Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Turilli / Lione Rhapsody
Zero Gravity (Rebirth And Evolution)
Demo

Wraith (USA)
Absolute Power
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/09/19
KOBRA AND THE LOTUS
Evolution

20/09/19
TUNGSTEN
We Will Rise

20/09/19
LEE AARON
Power, Soul, Rock N Roll

20/09/19
EXHORDER
Mourn the Southern Skies

20/09/19
URN
Iron Will of Power

20/09/19
SNOW BURIAL
Ostrava

20/09/19
AS I LAY DYING
Shaped by Fire

20/09/19
BRETUS
Aion Tetra

20/09/19
COFFINS
Beyond The Circular Demise

20/09/19
WHITE WARD
Love Exchange Failure

CONCERTI

19/09/19
DER WEG EINER FREIHEIT + DOWNFALL OF GAIA
LEGEND CLUB - MILANO

19/09/19
NILE + HATE ETERNAL + VITRIOL + OMOPHAGIA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

20/09/19
LIGHT THIS CITY
DAGDA - RETORBIDO (PV)

20/09/19
SOTO + GUEST TBA
LEGEND CLUB - MILANO

20/09/19
RAM + VULTURE + INDIAN NIGHTMARE
DEDOLOR MUSIC HQ - ROVELLASCA (CO)

20/09/19
NILE + HATE ETERNAL + VITRIOL + OMOPHAGIA
LARGO VENUE - ROMA

20/09/19
S.R.L. + VIOLENT INNER PROTEST + ORGANIC ILLUSION
SAXA BEACH - PORTO S. ELPIDIO (FM)

20/09/19
HORRID + STIGE
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

20/09/19
TMA FEST (day 1)
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

21/09/19
NILE + HATE ETERNAL + VITRIOL + OMOPHAGIA
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

AEROSMITH - La recensione della biografia
23/11/2012 (2227 letture)
Il merito è del talento di ciascuno dei cinque, dell’impegno che ognuno
ha portato negli Aerosmith. Rimanere insieme è stata la cosa più dura,
ma oggi è anche il nostro traguardo più grande.

Steven Tyler

Più degli oltre 150 milioni di dischi venduti, più delle decine di premi vinti, più dell’essere diventati icone del mondo del rock, leggende viventi sopravvissute ad abusi di ogni tipo di sostanze stupefacenti note e ignote, più dell’aver resistito a mode musicali di ogni tipo e genere, più dell’essere sopravvissuti alle proprie dipendenze (donne comprese, e non è una cosa facile!), più del merito di aver scritto canzoni che saranno giustamente ricordate fino alla fine dei tempi, più di ogni altra cosa possibile e immaginabile, il più grande merito degli Aerosmith, come ha giustamente sottolineato Steven Victor Tallarico (alias Steven Tyler), è l’essere sopravvissuti a se stessi, l’essere riusciti a restare insieme, uniti nella buona e nella cattiva sorte. Credetemi, durante quarant’anni di carriera insieme Steven Tyler, Joe Perry, Tom Hamilton, Brad Whitford e Joey Kramer, ne hanno realmente passate di tutti i colori, hanno realmente vissuto ogni tipo di situazione che ha minato l’equilibrio e la stabilità di una band ormai divenuta leggenda, una delle più grandi della storia del rock, e in questo caso gli incensamenti sono davvero dovuti e meritati.

Fabio Bernabei rende omaggio a questi mostri sacri con Aerosmith. Quaranta anni di storia. Dai Toxic Twins a Guitar Hero, pubblicato nel 2011 dalla Tsunami Edizioni, casa editrice dedita alla pubblicazione di libri sul mondo della musica rock e metal. Il libro ripercorre i quarant’anni di carriera dei cinque di Boston in maniera abbastanza fedele, e lo fa tramite una struttura che ho apprezzato molto: la divisione in capitoli sì cronologici, ma anche tematici, ed il tutto è stato arricchito da citazioni dei cinque protagonisti (come quella in testa a questa recensione), produttori, amici, o più semplicemente personaggi dello show biz travolti dalla potenza sonora della band. Attraverso più di centocinquanta pagine piene zeppe di citazioni, aneddoti da rivista di gossip e testimonianze varie, tutto finalizzato a far luce sulle dinamiche che hanno portato al successo la band, a partire dal clima magico della sala prove, Bernabei ha saputo narrare le gesta del gruppo di Boston, senza cadere in inutili incensamenti da fan incallito, riportando i fatti per come si sono svolti, spesso in maniera essenziale, ma si può certamente dire che questo sia un libro perfetto per chi ne vuole sapere di più sugli Aerosmith e sulla loro storia.
Aspetto che ho molto apprezzato del libro è quello di mettere in evidenza lo straordinario potenziale live espresso dal gruppo nei numerosi tour mondiali, a partire dalle prime date nei piccoli club intorno a Boston negli anni ’70, per giungere fino a quelle del 2010. L’autore ha dato grande importanza alla dimensione live del gruppo, scelta che condivido, data la natura da animali da palcoscenico dei cinque, la cui storia ci insegna che si sono sempre più preoccupati di divulgare il verbo del rock n’roll in giro per il mondo piuttosto che sfornare nuovo materiale a tutti i costi. In questo senso possono spiegarsi gli oltre undici anni di silenzio intercorsi tra Just Push Play e il neonato Music From Another Dimension!, appena uscito il 6 Novembre scorso; anche se ad onor del vero le cose non sono sempre andate così, perché i nostri sono stati capaci di sfornare ben sei album di inediti in sette anni negli anni ’70, ma gli anni ’70 sono storia a sé, ci vorrebbero anni di studi antropologici per tentare di capire le ragioni sociali e artistiche che hanno portato alla nascita del rock. A modo suo, citando anche le numerose influenze che hanno plasmato il sound della band di Tyler e Perry, Bernabei ha saputo mettere in ordine l’immensa quantità di dati, fatti e misfatti che gravitano intorno al brand Aerosmith (grazie alla nutrita bibliografia contenuta in calce al volume), molto utile a chi vorrà saperne ancora di più e non fermarsi a questa ottima biografia. Molto utile l’ultimo capitolo che contiene tutta la discografia, videografia e pubblicazioni degli e sugli Aerosmith.

Tirando le somme, al prezzo di poco meno di venti euro potrete acquistare questo libro, davvero piacevole da leggere. A partire dai tempi del 1325 di Commonwealth Avenue (Boston) sede dell’appartamento dei cinque per diversi anni negli anni ’70, passando per gli abissi della tossicodipendenza e il continuo rapporto di amore/odio tra Steven Tyler e Joe Perry, per giungere alla consacrazione videoludica come vere e proprie leggende viventi, questo libro narra dignitosamente la storia di uno dei più grandi gruppi della storia del rock. Bernabei è riuscito -con buoni risultati- nella non facile impresa di raccontare 40 anni di storia, 40 anni di musica, 40 anni di emozioni, perché questo è quello che sono gli Aerosmith: una pura, adrenalinica, coinvolgente, sguaiata, lasciva, ammiccante Sweet Emotion.

Se non avete idea di cosa regalarvi a Natale, io opterei per questo libro (peraltro attualmente in promozione) che anche se non vi farà impazzire, in caso non siate fan della band, vi offrirà comunque una buona e nutrita disamina sul mondo del rock per diverse ore di buona lettura.

Chiudo citando ancora una volta il sig. Tallarico (dalle origini calabre; il nonno era di Cotronei, comune in provincia di Crotone, che ha peraltro omaggiato la rock star con la cittadinanza onoraria nel 2010):

Deve esserci un fine specifico per questa band, una potenza superiore o un angelo
custode che ci guida, perché nonostante tutte le cazzate che abbiamo fatto,
qualcuno ha voluto comunque lanciarci un salvagente.

Steven Tyler

È stato il Dio del rock’n’roll Steven, il Dio del rock’n’roll...


::: ::: :::RIFERIMENTI::: ::: :::
Titolo: AEROSMITH - 40 anni di storia - Dai Toxic Twins a Guitar Hero
Autore: Fabio Bernabei
Prefazione: Jim Vallance
Collana: Gli Uragani, 8
Pagine e formato:224 + 8 di foto - 16x23 cm
COD. ISBN: 978-88-96131-24-4
Prezzo: 18,50 € Euro
Casa editrice: Tsunami edizioni



Simone
Martedì 27 Novembre 2012, 12.09.41
1
Bella recensione e bel libro.Lo acquistai diverso tempo fa in occasione di un concerto degli Eurosmith (nota Tribute band romana degli Aerosmith) svoltosi alla "Locanda Blues" a Roma.Che dire degli Aerosmith..come disse Axl Rose "quando penso alla rock band americana piu potente e selvaggia penso agli Aerosmith."
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La copertina del libro
RECENSIONI
80
70
75
68
s.v.
88
82
72
61
84
85
82
90
90
75
63
ARTICOLI
23/11/2012
Articolo
AEROSMITH
La recensione della biografia
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]