Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

13/07/20
AGONY FACE
IV Time Totems

14/07/20
INISANS/SEPULCHRAL FROST
Death Fire Darkness

15/07/20
EISENKULT
...gedenken wir der Finsternis

15/07/20
THE FUNERAL ORCHESTRA
Negative Evocation Rites

16/07/20
NOCTEM AETERNUS
Landscape of Discord

17/07/20
DARK SARAH
Grim

17/07/20
KANSAS
The Absence of Presence (Nuova data)

17/07/20
LONELY ROBOT
Feelings Are Good

17/07/20
MEAN STREAK
Eye of the Storm

17/07/20
JET JAGUAR
Endless Nights

CONCERTI

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

17/07/20
GIACOMO VOLI + EMPATHICA
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

29/07/20
DROPKICK MURPHYS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

07/08/20
KORPIKLAANI
MONTELAGO CELTIC FESTIVAL - SERRAVALLE (MC)

07/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

08/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

AXEL RUDI PELL - Certe cose non cambiano mai...
27/09/2011 (2677 letture)
E' vero, l'ultima compilation di ballads non mi è piaciuta affatto, però non potevo perdere l'occasione di re-intervistare il mitico Axel Rudi Pell, un uomo come sempre solare, disponibile, simpatico ed autoironico. A voi la trascrizione della nostra semplice chiacchierata: buona lettura!

Khaine: Ciao Axel, come va?
Axel Rudi Pell: Bene grazie! Tu?

Khaine: Tutto bene. Sai, questa è la seconda intervista che facciamo insieme, la prima l'abbiamo fatta un anno e mezzo fa...
Axel Rudi Pell: Ricordo che ero ubriaco!

Khaine: Hahaha, beh, questa è una buona cosa! (risate generali, ndr). Ok dai, iniziamo parlando della tua nuova compilation, The Ballads, che -ovviamente- è un best of. Come hai scelto la tracklist? Che criterio hai utilizzato?
Axel Rudi Pell: Allora, la tracklist è composta di 13 canzoni, dieci delle quali tratte dagli ultimi album; visto che The Ballads III era stato pubblicato intorno al 2003 abbiamo inserito tutte le ballads che abbiamo scritto nel frattempo. Inoltre abbiamo registrato tre brani nuovi di zecca. E' una cosa molto buona quella di fare questo tipo di compilation con le ballads, perchè vendono veramente molto bene, hehehe!

Khaine: Haha, beh, se vendono bene è una cosa molto positiva per l'artista.
Axel Rudi Pell: ... e per l'etichetta discografica...

Khaine: Già, anche per l'etichetta discografica. Tornando a noi, cosa ci puoi dire a riguardo delle tre nuove canzoni?
Axel Rudi Pell: Bene, innanzitutto le abbiamo fatte e registrate quest'anno. La prima è una mia vecchia composizione e poi abbiamo le due cover di Holy Diver ed Hallelujah. Quanto ad Holy Diver la scelta per me era abbastanza ovvia in quanto Ronnie James Dio è morto l'anno scorso ed io volevo rendergli omaggio in una qualche maniera. Per me è chiaro che Holy Diver è probabilmente il pezzo più famoso di Ronnie James Dio, perchè ha una melodia veramente molto forte; la vera sfida per me, però, è stata di trasformarlo in una ballad. Sarebbe stato sicuramente più semplice scegliere una delle ballad scritte da Ronnie, ma ho pensato che sarebbe stato meglio accettare una sfida come questa e quindi di fare del rock con l'arrangiamento di una ballad; ne sono molto orgoglioso, mi piace veramente molto questa canzone. L'altra cover, invce, è Hallelujah, un pezzo molto famoso scritto da Leonard Cohen negli anni '80; sai, guardando la TV e gli spettacoli di casting (si parla di format tipo il nostro X-Factor, ndr) ho pensato che questa sia la canzone più coverizzata in assoluto, almeno nell'ultimo paio d'anni e per questo genere di programma. Così tra me e me ho detto, visto che ci sono tutte queste brutte versioni, perchè non metterne una versione riarrangiata sull'album?

Khaine: In relazione a Holy Diver, non corri il rischio di essere paragonato a Ronnie James Dio?
Axel Rudi Pell: No, perchè non abbiamo reinciso Holy Diver sotto forma di canzone rock. Non l'abbiamo fatto perchè non puoi farla meglio di così! E' per questo che per me questa canzone è stata una sfida, perchè ho dovuto avvicinarmici con un approccio diverso, rendendola diversa. Non credo di correre rischi perchè tutti i miei fan sanno che sono un grande amante di Ronnie James Dio, o almeno penso che loro la vedano così. Prova a pensare ad uno che ascolta la canzone in questa versione, di sicuro direbbe "Questa è Holy Diver", ma si chiederebbe anche chi è ad interpretarla.

Khaine: Certamente. Ok, sono passati 7 anni dalla pubblicazione di The Ballads III, come mai decidete di pubblicare adesso un quarto capitolo?
Axel Rudi Pell: Perchè è trascorso troppo tempo. Ci sono già stati due album... vedi, la prima compilation era stata pubblicata nel 1993, poi sono passati sei anni dalla prima alla seconda, poi ci sono stati altri cinque anni dalla seconda alla terza, e dalla terza a questa sono già trascorsi sette anni! E' un periodo di tempo molto lungo, nel quale peraltro abbiamo scritto e pubblicato numerose ballads, quindi in sostanza non potevo aspettare un altro anno, anche perchè altrimenti la prossima compilation uscirebbe decisamente troppo lunga!

Khaine: Quindi per voi è anche e soprattutto una questione di rispettare una tradizione?
Axel Rudi Pell: Certo, assolutamente si. Perchè, sai, la gente ce la chiede. Non ogni anno, ma di tanto in tanto ci viene richiesta...

Khaine: Certo, è anche un modo di diversificare la vita normale di un musicista.
Axel Rudi Pell: Già, proprio così.

Khaine: Ok, a riguardo dell'artwork: cosa rappresenta? Perchè c'è un teschio di scheletro sopra una spada? Perchè c'è il fuoco?
Axel Rudi Pell: Vedi il fuoco, la spada per terra ed il teschio? Probabilmente rappresentano il cavaliere che ritorna dalla battaglia (la spada per terra), e lui che è ritornato a casa (rappresentata dal camino e dal fuoco).

Khaine: Ok, ora ti faccio una domanda alla quale, se non lo vorrai, potrai anche non rispondere.
Axel Rudi Pell: Ok, non voglio rispondere!

Khaine: Hahahaha! Ok, anche questa è una risposta. Scherzi a parte, durante la nostra ultima intervista mi avevi detto che non avreste suonato in Italia perchè i promoters italiani non credono che voi abbiate abbastanza fan a vostro supporto. Alcuni dei nostri lettori, quando hanno letto la nostra intervista, sono rimasti sorpresi in maniera molto negativa da questa informazione. Nell'ultimo anno e mezzo la situazione è cambiata? Cioè, i nostri promoter hanno cambiato la loro idea e quindi voi suonerete in Italia tra il 2011 ed il 2012?
Axel Rudi Pell: Sai, la situazione è la stessa. Io penso che abbiamo abbastanza fan in Italia, a me piace il vostro Paese, ci sono stato un sacco di volte (ed ho anche suonato al Tradate Iron Fest, che è stato una figata) noi vorremmo veramente tanto suonare in Italia, ma la situazione è la stessa di un anno e mezzo fa. Il nostro manager ha contattato due volte dei promoters italiani, ma loro dicono che "non siamo abbastanza grossi", che non ha senso portarci in Italia. Io non so come mai... ogni anno cerchiamo di essere inseriti nel Gods Of Metal, ma la loro risposta è sempre "ARP? Chi?". Quindi per noi non è cambiato assolutamente nulla.

Khaine: E' incredibile.
Axel Rudi Pell: Si, lo è davvero. Pensa che ci sono tanti Paesi che ci chiedono di suonare da loro, l'anno scorso abbiamo suonato in Repubblica Ceca e...

Khaine: Si, avete fatto un DVD.
Axel Rudi Pell: Si! Per noi è stata una grande opportunità ed un bello spettacolo, oltretutto il festival è andato quasi sold-out, è stato veramente bello. A noi piacerebbe veramente molto suonare in Italia, non so, forse tu puoi fare in modo che i fan chiedano a gran voce il nostro arrivo ai promoters? Hehe...

Khaine: Haha, no, purtroppo non ho alcun potere in tutto ciò, mi auguro però che magari parlandone cambi qualcosa. Comunque sia, pensando al futuro, inizierai a scrivere un nuovo album?
Axel Rudi Pell: Si, ci stiamo lavorando sopra proprio ora, ed entreremo in studio nel tardo novembre e ci staremo fino a gennaio, naturalmente in questo periodo di tempo registreremo e misseremo tutto. Credo che il CD sarà sul mercato l'anno prossimo, verso la fine di marzo.

Khaine: Ok, spaziamo un pochino. Al di là del metal e del rock, che tipo di musica ascolti?
Axel Rudi Pell: Mah, sai, io ascolto più o meno ogni genere di musica, purchè si tratti di buona musica. Non è che ascolto solo musica metal o radio metal, per me una buona canzone è una buona canzone, per esempio se c'è una gran bella melodia; non importa chi l'abbia scritta, può essere pop, rock, blues o qualunque cosa.

Khaine: In quanto fan della musica, vai ancora a concerti? Compri ancora CD, DVD ed in generale cose che riguardano la musica?
Axel Rudi Pell: (entusiasta) Ma certamente! Sai, sono un tipo dalle vecchie abitudini, haha, quanto ai CD soprattutto per la qualità audio, ovviamente, e spero che facciano così anche tutti i miei fan, haha. Compro abitualmente anche i DVD (anche se in realtà ultimamente sto passando ai Blu-Ray, che sono di qualità migliore), e vado molto spesso anche ai concerti live a vedere le altre band, che è una delle cose che mi piace di più.

Khaine: Ok, una domanda extra-musicale: qual'è il tuo film preferito?
Axel Rudi Pell: Il mio film preferito? Tu dici il mio film preferito di sempre o solo di questo periodo?

Khaine: No no, quello di sempre.
Axel Rudi Pell: Ohhhh... (brevissima pausa, ndr) credo che sia Invito A Cena Con Delitto, un film molto famoso con tanti attori importanti, c'è Peter Falk (il tenente Colombo), c'è David Niven... è una specie di commedia criminale, very cool!

Khaine: Bene, cercherò di vederlo allora! Un'altra domanda extra-musicale (giuro che è l'ultima): cosa preferisci tra la pizza e la pasta?
Axel Rudi Pell: Ah, pizza, senza ombra di dubbio. Sono entrambe molto buone ma preferisco la pizza!

Khaine: Ok, grazie molte per il tempo che ci hai dedicato, se vuoi lasciare un messaggio per i lettori della nostra webzine lo puoi fare adesso.
Axel Rudi Pell: Si grazie, prima di tutto grazie a te, dato che questo è anche il tuo tempo, per quanto riguarda i lettori, beh... mi auguro di poter venire a suonare in Italia...

Khaine: Se lo fai io ci sono!
Axel Rudi Pell: Ok, spero che tu non sarai l'unica persona, hahahaha! (ci salutiamo, ndr)



BILLOROCK fci.
Mercoledì 28 Settembre 2011, 19.54.02
6
Ben arrivato Radamanthis ....
Radamanthis
Mercoledì 28 Settembre 2011, 19.40.55
5
Bella lì Brainfucker, bel nick!
BILLOROCK fci.
Mercoledì 28 Settembre 2011, 16.47.23
4
magnifico il nick : Brainfucker... i miei complimenti !!
brainfucker(ex il leccese)
Mercoledì 28 Settembre 2011, 16.39.58
3
leggi quest'intervista e poi quella dei korpiklaani ahahah
Khaine
Martedì 27 Settembre 2011, 23.14.11
2
Che ti devo dire... certe cose non cambiano mai!
Undercover
Martedì 27 Settembre 2011, 22.19.35
1
Bistrattato è l'unico aggettivo che mi viene in mente, peccato. Molto disponibile e le risposte sono anche divertenti, tipo simpatico e buon musicista, dispiace davvero la poca considerazione artistica resagli da parte dei promoters italiani, realmente scandalosa.
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Gli Axel Rudi Pell in una foto recente
RECENSIONI
67
66
67
66
70
38
40
70
75
70
70
ARTICOLI
29/05/2018
Intervista
AXEL RUDI PELL
Non vorrei mai essere una one-hit wonder!
21/09/2016
Live Report
AXEL RUDI PELL
Phenomenon, Fontaneto d'Agogna (NO), 17/09/2016
21/12/2015
Intervista
AXEL RUDI PELL
La magia è nell'aria
04/01/2014
Intervista
AXEL RUDI PELL
Una nuova, ignota avventura
10/04/2012
Intervista
AXEL RUDI PELL
La vita? Un percorso di sola andata!
27/09/2011
Intervista
AXEL RUDI PELL
Certe cose non cambiano mai...
25/04/2010
Intervista
AXEL RUDI PELL
Cimieri, pubblico ed i Gods Of Metal perduti...
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]