Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

The Ocean
Phanerozoic I - Palaeozoic
Demo

Derdian
DNA
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

11/12/18
SCARLET AURA
Hail to You!

11/12/18
ADAESTUO
Krew Za Krew

13/12/18
MIND ENEMIES
Mind Enemies

14/12/18
CURRENTS
I Let The Devil In

15/12/18
SPEED KILLS
Speed Kills

15/12/18
YSENGRIN/STARGAZER
D.A.V.V.N.

21/12/18
BLOOD FEAST
Chopped, Diced and Sliced

21/12/18
JON SCHAFFER`S PURGATORY
Purgatory

21/12/18
WITCHING HOUR
...And Silent Grief Shadows the Passing Moon

23/12/18
MALVENTO/THE MAGIK WAY
Ars Regalis

CONCERTI

10/12/18
RISE OF THE NORTHSTAR + DOPE D.O.D.
LEGEND CLUB - MILANO

10/12/18
THE DEAD DAISIES
REVOLVER - SAN DONA DI PIAVE (VE)

11/12/18
CLUTCH
FABRIQUE - MILANO

11/12/18
H.E.A.T + ONE DESIRE + SHIRAZ LANE
LOCOMOTIV CLUB - BOLOGNA

14/12/18
EXODUS + SODOM + DEATH ANGEL + SUICIDAL ANGELS - MTV Headbangers Ball Tour
PHENOMENON - FONTANETO D'AGOGNA (NO)

14/12/18
NANOWAR OF STEEL
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

14/12/18
OPERATION MINDCRIME + GUEST
TEATRO CARIGNANO - GENOVA

14/12/18
NOVEMBRE + LES DISCRETS
ARCI TOM - MANTOVA

15/12/18
WITHIN TEMPTATION
FABRIQUE - MILANO

15/12/18
NANOWAR OF STEEL
REVOLVER CLUB - SAN DONA DI PIAVE (VE)

MEGADETH - Dave Mustaine, la biografia
26/01/2011 (17742 letture)
Occhi furbi, capelli rossi, un’ambizione smodata. Un ragazzo difficile dall’infanzia complicata, un’adolescenza costruita tra riff e sniffate, un’ascesa prepotente all’olimpo dell’heavy metal frenata da un carattere turbolento. Dal giorno in cui Dave Scott Mustaine fu messo alla porta dai Metallica, la sua vita non sarebbe più stata la stessa. La sua stessa ambizione si sarebbe rigirata in bulimica sete di vendetta, astio insanabile nei confronti di chi lo aveva ripudiato, invidia e gelosia a bruciare l’ammirazione genuina nei confronti di quella band e di quel ragazzo, James Alan Hetfield, da sempre considerato il suo rivale. L’altro gallo del pollaio. Cantanti, chitarristi, compositori, leaders: Mustaine ed Hetfield, così diversi eppure così uguali nella voglia di rivalsa sul mondo, legati da un’amicizia controversa finita spesso a cazzotti, poli opposti di uno stesso pianeta. Gomito a gomito sui palchi sudaticci della Bay Area, a sbraitare The Mechanix o Seek And Destroy, in quelle serate indimenticabili passate ad alternarsi il microfono ed una ridicola cintura col teschio luminoso, che doveva finire sulle braghe del mattatore di serata. Che non poteva essere lo stesso, non poteva: James e Dave Mustaine avevano un ego troppo ingombrante per accontentarsi di fare la controfigura, anche se all’inizio il biondino era assai timido e quasi si nascondeva, dietro al microfono, lasciando a Mustaine il compito di intrattenere il pubblico e tirare fuori gli attributi. Non poteva durare tanto: la goccia che fece traboccare il vaso fu l’ennesima sbronza, capitata a Mustaine nel momento peggiore: quando doveva condurre il furgoncino della band in un tratto notturno da Frisco a New York, ove il pacioso Jon Zazula aspettava quei ragazzacci per le registrazioni di Metal Up Your Ass, in seguito ribattezzato Kill’Em All. Mustaine perse il controllo del mezzo, portandolo fuori strada; l’indomani si risvegliò con le valigie già preparate dai suoi ormai ex compagni di band, e nel ritorno a Los Angeles maturò la decisione di mettere in piedi una sua band per riprendersi di diritto quanto gli era stato negato. Megadeth: un nome sussurato a denti stretti, grondando rabbia da ogni poro. Megadeth, una creatura nata da una costola dei Metallica, un progetto costruito apposta per inseguire e superare il titanico combo di Hetfield ed Ulrich, un’idea nata per caso, sbattendo un vaso di fiori in testa all’inquilino del piano di sotto, David Ellefson, perché questi suonava il basso a volume troppo alto per i nervi già tirati dell’isterico Mustaine.

Quel caratterino pepato se lo ritrovava da ragazzino, Mustaine, perché sebbene fosse nato in una famiglia abbastanza agiata, fu vittima degli abusi e delle violenze di un padre mentalmente instabile, schiavo dell’alcool, che costrinse la moglie al divorzio e morì quando il figlio era ancora bambino. Nonostante non fosse stato un buon padre, la sua morte mandò in depressione il piccolo Dave, che si sfogò imbracciando una chitarra elettrica ed avvicinandosi al rock. Aggressivo, intrattabile, divenne ancor più tremendo quando si innamorò della bottiglia, come il padre, e anche a causa dei suoi imprevedibili e frequenti sbalzi di umore iniziò a combinarne di tutti i colori. Musicalmente si dimostrò subito all’avanguardia, tecnico e velocissimo sulla sei corde come sarà, in seguito, nel licenziare i membri della sua band; la prima esperienza la ebbe nei Panic, gruppo dalla vita breve, ma il grande salto lo face quando rispose ad un annuncio di Lars Ulrich e si ritrovò ad essere il chitarrista solista dei neonati Metallica. Le risse, le dispute e gli aneddoti di quel periodo li conoscono anche i muri: particolarmente tartassato dal rosso chitarrista era il primo bassista Ron McGouvney, che lasciò la band dopo essersi visto versare della birra sul proprio basso, cosa che ne rese inutilizzabili i pick-up. La rissa più celebre resta quella con Hetfield a casa di McGouvney: Mustaine sciolse i suoi cani nell’auto del bassista, e questi ne imbrattarono i sedili con degli escrementi. Di fronte al rifiuto, da parte di Mustaine, di richiamare gli animali, Hetfield iniziò a prenderli a calci e ciò portò il rosso chitarrista a sferrare un violento pugno in faccia a James. Più volte fu sul punto di essere cacciato, Mustaine, ma i suoi piagnistei e le sue scuse lo tennero ancorato alla band fino al fatale incidente del furgoncino. Una volta, dopo uno show in un locale, si imbucò in cantina e si scolò diverse casse di birra, facendo cacciare la sua band in malo modo dal locale: eppure tutte le sue intemperanze, forse anche in luogo di un rapporto solido con il guru Cliff Burton, lo fecero durare più di quanto Ulrich avrebbe voluto. Era stato proprio Burton ad invocare il trasferimento a San Francisco, dove persisteva una scena thrash più solida e fervida, della sua nuova band: Mustaine fu alloggiato nella cantina di Mark Whittaker, un amico di Hetfield ed Ulrich che ospitò a causa sua gli altri due membri della band. I giorni della Bay Area furono splendidi, tra feste alcooliche, concerti memorabili, un’amicizia fantastica con tutte le altre band della scena ed un pugno di canzoni scritte assieme che furono di fatto il seme natale del thrash metal: Mustaine fu tra gli artefici di questo sound potente e veloce, basato su riff tronchi sparati a folle rapidità ed in sequenza ripetuta, contaminato dal punk e basato su una precisione d’esecuzione chirurgica. Hetfield e Mustaine costituivano una coppia stellare, ammirata ed invidiata da tutti: ma il rosso axeman era troppo 'personaggio’ per Ulrich, che vedeva incentrata tutta l’attenzione quasi esclusivamente sul chitarrista. Il rapporto, già rovinato dai litigi e dalle incomprensioni, era destinato a finire, e l’abuso di alcool e droghe accentuò il malessere. Non che gli altri Metallica andassero avanti a succhi di frutta, anzi: però Mustaine proprio non reggeva l’alcool, da ubriaco diventava una furia insostenibile e a forza di stanze sfasciate segnò la sua fine.

Occhi pieni di rabbia, l’ammirazione nascosta e l’odio rivelato in ogni intervista, ogni esibizione, ogni occasione: guerra ai Metallica, dichiarata, ribadita, ripetuta, ostentata album dopo album. Una guerra fatta a colpi di grandi dischi: i primi colpivano, i Megadeth rispondevano allo stesso modo. Il thrash ancora grossolano del debut Killing Is My Business And Business Is Good fu presto consacrato dalla strepitosa evoluzione tecnica e melodiche del colossale Peace Sells (1986), che di li a poco fu considerato uno dei quattro pilastri del thrash metal: la rincorsa di Mustaine era compiuta, la sua creatura era ora al fianco dei disprezzati Metallica. Dave Mustaine è da sempre un chitarrista eccezionale, tecnicamente dottissimo e capace di evoluzioni più complesse ed intricate rispetto a diversi suoi celebri colleghi, a partire dal suo ‘sostituto’ Kirk Hammett (un altro dei suoi ‘bersagli’, accusato di pochismo tecnico e capace, a detta di Mustaine, di saper solo reinterpretare le parti scritte da lui ai tempi dei Metallica): le trame stratificate dei Megadeth, l’enorme gusto melodico, gli assoli fulminanti, il riffing tonante e curatissimo, oltre alle variegate tecniche conosciute senza segreti rendono il rosso di La Mesa un vero mago della sei corde. La fine del decennio segnò per Dave dei gravi problemi dovuti alla droga (e fu anche arrestato per guida in stato d’ebbrezza) e per continui attriti con vari membri della sua band, cacciati con regolarità e senza mai poter vantare una line-up stabile. So Far, So Good, So What, ancora valido ma dal mood più melodico, fu seguito nel 1990 dal capolavoro massimo della band, Rust In Peace, sublime esternazione di un technical thrash intricato, forsennato, sopraffino, da delirio implacabile, da headbanging sfrenato ma per palati fini. Melodie ricercate, trame labirintiche, un chitarrismo torrenziale, quello di Marty Friedman e Dave Mustaine, che sigilla un disco perfetto. E segnò la fine di un’epoca: il confronto con i Metallica, affiancati anche in un tour europeo con grande clamore –e fu la prima volta che venne sotterrata l’ascia di guerra, pur con un Dave che definì la sua ex band come ‘antipasto’ del ‘piatto forte- non cessava, e il tentativo di emulazione portò Mustaine anche alla mossa più estrema: quella di abbandonare il thrash in favore di un heavy più melodico, con il solo obiettivo di bissare il successo miliardario del Black Album. La missione di album come Countdown To Extinction e Youthanasia riuscì, pur senza toccare le cifre mostruose del celebre collega dalla copertina nera. Gli anni ’90 videro un’involuzione commerciale assai preoccupante nello stile dei Megadeth, parallela ad una conversione totale nel carattere di Mustaine. con gli anni 2000 non c’è stato solo un ritorno al thrash, ma addirittura diverse frasi di ammirazione, stime e affetto nei confronti dei Metallica, rivali di una vita ora destinatari di elogi improbabili, nel bel mezzo di una conversione, anche spirituale, dell’eterno attaccabrighe dell’heavy metal. Ma le polemiche, gli attriti, le follie di Dave Scott Mustaine non sono legate ‘solo’ alla sua ex band. Bisogna fare dei passi indietro, per ricordare i conflitti con Kerry King degli Slayer (che nel 1984 fu addirittura chiamato a suonare nei Megadeth: ma dopo appena cinque concerti se ne andò definendo troppo spocchiosi e imperiosi i comportamenti di Mustaine, da allora frequentemente attaccato come ‘dittatore’), riemersi nel Clash Of The Titans del 1991, quando il rosso di La Mesa definì ‘povere’ le vendite della band di King in proporzione a quelle dei Megadeth. Pare ci siano stati anche scontri fisici con il singer Tom Araya, che definì Mustaine ‘omosessuale’ dopo esser stato invitato dal chitarrista a succhiargli i genitali. Diversi, poi, i musicisti cacciati dai Megadeth: il chitarrista Jeff Young fu accusato di corteggiare la ragazza del ‘boss’ Mustaine, l’altro guitar hero Marty Friedman fu allontanato per i suoi interessi musicali che tendevano a diventare troppo melodici (e Mustaine lo accusò del flop del modesto Risk, 1999). Chris Poland venne sbattuto fuori con l’accusa di aver venduto delle chitarre di Mustaine al fine di procurarsi i soldi per l’eroina, ma in questo caso il Nostro eroe aveva fin troppo ragione, inutile negarlo. Poland verrà riassunto nei ranghi della band nel 2004. Persino lo storico co-fondatore David Ellefson, che sembrava immune alle bizze del suo collega, fu allontanato, nel 2004, per diatribe contrattuali, salvo tornare nella band nel 2010 per una reunion in piena regola.

Tuttavia nella lunga carriera del rosso chitarrista non ci sono solo polemiche, litigi, astio e punzecchiature. L’epoca d’oro dei Megadeth è scandita da grandi dischi e grandissime canzoni, ma anche da liriche forti e piene di verità, spesso scomode, quasi sempre dirette ad attaccare il sistema politico. E’ in Peace Sells che si può iniziare a tastare con mano, forse, il meglio del Mustaine scrittore, a cominciare dalla titletrack, densa della consueta ironia, satira tesa a spiegare come sarebbe tanto facile mantenere la pace e la civile coesistenza, se solo lo si volesse: ‘Puoi dare un prezzo alla pace? La Pace è in vendita’. Le altre canzoni del disco parlano di storie, avvenimenti più o meno curiosi o grotteschi, ma ben tre sono collegate da un filone che ruota attorno a tematiche ‘sataniche’: The Conjuring narra di un ragazzo che stringe un patto col Diavolo, ma la cui anima era stata venduta a Satana già da suo padre, anni prima; Good Mourning/ Black Friday narra le crudezze del ‘Black Friday’, un evento del calendario satanico in cui gli adepti sono tenuti ad andare in giro per le strade ed uccidere quante più persone possibile per purificarsi; in Bad Omen, Mustaine mette in guardia i ragazzi che si avvicinano al mondo dell’occulto solo ‘per moda’, narrando di un individuo che si è unito a dei giovani satanisti ‘occasionali’ per poi ucciderli. In So Far, So Good, So What iniziano ad emergere le tematiche legate alla Guerra: è il caso di Set The World Afire, ma c’è anche spazio per il nichilismo (In My Darkest Hour, scritta per onorare la memoria di Cliff Burton e per incitare a non arrendersi di fronte alle avversità della vita), la protesta contro la censura del PMRC (Hook In Mouth) e un attacco al già citato chitarrista Poland (Liar). L’ineguagliato Rust In Peace è un piccolo bignami in cui è convertito tutto il Dave-pensiero. Holy Wars, The Punishment Due si scaglia contro il governo di George Bush, che scatenò la Guerra del Golfo attaccando il regime di Saddam Hussein, ritenuto lo ‘stronzo numero uno’ (‘Pazzi come me, che attraversano il mare E giungono in terre straniere. Chiedete alla massa in cosa credono: Uccidete per ordine di Dio?’). Dawn Patrol è un monito contro i danni che potrebbe arrecare il nucleare, mentre la grande titletrack sembra essere strutturata sul terrore di una nuova guerra mondiale (‘Sono un assassino nucleare, Io sono la stella polare, pronto per piombare quando premeranno un bottone/ Alti sacerdoti dell’ olocausto, fuoco dal mare; Un inverno nucleare sparge la malattia. Nel giorno del conflitto finale tutti pagheranno il prezzo: La terza guerra mondiale razzia la pace, si prende la vita’). Ma tutti i testi vergati dalla penna di Mustaine trasudano verità e astio nei confronti della classe governante e di quella militare: Hangar 18 parla di ‘banche dati computerizzate per governare il mondo’, additando la storia come ‘amnesia selettiva’: tra virtuosismi e assoli pazzeschi emerge la drammatica constatazione, ‘intelligenza militare, due parole che insieme non hanno senso’. Five Magic e Lucretia sono storie fantastiche, Tornado Of Souls parla delle relazioni interrotte e dei disagi relativi, mentre Poison Was The Cure è un pezzo in cui Mustaine parla dei suoi problemi con l’eroina. Anche i dischi degli anni ’90 e 2000, pur inferiori qualitativamente, mantengono liriche forti, piccanti e aspramente polemiche: politica, guerra, eutanasia, giorno del giudizio, religione, relazioni personali, droga, oscurità dell’anima, Stato, famiglia, ma anche riferimenti ad opere letterarie (persino ‘Il Signore degli Anelli’) sono solo alcune delle tematiche affrontate album dopo album dalla mente schietta, aperta e battagliera dell’implacabile Dave.

Non sarà un santo, ma non è nemmeno l’orco che in troppi cercano di descrivere. E’ un carattere forte, un ragazzino ribelle che è rimasto tale anche col passare degli anni. Un genio, di sicuro: uno dei padri del thrash, uno dei migliori chitarristi della scena, una fonte di aneddoti e racconti inesauribili. Ammirato, odiato, idolatrato, detestato, senza compromessi sempre, destinato a dividere. La recente conversione al cristianesimo, avvenuta dopo una lesione al braccio che nel 2002 rischiò quasi di sciogliere la sua band dopo qualche disco meno eccitante, ha portato preghiere e sensibilità nella vita di questa leggenda irrequieta: all’astio storico contro ogni politico esistente sulla faccia della terra ha affiancato un culto religioso davvero spiccato, tanto che ora rifiuta di presentarsi sul palco supportato da band sataniste; una volta ha obbligato i Dissection a non presentarsi ad un festival in Israele, un’altra non ha voluto calcare le assi del palco assieme ai Rotting Christ. La droga è solo il passato, un passato oscuro che aveva rischiato di portarselo tante volte all’inferno: alla fine degli anni ’80, Mustaine affrontò per la prima volta dei trattamenti di recupero per sconfiggere la dipendenza, ma ammise di avere delle crisi, con sedici o diciassette ricadute durante la cura. Qualcosa cambiò davvero dopo il matrimonio con Pamela Anne Casselberry (1991) e la nascita del figlio Justice un anno dopo; nel 2005 ha lanciato il Gigantour, un tour itinerante per il Nordamerica che si ponesse come alternativa all’Ozzfest europeo, e non ha mai smesso di rilasciare interviste bollenti e piccate, anche intrattenendo dibattiti concitati con gli interlocutori: negli anni ’90, intervistato da una celebre rivista italiana, attaccò i giornalisti che non condividevano qualche sua idea un pochino troppo fantasiosa (sosteneva che l’Italia fosse un paese felice a misura di famiglie, dove tutto pareva essere rose e fiori), sostenendo di essere la persona più adatta a giudicare, avendo girato il mondo e avendo visto le sofferenze della periferia americana o delle favelas brasiliane; intervista in cui, peraltro, sfogliava svogliatamente delle riviste sulla cui copertina figuravano i Megadeth, gentilmente raccolte per lui dalla povera giornalista ma lanciate per terra con superbia tra una domanda e l’altra. Non è facile descrivere il personaggio Mustaine a chi, eventualmente, non lo conoscesse affatto. Allora lasciamo che sia lui stesso a far emergere tutta la sua personalità attraverso questi stralci di intervista.

THRASH. “La cosa triste, ed è veramente strano, è che quando Kerry [King, nda] suonava nei Megadeth gli ho mostrato molto del mio stile. Kerry è un buon chitarrista, per la ritmica è un grande. Nei Metallica ero l'unico chitarrista, e molte delle mie caratteristiche sono state assorbite da James [Hetfield, nda]. Nei Megadeth è tutta farina del mio sacco, con delle mani prese in prestito che impararono quello che facevo. Considerando tutto questo, consapevole che suonerà del tutto arrogante, si può dire che ho influenzato direttamente tre band del Big Four. Sarebbe divertente poter osservare quello che ho fatto dall'alto e vedere le altre persone che ho influenzato”.

POLITICA. "I maggiori problemi li ho sempre avuti con i democratici. Negli anni '80 quella che ci odiava di più era la moglie di Al Gore, che ora va in giro a fare l'ecologista e a cercare di convincere il mondo che per risparmiare energia dovremmo non accendere più la luce!".

OBAMA (febbraio 2008). "Barack Obama? Uno con quel nome non lo voterei mai! Fa finta di essere un buon cristiano per acaparrarsi voti, mentre tutti sanno che è nato in una famiglia musulmana. Se salisse al potere la prima cosa che farebbe sarebbe di farci alleare con gli arabi e quelli di Hezbollah!"

GUERRE SANTE. "Stiamo facendo una guerra in Iraq senza senso. In Iraq c'era Saddam Hussein, certo, e lui era lo stronzo numero uno, ma le basi di Bin Laden sono in Arabia. E' da li che partono le "guerre sante", ed è da li che bisogna iniziare a bombardare!"

METALLICA. "Come sapete, i Metallica verranno introdotti nella Rock And Roll Hall Of Fame. Bene, è con gran rispetto che dico 'congratulazioni!'. Sono inoltre rimasto piacevolmente sorpreso del fatto che mi abbiano invitato alla festa pre-cerimonia della notte precedente e poi alla vera cerimonia. Sfortunatamente, come sapete, sarò in giro per un tour europeo e quindi non potrò partecipare. Vorrei comunque dire a Lars e James che sono molto orgoglioso di quanto avete raggiunto. Continuerò a pregare per il bene vostro e delle vostre famiglie, come ho sempre fatto. Grazie dell'invito e per aver pensato a me".

CENSURA. "Il nuovo ordine mondiale è convincere la gente che certe cose sono inevitabili, come l'invasione degli immigrati musulmani e i bavagli alla stampa... A me di entrare nei salotti buoni e di stringere la mano a qualche senatore non è mai fregato niente!".

SOGNI. "Cosa farei se avessi 20 mila dollari? Li investirei nei Megadeth. O li regalerei a qualche scuola, o allo sceriffo così compra qualche fucile in più per contrastare i criminali... Qualche anno fa avrei risposto che li avrei spesi in erba, ma ora ho capito che ci sono cose migliori da fare!"

APOCALISSE. "Siamo vicini alla fine. Nella Bibbia si trova la verità, ok? Beh, nel corso della mia vita ho già verificato la veridicità di alcune profezie scritte proprio in quel libro. Ad esempio, l'affermazione che Israele diventerà una nazione è divenuta realtà nel 1967. La prossima cosa che avverrà sarà la ricostruzione dei templi da parte degli ebrei, e poi apparirà l'Anticristo. Credo che questi avvenimenti siano ben più di un presagio".

CULTURA. "Siamo come una lunga fila di somari che camminano a testa bassa verso la fine. Ci troviamo in un momento di forte transizione. Ci dicono che va tutto a gonfie vele, che siamo in ripresa, che l'economia si sta fortificando nell'illusione che l'ottimismo riesca a domare la gente. Il problema è che ci stiamo abituando a questi toni e li accettiamo per sentirci più tranquilli. Anche a livello culturale ci stiamo uniformando. Per esempio, io adoro il Giappone. L'arte di preparare il the, l'atmosfera dei templi, il kimono e tutti gli aspetti caratteristici di quelle Terre stanno svanendo sotto gli occhi di tutti. Stiamo implodendo nella massa. Per me il concetto di razza non ha alcun significato, ma quando vado a Londra mi aspetto di incontrare inglesi, non indiani e nordafricani che si esprimono come gente del Bronx! Le mie canzoni e i testi servono per alimentare la discussione tra persone intelligenti".

ESSERI UMANI. "Qualche tempo fa conoscevo una ragazza della EMI che chiamava i suoi artisti 'prodotti'. Dannazione, io sono un uomo, una persona che ha delle necessità e pretende di essere ascoltato. Non accetto di essere considerato come un oggetto, pretendo un rapporto personale con chi si deve occupare della mia musica. E' la mia vita, Cristo, e non posso lasciarla nelle mani di uno che quando smetto di farlo guadagnare è capace di sbattermi in mezzo alla strada! I modelli di successo non ammettono debolezze. L'abuso della chirurgia estetica è un esempio coi fiocchi. Donne mediocri che si rifanno dalla testa ai piedi per rientrare in un modello di successo... Roba da farsi venire i brividi.... e i giovani sono educati da questi esempi".

INTERPRETAZIONI. "Essere frainteso attraverso i miei testi? L'ho sempre messo in preventivo: su 1000 persone ci saranno sempre 1000 pareri diversi, quindi è inutile perdere tempo a cercare di spiegarti!"

L’ultima scintilla, Mustaine l’ha scoccata nei confronti della Roadrunner, la ‘sua’ casa discografica, presso la quale è impegnato a pubblicare ancora un album: il chitarrista avrebbe dichiarato che preferirebbe andare in pensione, piuttosto che rinnovare il rapporto con la major a fine contratto, destando stupore tra fans e addetti ai lavori. Un vulcano che è destinato ad eruttare sempre e senza sosta, una miccia accesa che per fortuna colora le colonne dei giornali con dichiarazioni intriganti e mai banali. Uno che dice le cose in faccia, e questo non può che essere un merito, soprattutto nel mondo dell’heavy metal. Dave Mustaine oggi è un uomo realizzato. Cinquant’anni nel 2011, e non sentirli. Nei suoi occhi furbi e pieni di rabbia e voglia di giustizia brilla sempre una luce, quella della battaglia, quella della lotta. Occhi di tigre, mai domo, mai arreso al sistema. Si saranno attenuati i modi e i sentimenti, ma il vecchio thrasher di La Mesa è ancora vivo e fulgido sotto quella zazzera rossa e in quella voce nasale, ronzio di zanzara nelle orecchie dei potenti, dei traditori, degli ingiusti, dei disonesti.



lisablack
Sabato 24 Novembre 2018, 20.37.09
368
Ahaha battuta molto vera la mia!
Stagger Lee
Sabato 24 Novembre 2018, 18.45.51
367
Lisa n.350...tu mi hai fatto squartare dalle risate😂😂
lisablack
Venerdì 23 Novembre 2018, 17.52.45
366
Ahahah ragazzi che battute, bravi!
TheSkullBeneathTheSkin
Venerdì 23 Novembre 2018, 17.24.16
365
@No Fun: scusabilissimo, io è da stamattina che studio dove andare a scrivere "Good Mourning..."
No Fun
Venerdì 23 Novembre 2018, 17.16.56
364
Dal Black Album al Black Friday. Lo so è pessima però non ho resistito...
Silvia
Venerdì 23 Novembre 2018, 17.07.27
363
@Lisa i BG furono invitati al Nou Camp nel 2015 perche' fecero un concerto a Barcellona nel periodo in cui i Blaugrana vinsero la coppa UEFA (tour di Beyond the Red Mirror) quindi ne indossarono la maglia . Pero' Hansi tifa i due Borussia e Andre' Il Bayern Monaco @TheSkull, menomale capisco il tuo umorismo, hahaha!!! Dai scherzo
lisablack
Venerdì 23 Novembre 2018, 16.30.59
362
Ahahah TheSkull fortissimo! Il gobbo di Frisco ahaha, stupenda, ehi Silvia i Guardian con la maglia del Barcellona, molto strano! Ma non sono tedeschi di Germania eh?? Sarebbe più consono il Bayern..
TheSkullBeneathTheSkin
Venerdì 23 Novembre 2018, 16.05.12
361
@Silvia: tanto non mi fai paura, solo Lisablack ci riesce!
Silvia
Venerdì 23 Novembre 2018, 15.31.28
360
@TheSkull faccio finta di non aver letto... Comunque c'e una vecchia foto degli Exodus con la bandiera del Milan e una abbastanza recente dei Blind Guardian con la maglia del Barcellona... povera me ! Grande Lisa !
TheSkullBeneathTheSkin
Venerdì 23 Novembre 2018, 15.00.08
359
Interessante il diversivo in chiave pallonara... Rosso, di capelli, Nero, di umore... per zio Dave è del Milan! Linguaccia di fuori, vorrebbe sempre tutto per sè, alla prima avvisaglia di mezzo torto subito apriti cielo (Napster)... Lars è il gobbo-di-frisco
No Fun
Venerdì 23 Novembre 2018, 14.39.51
358
Lisablack #350 mi ha fatto morire
ObscureSolstice
Venerdì 23 Novembre 2018, 14.24.04
357
Hai il chiodo fisso. Come per il black album
lisablack
Giovedì 22 Novembre 2018, 20.03.26
356
Ci vuole una colletta per farlo arrivare alla fine del mese..eheh
lisablack
Giovedì 22 Novembre 2018, 20.00.16
355
Mustaine non è povero..Lars è povero!!!
nonnonchalance
Giovedì 22 Novembre 2018, 19.50.51
354
Mustaine è de 'a Lazio
ObscureSolstice
Giovedì 22 Novembre 2018, 19.18.12
353
@No Fun, purtroppo il gobbo dei gobbi lo vorrebbero far venire come presidente...una sciagura infinita. Sicuramente anche Mustaine è gobbo
No Fun
Giovedì 22 Novembre 2018, 19.09.53
352
Obscure Marotta dicono che venga all'Inter
ObscureSolstice
Giovedì 22 Novembre 2018, 19.05.29
351
Ma tu pensi che Mustaine sia povero?
lisablack
Giovedì 22 Novembre 2018, 18.47.35
350
È meglio stare lontani da Lars..specialmente quando ora a dicembre arriva la tredicesima ahahaah
ObscureSolstice
Giovedì 22 Novembre 2018, 17.13.58
349
Dave Mustaine ha la voce come mario giordano, avete notato. E poi è come Marotta, meglio starci lontano
ElectricVomit
Sabato 17 Novembre 2018, 8.53.48
348
#346+343: per me, assolutamente no. Non è che gli anni 90 hanno rappresentato i "veri" Metallica. Dai ragazzi. È una fase. Punto. Come è stata una fase quella thrash (in cui si sono dimostrati tra i pionieri) e come è una fase quella di adesso. Non c'è altro. Facessero solo cose che piacciono a loro, Lars suonerebbe la batteria come in una performance art (e forse lo fa già 😜, James canterebbe di barbecue e moto e Kirk si camufferebbe da mostro.
Philosopher3185
Venerdì 16 Novembre 2018, 23.24.12
347
a
lisablack
Venerdì 16 Novembre 2018, 19.35.46
346
Vitadathrasher non si sbaglia nel post sotto, purtroppo..
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 19.26.28
345
@Vitadathrasher penso anch'io che valga in generale ciò che dici. Non so dei Metallica perché non li ho seguiti fin là
Mulo
Venerdì 16 Novembre 2018, 19.24.35
344
Già i Metallica di fine anni ‘90 erano quelli di Load così come i Metallica delll’83 erano quelli di Kill em all. L’unico disco pianificato è quello nero del ‘91.
Vitadathrasher
Venerdì 16 Novembre 2018, 19.19.36
343
L'aspetto più curioso di una band è, cosa le piace davvero fare e suonare. Questo lo si vede, quando raggiungono l'apice del successo e quindi l'indipendenza economica, quindi la libertà di farsi scivolare di dosso tanti dictatct dei produttori ecc. I veri metallica infatti sono quelli di load, sia come look, come testi e come musica, Gangster anni 50, macchine anni 50, benzina, sgasate, sigari, ciuffi. Ovvero le loro passioni personali. (Youthanasia simil load ma molto meglio).
lisablack
Venerdì 16 Novembre 2018, 19.15.53
342
Mustaine secondo non doveva emulare i suoi amici, ma chissà' la casa discografica quanto li avrà' fatto il lavaggio del cervello! Della serie" facciamo così che stavolta si fa' il botto!"
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 19.15.53
341
Il mio precedente era x Mulo in risposta ai #337/338
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 19.14.35
340
Beh no ma ci sono tante imprese che non ambiscono a diventare grosse, proprio ciò che intendevo. Così come c'è chi rifila al cliente schifezze pur di vendere e chi ci tiene anche a offrire un buon servizio. Non implico assolutamente che sia il caso loro perché la musica è fondamentalmente gusto quindi il concetto di qualità è puramente soggettivo. Magari chi ama Enter Sandman penserà che Piranha sia un'autentica schifezza - delitto 🤣🤣🤣. (Questo x dire che non tutti pensano solo a vendere). Mustaine più che alle vendite forse pensava a vendicare lo smacco subito 😅
ObscureSolstice
Venerdì 16 Novembre 2018, 19.08.06
339
Lars = imprenditore; Mustaine = musicista; eh beh… come cambiano le attribuzioni
Mulo
Venerdì 16 Novembre 2018, 19.02.10
338
Mustaine ha sempre emulato artisticamente i suoi ex compagni,thrash/thrash,simil black album (Youthanasia),simil load (risk)
Mulo
Venerdì 16 Novembre 2018, 18.50.32
337
Crescere e acquisire nuovi fan/clienti/chiamali come vuoi è comune a qualsiasi attività imprenditoriale e tipica di chi vuole vivere con la musica.Chi non la pensa cos' è un hobbista (fa la musica x hobbie e se vende tanto meglio).
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 18.48.21
336
Certo è sintomatico che quando si parli dei Metallica post Justice il discorso verta sempre sulle vendite e mai sullo stile degli album. Comunque siamo sulla pagina di Mustaine 😅
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 18.45.22
335
@d.r.i. #330, ok allora abbiamo lo stesso punto di vista a riguardo. @Mulo #328, se arrivi a pianificare un album x sfondare nel mainstream penso sia ovvio continuare in quella direzione ma non tutti i gruppi cambiano drasticamente il loro songwriting x semplificare la proposta. X me Force of Habit non ha niente a che vedere col Black Album, è totalmente diverso anche come impostazione. @lisa giusto!
Mulo
Venerdì 16 Novembre 2018, 18.24.35
334
Il pubblico de Metallica erano thrasher e metallari,e i thrasher e metallari di fine anni '80 inizio '90 erano piuttosto oltranzisti e pezzi come Nothing dai Metallica non li aspettava nessuno.Invece quel disco lo hanno preso tutti,metallari e modaioli.Hanno fatto un miracolo.Prendi i Motley,il loro pubblico erano glammer e nel 94 hanno cambiato target,risultato?Flop.I Metallica fanbase di metallari e nel '91 cambiano target,risultato?un trionfo.Stessa mossa,solo che ai Motley è andata male.
tino
Venerdì 16 Novembre 2018, 18.19.13
333
Paragonare dyers eve a ungorgiven e' una mezza verità. Paragoniamo se vogliamo nothing e unforgiven a fade to Black, dyers eve magari a strugge within, hanno rallentato e' vero ma la potenza e' rimasta e i semi della melodia erano già piantati. Gli Exodus hanno sempre pestato
Mulo
Venerdì 16 Novembre 2018, 18.05.55
332
I Metallica erano i leader del thrash e dopo 4 dischi thrash se te ne esci con Nothing else matters i thrasher ti mandano a fare in culo.Ti mandano a fare in culo come hanno mdato a fare in culo Force of habit.Ai Metallica è andata bene che hanno raggiunto il manstream vendendo più di 20 milioni di copie con quel disco mentre gli altri thrasher che hanno voluto emularli hanno venduto manco 1/4 delle copie di quel disco.
d.r.i.
Venerdì 16 Novembre 2018, 18.00.57
331
@Mulo: appunto se passi da Dyers Eve a unforgiven quale delle due pensi sia più vendibile e passabile per radio? Per uscire fuori genere è come Britti che suona blues da Dio ma ha puntato su canzoni di facile impatto per vendere e non mi sembra una scelta così difficile e azzardata da fare.
d.r.i.
Venerdì 16 Novembre 2018, 17.56.41
330
@Silvia: per giusta chiusura al mondo intendevo dire che è giusto tutelarsi da ciò che è illegale proteggendo i propri interessi, la cosa divertente è che prima quando i diritti erano della casa discografica in toto professavano l'illegalità del bootleg. Questo non mi è piaciuto, preferisco uno (lo farei anche io) che dice che il proprio lavoro va pagato e non diffuso gratis. Per il discorso cambio di rotta ok ma sono appunto passati da una struttura complessa di composizione (per la nicchia metallara) a canzoni più easy listening e commerciali, passatemi il termine. Appunto per questo avevano preso Rock come produttore
lisablack
Venerdì 16 Novembre 2018, 17.55.38
329
I soldi sono importanti e piacciono a tutti, però l'unica cosa che conta è la salute..quella è avanti a tutto. Una volta persa nemmeno con 2000 miliardi, la ricompri ! Questo discorso vale per tutti, anche per i miliardari taccagni..possono comprarsi di tutto, tranne la salute..quella non ha prezzo!
Mulo
Venerdì 16 Novembre 2018, 17.41.41
328
Silvia però se vedi che ad ogni disco aumentano le vendite,le arene iniziano ad essere soul out ad ogni data,ti chiedono di apparire su media nazionali...Tu che fai?Ti fermi o cerchi di "spingere"x raggiungere sempre più persone?Ok dopo il black album sono impazziti ma erano già finanziariamente liberi e hanno fatto quello che gli passava x la mente (non capisco bene a che pro però)
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 17.22.36
327
Mah secondo me i soldi non sono tutto (non e' frase fatta, ve l'assicuro ), poi ognuno ha i suoi obiettivi e vive la vita come vuole. Lodare un gruppo solo perche' ha successo e soldi mi sembra riduttivo. Poi, che i Metallica siano riusciti ad emergere arrivando al mainstream non lo nega nessuno, che vendano ancora tanto idem e che abbiano avvicinato al metal tanti fuori dalla scena uguale. Anzi non ho letto un solo commento che ne criticasse il potere imprenditoriale... @Mulo, sono d'accordo col tuo #325, ricalca un mio commento precedente
ElectricVomit
Venerdì 16 Novembre 2018, 16.57.13
326
Quoto #324. C'è poco da fare: i soldi degli altri fanno sempre invidia. Lars ha tanti difetti a livello musicale, ma non a livello imprenditoriale. Difatti nell'ambiente pochissimi criticano il lato gestionale dei Metallica. Molti criticano quello artistico, ma gestionale no. Ricordo perfettamente un'intervista di Joey Jordison in cui, dopo aver lodato le qualità tecniche del buon danese (e che lo dica uno come lui non mi pare proprio una cazzata, benché sia quanto meno discutibile), ha sostenuto che Lars "è anche uno dei migliori businessmen che ci siano in questo settore musicale; è il cuore dei Metallica, perchè i Metallica regnano. Non ci sarà mai nessuno come loro e Lars ne è una parte fondamentale." Sono i fans che si picchiano parlando di valori del tutto intangibili e soggettivi che però vengono universalizzati come verità assolute. E i Metallica non sono coerenti, e si sono venduti, e hanno sbagliato l'acccordatura di mezzo tono, e nell'ultimo cd è maggiore l'influenza di Cristina D'Avena rispetto a Lorella Cuccarini... e basta! Nessuno di noi è nel settore come sono loro. Dal di dentro si rispetto (quasi) tutti. E' dal di fuori che ci sono quintali di merda buttati a destra e a manca.
Mulo
Venerdì 16 Novembre 2018, 16.45.27
325
d.r.i.,puoi prendere tutto lo staff che ti pare,ma NESSUNO sul pianeta terra sa se un disco sarà un flop o un successo!Il riscontro te li da sempre il mercato.....Specialmente se passi da pezzi come Dyers eve,Blackened a The Unforgiven/Nothing else matters..
ObscureSolstice
Venerdì 16 Novembre 2018, 16.22.00
324
Ma il fondatore dei Metallica chi è? Lars. Decide lui, non è che si pensa di entrare in una band di un altro e fare quel cavolo che vuoi, è come entrare in casa di un altro e fare quello che ti pare. Se poi lo pensate e vivete le band musicali da fuori come degli eroi fantasiosi di fumetti che compongono musica e sia vivere di aria, stenti e niente di niente è alquanto impossibile e appunto fantasioso, soltanto a far uscire un disco non viene rilasciato così dal nulla per grazia divina; probabilmente è l'ascoltatore che vorrebbe invidiosamente nel modo inverso guadagnare anche con la minima stupidaggine senza neanche aver iniziato, come mettersi su youtube per lucro a farsi vedere dal mondo: suonare, giocare e sparare cialtronerie per i follouer e altre menate per il guadagno che può mettersi in tasca quei cento o duecento euro ahah... oh, magari di più, e si diventa famosi senza fare niente e si diventa attori cinematografici (cit.). Intanto, invece, continuiamo a dare addosso ai Metallica. Nel periodo di Napster dopotutto, penso che gli rodeva un pò a tutte le band. Nessun artista (e sottolineo nessuno) escluso, senza che lascino per forza interviste, solo che ci si ricorda solo di Lars per le parole brusche contro pubblicate a quel programma sharing di musica, e ci si ricorda solo di quello : Napster > Lars, dove poi di programmi sharing di scaricamento musicale se ne sono moltiplicati sempre di più fino ad adesso. Provate ad andare da un artista con un suo album rimasterizzato a chiedere un autografo e vedete che cosa vi dice, o per un commerciante di vestiti/scarpe le taroccate dalla siberia o cina anche se poi le vendono anche come originali solo in questo caso, o gli uber di concorrenza per i taxi che gli fregano il lavoro, etc. insomma ognuno si interessa di quello che gli arreca danni di guadagno e del proprio sudore, è normale. Quindi, sfatiamo questa cosa di napster > Lars... aveva solo ragione, anche se poi a stare a scaricare lo fanno tutti perchè in atto pratico è diverso. I Metallica sono diventati l'invidia sociale alla fine, che Lars sia pieno di soldi, come o più di altri, è soltanto per il semplice fatto che E' il fondatore dell'unica band metal mondiale arrivata a quei livelli uscendo dalla nicchia, diventati conoscienza a tutti fuori dal mondo metal, a rendersi appetibile anche nelle radio nazionali come nessun'altro nel nostro genere. Non e' una colpa, sono divenuti affari dopodichè. E' automaticamente quello che Mustaine gli sarebbe piaciuto diventare, non ci prendiamo in giro, thrash si.. ma se riesci a guadagnarci sopra non è un male sempre facendo buona accettabile musica, è quello che vorrebbe il Mustaine-Willcock
ElectricVomit
Venerdì 16 Novembre 2018, 15.52.50
323
#320: Eh?! I Metallica venivano dal successo di Justice (oltre 1.7 milioni di copie vendute in meno di tre mesi) e dal Damaged Justice, probabilmente il loro miglior tour di sempre. Ma di che parliamo? Non è stato un rischio buttare sul mercato il Black Album, con Bobby-ciccio-Rock alla produzione e quella lagna di Nothing come ballatona piagnucolosa a spezzare i cuoricini dei metallari cuccioloni (sapete che non la soppprto)?! I Metallica erano al topo del thrash. I Megadeth avevano confermato la componente mainstream del geenre con Rust. Persino gli Slayer avevano realizzato il video di Seasons! E non è stato un azzardo buttare sul mercato un cd che rinnegava quasi completamente quello che avevi fatto prima, e per cui eri al top?!
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 15.46.20
322
@d.r.i., ma e' stato comunque un azzardo perche' cambiavano genere e pubblico a cui si rivolgevano. Non dimenticare che erano ammiratissimi e passarono da un songwriting molto complesso alle canzonette (senza offesa, non li sto denigrando, eh!), e fu anche questo che sbalordi' i vecchi fans. x il resto quotone, e' la stessa cosa che intendo io. Cosa vuoi dire pero' con "(giusta) chiusura al mondo"?
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 15.40.20
321
@Area, condivido i tuoi commenti, soprattutto cio' che dici sui grandi gruppi punk, e' una cosa che ho sempre pensato, con un "ma" perche' nonostante cio' non tutto gira attraverso le major. Ci sono gruppi che anche nel metal mantengono una dimensione underground o comunque non seguono i trends./// I Mineral erano un gruppo emo (x dirti, andavano in tour con i Jimmy Eat World et similia) che dopo un contratto con la Interscope mollarono tutto perche' non si ritrovavano in quello stile di vita (scusa rettifico, ebbero il contratto ma non lo portarono a termine)./// Dai ti considero io, accontentati, hahaha!!! Scherzo!
d.r.i.
Venerdì 16 Novembre 2018, 15.29.25
320
No ma veramente pensate che il black album di un azzardo? Cioè hanno preso tutto l'entourage noto per monetizzare tutto e per cosa? Cioè avevano ottime canzoni "commerciali" per così dire ed era un salto nel vuoto? Mi piacerebbe avere il culo coperto come loro quando voglio fare un salto nel vuoto. Per il discorso coerenza per me un minimo ci vuole, cioè un conto è passare dalla libertà totale della musica ad una (giusta) chiusura al mondo, altro discorso sarebbe se non si fossero professati come appena detto (es. Nergal che è sempre stato con idee da imprenditore). È un po come candidarsi per un partito, essere eletto e poi per i propri interessi passare al lato opposto. Poi non mi permetto di criticare la loro capacità di monetizzare, è il loro lavoro.
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 15.09.27
319
Hahaha, grazie @Electric! Ma lisa e' una grande quindi va bene lei al top!
Area
Venerdì 16 Novembre 2018, 15.08.31
318
@Mulo, guarda putroppo ce ne sono ancora parecchi che davvero pensano che i gruppi Metal fanno quel che fanno per la gloria del metallo e per i loro fans... Molti non sanno o fan finta di non sapere che se non fosse stato per le Major i dischi degli Iron Maiden e tanti gruppi Metal non sarebbero mai usciti fuori dall'Inghilterra o dagli Stati Uniti.... probabilmente gruppi come Iron Maiden o Saxon non sarebbero nemmeno usciti fuori dall'Area Londinese. E uno può dirmi... "Eh e il Punk? Lì tutta indipendenza" Balle! I primi dischi Punk tipo Sex Pistols, Ramones, Clash, Damned sono usciti tutti per le Major... le etichette indipendenti sono venute dopo e comunque anche in quel caso le piccole etichette senza un buon contratto di distribuzione capillare e mondiale non riesco ad arrivare a nessuno.
Area
Venerdì 16 Novembre 2018, 15.01.38
317
@Silvia, guarda putroppo i Mineral non li conosco, ai Green Day venne recriminato il successo soltanto da chi faceva un certo tipo di Punk (soprattutto Hardcore, Street Punk e gente che si rifaceva al punk dei 70) ma non da tutta la scena, loro sono ancora amici con gran parte dei gruppi californiani con cui suonavano abitualmente (Rancid, Nofx, Offspring e anche diversa gente della decade precedente). Gran parte delle band che fecere inizialmente dischi per la Lookout e la Epitaph hanno poi avuto le loro stesse possibilità e hanno fatto un successo quasi pari al loro vedi gli Offspring appunto e persino i Bad Religion a un certo punto si accasarono alla major. Guarda Pink Bubbles degli Helloween a me non é piaciuto, però li ritenevo così bravi che per me con Chameleon sono riusciti a fare bene anche del Pop. D'altronde loro da buoni Beatles fans volevano fare il loro White Album @ElectricVomit, il fatto che non mi consideri fa sentire trascurato XD jajaja
ElectricVomit
Venerdì 16 Novembre 2018, 14.39.49
316
Silvia, figurati. Io leggo con attenzioni tutti i post ai quali rispondo. Sai che lisablack è tra i top 3 dei commentatori che leggo (insieme a Thrasher e Oudeis), ma stai scalando la classifica!
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 14.04.37
315
@Electric, (e Mulo) sul fatto che fosse un azzardo e che presero un grosso rischio e' sicuro! Es. agli Helloween con Pink Bubbles non ando' altrettanto bene! E infatti io mollai entrambi i gruppi, hahaha! Pero' pero' poi quando ascoltai Masters of the Rings ritornai a seguire gli Helloween. Come detto anche nell'altro topic la proposta musicale non ha niente a che vedere con questo discorso. Io facevo una chiacchierata *sull'atteggiamento*... mi fa piacere vedere ancora altri gruppi che ci tengono a portare avanti certi discorsi ma ovviamente non e' che non ascolto qualcosa se e' commerciale, x me non ha senso. Poi sul discorso imprenditoriale che citi niente da dire./// Mi fa piacere che non mi consideri oltranzista e che leggi bene quello che scrivo!!! Perche' spesso x la fretta di leggere non ci si capisce ...
Mulo
Venerdì 16 Novembre 2018, 13.41.18
314
Già,pubblicare un disco come il Black Album nel 1991 era un azzardo (infatti Megadeth esclusi,gli altri thrasher che hanno provato ad "emularlo"hanno floppato nelle vendite).Fare un album sullo stile di Master/Justice era più sicuro commercialmente parlano in quel periodo (il thrash nn era ancora in crisi,basti pensare ne 1990 quanti bei dischi erano usciti).
ElectricVomit
Venerdì 16 Novembre 2018, 13.34.35
313
Silvia, scusa, ma il tuo discorso non considera un elemento che, preso in considerazione, ti farà osservare la questione da un altro pdv: i Metallica (oh, che devo farci, sono sempre loro a far casino!) quando hanno pubblicato il Black Album (che come sapete io non apprezzo) NON sapevano ome sarebbe stato accolto e quanto avrebbe venduto. Ripeto, NON lo sapevano. Lo stesso dicasi per Loado, Reload, St. Anger, ecc. Da imprenditori quali sono hanno fatto un investimento che è andato a buon fine, assumendosi un rischio clamoroso. Buon per loro! Se li meritano i soldi che hanno fatto, anche se molti oltranzisti continueranno con 'sta menata che non sono più fedeli a loro stessi, e bla, bla, bla (Silvia, tu non sei un'oltranzista, non temere). Non hanno rubato, né hanno mentito. Il Black Album, se a uno faceva schifo (come a me), poteva restare invenduto. Nessuno ha obbligato nessun altro all'acquisto. Buona parte delle critiche di questa natura sono fatte a posteriori. Ma a priori nessuno sapeva come sarebbe andata.
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 13.32.24
312
Mulo certo che no, si matura e si cambia, infatti non intendo dire che non si possa cambiare (follia!) ma che "Poi certo si puo' anche cambiare idea, chiaro, ma dopo aver sbandierato l'anticommercialita' aspettarsi le critiche e' il minimo, penso" come ho gia' detto. Questo x spiegare perche' tanta delusione da parte di certi fans. Come i Green Day, vivevano in un collettivo, vivevano da punk e poi andando su major sono stati bersagliati. Chiaro! Poi ovvio che se volevano un certo salto hanno fatto benissimo. /// Ci sono stati pero' anche gruppi come i Mineral che hanno rifiutato un grosso contratto perche' non erano interessati a quella vita (@Area forse tu ricordi questa cosa). Anche Damon Albarn dei Blur/Gorillaz non ha permesso che i suoi pezzi venissero usati su Glee perche' contrario a quei programmi x principio./// Detto questo, tutto cio' non c'entra con l'ascolto della musica, sia chiaro!
Mulo
Venerdì 16 Novembre 2018, 13.10.32
311
Silvia ma tu ragioni/la pensi ancora come a 18/22 anni?Spero di no.....Quando ti trovi come i Metallica nel 1988 in piena ascesa che fai,provi a "spingere"facendo videoclip e apparendo su media nazionali come MTVo scegli di restare "duro/puro"trovandoti un lavoro in fabbrica da affiancare alla musica? Anche perchè a certi livelli e con le major devi fare come dicono loro altrimenti quella è la porta.O non firmi con le major e resti "piccolo"o devi scendere a compromessi.....
Area
Venerdì 16 Novembre 2018, 13.04.43
310
@d.r.i., no beh fermo... non hai capito tutto quello che intendevo, dalla vendita dei dischi ancora qualcosa ci guadagnano visto che da anni escono ristampe su ristampe su Vinile di un po tutti e il CD che viene dato per spacciato da 21 anni é ancora lì che viene pubblicato... poi beh é vero che fanno tour su tour e c'é anche altro merch. Io facevo riferimento al fatto che i siti "illegali" vengono costantemente bloccati e chiusi giornalmente, ma se volessero appena appena un po di più bloccavano per sempre già prima e varavano decreti su decreti e leggi ad hoc. Oggi poi su un certo sito internet famoso per i video se posti roba protetta da copyright per evitare il blocco e la cancellazione del video devi avere la concessione di licenza dell'etichetta...
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 13.04.43
309
Ok qui andiamo in discorsi di etica/morale troppo OT pero' io penso che non a tutti interessi navigare nell'oro, ci sono persone che hanno altre priorita' e anche artisti che fanno altre scelte. Tutto questo, chiaro, non c'entra niente col cambiamento dei Metallica, ovviamente (e banalmente ) uno fa cio' che che vuole ed e' ovvio che si puo' cambiare idea certo. Ma ripeto, se poi arrivano le critiche non e' una sorpresa. Tutto qua
Area
Venerdì 16 Novembre 2018, 12.55.52
308
Io se mi fossi fatto i soldi di Davide e soprattutto dei Metallica... pensavo prima di tutto a sistemarmi a me, poi sistemavo le persone della mia famiglia a me più care e poi facevo tutto il resto.... e dando la massima attenzione ai consigli del manager e dei direttori artistici. Poi comunque ripeto... Chi erano i Megadeth e i Metallica ieri? Dei ragazzi adolescenti con un sogno che ce l'han fatta. Chi sono oggi? Persone di mezza età che fan gli imprenditori e che sono padri di famiglia, qualcuno di loro oggi ha pure dei nipoti.
Mulo
Venerdì 16 Novembre 2018, 12.45.16
307
Tutto marketing no perchè il concetto di posizionamento sul mercato era stato presentato nel 1981 da Jack Trout e Al Ries...Impossibile che lo conoscessero (anche se hanno azzeccato in pieno x caso il loro posizionamento).Ci credevano davvero in quello che dicevano,ma erano dei ragazzini di 20/22 anni,l'essere umano è in continua evoluzione.PEnsa che io ragiono diversamente rispetto ad un anno fa,figuriamopci un artista...
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 12.22.03
306
@Electric, io penso che se una persona vada contro i propri principi affermati con tanta fermezza significa che non ci credeva veramente o che era tutto marketing come diceva Mulo. Poi certo si puo' anche cambiare idea, chiaro, ma dopo aver sbandierato l'anticommercialita' aspettarsi le critiche e' il minimo, penso./// Che c'entra la beneficienza? Si possono fare i soldi senza necessariamente svendersi, ci sono tanti esempi di artisti (o di imprenditori in altri settori) in questo senso. Cmq so che non la pensi cosi', ci mancherebbe, non voglio convincerti altrimenti riparte un loop gigante, hahaha!
ElectricVomit
Venerdì 16 Novembre 2018, 12.07.35
305
ERRATA CORRIGE: #291
ElectricVomit
Venerdì 16 Novembre 2018, 12.06.56
304
#391: è stato lungimirante nel ribadire che i diritti d'autore hanno un senso se vengono rispettati. Certo, ad inizio anni 80 erano contro il capitalismo, e con ciò? Questa affermazione rientra in quel macro-universo tematico della presunta intoccabilità della coerenza. Discorso, che più e più volte, ho detto che per me non ha senso. Ci si evolve, in tutto. Punto. E vorrei vedere quanti di noi (mi ci metto in mezzo) di fronte ai guadagni dei Metallica, pur avendo professato la correttezza della lotta al sistema, devolverebbero tutto in beneficenza. Tutti abili a fare i moralisti coi soldi degli altri. Di San Francesco ce n'è stato uno, e uno soltanto.
Mulo
Venerdì 16 Novembre 2018, 11.31.29
303
Tra l'altro a chi acquista il biglietto x la data dell' 8 maggio 2019 viene ragalata una copia di Hardwired..... Marketing a risposta diretta puro e semplice x vendere più biglietti possibili....Tutti vivono di concerti.
lisablack
Venerdì 16 Novembre 2018, 11.20.09
302
Certo, è proprio un lavoro come un'altro. Al di la' di quello che fanno loro, che suonano, è un lavoro anche per tutte le persone, che vivono in questo mondo, organizzare tour, montare e smontare attrezzature per il palcoscenico, e poi tanti che sono dietro le quinte, che si occupano di loro..tutto un giro di lavoro enorme..
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 10.56.16
301
@Area, hai ragione, bisogna avere attitudine imprenditoriale, tranne i casi in cui i musicisti lo fanno piu' o meno come hobby perche' hanno altri lavori che permettono di vivere a prescindere dalle vendite. In questo senso ammiro molto Tom Araya che parla schietto quando dice che agli inizi e' tutto cuore e passione ma dopo diventa un lavoro come un altro e quoto d.r.i. in tutto. Infatti se notate ora i tour sono estesi e le band ne fanno sempre piu'. @Lisa #295, esattissimo, MegaDave deve avere cio' che gli spetta! PS: oggi anche il volontariato e' spesso pagato
lisablack
Venerdì 16 Novembre 2018, 10.49.28
300
Infatti. Hanno anche delle spese, questo non c'è dubbio, ma la loro vita è sistemata, nel senso che problemi di quattrini non ce ne sono. Avranno altri problemi, son persone pure loro con le loro debolezze e tutto il resto..ma il discorso "money " è sicuro.
d.r.i.
Venerdì 16 Novembre 2018, 10.41.02
299
Lisa fidati, non guadagnano dai dischi. Ho letto per esempio di alcuni dischi di Madonna in perdita nel rapporto soldi spesi per produrlo e pubblicizzarlo/introiti dalle vendite. Poi i soldi ne hanno a palate, basta vedere il costo dei loro concerti e tutto ciò che ci gira intorno.
lisablack
Venerdì 16 Novembre 2018, 10.35.15
298
Ma che cazzo di problemi hanno? Non saranno ricchi come Trump, ma non mi fate credere che vanno a finire sulla strada a far l'elemosina..perché son cazzate. Avranno sempre un guadagno, finché i loro dischi sono in commercio, ci sono i diritti d'autore..e tutto il resto. Poi se sono imbecilli e bruciano tutto ciò che hanno guadagnato, allora s'arrangiano..
d.r.i
Venerdì 16 Novembre 2018, 10.31.12
297
Io mai oserei criticare un musicista che cerca di guadagnare soldi dalla sua passione, anzi spererei che tutti potessero trarne ritorni economici per poter quantomeno campare. Quoto Area #292, sono le stesse case discografiche e gli stessi musicisti a cui fa comodo il download perchè, come già detto, campano con altro e non certo con la vendita dei cd. E' addirittura noto che per i grandissimi musicisti, non in campo metal, la spesa sostenuta per la pubblicità del disco e per tutto ciò che ne sta dietro e maggiore degli introiti della vendita stessa. Però questa è un investimento per poi fare un tour mondiale dove tutto ciò ceh viene fatto i fan lo pagano a peso d'oro (prezzo biglietti, gadget, meet and greet, ecc ecc)
Area
Venerdì 16 Novembre 2018, 10.23.07
296
@Silvia, Erano contro il capitalismo da giovanissimi, poi quando sono arrivati i Big Money (meritatissimi tra l'altro) si saranno resi conto che la musica come tutto il divertimento in se é un "lusso" e di conseguenza un lavoro. Cioé tanto per farvi capire.... in Italia un album che esce per una Major costa 5.000 euro di realizzazzione e spesso si sfora, negli Stati Uniti una cifra molto molto più grossa.... ditemi voi se uno non deve ragionare con il piglio da imprenditore/industriale. @lisablack, guarda sono discorsi semi inutili e superficiali ma... credo e spero che neanche Davide ha problemi con per la vecchiaia. I vecchi dischi hanno avuto certificazioni di oro e di platino e ancora oggi son dischi che vendono.
lisablack
Venerdì 16 Novembre 2018, 10.13.47
295
Lo so benissimo che tutti i musicisti lo fanno per lavoro ed è giusto che ci sia un guadagno..il volontariato esiste solo in ambulanza come ho fatto io per 15 anni !!! Il mio discorso era un'altro..se Mustaine è vero che deve aver quattrini, inutile fare i taccagni, deve avere ciò che gli spetta. Tanto Lars problemi per la vecchiaia, non ne ha..
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 10.02.28
294
@Area quoto il 292
Silvia
Venerdì 16 Novembre 2018, 10.01.32
293
@Electric, infatti il problema non e’ fare i soldi ma il fatto che (come dice d.r.i.) viene fatto da una band che criticava il capitalismo e si comportava di conseguenza... cioe’ non solo parole (ne abbiamo parlato diffusamente da poco sotto il live report dei Metallica) @d.r.i., e’ vero che sono sorti altri siti ma il concetto e’ quello del Napster. Neppure io supporto i meet and greet etc etc. e critico ferocemente il cambio di atteggiamento, una delusione incredibile ai tempi 😅
Area
Venerdì 16 Novembre 2018, 9.55.04
292
@d.r.i, sono comunque tutte robe che vengono bloccate senza problemi, se l'industria musicali lo volesse potrebbe bloccare tutto quanto... io sinceramente ci spero. Per fortuna in questi ultimi 10/15 anni la gente si é riaffezionata al Vinile e sta succedendo una cosa simile con i CD. Chi non vorrà comprare dovrà affidarsi alle piattaforme legali a mo di contentino.
d.r.i.
Venerdì 16 Novembre 2018, 9.48.03
291
Talmente lungimirante che grazie alla chiusura del pur sempre monitorato Napster sono stati aperti miriadi di siti illegali. Detto ciò vorrei ricordare che Lars e compagnia bella erano i primi promotori dell'idea della musica libera e del bootleg, bel cambio di rotta eh. Poi i gruppi campano più con i live e puttanate tipo il meet and greet a pagamento che con gli esigui diritti di autore.
Area
Venerdì 16 Novembre 2018, 9.46.42
290
@ElectrictVomit, completamente d'accordo con il tuo discorso! L'ho detto mille volte ma nessuno qui ha praticamente mai capito. C'é gente che veramente pensa che i Musicisti in generale facciano musica solamente per piacere o nel caso del metal per la gloria del metallo... bah!!!
ElectricVomit
Venerdì 16 Novembre 2018, 9.39.55
289
Su Napster, Lars è stato lungimirante. C'è poco da dire. La maggior parte dei musicisti che all'epoca non si sono espressi per difenderlo, oggi campano grazie ai quintali di m***a che il buon danese si è preso in quel periodo. E comunque, quando parliamo (male) della concezione capitalistica che i Metallica, o altri gruppi, hanno della loro creatura musicale, dobbiamo contestualizzare il discorso. Chiunque abbia vissuto un certo periodo negli USA sa bene che tutto è business. E sa anche bene che non è un male. Noi europei abbiamo una visione più "moraleggiante" del far soldi. Ma non è mica un delitto. Per i musicisti la musica è un lavoro. Un lavoro molto particolare, d'accordo, ma sempre un lavoro. Ci pagano le tasse e lo usano per mantenersi.
Silvia
Giovedì 15 Novembre 2018, 22.04.29
288
A proposito di Napster ricordo che ovviamente la gente era sul piede di guerra ma a dire il vero in quel caso Lars si dimostrò ancora una volta un grande imprenditore perché capì che quello era il primo passo verso il crollo delle vendite...
Philospher3185
Giovedì 15 Novembre 2018, 21.53.51
287
@Vitadathrasher;ci credo! io sono giovane..ma ho letto molto della storia del metal,e ricordo infatti sta storia di Napster..e pensare che oggi oramai puoi scaricare ogni ben di dio! per quanto riguarda il discorso dignita',i Megadeth per me ne sono usciti meglio dagli anni90 a oggi e si sono ripresi alla grande.Album come endgame e l'ultimo sono davvero validi..death magnetic e l'ultimo contengono due o tre pezzi carini ma per il resto sono di un piatto e uno sciatto..oramai l'ispirazione è sparita
Vitadathrasher
Giovedì 15 Novembre 2018, 20.53.22
286
Ricordo ai tempi di napster come gli rodeva........
lisablack
Giovedì 15 Novembre 2018, 19.31.58
285
Lui è il "business man " per eccellenza..se Mustaine deve aver soldi da lui, ci rinunci pure, è una perdita di tempo!
Philospher3185
Giovedì 15 Novembre 2018, 19.09.48
284
Quoto il parere delle due Lise..Hetfield lo da meno a vedere il discorso dei soldi ma Ulrich è scandaloso..
Silvia
Mercoledì 14 Novembre 2018, 13.22.06
283
No no 😅, con "x il gusto" intendevo contrapporre chi beve x piacere, scegliendo ciò che assapora rispetto a chi ingurgita qualunque bevanda alcolica magari col solo fine di farsi a pezzi
ElectricVomit
Mercoledì 14 Novembre 2018, 13.11.38
282
Ho presente il backstage del dvd del Big 4 in cui Dave si beve una birra in lattina sostenendo che non c'erano pericoli: era analcolica. Mah. Le capisco poco queste scelte. E la storia del bere alcolici senza alcol, per il gusto, mi lascia perplesso. Ieri al supermercato ho beccato la birra dei Motorhead. Coerente!
Silvia
Mercoledì 14 Novembre 2018, 12.20.50
281
@tino cio’ che dici è purtroppo vero x chi soffre di alcolismo ma in un’intervista recente Dave diceva di riuscire a controllarsi e bere moderatamente
Mulo
Mercoledì 14 Novembre 2018, 12.19.04
280
Solo 20 milioni di dollari?Capisco perchè è sempre così incacchiato con i metallica .Scherzi a parte fa bene a non cedere i diritti,i dischi dei Metallica vendono sempre benissimo e lui si porta a casa belle royalties ogni anno...
tino
Mercoledì 14 Novembre 2018, 12.15.03
279
Attenzione a non entrare nel gergo americano per ciò che riguarda gli alcolici. I popoli anglosassoni, nordici in genere (e anche russi) consumano bevande alcooliche senza ritegno senza godersi nulla, non sanno autocontrollarsi quindi spesso passano dall’alcolismo h24 alla sobrietà totale, non hanno il senso del bersi un bicchier di vino a tavola o una birra alla sera per godersi il piacere e rilassarsi, il senso del “sober” è quello, non c’è la via di mezzo fra l’alcolista e l’astemio e questo è un grosso limite perché si perde un enorme piacere
Silvia
Mercoledì 14 Novembre 2018, 12.01.01
278
@Electric, anch'io sono sobria ma ti assicuro che so riconoscere un ottimo vino (e sono super esigente negli abbinamenti col cibo, x la serie poco ma buono! ). Anzi forse noi siamo i piu' indicati perche' gli alcolici ci interessano piu' x il gusto che x l'effetto (scherzo!). @tino, si' sotto da quel punto di vista hai ragione, ci vanno a nozze i media
ElectricVomit
Mercoledì 14 Novembre 2018, 11.53.18
277
Sapevo che avevano la birra e che Ellefson produceva un caffè. Il vino mi mancava. Ma essendo sobrio, Dave come capisce se sta mettendo in commercio robaccia o no?! (La domanda è ironico-retorica).
tino
Mercoledì 14 Novembre 2018, 11.52.14
276
sicuramente ma spesso le notizie sono ingigantite dai tam tam mediatici, il senso era quello, l'eterna guerra con i metallica
Silvia
Mercoledì 14 Novembre 2018, 11.48.58
275
Non sono beghe da social, il Musta ha posto il veto alla pubblicazione della demo extended perche' non vuole svendere i suoi credits (a chi non ne avrebbe diritto a quanto pare )
tino
Mercoledì 14 Novembre 2018, 11.45.47
274
Mah secondo me certe notizie sono ingigantite specie adesso con i social, Mustaine si è riappacificato con i vecchi rivali e non penso abbiano ancora beghe legali, specie con materiale vecchio di quarant’anni, i soldi non li ha vinti alla lotteria ieri ma ce li ha da decenni, in un paese dove basta dire beo per mettere tutto in mano agli avvocati, e gli avvocati si pagano con i soldi quindi se guerra c’è stata per certi diritti questa è già acqua passata. Per il discorso mantenimento famiglia e benessere, beh parliamo di un uomo che ha un patrimonio personale di 20 milioni di dollari (contro i 300 milioni di james, i 200 di lars e kirk e i 40 di jason), sicuramente avrà anche investimenti e altre attività parallele e la loro famiglia avrà anche entrate sue, non penso che avrà (avranno) problemi quando smetterà l’attività, ma penso che come tutti gli artisti semplicemente non smetterà, non tanto per i soldi ma per la passione.
Silvia
Mercoledì 14 Novembre 2018, 11.18.56
273
E' vero, ma Dave e' un imprenditore di successo anche in altri settori totalmente estranei alla musica (ho letto che ha ottenuto dei premi x il suo vino l'anno scorso ) quindi penso che il suo puntare i piedi sia una questione di principio, anche perche' non penso che la demo possa avere un successo commerciale fondamentale.
un max diverso
Mercoledì 14 Novembre 2018, 11.07.13
272
il discorso "tanto non ha bisogno di soldi" lo sento spesso quando si parla di musicisti ricchi o benestanti: a parte il fatto che lo stile di vita che mantengono loro e famiglia ha un costo ben diverso da quello di una famiglia comune, resta il fatto che non è che Dave potrà continuare in eterno a fare dischi e concerti e quando smetterà gli unici introiti che gli rimarranno sono i diritti dei brani. e mi pare abbastanza evidente che il catalogo storico (in cui rientrano anche i 4 brani dei Metallica) sia quello che continua a portare soldi. al momento di sicuro i soldi non gli mancano ma è ragionevole che pensi a come mantenersi in futuro.
Silvia
Mercoledì 14 Novembre 2018, 9.43.24
271
X quanto riguarda la stampa della demo versione “extended” dei Metallica il braccio di ferro nasce dal fatto che Lars sta cercando di convincere Mustaine a cedergli i diritti su pezzi come Phantom Lord e Metal Militia che (secondo l’ultima intervista di MegaDave) sono stati scritti 50/50 da Dave e James. Quindi Lars non avrebbe diritti ma li vuole comunque! Secondo me Dave non dovrebbe cedere almeno x una questione di principio, tanto non ha certo bisogno di soldi 😅
lisablack
Mercoledì 14 Novembre 2018, 6.19.30
270
Devono dare ciò che spetta a Mustaine, senza se' e senza ma. Ma se comanda Ulrich la vedo dura..è più legato al quattrino che a sua madre!
Philosopher3185
Mercoledì 14 Novembre 2018, 1.29.39
269
non si tratta di essere taccagni,ma di giustizia..4 brani di kill em all li ha scritti lui!gli ultimi album dei Megadeth sono davvero validi;non vorrai paragonarmi death magnetic o l ultimo album dei Metallica,con endgame e dystopia?quest ultimo e' ottimo..mustaine ha messo su una formazione di tutto rispetto!i metallica dal vivo sono sempre eccezionali ma e' dal 1991 che non fanno un disco a modo... PS.io rispetto tutti gli animali,ma i gatti proprio li adoro!
ObscureSolstice
Mercoledì 14 Novembre 2018, 0.28.26
268
Philosopher, anche i cinesi adorano i gatti, i cani e il mondo animale come l'ambiente...è appurato... Cosa dovrebbero pagare a Newsted allora. Questo Mustaine che taccagno, ancora che va in cerca di soldi, ma non rompere e pensa a fare un buon disco coi Megadeth piuttosto
Philosopher3185
Lunedì 12 Novembre 2018, 22.53.44
267
Qualche giorno fa,ho letto un articolo di Kirk Hammett in cui lui ha affermato cio' che ho detto io..è stato un bel gesto quello di Hammett,ha compreso perfettamente il dolore e il senso di sconfitta di Mustaine,la suonata di qualche anno fa è stata pensata anche per riappacificarsi,se non fosse venuta fuori la questione della ristampa del demo No life til Leather,visto che quello stronzo di Ulrich non vuole pagare i diritti di alcuni brani a Mustaine! come se i Metallica avessero' ancora bisogno di soldi! non voglio essere di parte ma Mustaine qui' ha ragione..
Philosopher3185
Giovedì 8 Novembre 2018, 18.19.07
266
@ObscureSolstice;infatti io adoro i gatti!ahah scherzi a parte,e' vero che ci sono band piu' importanti dei Megadeth.A livello di chitarrista pero' poco da criticare.cmq ha ragione mustaine a non permettere lq ristampa del demo dei metallica,non puo non pagargli i crediti!su questo ha ragione..ulrich e' un paraculo mezzo pippato.hetfield ha piu dignita' e buon senso
tino
Giovedì 8 Novembre 2018, 15.17.32
265
c'entrano anche il look e i capelli per il fascino del personaggio...è sempre stato un punto di riferimento anche estetico, un vero thrasher, ora a quasi sessant'anni è signorile, senza tatuaggi, piercing, barbe strane, ma è comunque ancora un metallaro da paura
Silvia
Giovedì 8 Novembre 2018, 14.49.15
264
Infatti ci sono persone affascinanti (non intendo fisicamente che quello è un altro discorso) e carismatiche che catalizzano l’attenzione. MegaDave è uno di questi con in piu’ un grande talento. Ah, e si e’ costruito da solo nonostante le difficolta’ familiari e le dipendenze che lo avrebbero potuto far finire davvero male
TheSkullBeneathTheSkin
Giovedì 8 Novembre 2018, 14.33.03
263
battutacce a parte, al 256 ci siamo... personaggio affascinante a perscindere di cui si potrebberi riempire pagine e pagine... siamo a quasi 300 commenti, fossero anche tutti insulti avrebbe comunque vinto lui. Sono pochissime le band che anche solo per una news agitano le acque così tanto Se non lo avessimo avuo, lo zio Dave e le sue peripezie, ci saremmo persi più di una pagina di grande Metal e con tutta l'ignobile merda che c'è in giro sarebbe stato un vero peccato
TheSkullBeneathTheSkin
Giovedì 8 Novembre 2018, 14.33.03
262
battutacce a parte, al 256 ci siamo... personaggio affascinante a perscindere di cui si potrebberi riempire pagine e pagine... siamo a quasi 300 commenti, fossero anche tutti insulti avrebbe comunque vinto lui. Sono pochissime le band che anche solo per una news agitano le acque così tanto Se non lo avessimo avuo, lo zio Dave e le sue peripezie, ci saremmo persi più di una pagina di grande Metal e con tutta l'ignobile merda che c'è in giro sarebbe stato un vero peccato
TheSkullBeneathTheSkin
Giovedì 8 Novembre 2018, 14.29.36
261
@obscure: non possono esserci "band ben più migliori" -a tuo dire- dei mega-Dave che è il più meglio assay
ObscureSolstice
Giovedì 8 Novembre 2018, 13.19.51
260
@Philosopher, Ma il gatto del thrash Mustaine lo denomino così per il suo canto e la sua voce. Bravo, stai prendendo spunto da quello che dico, ha inventato tutto pure il fuoco e lui c'eraaaa c'eraaa ai tempi preistorici della ruota. Mustaine e' un coglione... I megadeth li metto al quinto o sesto posto della mia classifica personale thrash, ci sono ben altre band piu' migliori. Tralasciando che può assomigliarsi al felino anche come carattere, perfettino, fighettino come un gatto, immobile da soprammobile, che pensa solo a mangiare e farsi i fatti suoi. Tuttavia, si rompe tanto le palle a Lars per tirchiaggine, dittatore, carattere non facile, e soliti luoghi comuni su Ulrich. Ma Mustaine e' un Lars 2.0 triplicato. Ha cambiato più tecnici e fonici lui per bazzecole più dell'enel e di chiunque altro. Troppo montato il roscio, come un gatto che si atteggia. Ahah il gatto ahah in calore (cit.)
Philosopher3185
Giovedì 8 Novembre 2018, 8.42.31
259
@ObscureSolstice;te pensa a prenderti il Gatto! ahahahaha se non lo vuoi rosso perche' ti ricorda Mustaine,posso regalartelo di un altro colore!ahaha poi Mustaine e' il padre eterno.lo sanno tutti!ha creato ol cielo le stelle la terra!!😂
ObscureSolstice
Giovedì 8 Novembre 2018, 0.39.01
258
chissà perché non parlano mai di Gerre dei Tankard quando aveva la panza
Silvia
Mercoledì 7 Novembre 2018, 23.55.32
257
Concordo!
Philosopher3185
Mercoledì 7 Novembre 2018, 23.43.40
256
Comunque,aggiungo un ultima cosa,sara' quello che sara' quest'uomo ma è davvero un tipo interessante sia nei suoi lati positivi(il coraggio di dire cio' che pensa,la capacita' di creare una band dal nulla e portarla ai livelli delle piu' grandi band),sia nei suoi difetti-che sono cio' che me lo rende affascinante(non dal punto di vista fisico eh!),ha cosi' tante sfaccettature..
Philosopher3185
Martedì 6 Novembre 2018, 15.21.31
255
La smerdata grossa che posso rinfacciare a Mustaine è il trattamento che ha riservato ad Ellefson quando è rientrato nei Megadeth;glielo ha fatto pesare a bestia il fatto di avergli fatto causa..Mustaine è riuscito a litigare con mezzo mondo e anche con il suo miglior e probabilmente unico vero amico che abbia mai avuto..
Philosopher3185
Martedì 6 Novembre 2018, 15.19.06
254
Io comunque non ho mai detto che non abbiano fatto bene a cacciarlo,contesto solo il modo in cui lo hanno fatto..se uno ha letto la sua biografia,sa che Mustaine proveniva da una famiglia mezza disastrata,il padre violento,la madre che lo ha cacciato di casa,le sorelle che se ne fregavano,per lui i Metallica non erano solo una band ma anche una famiglia! poi,ovviamente con il suo solito atteggiamento arrogante,Mustaine ha detto che avrebbe meritato non una o due,ma anche una terza e una quarta possibilita'!ahahah
Carmine
Lunedì 5 Novembre 2018, 11.50.25
253
Dave "50 anni, 50mln di fans, 50mln in saccoccia e voglio vendicarmi" Mustaine.
Orlok
Lunedì 5 Novembre 2018, 11.26.57
252
Andrebbe tutto contestualizzato in quegli anni, erano giovani, ambiziosi e quasi sempre fatti, che senso ha dare le pagelle comportamentali? Tanto anche Mustaine ha fatto una signora carriera, mica è andato a fare il barbone!
Silvia
Lunedì 5 Novembre 2018, 11.08.55
251
Diciamo che ora va di moda il revival e tirar fuori tutti gli aneddoti degli anni 80... L'anno prossimo poi ci sara' la Mega Cruise, il festival/crociera organizzato dai Megadeth nel Pacifico quindi un po' di pubblicita' serve.. Come dici tu @Mulo, Dave ha realizzato praticaticamente tutto, musica, famiglia, imprenditoria in vari campi, fama... non ha senso andare indietro ai fantasmi del passato. Poi boh ognuno sa di se'
Mulo
Lunedì 5 Novembre 2018, 11.01.48
250
Dave dovrebbe essere superfelice di se stesso. Ha creato una band fantastica e di enorme successo,dove è lui il padre/padrone. Invece sta sempre a parlare dei Metallica. X me lo fa apposta x fare polverone e attirare media (pubblicità gratis).
Silvia
Lunedì 5 Novembre 2018, 10.57.49
249
il #248 era x Mulo. Si' @tino, questa contrapposizione con i "posers" era quello che dicevamo molti commenti piu' sotto e si ritrova anche in vecchissime video-interviste agli Slayer, in cui dicevano che i loro testi erano una provocazione contrapposta ai testi "let's party" dei "posers"
Silvia
Lunedì 5 Novembre 2018, 10.54.50
248
Esatto, infatti lui ha riconosciuto tutto
tino
Lunedì 5 Novembre 2018, 10.53.18
247
Mustaine è sempre stato un personaggio litigioso, ovvio che con con i due leader dei metallica si fosse arrivati a tanto. Poi sempre nella stessa intervista dice che era una guerra tra loro, i thrashers, che si vestivano con pelle nera, scarpe da basket alte, borchie e avevano (parole sue) un look da duri, e i posers cioè tutti gli altri più fighetti. Parlando di ellefson dice che l’ha conosciuto perché era un suo vicino di casa che suonava e aveva questo look da poser…mitico
Mulo
Lunedì 5 Novembre 2018, 10.51.15
246
Se Versi la birra sul basso rompendo i pik up e rendendolo inutilizzabile permetti che mi girano? Ok fare i pirla ma gli strumenti di lavoro nn devono essere messi in pericolo.
Silvia
Lunedì 5 Novembre 2018, 10.47.23
245
@Mulo, e' molto difficile lottare contro le dipendenze che ti trasformano anche in cio' che non sei. Ovviamente non e' che gli altri ti devono sopportare anche se diventi un mostro, chiaro
Silvia
Lunedì 5 Novembre 2018, 10.45.16
244
@tino, @Philospher3185 anch'io ricordo una parziale "giustificazione" data dallo stesso Mustaine, nel senso che, si', sono stati disumani a cacciarlo in quel modo (anche perche' ricordiamo che in pratica lui non aveva una casa, molto toccanti le parole in cui confronta la sua situazione di ragazzo abbandonato a se stesso con quella di Dave Ellefson che aveva una famiglia alle spalle) ma lui stesso dice che diventava violento e intrattabile quand'era fatto/ubriaco
Mulo
Lunedì 5 Novembre 2018, 10.44.47
243
Sono un fan di Dave ma se ti comporti di merda per più e più volte nonostante i compagni di band ti dicono di darti una calmatata ma tu niente continui imperterrito,il risultato è questo. Comunque Mustaine nn poteva stare a lungo nei Metallica, lui deve comandare e li comandano i 2 che sappiamo tutti
tino
Lunedì 5 Novembre 2018, 10.39.46
242
Mustaine sempre in questa intervista dell’ultimo rock hard afferma che l’episodio gli ha scatenato la rabbia che gli serviva per farsi la sua personale band (con ottimi frutti evidentemente), però ha anche in parte giustificato i suoi “amici” dicendo che comunque a quell’età erano tutti affamati di successo e voglia di arrivare a tutti i costi e il sentimentalismo non era poi così giustificato, leggendo tra le righe si potrebbe pensare che sicuramente lui avrebbe agito allo stesso modo. Comunque sotto evidentemente ci sono i soliti problemi di attriti che, specie tra ragazzi giovani con testosterone e adrenalina (anche chimica) a mille, vengono ingigantiti all’ennesima potenza. Non penso sia facile convivere in condizioni disagiate per giorni e giorni senza darsi sui nervi, a me da giovane dopo una settimana di vacanza con gli amici già non ne potevo più. Poi ricordo anche una vecchia intervista di kerry king dove parlava della sua esperienza con i megadeth e diceva che si scontrava con dave mustaine perché lui voleva che kerry si intrattenesse per interviste e per i fans mentre invece lui spariva perché andava a scopare con la prima ragazza che incontrava…insomma in quel mondo il migliore aveva la rogna.
ObscureSolstice
Lunedì 5 Novembre 2018, 10.34.02
241
Poverino....avrà chiamato il paparino che lo saranno venuti a prendere in auto...sniff sniff...tanto, in quegli anni c'era il telefono a gettoni, elemosinati per strada. Neanche i soldi per il mangiare che avrà speso essenzialmente per droga e alcool. Si poverini, povere teste di cazzo, in quel periodo erano tutti fatti..va bene Megadeth, Metallica e quel che vuoi, ma persone ingestibili su tutti gli aspetti, chi conosce i tossici sa di cosa parlo
Carmine
Lunedì 5 Novembre 2018, 8.51.00
240
Dave "bevo, mi drogo, faccio a botte, verso birra sul basso e voglio vendicarmi" Mustaine.
tino
Lunedì 5 Novembre 2018, 7.54.40
239
Questo episodio è raccontato su.l'ultimo rock hard da mustaine in sede di intervista.
lisablack
Lunedì 5 Novembre 2018, 7.00.52
238
Be' se fosse vero..sarebbero davvero delle merde. Non mi meraviglio..Però chissà', dove sta la verità'??
Hattori hanzo
Domenica 4 Novembre 2018, 23.55.44
237
Dan Lilker racconta nella sua biografia di avergli offerto una pizza e una doccia prima che se ne tornasse a casa con un bus , da N.Y a L.A. , senza una lira....cacciarlo così non si commenta nemmeno....
Philospher3185
Domenica 4 Novembre 2018, 21.28.50
236
Comunque volevo aggiungere anche un altra cosa su quest'uomo,tempo fa sono stati resi noti altri dettagli sul modo in cui Mustaine è stato estromesso da i metallica e devo dire-non vuole essere un parere di parte-che sicuramente lui era quello che era,ma il modo in cui lo hanno fatto fuori è stato davvero vergognoso e da pezzi di merda! cazzo,lo hanno buttato fuori dalla band appena alzato,non gli hanno dato nemmeno qualche soldo per il ritorno fino a casa,Mustaine ha detto che ha dovuto raccimolare un po' di cibo da qualche amico perchè stava facendo la fame..è brutto per un ragazzino(perchè lo era)ritrovarsi senza un soldo e in mezzo alla strada..mi ha davvero toccato dentro sta cosa..va bene mandarlo via ma almeno non in questo modo..
ElectricVomit
Domenica 28 Ottobre 2018, 21.06.15
235
Ribadisco: Analizzatore non ha fatto altro che difendere il suo pdv argomentando un ragionamento e smontando gli altri. Ha agito retoricamente. Poi se ci incazziamo perché uno ha una voce fuori dal coro valida tanto quanto le opinioni comuni, inutile discutere. Per me Analizzatore non ha detto niente di male e non è stato confutato. Se la questione passa sul piano personale, inutile parlare perché ogni sensibilità fa storia a sé.
Philosopher3185
Domenica 28 Ottobre 2018, 21.01.30
234
@ObscureSolstice;in realta' volevo regalarti un Gatto a prescindere,però ho pensato che se non lo vuoi rosso perchè ti ricorda Mustaine,posso regalartelo nero! vabbè scherzi a parte,non si puo' però nascondere che comunque Mustaine ha avuto il merito di portare la tecnica nel Thrash e poi influenzare anche i chitarristi di molte band,anche prog,sinceramente non è da tutti comporre un brano come Hangar18,qualcosa di molto valido cè nei Megadeth,non molto come credono in diversi ma comunque cè...and justice for all è sicuramente un album valido,ma per me personalmente è un po' troppo prolisso e poi sono stati coglioni Ulrich ed Hetfield a tagliare totalmente il basso..qui' sono stati vergognosi,lo devo dire..
ObscureSolstice
Domenica 28 Ottobre 2018, 19.45.36
233
@Philospher3185: ahah milanista...il gatto che mi vuoi regalare rosso e nero...ti avverto che lo chiamerò galliani e lo terro' in tutta sicurezza in compagnia del mio pastore tedesco. In verita' ti devo rivelare che Tornado of Souls mi ha sempre annoiato. Come dice Mulo l'anti-Metallica, i dischi dei Megadeth degli '80 sono INVECCHIATI bene... perche' bisogna aver aspettato per farli gradire a molti. Un buon vino è già buono da subito (Kill - Ride - Master - And Justice) e non è un tavernello Megadeth
Philosopher3185
Domenica 28 Ottobre 2018, 19.25.14
232
@ObsucureSolsticera te la prendi anche con i capelli di Mustaine?ahaha,comunque anche io credo che alcuni-forse troppi-pezzi dei megadeth,siano un flusso continuo di riff e assoli senza un senso logico..credo che un buon 60% del materiale dei Megadeth sia valido,il resto è materiale scadente..Tornado of soul comunque non si tocca! almeno questo è un grandissimo brano,ben composto.
No Fun
Domenica 28 Ottobre 2018, 18.47.41
231
@Analizzatore 223, no non sono entrato nel merito della questione Metallica Megadeth. La mia non è una lezioncina, ho semplicemente ribadito una cosa che già ti avevo detto un'altra volta, cioè che nella conversazione avere ragione dal punto di vista logico non significa avere ragione. Non sempre. È un consiglio. Ho detto che mi ero rotto semplicemente perché mi ero stancato di scrivere, non ti ho attaccato. Anche perché mi sembra che tu sia uno che di musica ne capisce, sicuramente più di me, e mi sembra di capire che la pratichi pure. Se tu riuscissi a porti in maniera diversa penso che gioverebbe ai tuoi ragionamenti e alla discussione in generale. Poi fai quello che vuoi, ci mancherebbe.
lucignolo
Domenica 28 Ottobre 2018, 18.05.37
230
La coerenza è una bella cosa,a livello personale,forse,l'unica cosa che ci contraddistingue e ci identifica,ma non la si può quantificare,non la si può riprodurre,non la si può commentare.Non è catalogabile ne definibile da evoluzioni o involuzioni musicali.E' solo un giudizio soggettivo,qualcosa che si sente,che si percepisce,bisognerebbe conoscere la storia di una persona e non quel che traspare,la coerenza è "una storia",molto personale.Resta il fatto che leggendo gli stralci di intervista,questo per me è un imbecille...metallica o megadeth poco cambia,coerenza o non coerenza.Amen.
Mulo
Domenica 28 Ottobre 2018, 18.01.33
229
Vero i Metallica non avevano bisogno di laccarsi. Prb l’hanno fatto perché gli andava di farlo e di fare dischi come load e reload 🤮
Tbone
Domenica 28 Ottobre 2018, 17.41.50
228
Non sono bravo a scrivere come molti di voi, porto degli esempi: per me se parliamo di coerenza in musica, quindi attitudine, perseveranza nelle idee etc mi vergogno in mente gli anvil, o gli overkill o i motorhead, i metallica non avevano bisogno di laccarsi x conquistare più fans, ed anche io sinceramente quel passaggio non l'ho compreso. E concordo con Lisa che solo per la questione non faremo mai video sono incoerenti punto e basta! Poi che abbiamo fatto bella musica è tutto un altro paio di maniche.
Silvia
Domenica 28 Ottobre 2018, 17.24.04
227
Nessuno ha fatto discorsi illogici, sottolineare che qualcuno si comporta in modo ipocrita non è illogico e poi la mia frase che tu citi al 226 era in risposta ad una tua constatazione generale.
Analizzatore
Domenica 28 Ottobre 2018, 17.18.12
226
"Non trovo poi assolutamente vero che le opinioni nascano da ragionamenti, non sempre, spesso nascono da sensazioni dietro cui non c'è logica." Quindi quando parlo di discorsi illogici non sbaglio. Poi non so che film hai visto: ha cominciato lisablack e io senza insultare ho difeso il mio punto di vista da affermazioni che ritengo discutibili. Altro che bullismo.
Silvia
Domenica 28 Ottobre 2018, 16.51.00
225
@Tbone a me piacciono entrambi i gruppi nella loro produzione anni 80 ma poi negli anni 90 preferisco i Megadeth, es. a me Countdown piace parecchio. Sono d'accordo con te sul fatto che nella mancanza di idee la coerenza non c'entri niente, infatti ribadisco che la coerenza non ha niente a che fare col risultato artistico né col sound proposto. @Mulo, x me anche i Metallica anni 80 continuano a suonare grandiosi come prima
Silvia
Domenica 28 Ottobre 2018, 16.45.48
224
@Analizzatore ma io non cambio nessuna carta in tavola, ci sono tanti post in cui ho scritto il mio pensiero in maniera chiarissima. Non sei stato criticato x le tue idee ma x il modo in cui hai insistito a prendere di mira altri utenti (Lisa in questo caso). Forse lo scambio di idee a te serve x verificare la tenuta dei ragionamenti, a me invece interessa sapere cosa pensano altri utenti, senza mettere sotto esame nessuno. Non trovo poi assolutamente vero che le opinioni nascano da ragionamenti, non sempre, spesso nascono da sensazioni dietro cui non c'è logica.
Analizzatore
Domenica 28 Ottobre 2018, 16.41.47
223
No Fun: Vedo che ti piace deviare il discorso. Da diversi post stiamo parlando di coerenza in musica. E vedo che ti piace contraddirti: prima dici che non entri nel merito di ciò di cui si discute qui perché non ti interessa, poi in chiusura fai la lezioncina sulla coerenza. Ti sei spaccato i coglioni? Guarda, anch'io mi sono rotto di difendere il mio punto di vista da chi parla a vanvera. Saluti.
No Fun
Domenica 28 Ottobre 2018, 15.34.39
222
@Analizzatore, giusto un appunto. Non entro nel merito di ciò di cui si discute qui che non mi interessa. Però in una conversazione la logica è importante ma fino a un certo punto. Lo scambio linguistico non è basato sulla logica ma su sue regole proprie che si apprendono praticandolo, studiate dalla filosofia analitica, dalla sociologia etc. Per capirci ad esempio quando parliamo usiamo una cosa chiamata proprietà massimale della descrizione, per la quale se un amico mi dice che ha avuto un incidente e si è fatto male a un braccio, non mi aspetto di vederlo paralizzato in sedia rotelle anche se logicamente sarebbe possibile. E se fosse così vorrebbe dire che il mio amico non sa parlare. E tante altre regole su cui non mi dilungo. Pensa solo a tutta la comunicazione non verbale. Sono le cose studiate anche da Wittgenstein, il quale inizialmente aveva proprio cercato di ridurre il linguaggio alla forma logica. Si dice che rimase spiazzato quando Piero Sraffa gli chiese: e dimmi un po' qual è la forma logica di questo? E fece il gesto tipico italiano di muovere davanti al volto la mano racchiusa a pigna. Tutta sta pappardella per dire una cosa semplice: se vuoi cercare di evidenziare le contraddizioni logiche nei ragionamenti altrui fallo pure, ma se decidi di farlo scrivendo su un sito discutendo come si fa normalmente, devi tenere conto anche di altre regole, ad esempio quella universale del non spaccamento di balle. Insistere a dar contro solo a certi utenti (ad esempio Lisablack) è un po' come se nell'esempio sopra dell'incidente io dicessi al mio amico "e ma ti sei fatto male a un braccio, ma quindi non ti sei tagliato una gamba? Etc etc." Ad esempio la coerenza: la coerenza non HA valore, la coerenza È un valore, per quelli che la ritengono un valore. Ad esempio anche per te la coerenza nel ragionamento è un valore. Altrimenti di cosa stiamo parlando? Poi si può discutere su quali siano i nostri sistemi di valori per giudicare, ma allora non è più una questione logica ma etica. Ok basta mi sono rotto i coglioni e penso anche a voi. Buona giornata.
Analizzatore
Domenica 28 Ottobre 2018, 14.57.39
221
@Silvia: Non cambiamo le carte in tavola. Innanzitutto sono io quello che è stato attaccato per aver detto la mia, cioè che tutti sti discorsi sulla coerenza sono stronzate. E credo che il termine "stronzate" si possa dire senza gridare allo scandalo. Poi se la coerenza in musica non è fondamentale perché parlarne come se fosse una cosa importante? Perché non fare lo stesso discorso per tutte le altre band? Qui qualcuno dice che per i Metallica è ipocrisia e per gli altri é cambiamento sulla base dello stesso principio. Beh, qualcosa non torna. E questa è la prima obiezione alle vostre posizioni. In secondo luogo, per quello che mi frega, possiamo pure dire che è ipocrisia solo per i Metallica, perchè ritengo che proprio il discorso sulla coerenza non abbia alcun valore. Quando però qualcuno mi contesta e dice che invece ha valore (146) mi pure deve dire PERCHÉ. Altrimenti quello che dice non è una opinione, è fuffa. Le opinioni non sono verità assoluta, ovviamente, ma se dietro non c'e manco uno straccio di ragionamento non sono opinioni, non sono idee, sono aria fritta, sono fuffa, appunto. Se preferisci senzsazioni. In generale ogni opinione è viziata alla base dal nostro vissuto, che è poi quello delinea i nostri gusti. In parole povere i gusti influiscono sui nostrti ragionamenti che dovrebbero invece essere figli della pura logica, ma non è quasi mai così. Lo scambio di idee serve proprio a confrontare i ragionamenti per verificarne la tenuta. Se io dico la mia e tu dici la tua e finisce lì, non c'è nessuno scambio. Quindi non mi si venga a dire che c'è una volontà di scambiare opinioni e idee. ElectricVomit: Per la legittimità dei ragionamenti mi attengo al vecchio ma ancora valido principio di non contraddizione. Forse avrai anche notato un maldestro tentativo di arte maieutica... Buona domenica.
Tbone
Domenica 28 Ottobre 2018, 14.55.42
220
Io non ci credo in quei casi che centri la coerenza o l'integrità o chissà cosa, li ci sono esseri umani che hanno finito la benzina, non hanno stimoli e idee ma per rispettare i contratti devono far uscire un disco, capisco che ogni album non possa essere un masterpiece e che in ogni discografia ci siano delle ciofeche ma a questi livelli di bassezza artistica è difficile scendere. Ripeto sono 2 gruppi che ho amato tantissimo, però bisogna essere obbiettivi.
Mulo
Domenica 28 Ottobre 2018, 14.48.32
219
Risk non ce l'ho e St. Anger devo toglirlo dop Frantictictictock. Mai riuscito a sentirlo tutto
Tbone
Domenica 28 Ottobre 2018, 14.44.27
218
Esatto, son gusti. Ma non venitemi a dire che ogni tanto mettete su st. Anger o risk perché vi piacciono. Dai non ci credo.
Mulo
Domenica 28 Ottobre 2018, 14.39.11
217
Vabè son gusti,uno preferisce i Metallica l'altro i Megadeth.Personalmente i dischi dei Megadeth anni '80 li ritengo invecchiati meglio...
Tbone
Domenica 28 Ottobre 2018, 14.31.39
216
Obscure, io non sono d'accordo. Per me i megadeth ai punti non hanno niente da invidiare ai metallica. Anzi, io in molte cose li considero superiori, e poi credo anche che i megadeth siano finiti con countdown e i tallica col black album, nella pochezza delle rispettive uscite dopo questi 2 dischi i megadeth sono sicuramente vincitori. E qua per me la coerenza non c'entra, c'entra che le idee sono finite da un pezzo.
ObscureSolstice
Domenica 28 Ottobre 2018, 13.41.29
215
Legarsi al dito per delle cose dette da 'mbriaghi e sfrafatti all'età da brufolosi ventenni, ma chi se ne frega. E poi va bene evolversi, cambiare quanto si vuole e cosi' via se l'artista lo reputa opportuno... sisi ahah si e' visto...ma allora, ma se l'hanno fatto, che cosa volete. Fate pace con quello che dite. I capolavori primari rimangono tali ugualmente, non é che per delle minchiate dette da sbarbatelli cambia qualcosa o Master of Puppets si inflaziona. Anche la peggiore traccia presa a caso dei primi album dei 'Tallica è migliore di una fantomatica Tornado of Souls
Silvia
Domenica 28 Ottobre 2018, 12.40.06
214
@Electric certo che un artista deve evolversi come crede ma se va nella direzione che poco prima ha ferocemente criticato x me questo è un atteggiamento ipocrita. Ovviamente il risultato musicale può anche essere eccellente, l'atteggiamento di un musicista non c'entra niente con la sua proposta
Silvia
Domenica 28 Ottobre 2018, 12.27.33
213
Analizzatore chi l'ha detto che la coerenza è fondamentale? In quale post? Da nessuna parte. È stato solo detto che i Metallica hanno criticato aspramente gruppi commerciali e non hanno fatto video perché "erano roba da posers" e poi non solo hanno fatto video ma sono diventati un gruppo commerciale a loro volta, dopo aver sputato sentenze su altri gruppi, dimostrando ipocrisia. X qualcuno questa non è ipocrisia ma cambiamento. Ok, opinioni diverse. Non vedo quale ragionamento legittimo o logico ci si debba fare sopra, ognuno ha il suo punto di vista. Le opinioni nascono anche da sensazioni non solo da ragionamenti e condividerle non significa volerle imporre o dimostrare pedantemente che gli altri abbiano torto. Ciao a tutti
ElectricVomit
Domenica 28 Ottobre 2018, 12.18.27
212
Analizzatore, quando scrivi "Le opinioni sono legittime se sono legittimi i ragionamenti che le hanno partorite. Altrimenti sono luoghi comuni." non puoi trovare qualcuno che lo condivida più di me. Magari possiamo discutere su come stabilire la legittimità, ma questo è un altro discorso. Ripeto, io nei tuoi interventi non ho colto attacchi personali ma confutazioni di ragionamenti che, a tuo dire e in parte anche per me, erano deboli. Ti sei limitato a criticare i ragionamenti. Questo mi pare evidente leggendo ciò che hai scritto. Non dubito che in futuro potremo trovarci in disaccordo ma sono certo su un piano retorico non personale. Sulla coerenza la penso come te. Ognuno ha diritto ad evolversi come meglio crede. Occorre avere la mente leggermente più aperta, approccio complesso nel mondo metal. PS: ragazzi, prendete le critiche non personali su piani non personali.
Analizzatore
Domenica 28 Ottobre 2018, 12.05.59
211
@lisablack: Non devi ripetere, devi solo scrivere un numerino. @Silvia: Le opinioni sono legittime se sono legittimi i ragionamenti che le hanno partorite. Altrimenti sono luoghi comuni. Ancora nessuno mi ha detto perché essere coerenti in musica è così fondamentale. @ElectricVomit: Mi fa piacere che c'è almeno uno che ragiona.
lisablack
Domenica 28 Ottobre 2018, 12.01.06
210
Ascolta..sai che faccio? Basta così..Quello che penso l'ho scritto, non vado oltre a ripetere le stesse cose, perché odio essere presa per il culo. Lascio la pagina e mi dedico alle recensioni e ad altro l'interessante.
Analizzatore
Domenica 28 Ottobre 2018, 11.35.52
209
@lisablack 197: Ah, serve per un semplice scambio di idee? Le idee sono figlie di un ragionamento. Scambiarsi idee vuol dire confrontarsi sui nostri ragionamenti. Io ho affermato (e lo ribadisco) che i discorsi sulla coerenza in musica sono delle stronzate e ne ho esposto le motivazioni. Tu mi hai detto che non è così, ma non mi hai detto perché (se mi è sfuggito il commento dimmi il numero). Con le mie domande ti volevo forzare ad argomentare le tue posizioni e a confutare le mie, ma tu svicoli sempre cfr 180 e pure ora. Tu legittimamente mostri le tue simpatie/antipatie, ma non dire di voler scambiare idee. Tu non vuoi farlo. Vuoi solo dire la tua senza contraddittorio cfr 160.
ObscureSolstice
Domenica 28 Ottobre 2018, 11.30.23
208
Penso che la coerenza di cui parla lisa è semplicemente: essere più fedeli il più possibile a come si conosce una band, per come si è fatta conoscere e come si contraddistingue per sonorità e che ha dato i natali a migliaia di band che si sono ispirate grazie a loro, a maggior ragione e soprattutto (ma non solo) se é un imponenza di elevata caratura perché è un attimo per fare una figura di melma colossale. I Megadeth diciamo che sono sempre stati fedeli a non improvvisare cambi stilistici, li ho sempre reputati un groviglio di suoni di tecnicismo, melodie e riff non troppo digeribile per tutti. Tornando al cambio di stile, o "virata", vale per chiunque al di fuori del metal, ogni genere. Tutti. Non facciamo i gnorri. Il sentimento è sempre quello: l'incazzatura. Dopodiche' a mente lucida "esamini" se dopo il patatrac c'e' qualcosa di salvabile da cui meravigliarsi. Poi tante band hanno anche cambiato genere o stile dall'origine, o solo sfumature accordi e distorsioni, di quelle che si conoscono bene e sono classici, o lungo il tragitto e non sempre è stato un disastro, dipende. È come uno a quindici anni si ascolta qualcosa e a sessanta vuole provare a fare qualcos'altro non attinente a quello che suonavano prima che magari gli è sempre piaciuto, è un rischio, è per quello che certi per fare altri progetti cambiano nome
Tbone
Domenica 28 Ottobre 2018, 11.02.03
207
Dai ragazzi bisogna rispettare le opinioni di tutti. Io ritengo che la coerenza sia soggettiva e sullo stesso piano dei gusti, mi spiego meglio nessun musicista vuole vendere poco e non vivere di musica suvvia! Poi analizzatore dice che a lui interessa che la musica sia buona, certo ma io ho ascoltato dischi buonissimi e suonati da dio che non mi dicono niente x cui i gusti son gusti. Poi spesso noi ci costruiamo dei miti e quindi inevitabilmente si resta delusi se le aspettative non vengono realizzate, anche i musicisti sono esseri umani e sbagliano.
lisablack
Domenica 28 Ottobre 2018, 10.45.24
206
Esatto Silvia..lui dice "discorsi illogici, discorsi inutili " perché sono opinioni contrarie alle sue. Troppo facile argomentare così..il termine bullismo è forse esagerato, però bisogna abbassare la cresta, e volare bassi. La verità assoluta non ce l'ho io, ne lui ne''altri. Scambio di idee e basta..
Silvia
Domenica 28 Ottobre 2018, 9.36.40
205
X me non è così, lo sarebbe stato se qualcuno avese detto di non ascoltare gruppi i cui musicisti sono incoerenti nelle loro scelte. Invece questo punto è stato chiarito in modo esaustivo dicendo che non si voleva parlare della coerenza in quanto utile o legittima ma in quanto tale, non vedo nessun luogo comune. Quindi ognuno ha espresso le sue opinioni e qui do ragione a Lisa al #197. Cosa c’è di illegittimo nelle opinioni? Niente, ognuno ha le sue, è bello discuterne ma non x attaccare chi la pensa diversamente o x accanirsi a dimostrare che la persona sbaglia... ma sbaglia cosa poi non so, sono opinioni. // @Tbone, concordo col tuo 193 in generale ma non asdolto i Motley Crue quindi non saprei
ElectricVomit
Domenica 28 Ottobre 2018, 9.02.33
204
A me è parso che Analizzatore abbia portato avanti un discorso sull'inutilità della coerenza (dal suo pdv), tentando di dimostrare come singole affermazioni discutbili rimandino a discorsi generali che, appunto perché espressi tramite affermazioni discutibili, diventano essi stessi illegittimi. Questo è quello che ho colto io. Analizzatore ha scavato per dimostrare una tesi. Ok, il modo è stato virulento, ma il ragionamento di base non lo considero sbagliato. Anzi. Ripeto per evitare fraintendimenti, io non condividio tutto quello che ha detto (su Countdown sapete già come la penso), ma il ragionamento a me è piaciuto perché è andato oltre i luoghi comuni che spesso in queste discussioni diventano frasi formulari attraverso le quali esprimersi.
Silvia
Domenica 28 Ottobre 2018, 8.47.30
203
La veemenza non è un problema se non è offensiva, ci mancherebbe, ma insistere costantemente su una persona non lo trovo giusto. Abbiamo spiegato cosa intendevamo col nostro discorso, spaccare il capello sulle affermazioni e reiterare la stessa discussione con l'intento di dimostrare che la persona sbaglia (come sta provando a fare Analizzatore) trovo che non abbia niente a che fare col voler discutere di musica.
ElectricVomit
Domenica 28 Ottobre 2018, 8.35.31
202
Non condividio tutto quello che ha scritto Analizzatore, ma accusarlo di essere ad un passo dal bullismo mi pare una stupidaggine. E' veemente nell'esprimersi ma, dai commenti che ho letto, non ha mancato di rispetto a nessuno. Non tiriamo in ballo fenomeni assai gravi che in questa discussione non c'entrano nulla. Stiamo solo parlando di musica.
Silvia
Domenica 28 Ottobre 2018, 6.53.28
201
Brava Lisa #197 e Jan #199.
lisablack
Domenica 28 Ottobre 2018, 6.11.15
200
Grazie Jan Hus
Jan Hus
Sabato 27 Ottobre 2018, 23.42.29
199
Analizzatore a un passo dal bullismo. Lisablack ha ragione a prescindere. C’è una sincera passione in quello che scrive, che merita rispetto per sette vite.
Tbone
Sabato 27 Ottobre 2018, 20.26.30
198
Meno male che non ci si ritrova al pub a discutere di musica, finirebbe a sediate nella schiena 😂😂😂, ovvio che ognuno ha il suo punto di vista, e guarda la cosa ritenendo di avere ragione. Rimane cmq un tema che non è facile esaurire in poco tempo, ci sono 1000 variabili e punti di vista.
lisablack
Sabato 27 Ottobre 2018, 20.20.35
197
Serve per un semplice scambio di idee..occorre scannarci per questo? Si parla e ognuno dice la sua..anche questo è reato?
Analizzatore
Sabato 27 Ottobre 2018, 20.04.09
196
@lisablack: Non mi hai risposto. A cosa serve fare una distinzione tra coerenti e non coerenti alla luce di quanto tu stessa hai detto e che ho sintetizzato al 184?
lisablack
Sabato 27 Ottobre 2018, 19.47.15
195
Analizzatore..ma quali discorsi illogici, o discorsi inutili di sta ceppa?? Sono opinioni personali, quando si parla ognuno dice la sua..mica siamo tutti uguali per fortuna?! Non capisco questa presunzione..sei sempre sul piede di guerra, rilassati..eh.
Mulo
Sabato 27 Ottobre 2018, 19.23.00
194
Analizzatore no non erano furbissimi,hanno azzeccato quel posizionamento anche x caso (e perchè probabilmente ci credevano),poi mettici l'altissima qualità dei primi 4 dischi e il gioco è fatto.....
Tbone
Sabato 27 Ottobre 2018, 17.42.51
193
Silvia, certo per me i dischi vanno sempre ascoltati senza pregiudizi, l'album dei crue con corabi da 10 a zero ai vari new tattoo, generation etc. Eppure la gente voleva che tornasse Vincenzo, mah. E ci sono altri 1000 esempi, oppure i pantera che si induriscono con Southern, io li preferisco negli album precedenti.
Analizzatore
Sabato 27 Ottobre 2018, 17.36.32
192
Continua da 190. Quello che voglio mostrare è che anche verso i Megadeth (come alle altre band citate al 141) si può sollevare l'accusa di essersi "prostituiti" inseguendo un "trend del mecato". Cionondimeno hanno sfornato un buon album a detta di tutti. Quindi ribadisco, chissenefrega della coerenza...
Silvia
Sabato 27 Ottobre 2018, 17.27.26
191
@Tbone #188, ti rispondo che mi capitò di restare sorpresa dall'ammorbidimento di una proposta però poi l'ascolto attento ti dice se ti piace o no e alla fine conta solo quello riguardo la musica. Quel che dicevo prima erano commenti relativi all'atteggiamento. Mustaine x me ha di grande anche gli assoli oltre ai riff che spesso hanno la particolarità di essere fraseggiati piuttosto che compatti (a differenza degli Exodus esempio)
Analizzatore
Sabato 27 Ottobre 2018, 17.22.03
190
@Silvia: Ma guarda che anche per il sottoscritto sono tutte chiacchierate. Solo che alcune seguono un filo logico, altre perpetuano luoghi comuni. Sono portato a perorare le prime. Se non ti piace l'espressione discorsi inutili, sostituiscila pure con discorsi illogici. @Mulo: I Metallica hanno operato una trasformazione prima degli altri. Che lo abbiano fatto per business o perché seguivano una loro pulsione interiore non è dato sapere (e a me non importa). Invece che gli altri li abbiano seguiti in seguito al successo del Black Album lascia ipotizzare più di un sospetto sulla genuinità delle loro operazioni (per me neanche questo rappresenta un'onta). Che i primissimi Metallica abbiano avuto fortuna per quel che dici tu ci può stare, SE si mette pure in conto che i loro primi dischi forse valevano anche qualcosa... Perché per come la dici sembra che dei furbissmi ventenni si siano decisi a fare dei dischi che hanno segnato il metal in seguito ad una analisi di mercato. E mi pare poco credibile. Countdown ha avuto successo innanzitutto perché è un gran disco come dici tu, poi perché il Black album gli aveva aperto la strada, sdoganando il metal nelle classifiche, e inoltre perché i tra i neofiti del metal quelli più curiosi volevano sapere di cosa era capace l'ex chitarrista dei Metallica. Se dobbiamo spiegare il successo con le cause di contorno, facciamolo con tutti, non solo con i Metallica. Poi sono il primo a dire che St. Anger è a dir poco brutto, come pure quello sucessivo. Non ho certo idoli da venerare, me ne guardo bene.
Tbone
Sabato 27 Ottobre 2018, 17.16.01
189
Oppure un artista stanco di essere etichettato e imprigionato vuole sperimentare e fa un disco di merda. E ce ne sono, deve perdere il nostro rispetto? Certo che sia i metallica ed anche i megadeth una volta esaurito il momento di ispirazione tra i vari risk e st. Anger ne hanno fatti di dischi non proprio ispirati... Cmq per me Mustaine amato od odiato rimane una macchina macina riff.
Tbone
Sabato 27 Ottobre 2018, 17.09.41
188
Ma mettiamo che una band sotto pressione della casa discografica cambia stile o si ammorbidisce per vendere di più, e fa un signor disco noi lo snobbiamo a priori oppure lo ascoltiamo senza pregiudizi? Un defender dei judas quando ai tempi uscì turbo chissà cosa avrà pensato, a me piace ad esempio. Certo che dopo master, justice e il Black album ritrovarsi load è ben diverso. Cmq è sempre per parlare e sapere i vostri pareri.
ObscureSolstice
Sabato 27 Ottobre 2018, 17.01.40
187
questo Mustaine non si capisce se è roscio o biondo boh, forse a seconda del riflesso e fosforescenza del rosso malpelo o biondo criptico rompicoglionus. Chioma incredibile comunque. Dannato, forse l'unica cosa che può vantare a giovamento suo anche la mancanza di tatuaggi che è sempre un trendy per scolastici "tutti" da spiaggia, mentre una volta si era solo galeotti quando si andava in giro con un tatuaggio. Come passa il tempo, come passano le distanze e aumentano i generi, con tutto quello che ne consegue a quello che sul momento rimane l'interesse immediato o la priorità a distanza di come un Hetfield o un Mustaine quando avevano vent'anni, ma rimane sempre fisso nel cuore e nel cervello una sonorità che più frastuona ed echeggia forte più di altre e crea un sentimento languido e lacerante da renderne fieri al tempo stesso che palpita, per cui non si può fare a meno nella propria esistenza, questo è il rock ed il metal. Negli annali fino alla fine, per l'esistenza. Quando un artista vuole cambiare in quello che sempre a cui mi piace non c'è alcun problema, ehy non è un problema. Il problema nasce quando il cambiamento è troppo fuori dai propri principi e dai parametri. Per suggestione, condizione forzata. Tipo un rapper che si dà al metal (nu metal), un dj disco dance che fa metal, allora lì come la prenderebbero i rapper o i discomani elettronici dove hanno sempre addocchiato male i rockers o i metallari? Alla stregua di scalpore, vaderetro, machecazzofai (cit.) quelli sono sfigati e non sono la nostra musica da sbbballo ehy ehy oh oh. I classici rimangono, durano nel tempo e non moriranno mai. Si differenziano da tutto, bisogna sapersi sempre differenziare, come il carattere di una persona. Vedi nel thrash Metallica, Megadeth, Slayer, 3 grandiose band thrash così diverse ma della stessa faccia della stessa medaglia. Rimane il fatto che @Vitadathrasher al post 165 all'ultima frase ha più che il mio sostegno, a partire da quando dice "ma non dei coglioni totali" fino a "come i di anno"
Vitadathrasher
Sabato 27 Ottobre 2018, 16.49.13
186
L'artista deve fare ciò che vuole, senza curarsi di ciò che il fan vorrebbe, poi sarà il fan a decidere cosa ascoltare. Quando in load vedi kirk con unghie nere e sigaro capisci lontano un miglio quanto sono puttane, ma va bene così, un artista deve fare ciò che vuole e giocarsela. Comunque cowntdown è un gran album thrash tecnico con spunti geniali in stile mustaine, alcuni riff sono da antologia.
Silvia
Sabato 27 Ottobre 2018, 14.09.11
185
@Analizzatore #181, non sono discorsi inutili x me, sono discorsi come altri, sono delle chiacchierate. @Mulo concordo su Countdown
Analizzatore
Sabato 27 Ottobre 2018, 13.59.55
184
@lisablack: Riassumendo: 1) un artista può cambiare idea; 2) tu non potendo sapere cosa gli frulla in testa non puoi neanche dire se questo cambiamento è conseguanza di una di maturazione artistica o meno; 3) quello che conta è la musica. Ora spiegami a cosa serve fare una distinzione tra coerenti e non coerenti.
Mulo
Sabato 27 Ottobre 2018, 13.17.32
183
Countdow to extinction è piaciuto a quasi tutti i loro fans perchè è un gran disco anche se diverso da RIP. St. Anger nn piace a nessuno perchè è una merda ecco la diversità . Poi sui Metallica ho già spiegato che il loro era un posizionamento sul mercato utile per attirare ascoltatori che nn gradivano il glam e il resto della scena che andava in USA.Sono stati i primi ad uscire sul mercato e hanno sfondato.Come hanno già giustamente detto,le guerre tra glam e thrash eranop cinema x pubblicità gratuita.
lisablack
Sabato 27 Ottobre 2018, 13.11.05
182
Un momento..cambiare idea non è reato, i reati sono altri. Che c'entra? E poi non sono discorsi inutili..uno scambio di opinioni non è mai inutile, non esagerare.
Analizzatore
Sabato 27 Ottobre 2018, 12.34.45
181
@Silvia: E quindi convieni che tutti sti discorsi sula coerenza sono inutili? Anche questo lo sostengo da un paio di giorni.
Analizzatore
Sabato 27 Ottobre 2018, 12.29.29
180
@lisablack: Ma ti rendi conto che fai un'affermazione e poi dici l'esatto contrario? Prima convieni che si può ambiare idea, subito dopo sostieni che non puoi essere portabandiera di una causa e poi cambiare idea... Quindi per rimanere "neutro" come si fa? Bisogna saperlo prima che si sarebbe cambiata idea? Uno può pure tifare 2 squadre...
lisablack
Sabato 27 Ottobre 2018, 11.53.59
179
Cambiare idea non è reato. Se sei un'artista con mentalità aperta, disposto a sperimentare, non devi prima farti portabandiera di un'idea e poi ribaltare tutto..allora rimani neutro, aperto a tutti gli esperimenti musicali più possibili, in barba ai fans a tutto il resto..Faccio un esempio divertente..e come se io tifosa della Fiorentina all'improvviso la domenica dopo vado a tifa' Juve ahahah impossibile. Discorso diverso invece se amo il calcio a prescindere dalle squadre e sono aperta a tutto ciò che è questo mondo..
Silvia
Sabato 27 Ottobre 2018, 11.39.37
178
Anche il nostro italiano sembra chiaro e semplice. Non ho letto da nessuna parte che bisogna ascoltare artisti coerenti ma solo che alcuni lo sono, può essere positivo x certi ascoltatori e noioso x altri. Lisa ha anche specificato che il cambiamento non coincide con l'incoerenza, dipende dal percorso evolutivo della band. Poi ovvio che all"ascolto conta solo la musica. Hysteria è un album fatto x scalare le classifiche ma chissene, è bellissimo (x me). Se i Metallica avessero scritto altre pagine stupende (X noi) avremmo detto incoerenti ma bravi. Easy . E naturalmente è un pour parler, nessuno deve prevaricare l'aitro dato che sono solo opinioni
Analizzatore
Sabato 27 Ottobre 2018, 11.25.59
177
Certo che sono 2 cose distinte... È da un paio di giorni che dico che della parte extramusicale non mi frega niente. Ma qui c'è chi fa discendere il giudizio sulla musica da una supposta coerenza dei musicisti. Vorrei far notare che, errori di battitura a parte, il mio è un italiano comprensibilissimo.
Silvia
Sabato 27 Ottobre 2018, 11.05.27
176
Concordo con Lisa. Si sta forzando il nostro discorso su un certo atteggiamento contro l'apprezzamento della musica ma sono due cose distinte. Si può non condividere l'atteggiamento del musicista e amarne la musica e viceversa. È una riflessione come un'altra.
Analizzatore
Sabato 27 Ottobre 2018, 10.59.35
175
Ok, ma perché questo comportamento dovrebbe inficiare il giudizio artistico? E come fai a dire questo comportamento non è la conseguenza di una reale maturazione artistica? Cambiare idea è reato?
lisablack
Sabato 27 Ottobre 2018, 10.35.55
174
No io ovviamente non sono nella testa dell'artista questo è vero. Pero' se professa un'idea a quattro venti, condanna chi è contro, e poi all'improvviso rigira la frittata, come se niente fosse, è naturale che è una persona incoerente..scusa ma questo è talmente palese che continuare s girarci intorno non serve..eh via!
Analizzatore
Sabato 27 Ottobre 2018, 10.05.41
173
Ok, se la coerenza per un artista corrisponde a fare ciò che sente dentro, la coerenza alla fine si riduce con coerenza con sé stessi. E come fai tu a capire che le scelte di un artista non sono coerenti con sé stesso? Stai nella sua testa? A me che uno che si sia "venduto" o meno non frega niente. Mi importa ascoltare buona musica. E poi non vedo come questa supposta coerenza (perché si tratta solo di supposizioni) debba influire sul giudizio artistico.
lisablack
Sabato 27 Ottobre 2018, 7.02.38
172
Quoto Silvia..allora, la coerenza in musica? Per me esiste, l'ho gia' scritto sotto. Un'artista attraverso ciò che suona porta avanti uno stile, un'idea, cio che sente dentro..e può farlo benissimo in tutta la sua carriera, percio' dire che non esistono band diciamo coerenti, non è vero..non si può fare di tutta l'erba un fascio. Dipende da come l'artista vive la musica, c'è chi fa' del cambiamento, qualcosa di indispensabile, altri no. Tutto questo è personale, percio frasi fatte come "con gli anni si invecchia e si cambia" "la coerenza non esiste" "l'artista deve cambiare per forza senno' muore" sono idee vostre e basta.
Philosopher3185
Venerdì 26 Ottobre 2018, 23.06.22
171
@OscureSolstice,ce l'hai proprio a morte con Mustaine!uno di questi giorni te lo regalo io un bel Gatto,almeno lo accarezzi e ti rilassi..se non lo vuoi rosso,te lo trovo nero
Tbone
Venerdì 26 Ottobre 2018, 22.57.24
170
Ok, però un conto è attraversare delle fasi e cmq restare nel genere, mi viene in mente Alice Cooper ad esempio. Un altro discorso è dire fino a ieri suonavo thrash aspetta che domani andrà di moda il grunge e salgo sul carro dei vincitori per vendere tante copie in più. Poi ovviamente ci può stare che dopo 15 anni che tutte le sere suoni la stessa canzone vorresti provare qualcosa di nuovo, ciò non vuol dire essere un venduto o tradire i fan, poi non tutti gli esperimenti riescono
Philosopher3185
Venerdì 26 Ottobre 2018, 22.50.15
169
Quando dicevo che Mustaine è il classico Americano indottrinato,non intendevo dire che è stupido ne' tantomeno superficiale ma che in alcune dichiarazioni è superficiale per certi aspetti,specie su cio' che succede nel mondo e sull'America,tipo quando parla di Obama,arabi ecc..lui ha parlato del Nuovo ordine mondiale che,contrariamente a quanto voi possiate pensare,non è una cosa campata per aria ma è reale e lo stiamo vivendo noi tutti,però non sa,o fa finta di non sapere,come molti Americani,che coloro che muovono le fila di tutto sfacello sono proprio l'establishment americano e i Sionisti/israeliani,non sa che il debito pubblico Americano è causato dalla FED,una banca privata che stampa denaro e con gli interessi indebita la nazione..per non parlare di tutte le guerre che hanno fatto e fanno gli USA con la scusa di importare la democrazia quando cio' che vogliono è estendere il loro sistema monetario e eliminare chi si oppone al loro progetto..non fosse per le armi atomiche,avrebbero' gia' polverizzato Cina e Russia...
Galilee
Venerdì 26 Ottobre 2018, 22.13.54
168
Devo dire che il discorso di Vitadathrasher lo sento molto mio.
Silvia
Venerdì 26 Ottobre 2018, 21.53.01
167
Poi se vogliamo estendere il discorso anch'io penso che un artista debba fare ciò che sente sempre. Magari da fan vorrei che alcuni gruppi non cambiassero mai strada però 😅
Silvia
Venerdì 26 Ottobre 2018, 21.43.54
166
Beh ma gente che denigra gli altri x poi fare le stesse cose come volete chiamarla? Il discorso va seguito dall'inizio altrimenti si rischia di estrapolare frasi dal contesto. Poi giustamente contano i pezzi scritti ma la discussione verteva su un certo atteggiamento.
Vitadathrasher
Venerdì 26 Ottobre 2018, 21.34.07
165
Nella musica non esiste coerenza e non deve esistere, esiste solo buona musica e cattiva musica. La coerenza almeno nelle arti lasciatela un po puttana. E non vi innamorate degli artisti che sono puttane a sua volta. Riguardo a Mustaine, in assoluto è un grande artista a livello di musicista e di compositore, diversi passi falsi, ma ha sempre una sua impronta un suo sound, che non sento nei cugini. Personalmente amo più gli artisti bastardi, irascibili e guasconi, con idee strambe, ma non dei coglioni totali come i di anno o i tirchi calcolatori come lars u.
Tbone
Venerdì 26 Ottobre 2018, 21.23.12
164
Poi per me ogni gruppo è storia a se, gli ac dc sono coerenti, gran gruppo però gli album hanno una formula collaudata, non voglio dire che son tutti uguali però.... Poi ci sono i gruppi che sperimentano e se ne sbattono anche di quello che fan e critici pensano, poi ci son quelli che suonano quello che il trend impone in quel momento e sono tanti, anche nomi illustri si sono piegati a voleri di case discografiche e bei dollaroni.
Tbone
Venerdì 26 Ottobre 2018, 21.17.55
163
Beh ogni tanto se uno mi dimostra che sto sbagliando posso pure tornare sui miei passi, cambiare idea non vuol dire essere dei volta gabbana. Coerenza nella musica cosa vuol dire? Perseverare, portare avanti un'idea, fare un genere non appetibile per il grande mercato? Ma chi è quel gruppo che si siede a tavolino e dice: oh ragazzi oggi suoniamo solo roba non da sputtanamento eh? I pezzi vengono fuori in maniera naturale, poi secondo me dovrebbero piacere in primis a chi li suona se poi piacciono anche agli altri tanto meglio no?
Analizzatore
Venerdì 26 Ottobre 2018, 20.32.10
162
@lisablack: Beh sì, si vede anche da quello. Mi pare ovvio. Ma non mi interessa sapere di te. Voglio capire cosa intendi tu con la coerenza in musica.
Galilee
Venerdì 26 Ottobre 2018, 19.25.18
161
Detta così, sembri solo una capa dura e basta.... ahahah : D
lisablack
Venerdì 26 Ottobre 2018, 18.33.57
160
Perché nella vita essere coerenti lo si vede dai post che uno scrive?? Si vede che non sai cos'e la coerenza..io lo vedo nella vita di tutti i giorni, non fare commenti astiosi che non portano a nulla. Io ho già argomentato anche troppo, su questa cosa, io quando dico una cosa è quella, non cambio idea, come tira il vento, o come mi alzo la mattina. Per me il nero non sarà mai bianco..e facendo così vivo tranquilla e bene. Ecco la coerenza..
TheSkullBeneathTheSkin
Venerdì 26 Ottobre 2018, 18.26.33
159
Chi parla male dello zio Dave si trova i cd cancellati ed i vinili graffiati (unghiate di gatto rosso) e, se ne possiede uno, gli si secca e gli si stacca e cadendo potrebbe anche rimbalzare male
Analizzatore
Venerdì 26 Ottobre 2018, 17.35.34
158
@lisablack: Dicevo di coerenza in musica, magari non ci sei arrivata. Io parlo sempre per me stesso, dovrebbe essere evidente, ma magari non ci sei arrivata. Non sono tenuto a rispettare nessuna opinione. Come tu non sei tenuta a rispettare le mie. Quantomenno prova ad argomentare. Cos'è la coerenza? E comunque se tu fossi davvero coerente come dici, dovresti dire peste e corna e postare mellemila commenti astiosi anche sotto le recensioni di tutte le altre thrash band che "coerenti" non lo sono state. E aggiungo che per fortuna non lo sono state, visto che in quell'occasione, tutte tranne gli Exodus, hanno sfornato album come minimo più che dignitosi. Comunque ha ragione Crimson.
Crimson
Venerdì 26 Ottobre 2018, 16.42.11
157
Per il black sono più importanti Bathory e Celtic Frost. Punto. E nessuno mette in dubbio l'importanza di RIB, né la spinta che ha avuto per tutto il metal estremo e indubbiamente senza sarebbe diverso (come OGNI tassello fondamentale se lo togli). Riguardo il death metal, importanza capitale certo ma NON la sola né l'unica. E sì, continuo a pensarla come pare a me.
ElectricVomit
Venerdì 26 Ottobre 2018, 16.35.45
156
Qualsiasi artista è influenzato da più artisti, ma Reign in Blood è L'INFLUENZA per definizione di un intero movimento che, senza quel cd, non si sarebbe sviluppato così come lo conosciamo. I gruppi che citi tu hanno avuto una certa importanza ma non capitale come RIB (e gli Slayer). Spiacente ma questo è lapalissiano ed è confermato da tutti i musicisti death/black/brutal. Controprova: nessuno NON cita gli Slayer come influenza; alcuni NON citano i gruppi che elencato tu. Poi, ripeto, vedila come ti pare. I fatti sono sotto i tuoi occhi.
Silvia
Venerdì 26 Ottobre 2018, 16.35.31
155
La penso come Crimson, pur essendo RIB uno dei miei album preferiti di sempre. Poi ragazzi la musica non è un compartimento stagno, non si può far nascere tutto da un solo gruppo o artista
Crimson
Venerdì 26 Ottobre 2018, 16.30.40
154
Celtic Frost e Bathory li nominano praticamente tutti quelli che fanno black, come ovvio che sia. Io non ho mai detto che RIB non sia stato importante, né che sia stato meno influente dei due dischi dei Dark Angel e Kreator, ma che ciò che hai detto semplicemente non corrisponde a verità.
ElectricVomit
Venerdì 26 Ottobre 2018, 16.24.43
153
@Crimson: leggiti un po' di interviste dei diretti interessati e scopri quanti citano gli Slayer come diretta influenza e quanti i Celtic Frost (.sic!) e Bathory. Su Kreator e Dark Angel anche sì, ma qui non conta solo chi ha pubblicato prima, ma quanto una pubblicazione ha influenzato le generazioni successive. Come Reign in Blood non ce n'è per nessuno. Poi, vedila come ti pare.
Silvia
Venerdì 26 Ottobre 2018, 16.19.22
152
@Gals, ah ok ora capisco! 😁 @thrasher, x me il thrash vero era un movimento messo su dal talento di tante persone che hanno scritto pagine immortali. Molti pezzi anche di gruppi minori a me emozionano tuttora e infatti oggi i giovani tentano di fare un revival su quella falsariga. Se dopo 30 anni l’eco rimane qualcosa significa e non vale solo x i pezzi degli Slayer (che comunque mi piacciono follemente 😃!)
Galilee
Venerdì 26 Ottobre 2018, 16.16.12
151
X Thrasher, invece Hanneman senza gli altri degli Slayer sarebbe andato dovunque vero? Ma... la storia dimostra proprio il contrario..a meno che Hannenan abbia messo su un gruppo e mia insaputa che sia diventato quasi famoso come gli Slayer, inventando pure un'altro stile.... può anche darsi, io sono un tipo distratto....
Crimson
Venerdì 26 Ottobre 2018, 16.12.37
150
Reign in blood cd che avrebbe dato vita a death, black e brutal...si come no. Peccato solo che l'anno prima era uscito un disco molto violento per l'epoca e già con il growl, che i Celtic Frost/Hellhammer erano anni che seminavano perle di oscurità, che i Bathory picchiavano durissimo in modo estremo già dal 1984, che nel 1986 esce Dakness Descends dei Dark Angel che è più violento ed estremo di RIB (o almeno, stessa roba) e così Pleasure to Kill dei Kreator. Così, per dire eh..
Galilee
Venerdì 26 Ottobre 2018, 16.04.08
149
No Silvia, Intendo proprio ideologiacanente. Per quel che ha fatto, per la sua storia e per tutto un insieme di fattori. Almeno per le mie idee. Se seguo i gusti scelto Scott Ian : )
thrasher
Venerdì 26 Ottobre 2018, 15.52.21
148
Diciamo che senza hanneman il thrash quello vero non sarebbe esistito.... ecco come mai gli Slayer sono riusciti ad andare avanti negli anni 90 mentre altre band si scioglievano.... hanneman come scrittore era molto più convincente di altri... le sue canzoni rimarranno per sempre.... mustaine? Ha avuto buone idee ma se nom si fosse circondato da musicisti eccelsi come la formazione di rust non avrebbe fatto granché... un saluto
Silvia
Venerdì 26 Ottobre 2018, 15.47.52
147
@Electric, grandissimo Jeff! Io non saprei indicare il musicista simbolo del thrash invece... il mio preferito è Gary Holt, il suo riffing e il modo in cui fa gli assoli tuttora mi fanno impazzire, ma diversi altri artisti hanno avuto idee fantastiche e spesso erano anche amici che si influenzavano a vicenda
lisablack
Venerdì 26 Ottobre 2018, 15.41.37
146
Analizzatore la coerenza è una stronzata inutile..magari lo è per te, per me no..ogni tanto parla per te stesso, non è che quello che pensi te è oro colato e il resto è merda..rispetta le idee degli altri, se ce la fai.
ElectricVomit
Venerdì 26 Ottobre 2018, 15.36.44
145
Per quel che riguarda me, non ci sono dubbi: Jeff Hanneman. Ciò che ha fatto con Reign in Blood non ha eguali. Il thrash all'ennesima potenza. Uno dei picchi assoluti del genere in senso generale, e il picco in assoluto per ciò che riguarda violenza e velocità. Cd che ha dato vita a death, black e brutal. Master of Puppets meraviglioso, Rust in Peace pure, ma per il thrash coincide con Reign in Blood.
Area
Venerdì 26 Ottobre 2018, 15.35.39
144
@Galilee, avrebbe potuto avere un seguito se si fossero messi a fare del Nu Metal o Alternative Rock tutti quanti... e non dico che avrebbero dovuto eh benché a me quei generi piacciano (anche per per motivi anagrafici). Si insomma il Grunge diede dei grattacapi a tutti loro, però durò poco e poi con il Nu Metal era difficile che per dire un Risk potesse andare forte.
Silvia
Venerdì 26 Ottobre 2018, 15.33.13
143
Quel filone però non è nato con il black album bensì da un "alleggerimento " della proposta thrash che era già in atto con i Testament di Practice e altri gruppi come i Secret Reich l'anno prima, chi c'era se lo ricorderà, così come gli Anthrax che già esploravano altre soluzioni. Il Black Album semplicemente ebbe più successo di tutti e coinvolse anche ascoltatori di altri generi. X me personalmente quell'epoca invece fu un disastro @Gals perché mi piacciono proprio le sonorità thrash distruttive e mosh che iniziarono a mancarmi molto, quindi proprio una questione di gusto. Poi non reputo Mustaine il musicista più importante del thrash, ma se intendi che ti piaceva di più lo accetto
Galilee
Venerdì 26 Ottobre 2018, 15.17.37
142
Secondo me comunque Mustaine rimane il musicista più importante di tutta la scena thrash. È sempre secondo me un rust in peace non ha eguali. Parere personale eh, ma di sicuro i Metallica qualitativamente parlando non stanno per forza davanti a nessuno. Escluso il debutto. Per me la coerenza in musica esiste ma sinceramente del caso Metallica sticazzi. Dopo load Han sfornato molte porcherie commerciali e non a prescindere dalle intenzioni. Ma col black album sfornarono un disco ne che venne preso come spunto per sfornare un bel Po di dischi che mi sono rimasti nel cuore. The ritual, set the world on fire , Countdown, I hear Black etc etc.. tutti dischi che per me sono eccezionali. Era nato un gran filone, in quel periodo, più adulti , più maturo, più consapevole, più equilibrato....insomma peccato non abbia avuto un seguito. Lo rimpiango ancora oggi.
Analizzatore.
Venerdì 26 Ottobre 2018, 14.59.36
141
I Metallica hanno cambiato direzione musicale ed hanno fatto il botto. Dopo (rieto: DOPO) Megadeth, Exodus, Overkill, Testament, Kreator, Anthrax, Slayer, ecc. hanno provato a fare altrettanto (chi più chi meno) e non gli è andata altrettanto bene. E i venduti sarebbero i Metallica? Le altre thrash band non hanno intrapreso nessun percorso artistico, hanno visto che lì c'era la grana e volevano fare gli stessi soldi dei Metallica, alla faccia della "coerenza". Ma anche se fosse, chi se ne fotte. Quello che conta è la musica. Tutte ste menate sulla coerenza sono solo stronzate inutili. @TheRealThing: Vero, lui è un po' fissato con quella progressione e con i cromatismi in generale. Gli esempi si sprecano This was my life ascendente e Dystopia discendente ecc. Comunque Hangar 18 e quell'arpeggio di The call of Ktulu hanno proprio gli stessi accordi. Direi che la progressione di In my darkest è più simile alla ritmica sui primi 2 assolo di Hangar.
Area
Venerdì 26 Ottobre 2018, 13.19.45
140
Tornando a parlare di Mustaine... per diversi anni l'ho reputato un genio e per me i Megadeth almeno fino a Criptic Writings non hanno sbagliato un disco! Con Risk mi capitò la stessa cosa che con Load e Reload, nel senso che non mi fece schifo ma lo consideravo qualcosa di diverso. Sarà che quando uscì nel 99 ero piccolo (12 anni) Comunque la cosa incredibile ma neanche troppo di lui é che già dai tempi dei Metallica si intuiva il fatto che avrebbe fatto la storia.
Area
Venerdì 26 Ottobre 2018, 13.13.32
139
Ma sapete... i cambiamenti di idee/opinioni (e in secundis quelli di immagine) dei Metallica o dei Megadeth non si può sapere con precisione se siano stati spontanei o se suggeriti o peggio ancora imposti. Tanto il più delle volte si pensa comunque che tu ti sia venduto. Alla fine alla gente non gli sta mai bene niente. Quindi alla fine Amen. Ma il fan in Italia (putroppo anche altrove) non capisce che quando la cosa la fai per lavoro certe scelte vanno fatte. Cioé io devo trovarmi un altro lavoro e fare un salto nel vuoto per compiacere te fan che mi vuoi sempre religiosamente coerente? Ma per piacere!
Mulo
Venerdì 26 Ottobre 2018, 11.43.01
138
Cmq spassosa la parte della bio di Mustaine dove dice che la prima volta che è stato in camera di Lars "La stanza era piena di riviste porno e l'aria era viziata da odore di marijuana".Poi si fecero un cannone
lisablack
Venerdì 26 Ottobre 2018, 10.32.28
137
Obscure a te ti sta sul culo Mustaine, però ti devi togliere i paraocchi e riconoscere che i Megadeth di album validi ne hanno fatti, e che Dave anche se non lo sopporti, come musicista non è il primo che passa per la strada..
Silvia
Venerdì 26 Ottobre 2018, 10.25.07
136
Carmine vero, l'articolo e' bellissimo, solo una piccola cosa, non mi risulta che la famiglia fosse benestante, anzi lui stesso disse che spesso da ragazzo non aveva un posto in cui stare./// Lisa e' vero, tanti altri hanno contribuito alla grandezza del thrash, queste classifiche lasciano il tempo che trovano anche se i Metallica sono stati incredibilmente creativi andando oltre i canoni del genere (parlo sempre x i primi 4 abum). Ma non sono gli unici come dici tu. /// @Area, la risposta di Gals #129 e' esattamente cio' che penso anch'io
Carmine
Venerdì 26 Ottobre 2018, 9.56.54
135
Tra l'altro parteggiavano in un periodo in cui i Megadeth non avevano manco pubblicato i loro migliori dischi... @Solstizio, mi piace il gruppo che viene PRIMA, come hai detto a lisa.
lisablack
Venerdì 26 Ottobre 2018, 9.25.23
134
Ma guarda che io son sempre stata fan dei Metallica, almeno fino a 30 anni fa' , li adoravo..non sono un hater come pensano tanti che li odia perché hanno i miliardi, che me frega..so benissimo che hanno fatto grandi dischi, capolavori senza tempo..ma basta finisce li. Loro vengono prima di tutto? Si ma non sono stati gli unici..cerchiamo di vedere anche quanto di buono hanno fatto gli altri eh?
ObscureSolstice
Venerdì 26 Ottobre 2018, 7.42.19
133
Carmine post 131: e il tuo primo gruppo chi é aurelio fierro? o i 99 posse? nel metal, intendo @lisa post 114: a suonare nelle baracche ahah..e sicuramente non da headliner a scavalcare i nomi più blasonati di loro a quel tempo, come si usa adesso coi "figliol prodigi" arroganti di quei novellini da strapazzo che niente han fatto e vogliono essere meglio degli altri. Rimane il fatto lisa, che i Metallica vengono PRIMA di tutto. Nonostante gli album di merda fatti successivamente. Fattene una ragione. Invece, i Megadeth vengono DOPO. Sebbene abbiano fatto album più consoni al thrash fino a ieri, ma anche loro album scarsi li han fatti. Questo mi sembra chiaro e non esiste la ripicca infantilesca, altrimenti i discorsi sulla coerenza non verrebbero fuori se i Metallica, la storia primaria del thrash metal, abbiano fatto qualcosa di deludente. I Megadeth sembrano come il movimento cinque stelle: dei delusi dall'altra barricata Metallica di quanto fatto dopo, allora si buttano incensando a manetta i Megadeth e il gatto del thrash Mustaine l'ex chitarrista dei Metallica, diventato famoso anche per questo. Ma per favore...che la storia è stata fatta ben moolto e senza di lui. In parte concordo con Mulo e tino su tutti i fronti, per me la coerenza è importante ma non bisogna badare all'apparenza
lisablack
Venerdì 26 Ottobre 2018, 6.46.55
132
Dire che la coerenza non esiste..è una frase fatta, per me è una stronzata, lo dice chi vuole giustificare i cambiamenti di certi artisti. Invece non per tutti è così.. Meno male.
Carmine
Giovedì 25 Ottobre 2018, 21.09.34
131
Scritto impeccabile. E che dire, ringrazio sta testa di minchia per essersi fatto cacciare dai Metallica, per formare poi la mia seconda thrash metal band preferita in assoluto.
lisablack
Giovedì 25 Ottobre 2018, 18.42.39
130
Ho detto Immortal perché secondo Area sembra che tutte le band norvegesi abbiano snaturato il loro modo di suonare, e invece non è vero. L'ultimo album è il black che hanno sempre fatto, così come i Limbonic Art, ad esempio..Guardate i Monstrosity, son tornati dopo 10 anni con un grandissimo album death metal, in tutto questo tempo avrebbero dovuto cambiare..invece son sempre loro e percio'la coerenza esiste, non per tutti, ma c'è.
Galilee
Giovedì 25 Ottobre 2018, 16.14.45
129
X Area, non hai afferrato il concetto. Non si sta parlando di quello. È un po piu sottile la questione. Non è una questione di sound che cambia. Quella è la normale evoluzione di qualsiasi movimento. Poi ci saranno gruppi che cambuerannovdi più a altri meno. Sia musicalmente che visivamente, ma tutto ciò con la non coerenza non ha nulla a che spartire. La non coerenza sta nel cambiare se stessi perché fa comodo, perché conviene o perché la cosa viene suggerita/imposta . Se il cambiamente nasce dal di dentro, cioè dell'anima o dalla propria necessità di esprimersi non sarà mai una mancanza di coerenza. A meno che per qualcuno di voi l'artista o musicista debba essere schiavo dei capricci e chi lo segue.. Ma spero che nessuno sia così imbecille.
Area
Giovedì 25 Ottobre 2018, 16.04.24
128
@Silvia, e potrebbe essere altrimenti? Io all'epoca di Load avevo 9 anni e i Metallica li avevo giusto visti in TV o su qualche poster... ma in realtà li ho ascoltati per davvero almeno almeno 3 anni dopo e comunque per puro caso (in quel periodo in cui comprare dischi era ancora un salto nel vuoto)... di conseguenza il "cambiamento dei Metallica" a me non ha toccato. Posso capire la sorpresa di chi li aveva conosciuti negli anni 80 o a inizio 90 quello si.... ma addirittura il sentirsi traditi... Come diceva il buon Tino qui sotto nei commenti i Metallica dal vivo ti proponevano ancora le loro Hit storiche con il tiro di sempre. La stessa cosa valeva per i Megadeth, niente taglio di capelli, cambio di stile, ma dal vivo scommetto che ti riproponevano i pezzi dei primi album con la stessa potenza.
Area
Giovedì 25 Ottobre 2018, 15.59.15
127
@lisablack, Non direi visto che dopo il quarto album il black metal degli inizi cambiò in un black differente. Semmai non é cambiata la loro immagine quello si. A questo proposito di invito a leggere quello che ha scritto tino al post n.121. Ma per me fan bene a cambiare....
Silvia
Giovedì 25 Ottobre 2018, 15.27.16
126
@tino, ma infatti il punto non sono i capelli o la musica, un artista è libero di esprimersi e vestirsi come vuole, cio’ che intendo l’ha scritto perfettamente Gals al #123.
tino
Giovedì 25 Ottobre 2018, 15.22.26
125
Non mi sembra che james hetfield sia uno che non abbia attitudine, james hetfield è l’attitudine, e anche Mustaine
tino
Giovedì 25 Ottobre 2018, 15.20.06
124
si ma i megadeth a parte i capelli che non si sono tagliati hanno avuto un percorso non molto diverso...a tout le monde non è molto meno ruffiana di nothing else matters. Comunque Di esempi ce ne sono parecchi, ad esempio in questi giorni sono in fissa con l’ultimo disco dei 69 chambers (bellissimo) dove c’è un tommy vetterli t baron che ha un look alla keanu reeves di mezz’età, tutto fighetto curato, si è sposato una giornalista di macchine sportive con look da mistress fetish e e se la spassano entrambi tra chitarre e porsche, eppure quando suona i pezzi dei coroner è sempre il thrasher degli esordi. Cioè dai non confondiamo sempre l’estetica con quello che si è poi realmente
Galilee
Giovedì 25 Ottobre 2018, 15.18.28
123
La coerenza non sta di certo in quello che suoni, ma sta nell'attitudine, nell'approccio. Come in politica se urli per 10 anni w la destra e poi ti candidi in con un partito di sinistra qualcosa non va... Sicuramente perdi credibilita. Ci sono artisti che cambuano sempre stile e nessuno dice loro niente perche la cosa è naturale.
Silvia
Giovedì 25 Ottobre 2018, 15.13.55
122
@tino non sono d'accordo perche' tanti altri gruppi metal sono diventati ricchi e famosi, esempio proprio i Megadeth.
tino
Giovedì 25 Ottobre 2018, 15.10.27
121
Immortal coerenti? Quindi ihsahn con il look da hipster intellettuale non lo è anche quando suona the loss and curse of reverence mentre poi allo stesso tempo suona ballate poetiche e romantiche? Maddai stiamo parlando di estetica, i gruppi black storici si agghindano come faceva alice cooper o i kiss, lo stesso abbath è diventato un clone di gene simmons e non fa nulla per nasconderlo, oppure morgan coperto di sangue poi in borghese è lampadato e palestrato…la coerenza non è farsi vedere in mezzo ai boschi con la sciabola a gridare alla luna per poi andarsene in vacanza a santorini con le infradito (tchort), quello è cinema ed è bello così ma non è sempre valore aggiunto a senso unico. I metallica con i capelli corti non sono stati molto diversi, anche se erano più conformisti esteticamente ti sparavano lo stesso battery e creeping death come prima più di prima, l’unico problema è che sono diventati famosi e ricchi e si sono esposti mediaticamente dilagando nel bacino degli ascoltatori generalisti e questo a molti metallari (spesso gelosi dei propri beniamini) non è mai andato giù.
Silvia
Giovedì 25 Ottobre 2018, 14.49.11
120
@Area #115 sei troppo giovane x ricordarlo pero' non si trattava solo di dichiarazioni ma i Metallica proprio NON facevano video tanto che x anni l'unico FRAMMENTO disponibile, elemosinato dai fans a peso d'oro era un pezzo di For Whom the Bell Tolls dal vivo, che era l'UNICA cosa che passavano Headbangers' Ball e quei programmi li'. Poi sono d'accordissimo che sia giusto seguire l'ispirazione anche se porta ad altri lidi, cambiare, anche farsi i soldi perche' in ogni caso ogni disco e' un investimento e anche a livello di autoproduzione (x dire) un minimo di ritorno dev'esserci. Poi ripeto si fa x parlare, sono solo punti di vista. /// La lotta glam/thrash ovviamente era una stupidata (mica ci picchiavamo, ci mancherebbe!) come quella metallari/paninari ma i gusti e gli atteggiamenti erano diversi e anche i contenuti dei testi e questa cosa spesso veniva sottolineata dai gruppi come diceva Mulo. /// Tu parli del pubblico Smart/Mark ma a 15/20 anni si hanno degli ideali e allora il thrash e soprattutto l'hc/punk li rispecchiavano, almeno x me, non era solo intrattenimento./// @tino, Dave ha anche una vigna se non erro
lisablack
Giovedì 25 Ottobre 2018, 14.38.52
119
Immortal, ad esempio son sempre gli stessi non ti pare? Un minimo di coerenza in questo mondo ci sarà.. Magari il 5 per cento, ma c'è.. E cavolo, ma che mondo di merda è diventato questo?
Area
Giovedì 25 Ottobre 2018, 13.21.49
118
@lisablack, Mah oddio... Citando il genere che tanto ti piace, tutti (o quasi) quelli della prima ondata black norvegese hanno tutti cambiato genere e look... persino quelli che inizialmente sbandieravano purismo. Da ste cose non si scappa... si cresce, si cambiano gusti, cambiano prospettive e priorità. Per me sono cose normalissime.
lisablack
Giovedì 25 Ottobre 2018, 13.11.21
117
La coerenza esiste..io sono una persona coerente, chi mi conosce lo sa'..poi anche gli artisti, ognuno ragiona come vuole, artisti coerenti esistono, fare di tutta l'erba un fascio, è sbagliato..
Area
Giovedì 25 Ottobre 2018, 13.06.30
116
Ah comunque la faida Glam / Thrash a mio parere era una roba di marketing... l'avevo già detto ieri e ho notato che poi anche molti nei commenti qui sotto mi hanno dato ragione. Cioé questa roba i fans le leggevano nelle riviste e lo sentivano attraverso testi delle canzoni e durante le interviste nei programmi msuicali in TV.... e poi si esaltavano. E' un po come il Wrestling, non é Finto ma Pre-determinato e ci sono dei rischi reali... a livello di fans ci sono due tipi di pubblico, quello Smart (consapevole) e quello Mark (che pensa sia tutto reale). Nella musica é uguale.
Area
Giovedì 25 Ottobre 2018, 12.57.54
115
Ma siete seri?? Ma i Metallica le dichiarazioni sul non fare i video, l'abbigliamento e l'anticommerciale le hanno fatte che avevano quanti anni? Ai tempi di Load e Reload avevano già 30 anni... ma di che stiamo parlando? Poi anche loro come esseri umani sono cambiati e si sono interessati ad altro. La Coerenza non esiste, questa cosa la trovo solo un modo per giustificare dell'integralismo e degli atteggiamenti negazionisti. Oh poi comunque torno a ripetervi che la musica é intrattenimento e in quanto tale é ANCHE un Business. Quando si raggiungono certi traguardi poi...
lisablack
Giovedì 25 Ottobre 2018, 12.48.53
114
Ma io di fighetti qui non li vedo...casomai quelli che oggi vanno su Instagram e con una foto demente fanno 500 milioni di follower, ecco quelli sono fighetti e anche soldi immeritati ( ferragnez su tutti). Qui ci sono artisti, al di la' dell'antipatia, del thrash o non thrash, black album o Load, almeno musicisti lo sono, al di la' delle stronzate che fanno o dicono, son partiti dal nulla, a suonare nelle baracche, si son fatti il culo..
ObscureSolstice
Giovedì 25 Ottobre 2018, 12.16.46
113
Ma non è il fatto di quanti soldi abbia o quanti beni possiede, è normale come altri, l'invidia su questo da parte mia non c'è proprio se lo sono meritati. È proprio l'atteggiamento da fighetto che ha Mustaine, altro che Metallica nei messaggi sottostanti. Batte chiunque nel suo genere nonostante cerca di fare thrash alla sua eta'
lisablack
Giovedì 25 Ottobre 2018, 12.10.53
112
Pure io gliel'ho pagata...anche se son decenni che non compro un disco targato Megadeth, solo per aver scritto Rust in peace si merita questa dimora..
tino
Giovedì 25 Ottobre 2018, 8.26.32
111
Io sono rimasto affascinato dalla sua dimora, su yt c’è un servizio dove la fanno vedere dentro e fuori…bellissima, stanze medievali arredate con mobili antichi, scuderia con bandiera americana, studio di registrazione con vista sul parco privato, idromassaggi vari, garage con auto sportive, cabina inglese rossa davanti al cancello, insomma fighetto o no fa pensare sapere che in parte quella roba gliela ho pagata pure io…se lo merita il vecchio gattone
ObscureSolstice
Giovedì 25 Ottobre 2018, 0.21.03
110
Mustaine e' il più fighetto di tutti
Mulo
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 19.30.40
109
Silvia si quella di Bruce l'ho letta quest'estate.Non mi è piaciuta perchèi o dale biografie di rockstar cerco il "teatrp"e l'"eccesso" e li non c'è nulla di tutto ciò.
lisablack
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 18.47.12
108
Verissimo Mulo riguardo Kill em all..Silvia, il successo bene o male li ha travolti, come prima non son più tornati, Mustaine, per non essere da meno, li ha voluti seguire come sempre, e per me ha sbagliato
Mulo
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 18.26.21
107
Che poi la quaqlità è un concetto astratto.Per esempio Kill em all non piaceva a i tipici fans dei Priest o di Ozzy (che erano i nomi metal più famosi in USA nel 1983)per esempio.I...
Mulo
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 18.15.37
106
Si qualità musicale c’È stata come ho scritto ovviamente 😉
Silvia
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 18.13.38
105
Ottima analisi Mulo, senza nulla togliere alla loro creativita' musicale, x me notevole fino a Justice e che ha permesso loro di essere la punta del movimento, perche' alla fine il marketing e' marginale rispetto ai pezzi. Sono quelli che vuoi ascoltare alla fine. @lisa io non penso che abbiano gestito male il successo, anzi! E' che ad alcuni di noi non sono piu' piaciuti, pero' arrivare da un genere non commerciale a riempire le arene e soprattutto a continuare a vendere i dischi di 20 anni prima significa che hai fatto centro (se questo era cio' che volevano). Comunque anche Mustaine e' un mega miliardario @Mulo hai letto quella di Bruce?
Mulo
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 18.02.47
104
lisablack,dopo il black album erano finanziariamente indipenti/stramilionari e hanno fatto quello che volevano.Io odio Load .Cmq si nel 82 a L.A. c'era una grossa scena glam e loro anno capito (complice il fatto che adoravano la NWOBHM)che con un posizionamento agli antipodi (e scagliandosi contro il glam,trovare un nemico contro cui scagliarsi è una parte fondamentale nel marketing),oltr al fatto di aver debuttato prima di tutti gli altri thrasher (gli Slayer uscirono pochi mesi dopo) e dischi di alto valore hanno fatto il botto.Sono stati i primi "Thrasher"per il pubblicoAmericano e questo gli ha permesso di fare quella carriera.I metallari americani degli anni '80 associavano il thrash ai metallica,e chi è il leader di una categoria vince.Anche MegaDave è sempre stato trattato con i guanti dalle label che volevano pubblicizzarlo come l"'ex chitarrista geniale dei Metallica".
Mulo
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 17.57.31
103
Silvia,leggila è molto bella.Già che ci ei fatti anche quella di Paul Stanley...A mio avviso queste 2 sono fra le migliori mai pubblicate.
lisablack
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 17.54.10
102
Ormai la storia è vecchia di oltre 20 anni..loro di punto in bianco si sono trovati travolti dal successo, le mega vendite( inaspettate) del black album, soldi a palate come se piovesse..figurati se pensavano a quello che dicevano negli anni 80? Loro secondo me non hanno capito più nulla, hanno gestito male il loro successo..
Silvia
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 17.47.14
101
Comunque questo spazio e' x MegaDave, invece noi ci buttiamo dentro sempre i cugini, hahaha! @Mulo, fra poco iniziero' a leggere la bio, finalmente
Silvia
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 17.34.11
100
@tino, io intendo quello che lisa ha scritto in una frase "Se uno diventa tutto ciò' che prima detestava, e condannava..non c'è un filo di ipocrisia e falsità'?" Esatto! Che c'entra che fossero sempre ubriachi? A me ha deluso il fatto che prima abbiano criticato un certo atteggiamento con toni sprezzanti, si definivano contrari ai video che non avrebbero mai fatto perche' loro invece erano anticommerciali. Come dice Mulo era questo il loro posizionamento sul mercato, perche' alla fine hanno dimostrato che di questo si trattava, non di una questione di principio. Stanno facendo il braccio di ferro con Mustaine x pubblicare il demo extended version, ma dai con tutti i soldi che hanno stanno pensando a convincerlo a cedere dei diritti non loro 40 anni dopo! Non e' essere commerciali? Beninteso,si ha tutto il diritto di cambiare idea e di essere commerciali ma se si facevano le prediche agli altri come lo vuoi chiamare questo atteggiamento? Poi si fa x parlare, e' ovvio che non importi niente a nessuno e che tanti li abbiano seguiti, ma questa e' un'altra storia
Galilee
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 17.24.53
99
Solo che il percorso di Edlund è artistico, quello dei Metallica da load in poi è solo ed esclusivamente commerciale. E si secondo me come dice Lisa, sterzarono troppo e forzatamente. Gli U2 inizuarono con il rock e continuarono con quello stile. Non subirono delle sterzate stilistiche per seguire un mercato. Al massimo a forza di ripetersi si esaurirono artisticamente. E ora come ora spaccano i coglioni. Ma mi sembra tutt'altra storia.
lisablack
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 17.15.09
98
Ma non è una cosa scandalosa..ci mancherebbe, dico solo che è superflua e fuori luogo. Io guardo anche il look, nei miei idoli, è normale..potevano benissimo suonare Load con i capelli lunghi, jeans e t shirt, l'avrei digerito di più..
tino
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 17.04.55
97
ma tutti ci siamo rimasti male, ovvio erano dei simboli estetici non solo musicali, però con il senno di poi non ci vedo nulla di scandaloso...anche johan edlund da deathsters doc era diventato una specie di renato zero che votava per l'amore, insomma che poi il disco non sia piaciuto ci può stare, ma non è che di colpo hanno rinnegato la loro storia o che hanno smesso di suonare battery
lisablack
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 17.00.47
96
Si certo era una battuta. Ma abbiate pazienza, vederli con il rimmel, lo smalto alle unghie, i completi gessati..sembravano boh, spacciatori, puttanieri come se ne vedono tanti dalle mie parti..Via, in quel caso li' hanno esagerato.Completamente fuori luogo per il nome che portano e per quello che hanno rappresentato..siamo sinceri..
No Fun
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 16.49.46
95
No @Lisa no, meglio gli U2 no, soprattutto se si parla di ipocrisia e cambiamento in peggio dettato dalla voglia di successo e fare soldi... usate un altro esempio non quelli che Zooropa o come si chiama sono diventati una roba che con la musica non c'entra più niente... i Metallica al confronto sono i Motorhead.
tino
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 16.44.07
94
Si ma era estetica, era provocazione, alla fine dal vivo erano sempre loro, mentre gli u2 ti sparavano pop vero, quello con i liimoni giganti
lisablack
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 16.40.56
93
Nel look di Load per me erano ridicoli..meglio gli U2. Se uno diventa tutto ciò' che prima detestava, e condannava..non c'è un filo di ipocrisia e falsità'? Dai via..poi ai loro concerti ci andranno sempre tutti, ormai sono un'icona..
tino
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 16.36.27
92
Ma poi bollati de che? Ai concerti dei metallica è sempre stato pieno di metallari vecchi e nuovi quindi non tutti i metallari storici li hanno ripudiati. Tra l’altro solo perché hanno scritto nothing else matters (che è una bella canzone) sembra che siano diventati di colpo simon and garfunkel…mi risulta che nel tour di load (che non ho visto) spesso partivano il concerto con le prime canzoni eseguite con le luci in sala ancora tutte accese come durante le pause…anticommerciale al massimo, insomma non guardiamo sempre solo quello che si vuole vedere altrimenti come al solito si fa come la scimmia che davanti alla montagna vede solo l’albero di banane
Area
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 16.27.32
91
@tino, ma poi dai sono passati oltre 20 anni... ancora sta storia? jajaja Fatti loro!
tino
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 16.21.45
90
voltafaccia per il look di load? dai non esageriamo mica sono diventati gli u2
Mulo
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 16.21.10
89
Il posizionamento dei Metallica era quello,contro il “mainstream “ e il Glam. Lo facevano perché a loro piaceva la NEOBHM e per ATTIRARE chi non gradiva quel tipo di proposta. Poi quello che facevano a telecamere spente lo sapevano loro. Poteva anche essere una recita ma io volevo spiegare il concetto di posizionamento sul mercato musicale dei Metallica e perché si fanno certi “comportamenti” (pubblicita gratis)
Galilee
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 16.17.07
88
Quello è crescere Tino , non infighettirsi. Io non ho scritto che i Metallica erano fighetti, ma di certo i Motley erano l'antitesi del politically correct.
lisablack
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 16.17.03
87
Quoto Silvia..ipocriti lo sono stati, eccome, e non sono gli unici comunque nell'ambiente. Però il loro voltafaccia c'è stato e ormai hanno il bollino!
tino
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 16.08.03
86
Ipocriti i metallica? Ipocrita è colui che si finge buono quindi non mi sembra il caso dei metallica...Fighetti metallica? Va bene fare revisionismo ma forse non ci ricordiamo bene la cattiveria del gruppo ai tempi d’oro, le foto di devastazione che giravano sulle riviste e finivano anche in quei collage che si usava mettere nelle copertine interne dei 33, foto in cui si ritrovavano fatti marci con i vari slayer, mercyful fate, motorhead, exodus…e anche nell’epoca del disco nero, quello dei soldi veri, quello delle freccette a winger, sono ancora disponibili i vari spezzoni di concerti di quel tour in cui erano sbronzi marci sul palco, i vari newsted o hetfield. Poi che si siano imborghesiti è vero, ma anche i vari tommy lee con pamela anderson o mustaine con le camice stirate è diventato altro.
Silvia
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 15.59.00
85
Piu' che fighetti ipocriti direi, visto come sono diventati (i Metallica), infatti hanno fatto molta piu' bella fgura altri gruppi che si limitavano a suonare e non sparlare. Se non ricordo male i Megadeth erano fra questi perche' mi pare che Mustaine criticasse solo chi gli pestava i piedi. @Area, infatti magari era tutto costruito.
Galilee
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 15.43.13
84
Che poi a ben vedere tra Metallica e Motley crue i fighetti sono i primi. I Motley erano un vaffanculo a tutto ciò che era fighetto. Punk, irriverenti, maleducati, stronzi, e devastati come nessuno. The true bad boys come scrivono molti fans sui cartelli ai loro concerti. In realtà la presa di posizione dei Metallica era più di comodo che non... A Dave invece che non fregava un cazzo di ste menate, stare in mezzo ai Crue a pippare e a farsi fare i pompini dalle groupie, ci stava da Dio. Musicalmente poi ognuno ha le proprie radici. Se cresci con Mick Taylor, Sweet, Beatles, sex Pistols e Alice Cooper non te ne esci con un kill am all.
Area
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 15.13.02
83
@Mulo, Non ho 14 anni, ne ho 30 e quella VHS la vidi nel 2000. Io intendevo dire più che altro che all'epoca a telecamere accese o in sede di intervista gli conveniva darsi contro, ma secondo me poi in altri momenti non c'era tutta sta faida.... poi sinceramente può benissimo essere che mi ricordo male io.
Silvia
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 15.08.10
82
@Mulo, sì era il periodo glam vs thrash, non so se le bands si odiassero davvero, ma sicuramente avevano una visione diversa su molte cose. Questa cosa dell'anticommercialita' la ricordo e ci cascai in pieno, hahaha! @Area, giusto ma al tempo stesso molti testi thrash erano anche personali oppure seguivano il filone demonico agli inizi
Mulo
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 14.54.49
81
Guardati cliff em all.Lo dice durante un intervista del 1983 prima di un loro concerto (c'era anche Dave tra l'altro). Nn mi risulta proprio siano amici,Sixx o Lee negli anni '90 faceva battute sulla chioma spelacchiata (e sulle capacità batteristiche)di Lars.....X non parlare di quello che dicsse Hetfield alla platea del Monsters of rock 1985....
Area
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 14.48.10
80
@Mulo, eppure mi ricordo di aver letto svariate interviste dei Big 4 del Thrash in cui dicevano che con i Motley Crue erano amici o comunque c'era del rispetto reciproco... magari ho letto male io eh...
Mulo
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 14.32.57
79
I Metallica si definivano "The anti-Motley Crue....Lo dice mi pare Lars in Cliff 'em all,dunque il loro posizionamento era quello.Anti-mainstream in modo da attirare tutto il pubblico che non gradiva i fighetti diciamo .E così è stato per una grossa moltitudine di band di quella scena.E' marketing ragazzi.
Area
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 14.30.27
78
I Gruppi Thrash Metal Americani (ma non solo) si sono ritrovati a fare la loro musica e i loro dischi in piena guerra fredda. Se prendete quelli Tedeschi (ma in generale valeva per tutti i gruppi della Germania) c'era anche la questione che si trovavano a vivere in un paese diviso.
Mulo
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 14.19.04
77
Bo non so,magari avevano paura di querele dal clan Crue....Mustaine fa casino,così si parla di lui,dei Megadeth e dei Metallica.Pubblicità gratuita x tutti Scatena PR a manetta lo zio Dave!
Silvia
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 13.59.02
76
Mulo a proposito di Motley Crue e potenziale danno di immagine non so se ricordi la censura di Butt Fuck dei Nuclear Assault. In nome della libertà di espressione avrebbero dovuto pubblicare il testo invece la casa discografica si rifiutò (così sapevo). Comunque Mustaine non le ha mai mandate a dire e tuttora sta continuando il braccio di ferro x i diritti sulla demo dei Metallica (non conosco gli ultimi sviluppi)
Mulo
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 13.33.50
75
Certo i Motley lo facevano di proposito x finire sui giornali e ottenere pubblicità gratuita.Strategia emulata anche dai Guns a fine anni '80
Silvia
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 13.31.39
74
I Motley non saprei, anche se non mi stupisce visto il giro di denaro delle case discografiche, pero' i primi blacksters x me ci credevano proprio in quell che facevano, infatti avevano delle precise idee politiche/storiche a riguardo. Sicuro qualcuno avra' incendiato qualche chiesa x bravata o x emulazione ma alcuni erano proprio convinti delle loro idee secondo me. I giornalisti poi hanno ingigantito la cosa
Mulo
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 13.24.25
73
Sicuro Mustaine ci crede in quello che scrive,solo che innalza anche un polverone che serve a creare pubblicità gratuita x la band. Prendi i Motley degli anni '80.Tutti quei casini che facevano erano fatti perchè si divertivano ma anche x finire costantemente sui giornale e ricevere pubblicità gratuita.Quel volpone di McGee la sapeva lunga eh eh...O anche il black metal norvegese,tutte quelle "bravate"extramusicali erano fatte anche x attirare i media sulla scena e ottenere pubblicità gratuita...
Silvia
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 13.19.06
72
Esatto Mulo, sempre di business/marketing parliamo, poi ci sono alcune band che ci credono davvero soprattutto agli inizi
Mulo
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 13.09.51
71
Per que quei testi così "forti"sono fatti anche per attirare l'attenzione dei media di settore e non sulla band.Certo Mustaine ci cre in quello che scrive ma ad attaccare pesantemente le istituzioni attiri anche i media che indirettamente creano pubblicità gratuita alla band.Pensate a Trump,ha vinto le elezioni facendo casino (e fa così sempre quando vuole lanciare prodtti con il suo marchio).
Silvia
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 13.04.22
70
Postilla: e pero' qualcuno poi si e' fatto un bel gruzzolo a proposito di capitale quindi bah, restano parole al vento, cui pero' da ragazzi si crede moltissimo
Silvia
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 13.01.33
69
Pero' non dimenticate che in Occidente ti puoi fare dal nulla (sogno americano, chiamiamolo cosi', senza scendere su temi politici se no si vola OT) mentre in altre parti del mondo il tuo destino e' segnato alla nascita quindi non la vedo cosi' nera./// Il capitalismo, la disuguaglianza sociale e le critiche all'ipocrisia della politica sono sempre stati topic molto in auge nel thrash, cosi' come certi aspetti puramente americani come i testi contro i predicatori. Visto che il topic e' Mustaine io penso che certe critiche beffarde fatte da lui siano tuttora ineguagliate nel senso che raramente scrive in modo diretto ma sottende tante rasoiate, il che e' un lato degli artisti che adoro. Il testo di Peace Sells ne e' un esempio
Mulo
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 12.33.50
68
Esatto Tino,l'italiano medio sogna la ricchezza e la bella vita ma ripone le speranze nel politico di turno e nel superenalotto .Sad but true.
tino
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 12.00.09
67
Il sogno americano è un simbolo del dopoguerra che ha avuto il suo massimo negli anni 80, gli anni della guerra fredda e del tutto subito perché domani può scoppiare il conflitto atomico drammaticamente narrato nel film the day after, un immaginario a cui megadeth e parte del mondo thrash ha usato come ispirazione e fonte di narrazione. Il sogno americano è in realtà il sogno occidentale dovuto alla contrapposizione fra due sistemi novecenteschi di concepire la società, il capitalismo distruttore di risorse e basato sulle diseguaglianze (ma sul miraggio che anche tu ce la puoi fare) e il comunismo, ora il comunismo si è dissolto perché inconcepibile con la natura (egoista) umana, ed è rimasto solo il capitalismo, quindi il modello americano con tutte le sue contraddizioni è ancora vivo e vegeto e ha contagiato tutto il pianeta. Non è finito niente, non c’è più la narrazione tradizionale alla springsteen ma si è diffusa quella rap e hip hop, gli u2 anche se irlandesi sono patrimonio americano a tutti gli effetti perché il sistema americano e il sogno non si limitano ai cittadini statunitensi ma anche a tutti gli occidentali che beneficiano del sistema, gli u2 capitalizzano con la musica quindi ne sono parte integrante. Il sogno americano è vivo anche per quei disgraziati che rischiano la vita per andare in francia germania e inghilterra in cerca della possibilità, del benessere, non è america ma lo stile di vita è bene o male lo stesso. Essere anti-italiani invece è la moda tutta nostra di volere la riforma del vicino di casa e di piangersi continuamente addosso, io lo ero da giovane poi me ne sono fatto una ragione
Mulo
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 11.53.08
66
Tante band vanno contro il sistema americano per attirare quelle persone contro quel sistema.Pensate ai Metallica di inizio carriera,in un mondo dominato dai lustrini e dai videoclip loro erano l'anti tutto questo.Perchè?Perchè in una scena come quella Americana dove tutte le band erano pronte all'apparire e fare video loro erano gli unici (o tra i pochissimi in USA)ad andare contro quel sistema. Essendogli unici (o tra i pochi)a farlo attiravano tutte quelle persone che nn si rispecchiavano nel mainstream.E' marketing
ObscureSolstice
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 11.05.39
65
Ma quale sogno americano! Non esiste. Non e-si-ste! Almeno tanti americani vanno contro il sistema americano, invece le band italiche non vanno contro il sistema italiano perche' lo fanno gli altri...quindi si...si sono proprio italiane. @lisa, le tematiche sono differenti, uno per essere americano non deve per forza parlare di andare contro il sistema americano o di armi e di quant'altro a sfondo di denuncia sociale. Altrimenti gli U2 ti potrebbero sembrare americani e invece sono irlandesi
TheRealThing
Mercoledì 24 Ottobre 2018, 10.41.30
64
@Analizzatore: Si, certo! E anche in my darkest hour si basa su una progressione similare... è un suo schema ricorrente
Analizzatore
Martedì 23 Ottobre 2018, 16.02.18
63
Non direi che quello di Killing Is My Business è un thrash grossolano. Ha il solo difetto di una produzione di merda, ma le canzoni sono tutte ben composte e suonate. Giustamente si è ricordato che Mustaine ha dato un certo contributo anche dal punto di vista tecnico-chitarristico, avrei citato i cosiddetti spider chords (Wake up dead, Ride The Lightning) e l'uso del pollice a mo' di barrè per alcuni legati (Washinton is next), che mi risultano essere proprio sue invenzioni. Da ricordare anche l'uso di bicordi di 3^ nel riffing (Holy Wars) e di strum chords (Train of consequences) che nel thrash sono (erano) tecniche piuttosto rare. Qui si vede la differenza di valore tra i Megadeth, che erano innovatori a tutti gli effetti, e le attuali thrash band che troppo spesso si limitano alla sola imitazione. Certo ora anche i Megadeth sono spompati, anche se un buon disco come Dystopia lascia ben sperare. Qualcuno ha mai notato che il terzo arpeggio di The Call of Ktulu, brano a cui Mustaine ha collaborato, ha la stessa progressione di Hangar 18 (cambia giusto una nota)?
Mulo
Martedì 23 Ottobre 2018, 14.09.00
62
La "rinascita spirituale"di Dave E' avvenuta negli anni 2000...Ai tempi di Countdown stava cercando di smettere ma senza riusciurci...Leggete la sua autobiografia,è molto bella.
lisablack
Martedì 23 Ottobre 2018, 13.53.33
61
Ha scritto bene Area post 51. Nei dischi del boss si respira il sogno americano, soltanto la sua voce trasmette questo..sembra di vivere nel New Jersey anche se non ci sei. Cosa che non mi è mai successo con altri..tantomeno con Megadeth e Metallica anche se sono americani purosangue, non hanno origine italiane di mezzo.
Silvia
Martedì 23 Ottobre 2018, 13.53.19
60
@Area ok, sì è vero, un po' come ho detto, altrimenti avrebbero avuto altri testi penso. Comunque mi correggo, The River non rappresenta proprio lo sfacelo del sogno americano ma più uno spaccato di sogni infranti legati però alla situazione americana.
tino
Martedì 23 Ottobre 2018, 13.51.59
59
Io ho parlato di estetica, non di musica, se vi capita di guardare uno di quei programmi usa e getta che fanno su dmax dove lavorano nei garage con le auto o le moto, ora ci sono tutti quei personaggi con barbe istrioniche, tatuaggi, piercing, e look street, gente alla kerry king, alla james hetfield, alla gary holt, alla mike muir, gente che non vedi comunuemente dalle nostre parti. Poi ovviamente gli americani sono una fusione di umanità diverissima quindi non si può ridurre il tutto al semplice sguardo, però mustaine mi ricorda più un musicista nordeuropeo, infatti ha radici finlandesi, ma ripeto siamo sempre nel percepito. Viceversa il gruppo megadeth mi fa pensare subito all’america perché l’antiamericanismo pieno di immagini iconiche e simbolismi fa immediatamente pensare all’america stessa per associazione mentale, cosa che non mi capita ad esempio ascoltando un gruppo death metal americano al 100 per cento come gli obituary o i cannibal corpse, proprio perché l’immaginario a cui si rifanno è diverso
Area
Martedì 23 Ottobre 2018, 13.44.27
58
@Silvia, come "Americani Medi" no, ma come Americani in senso stretto si
Silvia
Martedì 23 Ottobre 2018, 13.39.46
57
I Megadeth hanno scritto testi proprio contro il sistema americano e anche i primi Metallica e perfino gli Slayer se pensate a Mandatory Suicide, rasoiata feroce contro il reclutamento dei ragazzi da mandare in guerra. Anche il Boss non è stato molto tenero e alcuni quadretti come The River illustrano proprio lo sfacelo del sogno americano. Lisa neppure io ho mai pensato a loro come americani medi
lisablack
Martedì 23 Ottobre 2018, 13.35.09
56
Hendrix un po' si..più di Hetfield di sicuro. Persone agli antipodi comunque..
ObscureSolstice
Martedì 23 Ottobre 2018, 13.29.02
55
Molti, taanti, tantissimi sono americani. Jimi Hendrix non ti ispira america? Che significa
lisablack
Martedì 23 Ottobre 2018, 13.23.45
54
Ingenuità non c'entra nulla..se Springsteen è di origini italiane che vuol dire? Mezza America è di origini italiane..e allora? Springsteen non è mica nato a Milano, che c'entra..
ObscureSolstice
Martedì 23 Ottobre 2018, 13.19.03
53
Eh beh perché per essere americano bisogna scriverselo per forza a grandi lettere "born in the u.s.a." altrimenti non lo sei, che ingenuita...gli altri sono poco americani invece, dai. Otretutto Springsteen non lo è neanche interamente, é metà italiano, sarebbe potuto nascere qui e povero lui perché non sarebbe diventato quello che é diventato. Detto questo Hetfield molti si sono ispirati a lui, al contrario di Mustaine
lisablack
Martedì 23 Ottobre 2018, 13.18.43
52
Guarda ti giuro che in decenni di ascolto dei primi Metallica e dei primi Megadeth, ho pensato a tutto tranne che rappresentassero l'americano medio..poi be' i testi ne hanno scritti di importanti, quando erano in gamba, non ora, testi che erano una spaccato della società americana, ma nessuno di loro per me è "l'americano"..
Area
Martedì 23 Ottobre 2018, 13.09.38
51
@lisablack, sugli Slayer posso in parte concordare, ma io quando sento i Metallica e i Megadeth penso percepisco proprio gli U.S.A, soprattutto in Dave Mustaine che ha sempre scritto testi politici proprio riguardanti il suo paese. Il Boss come dici invece é proprio colui che ti fa respirare il sogno americano in tutto e per tutto. Lui come anche Willie Nelson e Johnny Cash.
lisablack
Martedì 23 Ottobre 2018, 13.02.31
50
Io se penso ad un americano penso al boss ( Bruce Springsteen) nella sua voce, nel suo essere in tutto e per tutto l'americano per eccellenza..Born in the u.s.a.! Ne Mustaine ne Hetfield mi rappresentano un' americano..tantomeno Kerry King e gli Slayer..
tino
Martedì 23 Ottobre 2018, 12.08.02
49
Io non ho parlato di gruppi ho parlato di individui singoli. Se penso ad un americano, iconograficamente penso (sbagliando) ad uno stereotipo da reality dmax, a un personaggio nerboruto ipertatuato, che guida un grosso fuoristrada e magari si diverte a sparare con un mitragliatore in mezzo al deserto. Mustaine ha avuto la rinascita spirituale dovuta alle dipendenze, certo, ma ha sempre abbinato la sua musica a quel clichè anti governativo alla michael moore con retrogusto xfiles che ha dato una buona spinta inerziale anche alla musica (e al genere). Lo spettro nucleare anni 80, il consumismo edonista, la teoria del gombloddo, sono stati il terreno di gioco prediletto del musta e dei suoi colleghi thrasher…ora è ripulito e anziano, e si sa che con l’età si cerca anche una certa tranquillità borghese. Lascerei stare il coprofago, è altra roba, i megadeth e gli slayer al confronto sono roba della disney.
ElectricVomit
Martedì 23 Ottobre 2018, 11.49.02
48
Mustaine ha avuto una rinascita spirituale ad inizio anni 90 che lo ha liberato dall'alcol. Il problema sta lì. Comunque King e James mi paiono emblemi del sistema tanto quanto Dave. Metallica e Slayer sono prima di tutto aziende, ed è giusto così. Che io ricordi, l'unico musicista rock americano di una qualche fama che ha fatto tutto il possibile per non trarre profitti di immagine dal suo nome, è stato GG Allin. Ma siamo su un altro livello.
tino
Martedì 23 Ottobre 2018, 11.33.45
47
Più che il tipico americano mustaine mi sembra di più il tipico occidentale, ribelle da giovane, tutto l’opposto in età adulta, un po’ come i nostri universitari, in prima linea quando c’è da fare proteste di piazza poi, dopo la laurea, magari in ingegneria, ce li ritroviamo spesso come aguzzini spietati da dirigenti sul posto di lavoro, strumenti del sistema, con i loro bei completini, la valigetta, lo smartphone e la macchina tedesca nel cortile. Se dovessi pensare al tipico americano mi viene più in mente ceffi come james hetfield o kerry king, magari con l’arsenale in casa.
lisablack
Martedì 23 Ottobre 2018, 10.50.53
46
Miao miao..ma di capolavori ne ha scritti, eccome...
ObscureSolstice
Martedì 23 Ottobre 2018, 0.36.55
45
MIAAOO MAOOOOOOOOOOOOOOO...
Silvia
Lunedì 22 Ottobre 2018, 22.53.06
44
Sì anche a me intrigano questi personaggi sfaccettati e pieni di contraddizioni
lisablack
Lunedì 22 Ottobre 2018, 22.17.37
43
Uno stronzo arrogante, ma intelligente e sensibile( a modo suo) ecco come lo vedo io..non lo conosco ovviamente, ma lo vedo così e mi è sempre piaciuto..
Silvia
Lunedì 22 Ottobre 2018, 22.12.16
42
Neanch'io, x niente. Anzi molti testi dimostrano un cervello pensante. Poi il carattere irascibile è un'altra cosa
TheRealThing
Lunedì 22 Ottobre 2018, 21.22.12
41
Beh calma...io non definirei Mustaine il classico americano medio indottrinato, anzi...
Philosopher3185
Venerdì 19 Ottobre 2018, 23.08.43
40
Non ce la fo a parlarne male..gli voglio bene a quest'uomo! è cosi' imperfetto,prima dice una cosa sensata e un attimo dopo non si capisce dove va a parare,a volte spara delle stronzate arroganti che non puoi credere dica sul serio!io ho sempre guardato con simpatia a questi personaggi "maledetti",difficili,prede dei loro demoni.Purtroppo a parte la droga,lui è un po' il classico Americano medio,ignorante in molte cose,indottrinato a credere che l'America è un grande paese e che deve salvare il mondo da i cattivi ecc ecc
Silvia
Venerdì 2 Febbraio 2018, 12.15.57
39
Articolo favoloso, complimenti, tracciare in una pagina il ritratto di un personaggio complesso, diretto, rabbioso, che non nasconde i suoi lati negativi ma che sa essere capace di ritornare sui suoi passi non è cosa da poco ! Riguardo il suddetto personaggio credo che musicalmente non ci sia bisogno di commentare neppure (grandissimo come chitarrista, come songwriter sia di musiche che di testi e x presenza scenica) e come fugura anche x me risulta affascinante in qualche modo (come scritto nel commento qui sotto). Un uomo che si mostra com’è, senza negare i suoi lati negativi e col coraggio di dire quello che pensa, anche se non condivido il suo atteggiamento. Immagino infatti quanto doveva essere difficile averci a che fare, soprattutto con uno come lui che inoltre (x sua ammissione) diventava violento sotto l’effetto delle tante sostanze di cui ha abusato
Philosopher3185
Giovedì 15 Ottobre 2015, 17.08.47
38
E' un grande! anche se spesso e volentieri,appare arrogante e presuntuoso,io lo trovo affascinante e divertente anche per questo! chitarrista incredibile..forse il miglior chitarrista metal di tutti i tempi,insieme a chuck shuldiner e Randy Rhoads...certo che avere a che fare con lui,almeno a livello lavorativo,non deve essere una passeggiata! almeno jeff waters,sembra un tipo piu' malleabile e meno focoso...
The Thrasher
Martedì 7 Agosto 2012, 16.24.36
37
grazie dei complimenti lusinghieri, Stefano! il miglior articolo mai scritto su mustaine, wow!!
Stefano Burini
Martedì 7 Agosto 2012, 15.19.11
36
Semplicemente il miglior articolo mai scritto su MegaDave. Fa venire la pelle d'oca a leggerlo perché rende al 100% quella affascinante armonia di contrasti che è tipica di Mustaine e che noi che lo amiamo alla follia conosciamo fin troppo bene. Pochissimi come lui possono nel giro di un stessa intervista farti dire "cazzo, sì: ha ragione, Dave for president!" e 5 minuti dopo "Ma che cazzo dici? sei scemo?" E' un coacervo di contraddizioni, uno che spesso dice la cosa sbagliata al momento sbagliato, forse uno che mette in moto prima la lingua e poi il cervello, ma che nella sua imperfezione di certo non può essere additato di affettazione e di tiepidità; è uno che sia ama o che si odia, o forse uno che si ama e si odia nello stesso tempo; sicuramente un genio sotto vari punti di vista, e altrettanto un irrequieto, mai soddisfatto, mai domo e sempre pronto alla battaglia. Questo è il suo grande fuoco interiore che speriamo tutti si spenga il più tardi possibile. Long Live MegaDave!
Serj Mustaine
Lunedì 9 Luglio 2012, 12.44.54
35
Un grande,rimarrà nella storia
Vez
Domenica 13 Marzo 2011, 22.56.57
34
Un genio della chitarra senza dubbio! Ha creato riff molto strutturati e complessi. Il Thrash metal deve molto a lui..
Scigliano
Domenica 27 Febbraio 2011, 19.20.41
33
Ma in italia uscirà?e in caso con quale casa editrice?
Anthony!!!
Lunedì 31 Gennaio 2011, 12.18.37
32
Sempre la solita solfa... se non è zuppa è pan bagnato!! Certo che il metal è messo veramente male!!!
AL
Lunedì 31 Gennaio 2011, 12.06.34
31
x fortuna l'han cacciato dai metallica. ottimo chitarista. discreto cantante (in calo vistoso..). sarebbe ottimo non intervistarlo mai... meglio che suoni e faccia dischi...
Hab666
Venerdì 28 Gennaio 2011, 22.10.58
30
Decisamente meglio essere suoi fan cha avercelo come "amico" o compagno di band.
BFS
Venerdì 28 Gennaio 2011, 20.53.27
29
Recensione fantastica, complimenti a The Thrasher. Nonostante sia stato bastardo coi Metallica, penso che Mustaine sia un grand'uomo, e soprattutto saggio, sia per il suo pensiero, sia per i testi delle meravigliose canzoni (che i Metallica si sognerebbero di scrivere) che compone coi Megadeth. Io ho sempre preferito e continuerò a preferire i Megadeth ai Metallica.
Marianz
Venerdì 28 Gennaio 2011, 19.44.03
28
Un anticonformista per eccellenza, e' chiaro, un artista ed uomo vero che scrive testi e musica direttamente dall' anima, ed il suo messaggio e' lampante e diretto esattamente come il suo carattere. O lo ami o lo odi, Mustaine, ma la sua genialita' e' proprio indiscutibile. Il miglior songwriter che l'Heavy Metal abbia mai prodotto, non ho dubbi...
Autumn
Venerdì 28 Gennaio 2011, 18.11.14
27
Quoto Alex.
toni
Venerdì 28 Gennaio 2011, 12.29.19
26
Mustaine è un personaggio straordinario decisamente al di sopra della media dei musicisti metal. Turning point della sua biografia, inspiegabilmente ignorato in questo articolo, è la sua overdose del 1993, momento in cui ha veramente capito che doveva ripulirsi e cancellare tutte le spinte negative che tormentavano la sua vita
Enzo
Venerdì 28 Gennaio 2011, 0.44.17
25
Grandissimo articolo!!!davvero bello!!anche perchè adoro il MITO MUSTAINE!!!Un Genio incompreso....anche se delle volte esagera troppo...
TheSystemHasFailed
Giovedì 27 Gennaio 2011, 23.59.45
24
\m/\m/\m/\m/Ottima recensione. Speriamo in un ritorno al thrash più puro, più cazzuto. L'ultimo album me lo aspettavo più Thrash! Vai MegaDave!Siamo tutti con te! \m/\m/\m/\m/
Deathead
Giovedì 27 Gennaio 2011, 22.02.15
23
vai così MegaDave
Mr.Darcy85
Giovedì 27 Gennaio 2011, 20.15.27
22
ottimo,bravo!
Razor
Giovedì 27 Gennaio 2011, 16.14.29
21
Bell'articolo. Dave è il migliore.
the Thrasher
Giovedì 27 Gennaio 2011, 16.06.08
20
ancora grazie a tutti ragazzi!
Mikoele
Giovedì 27 Gennaio 2011, 16.01.16
19
Una descrizione fantastica e molto interessante!! Grande
mavel
Giovedì 27 Gennaio 2011, 14.19.48
18
Bellissimo articolo, complimenti a Rino.
zoso82
Giovedì 27 Gennaio 2011, 13.55.08
17
però devo dire che dal punto di vista ideologico mi trovo decisamente in conflitto col pensiero di mustaine, comunque non permetto che questo cambi il mio giudizio (positivo) che ho sui megadeth.
zoso82
Giovedì 27 Gennaio 2011, 13.37.15
16
dite quello che volete ma ho sempre considerato "più veri" i megadeth dei metallica (di cui sono comunque un grande fan)
leonardo
Giovedì 27 Gennaio 2011, 10.25.04
15
davvero un ca**uto non c'è che dire , ti dice le cose e lo fa direttamente ...
Madblade
Giovedì 27 Gennaio 2011, 10.23.17
14
Bellissimo articolo. Anche io ho sempre preferito i Megadeth ai Metallica e continuo a considerare MegaDave un grande musicista.
Alex Ve
Giovedì 27 Gennaio 2011, 8.48.45
13
Meglio quando suona che quando parla, molto meglio. Complimenti a Rino per l'articolo
DevizKK(1991)
Giovedì 27 Gennaio 2011, 3.28.30
12
Grande articolo complimenti Rino!!!Dave per me è un grande!!I Megadeth sono stato e sono tutt'ora la miglior band Thrash..Almeno secondo me...Dal vivo Dave ha un carisma allucinante...Si sente una strana sensazione a vedere i Dave Mustaine dal vivo...Be che dire è un grande e lo sarà per sempre!Anche se le sue cappellate le ha fatte..Ma la cosa bella di Dave è che ha sempre ammesso tutto e non ha peli sulla lingua..é un grande e basta...Dopo i Death dell'immenso Schuldiner ci stanno loro nella classifica dei miei gruppi preferiti!!!
Denny
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 23.48.30
11
Complimenti per l'articolo, i Megadeth possono piacere o meno, ma Mustaine era e' e sara' sempre un grandissimo personaggio... MegaDave rules!
Radamanthis
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 23.40.18
10
MegaDave è un'icona, una leggenda. Altro da aggiungere, oltre al bellissimo articolo di The thrasher credo non ci sia! Long live MegaDave!
Lizard
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 23.38.56
9
Consapevole che rischio di scatenare un mezzo casino, devo dire che Dave è davvero un grandissimo e che personalmente nel complesso della carriera, preferisco di gran lunga i Megadeth ai Metaliica. Dalle sue parole comunque emerge un conservatorismo ferocemente repubblicano se non anche più radicale (qualcuno ricorda la maglietta che indossava nel booklet di Rust In Peace?)...Niente di male alla fine, comunque è uno che ha sempre e comunque scontato in prima persona non solo le opinioni ma il proprio modo di essere, la propria difficoltà di relazionarsi con gli altri. A volte viene da pensare che solo persone così riescono davvero a far progredire la musica, con tutti i fantasmi e il dolore che si portano dentro.
Nightblast
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 23.22.49
8
Megadeth: uno dei migliori gruppi di tutta la storia della musica. Dave Mustaine: un mito. La prima volta che li ascoltai avevo 11 anni. Ascoltai Rust in Peace. Rimasi folgorato.
lucomannaro
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 23.07.43
7
bellissimo articolo.ha fatto capire che persona è dave.è un uomo eccezionale cavolo.
metal4ever
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 22.37.31
6
Grandissimo articolo!!! come sempre Megadave dice sempre di tutto e senza peli nella lingua.. e levando piagnistei e incazzature varie sicuramente possiede un animo molto sensibile che magari noi non sospettiamo.
Giaxomo
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 22.36.05
5
Senza parola di questa recensione :O Grande sia allo scrittore sia, ovviamente, a MegaDave
Hangar1893
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 22.33.34
4
Bellissimo! Mi è venuta una voglia di riascoltare Megadave..
the Thrasher
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 21.57.11
3
Grazie ragazzi!
Michele
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 21.23.22
2
Mai amato i Megadeth...ma questo articolo è *_*
zerba
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 21.16.13
1
grazie mille, un intero capitolo (ben scritto) sulla mia band preferita
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Dave Mustaine
RECENSIONI
47
55
84
67
s.v.
70
75
75
73
61
55
65
77
83
77
97
88
94
83
ARTICOLI
01/05/2015
Articolo
MEGADETH
Core Angrato
09/07/2011
Live Report
THE BIG 4 - METALLICA - SLAYER - MEGADETH - ANTHRAX
Arena Fiera, Rho (MI), 06/07/2011
07/04/2011
Live Report
SLAYER + MEGADETH + SADIST
Atlantico, Roma, 03/04/2011
27/03/2011
Articolo
MEGADETH
Nick Menza, la biografia
06/03/2011
Articolo
MEGADETH
David Ellefson, la biografia
13/02/2011
Articolo
MEGADETH
Marty Friedman, la biografia
26/01/2011
Articolo
MEGADETH
Dave Mustaine, la biografia
07/06/2010
Live Report
MEGADETH + SADIST + LABYRINTH
Atlantico, Roma, 04/06/2010
10/03/2008
Live Report
MEGADETH + EVILE
Palasport, Pordenone, 05/03/2008
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]