Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Esoteric
A Pyrrhic Existence
Demo

Prysma
Closer To Utopia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

13/12/19
VOLTUMNA
Ciclope

13/12/19
NIGHTBEARER
Tales of Sorcery and Death

13/12/19
HORRIFIED
Sentinel

13/12/19
HALPHAS
The Infernal Path Into Oblivion

13/12/19
SATYRICON
Rebel Extravaganza (rimasterizzato)

13/12/19
ONI
Alone

13/12/19
EREGION
Age Of Heroes

13/12/19
ARKONA (PL)
Age Of Capricorn

13/12/19
MONO
Exit In Darkness

13/12/19
COMANDO PRAETORIO
Ignee Sacertà Ctonie

CONCERTI

13/12/19
MARILLION
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

13/12/19
GWAR + VOIVOD + CHILDRAIN (ANNULLATO!)
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

13/12/19
SCALA MERCALLI
BUFFALO GRILL - CIVITANOVA MARCHE (MC)

13/12/19
GLI ATROCI
ALCHEMICA MUCIS CLUB - BOLOGNA

13/12/19
NATIONAL SUICIDE + TERBIOCIDE
UFO ROCK PUB - MOZZO (BG)

14/12/19
JINJER + GUESTS (SOLD OUT!)
MAGAZZINI GENERALI - MILANO

14/12/19
KNOCKED LOOSE + GUESTS
CS RIVOLTA - MARGHERA (VE)

14/12/19
LEAVES` EYES + SIRENIA + FOREVER STILL + GUESTS
REVOLVER - SAN DONA DI PIAVE (VE)

14/12/19
FOLKSTONE
DRUSO - RANICA (BG)

14/12/19
SAIL AWAY + ALLUME
ROCK HEAT - AREZZO

ALCEST - Il link tra la realtà e l’immaginazione (di Neige)
19/04/2011 (6815 letture)
Appena ho fiutato la possibilità di rivedere ed intervistare Neige, ho coinvolto tutta la Slow Blackness in modo che ognuno potesse veicolarmi le proprie idee in merito. Si, perché chiunque abbia un minimo di passione rivolta al post black, o semplicemente alla nuova ondata waviana francese, non ha altro mito che gli Alcest. Ed infatti, quella che leggerete sotto, è la summa delle curiosità di una redazione intera: Autumn (che ringrazio per lo speakeraggio in lingua) ed io abbiamo solo fatto da spola e goduto di questa bella chiacchierata ai piedi delle colline dell’Oltrepò pavese (in attesa del concerto al Carlito’s Way).

Giasse: Ciao Neige, tutto ok?
Neige: Ciao ragazzi. Voi mi avete intervistato anche l’anno scorso, vero?

Giasse: Si, si, a Lonato del Garda quando avete suonato con i The Vision Bleak.
Neige: Ricordo, ricordo. Iniziamo?

Giasse: Iniziamo. Quanto hanno influito nel modo di comporre le tue esperienze personali prima del progetto Alcest? E mi riferisco principalmente al passato di matrice black…
Neige: Naturalmente gli inizi gli Alcest furono influenzati dalla scena black e dalle mie precedenti esperienze, dopodiché, ascoltando anche altra musica, ho cercato di dare al sound caratteristiche personali. Qualcosa di mio, insomma, in modo da produrre canzoni particolari.

Giasse: Ci sono stati dei fatti di vita privata che, consciamente o inconsciamente, hai trasferito nella tua musica recente?
Neige: Sicuramente i pezzi traggono ispirazione dall’aspetto nostalgico della mia anima e dalla parte più malinconica del mio modo d’essere. Gli Alcest, di fatto, non prendono nulla dalla vita quotidiana, dal reale. Sono proprio la “proiezione” del mio stato mentale.

Giasse: Credi sia più complesso esprimersi attraverso una musica aggressiva, ad esempio Peste Noire, oppure attraverso una produzione lenta e malinconica come la tua più recente?
Neige: Non ho composto nulla di Peste Noire, solo una canzone. Io non voglio copiare da nessuno ma esprimere nella musica i miei concetti. Dunque ti direi che per me è più naturale, e dunque facile, la seconda delle tue ipotesi.

Giasse: A proposito del progetto Alcest: lo scorso anno è stato pubblicato Écailles De Lune, in cui hai proseguito la linea morbida e molto intima di Souvenirs D’Un Autre Monde: quanto questo nuovo album ti ha avvicinato a riprodurre i suoni e le immagini della tua terra?
Neige: Écailles De Lune è qualcosa di diverso rispetto a Souvenirs D’Un Autre Monde. Come probabilmente sapete, ha a che fare con visioni fantastiche della vita. Visioni che hanno a che fare con un mondo esoterico e non completamente terreno: la vita dopo la morte, insomma. Souvenirs propone questo genere di tematiche in una visione positiva e luminosa, mentre Écailles ne è la controparte oscura: il link tra la mia vita privata e questi mondi fantasiosi. È qualcosa di difficile da descrivere: è come se avessi un piede sulla terra ed uno in una dimensione ultraterrena. La gente pensa che io sia pazzo… A volte non riesco ad attaccarmi alla realtà e ho bisogno di andare oltre. Mi sento spesso disconnesso ed Écailles riflette questo mio modo di essere in una vision molto malinconica. Comunque non credo di scrivere null’altro in questa direzione.

Giasse: Da dove nasce l’esigenza di riproporre lo screaming nel cantato, dopo che in Souvenirs il successo è arrivato proprio con il clean-vocalism?
Neige: Per me lo screaming non riflette l’immaginario black: è una semplice forma di espressione canora. Ho preso questa via in modo molto naturale; ad esempio in Percées De Lumière mi è venuto spontaneo cantare in quel modo. Non si poteva fare altrimenti…

Giasse: In quasi tutti i tuoi progetti (salvo i Forgotten Woods) hai scelto di cantare in francese, quali sono i motivi che ti hanno portato a preferire la tua lingua madre?
Neige: Non vedo nessuna ragione per non cantare in francese. Credo che molte persone cantino in inglese solo per avere più audience, ma a me la cosa non interessa.

Giasse: È questione di musicalità?
Neige: No. È semplicemente più facile per me, essendo la mia madrelingua. Io scrivo e compongo in francese e non voglio dover tradurre.

Giasse: Dunque non hai mai pensato, nemmeno una volta, di abbandonare il francese per cantare in inglese, così da veicolare maggiormente l’aspetto tematico degli Alcest?
Neige: No.

Giasse: Negli ultimi anni il panorama musicale francese si è popolato di una lunga serie di band black metal o fortemente influenzate dal questo genere, riproponendo questo tipo di musica anche in modo più personale. Credi che la Francia stia vivendo una sorta di ondata black metal di nuova generazione? E cosa pensi delle altre realtà francesi in ambito black metal?
Neige: Dipende di che band parliamo. La Francia propone un sacco di generi di metal diversi. Puoi avere i Godjra, da un lato, e gli Alcest, dall’altro. Sono tutti modi diversi di esprimersi in ambiti limitrofi. Abbiamo comunque una scena molto viva e varia, questo è innegabile.

Giasse: Nel panorama new-wave/coldwave francese, qual è la tua band preferita?
Neige: La mia band preferita è quella di un mio caro amico, Andy Julia, colui che disegna le copertine di Alcest. Si chiamano Soror Dolorosa e suonano una sorta di new wave alla Bauhaus.

Giasse: Nella scorsa intervista hai citato i Chameleons come uno dei gruppi più influenti per gli Alcest. Che ne pensi di band come i The Wake, That Uncertain Feeling e For Against?
Neige: Conosco solo i For Against. Apprezzo molto la loro voce: ho visto un loro live a Parigi e devo dire che mi sono piaciuti molto.

Giasse: Stai già lavorando su nuove composizioni?
Neige: Si, certamente. È già tutto registrato tranne le vocals.

Giasse: In quale direzione stilistica ti stai dirigendo?
Neige: Una via di mezzo di tutto ciò che ho fatto fino ad ora. Nel nuovo album ci sarà la luce di Souvenirs, gli aspetti progressivi di Écailles. Ci saranno 8 brani e la durata complessiva sarà maggiore rispetto al nostro solito. Sarà un album molto intenso e ricco. Ci saranno canzoni legate all’immaginario positivo di Souvenirs ed alcune più oscure nella vena di Écailles.

Giasse: Ne presenterete alcune stasera in anteprima al pubblico italiano?
Neige: Si, una.

Giasse: Ci puoi anticipare per quando è prevista la release del nuovo album?
Neige: Non ne ho davvero la minima idea. Se tutto va come deve andare verso la fine dell’anno, altrimenti si passa al 2012.

Giasse: Quali sono i brani di Souvenirs e Écailles a cui sei più legato? E perché?
Neige: È difficile per me scegliere. Sicuramente sono molto legato a Les Iris, che ritengo tra le song meglio composte, e a Percées De Lumière, che è un brano davvero molto catchy ed accattivante.

Giasse: Souonerete al Roadburn, vero?
Neige: Si, vero.

Giasse: Presenzierete ad altri festival importanti?
Neige: Si, al Metalfest e al Ragnarök. Il bill del Metalfest è davvero grandioso. Poi sarò al Gothic Treffen con il Les Discret: con loro suonerò il basso. Con gli Alcest a settembre voleremo in America e forse successivamente in Australia e Cina.

Giasse: È tutto Neige. Speriamo di rivederci presto.
Neige: Vi ringrazio di cuore e buon concerto.



MoonChild
Venerdì 6 Maggio 2011, 17.00.21
8
E' davvero un pò "tra le nubi", confermo avendo avuto modo di parlarci nell'occasione del Black Lake Fest. Non che la cosa mi abbia fatto un effetto negativo, anzi. Quanto a Les Iris confermo le parole di Nikolas qui sotto. E' la migliore.
Nikolas
Martedì 26 Aprile 2011, 18.01.18
7
"Sicuramente sono molto legato a Les Iris, che ritengo tra le song meglio composte". Quel brano è uno dei miei preferiti in assoluto, rasenta la perfezione!
Giubecca
Giovedì 21 Aprile 2011, 14.46.40
6
Gay
Flag Of Hate
Martedì 19 Aprile 2011, 23.33.56
5
@Vittorio: maledizione, hai ragione, mi confondo sempre. Per rimanere in argomento, "pardonnez moi"!
Feanor
Martedì 19 Aprile 2011, 20.49.39
4
Non è un musicista, ma un ARTISTA.
Vittorio
Martedì 19 Aprile 2011, 14.38.33
3
Non è il calculateur, ma l'ordinateur.
Flag Of Hate
Martedì 19 Aprile 2011, 11.04.25
2
Che bel tipo, mi piacerebbe vedere i suoi atteggiamenti (tono della voce, gestualità, ecc) mentre parla, per vedere se è davvero così "tra le nubi" anche dal vivo! Prima o poi dovrò andare a un suo concerto. @Giasse: bella intervista, con domande pertinenti. Solo un piccolo appunto: come puoi chiedere a un francese di cantare in lingua d'Albione? Loro che non hanno il computer, ma il calculateur
Moro
Martedì 19 Aprile 2011, 10.04.45
1
grande Max ! ha risposto bene anche a quelle due domandine che ti ho passato =)
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Neige in una foto promozionale
RECENSIONI
78
65
83
s.v.
81
85
ARTICOLI
25/10/2019
Intervista
ALCEST
Intervista a Neige
08/11/2014
Live Report
OPETH + ALCEST
Alcatraz, Milano, 03/11/14
12/02/2014
Live Report
ALCEST + HEXVESSEL + THE FAUNS
Circolo Colony, Brescia, 08/02/2014
15/02/2012
Live Report
ALCEST + LES DISCRETS + SOROR DOLOROSA
Carlito’s Way, Retorbido (PV), 10/02/2012
19/04/2011
Intervista
ALCEST
Il link tra la realtà e l’immaginazione (di Neige)
18/04/2011
Live Report
BLACK LAKE METAL FEST con ALCEST ed altri
Carlito's Way, Retorbido (PV), 10/04/2011
19/04/2010
Intervista
ALCEST
Il Mondo di Neige
14/04/2010
Live Report
ALCEST
Olden Live Club, Lonato (BS), 04/04/2010
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]