Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Selvans
Faunalia
Demo

Bullet Ride
The Choice
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

19/11/18
STRANABESTIA
Stranabestia

21/11/18
MADDER MORTER
Marrow

23/11/18
ACCEPT
Symphonic Terror – Live at Wacken 2017

23/11/18
SINBREED
IV

23/11/18
SONS OF LAZARETH
Blue Skies Back To Grey

23/11/18
EMBRYONIC CELLS
Horizon

23/11/18
CORPSESSED
Impetus of Death

23/11/18
UNEARTH
Extinction(s)

23/11/18
KALIDIA
The Frozen Throne

23/11/18
TRAGODIA
Before the Fall

CONCERTI

18/11/18
MYSTIFIER + MALVENTO + CRAVEN IDOL + GUEST
TRAFFIC CLUB - ROMA

18/11/18
SHINING (NOR) (ANNULLATO!!!)
CYCLE CLUB - CALENZANO (FI)

18/11/18
ELECTRIC WIZARD + UFOMAMMUT + HUMULUS
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

18/11/18
ATHROX + SCUM + COLONNELLI
FAQ - GROSSETO

20/11/18
SLAYER + LAMB OF GOD + ANTHRAX + OBITUARY
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

21/11/18
MUDHONEY + PLEASE THE TREES
LOCOMOTIV - BOLOGNA

22/11/18
MUDHONEY + PLEASE THE TREES
LARGO VENUE - ROMA

23/11/18
MUDHONEY + PLEASE THE TREES
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

23/11/18
METHEDRAS
THE OLD JESSE - SARONNO

23/11/18
CORELEONI + UNDERSKIN + REDEEM
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

DEATH - La biografia
25/11/2004 (20401 letture)
Nati dal genio indiscusso di Chuck Schuldiner, i Death sono stati non solo una personale evoluzione di Chuck ma anche una innovazione sonora che ha portato a quello che oggi definiamo tecno-death, masticato anche da Cynic e dagli ultimi Pestilence. Più che la biografia di un gruppo è la biografia si un uomo Chuck Schuldiner, nato in quel di Long Island il 13 Maggio 1967. L'avventura inizia con l'incontro di Rick Rozz (chitarra) e Barney "Kam" Lee (voce/batteria) e la formazione nel 1983 dei Mantas. Il gruppo, cambiato il proprio moniker in "Death", divenne una delle più importanti forze della scena underground floridiana nel 1987 con l'uscita di Scream Bloody Gore. I vari cambi di line-up all'interno del gruppo aveva portato i Death ad essere un duo, con Chuck che registrò voce chitarre e basso e con Chris Reifert dietro le pelli. Successivamente Chris abbandona e Chuck recluta tre nuovi elementi per continuare l'avventura: riincontra Rick Rozz e conosce Terry Buttler (basso) e Bill Andrews (batteria). Con questa formazione l'anno seguente, nel 1989, pubblica Leprosy, album registrato ai Morrison Studios con Dan Johnson, il cui successo vale il primo tour europeo per la band. Il 1990 segna la svolta musicale del gruppo con il rimpiazzo di Rick Rozz a favore di James Murphy che porta nuova linfa con melodie e riff più votati a un suono evolutivo influenzato da blues/jazz. La vena compositiva di Chuck fanno il resto che dà vita all'album più controverso della storia dei Death, il punto di incontro, non ancora maturo di death vecchio stile e tecno-death. Durante il tour successivo si susseguono i cambi di line-up con Albert Gonzales alla chitarra prima e Paul Masvidal (Cynic) poi. L'ingresso di un altro Cynic, Sean Reinert alla batteria, e del virtuoso bassista Steve DiGiorgio (Sadus), portano alla composizione di quello che molti definiscono il copostipite del suono dei death: Human, rilasciato nel 1991. Per il tour successivo Steve, che si concentra sui Sadus, viene sostituito da Skott Carino e in Europa I Death vanno in tour con Dismember, Pestilence, Napalm Death e Cannibal Corpse. Lo stesso anno esce il primo video del gruppo "Lack Of Comprehension". Nel 1993 Masvidal e Reinert si concentrano sui Cynic e pubblicano lo stesso anno "Focus". Nel frattempo Chuck non perde tempo e richiama tra le linee Steve DiGiorgio e rimpiazza i due partenti con Andy LaRoque (King Diamond) alla guitar e Gene Hoglan (Dark Angel) alla batteria. Esce così "Individual Thought Patterns" che vede una ancora più progressiva evoluzione musicale. A causa dei suoi impegni con King Diamond, LaRoque viene sostituito da Craig Locicero prima e Ralph Santolla poi. L'anno stesso esce anche il secondo video del gruppo "The Philosopher". Nel 1995 Chuck firma per la Roadrunner Records e lascia Relativity. Chiama a registrare le parti di chitarra e di basso reispettivamente Bobby Koelble e Kelly Conlon, mentre Gene rimane dietro le pelli. Esce così l'album "Symbolic" nel 1995. L'anno seguente i Death si prendono un pò di tempo per pensare al da farsi e al futuro. Chuck comincia infatti a coltivare il suo personale progetto votato a sonorità più classiche e heavy: i "Control Denied". Chuck recluta il batterista Chris Williams seguito presto dal guitarist Shannon Hamm e Scott Clendenin (Talonzfury). Williams presto abbandona e viene rimpiazzato da Richard Christy. Emerge nel 1996 il primo demo dei Control Denied. Chuck mantiene la formazione e l'anno seguente firma con la Nuclearblast e nel 1998 pubblica "The Sound of Perseverance": ne segue un vasto tour europeo con i Benediction, e un tour americano con gli Hammerfall. L'anno successivo Chuck richiama Steve DiGiorgio al basso e arruola il cantante Tim Aymar (Psycho Scream): esce così il primo album dei Control Denied "The Fragile Art Of Existence". Lo stesso anno viene diagnosticato a Chuck un "glioma di pontine" una specie di tumore cerebrale. Chuck inzia così la sua lotta contro la malattia e si vede afrontare grosse spese per i costosi trattamenti. Nel 2000 si fa ricoverare e viene operato. Lo stesso anno esce il "Live in L.A." e anche "Live in Eindhoven" quest'ultimo col solo scopo di raccogliere fondi per il ricovero di Chuck. Nel frattempo Chuck, subito dopo l'operazione compone e registra delle nuove parti di chitarra per i Control Denied. Ma il tumore, nonostante l'operazione, risulta essere inarrestabile e il 13 Dicembre 2001 Chuck, dopo aver lottato per 2 anni e mezzo, muore all'età di 34 anni.

Tutt'ora è diatriba tra i Control Denied, la famiglia di Chuck e la casa discografica sulla pubblicazione e il completamento del secondo album dei Control Denied. Chuck non è stato dimenticato e altri artisti, che sono stati colpiti da tumore: Chuck Billy dei Testament, operato e guarito da un tumore alle corde vocali ha infatti organizzato nel 2002 il "Thrash for The Titans" festival senza mancare di commemorarlo, e James Murphy si sta adoperando per comporre un tribute album degno della sua memoria.

Time is a thing we must accept.
The unexpected I sometimes
fear. Just when I feel there's no
excuse for what happens,
things fall into place.
I know there is no way to
avoid the pain that we must
go through, to find the other
half that is true.
Destiny is what we all seek.
Destiny was waiting for you
and me.

I believe behind confusion,
awaits the truth for us.
Past the obstacles we face.
I value our life and trust.
Years of questioning why
things happen the way they
do in life.
Wishing that I could turn back
time, so we could join our
souls.



Hagen
Sabato 17 Novembre 2018, 23.07.26
389
@thrasher: sono d'accordo con te. Ok, la smetto.
d.r.i.
Sabato 17 Novembre 2018, 22.59.06
388
@thasher #375: cavolo pensavo fossero nati nel '95. Hai idea se e dove si può recuperare quella demo perché sul web non si trova.
thrasher
Sabato 17 Novembre 2018, 21.35.50
387
Giusto lucignolo hagen diamoci una regolata
lucignolo
Sabato 17 Novembre 2018, 19.59.20
386
Sembra di essere ad una riunione di condominio,datevi pace...tanto il palazzo è sempre li e la fuori la vita va avanti.
Hagen
Sabato 17 Novembre 2018, 16.46.09
385
@thrasher: leggi il tuo post 213. E anche quando non dici che sono i migliori, dici che le altre band sono peggiori, il che è la stessa cosa.
thrasher
Sabato 17 Novembre 2018, 14.41.52
384
Infatti hagen ho affermato altro in quei post non che erano i migliori....
ObscureSolstice
Sabato 17 Novembre 2018, 10.51.51
383
@ElectricVomit #370: nel senso che i Sadistic Intent hanno avuto tre quarti dei componenti che hanno fatto parte dei Possessed. Beh nel death dall'underground non si esce. @Area: tutta questa voglia storica di sapere chi ha inventato, chi è arrivato prima, chi ha fatto quell'accordo prima, quando ancora non esisteva niente...e poi malgrado in compenso si dice"ma non c'è bisogno di arrivare prima" ...è la qualità del prodotto che conta.I Zeppelin o i Purple sono due band classic rock ma proto-metal, è un termine solo che significa che non esisteva tale metal ma tutto quello venuto prima a ridosso dell'epoca ufficiale, ha influenzato la nascita del suddetto dopo, cioè praticamente tutto quello venuto prima. Ma i Judas Priest sono l'heavy metal
Hagen
Sabato 17 Novembre 2018, 9.05.03
382
Post 89, 157, 211, 213, 240
thrasher
Sabato 17 Novembre 2018, 8.42.08
381
Beh che fossero i migliori non l avevo mai detto
Hagen
Sabato 17 Novembre 2018, 7.05.28
380
Sì thrasher, lo abbiamo capito, non c'è bisogno di ripeterlo ogni volta
thrasher
Venerdì 16 Novembre 2018, 23.37.00
379
I migliori di sempre
Galilee
Giovedì 15 Novembre 2018, 14.41.14
378
X Nonchalance. È vero fu leffe del Nihilist assieme a Nick. In realtà Nick entro in studio e trovò Leffe che stava sperimentando suoni con l'ampli. Ricordavo male. Riguardo al dischi uscì un paio di mesi prima quello dei Carnage, però stranamente fu registrato prima quello degli Entombed. È sul mercato non so dirti il perché si trovava quello degli Entombed. I Carnage arrivarono dopo sia in negozio che sulla riviste. Probabilmente per il fatto che gli Entombed erano già famosi in tutto il mondo come Nihilist. Strategie della casa discografiche.
ElectricVomit
Giovedì 15 Novembre 2018, 12.00.56
377
Superquotone #375. Thrasher, sei il migliore! Ah ah ah!
Silvia
Giovedì 15 Novembre 2018, 11.32.53
376
@Hagen #372, si' assolutamente nessuno mette in dubbio la grandezza dei Death! x quanto riguarda la tua domanda ti rispondo con i ricordi che ho io dell'epoca e cioe' che non si puo' dire dove inizia il blu e dove il rosso e dove il violetto semplicemente perche' allora tutti questi schemi non c'erano... infatti i Possessed parlavano di 7 Churches come album black (pensa te!) e gli Slayer di speed x i loro primi album. x questo io semplicemente dico che ricordo (quindi come ho vissuto io questo inizio del genere) che all'epoca 7 Churches, Scream Bloody Gore e i Kreator erano esempi della musica piu' estrema che ci fosse e che aveva una certa influenza, che ispirava i ragazzi a suonare, insomma punti di rottura come diceva Lisa. Poi giustamente Area cita anche Morbid Visions! Come vedete non c'e' un solo punto di inizio a mio parere. Poi lo spessore artistico e' un altro, i Death sono storia, hanno saputo plasmare la musica estrema in un modo unico imo./// Hahaha @thrasher i Prozac+ me li ricordo . /// @Gals, mi sa non solo lui
thrasher
Giovedì 15 Novembre 2018, 11.02.07
375
Nell 79 uscirono con un demo i Prozac+ facendo brutal death anticipando tutti anche i venom... Nessuno li capi e si riformarono negli anni 90 cambiando genere... Furono loro I primi
Area
Giovedì 15 Novembre 2018, 8.34.20
374
Quindi prima di Scream Bloody Gore é stata registrata diversa roba ascrivibile al Death Metal... persino Morbid Visions dei Sepultura é definito da molti o Death Thrash e a volte persino Black... Per cui... secondo me non é che c'é stato "il primo disco" di un genere... é stato un insieme di cose sia per quanto riguarda il Thrash, Glam, Black, Death, Speed e anche con l'Heavy Metal stesso. Quante volte avete sentito dire gente che "I Deep Purple e i Led Zeppelin hanno inventato l'Heavy metal" e altri che lo hanno inventato i Judas Priest? Stessa cosa.
Area
Giovedì 15 Novembre 2018, 8.30.39
373
@Thrasher: Allora mi spiace essere didascalico, ma devo rispondere a una domanda Season of the dead é stato uno dei primi dischi Death metal (seppur sporcato di Thrash bla bla bla) del 1987 ed é uscito prima di quello dei Death di almeno un paio di mesi andando a memoria. Nel 1986 i Morbid Angel avevano già registrato Abomination. Nel 1985 i Possessed fanno quel Seven Churches che é considerato una sorta di "Blueprint" per chi farà poi death metal tra cui proprio Morbid Angel e i Death stessi. I Death Strike mi pare che sempre lo stesso anno registrarono un album, salvo che poi uscì postumo e anche qui vado a memoria...
Hagen
Giovedì 15 Novembre 2018, 8.26.43
372
@ObscureSolstice: la discussione non è sull'importanza dei Death per il death metal, ma piuttosto su quanto sia arbitrario tracciare la linea d'inizio con SBG piuttosto che con SC o quale altro disco: c'è chi dice che alcuni di essi siano ancora troppo thrash-oriented, ma perché proprio SBG e non per esempio Leprosy che ha molte meno influenze thrash del predecessore? Fino a che punto si ritiene accettabile la presenza dell'elemento thrash, e perché proprio fino a quel punto? Se immaginiamo il thrash come il colore rosso, e il death come il colore blu, in che gradazione di viola parte il secondo?
lisablack
Giovedì 15 Novembre 2018, 6.49.49
371
Quoto Galilee post 360
ElectricVomit
Giovedì 15 Novembre 2018, 6.37.59
370
I Sadistic Intent non sono la costola di nessuno. Benché legati ai Possessed hanno una loro precisa autonomia, confermata dal fatto che non sono mai usciti dall'underground.
ObscureSolstice
Giovedì 15 Novembre 2018, 2.19.27
369
#296: i Sadistic Intent sono una costola dei Possessed, tanto vale nominare loro come "big". Spero che esca presto il nuovo album di questi ultimi
ObscureSolstice
Giovedì 15 Novembre 2018, 1.58.52
368
Come si dice...ci sono tanti grandi in un genere, ma mai come alcuni. Grandissimi, vite straordinarie. Chi come i Maiden o i Judas nell'heavy? Nessuno. I negazionisti sono uno spasso...ma perché non vi mettete i vostri nickname, le stesse fandonie come su Master of Puppets. Il thrash allora l'hanno creato gli exodus ahah. Eeeevabe' mai più grande cazzata fu più professata. Inutile la scintilla, il primo guizzo, il primo rutto, se poi non riesci a completare la formula. Il creatore lo fa, come lo scultore, lo scienziato é il creatore del suo lavoro, il musicista con i suoi dischi completati, se i 7 capolavori di fila non bastano per capire che "qualcosa" di importante hanno creato e ripetuto piu' di una volta senza essere fortuiti. Questo é l'effettivo risultato, se poi i Death non piacciono è un altro discorso, e non succede niente. Schuldiner uno dei più grandi punti di riferimento non solo del death metal ma di tutto il metal
nonchalance
Giovedì 15 Novembre 2018, 0.10.00
367
No, quel suono lo ha "inventato" Leffe Cuzner. E, i primi ad uscire sul mercato son stati i Carnage.. 🧐
nonchalance
Giovedì 15 Novembre 2018, 0.09.59
366
No, quel suono lo ha "inventato" Leffe Cuzner. E, i primi ad uscire sul mercato son stati i Carnage.. 🧐
Galilee
Mercoledì 14 Novembre 2018, 23.36.41
365
X Silvia. Solo lui? Ah beh allora...
Hagen
Mercoledì 14 Novembre 2018, 23.32.57
364
(A proposito di death primordiale, mi sono riascoltato oggi la raccolta dei Nirvana 2002: puttanaeva che mina!)
Hagen
Mercoledì 14 Novembre 2018, 23.24.55
363
Io penso che senza dubbio i Death siano stati importanti nella nascita del genere: se siano stati i più importanti, possiamo starne a parlare all'infinito. Quello che è certo è che non bisogna cadere nei due estremi di dare ai Death e a Chuck il merito di aver creato dal nulla la scena, come un demiurgo, o di non dare loro alcun merito. Resta il fatto che ogni band si fa influenzare da band del passato o a lei contemporanee: si può vedere nei lavori di Slayer, Kreator, Sodom, Bathory e Celtic Frost una progressiva ricerca dell'estremismo sonoro e di atmosfere sanguinolente e opprimenti; però, così come quando si studia la storia di Roma si fa partire l'età imperiale con Augusto, nonostante già con Mario, Silla e Cesare si fosse concentrato tantissimo potere nelle mani di un solo individuo, così si fa partire il death metal da Scream Bloody Gore.
tino
Mercoledì 14 Novembre 2018, 23.10.39
362
Per me la scintilla e' stata Seven churches
Silvia
Mercoledì 14 Novembre 2018, 22.55.35
361
Jeff Becerra non la pensa come te @Gals 🤣🤣🤣
Galilee
Mercoledì 14 Novembre 2018, 22.39.28
360
Questo è il mio punto di vista. Sicuramente nessuna corrente musicale nasce dal singolo, però c'e sempre qualcuno che da il Là. È in questo caso Chuck fa la parte del leone. È vero c'erano altre band in contemporanea ma sono riuscite a concretizzare leggermente più tardi. Prendiamo gli Entombed. È Nick Andersson che ha tirato fuori quel tipico suono di chitarra e sono i primi ad essere usciti con un disco sul mercato, quindi non possono che essere considerati loro i padri dello swedish Death. Per i Death il discorso è simile.
thrasher
Mercoledì 14 Novembre 2018, 22.02.34
359
Galilee sono di Vicenza no Milano
Silvia
Mercoledì 14 Novembre 2018, 21.35.46
358
Lo ripeto però senza togliere niente né a Chuck né agli altri autori di dischi seminali!
Silvia
Mercoledì 14 Novembre 2018, 21.33.58
357
@Tbone hai centrato il punto, prima si faceva parte di una scena quando si suonava (oggi non lo so perché molti artisti si inviano i file quando compongono perché vivono in posti diversi). Infatti se notate Chuck conosceva Becerra, e aveva suonato con membri dei Cynic. Non parliamo della Bay Area/zona di Los Angeles x il thrash dove praticamente i gruppi erano formati dalle stesse persone. Idem x New York x il thrash e anche x l'hardcore/punk
Tbone
Mercoledì 14 Novembre 2018, 20.45.50
356
Io sono d'accordo con Silvia, una volta le band si conoscevano e si scambiavano le idee e davano inizio ai movimenti musicali. Non è un caso che il thrash viene da una determinata area geografica così come il death e via dicendo, si influenzavano tra di loro, non posso credere che 4 ragazzotti entrano in sala e danno il via ad un filone, come si fa a comporre ponendosi l'obiettivo di fare un determinato genere? I pezzi escono come escono.
Galilee
Mercoledì 14 Novembre 2018, 20.44.58
355
X thrasher, quel disco è Death metal in pieno, poi che non sia granchè è vero ma è Death metal. Ed è sempre stato considerato tale, che ti piaccia o no. Per caso eri amico di Killjoy? Giocavate a l'orologio di Milano fa tic tac assieme? Così chiedo non si sa mai.
lisablack
Mercoledì 14 Novembre 2018, 20.37.30
354
No, una persona sola no..un'album solo fatto da più persone, si. Ci può stare dai...
Silvia
Mercoledì 14 Novembre 2018, 20.29.29
353
Sì imitati assolutamente sì e anche incisi x primi ovviamente. Quello che non condivido nella discussione è pensare che una persona possa da sola aver fatto nascere tutto. Men che meno dite che gli altri sono copie come dice @thrasher -niente di personale ovviamente-
lisablack
Mercoledì 14 Novembre 2018, 20.11.52
352
Ripetiamo sempre le stesse cose è vero..però io credo che c'è sempre un'inizio, un disco che cambia le carte in tavola. Non è una gara a chi arriva primo..io ho amato band cha non inventano nulla, chisse ne frega poi! Ripeto, album che sono stati imitati, presi come punto di riferimento, ci sono..quelli che io ho nominato sotto, lo sono, per me. Senza sminuire gli altri..
Silvia
Mercoledì 14 Novembre 2018, 20.01.00
351
Comunque non so perché stiamo ripetendo le stesse cose da giorni 😂😂😂
Silvia
Mercoledì 14 Novembre 2018, 19.56.04
350
Il compare da solo...
Silvia
Mercoledì 14 Novembre 2018, 19.55.25
349
Secondo me ci sono dischi che hanno segnato un genere (come quelli che citi tu Lisa) però x me un genere non si crea ma è il risultato di tante influenze (come ho detto forse 300 messaggi fa 😅. Infatti Kill'em All a mio parere non ha creato il thrash di punto in bianco. Non l'ha creato neppure Baloff né Hammett, non c'è x me un tizio che arriva dal nulla a formare una scena. Io la penso così senza togliere nulla a ciò che significa Kill'em All né al suo valore di album pioniere. Anche Quorthon ha avuto la brillante idea di mischiare diverse influenze e creare un qualcosa di sorprendente però non è che la musica estrema nasce con lui. Se poi suonate sapete bene che acchiappare un contratto discografico spesso non significa essere i primi o i più bravi. Comunque detto ciò Chuck resta un grandissimo x ciò che ha saputo esprimere e x la sua costante voglia di esplorare
lisablack
Mercoledì 14 Novembre 2018, 19.26.45
348
Allora è senza senso dire perfino che Kill'em all ha creato il thrash..o il debut dei Bathory il black. Ci sono dischi, piaccia o no, che hanno ispirato un modo di suonare e stravolto la musica. Perché negarlo? Lo dice la storia di questo genere..
Tbone
Mercoledì 14 Novembre 2018, 19.20.51
347
E quindi i Death sapendo del discone dei necrophagia sono corsi in studio per registrare in pochi giorni sbg in modo da non perdere il tram del Death metal no? Cavolo si stava scrivendo la storia! Ma come si fa a designare un gruppo o un singolo artista a unico creatore di un filone? Sono discorsi senza un senso, scusate.
tino
Mercoledì 14 Novembre 2018, 18.21.31
346
In effetti disco che puzza di slayer più che di Death metal
thrasher
Mercoledì 14 Novembre 2018, 18.19.41
345
Se lo chiami Death metal quello io sono pino scotto
Galilee
Mercoledì 14 Novembre 2018, 18.10.56
344
Season of the dead nei Necrophagia. Album in pieno Death style uscì nei primi mesi del 87. Leggermente prima dei Death. C'e solo una differenza, che il disco rispetto a SBG è decisamente bruttino. Però è Death. Tanto per citarne uno.
thrasher
Mercoledì 14 Novembre 2018, 17.20.50
343
Tipo?
Area
Mercoledì 14 Novembre 2018, 12.28.43
342
@Obscure: Sai? Me lo sono andato a leggere quel post, giusto perché si cita una delle mie band preferite da quando esisto... In realtà non ha detto una fesseria... non sono certo stati i Beatles ad inventare la Psichedelia, eppure sono tra i capofila del movimento e qualcuno molto ignorantemente li reputa i creatori di tutto (nonostante sia uno stile nato negli USA), ma tutto questo é successo non solo per meriti loro ma anche per via del fatto che avevano legioni di fans e un esposizione che quasi tutti si sognavano. Si potrebbe fare anche un discorso simile per i Death... semplicemente potrebbe essere che hanno avuto una migliore esposizione oltre che dei meriti musicali indiscussi . Però da qui a dire che hanno creato il DEath Metal ripeto... ce ne passa. Prima del loro primo album di dischi Death Metal ne sono usciti almeno almeno 4.
Hagen
Martedì 13 Novembre 2018, 23.50.41
341
Perché povero Chuck? Si sta facendo un dibattito sul suo "titolo" di padre e unico fondatore del death metal, e ognuno porta argomenti a favore o contro questa tesi, mica abbiamo dissotterrato il suo cadavere per impiccarlo e mettere poi la sua testa su una picca come fecero con Cromwell.
ObscureSolstice
Martedì 13 Novembre 2018, 23.38.21
340
Povero Chuck, povero death metal e....poveri Beatles (post 266)...
Hagen
Martedì 13 Novembre 2018, 20.39.06
339
In effetti è meno death del precedente Consuming, su questo hai ragione
thrasher
Martedì 13 Novembre 2018, 20.38.00
338
Testimony lo reputo un disco molto thrash con una voce Death grandissimo disco comunque
Hagen
Martedì 13 Novembre 2018, 20.05.47
337
A proposito di accordatura, Testimony of the ancients è in accordatura standard ma è comunque un disco death metal. Riguardo ai ritmi cupi e cadenzati, Hell Awaits e Reign In Blood ne sono pieni.
Mulo
Martedì 13 Novembre 2018, 19.09.03
336
Grow.l : 7churces,Scream bloody gore Batteria tupa tupa e più cadenzata rispetto a slayer e Kreator:7 Chuches e Scream... 7churches ha tempi più cadenzati e cupi proprio come Scream,ha il growl come lo avevano i Deat e a ha i riff in tremolo caratteristici del death metal...I death avevano le chitarre ribassate di un tono è vero,ma anche Altar of madness le aveva abbassate di mezzo tono...
thrasher
Martedì 13 Novembre 2018, 19.08.17
335
Giusto tbone che può piacere o no è un discorso... Ma non si può negare che da questo disco cominciò tutto un filone musicale chiamato proprio come questa band...
Tbone
Martedì 13 Novembre 2018, 19.05.51
334
A me sbg non fa impazzire, apprezzo il fatto che dal disco dopo i miglioramenti sotto molti punti di vista siano notevoli. Se parliamo di dischi splendidi dei Death per me human e individual sono i miei preferiti. Se si canta con voci in growl allora ci sono centinaia di gruppi thrash che possono essere considerati Death, ma allora siamo sempre ancorati al discorso di etichettare tutto
thrasher
Martedì 13 Novembre 2018, 18.39.56
333
Ma le avete le orecchie per sentire che sono due cose differenti? I kreator hanno ritmiche principalente slayer in pleasure to kill con l acceleratore schiacciato al massimo... Anzi per la velocità di quel disco direi che è il prototipo del Black metal ma non del Death... Ma sto parlando solamente di velocità... Il primo dei Death oltre a essere accordati un tono sotto e slayer altri gruppi thrash che li umitavano solamente mezzo tono, ha tempi più cadenzati e cupi... Cioè l esatto contrario di slayer e kreator in quegli anni... Quando dico che è evidente mi domando a questo punto se abbiate ascoltato i due dischi in questione perché anche un sordo sentirebbe la differenza
Mulo
Martedì 13 Novembre 2018, 18.34.20
332
La voce in growl la faceva già Becerra 3 anni prima,la struttura dei pezzi è un tupatupatupa x 3 minuti e mezzo/4 e i riff sono quelli del thrash estremo.Scream bloody gore x me è un disco mediocre.Nulla a che vedere con l'eccellente Leprosy...
Hagen
Martedì 13 Novembre 2018, 18.28.19
331
Thrasher ogni volta che ti viene chiesto cosa abbia SBG di così diverso da Pleasure to kill o altri dischi di thrash estremo, nonché di portare prove a sostegno della tesi che i Death abbiano, da soli, inventato il death metal, tu te ne esci sempre e solo con "è evidente". Se è così evidente, perché non porti le prove? Del resto sei tu che fai certe affermazioni, e spetta a te dimostrarle.
thrasher
Martedì 13 Novembre 2018, 18.18.36
330
Non uno dei primi ma il primo album quindi di conseguenza inventando un genere, dando anche il nome a quel genere... Più di così, direi che la cosa è lampante
Area
Martedì 13 Novembre 2018, 13.44.59
329
Io l'ho sempre detto... infatti nei commenti precedenti ho rimarcato il fatto che secondo me si esagera ad elevarlo come come il genio universale. Per me i Death non hanno inventato nulla, semmai hanno fatto uno dei primi album del genere, ma da qui a dire che hanno inventato ce ne passa...
Tbone
Lunedì 12 Novembre 2018, 21.51.50
328
Tornando a discussioni più serie io penso che sia impossibile dire questi hanno inventato quel genere, quegli altri sono stati i primi etc etc. Tutti sono influenzati da qualcosa o da qualcuno, poi però ci sta che un gruppo o un musicista che ha nel nostro cuore e nel nostro immaginario un certo peso venga messo sul piedistallo. La musica non è una gara e nemmeno una fredda catalogazione di generi, purtroppo sia noi che i critici tendiamo ad etichettare tutto. A prescindere da tutto ciò io divido la musica in buona e non buona ma questo concetto è a sua volta viziato dai miei gusti personali.
thrasher
Lunedì 12 Novembre 2018, 21.42.46
327
Tra l altro Chuck era un amante dei gatti
thrasher
Lunedì 12 Novembre 2018, 21.42.01
326
Electric ti invidio, sempre gatti ho avuto... Ho sempre desiderato una gatta
ElectricVomit
Lunedì 12 Novembre 2018, 21.32.56
325
Io ho anche una gatta.
Tbone
Lunedì 12 Novembre 2018, 20.57.50
324
Io ho una moglie, 2 figli e 1 cane.
thrasher
Lunedì 12 Novembre 2018, 20.23.44
323
Certo che non vi passa proprio niente... Ma non l avete una donna? Una ragazza? Una moglie? Mi sembra che in questi discorsi ci siano tante pippe mentali😅
Hagen
Lunedì 12 Novembre 2018, 19.29.39
322
Eh, ma Elvis non ci sarebbe stato senza il blues. E il blues non ci sarebbe stato senza i neri in America. E i neri in America non ci sarebbero mai arrivati se non fosse stato per la tratta degli schiavi. Dunque, viva lo schiavismo!
Tbone
Lunedì 12 Novembre 2018, 19.25.09
321
Io ringrazio Elvis, ha dato inizio a tutto, anche al death e al brutal😜
Hagen
Lunedì 12 Novembre 2018, 19.23.16
320
@thrasher: certo che esistono i diversi sottogeneri e le diverse correnti, ma non sono separati così nettamente da stabilire definitivamente un "prima" e un "dopo", così come non è che prima del 476 d.C. ci fosse l'Impero, l'età romana, tutti in giro con la toga, e poi puff! tutto cambiato e siamo nel mondo feudale.
thrasher
Lunedì 12 Novembre 2018, 19.09.57
319
Analizzatore continuano a piacermi i tuoi commenti... Per favore io ti voto come caporedattore metallized a vita... I tuoi commenti mi hanno illuminato... Il death il thrash il black non esistono è tutto una convenzione...
Analizzatore
Lunedì 12 Novembre 2018, 18.48.35
318
Magari ora, in un eccezionale momento di lucidità, ti possono pure dire che è così, ma poi in un altro post li trovi di nuovo a tessere le lodi del loro beniamino il quale è stato capace da un giorno all'altro di inventare la ruota.
Hagen
Lunedì 12 Novembre 2018, 18.30.54
317
Penso che chiunque sia consapevole del fatto che indicare un certo gruppo o album come "primo del suo genere" sia una convenzione, una semplificazione simile a quella che si fa con le periodizzazioni storiche: utile per dividere le diverse epoche (o i diversi sottogeneri).
Analizzatore
Lunedì 12 Novembre 2018, 18.20.43
316
Sono troppo caro per loro.
thrasher
Lunedì 12 Novembre 2018, 18.17.42
315
Analizzatore stanno cercando nuovi redattori su metallized... Pensaci 🤣🤣🤣 faresti sicuramente un successone
Analizzatore
Lunedì 12 Novembre 2018, 18.08.33
314
@Oudeis: ma lassa perde... ancora non l'hai capito che questi (tranne giusto qualcuno) parlano e parlano, ma sono totalmente sprovvisti degli strumenti con cui poter fare analisi musicali? Quello che sanno fare è bisticciare come bambini sul supereroe più forte. E fare affermazioni assolute senza preoccuparsi di dimostrarle. Da piccoli gli hanno detto che il death metal comincia con Scream Bloody Gore (oppure con 7 Churches che però piace di meno quindi si fa finta che non esista) e nella loro testa questo è un dogma inconfutabile: il death metal comincia da lì. Così, di botto. E lodi sperticate al genio che da un giorno all'altro ha "inventato" il genere. E nonostante la tua analisi su tecniche, tematiche, suoni, ecc. dimostri che quella del primo album death è una banale semplificazione, si continua a persistere... posto che i nostri bravi utenti (e redattori) abbiano compreso quello che hai scritto.
thrasher
Lunedì 12 Novembre 2018, 17.52.50
313
Giusto pirata i monstrosity di in dark purity e millennium sono il top per me... E I nocturnus del secondo album sublimi... Retribution dei malevolent... E gli asphyx?
Hagen
Lunedì 12 Novembre 2018, 17.46.49
312
Individuare l'esatto confine tra death metal e thrash estremo è come chiedersi quanti capelli bisogna perdere prima di diventare calvi: si finirebbe col stabilire che la differenza tra un calvo e un non calvo la fa un singolo capello.
thrasher
Lunedì 12 Novembre 2018, 17.35.37
311
Oudeis c'è poco da spiegare anzi c'è solo da ascoltare e sentire che le differenze sono lampanti...
Oudeis
Lunedì 12 Novembre 2018, 17.04.04
310
thrasher: Guarda, come ho già detto non ho intenzione convincerti -non ho intenzione di convincere nessuno- tuttavia mi aspetto delle argomentazioni di merito a sostegno di affermazioni così perentorie. Ma va bene così, buon proseguimento.
Silvia
Lunedì 12 Novembre 2018, 13.25.19
309
@Area, non parlo di influenza ma di riff e atmosfere, l'estetica e le tematiche sono tutto un altro paio di maniche, io parlavo solo di sonorita'. Cmq questione di punti di vista
Area
Lunedì 12 Novembre 2018, 12.58.10
308
@Silvia, no per niente! Era Death Metal di stampo Sci-fi e con Threshold rimarcarono ulteriormente sto fatto. Poi che il loro utilizzo delle tastiere venga considerato uno dei primi esempi di musica estrema con tastiere e che quindi potrebbe essere un influenza per il Symphonic Black é un altro discorso. Se poi dobbiamo dirla tutti per molti anche Altars of madness dei Morbid Angel sia dal vista estetico che sonoro per molti é considerato molto vicino al Black Metal ( di sicuro ha influenzato anche quel genere) Ripeto se senti i gli Acheron di Those who have risen (mi pare che il titolo fosse questo) sentirai un Death Metal molto simile.
Silvia
Lunedì 12 Novembre 2018, 12.51.01
307
@Area, dai, i MA con le tastiere proprio no, forse ti sei fatto suggestionare dalla presenza del tizio Pezzi come Neolithic x me sono proprio black ti diro', e non solo x le tastiere. Comunque album bellissimo, anche questo "di confine" fra generi imo
Area
Lunedì 12 Novembre 2018, 12.42.26
306
@Silvia, avevo quel disco lì e... nah! Era proprio Death Metal. Erano i Morbid Angel con le tastiere. Una band molto simile sia per via della gente che ne fece parte in determinati periodi che per sound furono gli Acheron.
Area
Lunedì 12 Novembre 2018, 12.39.44
305
Ribadisco le mie considerazioni fatte in precedenza ma comunque posso commentartele tutte una per una e spiegarti il perché seppur importanti non hanno lo stesso peso di altre band. Nocturnus: Era la band di un ex membro dei Morbid Angel che però aveva l'unicità di avere le tastiere. Malevolent: Molto buoni i primi due album ma poi si sono persi, Monstrosity: All'epoca anche loro fecero un paio di capolavori con i primi due e sono ricordati per essere stata la band dove cantava l'attuale cantante dei Cannibal Corpse. Sui Mortification non mi pronuncio visto che non li ascoltavo. Si insomma erano band del periodo ma non sono state tra le più influenti e chiacchierate, come lo sono state per dire Morbid Angel, Death, Deicide o Cannibal Corpse.
Silvia
Lunedì 12 Novembre 2018, 12.36.36
304
Eh, i Nocturnus li ho pensati anch'io , The Key e' un album fondamentale ma l'ho sempre associato piu' al black, non mi chiedete perche'... forse allora cadeva piu' da quella parte x le atmosfere
Pirata
Lunedì 12 Novembre 2018, 12.32.30
303
Giusto per aggiungere qualche nome alla bella lista, che non mi è parso essere stato tirato in ballo, direi anche Nocturnus, Malevolent Creation, Mortificaton e Mostrosity
Area
Lunedì 12 Novembre 2018, 12.26.41
302
Mi accodo a chi dice che é difficile stabilire con precisione chi ha inventato un determinato genere... alla fine tanti han dato un contributo. @Hagen, seppur sono molti anni che mi sono stufato del metal estremo in generale e non sono un metallaro... in realtà trovo azzeccata la tua lista, perché sono tutte e 4 band che ne hanno influenzato una miriade di cloni. Forse qualcuno potrebbe obbiettarti i Suffocation al posto dei Cannibal ma io a mio tempo preferivo di poco la band Mullen. Altri potrebbero dirti "E gli Olandesi?" quando in realtà quella scena era era nel mezzo tra Stati Uniti (soprattutto come ispirazione) e Svezia.
Silvia
Lunedì 12 Novembre 2018, 11.35.54
301
@Hagen condivido la tua "analisi" (i gusti sono un'altra cosa ovviamente) al #300. Il death e' molto vario, ha tante sfumature e correnti x cui e' difficile scegliere chi lo rappresenti meglio imo
Hagen
Lunedì 12 Novembre 2018, 11.23.37
300
Quando ho scelto i miei big 4 ho cercato di andare un po' oltre i miei gusti personali e di scegliere i gruppi che, secondo me, hanno definito il death metal per come lo conosciamo oggi: i Death per via del loro essere pionieri del genere, gli Entombed per aver fatto esplodere la scena svedese (insieme ai Carnage, ma questi si sono sciolti dopo un disco) e il death'n roll, i Morbid Angel per lo stile di Trey e aver ispirato band come Immolation o Ulcerate, i Suffocation per aver inventato la corrente brutal. È una lista parziale? Senza dubbio, ma dato che si hanno solo 4 scelte è inevitabile.
thrasher
Lunedì 12 Novembre 2018, 10.51.07
299
E pray dei solstice?
Silvia
Lunedì 12 Novembre 2018, 10.37.53
298
Grandi, anche voi mettete Obituary e Atheist! Io se devo restringere a 4 nomi direi Obituary, Atheist appunto, Dark Tranquillity (ovviamente i vecchi) e In Flames (anche qui solo i vecchi, ovvio). Ma solo a livello di gusto personale e di cose che ascolto di piu', perche' come detto prima i Death e i Morbid Angel sono fondamentali, come anche i Suffocation e altri. A me il death melodico piace molto, vedo che nessuno lo considera. @Lisa, eh si' scegliere pochi album e' pressoche' impossibile
thrasher
Lunedì 12 Novembre 2018, 10.34.59
297
Ero indeciso tra loro e i torture embryonic abdominal
ElectricVomit
Lunedì 12 Novembre 2018, 10.22.34
296
Che chicca i Necrophagist. Epitaph è da panico. Mia Big 4: 1, Death; 2, Atheist; 3, Cannibal Corpse; 4, Sadistic Intent.
thrasher
Lunedì 12 Novembre 2018, 10.05.42
295
I miei big four sono death, obituary, atheist e necrophagist
No Fun
Lunedì 12 Novembre 2018, 2.01.21
294
@Obscure 278, io avrei detto Death, Obituary, Entombed e Napalm Death però temevo che qualcuno dicesse "eh ma i Napalm fanno grind...". Invece vedo che vanno bene. Non conosco molto il genere, come riserve in panca avrei messo Cryptopsy, Morbid Angel e Cannibal Corpse (no oggi meglio non fare metafore calcistiche... ) Si potrebbe aprire un topic sul forum...
thrasher
Domenica 11 Novembre 2018, 22.09.38
293
Prima di scream bloody gore un sound così delineato e riconoscibile non c'era... Prima al massimo c'erano miscugli... Sound Death metal è cominciato con quest album... I kreator erano una estremizzazione degli slayer su pleasure to kill... Sia i suoni che il modo di concepire musica non c'entrano nulla con i Death
Oudeis
Domenica 11 Novembre 2018, 21.38.19
292
Quelle sonorità esistevano già... Quello che voglio rimarcare è che non ha senso parlare di un inizio definito: è una continua mutazione. Non c'è un vero momento di svolta. Poi è evidente che i Death -insieme ad altre band- hanno definito gli stilemi del genere, tuttavia anche qui, come dicevo nel 266, è difficile dire chi ha effettivamente inventato cosa.
ObscureSolstice
Domenica 11 Novembre 2018, 21.20.49
291
Si ma lisaaa non puoi scegliere cento band!! devi sceglierne solo 4, quelle che ti fanno mandare più in delirio più di altre, altrimenti subentra la panca e i death per me che non esistono più vanno in panchina a riposo. @Pirata #281: gli electrocution potrebbero far parte dell "underground 4 death metal", ma c'è troppa carne al fuoco
lisablack
Domenica 11 Novembre 2018, 21.17.09
290
Bravo Hagen post 282..son proprio rincoglionita, a dimenticare le band che hai scritto! La vecchiaia eh! E d'accordo con Silvia..se qualcuno mi chiede i primi 4 album death metal di sempre..allora impazzisco!!
thrasher
Domenica 11 Novembre 2018, 21.07.53
289
Electric proprio loro bravissimo spaccavano alla grande
thrasher
Domenica 11 Novembre 2018, 21.06.17
288
Ogni band ha le sue influenze oudeis slayer e anthrax pur essendo totalmente differenti rientrano Nell ambito thrash perché seguono certi canoni... Il primo dei Death pur accostandosi a quanto hai detto rientra nel nuovo genere Death metal perché nessun gruppo che faceva thrash metal è riuscito a creare quelle sonorità
Silvia
Domenica 11 Novembre 2018, 21.03.32
287
Però al di là dei gusti penso che Death e Morbid Angel meritino di essere citati
Silvia
Domenica 11 Novembre 2018, 20.58.57
286
E il filone melodic/tecnico? A me piacciono molto Obituary, Atheist, Edge of Sanity, Dark Tranquillity, Bloodbath e vecchi In Flames. Questi sono i miei preferiti. /// I big 4 del thrash non sono i più rappresentativi ma coloro che vendettero di più. Altri gruppi tipicamente thrash come Testament, Exodus, Overkill, Nuclear Assault, Sacred Reich semplicemente non erano altrettanto famosi.
ElectricVomit
Domenica 11 Novembre 2018, 20.49.00
285
Thrasher, ho un dubbio: sono quelli di Pissing the soul? Ho un ricordo lontanissimo di una cassetta di un loro demo. Non vorrei sbagliarmi anche perché poi non li ho più sentiti.
Oudeis
Domenica 11 Novembre 2018, 20.44.41
284
thrasher: Temo tu non abbia colto il punto. Nel 267 mostro che le differenze tra Pleasure to Kill e Scream Bloody Gore non sono poi così marcate. E quindi mi/vi chiedo se abbia senso definire i due album in sottogeneri diversi nonché attribuire a SBG una sorta di nuovo inizio. Tenendo presente che differenze non da poco ci sono anche tra band dello stesso genere come Slayer e Megadeth (e differenze persino maggiori tra Slayer e Anthrax). P.S. I big 4 sono stati citati perché sono quelli che hanno definito le coordinate del thrash, piaccia o meno.
thrasher
Domenica 11 Novembre 2018, 20.44.10
283
E i cadaveric dementia? Quelli erano il top
Hagen
Domenica 11 Novembre 2018, 20.43.10
282
Aggiungo a quelle dette finora: Autopsy, Cryptopsy, Carnage, Sinister, Pestilence e Asphyx
Pirata
Domenica 11 Novembre 2018, 20.40.43
281
E gli electrocution? Ci scordiamo forse delle death metal bands nostrane
lisablack
Domenica 11 Novembre 2018, 20.06.09
280
È vero ho dimenticato i Napalm Death..molto grave!
ElectricVomit
Domenica 11 Novembre 2018, 19.42.16
279
Super quotone #278 per i Nalpalm Death!
ObscureSolstice
Domenica 11 Novembre 2018, 19.24.10
278
E' quello il bello lisa. Ho scelto il mio play-off, con estrema sofferenza... non c'è neanche la panchina... big 4 death metal: death, obituary, vader, napalm death
lisablack
Domenica 11 Novembre 2018, 19.19.24
277
Dimentico..Bolth Thrower, Unleashed, Nile, Carcass..una lista infinita..
lisablack
Domenica 11 Novembre 2018, 19.13.29
276
Per me non esiste il big 4 del death, tantomeno quello del thrash..in ambito death metal, oltre ai Death, ecco la lista..Immolation, Grave, Entombed, Deicide, Morbid Angel, Deeds of Flesh, Suffocation, Incantation, Dismember, Obituary, Vader, Monstrosity, Dead Congregation,Brutality, Gorguts..ma ce ne sono altri, come faccio a sceglierne 4?
thrasher
Domenica 11 Novembre 2018, 18.05.13
275
Oudeis seguendo il tuo ragionamento tra slayer e megadeth allora anche morbid angel e six feet under sono differenti pur suonando Death metal...
ObscureSolstice
Domenica 11 Novembre 2018, 18.02.55
274
È sempre difficile scegliere... uhm..ma sicuramente nel big 4 thrash non metterei assolutamente megadeth e anthrax! Absolutely! Ok la bay area è la base Usa del thrash, ma allora sarebbe interessante sapere il big 4 EU/international..e quindi, non nominare la germania sarebbe un delitto. Altrimenti per me sodom e kreator senz'altro al posto di megadeth e anthrax
duke
Domenica 11 Novembre 2018, 17.13.43
273
sono della stessa opinione di tino ...commento 271.....sono quei 4 all' apice del genere....
Hagen
Domenica 11 Novembre 2018, 17.08.44
272
I miei big 4 sono Death, Entombed, Morbid Angel e Suffocation.
tino
Domenica 11 Novembre 2018, 17.04.35
271
per me death, obituary, entombed e cannibal corpse
ObscureSolstice
Domenica 11 Novembre 2018, 16.01.34
270
Non capisco e non direi che sia difficile ammettere che il padre del death metal sia Schuldiner, non c'e' niente di strano di cui scandalizzarsi, sarebbe un babbeo Schuldiner o chiunque esso sia se si dicesse da solo che è il padre di un proprio genere ed è naturale che ogni artista odia le etichette, è la gente che crea queste cose e definizioni. Detto cosi'...non é mica come paragonato a quel fesso di cristiano ronaldo che seppur bravo si dice da solo che è più forte di tutti anche di maradona. Che poi ci siano ottime band intorno a loro si sa, a me piacciono praticamente tutte. Comunque ognuno ha il suo big 4 nel thrash. Il vostro big 4 nel death qual è?
Oudeis
Domenica 11 Novembre 2018, 15.33.01
269
Ok,ma seguendo lo stesso ragionamnto che fai tu allora dovremmo dire che anche Slayer e Megadeth suonano generi diversi.
thrasher
Domenica 11 Novembre 2018, 14.41.08
268
Oudeis si perché sono stati i primi a proporre le differenze che fai notare già tu... Semplice...
Oudeis
Domenica 11 Novembre 2018, 14.32.08
267
La questione di @Fabio Rasta -differenza tra il thrash di Pleasure to Kill e il death di Scream Bloody Gore- è molto più pregnante di quanto non sembri. Poniamo come stilemi del thrash i big 4, come giustamente dice @Analizzatore. Facendo una necessaria semplificazione abbiamo la forma base (Metallica), la forma tecnica (Megadeth), la forma vocal-oriented (Anthrax) e quella estrema (Slayer). I Kreator si muovono evidentemente sulle coordinate dell'ultima: voce scream, riff di chitarra basati su fraseggi suonati col tremolo picking (oltre ai tipici riff thrash composti da bicordi inframmezzati a note sulla corda a vuoto), accordature un tono sotto, particolare predilezione per tempi di batteria serrati (tupatupa), violenza nei testi. Le differenze con Scream Bloody Gore non sono poi così fondamentali: la prima cosa che si percepisce è il suono più cupo, poi ci sono più parti con tempi cadenzati, una voce a metà tra scream e growl, le tematiche più sul soprannaturale-horrorifico, una netta predilezione per i fraseggi con tremolo picking rispetto ai tipici riff thrash, che però troviamo su Evil Dead (che potrebbe star bene su Show No Mercy) e Regurgitated Guts. Insomma le differenze sono sfumature, di quelle che si trovano tra una band e l'altra nello stesso genere. Ma stringi stringi se si guarda alla sostanza siamo lì: gli strumentisti usano le stesse tecniche. Quindi faccio una provocazione: ha senso affermare che Scream Bloody Gore è l'inizio di un nuovo (sotto)genere? E se sì perché?
Oudeis
Domenica 11 Novembre 2018, 14.28.46
266
@ElectricVomit: Quello della fortuna storica è un tema interessante. Il successo spesso trasforma in capofila di un genere o di una corrente band ed artisti che sicuramente ci hanno messo la propria creatività, ma che in realtà non sono arrivati per primi. E il successo è spesso conseguenza di meriti extramusicali: adeguata promozione, giusta immagine, giusto target. Faccio volutamente dei nomi grossi: Beatles e David Bowie. Fatto sta che poi gli stilemi di genere vengono spesso mutuati da quelli che hanno raggiunto il successo. Quindi alla fine chi ha inventato cosa è sempre difficile dirlo.
duke
Domenica 11 Novembre 2018, 13.27.43
265
una band...un mito....ha inventato il Death metal o gli ha fatto fare un balzo evolutivo incredibile.....nessuno come questa grande band....
maksa
Domenica 11 Novembre 2018, 11.58.09
264
@Silvia: intendevo che un sistema di classificazione deve avere una coerenza interna a prescindere dal nome specifico dato a un genere. Se decidiamo ad esempio che i death suonano il genere "panino metal" allora tutte le band di sound simile saranno indicate in quella categoria e quelle che non c'entrano avranno un nome diverso, altrimenti si perde ogni utilità. Questa cosa come ho detto si può fare solo con un po' di distanza, visto che nel vivo della scena tanti nomi saltano fuori e si mescolano (heavy, speed, power, thrash...).
ObscureSolstice
Domenica 11 Novembre 2018, 9.43.21
263
Io una volta soltanto ho visto i d.r.i. live un po' di anni fa, anche se non e' tanto il mio genere è uno di quelle esibizioni che ricordo ancora con più piacere in assoluto, la gente impazzita volavano ovunque. Comunque @ElectricVomit, al post 203 dice una cosa molto bella. Una volta mi volevo fare pure un tatuaggio con quella parola THE SOUND OF PERSEVERANCE, racchiude tutto in un unica frase quello che ha sempre creduto, tutto il lavoro fatto, è oltretutto un valore della vita indissolubile "il suono della perseveranza"
Silvia
Domenica 11 Novembre 2018, 2.56.18
262
@Mulo #256, non li ho approfonditi perche’ non mi prendono le linee vocali 🤔
thrasher
Sabato 10 Novembre 2018, 20.04.46
261
Sto ascoltando individual ora.... Un altro pianeta... Gli altri gruppi Death non sono a livello di tanta classe del genere...
Silvia
Sabato 10 Novembre 2018, 18.36.32
260
I problemi personali non si possono mettere in dubbio imo anche se a volte noi fans siamo "egoisti", se mi passate il termine. Ricordo la prima volta che vidi gli In Flames (gruppo di cui adoro molti albums) e Jesper non poté essere presente x grossi problemi personali.Beh ci rimasi malissimo e pensai che non fosse professionale, invece ora capisco che si dovrebbe pensare al fatto che gli artisti siano prima di tutto persone./// Grazie mille Fabio, sempre gentile! Buon we anche a te! 😊
ElectricVomit
Sabato 10 Novembre 2018, 18.14.13
259
Non la penso come te. Averlo cancellato per me è invece la dimostrazione della serietà. Sapeva che non avrebbe fornito performance all'altezza e anziché imbrogliare ha preso una pausa per tornare al massimo della forma.
Hagen
Sabato 10 Novembre 2018, 15.52.00
258
Il dissidio più grande lo ebbe quando decise poche settimane prima di cancellare il tour europeo di Spiritual Healing. Nelle interviste su emptywords lo stesso Chuck dice che all'epoca aveva un mucchio di problemi personali e che doveva assolutamente staccare, però cancellare un tour così all'ultimo non è una cosa da etica del lavoro ineccepibile.
ElectricVomit
Sabato 10 Novembre 2018, 14.44.59
257
#248: be', insomma. Che giudizio riduttivo. "Buona etica del lavoro" mi pare una boutade che regge poco. L'etica del lavoro di Chuck era ineccepibile, non buona. Altrimenti non avrebbe avuto tutti i dissidi che ha avuto con musicisti che non lo seguivano nelle evoluzioni che voleva attuare (parlo dei primi 3 cd) . E in sede live era un metronomo.
Mulo
Sabato 10 Novembre 2018, 14.08.34
256
I Control Denied vi piaciono?
Fabio Rasta
Sabato 10 Novembre 2018, 13.27.48
255
252, 253 : pensiamo che si è riunito finalmente al fratellino!
Fabio Rasta
Sabato 10 Novembre 2018, 13.26.17
254
Silvia..., forse i demo erano fieri e io non li conosco. Detto da te lo faccio Vangelo. Quello che ho sentito io era robetta pulita, divertente ma furbesca x composizioni e produzione. ...il rimbrotto OT è dietro l'angolo. Auguro a te e a tutti un buon week-end!!! ... con la Musica di CHUCK in sottofondo ...
Silvia
Sabato 10 Novembre 2018, 13.25.59
253
Purtroppo non si può prevedere l'evoluzione che Chuck avrebbe avuto, magari si sarebbe snaturato o diventato banale. Di certo la sua fine è stata troppo triste
thrasher
Sabato 10 Novembre 2018, 13.22.03
252
Un genio che purtroppo non ha avuto il tempo di esprimersi fino in fondo... Sono convinto le emozioni più grandi ce le avrebbe regalate più avanti... Purtroppo la sua Vita è stata breve...
Silvia
Sabato 10 Novembre 2018, 13.10.08
251
Fabio molto, molto interessante quello che dici al #249 e x me esempio Pleasure to Kill è più un esempio di musica estrema che di thrash vero e proprio. Purtroppo si va OT ma c'è da dire che tutto il thrash teutonico è più tirato e meno melodico di quello US (in genere!). Parlando di punk io considero i Green Day punk perché anche se sono diventati commerciali (antitesi del pensiero punk!) in realtà vivevano in un collettivo e ci credevamo veramente (li ho conosciuti dalle demo che giravano nella scena). Eh lo so ti sentirai male dopo questa affermazione 😂😂😂
Rasta
Sabato 10 Novembre 2018, 12.51.31
250
Il genio innovatore, inteso così. Non c'è mica bisogno di scomodare Einstein. Io ho trovato geniali i D.R.I., da pivello, e lo penso tuttora. Eppure erano volutamente degli animali.
Fabio Rasta
Sabato 10 Novembre 2018, 12.47.10
249
X quanto mi riguarda, la mia era una semplice curiosità derivata dal fatto espresso al mio 198, riguardo la differenza poco percettibile (al di la dello stile dei Musicisti) tra Pleasure To Kill, considerato caposaldo del Thrash (che non ho mai amato granché), e Scream, caposaldo x definizione del Death, (che invece mi piace assai). E' ovvio che non lo paragono che ne so, a Power And Pain dei WHIPLASH, (che a me è sempre piaciuto di brutto), dove la differenza è già molto + palpabile. Ho capito quello che c'era da capire dalla sacra Vox Populi e stop. Ma l'etichetta non serve e rimane fioca fiammella di puro riferimento, come indicato dall'analizzatore, fino al momento in cui non senti o leggi una bestemmia, ad esempio, e lì improvvisamente, diventa una tanica di benzina, dove ci si accalora nel difendere le proprie convinzioni. Esempi ce n'è a iosa, ma su tutti mi vengono sempre in mente i Green Day col Punk, forse xchè è classico caso di punto di vista contrapposto, davvero emblematico come simbolo di scontro generazionale ed errato ed arbitrario revisionismo storico. O i pivelli di adesso che si riempiono la bocca di Rap ed affini e poi non sanno minimamente chi siano i BEASTIE BOYS o i RUN DMC. E davvero non ho altro da dire su questa faccenda.
Hagen
Sabato 10 Novembre 2018, 12.41.53
248
Chuck non era un genio, era una persona di talento con una buona etica del lavoro.
lisablack
Sabato 10 Novembre 2018, 12.26.54
247
Si la parola genio è spesso usata troppo, anche questo è vero. Fare un torto a menti superiori come Da Vinci e Michelangelo? Maiii, i più grandi uomini dell'umanità'..sono sacri!
Analizzatore
Sabato 10 Novembre 2018, 12.21.43
246
Per genio si intende una mente superiore, una di quelle che nascono in fortunate condizioni astrali e che portano l'umanità ad un livello più alto. Se questa parola la si usa con troppa disinvoltura si fa un torto a loro. Che poi nel linguaggio di tutti i giorni per sottolineare un concetto, come appunto l'ammirazione per Chuck, si esageri lo trovo anche normale. Ma rimane una esagerazione, tanto che sembra che oggi ci siano più geni che normodotati.
lisablack
Sabato 10 Novembre 2018, 11.39.43
245
Il mio discorso era che, chi fa musica veramente, chi suona, chi la compone, ha qualcosa in più dentro di se'. Io la penso così.. Ad esempio, per me i Pink Floyd sono dei geni, certo il paragone con Leonardo e Michelangelo..serve a poco. È ovvio che nessuno è come loro, sono uomini più unici che rari, però la genialità secondo me sta in molti musicisti, in un'alta percentuale di musicisti.
Silvia
Sabato 10 Novembre 2018, 11.17.21
244
Anche altri artisti death hanno una spiccata sensibilita’ poi secondo me. Il death è un genere vario, non e’ tutto splatter e sangue a fiotti 😅. Paradossalmente Chuck è stato tanto amato perche’ ha provato a sperimentare cose diverse. /// Son d’accordo poi col fatto che le etichette lascino il tempo che trovano, chissa’ perche’ ne facciamo sempre un discorso assoluto
lisablack
Sabato 10 Novembre 2018, 11.10.28
243
Tutti gli artisti hanno qualcosa di "geniale" secondo me, un qualcosa in più. Altrimenti certi dischi non sarebbero mai usciti, ci vuole una marcia in più. Nel loro genere pure i Cannibal Corpse sono geniali..con i loro testi al limite dello splatter, però geniali. I vari Michelangelo, Leonardo,..be' qui, si va oltre, sono " cervelli" che ne nascono una volta ogni miliardo di anni, purtroppo.
thrasher
Sabato 10 Novembre 2018, 11.06.25
242
Ho parlato anche di sensibilità e genialità in ambito Death metal
Analizzatore
Sabato 10 Novembre 2018, 10.55.06
241
Quando penso alla genialità nella musica penso a Beethoven e Shostakovich o in altri campi a Michelangelo, Gaudì, Leonardo... Dai, non esageriamo, Chuck era un grande, mi pare che nessuno qui lo neghi, ma la genialità è altro.
thrasher
Sabato 10 Novembre 2018, 10.45.34
240
Nessuno può negare alla fine che Chuck era un genio, nessun altro ha avuto la sua classe e la sua sensibilità nello scrivere musica rimanendo in un contesto estremo con il Death metal... Credo che questo fa la differenza rispetto alle altre band dello stesso genere e fa risultare i Death migliori su tutti
Analizzatore
Sabato 10 Novembre 2018, 10.28.01
239
Mi pare ci sia una attenzione eccessiva alle etichette. Le etichette servono a dare un idea di quello che si va ad ascoltare non a definire pure dettagli e sfumature. Ogni band dovrebbe aver una identità e proprio dettagli e sfumature fanno la differenza tra una band e l'altra nello stesso genere. Il fatto che ormai si indichi con thrash musica che di fatto ha influenze death rimane un errore, ma non ci muore nessuno. Per capire cosa è il thrash basta attenersi agli stilemi tradizionali: thrash = big 4. Senza tante menate su thrash prog, thrash death, thrash mazurca quando prog, death e mazurca ci sono solo come sfumature o influenze. Le band spesso danno definizioni fantasiose della propria musica per mostrare di essere differenti. E magari ci credono pure.
Silvia
Sabato 10 Novembre 2018, 8.26.56
238
maksa cosa intendi x coerenza? Le etichette cambiano coi tempi
Silvia
Sabato 10 Novembre 2018, 8.24.35
237
Lisa non volevo dire che non siano fondatori ma a nessuno dei due piacevano questi "discorsi di etichette" 😅. Quorthon si innervosiva proprio anche perché era partito da influenze diverse da quelle che gli attribuivano. Un po' come i Possessed
maksa
Sabato 10 Novembre 2018, 8.22.59
236
Alla fine generi e sottogeneri sono convenzioni che usiamo per ritrovarci in un panorama complesso, per avere un'idea di come suona una band mai sentita. Ma sono sempre approssimativi, esistono band ibride e non colgono le sottili differenze tra band. Tuttavia sono utili quando fatte con coerenza, e la coerenza viene solo col tempo e la prospettiva, e questo significa anche che alcune etichette svaniscono (tech metal, cyber metal...), e altre cambiano significato (Black e power), ma alla fine si ottiene un panorama in cui ci si ritrova facilmente, indipendentemente da che nome ha un dato genere. La cosa peggiore invece è stare a sentire le definizioni che le band danno di se stesse (nel qual caso avremmo Elvis, AC/DC e Motörhead tutti nella stessa categoria "rock'n'roll") o dare troppo peso alle definizioni storiche (Vicious Rumours e Hammerfall non sono uguali, non possono essere entrambi power, così come i primi slayer non suonano come i darkthrone, non si possono mettere nel Black entrambi). Capisco che assegnare generi a posteriori sia triste per chi ha vissuto la scena, ma la coerenza è essenziale e per averla ci vuole tempo e prospettiva.
Rasta
Sabato 10 Novembre 2018, 8.20.47
235
X tutti: Thanks!
lisablack
Sabato 10 Novembre 2018, 5.35.50
234
Anche a Quorthon non piaceva essere considerato "padre del black metal". Per me lo è, pure del Viking, stesso discorso lo penso di Chuck. Un'inizio ci deve pur essere di un genere o sottogenere, ci deve essere un disco che quando l'ascolto pensi" mah è un po' diverso dagli altri, c'è qualcosa in più" e per me è stato Scream Bloody gore. Ottimo l'esempio di Hagen al 227, la differenza tra Malleus e Consuming è talmente evidente che pure un sordo se ne accorge..eh! Dal thrash al death!
Silvia
Sabato 10 Novembre 2018, 0.31.38
233
Comunque raga non dimentichiamoci che Chuck non amava le etichette e men che meno essere chiamato il fondatore del death metal! Secondo me era un vero appassionato di musica e nelle poche interviste rimaste sottolineava molto questo aspetto
Silvia
Sabato 10 Novembre 2018, 0.21.33
232
Esatto Hagen, anche quella è una discriminante! Oltre ai tempi tipo 3/4 che sono molto più diffusi nel death che nel thrash. E poi le tematiche, agli inizi diversi gruppi thrash parlavano di satanismo poi questo tema ha lasciato spazio ad argomenti più realistici.
Silvia
Sabato 10 Novembre 2018, 0.21.32
231
Esatto Hagen, anche quella è una discriminante! Oltre ai tempi tipo 3/4 che sono molto più diffusi nel death che nel thrash. E poi le tematiche, agli inizi diversi gruppi thrash parlavano di satanismo poi questo tema ha lasciato spazio ad argomenti più realistici.
Hagen
Sabato 10 Novembre 2018, 0.00.21
230
Direi che forse ciò che si può usare come discriminante sia l'influenza grindcore, da cui derivano sia le harsh vocals che il blastbeat.
ObscureSolstice
Venerdì 9 Novembre 2018, 23.57.33
229
Tuttavia, Schuldiner > i Death, un uomo che ha fatto tutto da solo. Fantastico
ObscureSolstice
Venerdì 9 Novembre 2018, 23.46.52
228
I primi Kreator sono violentissimi. Credo che la gente continui a catalogarli thrash perché così si conoscono per la storia degli studio album fatti in seguito e la loro duratura storia consegnati alla memoria, ma se avessero continuato sulle coordinate di Pleasure to Kill si conoscerebbero in modo differente e non thrash. Stessa cosa i Sepultura se avessero continuato a tenere la macabrezza di Morbid Visions sarebbero una band death metal. Probabilmente chi non ha mai ascoltato Morbid Visions, il primo disco dei Sepultura, non può sapere che erano una band death metal al 100%. Il nome Sepultura appunto, é più un nome portato per una band death metal, dopo si sono ammorbiditi facendo thrash ma il nome e' rimasto ormai, quando poi hanno virato dal thrash al nu-metal, anche ormai. Evabeh, questa è un altra storia. Diverse band hanno cambiato sfumatura, ritengo giusto comunque che a volte il confine tra thrash e death è minimo quando la band in questione usi un estremizzazione della voce o della struttura strumentale aumentandone l'irruenza e l'indurimento sonoro della proposta, non più classica o melodica con suoni catchy coi soliti cliche', ma alterando i confini thrash a quelli death, mischiando entrambi
Hagen
Venerdì 9 Novembre 2018, 23.44.51
227
Penso che per capire il passaggio da thrash metal estremo a death metal sia sufficiente confrontare tra di loro Malleus Maleficarum e Consuming Impulse dei Pestilence.
Silvia
Venerdì 9 Novembre 2018, 22.58.05
226
Io parlavo della percezione di allora
duke
Venerdì 9 Novembre 2018, 22.33.56
225
beneath e' chiaramente Death-thrash....come schizophrenia ed arise...gli atheist e gli obituary sono Deathmetal bands....
Silvia
Venerdì 9 Novembre 2018, 21.06.13
224
Parlo di Beneath
Silvia
Venerdì 9 Novembre 2018, 20.47.46
223
@Analizzatore io invece ho sentito considerare i Seps death solo di recente e la cosa mi ha sorpreso infatti. Non solo, ma ho questo vago ricordo che gruppi come Atheist e Obituary agli inizi fossero visti come a cavallo dei due generi. Così come fa specie sentire le vecchie interviste dei Possessed dire che il loro primo album fosse black metal. I tempi cambiano
Mic
Venerdì 9 Novembre 2018, 20.43.36
222
a me sembra più death The Gathering dei Testament che Symbolic dei Death
lisablack
Venerdì 9 Novembre 2018, 20.37.46
221
Be' si Beneath è molto thrash, non è poi una definizione così sbagliata..
Analizzatore
Venerdì 9 Novembre 2018, 20.37.20
220
Un tempo differenze fondamentali tra thrash e death erano la voce la batteria. Growl e blast beat, per dire, erano considerate forme esclusive del death, tant'è che qualcuno considerava band come i Sepultura death. Oggi non è più così, complice il fatto che spesso musicisti di matrice death suonano in band thrash e viceversa.
Silvia
Venerdì 9 Novembre 2018, 19.28.37
219
Lisa forse perche' lo conobbi quando usci' e allora lo catalogammo thrash quindi magari queste idee ti restano in testa... x sempre! anche a me piace tantissimo, ancora oggi lo rispolvero spesso con piacere. Comunque ribadisco come al solito il fatto che il genere non ha importanza e vediamo ogni giorno nei nostri commenti come le definizioni spesso si sovrappongano e dipendono anche molto dall'eta' dell'ascoltatore penso. Giustamente Fabio ha ricordato i Kreator come esempio di "estremismo sonoro" vicino a SBG e anch'io concordo come detto in un altro post. La cosa oggi fara' sorridere ma allora erano estremi si'
lisablack
Venerdì 9 Novembre 2018, 19.16.41
218
Beneath the remains è un grandissimo album..altroche', non lo paragono a Leprosy perché mi piacciono entrambi. Sivia Beneath è thrash però un filo di death c'è, giusto un filo..( Rage e Metal Church grandiosi)
Silvia
Venerdì 9 Novembre 2018, 18.33.46
217
*esprime (t9)
Silvia
Venerdì 9 Novembre 2018, 18.32.42
216
@Fabio, x me RIB resterebbe thrash, non basta una voce a fare un genere, stesso motivo x cui Among the Living è thrash e lo è anche Beneath the Remains citato da tino (x me). Lisa grazie, bello il tuo #212, mi piace come esalti i tuoi preferiti senza sminuire gli altri! I testi sono molto importanti anche x me ma nel metal ho altre preferenze, Rage e Metal Church forse su tutti. Mi piace quando l'artista esprimere chiaramente cosa sente o pensa mentre Chuck x me era troppo evocativo forse... Come dici tu scriveva testi che possono avere diverse interpretazioni
tino
Venerdì 9 Novembre 2018, 18.18.35
215
In questi giorni ha fatto ripasso di roba vecchia, oggi ho appena rispolverato leprosy poi mi sono riascoltato beneath the remains che non sarà Death puro ma ci si avvicina e molte atmosfere sono simili...beh preferisco alla lunga il lavoro dei carioca
duke
Venerdì 9 Novembre 2018, 15.36.06
214
il piu' grande gruppo Death metal...................i migliori....
thrasher
Venerdì 9 Novembre 2018, 12.34.23
213
I migliori
lisablack
Venerdì 9 Novembre 2018, 7.12.08
212
Mah..al di la' della mia devozione per questa band, in ambito death come ho scritto più volte,vedo molte altre band valide che mi piacciono un casino. Io di death metal non butto via nulla..ahah perciò non potrei mai dire che, rispetto a loro, tutti gli altri sono inferiori, anche perché sarebbe come rinnegare grandi album che sono stati fatti..e che ascolto da decenni! Il fatto che io li consideri la miglior band di sempre, anche questo è un fattore personale, non quanto per una discografia impeccabile, quanto per i testi che per me sono importanti. Per alcuni ho letto che non sono nulla di che, vabbe' opinioni, ma io in tanti anni li ho interpretati a modo mio, e questo quando ascolto un disco mi piace tanto. Come leggere un libro e crearsi un mondo ..ottimo! Mi piacciono anche testi delle altre band di questo genere, non sto qui a dire che loro sono "i geni del 20 secolo" e gli altri tutti delle capre, ahah, però per me i testi sono fondamentali.
thrasher
Giovedì 8 Novembre 2018, 21.42.27
211
Eh si lisa hanno tracciato le basi del Death metal... Poi tutti si ispirarono a loro come sonorità... Però gli originali sono sempre i migliori
lisablack
Giovedì 8 Novembre 2018, 19.32.30
210
Be' di sicuro il thrash li ha influenzati..poi dopo sono andati oltre.
maksa
Giovedì 8 Novembre 2018, 19.16.43
209
Mi correggo, ho riascoltato e i demo dell'84 dei Death sono ancora vagamente thrash. Mi riferivo al demo Infernal Death del 1985 (seven churches uscì in ottobre), quello contiene del death puro e semplice, esattamente come su scream bloody gore.
lisablack
Giovedì 8 Novembre 2018, 19.10.13
208
Pienamente d'accordo con maksa..e brava Silvia post 205, mi trovo in piene con la tua spiegazione.
maksa
Giovedì 8 Novembre 2018, 19.03.30
207
Anni fa mi sono deciso a trovare una risposta definitiva a questa diatriba sul primo disco death, e mi sono reso conto che non ha molto senso parlare di full lenght: i Death hanno pubblicato SBG tardissimo tenendo conto dei loro anni di attività precedenti, e l'incredibile rete di scambio di nastri dell'epoca rendeva una demo potenzialmente tanto influente quanto un full, almeno per gli addetti ai lavori. Ascoltando quindi le demo di svariati dei "gruppi più estremi" ho raggiunto la mia conclusione: nell'84 i possessed avevano già un growl sviluppato ma una struttura completamente thrash, mentre i Death, con alla voce ancora Kam Lee, hanno un growl altrettanto valido e un sound molto più melmoso (complice l'infima qualità di registrazione). Quindi considero i Death i primi autori di una canzone ben corrispondente ai canoni death metal, con o senza Seven Churches.
Fabio Rasta
Giovedì 8 Novembre 2018, 18.22.09
206
Ciao Silvia: chiaro ma non del tutto. esempio, secondo te/voi, se Reign In Blood fosse cantato tipo dal CHUCK primo album, si potrebbe parlare di Death, o la contaminazione con l'HP sarebbe ancora troppo marcata, come in pezzi stile Necrophobic, o le melodie di JEFF (tipo la title track) sarebbero anch'esse fuori luogo? Lascio volutamente perdere il naturale paragone con Seven Churches, poichè centinaia di commenti letti in altre sedi sulla questione non mi hanno chiarito molto, se non che c'è una grande discrepanza di opinioni + o - contrastanti. O se preferite, provate a illustrarmi la sottile differenza tra Scream Bloody Gore e Pleasure To Kill, di cui al 198?
Silvia
Giovedì 8 Novembre 2018, 17.32.13
205
Ciao @Fabio, vero il tuo #204, Bonded by Blood era pronto da molto prima... sulla differenza fra death e thrash ce ne sarebbe da dire ma si va troppo OT, comunque sostanzialmente secondo me cambia il riffing (nel death i giri "mosh" non ci sono, esempio), le armonie e spesso il drumming, oltre alla voce naturalmente. Inoltre il death ha molte più sfumature e sottogeneri rispetto al thrash. Ci sono tanti album al confine comunque o la cui appartenenza al genere cambia coi tempi... @Electric mi fa piacere, a volte mi trovo anch'io in sintonia con i tuoi pdv, esempio quando parli della fortuna al #201
Fabio Rasta
Giovedì 8 Novembre 2018, 16.26.41
204
201 sulla fortuna storica: un po' come accadde ai TESTAMENT (LEGACY) o agli EXODUS, che x vicissitudini loro, arrivarono a pubblicare con pochissimi, ma decisivi, decimi di ritardo.
ElectricVomit
Giovedì 8 Novembre 2018, 16.26.41
203
Dei grandissimi, se ma e senza se. Io per origini sarei più vicino ad Alajmo, ma per deformazione metto Lopriore al primo posto. Forse potrà sembrare un paragone estremo, ma mi ricorda Chuck. Totalmente fedele ad un'idea, lontano da mode e riflettori, capace di reinventarsi ogni volta che inizia un'avventura. E umilissimo, pur essendo un grande. Se mai gli regalassi un cd, sarebbe The Sound of Perseverance. Perseveranza e coerenza.
tino
Giovedì 8 Novembre 2018, 16.19.09
202
electric io sono emiliano doc e sono più vicino, anche culturalmente, a bottura e barbieri ma amo napoli e ho un debole per il mitico antonino, è troppo simpatico
ElectricVomit
Giovedì 8 Novembre 2018, 16.14.02
201
@Oudeis: stai scalando la classifica dei commentatori il cui pensiero mi è più vicino (Thrasher è al primo posto, poi viene Lisablack, Silvia a tratti). Concordo sulla definizione dell'assenza di definizioni nette. Vero è che, al di là di meriti meramente tecnici, anche una certa fortuna storica influisce sul definire un gruppo come archetipo di un genere. In questo i Death mi pare evidente siano al primo posto, molto più dei Possessed che pure sono nati prima. PS: Più che il buon Antonino, mi sentirei lusingato se ricevessi un'approvazione dall'ingiustamente dimenticato Paolo Lopriore.
Area
Giovedì 8 Novembre 2018, 15.59.10
200
Boh io quando ascoltavo la roba estrema invece ero tra quelli che preferiva i Morbid Angel ai Death... cioé in realtà mi piacevano entrambi ma i M.A. erano più immediati e accattivanti anche come immagine secondo me, detto questo... Chuck Schuldiner era molto talentuoso ma secondo me a volte ma proprio a volte eh si eccede nel considerarlo un genio universale. Sicuramente (e questo fu un suo grande pregio) letteralmente quasi ogni disco dei Death era diverso, almeno fino a Human, da lì in poi trovarono proprio il loro stile. Sempre dal punto di vista musicale lui non era certamente il tipico musicista Metal (e soprattutto Death Metal), anzi aveva diversi progetti non estremi e gusti musicali piuttosto ampi.
Oudeis
Giovedì 8 Novembre 2018, 15.26.11
199
L'ultimo scambio tra @Hagen ed @ElectricVomit (n. 152, Evelyn Beatrice Hall sarebbe orgogliosa di te), consigli culinari a parte (...e lo sarebbe pure Cannavacciuolo), mi sembra incentrato su una questione più semantica che sostanziale. Ma a ben guardare lo è anche la questione prog/ non prog. Presumibilmente, mi rivolgo in partoicolare a @tino, il fatto di trovarsi di fronte a forme articolate (= con tanti passaggi) e nel contempo "melodiche" fa subito pensare al progressive. È una abitudine piuttosto consueta oggi che però mi sembra riferita solo agli album successivi ad una certa data (successo commerciale dei Dream Theater). Oggi se un album ha una scrittura un cicinino più ricercata pare il termine prog sia d'obbligo. Non dubito che se And Justice For All fosse pubblicato oggi lo si definirebbe thrash-prog. Ecco, credo sia la stessa cosa per i Death. E credo che oggi si tratti di differenze semantiche anche tra thrash e death. La differenza è sempre stata labile, o meglio se si confrontano Wake Up Dead e Body Bag è facile capirla, se si confronta Crystal Mountain con Necrophobic, no. Ha senso dibattere su chi ha inventato il deathmetal quando non si sa neanche cosa sia di preciso? Quindi come dicevo il tutto appare una questione semantica. Ne consegue che prima di accapigliarsi converrebbe dare delle definizioni, tenendo presente che spesso il significato delle parole cambia col tempo. P.S. @tino: la preparazione tecnica dei Cannibal Corpse non mi pare per nulla superiore a quella dei Death. P.P.S. W la pasta al pomodoro prog.
Fabio Rasta
Giovedì 8 Novembre 2018, 15.25.35
198
... scusate, ho assistito a tutta l'interessante conversazione avvenuta e vorrei dire solo questo, premettendo però di non essere mai stato un amante del cantato growl. Arrivo al massimo a TOM ARAYA o ai DESTRUCTION. Come diceva Silvia al 185 il confine tra certi generi, (non solo tra Death e Thrash come in questa discussione, ma anche ad esempio tra Black e Thrash, o Speed e Thrash agli inizi, e tra Hard ed Heavy ancora prima, o tra Rock e Hard Rock, Country e Folk eccetera) è talvolta così sottile da risultare quasi impercettibile. Per esempio trovo Scream Bloody Gore molto molto simile a Pleasure To Kill, e se dovessi spiegare xchè preferisco il primo, non credo di esserne in grado. Stesso discorso tra Endless Pain e sempre Pleasure To Kill. Men che meno se dovessi spiegare xchè uno è Thrash e l'altro Death. Forse qualcuno tra voi, + avvezzi al genere di me, potrà provare a farlo, e lo leggerei con estremo interesse (come in realtà sto già facendo da qualche giorno sul tema dei DEATH) xché la cosa mi ha sempre incuriosito. E i DEATH, nonostante non ami il growl, li trovo grandiosi. /// Vorrei concludere con una riflessione sulla pasta al pomodoro, che è il mio piatto preferito; la pummarola (come anche il minestrone del resto) è così fatta: se ci mettessimo a farla ciascuno di noi, con gli stessi ingredienti, la stessa cucina e le medesime suppellettili, non riusciremmo a farne una uguale all'altra. /// ... infine appoggio il post 150. Salutoni!!!
Hagen
Giovedì 8 Novembre 2018, 13.24.08
197
Se quello non è thrash, non son thrash neppure gli Slayer
thrasher
Giovedì 8 Novembre 2018, 13.16.15
196
Non sono daccordo quello non è thrash forse fai confusione con i generi
Hagen
Giovedì 8 Novembre 2018, 13.05.27
195
Comunque Leprosy è sicuramente l'album più death metal dei Death.
Hagen
Giovedì 8 Novembre 2018, 13.03.48
194
@thrasher #190: il break dopo l'assolo di Chuck su "Left to die" e l'inizio di "Open Casket". Inoltre tutti gli assoli di Rick Rozz puzzano di Hanneman/King lontano un miglio.
thrasher
Giovedì 8 Novembre 2018, 12.54.57
193
I Black sabb non hanno inventato nulla, i tritoni erano già usati nel medioevo
Silvia
Giovedì 8 Novembre 2018, 12.51.13
192
Thrasher ma come puo’ 7 Churches essere stato influenzato dagli Slayer se usci’ in contemporanea con Hell Awaits? A parte che ci sono vecchie interviste a Mike e Jeff in cui categoricamente negano di essersi ispirati agli Slayer e affermano che le loro influenze derivavano da Exodus e Venom. @Hagen, x me un nuovo genere non nasce mai da un solo elemento ma da una scena. Oltretutto non penso che sia necessario categorizzare tutto
Hagen
Giovedì 8 Novembre 2018, 12.46.30
191
"I Black Sabbath hanno inventato il metal, e tutte le altre band sono delle caricature"
thrasher
Giovedì 8 Novembre 2018, 12.46.17
190
Hagen trovami un riff thrash su leprosy album targato 1988...
Hagen
Giovedì 8 Novembre 2018, 12.29.56
189
Per me per parlare di death metal "puro" bisogna aspettare gli anni Novanta: per me prima si può parlare già di death metal, ma le influenze thrash sono praticamente presenti in tutti gli album (SBG, AOM, Consuming Impulse...). Certo, sono influenze che non superano un certo limite, altrimenti avremmo degli album death/thrash.
thrasher
Giovedì 8 Novembre 2018, 12.15.05
188
Il primo disco death metal puro fu scream bloody gore. I possessed erano thrash influenzato dagli slayer
Silvia
Giovedì 8 Novembre 2018, 12.11.51
187
Ma che i Death siano stati grandissimi non ci piove, semplicemente non sono stati gli unici e neppure gli unici a essere cosi' estremi all'epoca. Era questo assolutismo che contrastavo, non il loro contributo alla scena ne' il fatto che i Death si siano evoluti perche' x me al di la' della fredda "struttura metrica" (probabilmente comune a quasi tutto il metal) i Death hanno il merito di una ricerca stilistica in ogni album. Riprendo il paragone con la cucina, si possono utilizzare solo tre ingredienti ma c'e' chi ne fa un piatto squisito chi un sugo anonimo
Hagen
Giovedì 8 Novembre 2018, 12.04.13
186
Ma alcune band si sono allontanate da quel confine, altre no: tra i due gruppi, quale ha contribuito di più all'evoluzione del death metal?
Silvia
Giovedì 8 Novembre 2018, 11.50.24
185
Il confine fra death e thrash e' spesso molto sottile
Hagen
Giovedì 8 Novembre 2018, 11.44.39
184
Io ho parlato di influenze thrash, non che fosse thrash metal. Influenze che poi diventano sempre più importanti da SH in poi.
Silvia
Giovedì 8 Novembre 2018, 11.39.42
183
@Hagen, quando uscì Scream Bloody Gore però nessuno penso' che fosse thrash. Era una roba estrema (come 7 Churches e altre però perché anche gruppi come i Kreator lo erano) come poche, un punto di rottura come dice Lisa
Hagen
Giovedì 8 Novembre 2018, 11.35.27
182
Il death metal nei suoi primi anni era ancora fortemente influenzato dal thrash metal di cui era il figlio incazzato: con il tempo, grazie all'apporto di diverse band, sviluppò una propria identità, staccandosi definitivamente dal thrash metal. I Death contribuirono alla nascita del genere, ma l'evoluzione e definitiva emancipazione fu portata avanti da altri gruppi: questo perché Chuck rimase molto ancorato al thrash (come ha detto Oudeis al #110), e potrei dire che da SH in poi, sicuramente influenzato da band quali Atheist, Coroner e Watchtower, la parte thrash metal diventa ancora più evidente, anche nella voce che diventa più acuta e graffiante man mano che la discografia va avanti.
Silvia
Giovedì 8 Novembre 2018, 10.05.46
181
Potremmo stare ore a parlare su quale album sia stato il primo, ci sono diverse scuole di pensiero, anche autorevoli, che danno la paternita’ del genere all’uno oppure all’altro. Di certo x me è assurdo dire che tutti gli altri gruppi death sono solo fotocopie del gruppo di Chuck. È una provocazione che non regge.
thrasher
Giovedì 8 Novembre 2018, 9.21.18
180
Lisa spiegalo agli altri anche... Io sono daccordo con te
lisablack
Giovedì 8 Novembre 2018, 9.17.24
179
Be' genere o sottogenere che sia..Scream Bloody Gore è un disco di rottura, di cambiamento, fu un terremoto all'epoca nel Metal. Per me è l'inizio del death , Seven Churches invece ha palesi influenze thrash slayeriane, comunque la sua influenza in tutto l'estremo ( black su tutti), è evidente..
thrasher
Giovedì 8 Novembre 2018, 8.11.56
178
Eh invece si
Hagen
Mercoledì 7 Novembre 2018, 22.04.51
177
Ma anche no
thrasher
Mercoledì 7 Novembre 2018, 21.32.09
176
Hagen ho solo scritto la verità... I Death hanno inventato un genere e gli altri sono solo caricature
Hagen
Mercoledì 7 Novembre 2018, 21.21.02
175
@thrasher: commento #13. Inutile che lanci il sasso e poi nascondi la mano.
ElectricVomit
Mercoledì 7 Novembre 2018, 20.54.46
174
Hasta siempre, Thrasher ✊
thrasher
Mercoledì 7 Novembre 2018, 20.46.42
173
Bla bla e bla quante pippe mentali mi tocca leggere... E ma se questo e ma se quello è bla bla bla... Siete peggio dei sindacalisti... Stiamo parlando di musica
ElectricVomit
Mercoledì 7 Novembre 2018, 18.27.05
172
Ricordo, sì. È stato divertente.
tino
Mercoledì 7 Novembre 2018, 18.20.49
171
E' già la seconda volta che noto uno che ha il vomito nel Nick parla di cucina...alla faccia dell'Antonino nazionale
Hagen
Mercoledì 7 Novembre 2018, 17.03.43
170
(Comunque grazie per il consiglio sul sugo al pomodoro, lo proverò di sicuro)
Hagen
Mercoledì 7 Novembre 2018, 17.02.57
169
@ElectricVomit: vero, però appunto io non pretendo che si decostruisca totalmente la struttura della canzone, è solo che affermare che i Death fossero progressive e in continua evoluzione, alla luce di quanto detto fino ad adesso lascia un po' il tempo che trova, dato che ci sono band death metal che hanno sperimentato quanto o più dei Death stessi ma che nessuno si sognerebbe di definire "progressive".
ElectricVomit
Mercoledì 7 Novembre 2018, 16.42.23
168
@Hagen: la questione di base è che non è possibile un cambio formula nel senso che intendi tu. O meglio, è possibile, ma passando in un altro ambito musicale, un ambito in cui anche la rumoristica è considerata musica perché suono, ridefinendo il concetto di armonia. La struttura di cui parli, in questo specifico contesto, può essere ripensata fino ad un certo punto altrimenti poi si sconfina. E io non ci vedo nulla di male nel restare dentro al confine. Gli esempi che fai a #165 sono utili per capire appunto che certe sperimentazioni possono essere sì presenti, ma in una misura limitata. Non è un ripensamento totale e complessivo. In ambito rock Lou Reed aveva tentato una cosa simile con Metal Music Machine, ma quel cd è un mondo a parte. Ps: ok, ti piace la pasta al pomodoro. Consiglio: passa i pomodori vesuviani in forno, falli cioè confit. Poi frullali e facci un buon sugo. Disidratandoli concentri il glutammato monosodico, quindi aumenti l'umami, ergo ti emozioni di più. E giochi un po' anche con la tecnica!
Hagen
Mercoledì 7 Novembre 2018, 15.41.34
167
Allora, non voglio che sembri che io ce l'abbia con Chuck o con i Death: sono una band che mi piace (seppur non quanto altre), e che ha degli oggettivi meriti come una discografia molto solida ed essere tra le fondatrici del death metal. Semplicemente mi sembrano esagerate le affermazioni di chi dice che i Death siano una band superiore alle altre. Sulla complessità, una maggiore tecnica dà più spazio all'artista per sperimentare e provare qualcosa di diverso, quindi può in un certo senso influire sulla composizione, ma se egli decide poi di attenersi alla formula tradizionale (non che sia un demerito in sé), la canzone resta strutturalmente semplice, anche se magari vi è una tecnica sopraffina. Per usare l'esempio della pasta al pomodoro, anche se si usano gli ingredienti migliori (ossia la preparazione tecnica dei musicisti), la ricetta in sé resta semplice.
ElectricVomit
Mercoledì 7 Novembre 2018, 14.04.49
166
E che ci siano va bene, anzi benissimo. Ma considerata la quantità esigua di composizioni di questo tipo in questo contesto musicale, non direi che le strutture semplici (cioè non complesse) sono la quasi totalità delle canzoni rispetto invece a questi esempi. Anche canzoni con queste strutture sono complesse. Scindi due elementi (esecuzione e composizione) che a mio avviso non stabiliscono singolarmente la maggiore o minore complessità di un pezzo perché non indipendenti al momento della creazione di una canzone.
Hagen
Mercoledì 7 Novembre 2018, 13.58.54
165
Io non dico che non bisogna MAI adottarla, anzi mi sta benissimo, però ci sono parecchie canzoni che se ne allontanano, come Left Hand Path degli Entombed, Fall From Grace dei Morbid Angel, Suspended in Tribulation dei Suffocation, Unto Infinite Twilight degli Incantation...
ElectricVomit
Mercoledì 7 Novembre 2018, 13.51.52
164
Ma dicotomie di che? In ambito metal quanti gruppi NON adottano questa struttura? L'unico che mi viene in mente è Burzum in Hliðskjálf. Ma forse anche lì ce ne sono, ad ascoltar bene.
tino
Mercoledì 7 Novembre 2018, 13.48.03
163
Cioè se ascolto symbolic non mi sembra di ascoltare gli back in black, run to the hills , for whom the bells toll o angel of death…per semplice intendo qualcosa che dà l’idea di scorrere linearmente in modo fluido, la composizione dei death non mi da quell’impressione e all’orecchio non preparato teoricamente sa di progressivo…poi magari non lo è ma il risultato l’hai ottenuto lo stesso ed è quello che conta alla fine.
Hagen
Mercoledì 7 Novembre 2018, 13.46.02
162
@ElectricVomit: ma mica bisogna essere delle band sperimentali o avantgarde per provare ogni tanto qualcosa di diverso dalla solita canzone incentrata sul ritornello, so che puoi fare di meglio che cadere in queste false dicotomie così scontate, dai su!
ElectricVomit
Mercoledì 7 Novembre 2018, 13.32.07
161
Hagen, eh? Non si sta parlando di musica sperimentale contemporanea. Mantenere una struttura predefinita non significa NON essere complessi. E lascia perdere i paragoni con gli chef stellati. Peparare una pasta al pomodoro col pomodoro vesuviano, uno spaghetto Banedetto Cavalieri, il basilico DOP genovese e olio extravergine di oliva DOP del Garda non è preparare una semplice pasta al pomodoro. Vedi come Bottura prepara le tagliatelle al ragù, piatto nel menu dell'Osteria Francescana. Dai, su!
Hagen
Mercoledì 7 Novembre 2018, 13.16.14
160
Ma complesse dove? Tutte le canzoni su Symbolic si basano sulla struttura: intro, strofa, bridge, ritornello, speciale, strofa, bridge e ritornello, con qualche assolo qua e là. Nulla di male in questo, alla fine se funziona perché cambiare, ma non diciamo che su Symbolic ci sono strutture musicali complesse. Nessuno mette in dubbio la tecnica, ma non confondiamo l'esecuzione con la composizione: per fare un paragone, se uno chef stellato fa una pasta al pomodoro, resta pur sempre una pasta al pomodoro.
ElectricVomit
Mercoledì 7 Novembre 2018, 13.13.00
159
#150: WTF?
ElectricVomit
Mercoledì 7 Novembre 2018, 13.07.27
158
La difficoltà di approccio dei Death non è fine a se stessa. Per questo sono tra i migliori nel loro genere, se non I migliori.
thrasher
Mercoledì 7 Novembre 2018, 12.48.16
157
Infatti i Death sono i migliori del genere per questo
tino
Mercoledì 7 Novembre 2018, 12.33.43
156
Ieri sera dopo cena ho rispolverato il gruppo mettendo su symbolic. Al di là dei gusti penso proprio ci sia poco di confrontabile con altri gruppi della scena death citati prima perché in effetti la sensazione di progressivo è fortissima e per chi è predisposto da parecchio appagamento e innalza il senso di qualità percepita. Al di là della tecnica che magari è più elevata in gruppi come cannibal al di là della proposta, anche se non è prog come dice giustamente il ragazzo chitarrista sotto oud, la sensazione di chi ascolta (magari se non ha una formazione musicale) da’ l’impressione di approcciarsi a qualcosa di superiore. I limiti (che possono essere pregi) sono sempre i soliti, una voce che scoraggia chi non ama quel tipo di espressione, veramente impegnativa se non si è predisposti, e la poca orecchiabilità dettata da strutture musicali complesse. Sicuramente tra i più grandi in ambito estremo ma solo lì.
tino
Mercoledì 7 Novembre 2018, 10.36.44
155
scusate volevo postare i dream theater. se per favore concallate il commento grazie
tino
Mercoledì 7 Novembre 2018, 10.35.44
154
Falling into infinity è un capolavoro dei dream theater perché le canzoni sono belle, molto belle, poi la vena progressive è quella più debitrice dei rush fine anni 80, con atmosfere che mandano direttamente a brani come xanadu, la villa strangiato o cygnus x-1, però evidentemente è stata una virata molto netta rispetto alla direzione classica del gruppo che non è stata troppo apprezzata. Sul minutaggio fa parte della bulimia e dell’egocentrismo degli artisti che non sanno togliere dove dovrebbero e tendono ad aggiungere…il risultato è che i dischi troppo lunghi scoraggiano gli ascolti, distraggono e di conseguenza non vengono valorizzati a dovere. È un problema anche perché l’appassionato, il musicofilo, a differenza dell’ascoltatore saltuario o generalista, tende a voler far suo l’intero lp e non solo alcuni brani, quindi minutaggi eccessivi danneggiano un po’ tutti. I mitici due album su una c90 sono la perfezione, gli anni 80 e 90 insegnano.
thrasher
Mercoledì 7 Novembre 2018, 10.02.10
153
Oudeis giustamente con l apporto di nuovi musicisti c'è l apporto di nuove soluzioni musicali... Cosa fatta da Dave mustaine per esempio con continui cambi di formazione... I Death erano una creatura di Chuck e lui sceglieva le direttive e i suoi musicisti, la stessa cosa vale per mustaine e i megadeth... Per i morbid il leader indiscusso è trey e pur apportando anche lui cambi di formazione non ha avuto lo stesso risultato secondo me... C'è stata della sperimentazione ma non ho sentito quel balzo in avanti come ho ascoltato nei death... Da spiritual a human c'è un bel salto e si sente bene ad esempio
ElectricVomit
Mercoledì 7 Novembre 2018, 9.19.07
152
Pur non condividendo tutto di quello scritto da Oudeis, apprezzo il modo di ragionare. Uno dei pochi che parte da fatti di sostanza e non da giudizi di valore.
lisablack
Mercoledì 7 Novembre 2018, 6.43.44
151
È vero..gia' questo è un progresso! Ahahah
Zeta di Zeta (Fake di ElectricVomit)
Mercoledì 7 Novembre 2018, 6.41.28
150
Per Un volta vi scannate su un post diverso dai Metallica o dai Maiden 🕺
Hagen
Mercoledì 7 Novembre 2018, 0.52.59
149
@No Fun: in effetti pene come essere trasformati in alberi che sanguinano se tagliati o essere squartati in continuazione sarebbero ottimi spunti per una canzone death metal..
No Fun
Mercoledì 7 Novembre 2018, 0.40.57
148
Non lo dici tu Hagen, lo dico io. Non sapevo che i testi dei Cryptopsy fossero belli, non pensavo neanche fossero dei testi, e non sapevo che Worm insegnasse. E allora me lo immaginavo al posto di Gassman a declamare la divina commedia, tutto qua.
Tbone
Mercoledì 7 Novembre 2018, 0.20.11
147
Per me il Di Giorgio dei sadus non è quello dei Death e neanche quello dei testament, idem Gene Hoglan. Poi mi sbaglierò. Assolutamente non è un attacco a nessuno ma solo una opinione personale.
Hagen
Mercoledì 7 Novembre 2018, 0.02.24
146
@No Fun: potresti citare la parte in cui dico che Lord Worm legge Dante?
Hagen
Martedì 6 Novembre 2018, 23.57.10
145
Ho sbagliato, non insegna nelle scuole ma fa tipo da tutore a chi ha bisogno di migliorare il proprio inglese, sulla base di contratti a tempo (molti in Québec sono francofoni).
No Fun
Martedì 6 Novembre 2018, 23.41.14
144
#121 Hagen, caspita, "Lord Worm legge Dante..." , figata...
Oudeis
Martedì 6 Novembre 2018, 22.47.34
143
thrasher: Mah, secondo me come brani Hatework, God Of Emptiness, Were the Slime Live, In Remembrance, Eyes To See... Blessed Are The Sick, God of the Forsaken, At One with Nothing e tanti altri rappresentano un perfetto esempio di evoluzione e talvolta di sperimentazione, per non parlare della ricerca sul riffing e sulle armonizzazioni, cose che nel primo album c'erano forse solo in potenza, ma non mi preme certo convincerti. Vorrei però che notassi che l'evoluzione dei Death è in gran parte imputabuile ai collaboratori: la fusion di Masvidal e Reinert in Human, il basso fretless di Di Giorgio e l'apporto melodico di LaRoque in Individual, la batteria di Richard Christy in The Sound of... e quella di Gene Hoglan in Symbolic e così via. Lo dico perché questa gente nelle band di origine fa esattamente le stesse cose. P.S. Non è una gara.
Hagen
Martedì 6 Novembre 2018, 22.26.10
142
(Pure per me i testi sui Grandi Antichi lasciano il tempo che trovano, preferisco i MA quando parlano di vecchio e sano satanismo laveyano)
Hagen
Martedì 6 Novembre 2018, 22.22.59
141
I MA su Altars hanno il piede sempre sull'acceleratore, su BATS ci sono parti più lente e cadenzate, quasi doom metal, e intermezzi strumentali, su Covenant correggono alcune sbavature che c'erano sul precedente per tirare fuori un nero monolite di death metal. Domination invece presenta una struttura delle canzoni più classica ed influenze industrial.
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 22.10.19
140
Oudeis con parole semplici considero evoluzione di una band o di un sound proposto quando da un disco a quello successivo si riesce a creare un album migliore... Faccio un Esempio che così è più chiaro il mio concetto. Da we have arrived dei dark angel a darkness descends si sente un miglioramento eccome come composizione e Struttura dei brani, cioè prendere quello fatto fin ora e migliorarlo... Così è stato per gli slayer dal primo disco a reign in blood da piece of time a quello successivo degli atheist e così via. I morbid angel per me hanno dato già il meglio con il primo disco e con gli album successivi non c'è stata un evoluzione... Hanno riproposto lo stesso sound come ho già detto in direzione di quello che volevano fare.. Esempio covenant suona più cupo domination più estremo Gate suona più cadenzato... Ma non c'è niente di nuovo di quanto già proposto su altars... Hanno solo preso le carte e rimescolate disco dopo disco
lisablack
Martedì 6 Novembre 2018, 22.08.34
139
One thousand days in Sodom...che goduria!
Silvia
Martedì 6 Novembre 2018, 22.07.17
138
I testi degli Atheist hanno dei contenuti seri e sono mitiche anche certe idee tipo concludere Piece of Time con "there's no truth" sussurrato, che poi era la sintesi del loro pensiero... già mi immagino il tizio che lo dice portando l'indice alle labbra come a dire "Ma finitela con le vostre presunte verità!". Poi da non dimenticare tante bands del death melodico come gli Insomnium i cui testi sono favolosi. Idem alcune cose dei Dark Tranquillity, soprattutto quelle astratte, e dei primi In Flames. Anzi in Subterranean c'è uno splendido testo d'amore
lisablack
Martedì 6 Novembre 2018, 22.06.13
137
Pure quelli mi piacciono..a me piacciono tutti, dai testi sulle divinità pagane, celtiche, fino allo squartamento stile Cannibal Corpse, passando per i testi di Chuck, tutto ciò che appartiene a questo genere, mi piace e stare qui da due giorni a dire che "prima viene quello, meglio l'altro, quell'altro è nella media" per me serve a poco. A me piacciono tutti..come sento qualcosa che ha di death metal, per me è già un capolavoro a prescindere ahaha
Hagen
Martedì 6 Novembre 2018, 22.03.32
136
Ma che cavolo c'entrano i Venom ora? Non mi pare che ci sia qualcuno che vada a dire in giro "ommioddio i testi dei Venom sono così belli, canzoni come "One thousand days in Sodom" hanno raggiunto la mia anima con la loro delicatezza e profondità!"
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 21.53.12
135
I venom hanno fatto dei testi profondi...
Oudeis
Martedì 6 Novembre 2018, 21.49.45
134
Concordo con Hagen sui testi dei Death. In realtà anche i testi dei Morbid Angel non sono chissà che, loro sono fissati con i Grandi Antichi (tema che poi ha avuto grande fortuna). Si potrebbe dire che in tutto il deathmetal non è che ci sia una grande attenzione all'aspetto liriche, tanto che forse quello che fa risaltare i testi di Shuldiner non è la qualità intrinseca ma il confronto con la mediocrità degli altri. Io preferisco alcuni album dei Morbid Angel perché trovo le loro composizioni più cerebrali, più cupe, più raffinate se vogliamo. Poi ritengo il riffing di Trey Azagthoth molto più originale, più vario e molto meno legato agli stilemi del thrash (per non parlare del solismo) rispetto a Schuldiner, ma sono opinioni. Non mi è chiaro quasi niente dell'intervento 114 -che pare diretto a me- nè la parte sul sottogenere né quello sulla struttura né la contrapposizione tra evoluzione da un lato trasformazione e adattamento dall'altro. Per me l'evoluzione è proprio la trasformazione degli stilemi utilizzati ed il loro adattamento alla scrittura di un album -inteso come un unicum compositivo e non come una semplice raccolta di canzoni- magari sarebbe utile una definizione di evoluzione da parte di @thrasher, oltre agli altri chiarimenti.
lisablack
Martedì 6 Novembre 2018, 21.38.53
133
Be' per Cristo mi dispiace, per quello che è la chiesa invece dovrebbero fare anche di più! Torniamo a parlare di Chuck è meglio, senno' prendo il via con la mia crociata contro la "Santa Sede" ahaha
Hagen
Martedì 6 Novembre 2018, 21.34.13
132
Tipo in Here in After non lasciano un attimo di tregua a quel povero cristo (letteralmente).
lisablack
Martedì 6 Novembre 2018, 21.23.31
131
I miei amati Immolation, la mia band preferita attualmente..non c'è solo Gesù nei loro testi, però spesso lo tirano in ballo!
Hagen
Martedì 6 Novembre 2018, 21.06.21
130
Io non dico che i testi dei Death siano brutti, semplicemente per me sono nella media, né più né meno. Un mucchio di band che mi piacciono hanno testi e temi che dopo un po' risultano scontati, per esempio gli Immolation che io personalmente adoro, ma dopo l'ennesima volta che danno addosso al povero Gesù a me, che sono tutto tranne che cristiano, lo fanno risultare quasi simpatico.
lisablack
Martedì 6 Novembre 2018, 21.04.54
129
Ahahaha è vero i miei illustri "compaesani" che adoro tra l' altro. Purtroppo non ci sono, mi sono infortunata sul lavoro..nulla di che, ma devo stare ferma, mannaggia..!!
Stagger Lee
Martedì 6 Novembre 2018, 20.51.25
128
Lisablack lascia stare Dante e Leonardo!!!...una toscana come te??? scherzi a parte..Schuldiner non si discute . PS: ci sei domenica a vedere Rotting Christ e Watain a Trezzo?
lisablack
Martedì 6 Novembre 2018, 20.43.29
127
Nessuno dice che era un poeta, o Leonardo da Vinci..ma cazzo i testi ne ha scritti di molto profondi eh!
lisablack
Martedì 6 Novembre 2018, 20.41.27
126
Ma che c'entra il " genio della letteratura"? Mica era Dante Alighieri? I testi di Human, The Sound of perseverance, Symbolic, non sono robetta..eddai, riconosciamo ciò che è vero e giusto.
ElectricVomit
Martedì 6 Novembre 2018, 20.31.38
125
Hagen, c'è una pagina dedicata ai testi di Chuck anche su questo sito. Per favore leggila e poi ne riparliamo. Dai, non spariamo affermazioni instabili.
Mulo
Martedì 6 Novembre 2018, 20.30.58
124
I testi dei Cannibal Corpse sono uno scherzo in musica ma l’ottusangolo nn l’ha capito. Prende tutto alla lettera.
Hagen
Martedì 6 Novembre 2018, 20.30.50
123
Era un ottimo musicista, un bravo compositore, con i Death ha scritto una pagina importantissima della storia della musica estrema, ma non era un intellettuale genio della letteratura
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 20.28.08
122
Io voto mulo come nuovo redattore di metalized
Hagen
Martedì 6 Novembre 2018, 20.27.54
121
La differenza è che nei testi delle band sopracitate è evidente l'intento di non prendersi sul serio, specie con i Cannibal Corpse dove vi è così tanta esagerazione da finire nel grottesco. Che poi gran parte del death ha testi che parlano ora di squartamenti, ora di satanismo e blasfemia, ma anche un testo che parla di ciò può essere stilisticamente interessante (come Crown of Horns dei Cryptopsy, non a caso Lord Worm ora insegna nelle scuole). Che poi io non pretendo Dante o Goethe quando ascolto una canzone, specie se death metal, ma per favore non tiriamo fuori questa storia di Chuck filosofo e poeta che mi viene l'orticaria
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 20.27.19
120
I maccheroni non sono belli ma o buoni o non buoni... Mulo sei un mito
lisablack
Martedì 6 Novembre 2018, 20.27.14
119
I testi di Chuck non sono nulla di speciale..boh, che mi tocca leggere, per me sono una lezione di vita..e lo dico da fan di Morbid Angel e Deicide e moltissime altre band di questo genere.
Mulo
Martedì 6 Novembre 2018, 20.24.26
118
Saran belli i maccheroni gli spaghetti col ragù,ma le orecchiette Petruzzelli a noi piacciono di più! I bambini nati da 6 ore sono più maturi di un certo utente che vuol sempre avere ragione....
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 20.12.48
117
Saranno belli i testi dei deicide dei cannibal dei morbid angel. L unico che scriveva qualcosa di personale è intelligente era Chuck... Gli altri sono testi per adolescenti in ribellione
Hagen
Martedì 6 Novembre 2018, 19.43.48
116
I testi di Chuck non sono nulla di speciale, metà delle volte basati sul cliché della gente brutta e cattiva che vuole controllarti e distruggere i tuoi sogni: sì Chuck, abbiamo capito che sei individualista, non c'è bisogno che ce lo ripeti ad ogni album.
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 19.06.53
115
I death no e i testi sono....
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 19.05.37
114
Certo il death metal è un sottogenere delle heavy metal come il thrash il Black lo speed eccc.... La parola heavy metal comprende tutti questi generi... D ora in poi domanderemo che sottogenere fa una determinata band... Gli slayer che sottogenere fanno? Thrash... Ora è tutto più chiaro. Detto questo chi mi dice che strutturalmente i morbid angel siano più complessi in alcuni frangenti mi sta anche bene, ma hanno avuto la stessa canzone riadattata per A B C D F ecc... Non c'è stata un evoluzione ma una trasformazione e adattamento allalbum... Covenant suona più cupo domination più estremo ma sono lestesse soluzioni portate dietro da altars riarranggiate per ogni album. I Death e sinceramente testi di una profondità ed intelligenza così come quelli di Chuck non ce ne sono
Hagen
Martedì 6 Novembre 2018, 17.22.57
113
@Oudeis finalmente qualcuno che dice le cose come stanno: i Death sono progressive quanto gli ACDC (senza nulla togliere ad entrambe le band).
tino
Martedì 6 Novembre 2018, 17.12.47
112
Concordo bella spiegazione tecnica interessante
Crimson
Martedì 6 Novembre 2018, 16.56.23
111
@Ouedis bel commento sui Death, sulle strutture hai pienamente ragione. Sono praticamente sempre le stesse, Schuldiner non ha mai cambiato di una virgola il modo di comporre solo ci ha aggiunto più bridge e ha aumentato la tecnica e melodia di volta in volta. D'accordo anche sul discorso prog, non sono prog death come possono esserlo i Cynic o in maniera diversa Opeth tanto per fare due nomi, ma death metal con influenze prog da Human in poi.
Oudeis
Martedì 6 Novembre 2018, 16.20.45
110
I Death non hanno inventato un genere, casomai un sottogenere, ad ogni modo questa è una affermazione che rimane arbitraria poiché altre band potrebbero reclamare il primato con motivazioni altrettanto valide (Possessed). La diatriba sul primo arrivato nel deathmetal rimane noiosa e strerile come quella sul thrashmetal. Contrariamente a quanto affermato anche i Death si sono ripetuti affidandosi a cliché -nulla di male, per carità. In particolare sono ripetittive le strutture: A, B, C, D... parte solista (90% delle volte in tonalità minore armonica), A, B, C, D... fine. Una forma che è articolata, ma piuttosto semplice (anche da memorizzare). C'è grande attenzione alle dinamiche, ma non altrettanta nella costruzione di melodie o di passaggi armonici ricercati -ma è tipico del genere. La composizione pertanto si limita a imbastire una teoria di riff selezionati soprattutto per dinamiche fino al climax dell'assolo per poi ripetere il tutto. L'attenzione è quindi tutta concentrata sul riff e poco sul disegno complessivo che si riduce esclusivamente alla struttura di cui sopra. In questo si può affermare che Schuldiner è molto più thrash che prog. Anzi non è affatto prog, come invece taluni dicono. Mi sono interessato ai death a partire da Spiritual, da lì in poi sono tutti ottimi album, comunque molto superiori ai primi. Da Human in poi più che di una band parliamo del progetto solista di Chuck Schuldiner, che però ha avuto l'intelligenza di lasciar spazio ai collaboratori, un po' come fa Steven Wilson. Gli album che preferisco sono Human per l'influenza fusion-jazz attribuibile senz'altro a Masvidal e Reinert -per me i death dovevano proseguire su questa strada- e Symbolic per la sua "orecchiabilità" -virgolettato d'obbligo. Altre band deathmetal hanno prodotto discografie ugualmente rispettabili e che hanno avuto una influenza paragonabile -Carcass, Gorguts, Opeth, Necrophagist- e che queste siano migliori o peggiori è solo questione di opinioni. Per me 2°, 3° e 4° album dei Morbid Angel sono superiori a qualsiasi cosa fatta dai Death, ma è chiaro che sulla lunga distanza il giudizio è opposto.
tino
Martedì 6 Novembre 2018, 15.49.21
109
Murphy già faceva la differenza su spiritual, le sue trame chitarristiche erano valore aggiunto indipendente dal talento di chuck, la stessa cosa per friedman su rust in peace che ha dato una spinta inerziale pazzesca al gruppo e arrivava dove non arrivava mustaine che, come chuck, arrivava già oltre...il percorso dei due gruppi non è stato molto dissimile
Silvia
Martedì 6 Novembre 2018, 15.28.44
108
Murphy sottovalutatissimo, e' vero. Anche lui sfigato con la salute ma grazie al cielo ce l'ha fatta! Uno dei miei chitarristi preferiti
tino
Martedì 6 Novembre 2018, 15.15.06
107
I death sono un po’ come i megadeth, una creatura indissolubile dal proprio leader istrionico, creativo, pioniere, cervellotico, meno gruppo compatto come ad esempio gli obituary e i cannibal corpse, e meno materia indefinita come ad esempio gli entombed. La figura di chuck ha molto intelligentemente giocato la partita di dave mustaine circondandosi di guitar hero e di musicisti di prim’ordine, già con il sottovalutato murphy poi con la roque, personaggio sicuramente alieno al mondo death metal ma abituato a districarsi fra partiture musicali complesse. Nessuno sa che direzione avrebbe preso chuck, io penso avrebbe spinto sempre più verso la melodia, cosa che hanno fatto invece figure simili alla sua come Mike akerfeldt o ihsahn, oppure tantissimi filgli del death scandinavo che sono diventati altro.
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 14.07.13
106
Leprosy anche se in stile americano lo trovo molto più cupo rispetto ad un primo entombed... E anche più bello
Hagen
Martedì 6 Novembre 2018, 13.29.27
105
@ElectricVomit: infatti TH è stato il punto di arrivo di un percorso che è passato per A blaze... e UaFM, non è che il giorno prima suonassero death metal e il giorno dopo black metal minimale, così come i Death non sono passati all'improvviso da Leprosy a Symbolic. @thrasher: qui nessuno nega che i Death siano stati i primi, ma ciò non vuol dire che siano gli unici ed esclusivi fondatori del genere, né che siano il gruppo migliore di quel genere: seppur la loro discografia si sia mantenuta sempre a livelli alti, preferisco canzoni come Left Hand Path o Thy Kingdom Come a tutta la discografia dei Death. Comunque, per favore smettiamola con questa storia dei Death progressive, quando i MA erano ben più progressive come struttura delle canzoni.
Mulo
Martedì 6 Novembre 2018, 13.24.24
104
Ragionare con chi scrive "Chi non è daccordo con me mi FA RIDERE" non è possibile.Poniti in maniera diversa che poi ragiono volentieri.Sei troppo arrogante. Se guardi bene ti ho dato ragione x ben 2 volte.
Galilee
Martedì 6 Novembre 2018, 13.24.12
103
Ognuno ha le sue idee e i propri gusti quindi nulla da ridire, ma è sicuramente certo che i Death siano super fondamentali, e che Chuck sia una rockstar, e che la band non abbia mai sbagliato un colpo. Che abbia inventato un genere invece si ,però assieme ad altri. Nel 86 preferivo gia i Morbid Angel come stile di espressione e i Napalm Death, per citare due nomi, che Artisticamente preferisco. Sempre stilisticamente parlando, io preferisco altre cose nel death metal. L'evoluzione perfetta per me sta altrove, anche se nei Death difetti non ce ne sono e rimane una delke mie band preferiti. Però io preferisco altri approcci. I miei dischi da 10 e lode nel death metal sono altri, e le band che venero pure.
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 13.21.42
102
Mulo le tue argomentazioni e ragionamenti rispecchiano in pieno il tuo nickname, sei proprio un mulo, cioè una persona che va avanti a testa bassa con cui non si può ragionare... Almeno sei coerente😊
Silvia
Martedì 6 Novembre 2018, 13.16.30
101
Mulo è da ieri che mi fai rotolare dalle risate 😂😂😂!
Mulo
Martedì 6 Novembre 2018, 13.13.05
100
Io voto i BeeHive,qualcuno è daccordo con me? X me nessuno li batte,nemmeno Rogger Fedderer .
Silvia
Martedì 6 Novembre 2018, 13.09.40
99
@thrasher anch’io faccio parte di quelli che votano anche i Possessed, hahaha 😅, mi ricordo il loro essere estremi e l’impatto che ebbero sulla scena. A memoria ricordo che Scream Bloody Gore e Seven Churches arrivarono a noi nello stesso periodo e furono un massacro entrambi. Oggi si spacca il capello e si dice che 7 Churches è thrash ma allora non la pensavamo cosi’. Cmq no need di fare un’altra polemica ora 😂
No Fun
Martedì 6 Novembre 2018, 13.02.47
98
@Electric, #80, il mio commento voleva solo essere un invito a smetterla di trattare la questione come un bisticcio infatti. I tuoi interventi sono sempre tranquilli, ho scritto @thrasherVomit perché siete spesso in sintonia non c'è niente di male. Su Salinger sì lo dico io, cioè nessuno. Ma sopravvalutato non vuol dire che non sia valido.
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 12.58.08
97
I primi furono i Death qui non ci piove... Qualcuno ha affermato i possessed... Mi viene da ridere
Mulo
Martedì 6 Novembre 2018, 12.55.51
96
Cmq quel modo di "riffare" lo ha creato Iommi in Symptom of the Universe....
Silvia
Martedì 6 Novembre 2018, 12.54.34
95
Ma si sa che gli Exodus hanno contribuito a far nascere il thrash, il povero Baloff aveva una smisurata passione x l'heavy metal e Bonded By Blood usci' in ritardo x svariati motivi. Detto questo io penso @thrasher che le tue affermazioni sulle altre bands death siano esagerate, cosi' come un genere non si inventa con un disco ma si sviluppa da diverse strade.
lisablack
Martedì 6 Novembre 2018, 12.38.12
94
Mah secondo me thrasher esageri, e parlo da fan dei Death che ascolta questo genere da 30 anni. Stai esagerando..
Mulo
Martedì 6 Novembre 2018, 12.37.51
93
Effettivamente la versione demo di Pleasures of the flesh ha diversi cose in comune con Ride the lightning come ha detto thrasher (la struttura eil lungo assolo centrale)
ObscureSolstice
Martedì 6 Novembre 2018, 12.35.14
92
@thrasher, Non so se crederci....che hai vissuto nella bay area negli 80s, anche perché dai delle tesi interessanti ma in compenso alcune cose che hai detto non sono esatte...come Mustaine che ha scritto quasi tutto lui Kill 'Em All, però magari sai, la smemoratezza dopo così tanti anni incide. Io non mi ricordo quello che ho fatto l'altro ieri Se tu comunque e' vero che hai visto i Death sei stato molto fortunato, è uno dei miei 3 miti Schuldiner che avrei voluto vedere.
Mulo
Martedì 6 Novembre 2018, 12.30.56
91
Su Mustaine sono d'accordo
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 12.28.10
90
E le chiacchiere stanno a zero scusate
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 12.27.19
89
Mulo ti avevo chiesto apposta di trovarci perché la realtà non è quella online... Ho tante di quelle prove che attribuirei come inventori del genere thrash bayarea baloff e mustaine... Comunque ora si parla dei death elettorali chiaccherestanno a zero... Sono stati inventori di un genere e migliori compositori sia musicali che di testi... Le altre band death metal non valgono nemmeno la metà
ElectricVomit
Martedì 6 Novembre 2018, 12.18.05
88
@Hagen: certo che si può parlare di evoluzione, ma è un singolo disco. Non è un intero percorso teso a quell'obiettivo. Però sul black metal scandinavo arrivo fino ad un certo perché non lo ascolto granché. Dei Darkthrone ho ascoltato molto poco. F.O.A.D. non mi era dispisciuto, Transilvanian Hunger mi era piaciuto abbastanza mentre Soulside Journey invece mi aveva colpito molto. Forse anche un altro paio di album ma non li ricordo. Non vorrei parlare di cose che non conosco.
Mulo
Martedì 6 Novembre 2018, 12.15.17
87
Sui Death hai ragione,7 dischi,7 centri,un evoluzione pazzesca che prb nessun'altra band ,etal ha fatto.Si Chuck era un genio.
Mulo
Martedì 6 Novembre 2018, 12.04.59
86
Hai scritto che hai visto nascere tutte le band thrash al wyskey a gogo.... Cmq ci sono i demo,io ho la cassetta del demo degli Exodus e riporta grande come una casa "1982 DEMO". No life ti leather è del 1982 e suona "più thrash" (che brutta parola). Cos'è gli Exodus nel 1981 erano più estremi e poi in quella demo hanno rallentato? La demo del 1982 è la prima con Baloff,prima cantava Hunting.Poi puoi pure andare avanti a dire che gli Exodus hanno inventato e gli altri hanno copiato ma non è così,lo testimoniano i nastri. Exodus dal 85 al 92 han fatto un capolavoro e un ottimo disco per quel che mi riguarda,mentre i copioni 3 o 4 capolavori.
Hagen
Martedì 6 Novembre 2018, 11.58.19
85
@ElectricVomit #79: io non sono d'accordo. L'evoluzione di una band può avere percorsi diversi, e non implica per forza un andare verso la melodia e la complessità. Prendi per esempio i Darkthrone, che sono partiti con un album di death metal alquanto tecnico e poi come quarto album hanno pubblicato una gemma di black metal rozzo e minimale come TH: non si può parlare di evoluzione nel loro caso?
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 11.54.28
84
Mulo mi fai sorridere leggi bene i miei commenti sui metallica... E poi a te non devo giustificare nulla... Ho solo detto come sono andate le cose e come è nato il thrash... Ma tu se leggi le notizie sul cioè e fai qualche click online e credi di essere un professore in materia mi sta bene, anzi illuminami...
lisablack
Martedì 6 Novembre 2018, 11.54.00
83
Di band death metal che hanno fatto capolavori, ce ne sono oltre ai Death. Chuck era un genio senz'altro..però per me ad esempio i debut album di Deicide, Dismember, Entombed, Immolation, Incantation, Suffocation, Grave, Morbid Angel, Obituay..son tutti capolavori e capisaldi di un genere. Ce ne sono altri, ma mi fermo qui.
Mulo
Martedì 6 Novembre 2018, 11.26.38
82
Ringrazio chi la pensa come me. Sicuro io non ho verità in tasca ed esprimo solo miei pareri strettamente personali... Una cosa tengo a precisare,se volete fare i fenomeni cercando di imporre il vostro pensiero su altri perchè eravate vicini di casa di Baloff almeno evitate di fare figuracce dire "Tutte queste band thrash le ho viste nasce al Wiskey a gogo"perchè quel locale è a L.A. (ci sono stato personalmente quest'estate perchè ho il cugino che vive a L.A.)e il thrash è nato nella Bay Area.....
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 11.25.11
81
Io dico che nessuna band death metal ha composto capolavori come i death... E con queste 4 parole credo di far capire a tutti la superiorità di questa band sulle altre dello stesso genere... Potete dire quello che volete... Ma qui si parla di Chuck ed era un genio
ElectricVomit
Martedì 6 Novembre 2018, 11.09.32
80
Il #79 era per Hagen #77. @NoFun: io rispetto l'opinione di tutti ma se non la condivido difendo la mia idea con delle ragioni. Se le ragioni non sono considerate valide, mi piacerebbe sapere perché. Mi pare invece che nella maggior parte dei casi quando qualcuno mi attacca lo fa, al contrario mio, su livelli che spesso cadono sul personale e con motivazioni che altro non sono che giudizi di valore - cioè argomenti non argomentabili perché gusti. Non sono esente da errori, mai detto il contrario, ma almeno provo a "ragionare un po' meglio". Se sono spesso sulla stessa linea di Thrasher (e non sono l'unico, anche in questi scambi) è perché, probabilmente, abbiamo una certa visione delle cose. Il mondo non era bello perché vario? PS: "Salinger è uno degli autori più sopravvalutati della storia"... se lo dici tu...
ElectricVomit
Martedì 6 Novembre 2018, 11.02.08
79
Sicuramente la seconda parte della carriera dei Death (da Human) ha inglobato via via sempre più elementi melodici. TSOP fa un po' storia a sé perché realizzato per permettere a Chuck di andare avanti coi Control Denied - difatti le musiche di entrambi gli album sono state scritte pressoché nello stesso periodo, pur con una maggiore "morbidezza" nei Control. Penso, ma questa è un'idea del tutto personale, che per elevarti inevitabilmente devi sacrificare una certa parte di brutalità fine a se stessa per inserirla in un contesto più complessivo che la diluisca da un parte ma la renda più precisa dall'altra. Gia Spiritual Healing (album immensamente sottovalutato) definiva questa volontà. Prendi anche Time Does Not Heal dei Dark Angel.
No Fun
Martedì 6 Novembre 2018, 11.01.48
78
Anche se penso che @thrasherVomit abbiano ragione sui Death, quoto @Mulo 45 tutta la vita. La discussione diventa "il mio babbo picchia il tuo babbo, il mio pistolino è più lungo del tuo". #28 Salinger è uno degli autori più sopravvalutati della storia, al contrario Stephen King (che non mi piace) ha scritto in mezzo a una marea di cose commerciali anche degli autentici gioiellini di sofferenza quando combatteva contro la droga e l'alcol, però non viene considerato perché fa soldi scrivendo, dimenticando che spesso gli scrittori e i musicisti migliori sono quelli che hanno cominciato proprio spinti dalla necessità di avere i soldi per mangiare qualcosa. È un po' la stessa spocchia di chi considera solo i cantautori degni di considerazione. Poi qui ci si contraddice. Si dice che non conta la quantità e poi quando uno dice "per me gli Atheist sono meglio" si risponde "eh ma i Death ne hanno pubblicati sette" etc. Se dico che gli ultimi due minuti della canzone "The Somberlaine" mi piacciono più di un intero disco dei Death o degli Atheist? I Death sono fondamentali e unici, originali per la musica e i testi ma proprio per questo secondo me bisogna che i loro "defender" si sforzino di ragionare un po' meglio
Hagen
Martedì 6 Novembre 2018, 10.44.28
77
È vero, con il Black Album c'è stata una semplificazione del suono rispetto agli album precedenti, ma questo si potrebbe dire anche di Symbolic rispetto ad ITP. L'alleggerimento a cui io faccio riferimento riguarda non solo la complessità tecnica, ma anche il passaggio ad una proposta musicale più melodica: così come i Metallica sono passati dal thrash metal degli esordi ad un heavy metal con contaminazioni hard rock, anche i Death hanno, da un certo punto in poi, ridotto la componente più propriamente death metal a favore di altre influenze, tant'è che TSOP assomiglia più ad un album dei Control Denied che non a Leprosy, al di là del differente tasso tecnico.
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 9.31.08
76
Tournée di individual in Canada symbolic in Italia
thrasher
Martedì 6 Novembre 2018, 9.28.43
75
Si obscure ho visto i death negli USA da leprosy fino a all ultimo disco
ElectricVomit
Martedì 6 Novembre 2018, 8.17.59
74
Capisco il tuo pdv e lo rispetto. Non credo ci sia altro da aggiungere perché i giudizi di valore non sono argomentabili. Sono gusti. The Philosopher mi piace, e parecchio, ma meno di Scavenger o Story to Tell o, sempre in Individual, di Overactive Imagination. Gusti. Su Enter Sandman, la apprezzo suonata nel Live Shit. Nel cd e nei successivi live non mi ha mai dato granché. Ancora gusti.
tino
Martedì 6 Novembre 2018, 8.08.38
73
sono stati nominati due pezzi d'apertura, uno scavenger (ultra tecnico) e uno ultra semplice (enter) come per voler sottolineare la differenza fra evoluzione (death) e commercializzazione involuzione (metallica), io considero enter sandman un capolavoro, scavenger un ottimo pezzo proprio perchè il mio metro di giudizio tiene conto non solo della tablatura ma anche de fattore emozionale e la longevità. Sotto questo punto di vista considero il vero capolavoro dei death The philosopher, quella dove la struttura canzone è più lineare, ma è un metro di giudizio mio non assoluto...me lo chiedevano vent'anni fa avrei risposto al contrario
ElectrcVomit
Martedì 6 Novembre 2018, 7.57.09
72
@Tino: non si stabilisce, né può essere stabilito, se il metro di misura è quello che indichi tu. A parte che la definizione di capolavoro prevede il coinvolgimento di fattori non solo musicali (influenze su altri gruppi, persistenza nel rempo, capacità di stabilire un canone) talmente complessi che è difficile da definire, ma la domanda di Hagen era diversa. Riguardava la composizione tecnica (più oggettiva) non la qualità (assai soggettiva).
tino
Martedì 6 Novembre 2018, 7.29.33
71
La base estrema più o meno conservata non è valore aggiunto a senso unico, e' una opinione, per altri può esserlo la ricerca della melodia, il percorso di personaggi e gruppi simili cioè akerfeldt e ihsahn, ma anche amorphis va in quella direzione. Scavenger e' un ottimo pezzo ma in loop mi viene voglia di ascoltare enter sandman quindi come si fa a stabilire qual e' il capolavoro?
lisablack
Martedì 6 Novembre 2018, 6.34.47
70
No Hagen per favore, la differenza c'è come tra il giorno e la notte. L'ho scritto sotto, i Death si sono evoluti non "snaturati" è ben diverso. Nei Death una base estrema c'è in tutti dischi, Load ti pare uguale a Master? i Metallica non si sono evoluti, si sono snaturati, hanno cambiato il logo, il look e il sound..più di così? Lo scopo ovviamente commerciale..cazzi loro non me ne frega nulla, ma la differenza tra i due percorsi musicali è abissale dai, neanche si può fare il paragone..
ElectricVomit
Martedì 6 Novembre 2018, 6.29.44
69
@Hagen: la spiegazione la puoi trovare ascoltando, e confrontando, Scavenger of Human Sorrow e Enter Sandman. Cito due opening track non a caso, così come non a caso cito indirettamente due album che vertono apertamente verso sound più melodici, se possiamo dir così. Coi Death è evidente che gli stilemi del genere sono mantenuti e inframmezzati a parti jazz (la parte centrale col basso), assoli melodici e rallentamenti. Ma la brutalità è sempre presente, è la base della canzone (inizio e ritornello, per capirci). In Enter Sandman gli stilemi del thrash non ci sono più, così come nel resto dell'album. E te lo dice uno che ha sempre difeso il diritto di evoluzione di un gruppo, non amando il Black Album ma apprezzando Load.
ObscureSolstice
Martedì 6 Novembre 2018, 1.12.38
68
@thrasher, ma tu che dici di aver vissuto negli Usa hai visto anche i Death?
Hagen
Lunedì 5 Novembre 2018, 23.28.30
67
Sull'evoluzione dei Death, com'è che se loro "ammorbidiscono" il sound è "evoluzione", ma se per esempio lo fanno i Metallica con il Black Album è "vendersi"? Lasciando perdere le beghe da trve metallers, qualcuno mi spieghi la differenza.
TheSkullBeneathTheSkin
Lunedì 5 Novembre 2018, 23.21.03
66
Mi trovo abbastanza in linea con @thrasher e bello il 28 di @ElectricVomit... alla fine tutto nasce da una frase innocente che nomina diversi mostri sacri, non penso come confronto ma tipo antologia, "grandi" di epoche diverse e stile diverso, IMHO ci sta, senza poi fare discorsi assurdi o confronti improponibili. Opinioni e gusti personali a parte, credo sia un dato di fatto che Chuck nell'olimpo dei grandi è entrato dalla porta principale
Hagen
Lunedì 5 Novembre 2018, 23.14.20
65
Allora, due cose sono innegabili: 1) i Death hanno composto il primo album ufficiale a poter essere considerato death metal; 2) durante la loro discografia non hanno conosciuto passi falsi. Tuttavia, il death metal come genere nel corso della sua evoluzione e definizione è stato plasmato da diverse band, ognuna delle quali ha dato il suo contributo: i Death, i Morbid Angel, gli Entombed, gli Obituary, i Suffocation e altri ancora che non cito solo perché non voglio esca un muro di testo pazzesco. Basta ascoltare qualsiasi gruppo death metal contemporaneo, sia esso più "old school" (es. Dead Congregation) o invece più "moderno" (es. Ulcerate) per sentire l'influenza ora di alcune band, ora di altre.
thrasher
Lunedì 5 Novembre 2018, 22.02.29
64
Si ma lisa non puoi negare che siano uno scalino in più rispetto ad altre band
lisablack
Lunedì 5 Novembre 2018, 22.01.03
63
Ma l'evoluzione perfetta non è da tutti, resta il fatto che l'universo death metal è talmente vasto, che di album e band che hanno contribuito, ce ne sono state. Solo i Death no, anche se li amo alla follia, è risaputo..
thrasher
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.53.18
62
Mulo non hai risposto alla mia domanda... Morbid obituary grandi band ma nessuna ha avuto un evoluzione come i death... E che evoluzione... Poi non so se mulo ha letto sul cioè di qualche altro gruppo migliore
Mulo
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.41.38
61
Non rispondiamogli più,che parli da solo così può darsi ragione.
Silvia
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.41.13
60
Esatto @Lisa e poi gli Obituary dove li mettete? E altri...
Silvia
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.39.53
59
@thrasher facendo il tuo discorso i Death senza gli Atheist non avrebbero mai raggiunto quei livelli quindi il discorso di gruppo irraggiungibile decade già. Poi vabbè x me non è una gara la musica
lisablack
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.39.52
58
No però i Morbid Angel di Altars o Blessed non sono mica dei poveracci eh! Dai su..Anche quelli sono pietre miliari di un genere, cavolo!
Mulo
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.37.34
57
È arrivato il duce a dire quello che dobbiamo sentire. Della serie la legge sono io. Ti ho mentito ieri le news le leggo su Cioè.
thrasher
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.33.43
56
Dai mulo dimmi un gruppo death metal che ha avuto un evoluzione album dopo album migliore dei death... Sentiamo la tua sparata
ElectricVomit
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.32.50
55
Atheist grandissimi in quel cd. Ma solo lì. Gli altri due spanne sotto. I Death sempre al top. Symbolic un album sconvolgente. Individual ha tutto. Overactive Imagination canzone che da sola vale il cd. Testo che pare un trattato di filosofia. I Morbid li rispetto ma è siamo su due galassie diverse.
thrasher
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.32.33
54
Individual non ti sembra un album sensato e i death hanno inventato un genere mulo è risaputo cosa c'è di insensato? Dai dai hai controllato su YouTube tutte le tue informazioni.?
Mulo
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.28.31
53
X te nessuno è arrivato così in alto,precisiamo. Io ne ho detta una di cosa sensata te manco mezza però.
thrasher
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.26.46
52
Mulo hai detto una cosa sensata bravo... Quello degli atheist è un grande disco ma individual mi convince di più e poi che testi che formazione... Dai dai nessun altro è mai arrivato a tanto... Tipo tanti osannano i morbid angel... I Death sono un altro pianeta
tino
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.26.03
51
Beh é la tua opinione e la rispetto. Io mi sono divertito a fare la mia top 100 all times e l'ho tenuta aggiornata, insomma a farla breve l'unico dei Death che ho inserito e' spiritual.healing, sicuramente per me il massimo di chuck
Mulo
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.23.34
50
Io preferisco Unquestionable Presence. Gusti.
thrasher
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.23.24
49
Loro sono il death metal per eccellenza... Le altre band ci hanno provato a far di meglio ma zero
thrasher
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.20.33
48
Individual è il top che si può trovare in ambito Death metal... Electric, non considerare tanto quello che dice mulo mi è bastato ieri con i metallica...
Silvia
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.18.49
47
Ti ringrazio @Electric! @tino ma neanch'io li voglio sminuire infatti. Ci sono tanti miei posts in cui racconto cosa rappresentò SBG allora, mi ricordo un impatto devastante, e ho sempre detto che Chuck ebbe il grande merito di presentare il death tecnico quando i tempi erano maturi (non lo furono x gli Atheist che lo proposero troppo presto forse ). Inoltre, cosa non da poco, Chuck è stato un musicista che ha sempre cercato nuovi orizzonti
tino
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.12.53
46
Individual e' un signor disco ci suona.pure la roque ma ce ne sono decine a livello e pure meglio non spariamo giudizi assoluti in base ai gusti personali
Mulo
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.12.37
45
qua si scambia l’arte x una gara... “ chi lo batte” . Cos’è un torneo di tennis? 🤣🤣 “Batti lei” cit.
ElectricVomit
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.06.49
44
@Mulo: prima di scrivere fesserie leggi TUTTA la cronologia della chat. Ma tanto hai sempre ragione tu e guai ad avere un'idea diversa. Spero che tu non mi risponda più anche in futuro. Ahn, giusto perché io non dico la verità, ti invito a guardare cosa ha scritto Silvia, #39. Una persona onesta intellettualmente. Al contrario tuo.
thrasher
Lunedì 5 Novembre 2018, 21.04.16
43
Ma di che stiamo parlando? I Death hanno inventato un genere e dato il nome anche... Un individual chi lo batte? Nessun altra band...
tino
Lunedì 5 Novembre 2018, 20.59.34
42
Io non volevo fare un confronto fra gruppi diversi il mio era un appunto a un commento di alcuni che hanno detto che i Death sono stati il più grande gruppo metal e per me è sbagliato perché sono un gruppo estremo che per definizione e' settoriale e di conseguenza divisivo. Se vogliamo definirli i migliori in campo estremo se ne può discutere ma metal è un termine che abbraccia diversi stili più o meno melodici. Io conosco personalmente tanti metallari che non li ascoltano perché odiano il growl o perché non amano le strutture troppo complesse, e ce me sono tanti. La grandezza di un gruppo non sta solo nell'abilità, nelle tablature, ma anche nell'aggregare, nel creare inni, nella orecchiabilità, negli spettacoli che riescono ad inscenare, altrimenti gli acdc con il classico la re mi non potrebbero entrare in competizione ad esempio con journey o rush...insomma il senso non era sminuire i Death dei quali sono fan da trent'anni ma non sono e non saranno mai il più grande gruppo heavy metal della storia
Silvia
Lunedì 5 Novembre 2018, 20.56.46
41
Hahaha, certo @Gals 😂😂😂. /// Invece tornando on topic vorrei ricordare il grande impatto che ebbe Scream Bloody Gore sulla scena, una delle cose più estreme che le nostre giovani orecchie avevano mai sentito. E anche visto, perché anche l'artwork era diverso dal solito
Galilee
Lunedì 5 Novembre 2018, 20.50.30
40
Silvia... è sempre colpa tua....😣😂
Silvia
Lunedì 5 Novembre 2018, 20.42.49
39
I paragoni li ho tirati fuori io, non c'è niente di nostalgico, solo esempi di band che hanno scritto capolavori e hanno lasciato il segno nella nostra musica. Fra l'altro non solo i Maiden. Personalmente neanch'io condivido gli assolutismi, con tanti gruppi carismatici che hanno fatto storia mi sembra riduttivo citarne uno come meglio degli altri in assoluto. Poi non condivido neanche questo atteggiamento revisionista a priori verso i grandi gruppi. Niente di personale ovviamente, ognuno ha le sue vedute.
Mulo
Lunedì 5 Novembre 2018, 20.40.36
38
Commento n.21 “ A livello qualitativo non ci sono Maiden e Priest che tengano”. Questo è un paragone e l’hai scritto. Io nn ti risponderò più perché non ne vale la pena. Ciao ciao.
ElectricVomit
Lunedì 5 Novembre 2018, 20.33.17
37
Ma per favore. Essere critici non è tifo da bar, ma che dici? Ogni volta che si toccano i Maiden pare di bestemmiare in chiesa. Ma per favore. Siate critici, non nostalgici! E comunque non ho mica tirato fuori io i paragoni.
Galilee
Lunedì 5 Novembre 2018, 20.18.21
36
Quoto Mulo. Sempre più imbarazzanti e infantili questi assolutismi figli di un tifo da bar... Dalla filosofia del chi ce l'ha più Lungo non si riesce proprio ad uscire... mah..
Tbone
Lunedì 5 Novembre 2018, 20.12.05
35
Anche per me non ha senso paragonare i Death con gruppi come iron e judas. Per me gli iron e i judas sono l'heavy metal! Poi non possiamo pretendere che tutti trattino tematiche sociali e scrivano testi introspettivi. Io reputo i Death di un altro pianeta, tecnicamente, per le liriche e anche per le parti musicali. Poi ognuno ha i suoi gusti.
lucignolo
Lunedì 5 Novembre 2018, 20.07.51
34
#28 ElectricVomit.Straquoto,poi la maggioranza si ricorderà più di Stephen King,ma questo non cambia la sostanza delle cose.La quantità ha un suo perchè,l'Arte ha il suo.
Mulo
Lunedì 5 Novembre 2018, 19.01.51
33
Non ha senso paragonare la carriera dei Maiden a quella dei Death tutto qua. Se i Death avrebbero fatto lo stesso numero di album di Maiden/Priest allora si potevano trarre conclusioni altrimenti no. Te l’abbiamo gia’detto in 4.....
ElectricVomit
Lunedì 5 Novembre 2018, 18.58.16
32
@Mulo: se prendi sul personale questioni che non riguardano la tua persona, è un problema tuo. Non vomitare su di me frustrazioni che non mi competono. Il paragone con la scrittura è logicissimo. Se non ti sta bene, per me non c'è problema, ma scindi una questione musicale da una personale. O fai come ti pare, affari tuoi. Sarà più comodo continuare a difendere e idolatrare sempre e comunque i soliti mostri sacri, a prescindere da quello che effettivamente fanno. Che ti devo dire? Contento tu.
Bestial Invasion 98
Lunedì 5 Novembre 2018, 18.55.10
31
Sul personalmente anche secondo me sono stati i migliori su tutto, in particolare Evil Chuck. Se il povero Chuck non fosse morto e il progetto Death sarebbe andato avanti fino ai nostri giorno, sono certo che un passo falso non l'avrebbero mai fatto. PARERE PERSONALE
Mulo
Lunedì 5 Novembre 2018, 18.50.15
30
I Death sono durati 12 anni e non 40 dunque non si può fare un paragone. Mi sembra logico. Si possono solo paragone i 7 dischi dei Death e i primi 7 dei Maiden. Entrambi di altissimo livello. Solo questo puoi paragonare. Purtroppo Chuck è morto e non avremo la controprova. Poi se vuoi continuare a menarla sul fatto che i Death sono il top con modi da saccente fai pure ma stai facendo un paragone a dir poco senza senso (e mi fermo che è meglio)
Hagen
Lunedì 5 Novembre 2018, 18.48.57
29
@Electricvomit: forse ho esagerato con impeccabile, io intendevo più nel senso di senza passi falsi o grossi difetti: non per forza tutti capolavori, ma comunque tutti dall'8 in su ecco.
ElectricVomit
Lunedì 5 Novembre 2018, 18.45.27
28
@Mulo: Harper Lee e J. D. Salinger hanno pubblicato un solo romanzo in vita e sono pilastri della letteratura molto più di Stephen King o Ken Follett. Non conta quasi nulla da quanto sei in giro. Conta la qualità di quello che produci.
ElectricVomit
Lunedì 5 Novembre 2018, 18.41.23
27
@Hagen: il tuo ragionamento mi sta anche bene ma attenzione: dire che i primi 7 cd dei Maiden sono impeccabili mi pare eccessivo. I primi tre album sono storicamente importanti e belli, ma non c'è confronto col periodo 1983-1988. Lì i Maiden hanno sfornato 4 capolavori. Dopo si sono ripetuti. Visti la prima volta per il tour di SIT. Un altro mondo rispetto solo al tour di FOTD. Ma questi sono gusti. Solo il primo dei Death non mi emoziona granché ma perché ha una produzione infame.
Mulo
Lunedì 5 Novembre 2018, 18.38.17
26
Come si fa a dire che i Death che sono durati 12 anni scarsi sono superiori a band come Maiden e Priest che sono in giro da 40 anni i promi e 50 anni i secondi. I primi 7 album dei Maiden sono 7 dischi di altissimo livello come i 7 dei Death. Adesso arriva il cuggino a dire che era vicino di casa di Chuck e che noi dobbiamo stare “muuuuuti”.
Hagen
Lunedì 5 Novembre 2018, 18.24.48
25
@Electricvomit: giusto, i Death non hanno fatto passi falsi durante la loro carriera, ma è una carriera durata 7 album, mentre ad esempio gli Iron Maiden sono quasi 40 anni che suonano e hanno sfornato 16 dischi in studio: ovvio che più il tempo passa e più dischi fai, più aumenta il rischio di ripetersi, autoplagiarsi, perdere l'ispirazione...di fare un passo falso insomma. Sarebbe più corretto quindi paragonare la discografia dei Death ai primi 7 album dei Maiden, che fino a SSOASS possono vantare anch'essi una discografia impeccabile.
Silvia
Lunedì 5 Novembre 2018, 18.16.56
24
Ci sono tante bands che hanno scritto testi fenomenali e che si sono evolute nel loro genere, altre che hanno segnato uno stile. x me vale quello che dice Lisa quando parla di gusto, allora si', ovvio che una band puo' essere la preferita in assoluto. I Death (purtroppo) hanno potuto scrivere solo (relativamente) pochi album e non sappiamo come sarebbe stata la loro carriera nell'arco di 20/30 anni. Anche i Maiden hanno scritto 7 capolavori, anche i Blind Guardian hanno avuto un favoloso percorso evolutivo, unico nel loro genere, giusto x citare qualche esempio che conosco bene ma ce ne sono anche altri, x cui mi sembra esagerato dire che come i Death nessuno mai (x me ovvio), pur se hanno scritto la storia del genere
TheSkullBeneathTheSkin
Lunedì 5 Novembre 2018, 17.59.30
23
Artisticamente parlando il "pieno" che si trova nei Death non si trova manco a piangere nei Judas Priest, non è questione di opinioni è questione di leggersi un testo qualunque di Chuck. I Death erano (sono) una band artisticamente eccellente, a tutto tondo. Ai Priest il merito di essere stati fondatori/precursori/ecc di un'attitudine/genere/filone, che gente come Chuck ha elevato a differenti livelli, inarrivabili per la stragrande maggioranza degli altri. @electricvomit : concordo, pur rispettando le band citate siamo su pianeti diversi
lisablack
Lunedì 5 Novembre 2018, 17.37.38
22
A livello commerciale è impossibile, perché non sono commerciali, siamo in ambito estremo, anche se andando in la' con i dischi..si sono "addolciti"sempre una base estrema c'è.
ElectricVomit
Lunedì 5 Novembre 2018, 17.17.30
21
A livello di qualità non ci sono Maiden o Priest che tengano. Offendetemi pure, non me ne frega niente. I Death sono di un altro pianeta. C'è poco da star qua a fingere il contrario. In 7 album hanno raggiunti vertici estetici in ambiti diversissimi. Trovatemi altri gruppi così. Altro che riproporre sempre la solita solfa vivendo di gloria riflessa. Hanno solamente avuto poca fortuna a livello commerciale.
lisablack
Lunedì 5 Novembre 2018, 17.03.02
20
Be' non è esagerato, per me sono la miglior band metal di sempre, è un'opinione mia e non è detto che sia la verità' assoluta, ci mancherebbe..io parlo per me, senza togliere i meriti ai vari Iron, Judas, Slayer che adoro ovviamente.
tino
Lunedì 5 Novembre 2018, 16.59.22
19
Sono un fan dei death e di chuck ma considerare i death la miglior band di metal di sempre è esagerato, magari fra i gruppi estremi la possiamo anche mettere al secondo posto dopo gli slayer ma che siano stati superiori sul piano globale ai vari maiden, priest…beh ci andrei piano. Io se proprio devo cercare un erede artistico, pur con le dovute differenze stilistiche ovvio, ma a livello di genio, di radici, di talento e di evoluzione, nominerei i soli akerfeldt e ihsahn, il primo purtroppo l’abbiamo perso, il secondo continua a fare bene ma troppo lontano dai piani alti e ciò è un peccato.
TheSkullBeneathTheSkin
Lunedì 5 Novembre 2018, 16.36.33
18
@redazione: personalmente mi piacerebbe molto ascoltare parole di Hoglan in merito. Gene in carriera ha suonato con molti musicisti di primissimo ordine ma ad esempio non mi riesce di considerlo un "testament" mentre sembra essere un compagno di lavoro abbastanza fisso o quasi per Devin Townsend... e prima di Evil Devin, avremmo potuto dire lo stesso di Evil Chuck (rip)... chissà se esiste qualche intervista in merito...?!
lisablack
Lunedì 5 Novembre 2018, 16.26.04
17
Magari saltasse fuori che non è morto..magari...purtroppo è tutto vero.
Hagen
Lunedì 5 Novembre 2018, 15.14.28
16
Ellamadonna, qua tra un po' salta fuori che Chuck in realtà non è morto, ma ha viaggiato nel passato per donare agli uomini la musica.
Galilee
Lunedì 5 Novembre 2018, 12.47.53
15
Non capisco queste continue affermazioni assolute in ormai qualsiasi argomento. Ah di sicuro è più comodo e meno faticoso per il cervello, informarsi, capire e ragionare richiedono una certa quantità di energia.
Silvia
Lunedì 5 Novembre 2018, 12.26.30
14
Grandissima band ma che a sua volta ha ripreso lezioni di altri x evolversi. Il death degli Atheist infatti ha ispirato la svolta tecnica di Chuck. Come sempre in musica non c’è niente di assoluto, senza togliere davvero niente ad un grande, grandissimo musicista che ci ha lasciato troppo presto e che con Scream Bloody Gore x me ha contribuito a sfondare le barriere della musica estrema
thrasher
Lunedì 5 Novembre 2018, 12.15.28
13
Hanno inventato un genere, le altre band sono solo una loro caricatura
ElectricVomit
Lunedì 5 Novembre 2018, 12.09.09
12
Giusto ieri ho riascoltato per l'ennesima volta The Sound of Perseverance. Ancora resto basito da come un cd prodotto per obblighi contrattuali sia un capolavoro clamoroso. Quando la professionalità fa rima con genialità. Non ce ne saranno più di artisti come Chuck...
thrasher
Lunedì 5 Novembre 2018, 11.58.39
11
Al commento numero 9... Concordo pienamente infatti loro hanno creato e dato un nome ad un genere, sono i pionieri e prendere da esempio sound Death metal... Gli altri sono tutti sotto... Anche i grossi nomi come morbid angel ecc
Tbone77
Sabato 3 Novembre 2018, 7.48.55
10
Ho avuto anche la grande fortuna di vederli dal vivo, impressionanti! Non c'è un album brutto nella loro discografia e la cosa incredibile è che da sbg fino a sound hanno sempre continuato ad evolversi, migliorare ed a non essere mai banali. Semplicemente immensi!
Mick75
Sabato 3 Novembre 2018, 5.10.22
9
La più' grande band death metal di tutti i tempi.tutti gli altri sbiadite fotocopie peraltro pallose e monotone con poche idee e scarsa originalità'!
Havismat
Mercoledì 29 Marzo 2017, 10.16.17
8
Concordo con voi: band unica ed inimitabile. Chuck una specie di Mozart dei nostri tempi; non resterà negli annali della musica in generale solo perché scelse di dedicare il suo talento ad un genere di nicchia come il Death Metal.
lisablack
Mercoledì 29 Marzo 2017, 8.35.18
7
D'accordo, miglior band metal di sempre, non c' è un brano che sia sbagliato, della loro discografia non riesco a trovare l'album più bello, sono tutti capolavori, band di un'altro pianeta.
Psychosys
Mercoledì 29 Marzo 2017, 0.23.40
6
Ho iniziato ad ascoltare Metal Estremo da realtivamente poco tempo. Qualche tempo fa ascoltavo i Death ma non li capivo fino in fondo. Quando sono entrato in sintonia con la musica di Chuck è cambiato tutto, ho scoperto un nuovo mondo musicale. Per quanto mi riguarda la miglior Metal band di sempre e nella storia secondi solo ai Pink Floyd: da SBG a Perseverance solo capolavori, liriche curatissime ed interessantissime da studiare e sezioni ritmiche\solistiche senza alcun cedimento. E se pensiamo che i loro dischi considerati inferiori (Scream Bloody Gore, Leprosy e Spiritual Healing) valgono carriere di migliaia di altre band...
Philosopher3185
Lunedì 23 Novembre 2015, 18.34.27
5
Poco da dire..un mito.Evil Chuck ha mostrato all'universo metal e non solo,che si puo' anche suonare melodici e parlare di temi importanti pur suonando un genere molto violento.
Christian Death Rivinusa
Lunedì 31 Agosto 2015, 1.15.29
4
Chuck artista straordinario,unico e primo nel suo genere....mi ricordo come se fosse ieri,la notizia della sua prematura scomparsa aveva sconvolto sia me che tutti i miei amici.....R.i.P. Per me il migliore è Human di cui ne ha fatto parte la mia formazione preferita dei death,poi secondo simbolic,terzo in ex equo individual e sound of perseverance......che bei ricordi,della mia adolescenza che ho!Questo lo devo solo a check,i suoi rif li ho scolpiti in testa come gemme preziose che resteranno indelebili.....
lisablack
Domenica 30 Agosto 2015, 12.28.14
3
Ogni album dei Death è un capolavoro, sono tutti perfetti mai un cedimento. Chuck era un genio della musica, non solo metal, aveva un suo stile unico univa potenza e melodia, con riff da pelle d'oca. Anch'io li considero la miglior band di sempre. La loro discografia è straordinaria.
Edo
Sabato 12 Dicembre 2009, 20.06.33
2
perfetti ! non hanno sbagliato un cd la migliore band death metal di sempre
Killing
Domenica 17 Settembre 2006, 23.43.54
1
La piu' grande metal band di tutti i tempi. Saluti Chuck!
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Death
RECENSIONI
90
95
99
92
97
88
93
85
ARTICOLI
08/09/2018
Intervista
DEATH SS
Rock contro la stupidità
13/08/2018
Live Report
WE ARE DEATHCORE 2018 – DAY 2: CARNIFEX + A NIGHT IN TEXAS + DROWN IN SULPHUR + GUEST
Circolo Svolta, Rozzano (MI) - 06/08/2018
02/05/2018
Intervista
NECRODEATH
Gli anni di Cristo
20/04/2018
Live Report
NECRODEATH + LAPIDA + WHISKEY & FUNERAL
Defrag, Roma, 14/04/2018
09/12/2017
Live Report
TESTAMENT + ANNIHILATOR + DEATH ANGEL
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 1/12/2017
21/06/2017
Live Report
RUNNING DEATH + SWEEPING DEATH + LES LIBETH
Padiglione 14, Collegno (TO), 16/06/2017
30/05/2017
Live Report
DREAMSHADE + LED BY VAJRA + SUDDEN DEATH + MORE
C.S.O.A. Spartaco, Santa Maria di Capua Vetere (CE), 26/05/2017
14/03/2017
Live Report
NETHERLANDS DEATHFEST 2017 - DAY 3
Poppodium 013, Tilburg, 5/3/2017
13/03/2017
Live Report
NETHERLANDS DEATHFEST 2017 - DAY 2
Poppodium 013, Tilburg, 4/3/2017
13/03/2017
Live Report
NETHERLANDS DEATHFEST 2017 - DAY 1
Poppodium 013, Tilburg, 3/3/2017
04/02/2017
Articolo
THE DEATH ARCHIVES: MAYHEM 1984-94
La recensione
23/01/2017
Intervista
CREEPIN` DEATH
Più forti del tempo
06/12/2016
Live Report
CREEPIN` DEATH + FIL DI FERRO
El Barrio, Torino (TO), 03/12/2016
10/11/2016
Live Report
VOLTUMNA + SUDDEN DEATH + TERRORAGE + EPISTHEME
Barbara Disco Lab, Catania, 05/11/2016
18/04/2016
Live Report
OOMPH! + DEATH VALLEY HIGH
Batschkapp, Francoforte sul Meno (GER), 10/04/2016
05/04/2016
Live Report
DEATH TO ALL + OBSCURA
Traffic Live, Roma (RM), 30/03/2016
14/03/2016
Live Report
NETHERLANDS DEATHFEST
Day 3, 013, Tilburg, Olanda, 28/02/2016
12/03/2016
Live Report
NETHERLANDS DEATHFEST
Day 2, 013, Tilburg, Olanda, 27/02/2016
10/02/2016
Live Report
CORONER + ACID DEATH + DEATH MECHANISM
Circolo Colony, Brescia (BS), 06/02/2016
22/11/2015
Live Report
DEATHCRUSHER TOUR 2015
Carcass + Obituary + Napalm Death + Voivod, Estragon, Bologna (BO), 17/11/2015
02/10/2015
Live Report
BRIXIA DEATH FEST II
DEAD CONGREGATION + AVULSED + altri, Circolo Colony, Brescia (BS) - 26/09/2015
28/06/2015
Live Report
JUDAS PRIEST + FIVE FINGER DEATH PUNCH
Summer Arena, Assago (MI), 23/06/2015
29/05/2015
Live Report
NECRODEATH + PATH OF SORROW + SINPHOBIA + MOLOSSO
261, Genova, 22/05/2015
27/03/2015
Live Report
PURULENT DEATHFEST
Circolo Svolta, Rozzano (MI), 21/03/2015
08/08/2014
Intervista
NECRODEATH
Peccati Capitali
27/06/2014
Live Report
DEATH TO ALL + GORGUTS
The Jungle, Cascina (PI) 23/06/2014
18/04/2014
Live Report
ONSLAUGHT + DEATH MECHANISM + TORMENT + BARBARIAN + SATANIKA + GUEST
Traffic Club, Roma, 11/04/2014
16/04/2014
Live Report
DEATH OVER BARRIO’S: BLOOD OF SEKLUSION + ONIRIK + TERRORSAW + GUESTS
Barrio’s Cafè, Milano, 12/04/2014
04/04/2014
Live Report
BRIXIA DEATH FEST: HAIL OF BULLETS + INTERMENT + ELECTROCUTION + GUEST
Circolo Colony, Brescia, 29/03/2014
22/03/2014
Articolo
DEATH BY METAL
La Recensione
24/02/2014
Live Report
HATEBREED + NAPALM DEATH
Orion Live Club, Ciampino (RM), 19/02/2014
21/01/2014
Intervista
DEATH SS
Un horrorgiastico teatro musicale
14/01/2014
Live Report
DEATH MECHANISM + INJURY
Vampyria Gothic Cafè , Cella (RE), 11/01/2014
17/12/2013
Intervista
DEATH ANGEL
Intervista a Rob Cavestany
03/12/2013
Live Report
DEATH ANGEL + EXTREMA + DEW-SCENTED + ADIMIRON
Tempo Rock, Gualtieri (RE), 30/11/2013
28/11/2013
Live Report
AVENGED SEVENFOLD + FIVE FINGER DEATH PUNCH + AVATAR
Mediolanum Forum, Assago (MI), 23/11/2013
24/11/2013
Live Report
DEATH TO ALL + OBSCURA + FAUST + DARKRISE
Rock’n’Roll Arena, Romagnano Sesia (NO), 19/11/2013
28/10/2013
Live Report
DEATH SS
Orion Live, Ciampino (RM), 25/10/2013
18/10/2013
Live Report
LOWLANDS DEATHFEST V
Circolo Culturale Musicale Twilight, Fabbrico (RE), 12/10/2013
29/09/2013
Live Report
GOD IS AN ASTRONAUT + DEATH LETTERS
Gebaude 9, Colonia, 25/09/2013
27/08/2013
Live Report
NAPALM DEATH + BOLOGNA VIOLENTA
Festa di Radio Onda d'Urto, Brescia, 22/08/2013
30/06/2013
Live Report
KORN + BULLET FOR MY VALENTINE + LOVE AND DEATH
Ippodromo delle Capannelle, Roma, 25/06/2013
02/06/2013
Intervista
DEATH SS
La magia della vita, parla Steve Sylvester
18/05/2013
Live Report
BREEDING DEATH FEST
L'Angelo Azzurro Club, Genova (GE), 11/05/2013
30/03/2013
Intervista
NECRODEATH
The Rocky Road to Dublin
11/10/2012
Intervista
NECRODEATH
Tra passato e futuro
26/09/2012
Live Report
NECRODEATH + CO2 + UNTORY + ESCAPEINOUT
Insomnia - Scordia (CT) 15/09/2012
06/09/2012
Articolo
I 100 MIGLIORI DISCHI DEATH METAL
La recensione
25/07/2012
Live Report
WHITE SKULL + DEATH MECHANISM + CRISALIDE + H.O.S. + JOYLESS JOKERS
Arena Campagnola, Schio (VI), 19/07/2012
15/07/2012
Live Report
NAPALM DEATH + ORANGE MAN THEORY + BOLOGNA VIOLENTA + GALERA
Gods of Grind, Traffic Club, Roma, 25/06/2012
02/04/2012
Live Report
NECRODEATH + EXCRUCIATION + DEATH MECHANISM ed altri
Lo-Fi, Milano, 24/03/2012
04/03/2012
Intervista
NECRODEATH
Into The Macabre, 1987 - 2012
16/02/2012
Live Report
RAMMSTEIN + DEATHSTARS
Olimpijskij Stadion, Mosca, 10/02/2012
13/12/2011
Intervista
NECRODEATH
Quando il thrash si tinge di pulp...
08/05/2011
Articolo
CHOOSING DEATH
L'improbabile storia del death metal - la recensione
24/03/2011
Live Report
BULLDOZER + TSUBO + DEATH MECHANISM
Init Club, Roma, 19/03/2011
10/03/2011
Live Report
NECRODEATH + RAZA DE ODIO + DATAKILL + SHAKE WELL BEFORE
Bulldog, Serra Riccò (GE), 05/03/2011
18/12/2010
Live Report
KREATOR + EXODUS + DEATH ANGEL + SUICIDAL ANGELS
Estragon, Bologna, 15/12/2010
13/11/2010
Live Report
VULCANO + DEATH MECHANISM
Mac 2, Schio, 06/11/2010
10/08/2010
Intervista
NAPALM DEATH
Le ultime voci dal Sikelian
24/02/2010
Live Report
DEATH HEAVEN + IMPOSER + PROFANAL
Italian Extreme Metal
09/01/2010
Live Report
NECRODEATH + DEATH MECHANISM + SHINING FEAR
Resoconto di una grande serata
04/01/2010
Intervista
NECRODEATH
Venticinque anni di furia metallica
13/11/2009
Live Report
FOLKSTONE + DEATH ARMY + FUROR GALLICO
Il concerto di Halloween
21/10/2009
Intervista
DEATH ARMY
La parola dell'Armata della Morte
20/10/2009
Live Report
NAPALM DEATH + CRIPPLE BASTARDS
Rock Planet, Pinarella di Cercia (RA), 03/10/2009
01/12/2007
Live Report
NECRODEATH + CRIPPLE BASTARDS
Target Club, Bari, 23/11/2007
24/11/2007
Intervista
UNTIL DEATH OVERTAKES ME
Parla Stjin van Cauter
29/09/2007
Intervista
NEAR DEATH EXPERIENCE
Parla Bruno Guarascio
16/12/2006
Intervista
DEATH SS
Parla Steve Sylvester
16/12/2006
Live Report
CRADLE OF FILTH + DEATHSTARS
Il concerto di Milano
26/11/2006
Articolo
DEATH SS
La biografia
29/07/2006
Intervista
NECRODEATH
Parlano Peso e Flegias
25/11/2004
Articolo
DEATH
La biografia
30/10/2004
Live Report
NECRODEATH + KISS OF DEATH + DISEASE
Alpheus, Roma, 10/10/2004
27/04/2004
Intervista
DEATH ANGEL
Parla Rob Cavestany
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]