Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Esoteric
A Pyrrhic Existence
Demo

Prysma
Closer To Utopia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

07/12/19
CARONTE
Wolves of Thelema

11/12/19
THE RIVER
Vessels into White Tides

12/12/19
ALASTOR
Šumava

13/12/19
ARKONA (PL)
Age Of Capricorn

13/12/19
HORRIFIED
Sentinel

13/12/19
VOLTUMNA
Ciclope

13/12/19
SATYRICON
Rebel Extravaganza (rimasterizzato)

13/12/19
MOSAIC
Secret Ambrosian Fire

13/12/19
COMANDO PRAETORIO
Ignee Sacertà Ctonie

13/12/19
EREGION
Age Of Heroes

CONCERTI

07/12/19
AGENT STEEL + CRISALIDE + INNERLOAD
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

07/12/19
NAZARETH
LEGEND CLUB - MILANO

07/12/19
KADINJA + GUESTS
LA TENDA - MODENA

07/12/19
SCALA MERCALLI
BANDIT BIKERS PUB - PARMA

07/12/19
JUGGERNAUT + SUDOKU KILLER
NUOVO CINEMA PALAZZO - ROMA

07/12/19
ESSENZA + GUESTS
GALTOR CAFFE' - MORROVALLE (MC)

07/12/19
ANTIDEMON + GUESTS
CASTELLO INCANTATO - SCIACCA (AG)

07/12/19
WRETCHED CONCEPTION FEST
STELLA NERA - MODENA

07/12/19
JUMPSCARE + ASPHALTATOR
EQUINOX PUB - VEROLI (FR)

07/12/19
NATIONAL SUICIDE + GUESTS
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

BLACK LAKE METAL FEST con ALCEST ed altri - Carlito's Way, Retorbido (PV), 10/04/2011
18/04/2011 (6554 letture)
Voghera, terra di casalinghe e di... ragazzini black metallers! Avreste dovuto esserci quella domenica al Carlito's Way per vederli: decine di adolescentelli cui non daresti neache quattordici anni, chi magliettato Immortal, chi Emperor, chi Gorgoroth, chi Bathory e chi, ovviamente, Alcest. Certo, non mancavano neanche quelli più maturi e cattivi (e un filo ridicoli, se mi posso permettere) dotati di cinturone/cartuccera d'ordinanza, ma la mia curiosità era tutta rivolta a questa giovanissima massa viva e infiammata per un piccolo festival black e per un gruppo, gli Alcest, cui non scommetteresti un centesimo sulla loro popolarità tra queste creature ai primi pruriti. La ragione è forse da ricercarsi nel forte richiamo fascinoso e nell'indiscusso appeal che la musica “nera” provoca sui cervelli ancora in fase di sviluppo degli adolescenti. Chi lo sa.
Fatto sta che questa seconda giornata del Black Lake Fest al Carlito's Way di Retorbido (dieci minuti da Voghera, per l'appunto) ci ha dato l'opportunità di poter vedere in azione (ed intervistare) per la seconda volta nel giro di un anno scarso lo stralunato Neige e la sua creatura Alcest.

Prima di giungere al main act la giornata, cominciata alle 18e30, ha visto l'alternarsi di ben cinque gruppi black tutti ascrivibili tra il mediocre (Melencolia Estatica) e lo scadente (Ogen, Blaze of Sorrow, Azahel's Fortress). Gradevole sorpresa invece i Frostmoon Eclipse, fautori di una sorta di black parecchio contaminato da sludge, come dei Down schizofrenici che ogni tanto partono come schegge a suon di screaming e blast beats. Interessanti anche se alla lunga li ho trovati un po' inconcludenti.
E' passato oramai un quarto d'ora dopo la mezzanotte (!) allorchè Neige fa la sua comparsa sul palco accolto da applausi di entusiasmo ed approvazione. Il resto della band è leggermente rimaneggiato rispetto a quello ascoltato all'Olden l'ultima volta, al basso non è difatti più presente Fursy Teyssier, oramai sempre più impegnato con i suoi Les Discrets: al suo posto un ragazzo dagli evidenti tratti somatici ascrivibili al sud-est asiatico ma del quale non sono riuscito a reperire altre informazioni. Certo è che il suo contributo non è stato all'altezza del suo predecessore nonché “manico” Teyssier: molto scolastico e poco fantasioso, del tutto assoggettato alla parte ritmica ma nulla più. Peccato.
Winterhalter (o almeno credo fosse lui) alla batteria - dotata di una grancassa gigantesca - ha invece confermato gli standard tecnici di versatilità e precisione cui ci aveva già abituato sia su disco che in situazioni live.
I suoni, che si sono mantenuti decenti per tutta la giornata, hanno subito un inizio un po' stentato per poi migliorare nel corso della setlist (un'ora e un quarto circa di concerto), ma nel complesso sono risultati ancora una volta insufficienti: batteria esagerata, basso poco udibile (scelta voluta?...), solito impasto confusionario delle due chitarre (quando una non è in arpeggio) e voce di Neige poco udibile nel pulito per poi sovrastare qualsiasi cosa nelle parti scream. La prestazione di quest'ultimo, ben coadiuvato alla chitarra ed ai bianchissimi vocalizzi dall'imponente Zero, mi ha lasciato ancora una volta a bocca aperta: non si tratta di particolare tecnica o di chissà quale bravura ma piuttosto da quell'insieme dato dall'aria perennemente sopra le nuvole, dal vocalism mezzo sussurrato dalla melodiosità così unicamente francese e quello screaming così disperato, anni luce da quello maligno black (seppur la matrice sia quella). Semplicemente quel ragazzo mi rapisce ed affascina ogni volta.
Printemps Émeraude apre le danze di un vortice di ipnosi e trasporto collettivo, il resto del concerto sarà un'orgia armoniosa di sguardi inebetiti e trasognati, plettrate shoegaze, sonorità liquide e arpeggi alternati a dinamiche ripartenze. La setlist non offre, come era lecito aspettarsi, grosse novità rispetto all'anno scorso, se non un brano che andrà a far parte del nuovo album in uscita - parole di Neige - non si sa ancora quando: Summer's Glory unisce le strutture musicali di Ecailles de Lune ad una qual certa solarità e forza consolatoria tipica di Souvenirs.
Les Iris, Ecailles part 1, Solar Song, Percées de Lumière (accolta dal boato di tutto il Carlito's) e la conclusiva Le Secret completano la tracklist.
L'uscita di scena si accompagna ad un curioso aneddoto: abbandonato il palco con pochi saluti i nostri paiono sostare sull'uscio del backstage come è solito fare chi è pronto per risalire per acclamazione per eseguire dei bis; eppure l'acclamazione non arriva (non che il pubblico non ne volesse ancora, ma forse è una pratica che poco si confà alla raffinatezza alcestiana) e la band si ritira definitivamente. Chissà, magari era davvero già tutto finito lì.
Poco importa comunque (anche perchè si era fatta una certa ed io non abito a Voghera...), gran concerto ma inferiore, a mio parere, a quello dell'Olden. Quando si parla di Alcest va però ricordato che è la soggettività a farla da padrone, le emozioni profuse sono sempre irripetibili ed uniche per ciascuno di noi, quindi il mio giudizio globale ha in realtà ben poco senso.

Ed ora è tempo di qualche critica.
Dico io: perchè far suonare diverse band scadenti facendo irritare oltremodo i presenti (a me ed ai miei due compagni di avventura è successo lo stesso) per poi arrivare a mezzanotte passata di domenica sera con l'headiner quando tutti oramai sono stanchi e guardano nervosamente l'orologio pensando alla levataccia del lunedì? Non sarebbe forse stata meglio una selezione un po' più rigida delle band (chessò Melencolia Estatica, Frostmoon Eclipse, Alcest) e finire di conseguenza ad un orario più ragionevole?
Bah, misteri del booking italiano. Detto questo un ringraziamento all'Eye Carver è comunque dovuto, per avermi dato modo di rivedere in azione questo incredibile personaggio di cui, ne sono sicuro, sentiremo parlare ancora a lungo.



Khaine
Lunedì 26 Novembre 2012, 18.59.22
86
@ Giacomo: non esiste un metodo preciso per scrivere una recensione. L'importante è avere il coraggio di dire quello che si pensa, senza troppi filtri se non quelli del buon gusto e dell'educazione. L'analisi la si fa, solitamente, in fase di recensione vera, cioè quando si parla di un elemento discografico; la recensione live è molto diversa, ha un numero ancora minore di regole precise.
Giacomo
Lunedì 26 Novembre 2012, 18.23.44
85
Elementi deboli e potenzialità, mi pareva di aver scritto. Non mi sembra buonismo ma un tentativo in direzione di una certa obbiettività. Per lo meno si può evitare di sentenziare senza argomentare le proprie posizioni, così da non porre il lettore davanti a opinioni spacciate per dati di fatto.
MorphineChild
Lunedì 26 Novembre 2012, 16.57.45
84
rileggendo la discussione mi vien voglia di mettermi in mezzo e far notare a chi scrive prima di me una cosa: dove sta scritto che il recensore deve per forza lodare le potenzialità di band che con tutta probabilità non ne hanno? perché deve farlo? purtroppo in italia impera una mentalità buonista, che tende ad esaltare i pregi e minimizzare i difetti delle band nostrane, dimenticandosi che non è con lo sciovinismo che si contribuisce alla crescita della scena. è una cosa che non ho mai capito e che non giustifico in alcun modo
Giacomo
Lunedì 26 Novembre 2012, 15.06.40
83
Non mi sento di criticare personalmente il reporter, non conoscendolo. Ma l'articolo manca di oggettività! Naturalmente ci deve essere spazio per le considerazioni personali ma queste non devono prevaricare l'analisi a mente fredda dell'evento. Il messaggio che l'articolo lascia è: la gran parte dei gruppi di supporto sono stati decisamente scadenti o non rilevanti. Non è presente un minimo, dico un minimo di analisi sull'aspetto musicale ed esecutivo di questi gruppi. Una mancanza che un Live report non dovrebbe avere. Senza considerare che una buona critica/recensione dovrebbe si evidenziare gli elementi deboli ma anche le potenzialità delle band emergenti, band che potrebbero costituire il futuro della scena musicale in questione.
Toxic Waste
Domenica 25 Novembre 2012, 23.12.42
82
Alcest mi fa abbastanza schifo ma il mio parere non conta ahah; Lambru posso essere tua nipote?
LAMBRUSCORE
Sabato 24 Novembre 2012, 17.11.48
81
Sì dai, hai ragione te, chiudo qua.
Autumn
Sabato 24 Novembre 2012, 16.47.31
80
Più che ribadire di leggere il mio commento numero 75 non so che fare. Cercare la pagliuzza negli occhi degli altri e non vedere la trave nel proprio
LAMBRUSCORE
Sabato 24 Novembre 2012, 16.43.30
79
Ovvio che anch'io, pur conoscendo poco le band che han suonato qua, sono dalla loro parte e anche dalla parte di chi si fa il culo per organizzare qualcosa, ma dai, la storia dei quattordicenni era da criticare? Io ho oltre 40 anni, un nipote che spero tra qualche anno di portare ai concerti, magari coi suoi compagni di scuola e devo leggere di un presuntuoso che fa capire a loro di stare a casa? Ma stacci te, va là.....
Raven
Sabato 24 Novembre 2012, 16.25.53
78
Ma per fortuna non lo fai,
Giacomo
Sabato 24 Novembre 2012, 16.10.08
77
Report puerile. Me ne vergognerei se gestissi il sito.
One~Eye
Martedì 5 Luglio 2011, 21.39.57
76
Autumn sei un maledetto poseeeeeeeeeeeer !!! !!! MUAHUAHAHAHA
Autumn
Venerdì 6 Maggio 2011, 22.12.43
75
"Voghera, terra di casalinghe e di... ragazzini black metallers! Avreste dovuto esserci quella domenica al Carlito's Way per vederli: decine di adolescentelli cui non daresti neache quattordici anni, chi magliettato Immortal, chi Emperor, chi Gorgoroth, chi Bathory e chi, ovviamente, Alcest" Cosa c'è di male in queste parole? Io sono rimasto stupito dall'audience del festival, mi ha fatto specie vedere ad un concerto black una componente così alta di ragazzini. Tanto più stupito dal fatto che non si era certo vicino ad un centro abitato e che quindi non avrebbero potuto raggiungerlo per conto loro (mi facevo le storie in testa a pensare ai genitori che avrebbero dovuto accompagnarli e cose del genere). Ciò mi ha VERAMENTE stupito ed ho cercato di condividerlo con voi nel mio articolo. Il fatto è che voi ci avete voluto leggere ciò che vi faceva comodo leggere, per non so quale motivo. E cioè che il black è un genere per ragazzini stupidi ecc. ecc. Ma dove l'avrei scritto io questo? Tanto più che continuo con "la mia curiosità era tutta rivolta a questa giovanissima massa viva e infiammata per un piccolo festival black e per un gruppo, gli Alcest, cui non scommetteresti un centesimo sulla loro popolarità tra queste creature ai primi pruriti." Massa viva e infiammata, sono complimenti questi!!! Poi ok, ho definito ridicoli quelli più grandi "dotati di cinturone/cartuccera d'ordinanza", ossia due o tre persone nel locale. Dov'è che avrei scritto che sono ridicoli quelli con maglietta e chiodo? Dove?????? (tra l'altro ho invidiato tantissimo quello con la maglia di NekRomantik...). Poi, ok, ci può stare che mi attacchiate sul fatto di aver liquidato con due parole gli altri gruppi (chissà però perchè nel report di Alcest dello scorso anno in cui non si è parlato NEMMENO DELL'HEADLINER non ci sia stata questa sommossa popolare), niente da dire su questo, ci sta, anche tralasciando che non fossi pagato per questo ma foss'anche per una mera questione deontologica avrei dovuto sprecarmi un po' di più. Certo ci sarei solo andato giù più pesante, mi sembra chiaro. Ripeto, aveto strumentalizzato le mie parole tirando conclusioni VOSTRE: il black è per ragazzini brufolosi. La conoscete la fiaba della volpe che si attacca una coda di paglia? Beh, siamo più o meno lì.
MoonChild
Venerdì 6 Maggio 2011, 16.44.32
74
Però quanto mi fa tristezza. Premesso che ho 26 anni, e sono salita da Foggia (in Puglia) per venirmi a vedere gli Alcest (e quindi, AVE ad EyeCarver che l'ha reso possibile) è possibile che invece che parlare di musica si finisca a parlare di abbigliamento, quattordicenni brufolosi e... cazzate simili? Ragazzi, la musica è di tutti, mettetevelo in testa. Voi che ora fate tanto i "nonni" della situazione, ma non avete pure voi cominciato ad ascoltare questa musica in adolescenza? No voi no: siete nati già duri e crudi. Ma per piacere... chiaro che la mia "critica" è rivolta solo a chi ha detto queste stronzate. Ma invece di guardare chi c'è a sentire una band, pensate a fare meno i poser e almeno a scomodarvi per richiamare a gran voce una band. Sono stata la prima a cominciare il coro per richiamare gli Alcest... e intorno, tutti a zonzo con le birre, coi punti interrogativi in testa. Bah. Per me è stato un concerto magnifico, alla faccia di tutto. Breve ma splendido.
Undercover
Lunedì 25 Aprile 2011, 21.17.58
73
@Ulvolc non mi dispiace per nulla ma sarei curioso di vedere un video della serata per riscontrare lo sludge nei Frostmoon Eclipse a meno che non siano diventati una succursale dei Glorior Belli dell'ultimo disco (niente sludge anche lì, solo accenni southern) conoscendo molti dei pezzi della discografia del progetto di Potenti mi sa di cazzata di portata immensa. Altra cosa se Asti è andato per Alcest e gli altri lo hanno annoiato non me ne frega nulla, personalmente ritengo non si faccia così il report di una serata, poi ognuno può anche scrivere diari di viaggio o riportare che tutto tranne quel signore lì (che musicalmente non apprezzo) sia stato un disastro, però le critiche se le prende dato che ha fatto tutto tranne che un report ma solo una desamina della prova del francese. Per risponderti sono stato a un paio di festival Europei e non solo ai classici Hellfest, Metal Camp e Wacken, anche qualcuno minore in terra Olandese e Danese e non solo nel periodo post 2000 e ti posso tranquillamente assicurare che la situazione non è lontanamente paragonabile con lo schifo che si trova in certe serate nostrane e non per colpa delle band ma per il pubblico. Qualcuno si ricorda della serata Candlemass+Destruction a Roncade? beh c'era gente che diceva che nella prova dell'allora rinata formazione di Leif ci sentiva parti death metal, l'otorino in certi casi sarebbe stato d'aiuto o che i Deathchain (finnici) una delle band di supporto suonava old school, quindi perché non posso asserire che è una cazzata il sentire sludge nei Frostmoon? Rallentate al mio paese non è termine che esplica la presenza di solchi/groove pachidermici.
gufo 87
Lunedì 25 Aprile 2011, 21.03.08
72
beh.... un po' fanno ridere ma si sà quale è il pubblico di queste cose... quanto al discorso sulla gayness, le cartuccere vorrei proprio vedergliele usare a questi provetti figli dell'apocalisse. tutti bravi di fare i duri ma poi....
Ulvolc
Sabato 23 Aprile 2011, 18.24.07
71
Mi spiace per te Undercover, ma durante i primi pezzi (credo fossero dell'ultimo disco) ho ravvisato anche io vaghe influenze sludge e postcore nella musica dei Frostmoon (leggi parti strumentali rallentate e arpeggiate) . Quindi puoi anche evitare di morire soffocato (per i frostmoon poi...).....ma anche no! Stefano è andato per vedere Alcest e il resto dei gruppi lo ha (ci ha) annoiato, cosa doveva scrivere? Penso dormiremo tutti anche senza sapere che il bassista filippino suona anche nei Peste Noir o che Azahel's Fortress ha suonato in tutte le più grandi pizzerie d'Austria. Andate a qualche festival europeo, poi tornate e raccontateci la differenza, 2 ore per andare a Voghera e siete in Olanda... @uno qualsiasi, nessuno si riferiva a te, si vede che hai la coda di paglia....
Dave Insane
Sabato 23 Aprile 2011, 15.04.53
70
avete criticato tutti l'autore della recensione, ma io a questo festival non sono andato proprio per la pochezza delle band di supporto (almeno a giudicare da ciò che ho potuto ascoltare in rete). poi secondo me per gli Alcest è ancora presto fare da headliner, ci vorrebbe una band almeno del calibro dei Primordial tanto per fare un nome
Undercover
Sabato 23 Aprile 2011, 13.38.49
69
Gradevole sorpresa invece i Frostmoon Eclipse, fautori di una sorta di black parecchio contaminato da sludge, come dei Down schizofrenici Mi ero perso questa chicca, stamattina rileggendola stavo per morire soffocato, vi rendete conto che è una bestemmia a cielo aperto vero?
Khaine
Sabato 23 Aprile 2011, 0.48.43
68
@ Uno: chiaramente non mi riferivo a te, che ci leggi da parecchio, ma piuttosto a tutti questi strenui difensori del verbo che spuntano fuori solo quando fa comodo a loro Lo davo per scontato, ma evidentemente non è così. Poi, quanto agli insulti al pubblico o addirittura agli amanti del black (!), vorrei proprio capire dove li leggi... perchè uno si permette di dire che andare in giro con la cartucciera è "un filo ridicolo"? Bah... mi pare un'obiezione un pò da femminuccia. Sarò strano io
Uno qualsiasi
Sabato 23 Aprile 2011, 0.37.32
67
Passavo giusto così. Il mio commento a voi, che non avete risposto a me. Uno per uno: @Khaine al commento n.51: nessun "Demente rosicone" e nessun "inner circle". Io non ho parlato di questo. @Sans al commento n. 53: la redazione deve scrive com'è il festival (o pure solo Alcest, sti cazzi), non insultà un tipo di pubblico. Troppo comodo scrive gli articoli così. Chi è il vero leone da tastiera? @Ulvolc al commento n. 62: Come vedi dai miei commenti precedenti, non c'hai preso manco de striscio. Saranno belli come se vestono i Bring me the horizon allora. Per me il metal è chiodo e magliette metal. Se non te piace, statte zitto che non ho chiesto il tuo giudizio, grazie, sapientino. E tra l'altro, scrivo romano perché lo parlo e ce sono. Analfabeta ce sarai te, o forse leghista. @Flag of Hate al commento n.64: magari non avessi nient'altro a cui pensare, magari!. Mi reputo un lettore offeso da quella cretinata scritta a inizio "articolo" sugli amanti del black, me dà fastidio il liquidare con 2 parole le bands di apertura (belle o brutte non ha importanza: volevo i commenti su di loro), e volevo delle risposte (non pervenute) a ciò che dicevo. Ma forse qua se fa che insultate e poi non ve pigliate la responsabilità... e ora diteme (delirate) quello che volete, a me non m'interessa.
Moro
Mercoledì 20 Aprile 2011, 2.08.59
66
Per fortuna che Dimitri è sceso a dire le cose come stanno; io lo saluto per quello che ha fatto con me e con i Taake. Per tutto il resto, non posso che quotare Ulvolc.
Dimitri
Mercoledì 20 Aprile 2011, 1.03.59
65
1- Stefano non ha avuto nessun accredito. Accreditato era soltanto Massimiliano che ha intervistato Alcest 2- Trovo riduttivo 2 righe di report per tutte le band a supporto e una lungaggine per Alcest, ma diritto di cronaca 3- Orari: gli orari erano pubblicati ovunque in anticipo e son stati sforati di 15 min. Credo che mezzanotte come fine concerti sia consono. 4- Numero delle band: se facessi suonare solo 3 band non sarebbe un festival. Se andassi a pescare ulteriori band straniere, beh il festival non è il mio mestiere se però devo pure rimetterci soldi più del dovuto, beh lascio che siano altri più bravi di me a organizzare concerti. 5- Non trovo corretta la facile ironia sui giovani Black metallers. 6- Ringrazio Stefano e Metallized. Nel bene o nel male hanno fatto cronaca del fest cosa che altri non han fatto. On behalf of Eye Carver Dimitri
Flag Of Hate
Martedì 19 Aprile 2011, 23.48.57
64
Tralasciando questa polemica sempre più lunga (ma cari detrattori, non avete nulla di meglio a cui pensare?), vorrei dire una cosa: trovo sommamente ridicoli questi metallonzi coatti che utilizzano l'omosessualità come sinonimo di insulto. Svegliatevi, siamo nel 2011, non nel medioevo. Avete le stesse idee di padre Livio Fanzaga, altro noto blackster. Quando crescerete, sarà ormai troppo tardi.
Khaine
Martedì 19 Aprile 2011, 23.48.34
63
@ Mavel: l'implementazione di un sistema di registrazione dei lettori non è una cosa a noi molto gradita, più che altro perchè crediamo fortemente nella non-necessità di tenere sott'occhio nessuno. Anche qualora un domani volessimo integrare la funzione all'interno del sistema del sito, comunque lasceremmo la possibilità di scrivere commenti liberi, senza la necessità di registrarsi, quindi questo "pericolo" esisterebbe comunque: diciamo che i commenti liberi sono il prezzo da pagare per garantire e ripagare la fiducia a tutti i leggenti -compresi quelli che ci insultano, ovvviamente
Ulvolc
Martedì 19 Aprile 2011, 23.35.09
62
Di cosa stiamo discutendo? Di black metal? Stiamo parlando di misantropia, gelo, odio, disperazione, elitarismo? O parliamo di cloni dei cloni che suonano in un locale messicano (sì coi cactus disegnati sui muri) davanti ad un pubblico composto in gran parte da ragazzini brufolosi esaltati? Dai su,non scherziamo.... Se un musicista suona con passione o una label si sforza di supportare alcuni gruppi non necessariamente meritano rispetto, se i risultati sono questi. E poi si invita Alcest per attirare pubblico e promuovere i propri gruppi e poi lo si bolla come gay su facebook, vero tmlsh? Complimenti... Come se pittarsi come pagliacci, vestirsi di pelle, esprimersi come analfabeti, essere incapaci di mettere 4 accordi in fila sia emblema di virilità!
Mavel
Martedì 19 Aprile 2011, 22.39.24
61
@ sans: condivido quello che dici. Purtroppo i giovani d'oggi si sono trovati tutto gratis e pensano che ciò sia normale: non capiscono assolutamente che bisognerebbe solo ringraziare chi offre loro GRATIS un qualcosa che i quasi quarantenni come me alla loro età pagavano. Allora giù a criticare, a offendere, a insinuare. Se l'articolo l'avessi scritto io, dopo il culo fatto per andare a Voghera, essermi sorbito ore di gruppi secondo me mediocri, aver pagato il biglietto, aver fatto le 2 di domenica e il tutto per amor di patria, non sarei stato così gentile e diplomatico credimi
Mavel
Martedì 19 Aprile 2011, 22.34.24
60
Ragazzi, mi rivolgo a voi che gestite il sito: fino a che non implementerete un sistema di registrazione degli utenti gli imbecilli continueranno a firmarsi come vogliono e a confondere le acque. Non dico che con la registrazione si risolva il problema in toto ma almeno questo viene arginato: i leoni da tastiera in quanto tali hanno veramente poco coraggio e se associati a un nick definitivo si limitano. Capisco che fate già tanto lavoro gratis e che giustamente non ve ne volete accollare altro, che avete lo stesso i vostri sistemi per individuarli, però mi sentivo di darvi questo consiglio.
Sara
Martedì 19 Aprile 2011, 19.26.29
59
Salve. Dopo aver letto il report e non essendo potuta (purtroppo) andare al Black lake mi sono informata riguardo ai 3 gruppi "malfamati". 1)Blaze Of Sorrow. ho ascoltato qualche canzone su youtube e mi sono piaciuti molto. 2)Ogen. nonostante non mi piaccia molto il genere non mi sembra affatto musica mal costruita 3)Azahel's Fortress. Ho 2 album e mi piacciono molto anche loro. Tutto questo per sottolineare, come è già scritto sotto che la scena italiana ha gruppi molto buoni . basta uscire un attimo dagli stereotipi e non giudicare il gruppo solo perchè suona per secondo o per terzo e non è headliner. Stefano Asti può pensare quello che vuole ed è libero di farlo, non vorrei però che venissero sminuite queste 3 band che secondo me meritano molto.
Riccardo Clemente "Il Faina"
Martedì 19 Aprile 2011, 18.35.47
58
Ma io non dico niente, faccio solo il moralizzatore per vocazione!
sans
Martedì 19 Aprile 2011, 18.28.24
57
m ainfatti, io mi riferivo all'aver parlato di un gruppo e di aver quasi tralasciato gli altri. il sito è il suo e ci mette quello che pare a lui. poi i commenti sono aperti quindi vale quasi tutto. solo che io non sprecherei tempo a venir qui a scrivere che il recensore è brutto e cattivo, tutto qui
Riccardo Clemente "Il Faina"
Martedì 19 Aprile 2011, 17.57.04
56
Scusate, siccome Stefano Asti ha detto che i Blaze of Sorrow fan cagare non vedo perché la gente non possa dire che Stefano Asti fa cagare. Mi sembra che la questione non faccia una grinza. Per il resto state tutti bboni e discutete pacificamente. Anche il report è un prodotto, e in quanto prodotto è criticabile. L'unica persona non criticabile qui in mezzo sono io, in quanto unigenito figlio di Dio.
P�laster
Martedì 19 Aprile 2011, 17.45.39
55
Il Conte Vikernes si indispettirebbe leggendo questi discorsi sotto un live report che sa di black metal.. Vergogna black metallers criticoni.. Vergogna! ..alla gogna!
enry
Martedì 19 Aprile 2011, 17.27.00
54
Mi sembra di aver capito che lo staff di Metallized abbia pagato il biglietto, ma non sono sicuro, forse ho letto male. Stupenda poi quella degli Alcest 'musicalmente sessualmente ambigui'. Parliamone (ma anche no). A parte le solite menate tipiche della scenetta italiana, quoto Sans che faccio prima.
sans
Martedì 19 Aprile 2011, 16.43.40
53
mah, che roba strana: forse a qualcuno sfugge che questo non è un servizio pubblico. la redazione, sul SUO sito, scrive quello che gli pare, gli utenti liberi di leggere o meno. ma se Stefano lapensa così sul festival, srive così, punto e basta. non perchè debba avere ragione per forza, ma perchè a casa suo ciascuno è libero di fare come gli pare. poi, visto che sono di Pavia, conosco il locale, quindi anche se non ero al concerto non mi stupisce quello che ho letto nel report. a parte Melencolia Estatica, che su disco mi piace molto, e pensavo rendesse anche live.
Renaz
Martedì 19 Aprile 2011, 16.00.53
52
E cmq lo ripeto ancora una volta, per chi si fosse messo all'ascolto ora ma soprattutto per chi mastica pochissimo l'italiano: non è stato mendicato nessun pass, abbiamo pagato il biglietto. Ma ho come l'impressione che anche stavolta qualcuno farà finta di non leggere, chissà perchè.
Khaine
Martedì 19 Aprile 2011, 15.21.53
51
Guarda, fortunatamente il panorama italiano non è come quello che vediamo nei 50 commenti qui sotto... questi provengono tutti (il tuo compreso) da una ristrettissima cerchia di dementi rosiconi, che quando si sentono toccati nell'intangibile orticello fanno tutt'uno per combattere il nemico recensore. E' successo sotto diverse recensioni ed ora sotto questo live report, probabilmente perchè una delle band criticate fa parte del vostro "inner circle" o chissà per quale cazzo di motivo. La verità è solo una: noi, proprio visto quanto clamore suscitano questi argomenti, continueremo a parlarne. E lo faremo con ancora più convinzione
HELLK
Martedì 19 Aprile 2011, 15.10.16
50
Uno dei peggiori live report mai letti. Poi si lamentano del panorama italiano sti estrofili da 4 soldi. Cominciate a sputare sangue come i musicisti che mettono cuore e anima e poi,magarti,esprimete la vs opinione parassiti del cazzo che mendicano un pass x poi scrivere ste cazzate. Vergogna Metallized
Moro
Martedì 19 Aprile 2011, 13.59.31
49
Mi spiace per tutti quelli che se la prendono ma le prime righe scritte da Stefano sono la sacrosanta verità. Ma non solo al Black Lake. Ovunque. O ci si scherza sopra o siamo tutti finiti. Il problema non è del management italiano ma del sistema della musica dal vivo in Italia (ma perchè cazzo funziona così ??) OVUNQUE fuori dall' Italia i festival cominciano presto e c'è caso che gli Headliner a mezzanotte abbiano anche finito di suonare. Solo qui gli headliner cominciano anche all'una di notte. Per non parlare da me (Perugia) dove più di una volta mi sono dovuto vedere i miei beniamini cominciare anche alle 2 di notte. Abbiamo noi una mentalità del cazzo che tutto deve essere fatto dopo le 9 della sera.
Khaine
Martedì 19 Aprile 2011, 12.37.10
48
Non fare scherzi Sergio Mica penserai che guardiamo solo l'IP... con tutte le volte che abbiamo avuto a che fare con gente poco seria come voi, hai voglia, sai quante ne abbiamo imparate e quante ne abbiamo inventate?
S.V.
Martedì 19 Aprile 2011, 11.32.56
47
Per Khaine: sono Sergio Vinci e mi è stato riferito che è stato fatto il mio nome per i post di un certo Romeo. Mi spiace Khaine che coninuate a mantenere malafede nei miei confronti, ma a me del black lake, di fare post fasulli e di stare dietro a ste menate fotte meno di zero. Non so quale ia il vostro meccanismo di ricerca IP, a me intressa dire che io e Romeo non siamo la stessa persona. Liberi di non crederci ma è così. Per favore non infamatemi più su cose di cui non sono autore. Disinti saluti e buon proseguimento.
Renaz
Martedì 19 Aprile 2011, 10.18.44
46
Non. Ha. Avuto. Un. Pass. Forse scritto così sarà più chiaro.
Uno qualsiasi
Martedì 19 Aprile 2011, 10.04.44
45
Ciao. Ho già postato qua, ma ho voluto rileggere e ricommentare l'articolo, ché avevo notato qualche altra stranezza. Vale a dire, il tono molto sminuente che Stefano Asti usa per TUTTO il festival. 1. Gruppi spalla liquidati senza sicuramente averli sentiti (cosa vuol dire che i Frostmoon li trovi interessanti, ma inconcludenti? E perché non commenti e giustifichi questa tua affermazione?), 2. Pubblico di ragazzini, come fosse un concertino per ragazzini. Caro Stefano, ho 32 anni e ne so abbastanza per dirti che i 14enni blackster con le maglie dei gruppi io non li ho MAI visti. E' un luogo comune. A 14 anni la gente è già tanto se esce di casa, e si atteggia da dark o emo, non da blackster. 3. Minimizzazione del festival, più volte definito come "piccolo". 4. Suoni insufficienti: mi pare molto strano che un gruppo come gli Alcest, molto atmosferico, non ha i mezzi e le capacità di fare bene il soundcheck. Tra l'altro con 2 amici che mi hanno detto che il suono era perfetto. A me sto articolo suona abbastanza Anti - Black Lake, tra l'altro col commento di sso Ulvolc totalmente irrilevante. Concludo con altre 2 affermazioni: ha ragione tmlsh (che non conosco) sotto: visto che i pass si regalano, vederli usati in una maniera così mediocre è vergognoso, perché sono soldi sprecati. Infine, io non leggo questa webzine per essere insultato nelle prime 10 righe da uno sconosciuto. A me non interessa cosa sono i blackster per te, chiaro? Perché se hai le palle non lo vai a dire a uno che sta ubriaco e manesco che è ridicolo? Io ai concerti black ci vado con una maglietta e un chiodo, ho 32 anni e continuo a sentire questa musica perché mi piace. Hai qualche problema? O sfrutti la tua posizione di recensore per farti il figo? Io se voglio essere giudicato per come mi vesto, me ne vado in discoteca, o in mezzo ai pariolini, non vengo qua chiaro? Chi ti autorizza a giudicare me e altre persone per come si vestono? Sai che gli anni 90 erano 20 anni fa, e che chi si sentiva sta musica ora ha circa 30 anni, come me? E sarei ridicolo? Ma hai voglia di scherzare, hai bevuto, non so... Mi spiace, Metallized, questo articolo fa proprio schifo, e visto che mi ha insultato lui per primo, licenziate quella testa di c@##o coi pregiudizi di Stefano Asti.
Khaine
Martedì 19 Aprile 2011, 8.57.33
44
@ Romeo/Sergio Vinci: quante volte te lo devo dire che non ci si firma con tanti nick diversi?
NekroWiz
Martedì 19 Aprile 2011, 5.25.06
43
sta di fatto che questo STEFANO ASTI "AUTUMN" è palese che ce l'ha con qualcuno.che faccian cagare o no i gruppi,è apprezzabile anche solo il fatto che c'è gente che si sbatta ancora per organizzare certi festival,perche' purtroppo l'italia è PIENA di gente del cazzo come il nostro STEFANO. ripeto,a me le bands di questo festival a parte i FUNERAL WINDS facevano a dir poco pena,ma di sicuro non riverso la mia invidia-rabbia-ignoranza nel sito internet x cui scrivo. vaffanculo stefano asti,fai ridere i polli.scroccone del cazzo
Er Mannaia
Martedì 19 Aprile 2011, 1.09.26
42
A Romeo, meno cresta e più testa. Come fa il recensore a parlarti degli Angantyr se il 9 lui nemmeno c'era? Piuttosto dì che a Metallized manca qualcuno che si segua i concerti very Black, visto che non c'erano reporter per il 9. E andiamoci piano a fare i true che non ascoltano i gruppi gayz, perché il gruppone di Domenica erano gli Alcest, poche storie. E guarda caso il 95% della gente di Domenica era lì per loro e stop (come a quanto pare il reporter) E ci mancherebbe che non ci avesse reportato cazzi e mazzi dello svampito Neige. Certo, dover di cronaca, du' parole sugli altri gruppi non avrebbero fatto male: i pochi fan non sarebbero rimasti a bocca asciutta e i pochi interessati avrebbero scoperto qualche cosa in più su sti tizi. Certo, le raspe mentali sull'età e l'abbigliamento del pubblico lasciano il tempo che trovano, a meno che si parli di gente conciata da Ace Ventura a sentirsi i Cannibal Corpse o cose altrettanto memorabili. Daje, a lui evidentemente piacevano gl'Alcest e di quelli c'ha parlato. S'è pure pagato il biglietto quindi che v'insultate? E per inciso, il 10 c'era un pastone di suoni così saturo che al confronto un dibattito su Ballarò ti diventa chiaro e limpido come un carillon. Spiace dirlo ma fu mejo all'Olden. E, Autumn, qualche particolare in più potevi coglierlo in effetti. Come i dischi dei francesini andati a ruba in du' minuti, e la caterva de sfigati che si son trovati senza.
Romeo
Martedì 19 Aprile 2011, 0.28.11
41
Io non ho delineato i tuoi gusti sessuali, forse hai letto male e di fretta, ma la tua attitudine musicale. Che Alcest non faccia black spero lo sappiano anche i muri, e quindi lo so anche io, ma siccome è apprezzato anche nel giro black metal o ha punti in contatto in alcuni suoi lavori e, aggiungo, faceva parte di un bill black metal, è ovvio che io lo infili nel calderone. Sai che ci son persone che pensano che Alcest fa black metal anche se "Particolare"? Ripeto, per me puoi anche essere Rocco Siffredi, ma Alcest di solito attira molta attitudine MUSICALE "sessualmente ambigua". E sottolineo che non ho nulla contro i gay. E' solo il mio punto di vista, ovvio.
Giasse
Martedì 19 Aprile 2011, 0.22.16
40
Romeo ha delineato i miei gusti sessuali partendo dal fatto che mi piacciono gli Alcest Comunque se vuoi darmi del frocio (o insultarmi in altri modi a te graditi), puoi farlo anche nella relativa interview che abbiamo appena pubblicato (o nelle recensioni, dato che quella di Souvenirs l'ho scritta io), no problem. Così magari, leggendola, impari anche che genere di musica fanno gli Alcest (che francamente con il BM c'entrano come i cavoli a merenda)
Romeo
Martedì 19 Aprile 2011, 0.13.37
39
Ma guarda, per me è solo questione di saper fare 2+2. Se fate un report dove ci sono comunque gruppi del calibro degli Angantyr o Whiskey Ritual e voi ci andate per Alcest avete un po' di gay attitude in partenza, ciò non vuol dire essere gay, ma avere una propensione al black metal che tende un po' al frocio andante. In più fate un report con 100 righe di sberleffi a fans e bands e poi osannate Alcest. E che pretendete? Ma sapete per caso cosa state recensendo oppure era una serata al karaoke tra amici secondo la vostra visione? Meno male che almeno altre immondizie come i Nocturnal Depression non son stati osannati, sennò davvero più che cambiare canale davo fuoco al monitor. Dai, non ci siamo, davvero. Senza cattiveria, ma per me siete proprio fuori contesto quando si parla di black e in particolare in questo caso.
Giasse
Martedì 19 Aprile 2011, 0.06.15
38
Ascolta Romeo, io rispetto tutte le critiche, ma quando uno esordisce in questo modo "Alcest è di per sè pura dichiarazione di gayness", permettimi di pensare che abbia del risentimento e della frustrazione. Se adorare gli Alcest significa essere gay... beh, io sono gay, no problem. Detto questo non ci paghi, non vi chiediamo di farlo, basta semplicemente "cambiare canale", suvvia...
Romeo
Martedì 19 Aprile 2011, 0.00.52
37
Ma io non sono recensore. Voi sì e parlate senza cognizione di causa. Spero ti renda conto della gravità della cosa. Chiaro che qualche articolo l'ho ance letto, ma ti dico la verità non son quasi mai riuscito ad arrivare alla fine. Il buongiorno si vede dal mattino.
Giasse
Lunedì 18 Aprile 2011, 23.57.08
36
Ah ok, quindi parli senza cognizione di causa. Ok, grazie.
Romeo
Lunedì 18 Aprile 2011, 23.54.16
35
No, mi ha passato il link un amico che era alla serata. Di solito non vi leggo, ma quando trattate certa roba sai com'è, le voci girano, se son cazzate poi anche alla svelta...
Giasse
Lunedì 18 Aprile 2011, 23.39.26
34
Eppure ci leggi... mah...
Romeo
Lunedì 18 Aprile 2011, 23.33.41
33
Devo dire che già il fatto di osannare Alcest è di per sè pura dichiarazione di gayness. Poi leggi il report e tutto torna. Almeno il recensore è coerente, gusti di merda, report di merda. Se voleva far schifio con questo articolo ha fatto bingo! Ma dai, ora basta, quando si parla di black metal (e non solo) su sto sito mi cascano i coglioni talmente in basso che me li calpesto. Finitela e recensite solo i promo gratis dei Nightwish, non provateci manco a cimentarvi con certi generi. Davvero, rispondetemi quello che volete, anche che sono il peggior coglione di sta terra, ma per me allo stato attuale siete i peggiori recensori in circolazione.
Uno qualsiasi
Lunedì 18 Aprile 2011, 20.08.54
32
Me spiace ma devo da ragione ai detrattori. Io non c'ero, ma se i 5 gruppi te fanno schifo fino a sto punto, non li nominà proprio. Io dei gruppi prima de loro conosco solo i Frostmoon Eclipse che per me so sopravvalutatissimi, e Melencolia Estatica che è na pezza, quindi può esse pure che facevano tutti schifo (in effetti i primi nomi non sono molto noti eh...) però Regà, non se fa così: n'amico mio se n'è venuto da Aprilia a vedesse il Black Lake, e a legge che il pubblico era quello descritto sopra non è giusto. Che poi che ce frega del pubblico! Ce stavano i 14enni? Ma perché, a quelli guardi? E chi è più grande è ridicolo? E scusame tanto, se ai concerti black me metto chiodo e maglietta black metal so ridicolo?!? Ma per cortesia che state a dì! Io ce posso veni pure vestito cyber a ssi concerti che so c@##i mia se permettete! E poi scusate, il primo giorno dov'è? E senza contà che ho saputo che i suoni degli Alcest erano perfetti. Scusate Metallized, ma stavolta avete toppato.
Flag Of Hate
Lunedì 18 Aprile 2011, 19.03.38
31
@Uvloc: guarda, io non c'ero a Retorbido (impegni familiari ), ma un mio conoscente, che invece era presente, ha mosso le tue stesse identiche critiche, che sono anche quelle di Autumn: che senso ha far sorbire al pubblico pagante 3 ore di nulla (o quasi) prima di arrivare a un gruppo decente, per di più con suoni mediocri? Credevo che esagerasse ma, dopo essermi informato sui gruppi di supporto, non posso che essere d'accordo con lui. Avete presente il detto "non girare il coltello nella piaga"? Credo che la redazione abbia ragionato così: per non infierire.
Khaine
Lunedì 18 Aprile 2011, 18.59.47
30
Grazie ad Ulvolc. Auspicherei anche che i detrattori la smettessero non dico di detrarre, ma almeno di dire cose false. Anche perchè -per vostra informazione- Stefano il biglietto l'ha pagato e non l'ha avuto in regalo (anche se fosse, avrebbe scritto le stesse identiche cose). E comunque questi non sono cazzi vostri ne di nessun altro, così come non sono cazzi miei il cachet delle band, se sono stati pagati, se l'organizzatore ha guadagnato qualcosa, se sono state pagate le tasse, se la Chiesa approva e chi più ne ha più ne metta in questa maniera l'unico a subire un danno è la persona che gestisce eyecarver (che, sempre per vostra informazione, non è la persona che scrive qui sotto...).
Ulvolc
Lunedì 18 Aprile 2011, 18.49.32
29
Sono di ritorno dal Roadburn Festival in Olanda. Un altro pianeta. In Italia non c'è alcuna speranza di vedere dei fest con gruppi interessanti dall'inizio alla fine, con impianti e locali adeguati. Che dire di un festival come il Black Lake, dove il gruppo principale ha dei suoni penosi e i restanti gruppi sono di una mediocrità incredibile (i primi 3) o appena interessanti(Melancolia e Frostmoon) per mancanza di personalità e limiti tecnici? Ascolto Black Metal dal '91 quindi penso di capirne qualcosa in più dei brufolosi che insultano il recensore. Io ho pagato il biglietto e sottoscrivo tutto ciò che ha scritto Stefano, che si è dilungato fin troppo per quanto mi riguarda. Non mi stupiscono gli insulti, visto il pubblico composto da ragazzini e personaggi ridicoli.
plague
Lunedì 18 Aprile 2011, 18.30.40
28
...Cioè e tu saresti un recensore? tu sei solo uno che con la scusa di fare un report scrocca il prezzo di ingresso all'organizzazione per poi fare una recensione a dir poco vergognosa e assolutamente useless che oltretutto può danneggiare il nome del festival e quindi mandare in merda il lavoro onesto di persone appassionate... E poi che cosa ti aspetti di vedere ad un concerto blackmetal? giovani persone entusiasmate dal fatto che ci sia una figata in zona e non come al solito in culo al mondo! scommetto che tu alla loro età mettevi anche eyeliner e smalto nero per andare da soundcave il sabato pomeriggio...
plague
Lunedì 18 Aprile 2011, 18.19.05
27
modera i toni nei prossimi report, non sei nè nocturno culto nè nessun altro per scrivere così, hai capito coglione del cazzo?
Riccardo Clemente "Il Faina"
Lunedì 18 Aprile 2011, 17.54.30
26
Beh, necrowiz, se M.Estatica e Frostmoon Eclipse non fanno black metal io sono un dirigibile! Il tuo appunto mi sembra abbastanza fuori luogo. La questione principale è che determinati festival sono costruiti principalmente per mettere in luce le realtà italiane underground, e condire il tutto con qualche gruppo di maggiore spessore ed esperienza. Fare un report del genere vuol dire non aver la più pallida idea dell'evento che si va a vedere.
hm is the law
Lunedì 18 Aprile 2011, 17.31.33
25
Questo live report mi ricorda quello feci sulle Merendine Atomiche che aprirono uno show romano dei Motorhead di qualche tempo fa. Se si critica obbiettivamente come ha fatto Autumn giù valanghe di insulti al recensore quando forse ci si dovrebbe intelligentemente interrogare sul perchè si è stroncato uno show rispettando la libertà di espressione che contraddistingue da sempre la nostra 'zine. Se avete valide argomentazionni da contrapporre ok altrimenti lasciate stare che è meglio.
NekroWiz
Lunedì 18 Aprile 2011, 17.16.45
24
LA COSA RIDICOLA,OLTRE QUESTO ARTICOLO E ALLA POCHEZZA MENTALE DEL RECENSORE DI QUESTO CONCERTO,è ANCHE IL CONTINUARE A FAR PASSARE GRUPPI COME FROSTMOONECLIPSE,M.ESTATICA COME BLACK METAL.NON DICO CHE SONO GRUPPI DI MERDA(anche se a me fanno a dir poco pena,ma sono gusti),MA CENTRANO COL BLACK COME MOSCONI CENTRA CON IL GALATEO,IL BLACK METAL è BEN ALTRO SECONDO IL MIO PUNTO DI VISTA. E COMUNQUE,CARO RECENSORE,è EVIDENTE CHE SEI ANDATO APPOSTA A QUESTO FESTIVAL PER CRITICARE IL TUTTO.
Renaz
Lunedì 18 Aprile 2011, 16.39.51
23
*fuuuuishhhh* (batuffoloni di polvere che attraversano la strada deserta)
tmlsh
Lunedì 18 Aprile 2011, 14.21.33
22
@Renaz: Sono parte di Eye Carver.
humanform
Lunedì 18 Aprile 2011, 13.55.18
21
Di solito il compito di chi recensisce un concerto è parlare di tutti i gruppi, o bene o male, non di uno solo. A mio giudizio uno dei peggiori live report che io abbia mai letto.
Riccardo Clemente "Il Faina"
Lunedì 18 Aprile 2011, 13.55.04
20
La questione è una, ragazzi. Se io, Tizio, voglio sapere come hanno suonato gli Ogen o chi per esso al black lake, da un report del suddetto concerto devo essere in grado di saperlo. Non potete liquidare tutto con un "tizio fa cacare, l'altro un po' meno ma fa cacare comunque". Un recensore degno di essere chiamato in tal modo prima di andare al suo concertino dovrebbe per lo meno provare ad informarsi un minimo riguardo alle band che andrà a sentire, per mettersi in condizione di dare un giudizio oggettivo alla serata. Altrimenti resterà un quaquaraquà. Uno sparaboiate. Se io che non ho mai sentito gli Azahel's Fortress e mi trovo sulla recensione un semplice "fan cacà" non sono invogliato nemmeno a provare ad ascoltarli. Se invece scrivi "fanno una via di mezzo tra Xasthur e i Pooh, fan comunque cacà, ma sul palco sono belli tarri, si vede che son presi bene e il bassista è bellissimo (o anche fan cacà pure sul palco, ma chissenefrega)" sono per lo meno invogliato ad aprire la loro pagina myspace e sentire come se la cavano. Il problema è che non vi rendete conto delle conseguenze dei vostri gesti. Dovreste prendere in maggiore considerazione le nostre band, fratelli metallici! Recensite con cuore e con coscienza!
Renaz
Lunedì 18 Aprile 2011, 13.51.38
19
"non meritavi l'accredito e non ne avrai più in futuro". Ehm, non sarebbe il caso di firmarsi con nome e cognome dopo una frase del genere? Giusto per non fare autogol eh, lo dico per te, @tmish.
Giasse
Lunedì 18 Aprile 2011, 13.27.40
18
Quante polemiche inutili. Ci interessavano gli Alcest, ma abbiamo visto tutto lo spettacolo (c'ero anch'io, se vi può interessare): gli Alcest ci sono piaciuti (ma meno dell'anno scorso) ed i gruppi di supporto ci sono piaciuti poco, alcuni molto poco. Questa è la realtà. Scrivendo qualche riga in più (cosa che non abbiamo voluto fare consapevolmente) non l'avremmo stravolta, ma solo "annacquata": mi dispiace per chi ha commentato in modo risentito, che evidentemente se l'è presa per qualche critica (comprensibile, via). Ringrazio Flag per la comprensione (ma c'eri anche tu?), la Eye Carver per l'accredito e la barista del Carlito's Way che in più di un'occasione ha dimostrato una gentilezza fuori dal comune! Chiudo spiegando a tmlsh che spesso sono proprio gli organizzatori ad offrire accrediti per assicurarsi una platea di addetti ai lavori. Naturalmente la cosa triste sarebbe se in cambio di queste agevolazioni noi ci sentissimo obbligati a stravolgere il nostro pensiero. Penso che questo report sia invece il più grande manifesto di indipendenza e serietà che Metallized potesse esporre!
Undercover
Lunedì 18 Aprile 2011, 13.23.31
17
Non m'interessa molto della serata in sè però leggendo il report sembra più uno che vuole andare a vedere solo Alcest, cioè manca proprio il senso di vissuto della serata in toto, pare più ho visto il francese e degli altri chissene, non è proprio il massimo per chi comunque ha suonato lì.
Carnival of Dead People
Lunedì 18 Aprile 2011, 13.02.55
16
Probabilmente sono riuscito ad essere esaustivo come questo report. Chiedo venia.......
Khaine
Lunedì 18 Aprile 2011, 13.01.22
15
LOL! Tanto quelli non ce l'avevamo comunque
Flag Of Hate
Lunedì 18 Aprile 2011, 12.56.09
14
Che sfiga, ragazzi... non avrete più pass gratuiti per festival di portata internazionale... brutto colpo! Ora devo andare, ma state sicuri che dirò una preghierina per voi
Khaine
Lunedì 18 Aprile 2011, 12.50.09
13
@ tmlsh: stammi bene anche tu
Khaine
Lunedì 18 Aprile 2011, 12.48.16
12
Ma non c'è nulla di cui vergognarsi! E poi, Hail Incompetence, scusa, tu che parli tanto di vergogna... come mai non ti firmi nome e cognome? Non è che qui chi si vergogna è qualcun altro? Scusa ma mi viene il dubbio, vista la convinzione delle tue (più che lecite, per carità) osservazioni.
tmlsh
Lunedì 18 Aprile 2011, 12.46.07
11
Bene, allora mettiamola così. Non c'è nessun contratto scritto che vi vincola a farlo, ma a questo come a chissà quanti altri concerti siete entrati GRATIS con accredito Metallized.it. Prendendovi l'impegno di fare un live report della serata. Live report che io sinceramente non vedo, perchè ripeto, ci sono cinque righe per altrettatnti gruppi di supporto e non so quante per l'headliner. L'unico gruppo chiamato in causa senza essere chiamato in causa solo con un aggettivo sono stati i Froostmoon Eclipse, paragonati ai Down con molte venature stoner, mi verrebbe da chiederti dov'eri intanto che suonavano.. ma passiamo oltre. Adesso buttare la questione su i fanboy che ti insulteranno a morte è il cassico stratagemma dei tuoi amichetti per distogliere l'attenzione dal problema che è il seguente: se hai il privilegio di entare gratis ad un concerto per fare un report della serata non puoi e non devi permetterti di menzionare chi fa comodo a te o chi ti piace. E non sto assolutamente difendendo nessuno dei gruppi da te apostrofati con "mediocri" o "scadenti". Il fatto è che non puoi descrivere in quanti passi neige è sceso dal palco e per quanti secondi è stato davanti al backstage senza sprecare mezza parola sulle performance degli altri gruppi, negative o positive che queste possano essere. Potevi scrivere che durante uno dei gruppi hai avuto una colica renale dal quanto ti facevano schifo, sarebbe stato già qualcosa. Il punto è che te ne sei approfittato per vederti i tuoi cari alcest gratis, sbattendoti a fare un live report che avresti potuto fare anche senza averli visti live. Poi tiri fuori i discorsi del bill discutibile, e mi potrebbe satare anche bene, il fatto è che secondo me tu degli altri gruppi hai visto ben poco, dato che dalla tua descrizione del pubblico presente sembra che tu sia stato più fuori che dentro. Comunque facendola breve, questo live report è ridicolo, non meritavi l'accredito e non ne avrai più in futuro. Se vuoi vederti i concerti o paghi o provi a scavalcare, sinceramente spero tu sceglierai la seconda, quanto meno la security avrà di che divertirsi. Questo era il mio ultimo messaggio. Conosco le discussioni su questo sito e so che potreste andare avanti a scrivermi cazzate da minorati per mesi e mesi pur di farvi vedere dalla parte del giusto. Avete pestato una merda e la questione non si cambia. Non risponderò più a nessun altro messagio, buona giornata. E statemi bene miei cari PASS PARASITES.
Hail Incompetence
Lunedì 18 Aprile 2011, 12.39.56
10
Per la cronaca il bassista degli Alcest dal vivo è il bassista dei Peste Noire. Giusta una delle tante cose di una persona che scrive un live report con un MINIMO di competenza dovrebbe sapere. Se questa è la qualità che possono offrire "giornalisti" della schiatta di Autumn siamo messi veramente male. Gli organizzatori ed i gruppi si sbattono per riuscire a fare qualcosa BENE, in un paese dove bisognerebbe ringraziare di poter assistere ogni tanto a qualche concerto organizzato come si deve, ed il risultato sono personaggi che parassitano sui pass stampa per fare dei report del genere. Almeno, dico ALMENO, aver il buon gusto o perlomeno il senso della vergogna, di non pubblicare certe stupidaggini...no eh ? Andiamo avanti sempre col "non va mai bene niente" e con un'esterofilìa mediocre, mi raccomando. Tra poco l'unica cosa che potrete fare sarà lamentarvi con gli amichetti di facebook sul perché i gruppi non passeranno più dall'Italia.
Khaine
Lunedì 18 Aprile 2011, 12.38.51
9
Ok, ora ho capito tutto, grazie! Sei stato esaustivo in una maniera indescrivibile (certo che avere "poco da aggiungere" al nulla più totale è una soddisfazione eh).
Carnival of Dead People
Lunedì 18 Aprile 2011, 12.31.22
8
Ho poco da aggiungere, a quanto scritto da tmlsh. Non è certo un insulto, ma un fatto oggettivo, la mancanza di competenza su quello che ha visto, dato che viene liquidato con la definizione di "fastidio di sottofondo". Poi cosa ben più fastidiosa all'interno di questo "report" le critiche all'audience del concerto, come se si trattasse di un qualcosa di "elitario". Sicuramente erano presenti 14enni con una cultura musicale molto piu ampia di chi ha scritto.
Khaine
Lunedì 18 Aprile 2011, 12.23.09
7
LOL fatalità è quello che era accaduto anche in un altro vecchio report (scritto da me e Giasse, però). Sarà un vizio nostro, chissà?
Flag Of Hate
Lunedì 18 Aprile 2011, 12.16.54
6
La mia solidarietà ad Autumn: adesso verrà insultato pesantemente dai fanboy (conpaesani, amici, cuggini?) dei gruppi che ha giustamente stroncato. Ecco la maturità dell'ambiente metal italiano.
tmlsh
Lunedì 18 Aprile 2011, 12.09.30
5
Bill discutibile solo per una mandria di decelebrati succubi che vedono solo alcest. Venite voi, con i VOSTRI gruppi a suonare ed a offrire uno spettacolo migliore di quello che le bands hanno fatto. Poi forse potrete puntare il dito. Questi non sono i misteri del menagement italiano, sono le miserie dell'underground italiano, dove solo l'headliner ha importanza e i gruppi di supporto non hanno ragione d'esistere solo perchè non famosi o non conosciuti da chi li critica. Aprite la mente, e pensate prima di tirare merda a gratis. Se avessi scritto qualcosa sui gruppi d'apertura, anche se fossero state solo critiche avrei lasciato passare. Ma snobbarle come un "fastidio di sottofondo" aspettando neige è un insulto che non posso tollerare. Tre righe per ben CINQUE gruppi e una pappardella enorme solo per i francesi. Complimenti davvero un report molto professionale. Non c'è mai fine al peggio.
Khaine
Lunedì 18 Aprile 2011, 12.07.42
4
Beh ragazzi, se volete potete dire la vostra sulla serata (argomentando, magari). Siete i benvenuti.
Hail Incompetence
Lunedì 18 Aprile 2011, 12.06.33
3
Mi accodo a Carnival of Dead People, report di un'incompetenza imbarazzante.
Carnival of Dead People
Lunedì 18 Aprile 2011, 11.58.00
2
Bill discutibile.... Discutibile quanto questo live report, scritto evientemente da una persona senza qualsivoglia competenza e conoscenza.
Zarathustra
Lunedì 18 Aprile 2011, 10.07.14
1
Effettivamente un bill, come dire, discutibile. Certo che Alcest dal vivo è un'esperienza che prima o poi dovrò fare.
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La locandina del Black Lake Metal Fest V
ARTICOLI
18/04/2011
Live Report
BLACK LAKE METAL FEST con ALCEST ed altri
Carlito's Way, Retorbido (PV), 10/04/2011
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]