Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Opeth
Garden Of The Titans (Opeth Live at Red Rocks Amphitheatre)
Demo

Vincenzo Marretta
Il Seme della Follia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

18/01/19
PAPA ROACH
Who Do You Trust?

18/01/19
RAVEN
Screaming Murder Death From Above: Live In Aalborg

18/01/19
LEMURIA
The Hysterical Hunt

18/01/19
LAHMIA
Resilience

18/01/19
ECTOVOID
Inner Death

18/01/19
DEFECAL OF GERBE
Mothershit

18/01/19
ASTROPHOBOS
Malice of Antiquity

18/01/19
CALICO JACK
Calico Jack

18/01/19
MUSMAHHU
Reign of the Odious

18/01/19
METAL INQUISITOR
Panopticon

CONCERTI

18/01/19
TERRORIZER + SKELETAL REMAINS + DE PROFUNDIS + GUEST
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

18/01/19
CLAUDIO SIMONETTI`S GOBLIN
DRUSO - RANICA (BG)

19/01/19
DON BROCO
LEGEND CLUB - MILANO

19/01/19
TERRORIZER + SKELETAL REMAINS + DE PROFUNDIS + GUEST
LEGEND CLUB - MILANO

25/01/19
EMBRYO
HAPPY DAYS PUB - NAPOLI

25/01/19
TOTHEM + SOUND STORM + ELARMIR
JAILBREAK - ROMA

25/01/19
NODE + FIVE MINUTES HATE
MADHOUSE PUB - MORNAGO (VA)

25/01/19
ARCANA OPERA + CONSTRAINT
ARCI TOM - MANTOVA

26/01/19
EMBRYO + COEXISTENCE + DRANEKS ORDEN
FUCKSIA - ROMA

26/01/19
DISTRUZIONE + ERESIA + DESCEND INTO MAELSTROM
THE FACTORY - AZZANO VENETO (VERONA)

IN FLAMES - Alcatraz, Milano, 27/09/2011
30/09/2011 (2997 letture)
Il metal svedese, quello più "true" (le virgolette son d'obbligo), quello di Goteborg, ultimamente secondo molte persone sta vivendo un tracollo dovuto all'eccessiva commercialità raggiunta dagli ultimi dischi di due dei maggiori portavoce del death metal mondiale, Dark Tranquillity ed In Flames. Formazioni indissolubilmente legate tra loro (a quando un tour insieme?), entrambe le band stanno evolvendo verso una maturità/vecchiaia che ai fan più duri e puri pare non piacere molto.

Si potrà anche dire che Sounds of a Playground Fading non sia proprio un album strepitoso, soprattutto paragonato con il resto della produzione degli In Flames, ma è innegabile che la forza e l'intensità con cui Anders Friden e soci propongono in sede live i brani estratti da quest'ultima fatica in studio riesce a farne dei brani vincenti, nonostante la loro commercialità.
È stato questo l'inizio di una performance incredibile, che si è aperta -dopo un'esibizione piuttosto solida da parte del gruppo di supporto (i Noctiferia)- con le prime tre tracce del succitato album.

Title track, Deliver Us (primo singolo) ed All For Me che, per l'appunto supportati da un savoir faire innegabile dei nostri, risultano "ballabilissime" ed azzeccate.
La scaletta, quasi perfetta, proseguecon relativi saluti e sistemazione dell'audio, con due hit del catalogo degli svedesi, Trigger (tratta da Reroute to Remain) ed Alias (direttamente da A Sense of Purpose, del 2008), ed il non numerosissimo pubblico si scatena, soprattutto con Colony, primo pezzo davvero "vecchio" presentato dalla band.

Lo show si ferma per un attimo ed il frontman del lotto, commosso, dedica Swim (presa da Clayman) ad un ragazzo nel pubblico "who's been dancing to each single song. That's fucking dedication!" (trad.: "che ha ballato per ogni singola canzone. Questa è dedizione, cazzo!").
Il sound è equilibrato, anche quel minimo di sbavatura che si poteva avvertire all'inizio è stato sistemato, e si continua con The Hive (tratto da Whoracle) e The Quiet Place (da Soundtrack to Your Escape), praticamente due classici, prima di tornare al presente.

È il momento infatti di Where the Dead Ships Dwell e Fear Is The Weakness: se la prima rimane leggermente anonima, vuoi per la pubblicazione recentissima dell'ultimo disco, vuoi per i toni molto "In Flames ultimo periodo", la seconda riesce a coinvolgere parecchio, confermando di nuovo quanto questi pezzi possano funzionare in sede live.

Bjorne Gelotte infila un solo dopo l'altro come solo lui sa fare, in modo tranquillo, serafico, e vederlo accompagnare un Friden dai capelli corti (niente più rasta) fa sempre una certa impressione, soprattutto se sono accompagnati da un palco allestito in maniera che definire "luminosa" sarebbe riduttivo.
Ogni canzone viene sottolineata da un colore dominante e tutti fari più piccoli in movimento riescono ad accompagnare in modo magistrale lo show, che prosegue in modo davvero elettrizzante e divertente.

Siamo a due terzi del concerto e si riparte con Come Clarity (title track dell'omonimo disco del 2006), dal tono più suadente e meno ritmato, prima di fare un tuffo di nuovo nel passato con Insipid 2000 (da Colony), con il suo sound delle origini, quasi ormai totalmente abbandonato dai nostri, ed Only For The Weak (da Clayman) che ha coinvolto il pubblico in modo eccezionale: una fan è stata invitata sul palco per filmare e fotografare tutte le metalhead che si scatenavano, in una gara con gli altri Paesi toccati dal gruppo durante il tour. Spettacolare, davvero.

Si conclude con pezzi più recenti, tratti infatti da Reroute to Remain e dal penutlimo A Sense of Purpose: è il turno dell'arrabbiata Delight And Angers, del tormentone Cloud Connected (sempre incredibile) e dell'ottima The Mirror's Truth prima dei saluti e del pezzo finale, quella velocissima e potentissima Take This Life che ha contribuito a mantenere alta la fama degli In Flames.
Umili, simpatici, e in grado di regalarci ogni volta uno spettacolo degno di nota, questa volta ancora meglio di quanto fatto nel 2008 per il tour promozionale di A Sense Of Purpose, grazie ad una scaletta più equilibrata e che andava a pescare quasi da ogni album del gruppo.
Una serata letteralmente infiammata!

SETLIST
01 Sounds of a Playground Fading
02 Deliver Us
03 All For Me
04 Trigger
05 Alias
06 Colony
07 Swim
08 The Hive
09 The Quiet Place
10 Where the Dead Ships Dwell
11 Fear Is The Weakness
12 Come Clarity
13 Insipid 2000
14 Only for the Weak
15 Delight and Angers
16 Cloud Connected
17 The Mirror's Truth

--- Encore ---

18 Take This Life



Mr.Darcy85
Domenica 9 Ottobre 2011, 14.06.27
20
leggo solo ora, ma a veder la scaletta sarei andato per sentire colony e poi farmi una birra...
Shadow Duet
Giovedì 6 Ottobre 2011, 12.30.24
19
neppure io sarei andato a vedere questo concerto, vista la setlist. Ma vi aspettavate davvero che la band facesse i brani dei primi lavori??? Io non di certo: anzi, ero addirittura più pessimista sui brani che la band avrebbe scelto. Ormai gli ex-infiammati puntano su un pubblico ben diverso da ormai troppo tempo. Senza contare che era ovvio che mettessero i pezzi dell'ultimo album. Rsaaegnamoci: Artifacts of the Black Rain non la sentiremo più dal vivo. Non hanno neppure messo Episode 666...........
kristian burton
Giovedì 6 Ottobre 2011, 11.38.51
18
ben detto enry!!!infatti io avevo un accredito che non ho usato,non meritano!!!!
enry
Sabato 1 Ottobre 2011, 13.07.21
17
Ha detto tutto Undercover, per come la vedo io che non ci sia neanche un brano da dischi come The Jester Race e Subterranean è meno di ridicolo...Pazienza, intanto ora come ora non andrei a vederli neanche col biglietto in omaggio.
Undercover
Sabato 1 Ottobre 2011, 11.04.14
16
Scaletta equilibrata non direi, se togli il primorde agli In Flames rimangono "Colony" e "Clayman" come dischi più una serie di song discrete da scartare negli ultimi, averli visti nel lontano 1997 per la prima volta anno in cui vidi anche i Dark Tranquillity di "The Mind's I" e pensare a una setlist simile priva totalmente dei brani di "The Jester Race" per non parlare di quelli di "Subterranea" e "Lunar Strain" (e di questi ci potrebbe la scelta ci potrebbe anche stare il sound era astralmente distante ancor più che in "TJR") è comunque amara come cosa da digerire. I nuovi fan saranno soddisfatti, la prestazione sarà stata buona ma è comunque peccato non tramandare la storia e far arrivare ai più giovani più scarto che altro.
Flag Of Hate
Sabato 1 Ottobre 2011, 0.04.13
15
Ragazzi, se volete sentirvi i brani dei primi spettacolari album, avete solo una possibilità: metterli nel vostro lettore e schiacciare "play". Dal vivo non li faranno mai più. E la ragione è una sola: la voce di Fridèn è andata a puttane. Non riuscirebbe a cantare "Dead Eternity" o "Artifacts of the black Rain" nemmeno se volesse, povero cucciolo. E quindi dobbiamo sorbirci la deriva ridicola e paracula di questo ex grande gruppo, divenuto ormai una parodia.
devil son
Venerdì 30 Settembre 2011, 21.31.53
14
che scaletta del cazzo.
One~Eye
Venerdì 30 Settembre 2011, 17.02.24
13
@Megadeth: alcune delle tracce vecchie che hai citato le han fatte nel tour precedente (emobody the invisible, episode 666 e altre ancora forse...) anno bo, 2009 forse. insieme a quelle avevano fatto pure pimball map e clayman che non sono affatto male; purtroppo non pescano mai da the jester race.... comunque se facessero sempre i soliti classici diventerebbero live non dico noiosi, ma visti e rivisti come quelli degli Iron....
BILLIOROCK fci
Venerdì 30 Settembre 2011, 16.56.07
12
c erano una volta gli In flames....
]\/[EGADET]-[
Venerdì 30 Settembre 2011, 15.22.57
11
P.S:Ovviamente reputo Colony un super discone e vorrei vedere più tracce prese da quel cd è per questo motivo che è ho inserito Ordinary Story e Zombie inc.. Ma c'è ne sarebbero anche altre
]\/[EGADET]-[
Venerdì 30 Settembre 2011, 15.20.17
10
Io non sono voluto andare a vederli appunto perche sapevo che non facevano nessun pezzo dei primi dischi...Non che gli altri dischi non mi piacciano..Colony è un discone come lo sono Clayman e Come Clarity (quest'ultimo ovviamente meno bello dei precedenti due album che ho appena citato) però detto sinceramente andare a veder gli In Flames e non sentire Artifacts Of The Black Rain sarebbe un pò come andare a vedere i Megadeth e non sentire Holy wars il che è tutto dire..Non sono una persona a cui piace la polemica ed esprimo solo il mio parere.Per me questa scaletta è molto discutibile!!Non arrabbiatevi lo ripeto sto solo esponendo il mio punto di vista...Mancano Artifacts Of The Black Rain,Lord Hypnos,Ordinary story,Zombie inc (una delle loro miglior canzoni secondo me!) Episode 666 etc etc etc etc etc..Certo potevano fare molto di peggio,ma anche molto di meglio..ah al posto di Come Clarity ci avrei visto meglio Leeches come clarity è troppo spacca balls...Credo di aver spiegato bene per quale motivo non sono andato a vedere gli infiammati..Concludo dicendo che rispetto il parere di tutti e non voglio far nessuna polemica
Kalyth
Venerdì 30 Settembre 2011, 14.45.04
9
@Elluis: eh si lo so che l'han fatto quel tour, ma si parla di 12 anni fa, e io ero appena entrato nel "magico mondo del metal", nemmeno li avevo mai sentiti nominare! ^_^ A me anche oggi piacciono entrambi i gruppi (OK, gli ultimi dischi non sono il massimo, ma già FIction e Sense of Purpose li salvo tranquillamente) e vederli insieme di nuovo, soprattutto visto il loro stretto legame, sarebbe davvero una figata! Off Topic: I Sentenced cazzarola li ho scoperti apprendendo della morte di Mika Tenkula: il loro ultimo live in DVD mi fa impazzire, è splendido!
Elluis
Venerdì 30 Settembre 2011, 14.14.18
8
@ Edoardo In Flames e Dark Tranquillity hanno già fatto tours insieme. Nel 1999 li ho visti a Milano con Children of Bodom e Arch Enemy di supporto, e l'anno dopo sempre loro due con i Sentenced. Io è qualche anno che non li vedo dal vivo, ma ricordo di loro sempre un suono assolutamente non all'altezza che purtroppo in più occasioni li ha fortemente penalizzati (basta ascoltare quella monnezza di "The Tokyo Showdown" del 2001, sembra un demotape). Magari la prossima volta me li vado a vedere.
ASD
Venerdì 30 Settembre 2011, 13.45.35
7
Scusate, ma cosa vii aspettavate dalla setlist??? I brani del nuovo album ci dovevano essere per forza, mentre in live i brani dei primi 4 album non li fanno più da una vita. Anche a me l'ultimo album ha fatto cagare ed amo i primi 3 album, ma criticare la scaletta mi sembra fuori luogo! Andatevi a ripescare sul Youtube gli ultimi concerti e vederte che non c'è tanta differenza con questa setlist. Lo so che tutto ciò fa abbasta dispiacere ad un fan di The jester race, ma ormai lo sappiamo tutii dove la band vuole andare a parare.
One~Eye
Venerdì 30 Settembre 2011, 13.26.54
6
Da fan ovviamente ero presente. Li seguo da sempre e a me non dispiace la strada evolutiva che hanno percorso; the jester race, woracle, colony è una prima fase, clayman, reroute to remain, soundtrack e came clary la seconda, a sense of porpouse, playground e probabilmente i prossimi sono ancora un'altra cosa. Secondo me sono tutti album validi, poi possono piacere o meno, ma rimangono ottimi dischi. In sede live è tempo ormai che dei primi album fan pochi pezzi... ma riuscite a trovarmi una band che propone attualmente una scaletta incentrata su dischi di 15 anni prima ?? Io ho visto solo iron qualche anno fà e iced earth nell'ultimo show al wacken. Lamentarsi di questa scaletta è fuori luogo. Live rendono sempre e i pezzi proposti apparte un paio sono stati tutti coinvolgenti, ammetto che quelli vecchi sono stati effettuati forse con meno entusiasmo... ma non han steccato nulla; bel concerto !!!
JD's
Venerdì 30 Settembre 2011, 11.41.59
5
problemi MrFreddy? commentavo la news di quello che una volta era un gran gruppo, ora ridotto ad essere un gruppetto da teenager, una parodia di gruppetto metal-core/alternative delle balle... peccato che farlo a 40 e passa anni è un po' ridicolo
MrFreddy
Venerdì 30 Settembre 2011, 10.23.06
4
@JD's: ma va? Non ce n'eravamo accorti. Oramai lamentarsi è inutile, se va bene quello che propongono ci vai, altrimenti non ci vai e pace. Ovvio che erano i loro dischi migliori, ma è da anni che ci attingono scarsamente in sede live, ormai dovrebbero averlo capito tutti. Concerto fantastico per me salvo un paio di pezzi che non sono stati nulla di che.
enry
Venerdì 30 Settembre 2011, 9.38.22
3
Setlist raccapricciante, si salvano 4 brani...
JD's
Venerdì 30 Settembre 2011, 9.20.55
2
fantastico... praticamente non suonano più niente dai primi 3 album, cioè i loro migliori... complimenti, infiammati di 'sto c...
MegaSimo
Venerdì 30 Settembre 2011, 8.58.21
1
complimenti per il report!!! sono assolutamente d'accordo su tutto!! grandissima serata!!
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
In Flames, foto promozionale legata a 'Sounds Of A Playground Fading'
RECENSIONI
50
50
86
84
65
80
80
88
96
88
97
91
84
ARTICOLI
24/11/2016
Intervista
IN FLAMES
Crediamo in quello che facciamo
30/09/2011
Live Report
IN FLAMES
Alcatraz, Milano, 27/09/2011
08/03/2008
Intervista
IN FLAMES
Parla Daniel Svensson
13/11/2006
Intervista
IN FLAMES
Parla Peter
16/09/2006
Live Report
SEPULTURA + IN FLAMES
New Age, Roncade, 09/04/2006
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]