Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

09/07/20
NUCLEAR WINTER
StormScapes

10/07/20
MICHAEL GRANT & THE ASSASSINS
Always the Villain

10/07/20
ENSIFERUM
Thalassic

10/07/20
ENUFF Z`NUFF
Brainwashed Generation

10/07/20
REBEL WIZARD
Magickal Mystical Indifference

10/07/20
BLOODY HEELS
Ignite the Sky

10/07/20
VISION DIVINE
The Perfect Machine (ristampa)

10/07/20
VISION DIVINE
Stream of Consciousness (ristampa)

10/07/20
MERIDIAN DAWN
The Fever Syndrome

10/07/20
DAWN OF ASHES
The Antinomian

CONCERTI

05/07/20
ROCK THE CASTLE (day 6) - POSTICIPATO
CASTELLO DI VILLAFRANCA - VERONA

05/07/20
PEARL JAM + PIXIES (SOSPESO)
AUTODROMO INTERNAZIONALE ENZO E DINO FERRARI - IMOLA

06/07/20
DEEP PURPLE + GUESTS (SOSPESO)
BOLOGNA SONIC PARK - ARENA PARCO NORD - BOLOGNA

06/07/20
FAITH NO MORE (SOSPESO)
IPPODROMO SNAI SAN SIRO - MILANO

06/07/20
MARKY RAMONE + WAHNSINN + RUNN + THE VORTICOUS (SOSPESO)
DRUSO - RANICA (BG)

08/07/20
THE DEAD DAISIES (SOSPESO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

08/07/20
GUANO APES + LACUNA COIL (SOSPESO)
PARCO DELLA CERTOSA - COLLEGNO (TO)

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

TESTAMENT - Radici oscure per una carriera brillante
17/06/2012 (3433 letture)
La storia della presente intervista è un piccolo thriller: programmata in un primo momento per un afoso sabato pomeriggio con gran gioia del sottoscritto, da svariati anni fan dei Testament, era stata poi cancellata con copiosi improperi di me medesimo. Pertanto, quando alla fine la telefonata del chitarrista e principale compositore della band, Eric Peterson, è giunta nonostante la smentita, la prima reazione è stata di totale sorpresa. Fortunatamente, malgrado un inizio un po’ difficoltoso a causa della necessità di approntare domande e strumenti di registrazione in pochi istanti, alla fine la chiacchierata è stata molto piacevole e ricca di spunti interessanti! Buona lettura!

Barry: Molto bene, grazie per la pazienza e, prima di tutto, benvenuto Eric, come stai?
Eric: Molto bene, grazie, e tu?

Barry: Bene, grazie: iniziamo con un ritorno al passato: The Formation of Damnation è stato un buon lavoro ed ha ricevuto buone critiche; ora, dopo 4 anni, sei ancora soddisfatto o faresti qualcosa di diverso?
Eric: No, sono molto felice riguardo a The Formation of Damnation; non l’ho sentito negli ultimissimi tempi, ma l’ho riascoltato circa un mese fa e ne sono ancora molto felice e per certi versi ancora sorpreso: mi sono ritrovato a dire: Wow! Niente male!

Barry: Ok, bene così allora; ora un paio di domande semplici, come sta Paul Bostaph e com’è stato lavorare con Gene Hoglan e Chris Adler, che l’hanno rimpiazzato sul nuovo album?
Eric: Paul Bostaph sta bene, sta lavorando ad un nuovo progetto ed ha una nuova band; non ricordo con precisione come si chiami, ma sta lavorando a questo progetto con alcuni suoi amici di vecchia data. Quanto al lavorare con Gene, è stata una cosa grandiosa: avevamo già lavorato con lui all’epoca di Demonic e…beh, cosa potrei dire su di lui? E’ indubbiamente uno dei migliori batteristi del mondo, lavorare con lui è stato facile perché può suonare eseguendo ogni tipo di stile, sia super-veloce, con blast-beat e double-bass, sia in modo molto più lento e melodico. E’ stato molto divertente oltretutto; non ho invece avuto la possibilità di suonare assieme a Chris Adler, perché in pratica ha registrato a parte la traccia di batteria, dal momento che l’ha fatto durante il processo di registrazione del nuovo album della sua band, i Lamb of God; ha finito pertanto per suonare su una sola traccia dell’album, vale a dire A Day in the Death; che rilasceremo presto su iTunes. Ha fatto un gran bel lavoro e sono felice di averlo potuto avere con noi su una canzone dei Testament.

Barry: Bene, ora avrei una domanda specifica per te; all’inizio della tua carriera musicale suonavi principalmente la chitarra ritmica, poi hai preso in mano l’intera composizione delle parti di chitarra, assoli compresi, quando Alex Skolnick ha lasciato il gruppo negli anni ’90, rimanendo anche il principale autore di tutti i brani; hai percepito una differenza sensibile oppure non è stato affatto un problema?
Eric: No, direi di no; già prima che Alex entrasse nella band avevo suonato sia da ritmico che da solista, quindi il giorno in cui se ne è andato è stato uguale al giorno in cui è entrato! (risate, ndr) Semplicemente all’epoca per noi fu meglio adattarsi a suonare in quel modo, ad avere un chitarrista virtuoso a suonare sopra al mio stile incentrato sul crunch. Oggi, passato tanto tempo e trovandoci entrambi ad indossare a turno i panni del solista, possiamo pertanto avere vari stili: sai, io sono più influenzato da chitarristi come Frank Marino o Michael Schenker, che ricordano più il mio modo di suonare un assolo, mentre Alex è più simile a Al Di…Al Di Meliola? Non ricordo mai qual è il suo cognome!

Barry: Ah sì, intendi Al Di Meola, il celebre chitarrista jazz fusion!
Eric: Sì, esatto! Quindi assieme io e lui possiamo ottenere un suono migliore per i Testament, dal momento che nulla suona bene quanto due chitarre.

Barry: Molto bene, a questo punto visto che abbiamo parlato di stili e composizione ti va di dirmi come nasce una vostra canzone? Lavori a stretto contatto con i tuoi compagni di gruppo, in particolare con Chuck Billy, che è il principale autore dei testi, oppure lavori per conto tuo e magari i tuoi compagni intervengono in un secondo momento?
Eric: Dunque, di solito quando mi viene in mente un’idea la registro subito, a volte anche con l’ausilio di una drum machine; poi faccio ascoltare la registrazione a Chuck, che mi dice se gli piace o meno…il più delle volte non gli piace niente! (risate, ndr) In realtà è difficile che qualcosa al primo impatto lo soddisfi, ma in un secondo momento poi lo apprezza. Successivamente mi metto a suonare assieme ad Alex ed è lì che accade qualcosa di magico, è lì che ci vengono in mente nuove idee ed iniziamo a strutturare e migliorare il brano: iniziamo a scrivere gli assoli, le armonie, o anche differenti strutture nel suono della chitarra; da lì infine suoniamo assieme al batterista…è più o meno così che nasce una nostra canzone.

Barry: Ok, veniamo adesso al nuovo album, Dark Roots of the Earth; come mai avete scelto questo titolo e questo artwork?
Eric: Vedi, ancor prima che scegliessimo il titolo, pensavamo che la nuova musica che stavamo scrivendo aveva un sound davvero oscuro, minaccioso e primordiale. Molte canzoni presentavano varie diversità nell’approccio, ma al tempo stesso volevamo tornare ad un tipo più organico di sound ed il titolo si ricollega proprio a questo aspetto. Quanto all’immagine, penso sia stata una bella idea utilizzare come figura, come mascotte Cernunnos, il Dio della Foresta, in riferimento alla Terra; sai, per ciò che riguarda i legami fra Natura ed umanità penso che noi, in quanto esseri umani, specialmente in questo periodo stiamo finalmente imparando qualcosa…personalmente penso ai more-ganic (termine intraducibile che indica coloro che si nutrono esclusivamente di prodotti naturali e non toccati da mano umana, ndr) e a tutte quelle persone che attuano il riciclaggio dei rifiuti - certo, non tutti lo fanno, tante persone hanno ancora cattive abitudini riguardo l’alimentazione o il riciclaggio – ed abbiamo cercato di trasporre questi concetti in musica, come se essa potesse rappresentare un collante; quest’è il tipo di ideologia che sta dietro all’immagine.

Barry: Molto bene; per ciò che concerne strettamente la musica, voi siete famosi per il vostro thrash metal spesso intriso di parti melodiche; avete mantenuto queste caratteristiche o avete inserito qualche cambiamento?
Eric: Sai, alla fine tutto ciò che facciamo è cercare di continuare a produrre buona musica; cerchiamo di realizzare qualcosa di classico, senza rimaneggiare o copiare nulla di quanto abbiamo già fatto in passato, ma rimanendo comunque ancorati alle nostre radici.

Barry: Le vostre radici oscure! (Dark Roots, ndr)
Eric: Esatto! Il risultato è che l’ascoltatore possa dire Oh no, è sempre la stessa roba oppure, molto meglio, Wow! Questo sì che è un album dei Testament, grandi! Può essere una cosa positiva o negativa, ma penso che alla fine dobbiamo restare legati a ciò che ci ha resi quel che siamo.

Barry: E per quanto riguarda i testi? Vi siete concentrati su un argomento in particolare?
Eric: Bene, sai i testi dei Testament sono variegati e spesso nascono di giorno in giorno, ma noi siamo noti perché in molti di essi trattiamo argomenti come la filosofia, eventi che accadono o eventi previsti centinaia di anni fa da profezie, o ancora forme di governo del futuro, come ad esempio in Trial by Fire; ma su questo album ci siamo concentrati più sulle conseguenze di ciò di cui parlavamo in passato e sulle cose che stanno accadendo in questo preciso momento. Cose magari dette dieci anni fa che ora si stanno avverando, la fine del mondo, bla bla bla…

Barry: Tipo la profezia dei Maya.
Eric: Ma sì, di nuovo! Ora abbiamo la profezia dei Maya, che è praticamente una tagliola! Poi sai, ci sono anche un sacco di testi non riferibili ad argomenti in particolare, ma che rappresentano tematiche reali per qualcuno di noi.

Barry: Ok… passiamo ad una domanda nostalgica: se non sbaglio siete sulla scena dal 1983; c’è qualcosa di cui non sei soddisfatto e che rifaresti meglio in riferimento a quasi 30 anni di carriera musicale?
Eric: Beh il nostro primo album risale al 1987, quindi diciamo che considero questo il 25esimo anno per la band. Non so se avrei voluto fare qualcosa di diverso, magari cambierei qualche riff; sai, ogni cosa che abbiamo fatto è diversa a seconda del periodo in cui l’abbiamo realizzata, certo abbiamo avuto qualche alto e basso, ma penso ci abbia aiutati a divenire una band migliore. Low, Demonic, The Gathering, ogni album ci ha portati dove siamo ed ora direi che il nostro sound è simile a quello di The Gathering, ma con maggiori aperture melodiche in stile Souls of Black.

Barry: Beh sì, The Gathering era quasi un album death metal; penso ai riff ed al ritmo di brani come D.N.R. o Legions of the Dead, fra l’altro le mie preferite di quell’album.
Eric: Oh sì, erano sicuramente due grandi canzoni.

Barry: Direi di sì…parlando di te, in questi 25 anni quanto senti di essere cambiato come musicista, ma anche come persona?
Eric: Come musicista penso di essere cresciuto molto e di aver imparato a scrivere e comporre musica in modo molto migliore; poi sai, sono migliorato dal punto di vista solistico, ma, pur non essendo chissà che maestro, anche come chitarrista ritmico. Infine sì, penso di essere anche un migliore chitarrista dal vivo ora. Come persona…uhm, che parola potrei usare? Penso di esser diventato più disponibile verso le persone e, per quanto possibile, ho cercato di essere un buon padre per i miei figli.

Barry: Molto bene; tu sei anche il cantante e chitarrista di una band di black metal melodico, i Dragonlord: come ci si sente a suonare in due band dallo stile così differente? E, visto che ci siamo, non sarebbe male avere anche qualche notizia riguardo ad un possibile nuovo album…
Eric: Certamente! Mi piace molto suonare stili diversi di musica e mi spiace di non aver dedicato ai Dragonlord tanto tempo quanto avrei voluto; di recente comunque ho siglato un accordo con la Spinefarm/Universal Records e dovremmo iniziare a registrare il nuovo album il prossimo mese. Penso che sarà il nostro lavoro più melodico, ma anche molto atmosferico ed oscuro

Barry: Questa notizia rende felice me e tutti i fan dei Dragonlord; ora una curiosità, adoperi qualche particolare rito prima di salire sul palco o magari bevi semplicemente una birra e ti lanci on stage?
Eric: Sai, molti musicisti non amano bere prima di andare sul palco…ma io mi faccio qualche shot prima di andare! Poi suono un po’ ed ascolto un po’ di musica, magari delle mie band preferite; ho bisogno di divertirmi e star bene prima di un concerto, devo mettermi di buonumore.

Barry: Mi sembra giusto. Siamo in un periodo di pieno revival thrash metal; ti piacciono le nuove band o continui a preferire i ragazzi della vecchia guardia?
Eric: Non ho una gran passione per le nuove band, non sono molto convinto rispetto al loro modo di suonare thrash metal; continuo a preferire i gruppi della vecchia guardia e continuo a sperare che tornino a scrivere musica come quella che scrivevano un tempo.

Barry: Molto bene, perché adesso do una domanda un po’ spinosa per te…cosa pensi della definizione Big Four of Thrash Metal ed anche della loro recente produzione musicale?
Eric: Sai, i Metallica hanno avuto l’enorme fortuna di raggiungere un successo fenomenale; loro ancora oggi sono un vero e proprio fenomeno, non hanno avuto solo successo ma penso abbiano vissuto un sogno; tuttavia sai, io sono orgoglioso di suonare questo tipo di musica e quindi mi piacerebbe sentirli suonare qualcosa di più pesante rispetto a quel che suonano adesso. Non ho ascoltato mai a fondo l’ultimo lavoro degli Slayer, ma penso che la title-track sia fantastica, mentre ho apprezzato moltissimo l’ultimo lavoro degli Anthrax, penso sia grandioso. (Ha accuratamente glissato sui Megadeth, sarà un caso? Ndr)

Barry: Ah bene, perché a me non è piaciuto!
Eric: Davvero?

Barry: Non particolarmente a dirti la verità, giusto qualche canzone.
Eric: Beh a me sono piaciute in particolare le prime cinque canzoni e poi penso che anche l’ultima sia davvero buona!

Barry: Magari le riascolterò…considera comunque che – e non te lo dico perché ora sto parlando con te, ma perché lo penso davvero – secondo me oggi meritereste di stare nei Big Four molto più degli Anthrax.
Eric: Non sei il primo che me lo dice, me lo dicono sempre ahah!

Barry: Giusto così! Quali band ascolti, non solo rock o metal, ma anche di altri generi musicali?
Eric: Ascolto ogni tipo di musica, un sacco di rock classico, ma anche disco, pop, country…ascolto principalmente metal, questo sì, sono un metallaro! Ma a volte mi piace variare, ad esempio mi piacciono molto gli Earth, Wind & Fire, quando li ascolto mi rendono felice e mi riportano alla mente tanti ricordi di quando ero più giovane, ad esempio la scuola, il mio primo bacio, i balli delle superiori…cose così insomma!

Barry: Ahah bei ricordi dunque! Ok Eric, direi che con questa abbiamo finito; scusa per l’inizio un po’ difficile, ma come ti ho detto non mi aspettavo più una tua chiamata e quindi sentirti è stata una sorpresa, seppur molto piacevole. Spero quindi che nonostante tutto abbiamo fatto un buon lavoro!
Eric: Ma certo! E’ stato un piacere parlare con te e ti ringrazio per questa intervista.

Barry: Grazie a te e spero di avere la possibilità di vedervi ad agosto, quando se non sbaglio verrete in Italia!
Eric: Sì, verremo presto a suonare da voi e non vedo l’ora, dal momento che adoro il pubblico italiano, il cibo italiano ed anche le donne italiane!

Barry: Ahah perfetto! E’ stato un piacere Eric, grazie ancora e buona fortuna per il nuovo album!
Eric: Grazie mille a te, stammi bene!



Matildaviking
Martedì 10 Luglio 2012, 16.46.19
69
Mmm, i Testament dovrebbero stare al posto dei Metallica nei "Big 4 of Thrash Metal", per il semplice fatto che ormai i Metallica non hanno niente di Thrash. Testament grandissimi come sempre
ObeYM86
Mercoledì 27 Giugno 2012, 1.52.15
68
Ho appena ascoltato True American Hate!!!E' grandiosa ma mi ha spiazzato un pochino,suona molto poco originale,sembra un pezzo di Dependant Domination degli Accuser...crescerà sicuramente con gli ascolti....Assolo superlativo comunque
toni
Martedì 19 Giugno 2012, 10.09.44
67
grazie e complimenti per l'intervista, molto bella e godibile. Peterson mi è diventato simpatico con questa intervista e sinceramente non mi sarei mai aspettato che ascoltasse gli earth wind & fire!!!!
piggod
Martedì 19 Giugno 2012, 9.33.30
66
Grandi Testament!!! Comunque perl'attuale resa dal vivo i big four dovrebbero essere Testament, Overkill, Death Angel e Heathen.
The Void
Martedì 19 Giugno 2012, 1.17.03
65
(sogno di due notti fa) - news su metallized: lars ulrich si tronca una gamba! Carriera finita per il musicista. Al suo posto nei Metallica subentrerà Marco Minnemann. Dopo un mese, ecco l'album nuovo. Titolo? "Sorry. Now, We Thrash" ........... Si, so di fare sogni del cazzo
d.r.i.
Martedì 19 Giugno 2012, 0.18.49
64
Possiamo chiamare il concerto the big X così possono partecipare quante band si voglia
Northcross1
Martedì 19 Giugno 2012, 0.02.12
63
Concordo in pieno con obey ed Er trucido. Troppi gruppi trash fantastici per ridurli ai big 4, ci vorrebbe un big 20
Barry
Lunedì 18 Giugno 2012, 23.38.27
62
@jek: ahah è lo stesso se vengo soltanto io? mi piacerebbe non poco poterci essere
Er Trucido
Lunedì 18 Giugno 2012, 21.46.26
61
@Obey: Facciamo il thrash of the titans e non ne parliamo più?
Nightblast
Lunedì 18 Giugno 2012, 21.13.04
60
Ragazzi, che devo dirvi? Magari sarò pignolo, ma sinceramente per me i musicisti con tecnica di caratura superiore sono altri, di certo non Trujillo...Conosco benissimo sia i Suicidal Tendencies (che non mi hanno mai fatto impazzire a dire il vero) che gli Infection Groove (anche loro non tra i miei ascolti preferit)...Li conosco, conosco quanto da loro pubblicato e posso dire che Trujillo di sicuro era molto più indicato per quel tipo di sonorità, e che comunque anche a tempi non era nulla di speciale...
Diddi Verni
Lunedì 18 Giugno 2012, 20.18.49
59
khaine@ non spero in un the gathering 2 ( con skolnick la vedo difficile, ed effettivamente ha precisato "più melodico") ma io spero proprio nel suono, che sia esplosivo grezzo e agguerrito come quello di the gathering, perchè purtroppo non riesco per niente a sentirmi soddisfatto da quasi tutte le ultime uscite thrash, non tanto per qualità compositiva o altro ma proprio per il massiccio studio editing che plastifica e castra il suono, ovviamente è un parere personale
jek
Lunedì 18 Giugno 2012, 20.07.42
58
Più li conosco e più mi innamoro. Grande Eric e grande Barry, un'intervista illuminante. A sto' punto non vedo l'ora di di sentire l'unltimo album e il concerto a Piacenza (N.B. visto che adora il cibo italiano se me lo facevi sapere prima Andrea ti passavo il nome di un paio d'osterie con ottima cucina piacentina )
Khaine
Lunedì 18 Giugno 2012, 20.06.24
57
@ Diddi: se tornano a quelle sonorità non ce n'è per nessuno. Davvero, sono lidi quasi inesplorati per le band thrash.
il vichingo
Lunedì 18 Giugno 2012, 20.03.58
56
Sottoscrivo il post 53 di Diddi verni.
Diddi Verni
Lunedì 18 Giugno 2012, 20.01.17
55
cmq complimenti davvero per l'intervista, domande azzeccatissime specialmente quella sui big4, mi ha messo un hype della madonna parlando di ritorno alle sonorità di the gathering, speriamo nn abbia sparato cazzate
FABRYZ
Lunedì 18 Giugno 2012, 19.55.50
54
Diddi Verni : ti quoto alla grande
Diddi Verni
Lunedì 18 Giugno 2012, 19.50.02
53
che trujillo nn ci sta bene nei metallica è da scrivere a caratteri cubitali ma insultarlo e chiamarlo mezza pippa ... boh a sto punto vorrei essere anche io una mezza pippa
FABRYZ
Lunedì 18 Giugno 2012, 19.37.38
52
d.r.i. ; sorry, intendevo l'ultima rece di frolic through the park negli album rispolverati. Nightblast : se pensi che trujillo non sia dotato di tecnica vuol dire che,nonostante tu li abbia nominati, i cd di suicidal e gli infectious grooves non li hai mai sentiti,senza offesa,penso che altre persone possono darmi ragione, dai... ObeYM86 : rilleggi il post di Er Trucido n.28,ha pienamente ragione, anche se si potrebbe fare un concerto intitolato big 20 che inizia alle 7 di mattina e va avanti x 24 ore,insomma un delirio thrash senza precedenti,eheh
ObeYM86
Lunedì 18 Giugno 2012, 17.50.58
51
Lo dicevo io che la questione big 4 è sopravvalutata,non fà testo....tra l'altro dove sta scritto che devono essere 4 per forza..se agli album già citati ci mettiamo The Legacy e Bonded by Blood avremo un bel big 6....suona male?ok aggiungiamo The Years of Decay ed ecco le 7 Sisters!!!!!o i 7 dwarfs?possiamo arrivare ad imbastire una bella tavola con 13 gruppi(annihilator,death angel,dark angel,nuclear assault,ecc..)Vi lascio immaginare chi è Giuda.......
d.r.i.
Lunedì 18 Giugno 2012, 17.39.35
50
FABRYZ: quale delle 100 recensioni?
Nightblast
Lunedì 18 Giugno 2012, 17.05.38
49
Trujillo sarebbe dotato di tecnica di grande caratura??? Comlplimenti, un intenditore...
FABRYZ
Lunedì 18 Giugno 2012, 17.01.43
48
Li ho sempre considerati un buon gruppo i testament ma non mi fanno impazzire a dire il vero,mentre x cio' che riguarda trujillo nei metallica sara' anche fuori luogo ed e' vero ma quando si parla di lui magari ci vorrebbe un po' + di rispetto secondo me (lo stesso che si deve a grandi come cliff burton e jason newsted) visto la grande caratura tecnica.. scimmia e mezza pippa,ma x favore... x d.r.i.: leggi l post nella recensione dei death angel se ti va ,io amo i suicidal !!
Painkiller
Lunedì 18 Giugno 2012, 16.11.41
47
Come scritto da Barry (post 32) il termine ha origine alla fine degli anni '80 con quei quattro magnifici album. Chiaro che noi stiamo disquisendo ora su un tour che celebra QUEI quattro grandi album e band e quindi partiamo quasi certamente da un presupposto sbagliato
Nightblast
Lunedì 18 Giugno 2012, 16.02.07
46
Ah ok, concordo pienamente...Basta citare Di Giorgio e Hoglan per essere già a metà dell'opera...
d.r.i.
Lunedì 18 Giugno 2012, 15.58.46
45
Era un complimento alla band, che ha sempre annoverato tra le loro fila dei gran musicisti! Insomma i testament si mangiano gran parte delle band metal
Nightblast
Lunedì 18 Giugno 2012, 15.55.17
44
Non è che Trujillo non mi vada a genio, il fatto è che se paragonato a Newsted, che ribadisco è un signor bassista, vale zero...Tutto qui...Trujillo stava bene negli Infection Groove o negli stessi Suicidal...Non capisco che significa "basta vedere i componenti attuali e che sono passati dai Testament "...(non l'ho capito veramente, nessuna polemica)...
d.r.i.
Lunedì 18 Giugno 2012, 15.45.00
43
@Nightblast: beh basta vedere i componenti attuali e che sono passati dai Testament per non sottoscrivere a pieno ciò che dici! Ma per caso Trujillo non ti va a genio? Secondo me ha avuto la fortuna di essere stato in uno dei gruppi più sottovalutati del metal e che io adoro...i suicidal tendencies
Nightblast
Lunedì 18 Giugno 2012, 15.40.44
42
@freedom: se mai un giorno quella mezza pippa di Trujillo dovesse uscire dai Metallica sempre na mezza pippa rimarrebbe...Newsted è un signor musicista, con le palle straquadrate, Trujillo è una scimmia che si è trovato al momento giusto nel posto giusto...E non è una questione di gusti...E' questione di dire ciò che è...Newsted è un musicista infinitamente superiore a Trujillo, e non perchè adesso sia fuori dai Metallica...Stessa cosa per i Testament, piacciono di meno dei Metallica ma a livello qualitativo, tecnico e compositivo se li mettono sotto una coscia...Quando si parla di capacità i gusti non c'entrano...
il vichingo
Lunedì 18 Giugno 2012, 14.36.23
41
Eheheh, se parliamo di Thrash tedesco per me i migliori sono Paradox, Sodom, Kreator ed Exumer!
d.r.i.
Lunedì 18 Giugno 2012, 14.35.07
40
Io vorrei 'Die großen Vier' con Kreator, Sodom, Destruction e Tankard Ottima intervista con domande azzeccate! Bravo BarrY!
il vichingo
Lunedì 18 Giugno 2012, 13.55.17
39
A parte le solite diatribe che si scatenano ogni qualvolta si tirano in ballo i Metallica, penso che il post 29 di Brainfucker sia da mettere in cornice. Ha ragione da vendere. Certi bimbocci alle prime armi pieni di spocchia che si spacciano per grandi artisti dovrebbero solo tirar fuori il quaderno e prendere appunti da artisti di questo calibro.
freedom
Lunedì 18 Giugno 2012, 13.20.11
38
Scusate mi viene da ridere...."il grande Newsted", ahaha! Chi è passato dai Metallica per poi uscirne è un grande, chi ne fa ancora parte è 'na mezza sega. Comunque, chiudo questo mini dibattito: è tutta questione di gusti.
Nightblast
Lunedì 18 Giugno 2012, 13.09.35
37
@freedom: nessuno nega l'importanza dei primi dischi dei Metallica (commento 23), ma se mettiamo su una bilancia Metallica e TestAmenT non c'è proprio storia...Come tecnica compositiva ed esecutiva, gusto musicale, qualità della discografia negli anni, resa dal vivo...Dai siamo onesti, nei Metallica l'unico che si salve è Hetfield, il resto, specialmente dall'abbandono del grande Newsted, fa davvero ridere...
freedom
Lunedì 18 Giugno 2012, 13.01.35
36
" I Metallica piacciono a milioni di persone nel mondo, i Testament a molte meno, ma questo non vuol dire che i 'Tallica valgono di più dei Testament..." su questo sono d'accordo. "..anzi è l'esatto opposto.." su questo non sono assolutamente d'accordo. Che i Metallica o i Megadeth odierni siano ormai alla frutta è cosa ben nota, ma i loro capolavori degli anni '80 restano praticamente le fondamenta del thrash. I Testament sono una band formidabile e ancora in splendida forma, ma personalmente li ritengo meno importanti per il genere rispetto ai Big 4. Direi che sono da considerare più che altro i veri "die hard" del Thrash.
alessio
Lunedì 18 Giugno 2012, 13.00.29
35
@Nightblast :ma infatti sicuramente il discorso che fai tu è giusto. io ho sempre trattato i gruppi alla stessa maniera infatti non mi definisco un fan dei metallica o dei megadeth io semplicemente li ascolto tutti, sensa stare a pensa a catalogazioni inutili come quella che diedero a questi gruppi alla fine degli 80. veramente io non ho mai pensato a chi a diritto o no al big four penso solo alla qualità del gruppo. l'unica cosa che mi ha dato fastidio all'epoca dell'ultimo big four tuour che c'è stato anche a milano è stato il fatto che gli anthrax non avessero suonato lo stesso tempo degli altri , ma non per importanza nel big four ma per una question di correttezza nei confronti di un gruppo che è storia , stessa cosa se fossero stati exodus destruction testament ecc. io sinceramente sta definizione(big four) la eliminerei prorpio è inutile
LAMBRUSCORE
Lunedì 18 Giugno 2012, 12.55.37
34
OH, a me big 4, 5,6,ecc... son cose che mi stanno sui maroni, se c'è un bel tour lo vado a vedere, se posso, se ci son gruppi di generi diversi poi, meglio ancora, capiiiiiiiiii?????
Nightblast
Lunedì 18 Giugno 2012, 12.50.01
33
@alessio: l'effettivo valore di una band trascende dal mero gusto personale. Il fatto che a te una band piaccia e che tu possa supportarla non vuol dire che vale più di un'altra che a te piace di meno. I Metallica piacciono a milioni di persone nel mondo, i Testament a molte meno, ma questo non vuol dire che i 'Tallica valgono di più dei Testament, anzi è l'esatto opposto...Il Big 4 è stata una vetrina paurosa per il Thrash Metal, e obiettivamente, per meriti, avrebbero avuto più diritto di stare su quel palco altre band...Invece c'è salito chi vende di più, non chi propone la musica migliore.
Barry
Lunedì 18 Giugno 2012, 12.49.35
32
Quoto Er Trucido, la definizione nacque attorno al 1987/1988, quando erano stati pubblicati Master of Puppets, Reign in Blood, Among the Living e Peace Sells
Undercover
Lunedì 18 Giugno 2012, 12.48.27
31
Certi artistucoli al primo disco o addirittura al primo demo dovrebbero prendere a lezione l'atteggiamento del signore qui presente al quale non potrebbero neanche portare le borse delle chitarre, non c'è bisogno d'inserire un monicker preciso, ce ne sarebbero un fottìo da inserire in una ipotetica classe di buone maniere e stile.
freedom
Lunedì 18 Giugno 2012, 12.46.41
30
Ha ragione Er Trucido.
brainfucker
Lunedì 18 Giugno 2012, 12.44.56
29
incredibile,questo signore sta in ogni libro dove si parla di musica pesante e rilascia interviste con l'umiltà e la gentilezza di un ragazzino alle prese col primo demo.questa è classe pura
Er Trucido
Lunedì 18 Giugno 2012, 12.41.27
28
In realtà la definizione risale alla fine degli anni 80, quando i quattro erano davvero Big. Sta cosa la dirò finchè campo, peccato che nessuno mi ascolti mai
alessio
Lunedì 18 Giugno 2012, 12.40.55
27
per me tutto sto fatto dei big four è solo una cavolata che accade spesso nel metal, io sinceramente non ci penso proprio a chi deve stare nel big e chi no .compro i dischi se sono buoni ok se fanno schifo fanculo che siano slayer testament o anthrax, tutti insomma. tutte ste seghe mentali riguardo a sti big four so classici discorsi che prendono troppo piede negli ambienti metal secondo me. i metallari danno troppo peso a chi deve stare nei big e chi no ,per me stanno tutti alla stessa stregua e fai bene ok se fai male ti meriti le critiche negative . tanto anche se un gruppo non sta nel big four sti cavoli se a me piace continuero sempre a sostenerlo big four o no.
freedom
Lunedì 18 Giugno 2012, 12.34.31
26
La questione è semplice: sul palco del Big Four ci stanno i gruppi thrash più famosi e basta, non quelli più coerenti o meno commerciali ecc...per il resto sono d'accordo, i Testament meriterebbero molto di più, e possono vantare una discografia con meno "toppate" rispetto a Metallica o Megadeth.
Olof
Lunedì 18 Giugno 2012, 12.28.28
25
Anch'io concordo con Nightblast. La cosa deprimente e paradossale è che i Metallica sono gli Headliner del Big4 of Thrash Metal principalmente per il Black Album...
Painkiller
Lunedì 18 Giugno 2012, 12.22.24
24
Quoto Nightblast al 100%.
Nightblast
Lunedì 18 Giugno 2012, 12.17.55
23
Uhm...secondo me bisognerebbe comunque fare una doverosa precisazione...Il Big 4 come oggi lo conosciamo è formato da band che più delle altre hanno contribuito a rendere il genere grande sopratutto a livello di vendite...In fondo, se dovessimo considerare la qualità dei dischi prodotti, e l'importanza storica delle band che hanno reso grande il Thrash Metal, (non dal punto di vista di vendite), penso che soltanto gli Slayer meriterebbero di stare sul palco dei Big 4...Metallica, Megadeth ed Anthrax, seppur riconoscendone i meriti assoluti specialmente ai primi due, ed in particolar modo ai 'Deth, a livello di qualità discografica non raggiungono le vette toccate da Exodus, Testament, Overkill, Death Angel o Annihilator...Per carità, di Master of Puppets o di And Justice ce n'è uno soltanto, così come di Rust in Peace o di Peace sells, ma appunto ce n'è uno soltanto, anche nella discografia di chi lo ha concepito e pubblicato...La qualità delle pubblicazione degli attuali Big 4 (tranne Slayer) ha subìto un calo allucinante nel corso degli anni, cosa che non è successa a band come TestAmenT, Overkill o Exodus, i quali seppur non sempre eccelsi hanno mantenuto livelli decisamente alti...Nessuno ha preteso un altro Master o un altro Rust in Peace, ma almeno che i creatori di tali capolavori si mantenessero sugli stessi standard...
ObeYM86
Lunedì 18 Giugno 2012, 12.08.19
22
Complimenti per l'intervista.Sono in trepidante attesa del disco,le mie ultime speranze di riassaporare un capolavoro degno degli 80's sono riposte principalmente in loro,senza trascurare gli Exodus che stanno andando alla grande...Il ritorno di Skolnick darà un tocco di 'classico' al disco,ha collaborato alla scrittura dei pezzi a differenza di Formation..comunque sta storia dei big4 è sopravvalutata,come lo sono le band che ne fanno parte...
Barry
Lunedì 18 Giugno 2012, 11.20.42
21
@Flag: Ahah proprio per quello sarebbe stato interessante avere un suo parere, senza contare il fatto che in passato naturalmente Dave litigò anche con i Testament a me comunque, nel complesso, perfino Thirteen non è dispiaciuto troppo, tant'è che gli ho elargito una votazione di 65 in sede di recensione. Certo non è un granché, su questo siamo tutti d'accordo, ma per esempio io continuo a preferirlo a Worship Music PS Grazie sia a te che al vichingo
il vichingo
Lunedì 18 Giugno 2012, 11.18.20
20
Per me gli Anthrax sono morti e sepolti con We've Come for You All e l'ultimo Worship Music lo trovo penoso. Per quanto riguarda il Big 4 io sostituirei Anthrax e Megadeth con Testament e Death Angel, tanto per restare in ambito thrash americano. Un plauso a Barry per l'intervista, appena ho tempo la leggerò
Flag Of Hate
Lunedì 18 Giugno 2012, 11.18.11
19
Sui Megadeth di oggi, IMHO, è doppiamente meglio tacere. @Barry: dimenticavo, ottima intervista!
Barry
Lunedì 18 Giugno 2012, 11.15.16
18
Ci ho pensato in effetti, però è sceso nel dettaglio indicando anche le canzoni che preferiva...chi lo sa peraltro non ha risparmiato una piccola critica ai Metallica e, con mio sommo dispiacere, non ha risposto cosa pensa della recente produzione di Mustaine e soci
Flag Of Hate
Lunedì 18 Giugno 2012, 11.12.07
17
Mah, secondo me l'apprezzamento per il disco degli Anthrax è solo correttezza tra colleghi, Peterson è una persona umile e corretta che non parla male del lavoro degli altri. Perchè Worship Music fa cagare, e anche tanto
Barry
Lunedì 18 Giugno 2012, 11.07.18
16
Grazie a tutti, ma dovreste ringraziare soprattutto Peterson perché è lui che ha reso l'intervista quella che è quanto ai Big Four, io intendevo dire che al giorno d'oggi i Testament meriterebbero più degli Anthrax dato che da parecchi anni (mia opinione chiaramente) producono cose migliori degli Antrhax, ma nessuno mette in discussione la grandezza dei primi lavori degli Anthrax, di cui io stesso sono un fan quasi morboso. Poi, alla fin fine, l'importante è che i nostri idoli continuino a produrre buona musica e sarà da quella che giudicheremo la loro grandezza, senza bisogno di classifiche o Big Four ^^
Er Trucido
Lunedì 18 Giugno 2012, 11.06.23
15
Bell'intervista e grande persona Peterson, fossero tutti come lui
andy
Lunedì 18 Giugno 2012, 10.51.36
14
@Nightblast Sinceramente io metterei i Death Angel al posto degli Annihilator!
enry
Lunedì 18 Giugno 2012, 10.43.08
13
Grandissima band, una delle mie preferite in assoluto, i Big 4 storicamente sono quelli che sappiamo ma per me al posto degli Anthrax ci dovrebbero essere loro, lo dico da sempre. Non vedo l'ora di avere il disco fra le mani...
Radamanthis
Lunedì 18 Giugno 2012, 9.51.39
12
Bell'issima intervista, grande cover e resto in attesa dell'album!
Radamanthis
Lunedì 18 Giugno 2012, 9.50.59
11
Quoto Nightblast in parte...per me il vero big 4 resterà sempre Metallica - Anthrax - Slayer - Megadeth ma questo indicato da lui sarebbe un bill da far rabbrividire chiunque!
AL
Lunedì 18 Giugno 2012, 9.47.54
10
nuovo cd Testament e nuvo cd Dragonlor!!??!! e non vedo l'ora.. !
Nightblast
Lunedì 18 Giugno 2012, 9.21.10
9
Exodus, TestAmenT, Overkill e Annihilator...Questo sarebbe davvero un signor Big 4 del Thrash...
Painkiller
Lunedì 18 Giugno 2012, 9.18.07
8
Per quel che riguarda i big four...non concordo con Barry...l'ultimo album degli Anthrax mi piace parecchio, anche a distanza di mesi, e mi trovo in linea con Peterson (prima parte ottima, seconda parte un pochino meno ad eccezione di una brano). Nei grandi del thrash non si possono estromettere Testament, Overkill, Exodus, Kreator...ma ora mi chiedo...perchè non un tour con questi quattro grandi gruppi? SBAV!!!
Painkiller
Lunedì 18 Giugno 2012, 9.14.31
7
faccio i miei complimenti a Barry, non è da tutti intervistare un membro dei Testament, facendogli anche qualche domanda "spinosa". Devo dire che Peterson ha dimostrato un'umiltà ("Come musicista penso di essere cresciuto molto e di aver imparato a scrivere e comporre musica in modo molto migliore; poi sai, sono migliorato dal punto di vista solistico, ma, pur non essendo chissà che maestro, anche come chitarrista ritmico") ed una dose di riconoscenza ("Può essere una cosa positiva o negativa, ma penso che alla fine dobbiamo restare legati a ciò che ci ha resi quel che siamo") verso i fan davvero non comuni.
Metal4ever90
Lunedì 18 Giugno 2012, 1.05.21
6
Grande Eric! Sembra essere uno piuttosto tranquillo dai toni dell'intervista. Speriamo bene per il prossimo album, anche se i Testament sono sempre affidabili!
Khaine
Domenica 17 Giugno 2012, 23.21.20
5
LOL la potenza del thrash!
Barry
Domenica 17 Giugno 2012, 23.13.55
4
La faccia tosta non mi manca, ma in effetti c'era il rischio che mi mangiasse...ha messo su qualche chilo con gli anni il nostro Eric
Khaine
Domenica 17 Giugno 2012, 23.12.36
3
Fortunello che era una phoner... se te lo trovavi davanti c'avevi il coraggio di sfidarlo?
Barry
Domenica 17 Giugno 2012, 23.08.32
2
Un grande personaggio per una grande band, che speriamo non ci deluda con il nuovo album; devo dire che, quando gli ho chiesto dei Big Four, pensavo mi mandasse a quel paese
Khaine
Domenica 17 Giugno 2012, 23.03.05
1
Una delle mie band preferite di sempre! Ed Eric è un grande. Bella lì, Barry!
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Frammento dell'artwork di 'Dark Roots Of Earth'
RECENSIONI
83
80
71
70
77
80
82
65
84
85
65
83
77
80
95
ARTICOLI
09/12/2017
Live Report
TESTAMENT + ANNIHILATOR + DEATH ANGEL
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 1/12/2017
03/08/2016
Live Report
TESTAMENT + GUESTS
Circolo Magnolia, Milano (MI), 30/07/2016
21/03/2013
Live Report
TESTAMENT + DEW-SCENTED + BLEED FROM WITHIN
Tempo Rock, Gualtieri (RE), 16/03/2013
27/10/2012
Articolo
TESTAMENT VS OVERKILL
A colpi di Thrash!!!
17/06/2012
Intervista
TESTAMENT
Radici oscure per una carriera brillante
07/08/2011
Articolo
TESTAMENT
La biografia
14/06/2005
Live Report
TESTAMENT
Rolling Stone, Milano, 11/05/2005
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]