Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Kansas
The Absence of Presence
Demo

Northern Crown
In a Pallid Shadow
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

11/08/20
SEASON OF DREAMS
My Shelter

12/08/20
WITHIN DESTRUCTION
Yōkai

14/08/20
HAVUKRUUNU
Uinuos Syömein Sota

14/08/20
NUG
Alter Ego

14/08/20
CHASTAIN
For Those Who Dare – 30th Anniversary Edition

14/08/20
KAMELOT
I Am The Empire - Live From The 013

14/08/20
PRIMITIVE MAN
Immersion

14/08/20
TERRA ATLANTICA
Age Of Steam

14/08/20
ROBBY KRIEGER
The Ritual Begins at Sundown

14/08/20
INGESTED
Where Only Gods May Tread

CONCERTI

11/08/20
BAD RELIGION
FESTIVAL DI RADIO ONDA D'URTO - BRESCIA

12/08/20
BAD RELIGION (SOSPESO)
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

19/08/20
PALAYE ROYALE
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

26/08/20
GRAHAM BONNET & ALCATRAZZ + GIRLSCHOOL + ASOMVEL
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

27/08/20
WOLFMOTHER + HARDCORE SUPERSTAR (SOSPESO)
PIAZZA DUOMO - PRATO

04/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA (SALA SINOPOLI) - ROMA

05/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
2DAYS PROG - VERUNO (NO)

06/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
POLITEAMA GENOVESE - GENOVA

10/09/20
THE HOLLYWOOD VAMPIRES
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

11/09/20
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

HYBRID CIRCLE - # 4 - Non Tanto Diversi Da Noi
02/02/2011 (1697 letture)
NON TANTO DIVERSI DA NOI
Aspettammo che si calmassero le acque nella tana in seguito all’aggressione ai danni delle guardie ed appena ci si presentò l’opportunità di riprendere il nostro lavoro, ci concentrammo sul messaggio di Isaac. Non avevamo la piena consapevolezza di quel che stavamo costruendo. Non ci rimaneva che interpretare il messaggio di Isaac come se fosse un autentico manuale di istruzioni. Ci vollero mesi per assemblare tutte le parti del progetto, ma finalmente il grande giorno arrivò. Se tutto questo fosse stato realizzato nell’epoca in cui visse Isaac, sarebbe stato invece questione di poche ore.
«Allora ragazzi, siamo pronti?»
«I generatori sono in funzione, li dovrò solo portare alla massima potenza appena Derek mi darà il consenso»
«Ok Harvey, generatori alla massima potenza. Possiamo iniziare il trasferimento»
Le istruzioni di Isaac si tradussero in un enorme macchinario (all’epoca sicuramente di dimensioni ridotte, ma avendo costruito il tutto con del materiale da recupero, dovemmo ridimensionare il progetto in relazione alle nostre risorse) con un basamento metallico sul quale poggiammo il capo del droide ed a pochi centimetri da essa erano posizionati due enormi elettrodi che teoricamente avrebbero dovuto scaricare una sequenza ben definita di impulsi elettrici ad alta potenza molto simili a piccoli fulmini. Ad alimentare tutto ciò vi erano un numero spaventoso di batterie concatenate fino a ottenere la giusta energia. Queste sarebbero state sufficienti per un solo tentativo, poi avremmo dovuto ricaricarle. Importantissimo sarebbe stato far funzionare tutto al primo tentativo.
«I generatori sono alla massima potenza»
«Tutti i circuiti sono inseriti ed operativi. Quando vuoi, Derek»
«Ok, il trasferimento è iniziato»
Il macchinario cominciò a fulminare la testa del droide, ma la sequenza durò pochi istanti. Poi la macchina si fermò. Istintivamente andammo tutti a guardare, pensando che qualcosa non avesse funzionato quando, con grande stupore, scoprimmo che la testa aprì gli occhi. Le sue due cellule fotoelettriche si illuminarono ed io e Harvey guardammo Derek cercando risposte.
«Secondo le istruzioni di Isaac il droide starebbe eseguendo un reset generale e valutando tutte le sue funzioni vitali, ma non so per quanto tempo continuerà a farlo, l’unica certezza che abbiamo è che finché le cellule fotoelettriche resteranno accese vorrà dire che è in funzionamento. In caso contrario, sarà danneggiato irreversibilmente»
Con nostro grande stupore, attorno alla testa del droide iniziò a formarsi una patina gelatinosa di un color rosa, che lentamente andò consolidandosi divenendo del tutto identica alla nostra pelle. Persino le cellule fotoelettriche mutarono diventando dei veri e propri occhi. Non so quanto tempo passò. Cinque secondi, cinque minuti forse, fatto sta che la testa del droide assunse completamente le sembianze xelyane, compresi capelli e denti.
«Derek, ma come è possibile?»
«Presumo siano dotati di un meccanismo di adattamento all’ambiente a loro circostante e, per non turbare l’ecosistema, diventino del tutto simili alle forme viventi vicine. Evidentemente ha riconosciuto noi come la forma di vita prevalente in questo ambiente prendendone le sembianze. Non mi meraviglierei che se il suo corpo fosse attaccato alla testa si formassero anche dei vestiti»
«Perché non parla?»
«Prova a fargli una domanda, Lex»
Aspettai un attimo prima di porre la mia prima domanda, sinceramente ero abbastanza emozionato e molto a disagio. Non avevo mai parlato con una macchina.
«Come ti chiami, droide?»
Il droide punto i suoi occhi su di me, ma non proferì parola. Non nego di essere rimasto abbastanza scosso, cavolo, stavo parlando con una testa di un uomo poggiata su un tavolo! Chiunque fosse entrato in quel momento, sono certo, avrebbe vomitato perchè la scena era decisamente macabra.
«Non risponde, Derek, perchè non risponde?»
«Sentite ragazzi, questa è una follia! E’ impossibile che funzioni. Siamo fortunati se questa testa non ha già comunicato la sua posizione!»
«Harvey, non possiamo arrenderci dopo tutto ciò che abbiamo fatto ed i rischi che abbiamo affrontato. Deve esserci un modo per farlo parlare! Derek, tu non hai nessuna idea in mente?»
«Beh, una mezza idea ce l’avrei. Forse dobbiamo riattaccarlo sul corpo. Magari ha bisogno di altri circuiti che sono presenti li»
«Harvey, tu che dici?»
«Ok, proviamoci. Al massimo ci ammazza tutti, e comunque in un modo o nell’altro questa storia finirà»
Ci apprestammo a ricollegare la testa sul corpo ed accadde proprio quello che disse Derek. Sul corpo del droide iniziarono a comparire vestiti simili ai nostri ed una volta terminata la mutazione il droide, fissandomi, aprì bocca e disse: “Scusami se prima non ti ho risposto, ma non potevo. Il mio nome è CSlave-3821”.
Rimanemmo tutti a bocca aperta.
«Hai intenzioni di ucciderci?» Disse Harvey
Ma il droide modificò la sua espressione in viso apparendo sconcertato e rispose: “Non potrei mai uccidere un essere xelyano. La prima legge me lo vieta, se provassi a contrastarla brucerei completamente il mio cervello positronico”
«Quei gran figli di una cagna dei tuoi fratelli non la pensano proprio così!»
«Calmati, Harvey! Lui adesso è diverso, lascia fare a me»
Mi avvicinai al droide molto lentamente senza abbandonare il suo sguardo.
«Dimmi, CSlave, qual è stato il problema principale del tuo guasto?»
E il droide rispose: “Non posso ancora rispondere, il controllo strutturale non ha ancora dato esiti negativi”
«Per caso uno dei tuoi giroscopi è danneggiato?»
“No, tutti i giroscopi funzionano correttamente.”
«Allora, teoricamente, potrebbe essere tutto ok?»
“Lo escludo. Se mi sono spento c’è qualche motivo grave, e molto probabilmente, appena attiverò il circuito danneggiato durante il controllo, se non riuscirò ad intervenire tempestivamente mi spegnerò nuovamente.”
«Quanto manca alla fine del controllo?»
“Stimo cinque minuti.”
Ed allora Derek, spaventato, iniziò ad urlare.
«Allora abbiamo poco tempo! CSlave, dimmi dove si trova CyberVAC? In quanti siete? Come possiamo combattervi? E’ possibile spegnere CyberVAC? Tu puoi farlo da qui?»
Harvey fece un balzo dalla sedia e prese per la maglia Derek dicendogli.
«Non ti rendi conto che non sono queste le domande importanti da fargli? Convieni con me, Lex?»
Ma io senza rispondere mi rivolsi direttamente al droide.
«CSlave, dimmi come catturare un altro Liberatore»
Il droide non rispose subito, e li pensammo che si stesse per spegnere di nuovo. Poi di colpo: “Dovete usare un enorme impulso elettrico, come quello utilizzato per la mia riprogrammazione, ed immobilizzarlo in un campo elettromagnetico. Successivamente dovrete chiuderlo in una gabbia di EDS per evitare ogni sua comunicazione con CyberVAC. Comunque posso rispondere anche alle domande poste dal vostro collega. CyberVAC si trova al CySquare 0. Al momento non sono collegato con CyberVAC, i Liberatori sono in continua produzione e, se i miei calcoli sono esatti, ne sono circa dieci milioni. Attualmente non sono in grado di dirvi come combattere i Liberatori, non ho ancora abbastanza dati. Non è possibile spegnere CyberVAC e di conseguenza non posso farlo da qui. Ho rilevato il mio guasto. Le procedure di autoriparazione sono avviate, non potrò rispondere a nessuna domanda.”
«Ottimo Lex, era proprio la domanda giusta. Almeno adesso abbiamo qualche informazione utile»
«Scusa Harvey, cosa non andava nelle mie domande?»
«Semplice, Derek. L’unica cosa da sapere è come ottenere un altro Liberatore perchè questo ha probabilità altissime di arresto definitivo»
Infatti il droide, pochi istanti dopo, perse le sembianze umane e le sue due cellule fotoelettriche si spensero. Durante la notte Derek smontò il suo cervello positronico e notammo che il colore era passato dal celeste acceso ad un grigio cenere. Era morto definitivamente.



jacopo dell'arciprete
Lunedì 14 Febbraio 2011, 16.31.32
1
GRANDI RAGA'!!!! bellissimo libro....!!!! arrivato al IV capitolo sn presissimo dalla lettura!!!!...nn vedo l'ora che esca il prossimo capitolo!!!! VAI HYBRID CIRCLE!!!!
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Rappresentazione dell'impulso?
RECENSIONI
70
70
ARTICOLI
14/10/2014
Intervista
HYBRID CIRCLE
Questioni di Fede
31/05/2011
Articolo
HYBRID CIRCLE
# 12 - CySquare Zero / Epilogo
17/05/2011
Articolo
HYBRID CIRCLE
# 11 - Mai Più Come Prima
02/05/2011
Articolo
HYBRID CIRCLE
# 10 - L'assalto
18/04/2011
Articolo
HYBRID CIRCLE
# 9 - La Fabbrica
02/04/2011
Articolo
HYBRID CIRCLE
# 8 - Il PIano Di CyberVac
18/03/2011
Articolo
HYBRID CIRCLE
# 7 - Gioco di Squadra
02/03/2011
Articolo
HYBRID CIRCLE
# 6 - Saggi, Popolo e Saggezza Popolare
16/02/2011
Articolo
HYBRID CIRCLE
# 5 - Progetto Esca
02/02/2011
Articolo
HYBRID CIRCLE
# 4 - Non Tanto Diversi Da Noi
15/01/2011
Articolo
HYBRID CIRCLE
# 3 - Il Predicatore
03/01/2011
Articolo
HYBRID CIRCLE
# 2 - Ouverture 209
15/12/2010
Articolo
HYBRID CIRCLE
# 1 - Una Buona Ragione Per Fuggire
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]