Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Esoteric
A Pyrrhic Existence
Demo

Prysma
Closer To Utopia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

11/12/19
ETERNAL SILENCE
Renegades

11/12/19
THE RIVER
Vessels into White Tides

12/12/19
ALASTOR
Šumava

13/12/19
NIGHTBEARER
Tales of Sorcery and Death

13/12/19
VOLTUMNA
Ciclope

13/12/19
SATYRICON
Rebel Extravaganza (rimasterizzato)

13/12/19
STONE SOUR
Hello, You Bastards

13/12/19
COMANDO PRAETORIO
Ignee Sacertà Ctonie

13/12/19
ARKONA (PL)
Age Of Capricorn

13/12/19
GLI ATROCI
Metal Pussy

CONCERTI

11/12/19
MUNICIPAL WASTE + TOXIC HOLOCAUST + ENFORCER + SKELETAL REMAINS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

11/12/19
LAST IN LINE
CAMPUS INDUSTRY MUSIC - PARMA

12/12/19
SKINDRED + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

12/12/19
MARILLION
AUDITORIUM DELLA CONCILIAZIONE - ROMA

12/12/19
MONKEY3 + GUESTS TBA
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

13/12/19
MARILLION
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

13/12/19
GWAR + VOIVOD + CHILDRAIN
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

13/12/19
SCALA MERCALLI
BUFFALO GRILL - CIVITANOVA MARCHE (MC)

13/12/19
GLI ATROCI
ALCHEMICA MUCIS CLUB - BOLOGNA

13/12/19
NATIONAL SUICIDE + TERBIOCIDE
UFO ROCK PUB - MOZZO (BG)

BLIND GUARDIAN - La parola ad André Olbrich
15/09/2011 (5296 letture)
L'edizione 2011 del Wacken Open Air ci regala ancora novità: in quell'occasione abbiamo infatti incontrato André Olbrich, chitarrista e membro fondatore dei tedeschi Blind Guardian, e abbiamo potuto così porgergli qualche domanda...

Flight 666: Siamo qui, al Wacken Open Air, uno dei festival di musica metal più grandi al mondo, in compagnia dei Blind Guardian. Voi siete di casa ormai, com’è il vostro rapporto col pubblico e col festival in generale?
André: Questa per noi è la quinta volta al Wacken Open Air e come sempre è stata una delle più grandi esperienze della mia vita, perché solo in un festival come questo trovi band da tutto il mondo ed un così grandioso riunirsi di un’intera comunità. Amo molto l’atmosfera pacifica e tranquilla e il modo in cui ogni band viene celebrata dal pubblico.

Flight 666: Personalmente, ho stupendi ricordi in merito alle vostre esibizioni, avendo avuto già l’occasione di vedervi live nell’edizione 2009 del Gods of Metal. Come riuscite ad esprimere sempre quella stessa grandiosa energia ogni qualvolta che salite su un palco?
André: È molto difficile metterci la stessa carica, ogni sera, durante i tour. A volte vai meglio ed a volte peggio, ma penso che in ogni occasione siamo in grado di offrire uno show di altissima qualità e cerchiamo di tenere un livello simile: quando siamo in tour ci concentriamo sullo show. Cerchiamo di rilassarci tutto il giorno per poter dare il massimo dell’energia la sera, on stage; con i festival è diverso perché hai pause di una o due settimane per farti tornare le energie appieno, così quando ieri abbiamo suonato eravamo del tutto riposati ed abbiamo potuto fare una performance ancora migliore.

Flight 666: Ho letto della vostra collaborazione con l’autore fantasy Markus Heitz per il prossimo album, potreste fornirci maggiori informazioni riguardo le vostre intenzioni?
André: Stiamo lavorando su questo album orchestrale dal ’97 o ’98 e ora siamo quasi giunti al termine della composizione, e stiamo sviluppando un’ottima storia a supporto di questo concept album. All’inizio pensavamo dovessero essere tutte composizioni separate, ma poi abbiamo pensato che avrebbe potuto rendere ancora meglio un’unica trama. Markus è il miglior autore tedesco che potessimo incontrare e siamo felici di averlo con noi. Gli avevamo chiesto di lavorare insieme ed abbiamo scoperto che è da sempre un grandissimo fan dei Blind Guardian. Così ha iniziato a lavorare con la sua immaginazione sugli spunti che gli abbiamo fornito e ha detto: “Ok, ci sono veramente dentro a queste atmosfere e queste musiche, sarà un onore per me scrivere una storia per voi”. Lui ha scritto la storia e la trama e si è occupato di trasformarla in strofe per le nostre canzoni.

Flight 666: Ma è proprio vero che dovremo aspettare fino al 2013 per avere il successore di At the Edge of Time?
André: Sì, prima abbiamo intenzione di far uscire il nostro album orchestrale e poi sarà la volta di quello previsto per il 2013. Non abbiamo ancora scritto nulla per il prossimo album metal, quindi non posso darvi nulla di preciso sui tempi: dipende anche dalla band e dai nostri show. Spero che potremo lavorarci su durante il tour americano, verso novembre e dicembre, ma non ne sono sicuro. Dipende tutto da quale sarà il nostro processo creativo.

Flight 666: Dopo tanti anni con la stessa label, nel 2006, l’album A Twist in the Myth è uscito con un’etichetta diversa; com’è stato passare dalla Virgin Records alla Nuclear Blast?
André: Per me la Nuclear Blast va molto bene. Sono quasi come un’etichetta indipendente, una piccola major insomma. Abbiamo lasciato la Virgin solo perché è stata rilevata dalla EMI e loro hanno licenziato le persone con cui lavoravamo da tantissimi anni e non avevano più, in tal modo, un metodo valido per lavorare con noi, quindi... La Nuclear Blast è una piccola company dedicata al metal, quindi è stato naturale per noi e sicuramente loro sanno come comportarsi, cosa fare e soprattutto come atteggiarsi nei nostri confronti. Speriamo di continuare così alla grande.

Flight 666: Permettimi una domanda un po’ cattiva: penserete mai di ufficializzare l’entrata nella band di Oliver Holzwarth come bassista, visto che suona con voi dal 1998?
André: No, no e poi no, mi spiace! (ride, ndr) Diciamo che è perché siamo sempre stati una band con quattro elementi; anche se Oliver suona con noi dal ’98 le cose possono sempre cambiare in fondo, lui non è un membro fisso nella band. Sono contento che sia con noi da così tanti anni e mi piace anche avere musicisti che sappiano come suonare una nostra canzone, ma lui... Non è un Guardian. Voglio dire, se sei veramente dedito sei un Guardian, un membro a tutti gli effetti della band, se invece suoni in tre o quattro gruppi differenti è una cosa diversa per me. Oliver vuole avere questo tipo di indipendenza per la sua carriera artistica e a noi va bene così, siamo tutti d’accordo su questo.

Flight 666: Ci sono band tedesche che pensi possano ripetere il successo accumulato negli anni da formazioni come i Blind Guardian o gli Helloween?
André: La situazione negli anni è cambiata, sicuramente. C’è un diverso mercato, in soldoni. Ci saranno sicuramente band che avranno un successo simile a quello dei Blind Guardian, ma sarà un successo nato e portato avanti su basi diverse.

Flight 666: Torniamo al vostro ultimo album, At the Edge of Time. Vuoi parlarci più nello specifico dei temi trattati e della scelta d'inserire un così gran numero di elementi sinfonici?
André: Ci piaceva lo stile epico e sinfonico del live A Night at the Opera e ci piacevano le canzoni, il sound... Così abbiamo pensato fosse il momento di scrivere qualcosa e lavorarci su, migliorare ancora in questa direzione. Forse è dovuto anche al nostro aver lavorato sulla musica per la soundtrack del videogame “Sacred 2” e proprio da questo aspetto ci è venuta l’idea di utilizzare una vera orchestra sinfonica a tutti gli effetti.

Flight 666: Da dove trai ispirazione per comporre nuove canzoni, solitamente?
André: L’ispirazione, principalmente, viene dalla vita di tutti i giorni e dai sentimenti, dalle emozioni che ognuno di noi prova durante la giornata. Ogni aspetto della tua vita può trasformarsi in ispirazione, ad esempio la tua famiglia... O magari sei di ottimo umore perché giochi a World of Warcraft (ride, ndr), stai facendo una grande partita e ti senti davvero eroico, quindi butti giù un ottimo pezzo epic; oppure sei in una bellissima giornata estiva, piena di sole e scrivi un pezzo speed perché sei talmente pieno di potenza che non puoi farne a meno. O magari c’è la volta che sei incazzato col tuo capo e ti viene fuori un pezzo brutal pieno di violenza...

Flight 666: Che importanza assume l'aspetto scenografico in un live show dei Blind Guardian?
André: Diciamo che la scenografia è rilevante, ma non è la cosa più importante per noi. Gli show dei Blind Guardian sono basati sull’ottima musica che suoniamo, su come rendiamo e come sappiamo vivere il palco. Le luci sono secondarie per noi, possono certamente aggiungere quel qualcosa in più allo spettacolo, ma solo se le canzoni sono state impeccabili. Il secondo punto portante dei nostri spettacoli è il pubblico, per come si esalta, ci segue, si diverte e canta le nostre canzoni assieme a noi. Le luci servono a dare il giusto punto di vista sullo show, in modo tale da celare quegli elementi che non dovrebbero vedersi troppo, come le casse e gli amplificatori e tutte le possibili distrazioni che ti distoglierebbero dalla musica.

Flight 666: Vuoi dire qualcosa ai nostri lettori di Metallized? Magari annunciare qualche data nel nostro Paese?
André: Non possiamo dare alcuna notizia sulle date italiane perché dobbiamo prima capire noi come continuare e in che modo. È comunque probabile che suoneremo ad un festival in Italia, forse il Gods of Metal; l’anno scorso molti si sono preoccupati perché lo abbiamo mancato, quindi questa volta dovrebbero sentirsi più sollevati, chissà... !

Si ringrazia Matteo Aversano per l’aiuto nella fase di traduzione dell’intervista.



Finntrollfan
Lunedì 19 Settembre 2011, 15.59.04
4
Ahi Ahi Ahi .... ci tocca aspettare il 2013 per il prossimo album speriamo che il mondo non finisca nel 2012 ...
Metal4ever90
Venerdì 16 Settembre 2011, 13.14.49
3
Allora si, mi sono sbagliato
Flight 666
Venerdì 16 Settembre 2011, 0.11.05
2
Ti assicuro che si riferiva al Gods of Metal!
Metal4ever90
Giovedì 15 Settembre 2011, 23.56.35
1
Grande Artù!! album orchestrale?? sto già con l'acquolina Per quanto riguarda il festival italiano, credo che si riferisse al Metalfest se non sbaglio..
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
I Blind Guardian in un recente fotoritocco (fonte: web)
RECENSIONI
80
68
80
86
82
79
97
55
98
85
92
88
80
75
ARTICOLI
26/10/2019
Intervista
BLIND GUARDIAN
A tu per tu con l'album orchestrale
26/05/2017
Intervista
BLIND GUARDIAN
Inarrestabili bardi
10/05/2015
Live Report
BLIND GUARDIAN + ORPHANED LAND
Alcatraz, Milano, 05/05/2015
19/09/2012
Articolo
BLIND GUARDIAN
# 2 - La biografia
07/09/2012
Articolo
BLIND GUARDIAN
# 1 - La biografia
15/09/2011
Intervista
BLIND GUARDIAN
La parola ad André Olbrich
17/10/2010
Live Report
BLIND GUARDIAN
Roma, Atlantico, 12/10/2010
06/11/2006
Live Report
BLIND GUARDIAN
Alcatraz, Milano, 10/10/2006
16/06/2006
Articolo
BLIND GUARDIAN
Lo studio report
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]