Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Turilli / Lione Rhapsody
Zero Gravity (Rebirth And Evolution)
Demo

Wraith (USA)
Absolute Power
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/09/19
MYSTERY BLUE
8red

20/09/19
KADAVAR
For the Dead Travel Fast

20/09/19
WHITE WARD
Love Exchange Failure

20/09/19
TUNGSTEN
We Will Rise

20/09/19
BELENOS
Argoat

20/09/19
LEE AARON
Power, Soul, Rock N Roll

20/09/19
KURGAN
Yggdrasil Burns

20/09/19
URN
Iron Will of Power

20/09/19
MONOLORD
No Comfort

20/09/19
EXHORDER
Mourn the Southern Skies

CONCERTI

19/09/19
DER WEG EINER FREIHEIT + DOWNFALL OF GAIA
LEGEND CLUB - MILANO

19/09/19
NILE + HATE ETERNAL + VITRIOL + OMOPHAGIA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

20/09/19
LIGHT THIS CITY
DAGDA - RETORBIDO (PV)

20/09/19
SOTO + GUEST TBA
LEGEND CLUB - MILANO

20/09/19
RAM + VULTURE + INDIAN NIGHTMARE
DEDOLOR MUSIC HQ - ROVELLASCA (CO)

20/09/19
NILE + HATE ETERNAL + VITRIOL + OMOPHAGIA
LARGO VENUE - ROMA

20/09/19
S.R.L. + VIOLENT INNER PROTEST + ORGANIC ILLUSION
SAXA BEACH - PORTO S. ELPIDIO (FM)

20/09/19
HORRID + STIGE
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

20/09/19
TMA FEST (day 1)
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

21/09/19
NILE + HATE ETERNAL + VITRIOL + OMOPHAGIA
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

IL PROCESSO - # 4 - Manowar
26/11/2012 (3704 letture)
INTRODUZIONE
A cura di Nicola Strangis "Khaine
Carissime Lettrici e carissimi Lettori,

Metallized.it torna in campo con la quarta puntata de Il Processo, la serie di articoli formulati (senza presunzione di serietà) secondo l'impostazione di un vero e proprio processo: da un lato la tesi accusatoria, dall'altro quella difensiva, infine il giudizio della corte, nell'ottica di scatenare un dibattito equilibrato su tutti quegli argomenti che, in un modo o nell'altro, sono tanto cari a chi, come noi, ascolta musica pesante. Il tema di oggi è relativo ai Manowar, una band che da sempre divide i pareri degli appassionati, tra chi li considera dei grandi e chi dei pagliacci. Ma andiamo con ordine e, come d'abitudine, diamo la parola all'accusa!

TESI ACCUSATORIA
A cura di Gianluca Fontanesi "Waste Of Air"
"I nemici del vero metal hanno cercato di eliminarci in ogni modo...”

Esiste un romanaccio, miei cari lettori, che durante la manfrina di De Maio al Gods Of Metal urlò: “Datte foco!”
Un grande. Queste sono le persone da adorare e ricordare. I NEMICI DEL VERO METAL?? Siamo su Scherzi A Parte? O dietro Dan Brown si nascondono le teorie cospirazioniste del lungocrinito bassista dei Manowar? A presto, immagino, la puntata di Voyager sull’argomento. Questi, udite udite, si professano déi del vero metallo; gli onestoni dell’ad minchiam più profondo, le agiografie viventi della limatura di ferro e la più grande band del pianeta. E come ragionano quindi? Semplice: il vil metallo è uno stile di vita che deve per forza comportare certi atteggiamenti, certi gusti, certe prese di posizione e via dicendo. Bisogna vestirsi in un certo modo, bisogna bere, andare in moto, farsi più donne possibili e godersi ogni tipo di eccesso in nome del dio metallo. Quindi una persona disabile non può essere un metallaro perché non può andare in moto? Un impiegato di una banca che si veste in camicia ogni giorno non può essere un metallaro? Uno a cui dei Manowar non frega un beneamato ma si gode tutto il resto del metal è un poser? Su queste cose ci si poteva costruire un successo 20 anni fa, ed è ciò che i nostri hanno fatto, ma oggi cosa rimane?
Bella domanda. Rimangono le solite folle adoranti in virtù di dischi fatti lustri e lustri fa, come al solito. “Abbiamo speso più di qualsiasi band al mondo per avere il suono dei Manowar…”. Joseph Goebbels, ministro della propaganda del regime nazista, affermava convinto: “Ripetete una bugia cento volte, mille volte, un milione di volte, ed essa diventa una verità”. E meno male che hanno speso più di ogni altra band! Se l’ultimo disco l’avessero registrato con un telefonino, mixato con un Commodore 64 e fatto suonare da degli ottuagenari presi a caso in un ospizio, avrebbe avuto una produzione migliore. Ma già, questa è gente che non pensa al soldo ma fa uscire seicentottanta live tra un disco e l’altro, perché i fan dei Manowar devono sempre avere il meglio. Sento qualcuno che dice: “E ‘sti cazzi!”. Comoda, vero? Il bello e che la gente ci crede. E la parte letterale dove la mettiamo? Iniziate una partita di shanghai con le parole fire, steel, fight, battle, metal, power, king, blood; pescate a caso, mettete in fila e avete presto ottenuto un testo di una canzone qualsiasi della band migliore del pianeta. Fabio Volo in confronto è Platone. Quindi il metal è questo? NO. Il metal è una delle forme di espressione più complete che ci siano: ha mille sfaccettature, mille contaminazioni e miliardi di soluzioni possibili. Il metal oggi come oggi sembra la nostra politica: richiede in maniera urgente un rinnovamento e un ricambio generazionale. E’ deprimente vedere ancora lì gente che vive in virtù del passato, che non è più capace di ripetersi e che sfoggia un falso proclama dietro l’altro senza accorgersi che la sua credibilità è diventata polvere da un bel po’ di tempo. Ma noi siamo pecoroni, a noi piace così; è sempre più facile adeguarsi che creare un cambiamento, e giustamente chi sembra stupido ma non lo è ci sguazza.
“Fra molti anni da adesso, quanti potranno vantarsi di essere stati qui, oggi? Dite ai giornali, alla radio, ai promoter che c'è solo una band che può vincere tutto, e qual è il nome di questa band? Manowar!”
Continuare e alimentare una farsa del genere, quindi, non è essere fan. E’ accanimento terapeutico.

TESI DIFENSIVA
A cura di Francesco Gallina "Raven"
Lo so, signori della corte, in questi anni i Manowar hanno fatto tutto quello che era loro possibile per confermare ogni critica mossa dagli addetti ai lavori e dai semplici appassionati. I mutandoni pelosi (spero per loro non anche all’interno), gli stivali ottenuti dalle pellicce di topo muschiato dismesse dalle loro vecchie zie, le dichiarazioni roboanti di morte al “false metal” ed ai poser all over the world (da identificarsi praticamente in tutti quelli che non ascoltano i Manowar), i numerosissimi DVD che nulla tolgono e nulla aggiungono al loro verbo musicale, una serie di dischi ottenuti col copia-incolla dopo quelli dei primi anni, la tamarraggine conclamata e voluta e chi più ne ha più ne metta. Ebbene, Signor Giudice e Signori Giurati, io non solo non intendo affatto confutare questi fatti che vanno apparentemente a loro detrimento, non solo non intendo trovare motivi per cercare sconti di pena od adottare il “metodo Ghedini” (mio illustre collega), per tirarla in lungo cercando di arrivare alla prescrizione, ma sosterrò che non si tratta che di scelte coscienti e non dolose, mirate ad un certo tipo di pubblico che quello vuole vedere e sentire e, perché no, altrettanto cosciente scelta economica, sicuro che ben pochi di noi al loro posto potrebbero o vorrebbero ignorare questo aspetto della questione. Quali sono infatti le colpe della multinazionale Manowariana? Quella di aver incarnato uno spirito puro (o presuntamente puro, poco importa) del metal, da preservare fino alla morte da varie contaminazioni che sempre più spesso lo portano verso derive che col metal stesso ed il suo mondo, hanno ben poco a che fare? Quella di riempire le orecchie dei fans di proclami nei quali loro stessi forse -e dico forse- non credono davvero? Di incitare i medesimi ad interessarsi massicciamente alla sempre santa associazione birra/belle fig... liole? Quella di spacciare un bassista come De Maio come davvero in grado di eseguire un assolo di buon livello? Od ancora di aver creato una specie di setta musicale da “dentro o fuori”, senza alcuna sfumatura e senza mezze misure? E dove sarebbero le colpe di tutto ciò? Non è forse vero che, a dispetto di tutte le legittime pulsioni ed i naturali sviluppi che la musica incontra, il metal DEVE conservare una sua integrità di fondo, una sua fiammella antica che non faccia mai perdere di vista da dove siamo venuti, al fine di non smarrire la strada percorrendo sentieri nuovi? Ed in questa ottica, che male c’è nel dire ai fans quello che loro vogliono sentire, sapendo nella buona parte dei casi che si tratta solo di divertimento da concerto o da CD? Qualcuno di voi vuole criminalizzare chi apprezza il biondo nettare ottenuto dalla fermentazione di orzo, malto e luppolo, magari bevuto in compagnia di una procace ragazza dalle giunoniche ed esposte forme? Non certo lei, Egregio Giudice, ne sono sicuro. E circa gli assoli di De Maio... bé, parliamoci chiaro, si rivolgono ad un pubblico cui non credo interessi la tecnica superiore fine a se stessa, quanto la scena che un ipotetico assolo può creare all’interno di un determinato evento, considerato tutto il contorno. Ed infine, se tutto questo può essere vissuto col valore aggiunto dell’appartenenza ad un club esclusivo, in cui nessuno che non sia un adepto può accedere ed essere poi considerato in maniera quasi schifata da chi ne è fuori, rendendo l’esperienza ancora più propria, un po’ da “noi contro il mondo”, perché non farlo? Ed infine: come band, posso da ciò ricavare anche un sacco di soldi, magari organizzando pure un festival pieno di gruppi clone, ma palesemente inferiori per rafforzare il mio mito? Li ricavo eccome, nello stesso modo in cui lo farebbe il 99,9% di voi, signori lettori/giurati.
In virtù di tutto ciò che ho appena scritto, Signor Giudice, io chiedo la piena assoluzione dei Manowar, non già per non aver commesso il fatto o per sopraggiunta prescrizione dei reati loro contestati, ma proprio per averli commessi; come da loro ruolo, come da loro “ragione sociale”.

LA SENTENZA
A cura di Nicola Strangis "Khaine"
Egregi Avvocati,

lette e comprese le argomentazioni addotte a base delle Vostre disamine, la qui presente Corte non ritiene di possedere elementi sufficienti ad emettere una sentenza di piena colpevolezza.
Se da un lato è indubbio che i Convenuti abbiano posto in essere ripetutamente e coscientemente atti e fatti coincidenti con l'abuso di potere e con l'abuso di posizione dominante, dall'altro è infatti impossibile determinare non solo i moventi dei misfatti, ma anche e soprattutto l'entità dell'elemento soggettivo: in altre parole, non essendo possibile chiarire se i Manowar "ci sono o ci fanno", un verdetto punitivo rischierebbe di essere estremamente iniquo. I Manowar sono certamente un gruppo di musicisti che ha saputo vendere la propria immagine; altrettanto vero è che l'esageratezza di tale approccio potrebbe spaventare molti potenziali neo-metallari e che, se tutte le band facessero così, il genere potrebbe celermente morire, soffocato in sterili canoni; è tuttavia anche chiaro che un nome come quello dei Manowar costituisce, per il genere Heavy Metal, un pilastro musicale inamovibile su cui si può sempre contare, proprio perchè certi della staticità stilistica ad esso associata.
Pertanto riteniamo di prosciogliere la band da tutte le accuse ad essa rivolte, con la sola eccezione di quella relativa all'abuso di posizione dominante, per la quale la qui presente Corte obbliga gli imputati ad organizzare, a proprie spese ed ogni anno, un festival metal dedicato ai gruppi sperimentali e d'avanguardia.
Così è deciso, la parola ai Lettori.



Philosopher3185
Sabato 1 Febbraio 2014, 18.43.50
150
Grande band! mi fa rabbia che vengano presi in giro da gente che ha sentito si e no,2 album a caso..ci sono 3 o 4 album(e i fan li conosco,senza dire il titolo)che sono dei capolavori che non hanno niente da invidiare a Judas e Iron Maiden..ross the boss,non era un genio con la 6 corde ma scriveva ottima musica e Adams ha dato prova di avere una voce incredibile che quelli che osannano Dickinson,dovrebbero' riascoltarsi a dovere prima di criticare.Peccato che si siano anche resi ridicoli negli ultimi tempi e abbiano fatto album sciatti...
daniele
Domenica 8 Settembre 2013, 12.48.28
149
grandissimi ce ne fossero bands come i manowar,
fabione
Domenica 8 Settembre 2013, 11.23.50
148
manowar piu posers dei posers
Swan Lee
Martedì 28 Maggio 2013, 21.01.47
147
Assolutamente dalla parte di Waste of air....I Manowar per me sono una comedy-band, mi auguro che almeno ne siano consapevoli...
LAMBRUSCORE
Venerdì 10 Maggio 2013, 19.30.49
146
MMMHHH, BIllo, mi hai dato un'idea buona, mi sa che domani al centro carni vicino casa mia avranno da lavorare.....
BILLOROCK Fci.
Venerdì 10 Maggio 2013, 19.17.05
145
Costina .. vieni qui che te magno.... gnamm
Bruscit
Venerdì 10 Maggio 2013, 18.19.00
144
Grandissimi ManOwaR avercene di gruppi così , Death To False Metal
costina malvagia
Venerdì 10 Maggio 2013, 18.00.34
143
@Diego: il bello è che lo fece davvero nell'88 un discorso simile,quello dello scorso anno ne è la versione aggiornata,più lungo e con una pronuncia migliore inserisci su youtube le parole demaio discorso scandicci e prepara i pop corn!
Sambalzalzal
Venerdì 10 Maggio 2013, 14.00.12
142
Diego@ quoto! E come già scritto appunto io penso che i discorsi di Joey facciano 1 parte del "gioco" e 2 debbano essere letti in chiave diversa, sia dai sostenitori più oltranzisti e sia dai detrattori. In tutto ciò DEATH TO FALSE METAL!!!!
Diego
Venerdì 10 Maggio 2013, 13.13.11
141
Se nel 1988 DeMaio mi avesse fatto un discorso come quello del Gods, avrei esultato ed inneggiato agli dei del metal, ma con 43 anni sul groppone, mi ha fatto solo scompisciare dalle risate! Spero che DeMaio faccia solo la commedia e non creda veramente di parlare sul serio a quattro sbarbati. Detto questo, i Manowar hanno scritto pagine indelebili della storia del metal e sono stati coerenti per tutta la carriera per musica e tematiche. Certo non si può dire che si siano sprecati troppo sui testi, che alla lunga sono le stesse parole rimescolate, ma non vi è dubbio che la loro musica sia stata mai contaminata da generi di tendenza. E' un gruppo che ha diviso come pochi, degli dei per alcuni, pagliacci per altri, ma Eric Adams si è guadagnato un posto di rispetto tra i singers del genere (non doveva azzardarsi a fare il Nessun dorma comunque) e Ross the boss prima e Carl Logan poi sono degli ottimi musicisti. Per DeMaio bassista si aprirebbe un processo a parte e tralascio. Per affetto li prosciolgo dalle accuse ma condanno il gruppo a scrivere e registrare come si deve un album decente dopo l'osceno ultimo capitolo
BILLOROCK fci.
Lunedì 3 Dicembre 2012, 13.15.08
140
saggio Fabio ll ..ben ritrovato (si ci è andata bene)
fabio II
Lunedì 3 Dicembre 2012, 13.08.55
139
Ciao Billo! per garcia ricevuta!! Bentornato
BILLOROCK fci.
Lunedì 3 Dicembre 2012, 12.50.50
138
hahahaha
Sambalzalzal
Lunedì 3 Dicembre 2012, 12.41.48
137
Cazzo BILLOR@ mi era mancato il tuo supporto!!!
BILLOROCK fci.
Lunedì 3 Dicembre 2012, 9.07.53
136
Poveri Manowar, maltrattati e vilipesi !! Sicuramente certe loro dichiarazioni sono un pò da spacconi, però dai ci stà sono una grande band e quindi devono provocare un pò, musicalmente sono delle bestie....per sempre w i Manowar...
Sambalzalzal
Domenica 2 Dicembre 2012, 20.14.59
135
Concordo al 1000%!
nerkiopiteco
Domenica 2 Dicembre 2012, 11.29.54
134
Mi permetto di aggiungere pure al discorso di Sambalzalzal che i Manowar inizialmente parlavano di "True" riferendosi semplicemente ad un modo di fare musica, poi quando la storia si è intensificata, sono cominciati ad uscire fuori i nomi ecco che poi è cominciato il delirio con gli schieramenti true vs false; però di fondo c'è l'accusa degli atteggiamenti aspirasoldi delle label e i gruppi a pecora che stanno al gioco e sono discorsi che abbiamo sempre fatto pure noi. Poi vabbè a DeMaio non pareva vero avere tutta questa schiera di gente accanita contro di loro e ne ha approfittato per intensificare sempre di più il rapporto tra la band ed i fan; che abbia fatto tutto di proposito e calcolando o meno, rimane sempre un genio, c'è poco da fare.
Sambalzalzal
Domenica 2 Dicembre 2012, 10.44.58
133
Undercover@ io appunto dicevo che molto probabilmente con quel Death To False Metal i Manowar intendevano "non fatevi prendere per il culo da tutte quelle proposte messe su dalle case discografiche per sfilarvi i soldi", cosa che di questi tempi dovrebbe essere presa molto sul serio come si diceva in altri articoli. Se poi la gente vuole fermarsi al gonnellino di pelle e ai filmetti in cui i Manowar aspettano fuori Marilin Manson dopo i concerti per massacrarlo di botte allora sono problemi loro. Ennesimo esempio di quanto alcune frasi ad effetto possano veramente squilibrare la psiche di alcuni soggetti già un passo avanti con la malattia mentale. Per i Manowar fu pubblicità, qualcuno capì il loro messaggio e qualcun altro ancora sono anni che vive nella fobia del "true metal".
Delirious Nomad
Domenica 2 Dicembre 2012, 10.16.17
132
@anvil: guarda che alcuni (come una divinità nordica che gira sul forum) li hanno presi sul serio, dall'inizio fino ad ora, molto più sul serio dei Manowar stessi che, stronzate o meno, recitano e basta.
Undercover
Sabato 1 Dicembre 2012, 17.12.32
131
@anvil forse per te, guarda che di trogloditi che l'han presa seriamente ne ho incontrati un bel po' purtroppo, hai ragione non si dovrebbe menarla per una stupidata simile, se lo si fa è proprio perché ci sono i pirla che portano avanti certe stupidate.
anvil
Sabato 1 Dicembre 2012, 17.06.09
130
Ma per favore è sempre stata una cosa da ridere , minchia !! come ve la menate male
freedom
Sabato 1 Dicembre 2012, 16.54.26
129
Quotone per Undercover.
Undercover
Sabato 1 Dicembre 2012, 16.46.37
128
Il punto di base è che non esiste il "false metal", come per il rock non esiste il "false rock", c'è la musica buona e quella che fa schifo e anche in quei casi nei frangenti più oggettivi esiste comunque la via di fuga denominata "gusto personale", in pratica i Manowar con quella frase si son sparati la prima stronzata che gli passava per la testa, poi ovviamente a seguire la stronzata è sempre una sola categoria
LIzard
Sabato 1 Dicembre 2012, 16.37.39
127
Stessa critica che rivolgo loro anch'io, anche se poi, in realtà, più che a loro che recitano una parte, la rivolgo a chi li prende sul serio e ne fa un'arma da usare contro gli altri.
CowboyFromHell
Sabato 1 Dicembre 2012, 16.27.48
126
@RAVEN Guarda so che non te ne frega, ma io quando una arriva a dirmi cosa devo e cosa nn devo fare mi permetto di rispondere. @TRUE Il tuo amore per l'umanità è commovente. Comunque io, insieme a (spero) il resto degli umani, derivo dall'Australopiteco, una specie ominide. Anche se non sembra c'è differenza tra i due. Tornando IT, io non ho criticato i Manowar per i mutandoni o per la musica, che apprezzo, ma per aver lanciato il trend del DEATH TO FALSE METAL ecc...
the True
Sabato 1 Dicembre 2012, 15.27.49
125
@RAVEN: Lei ha ragione, ma sentir maltrattate le scimmie mi incavolare, possenti numi!!
Raven
Sabato 1 Dicembre 2012, 15.22.57
124
Lo dico una volta sola e per tutte: non mi interessa chi inizia e chi finisce, ma non voglio che la discussione venga rovinata da litigi privati, usate le mail private. Restiamo IT, Grazie.
the True
Sabato 1 Dicembre 2012, 15.19.54
123
Perchè da dove pensi di derivare tu, da una costola di Adamo? eh cmq sia, le scimmie sono intelligenti e scaltre e sicuramente meno viscide dell'essere Umano, cowboy di sto par de ciufoli..
freedom
Sabato 1 Dicembre 2012, 15.10.26
122
CowboyFromHell
Sabato 1 Dicembre 2012, 14.59.36
121
La prova che l'uomo discende dalla scimmia.
the True
Sabato 1 Dicembre 2012, 14.25.40
120
muahahaha......
CowboyFromHell
Sabato 1 Dicembre 2012, 14.08.43
119
Ti informo che lo scopo dell'articolo è proprio questo. Riguardo ai mutandoni, non so da dove tu abbia preso questa idea ma preferisco di no. Per il motivo leggiti meglio l'incipit della tesi della Gallina/Corvo.
lux chaos
Sabato 1 Dicembre 2012, 13.13.28
118
@lizard: figurati! nel secondo album non lo so, non l' ho mai sentito, ma nel primo "deep breath the dark" vedrai che domina un sound molto anni 80, tipico, oscuro, US power metal...sono quasi una continuazione spirituale degli Helstar! E tieni conto che siamo nel 98! Il suono delle chitarre è molto grezzo, la produzione anche ma non dispiace, e Rivera canta nel suo solito stile (come dicevo un po monolitico per i miei gusti), senza però esagerare con le high pitch! Un discreto album, con buoni pezzi, che diventa ottimo per un fan della voce di james!
the True
Sabato 1 Dicembre 2012, 12.10.09
117
Ma come osa costui dare sentenze?? Mettiti i loro gonnelloni pelosi e poi magari dai un tuo giudizio. Grazie !
CowboyFromHell
Sabato 1 Dicembre 2012, 12.00.52
116
Direi che il verdetto può essere uno solo. I Manowar si sono macchiati di un infinità di reati tra cui la mancanza di rispetto per le altre band, la creazione del mito del true Metal che è una delle maggiori cause del declino del genere ecc... GIUDIZIO=Colpevoli.
Lizard
Sabato 1 Dicembre 2012, 11.47.55
115
Grazie della risposta Lux Chaos!! Pensavo che ci fossero delle preponderanti influenza di thrash moderno alla Nevermore, il che avrebbe potuto essere interessanti. Li ascoltero' volentieri!!
nerkiopiteco
Sabato 1 Dicembre 2012, 11.29.08
114
(E)x wild gruppone; ma qualcuno sa che fine hanno fatto i Tarantula?? me li so persi qualche tempo fa
Sambalzalzal
Venerdì 30 Novembre 2012, 20.35.29
113
Lux Chaos@ Allora vai con So What, Monster Effect e Savageland! nella formazione: Axel Morgan, Jens Becker and Stefan Schwarzmann! Chitarre affilate come rasoi e anthems da ricordare! Se ti sono piaciuti i RW dei bei vecchi tempi allora sono convinto che non rimarrai deluso! Fammi sapere!
lux chaos
Venerdì 30 Novembre 2012, 17.58.55
112
@samba: grazie, gli x wild non li conosco proprio, mi metto in cerca!!! @fabio II: esatto, concordo con te, rivera è in gamba ma è proprio molto "monotematico", giusto per quel genere ma non è mai stato la mia "cup of tea", pur riconoscendone il valore! Tranne che negli helstar, nei gruppi dove si è integrato ho sempre preferito i predecessori (vedi Malice, e anche i Seven Witches se non ricordo male, dei quali possiedo xiled to infinity and one con quella belva umana di Wade Black che gia mi aveva impressionato in astronomica dei Crimson!)
fabio II
Venerdì 30 Novembre 2012, 14.02.55
111
Oppure Undercover c'è in vecchio detto che recita:'Non c'è buon vento per il marinaio se non sa dove deve andare' per loro calza a pennello, anzi a vascello
Undercover
Venerdì 30 Novembre 2012, 13.55.23
110
Sui Running Wild di "Shadowmaker" si stende un velo pietoso e via, è fastidioso anche commentarli.
fabio II
Venerdì 30 Novembre 2012, 13.46.51
109
Mi associo anch'io per i Runnig Wild, ottima band; a me piacciono soprattutto le cose fino al '90; poi li ho trovati meno interessanti e non tanto per il valore intrinseco dei vari lavori, ma perchè le mie esigenze si sono spostate su altre discipline del metal. Lux: grazie per la delucidazione sui Destiny's End. Gli Helstar mi piacciono, James Rivera anche, però si vede che è uno screamer puro, con poca duttilità, prova nè è, a mio avviso, che nei Malice non rende come dovrebbe.
Sambalzalzal
Venerdì 30 Novembre 2012, 12.43.03
108
Lux Chaos@ se già non li conosci ti consiglio gli X-Wild dove militano appunto ex componenti dei RW... beh, si parla solo di 2 albums ma perlomeno è un modo come un altro per sentire ciò che avrebbero potuto continuare ad essere i RW se Rolf non avesse dato di matto...
lux chaos
Venerdì 30 Novembre 2012, 12.19.14
107
Quoto assolutamente sui running wild! Rispondendo a lizard al 98, fantastici tutti i gruppi da te citati, per quanto riguarda i destiny's end sono uno dei gruppi post helstar di james rivera, lo stile è sempre il suo "classico" power metal condito da tematiche sul "dark" andante, soprattutto nel primo album...hanno fatto due dischi se non erro, di cui ho ascoltato solo il primo del 1998, bello tosto...a me non fa impazzire rivera, ma per i suoi fans penso sia un acquisto obbligato!
fabio II
Venerdì 30 Novembre 2012, 10.56.41
106
Painkiller al 102, è talmente tanto vero che l'ultima canzone dell'ultimo disco dei Death è proprio 'Piankiller', poi ahmè giù il sipario. La musica è bella anche per quello, ti fa capire che le coincidenze non sono solo semplici coincidenze, appunto. Una delle bands più importanti ed estreme per l'epoca chiude il cerchio con una delle canzoni più 'cattive' di un gruppo classico.
Sambalzalzal
Venerdì 30 Novembre 2012, 10.14.59
105
Nerkiopiteco@ non me ne parlare... ed il discorso è proprio che della band di Death Or Glory o di Pile Of Skulls è rimasto solo Rolf con evidenti problemi mentali! Se è vero da una parte che Rolf è sempre stato il paroliere ed il riffettaro del gruppo sin dagli esordi è anche vero che fino ad un certo punto era sempre riuscito a circondarsi di musicisti con le palle esagonali. I vari jens becker, Axel Morgan, senza contare poi i batteristi... vere e proprie macchine trebbiatrici. Tutta gente che riusciva a "completare" le sue idee. Poi ha iniziato ad avere smanie di grandezza, ha cominciato a non voler dare più retta a nessuno ed a fare di testa propria pensando di riuscire a gestire una band della portata dei Running Wild da solo. Shadowmaker ma anche gli appena precedenti ne sono un patetico risultato. All'epoca iniziai a storcere il naso quando iniziai a leggere interviste con lui che diceva cose strane... tipo che aveva ripreso ad ascoltare i Beatles... che la qualità non viene dalla velocità di esecuzione ma dalla passione... beh se anche fosse vero questo è anche vero che in ciò che ha fatto da li in poi nei suoi pezzi non ci fu nè velocità di esecuzione (ovvio che è difficile programmare una drum machine se non se ne è capaci) e nè passione. Cmq, rimane il fatto se parliamo dei Running Wild fino a Masquerade (produzione scandalosa a parte) che furono una delle bands più sottovalutate di sempre in fatto di power metal... purtroppo. Powersurge!?!?!?!? Ahahahahahahah madonna che hai riesumato!!!!!
nerkiopiteco
Venerdì 30 Novembre 2012, 9.49.33
104
Io devo ancora capire come sia possibile che la stessa band sia passata da Death or Glory a Shadowmaker; sono io ad essere mentalmente chiuso, è una mia impressione o il sound di oggi fa veramente cagare??? ARIDATEMI I POWERSURGE ahahahaah
LIzard
Venerdì 30 Novembre 2012, 9.25.39
103
E' così con tutti i "generi", che siano power, black, prog (quante band a inizio anni 90 volevano essere i Dream Theater?), gothic, folk, oggi doom, stoner etc e quanti "generi" nascono? Basta che un gruppo abbia un'idea massimo due un po' originali e dopo due mesi... Bam... Ci sono già pronte altre tre-quattro band fotocopia e via col "genere"... Pazzesco. E non credete ai gruppi quando dicono che "odiano le etichette... tutta colpa dei giornalisti".... Sono spesso loro stessi che cercano di differenziarsi dagli altri inventandosi definizioni assurde della propria musica...
Painkiller
Venerdì 30 Novembre 2012, 9.10.32
102
Concordo anche io sulla discussione, ricordando appunto i Running Wild ma per esempio che anche i blind guardian agli inizi erano considerati una power metal band, e suonavano tutto fuorchè l'happy metal pulito pulito. Ad essere sincero l'esordio degli Hammerfall mi piace ancora oggi, ma è l'unico della loro discografia, diventata davvero pacchiana e ripetitiva, oltre che molto "clean". Se penso che Painkiller oltre che l'album heavy metal definitivo è stato anche considerato un manifesto del power metal e che con la stessa etichetta sono usciti una miriade di album indegni mi vengono i brividi...
Sambalzalzal
Venerdì 30 Novembre 2012, 7.50.30
101
Undercover@ purtroppo come si diceva qualche post addietro un certo modo di vedere e percepire il power metal è scattato proprio all'indomani dell'esordio degli Hammerfall. Voglio dire, Helloween, Gamma e Stratovarius già esistevano da tempo ma sono stati gli Hammerfall nel 97' a creare un certo tipo di marchio in negativo del genere. Quello delle voci fine ad ogni costo, dei riffs ultrapuliti e dei cori da boyscout la domenica in chiesa. Ricordo che per due tre quattro anni ogni mese, ogni volta che mi capitava di sfogliare una rivista le pagine di recensioni che trattavano classic e power erano PIENE di bands nuove che in un modo o nell'altro avevano elementi di similitudine con gli Hammerfall!!! Ma dico, e mi chiedevo anche all'epoca: gente come i Running Wild (altro gruppo ultrablastato tipo Manowar) la gente non li aveva mai sentiti? Eppure, cazzo, albums come Pile Of Skulls, Blazon Stone, Death Or Glory sono pietre miliari del power metal teutonico! Per assurdo anche i Grave Digger prima di buttarsi sui concept albums e prima di passare a produzioni pulitissime e (aggiungo io) molto noiose non è che avessero riscosso grande successo. Anche qui su Metallized ho notato con rammarico che albums come Heart Of Darkness e Symphony Of Death non li conosce quasi nessuno. Un altra band che è passata pressochè inosservata sono i sudamericani Wardog! Provate ad ascoltarvi il loro A Sound Beating e fatemi sapere (segnalo inoltre che in un concerto si unì a loro sul palco per una cover di Flight Of Icarus lo stesso Bruce Dickinson... lo trovate su youtube)! I Vikings (sempre dalla Germania) con l'album del 1995 Across The Great Wide Sea. I Pagan dalla Svezia... ce ne sono tante di valide bands che a causa di certi pregiudizi sono passate totalmente in sordina rispetto a quei grossi nomi che a me personalmente da una parte hanno mezzo rotto il cazzo da anni se appunto si parla di power metal! concordo anche io sulla piega che ha preso questa discussione!!!
Undercover
Venerdì 30 Novembre 2012, 1.02.08
100
Comunque è uscita fuori una discussione stupenda
Fabio II
Giovedì 29 Novembre 2012, 23.41.42
99
Mai sentiti Lizard! Mi hai incuriosito speriamo che qualcuno sappia chi sono, cioè forse il nome si ma non ho nulla. 'fighting for the earth' subito al giardino dei boboli! Va beh a quel punto 'Metalized', come dicevo tempo fa, lesa maestà!
LIzard
Giovedì 29 Novembre 2012, 23.30.59
98
Mi permetto di aggiungere, oltre ai bei nomi citati qua sotto, i Warrior di Fighting for the Earth, i Malice, Burning Star degli Helstar, gli immancabili Riot e le varie incarnazioni di Chastain. Qualcuno mi illumina sui Destiny's End? Non si può conoscere tutto
Radamanthis
Giovedì 29 Novembre 2012, 23.11.32
97
Per quanto riguarda il discorso Angra-Elegy io preferisco i primi soprattutto per la particolarità del loro sound esotico come ben dice Fabio II al post 94. Per il discorso fatto da Undercover al post 87 non posso che quotare la bellezza dell'ep e di Walls degli Helloween ma il mio gusto mi porta a preferire i due Keeper e comunque le versioni di Kiske dei brani del Walls rispetto a quelle di Hansen. Per Stratovarius e Sonata che dire? Band molto simili, forse troppo...i Sonata con Silence ed ecliptica hanno scimmiottato (ma in maniera ottima) la band di Tolkki e han fatto con quei due dischi le cose che probabilmente i fans degli Strato non avevano più dagli Strato stessi e che probabilmente mai più avranno (ovvero un altro Vision per intenderci). Poi tutto va molto a gusti, a me gli Angel Dust non dispiacciono ma se ci riferiamo agli anni 80 non si può dire che facevano power o un power più aggressivo, erano una vera e propria band thrash nei primi due album. Poi successivamente da metà anni 90 dopo una reunion si sono dati al power! Un paragone con Rays, Helloween & c. non è molto proponibile. Infine per rispondere sempre a Undercover per quanto riguarda i Gamma Ray è vero che nel 97 con SOIS han toccato la vetta e poi sono calati ma non mi sembra sian proprio da buttare...ho sentito di meglio da loro certo, ma album come Powerplant, No world order e Majestic non sono affatto male, LOTF 2 e To the metal hanno delle pecche, certamente, ma ho sentito di peggio...qualcosa di buono c'è anche lì, poi de gustibus! Un saluto a tutti!
Fabio II
Giovedì 29 Novembre 2012, 22.49.59
96
Scusate gli errori di ripetizione del testo, col tablet e' ancora più un casino, soprattutto quando hai gente noiosa attorno ( qui a casa mia dico ) che rompe le balle con cazzate
lux chaos
Giovedì 29 Novembre 2012, 22.47.42
95
@undercover: rischiando il linciaggio , ti quoto al 100%
Fabio II
Giovedì 29 Novembre 2012, 22.47.24
94
Infatti Undercover gli Elegy erano un'ottima band; pero' dal suono prettamente Europeo. Gli Angra di 'holyland' avevano un sapore esotico che nel metal di quegli anni non era cosa comune (....anche in 'Roots' dei Sepultura era quello che faceva la differenza, distinguendolo rispetto agli altri ), era quello l'aspetto che volevo a mio modo di vedere le cose che volevo sottolineare. Insomma lo sbarco di Colombo ai Caraibi. Un po' come se un nero decidesse di suonare musica da camera. Ma infatti nel jazz, dove tutto accade prima, c' e' la third stream music.
Undercover
Giovedì 29 Novembre 2012, 22.21.12
93
Gli Angra erano un'ottima band ma non comprendo come si possa osannare loro e non conoscere gli Elegy olandesi con Hovinga alla voce che quello stile praticamente l'hanno inventato e che onestamente sino a quando c'era lui alla voce sono superiori ai brasiliani.
Fabio II
Giovedì 29 Novembre 2012, 21.23.34
92
Ciao lux! mi piace se rapportato gli altri, ma non ho detto che per me e' irrinunciabile, tanto che i Sonata Artica che ,come tu stesso hai detto, sono il perfezionamento;bene non mi e' mai interessato perseguire quella via. Conosco gli albums da te citati perché ho il figlio di mia cugina che ne va matto, ma non mi e' mai venuto in mente di comprarli. Sai dopo anni e anni di musica mi piace togliere il superfluo. Se ti capita di vedere le recensioni in archivio, vedrai che il mio nickname difficilmente e' legato a questo tipo di nomi. Tant'e che nel power melodico ho definito capolavoro solo 'Holyland' degli Angra. Se voglio ascoltare melodie raffinate, lo faccio del tutto e mi ascolto l'aor. Un saluto!
lux chaos
Giovedì 29 Novembre 2012, 21.07.46
91
@fabio II: concordo con te anch'io, "visions" è l'unico degli strato che adoro...strano però che apprezzando visions ritieni i sonata i cagata arctica! ecliptica e silence sono dei pezzi da 90 del genere, quasi gli preferisco agli strato...anzi senza quasi
Fabio II
Giovedì 29 Novembre 2012, 20.48.46
90
Degli Stratovarius mi piace solo 'Vision', Sonata artica mai cagati, Cagata artica; cioè appunto gli Angel Dust si sente che hanno sviluppato una melodia metal ( un po' di mayhem ci vuole no?). queste sono poi le cose che alla distanza portano a paragonare sulle pagine di mEtallized non ricordo chi, con Pavarotti. Luciano sarà stato anche bravo ma e' tutto quello che il metal non dovrebbe essere. Visione personale per carità
Fabio II
Giovedì 29 Novembre 2012, 20.48.25
89
Degli Stratovarius mi piace solo 'Vision', Sonata artica mai cagati, Cagata artica; cioè appunto gli Angel Dust si sente che hanno sviluppato una melodia metal ( un po' di mayhem ci vuole no?). queste sono poi le cose che alla distanza portano a paragonare sulle pagine di mEtallized non ricordo chi, con Pavarotti. Luciano sarà stato anche bravo ma e' tutto quello che il metal non dovrebbe essere. Visione personale per carità
Fabio II
Giovedì 29 Novembre 2012, 20.38.30
88
Quoto Undercover qui sotto; per me gli Angel Dust sono sempre stati sottovalutatissimi perché,anche il debutto 'Into The Dark past', aveva una verve melodica inusitata per una thrash band teutonica, si sentiva che erano già, passatemi il termine poco adatto, progressivi.
Undercover
Giovedì 29 Novembre 2012, 20.20.49
87
@Radamanthis parli con uno che reputa l'apice degli Helloween racchiuso nell'ep e "Walls Of Jericho", per me quelli erano i veri Helloween quindi ben venga Hansen come cantante, dal 1997 a sta parte è il songwriting che va dal "va beh ok, è carino" al "leviamoci mano" al " ma che è sta merda" difeso a spada tratta da gente che è convinta e sottolineo CONVINTA che il power sia solo di un certo tipo, di quel tipo, è anche per questo che viene considerato come un genere per idioti e alle volte non mi viene neanche da dar tutti a torti a chi lo afferma, tirare in ballo Sonata Artritica e Stratoscazzus è come sparare sulla croce rossa, il versante melodico per non dire "neo-melodico" ha ucciso l'anima di un genere nato tutt'altro che privo di mordente.
lux chaos
Giovedì 29 Novembre 2012, 20.19.39
86
@samba@fabio II@undercover: ciao ragazzi! mi ero perso gli ultimi 20 commenti...che nomi avete tirato fuori?? Grandissimi i Fifth Angel, Fabio, omonimo e time will tell stazionano regolarmente nella mia autoradio...cosi come quotone per i grandi angel dust (da border of reality in su grandi dischi, con enlighten the darkness capolavoro) e gli heavens gate, di cui possiedo livin in hysteria e hell for sale, grandissimi lavori!!!
Radamanthis
Giovedì 29 Novembre 2012, 20.13.30
85
Scheepers col tempo è migliorato, la sua carriera nei Primal Fear si è evoluta alla grande e gli ultimi successi della band sono da attribuire decisamente a lui per la maggiore! Inoltre non si può non dire che abbia contribuito alla grandezza del raggio gamma, la sua voce ha reso heading for tomorrow una sorta di Keeper 3, i successivi, seppur non all'altezza del debut, sono bei dischi dove comunque il cantante fa egregiamente la sua parte. Hansen per me è un semidio però mi immagino a volte cosa sarebbero ora i Gamma Ray se avessero un vero cantante (Scheepers, Kiske, Basse ecc.) al microfono e non un chitarrista con una voce particolare, riconoscibile immediatamente, graffiante ecc ma pur sempre un chitarrista che canta. Ripeto la mia venerazione per Hansen ma sentirsi i brani di Walls of Jericho nelle versioni di Kiske, i brani dei Rays poi re-interpretati da Hansen quando gli originali erano fatti da Scheepers, sentirsi i concerti con Henning Basse alla vcoe dei Rays o le versioni di Hansen dei suoi brani Helloween era ti fa fare un paragone inevitabilmente e pur apprezzando Kai, la sua voce e la sua semidivinità non può che uscirne sconfitto!
Sambalzalzal
Giovedì 29 Novembre 2012, 20.03.46
84
Concordo con te Undercover@ Hansen è un frontman, dal vivo coinvolge ecc, da studio dopo il successo di Somewhere OIS invece si è dato alle seghe più violente. Se non ricordo male anche Lambruscore@ conosce i Capricorn... ecco, riagganciandomi a quanto dice Enry@ riguardo al fatto che certi gruppi power sono snobbati perchè troppo "cattivi" prenderei come esempio la canzone GUN FOR HIRE o la bellissima ballad MOONSTRUCK. Testi simili Helloween e compagnia di baldoria bella non li hanno mai scritti e la potenza distruttiva dei Capricorn (che erano solo in tre!) se la scordano! Oddio ragazzi se parliamo di Sheepers ricordo di avere a casa un vhs con sopra dei clip dal vivo dei Tyran Pace e lui era veramente inguardabile!!! La voce quella di un castrato con un tavolo infilato nel culo di traverso e secco come un deportato! Bravissimoora come cantante per carità ma quella performance mi ha traumatizzato all'epoca!
Undercover
Giovedì 29 Novembre 2012, 19.04.37
83
@Lambru va beh dai, comprendo i titoli, però mica sarà solo colpa sua no?
LAMBRUSCORE
Giovedì 29 Novembre 2012, 18.59.09
82
@Undercover, ok, Scheepers è un buon cantante, ma si possono fare pezzi con nomi tipo Rollercoaster o peggio, uno dei pezzi più tamarri della storia, Formula 1??? Questa è veramente da pisciarsi addosso, dai....
nerkiopiteco
Giovedì 29 Novembre 2012, 18.54.10
81
Ah ma qua se parla di roba seria!!! I Gamma Ray sono stati tra le mie più grosse delusioni; "If metal is your medicine we'll give you a dose" piccola chicca: GLACIER col loro omonimo EP; i Wyzard con Knights of Metal; Gli Existence invece? Reign in Violence non è niente male. Vicious Rumors pure grandissimi. Quanto all'epic vabbè, i nomi per fortuna si sprecano (non nel bagaglio culturale di molti ahimè... )
Undercover
Giovedì 29 Novembre 2012, 18.38.17
80
Già enry, se ti ricordi noi due ne avevamo già parlato, è sempre la solita storia, tira più l'allegrotto e scanzonato, che poi gli stessi Gamma Ray per me producono liquame dal 1997 a sta parte. Qualcuno mi spiega perché la gente odia Scheepers? Che hanno contro sto cantante? Poraccio è pure bravo, troppo Priest per certi versi ma il suo dovere lo fa bene.
enry
Giovedì 29 Novembre 2012, 18.30.14
79
Ecco, gli Angel Dust sì che sono snobbati, forse il loro Power era troppo duro e cupo per i fans del genere...Enlighten the Darkness è un capolavoro.
Undercover
Giovedì 29 Novembre 2012, 18.24.37
78
Minchia (scusate il francesismo) "Hellish Crossfire" l'ho consumato, c'ho ancora la tape registrata
LAMBRUSCORE
Giovedì 29 Novembre 2012, 18.23.09
77
E dove li mettiamo (tanto per proseguire il discorso) gli Iron Angel?
Sambalzalzal
Giovedì 29 Novembre 2012, 18.19.46
76
E come se non li conosco! cazzo, Bleed è una delle mie canzoni preferite in ASSOLUTO!!!Gli stessi Sinner... gli Scanner... ce ne sono di bands specialmente in terra teutonica che vengono snobbate alla grande da tutti quelli che si spacciano per amanti delle sonorità power! Gli Unrest, gli X-Wild. Ahahahahah mi hai fatto venire voglia di rifarmi una full power immersion!!!
Undercover
Giovedì 29 Novembre 2012, 18.09.19
75
Eh va beh meglio, per me le zucche son morte nel 1990 gli Heavens Gate se li fila nessuno comunque e una delle mie band preferite rimangono gli Angel Dust soprattutto nella seconda fase della loro carriera, va beh, Thurisch per me è un grande.
Sambalzalzal
Giovedì 29 Novembre 2012, 18.03.39
74
Ah vedi, e ti ringrazio di questa ennesima segnalazione perchè non ero a conoscenza degli October 31... vedrò di rimediare! Io sotto questo punto di vista non sono normalissimo ahahahahahah non sono un patito del power (btw i WW3 come sentirai non fanno esattamente power) ma penso che in tutta la miriade di bands che per anni si sono rincorse e copiate l'una con l'altra a fare a gara per chi avesse il cantante con la voce più da castrato dell'altra ce ne siano di valide.... gli stessi Capricorn che nomino sempre... sono almeno nominalmente power ma non alla "delicatina" tipo Helloween...
Undercover
Giovedì 29 Novembre 2012, 17.56.42
73
Ma sai siamo sempre lì, io non amo particolarmente la scena power, però apprendere e accettare consigli da chi ha più esperienza e conoscenza ti porta a entrare in contatto con band del quale sei all'oscuro a esempio ho avuto modo di ascoltare l'album degli October 31 di King Fowley dei Deceased e mi ha infervorato parecchio, ma chi lo sapeva che s'intrippasse anche con l'heavy oltre alla scena hardcore?
Sambalzalzal
Giovedì 29 Novembre 2012, 17.54.16
72
Undercover@ spero ti piacciano! se poi vedi la line up beh... alcuni nomi sono un mezzo sinonimo di garanzia. Lui poi, Lion, è veramente un soggetto assurdo. Grande carisma, particolarissima voce, peccato non sia mai riuscito a farsi notare anche collaborando con gente di grosso calibro... su youtube ne puoi ascoltare parecchi di pezzi...
Sambalzalzal
Giovedì 29 Novembre 2012, 17.50.56
71
cazzo fabio II@ questo scambio di battute mi sta infervorando! Sono veramente contento di sapere che c'è gente che ancora ricorda i magnifici Fifth Angel! non sai quanto! una di quelle bands che pagherei oro per vedere dal vivo o di nuovo riunita!!!!!
Undercover
Giovedì 29 Novembre 2012, 17.49.00
70
No non li conosco, me li cerco thanks
fabio II
Giovedì 29 Novembre 2012, 17.48.18
69
Ma infatti Undercover per me gli Hammerfall e anche i Blind Guardian non hanno fatto altro che metterci un pò di speed, secondo il trade mark 'imposto' dagli Helloween su tutta l'Europa, ed il gioco è fatto. Intanto, seguendo il tuo ragionamento sulle bands qui sotto che condivido, ci siamo beccati in 4 gatti i Fifth Angel ( veri ispiratori degli Hammerfall ), sacrificati dopo solo due dischi; tra l'altro diversi tra loro perchè il secondo aveva epsodi class-metal, come i Virgin Steele in 'Noble Savage'.
Sambalzalzal
Giovedì 29 Novembre 2012, 17.44.37
68
Esattamente.... spirit suicide è una delle mie preferite!
Sambalzalzal
Giovedì 29 Novembre 2012, 17.43.02
67
P.s. se parliamo di un certo tipo di metal americano... conosci per caso Mandy Lion? Ecco, ti consiglio i WW3...
Undercover
Giovedì 29 Novembre 2012, 17.42.09
66
"Dissident" è quello in stile Pantera con il cantante dei Gothic Slam, Conca ragazzo deceduto prematuramente, ci sono pezzi come "The Clown", "Edge Of Blindness" e "Spirit Suicide" che lo stesso Tyrant ha più volte ripreso perché sono una figata...
Sambalzalzal
Giovedì 29 Novembre 2012, 17.39.44
65
Ahahahahahah Undercover@ sei una delle poche persone che oramai a distanza di anni mi ha rinominato gli Jag Panzer!!!! Nel tour con gamma ray ed hammerfall c'erano pure loro!!!! Peccato si siano sciolti, i loro albums li ascolto sempre molto volentieri, anche Dissident Alliance che ricordo all'epoca essere stato massacrato dalla critica se devo dire la verità non mi dispiace per nulla! Stesso va per i Vicious Rumors!!! Ce ne fossero di bands così in giro!
Undercover
Giovedì 29 Novembre 2012, 17.30.58
64
Io vado proprio fuori corrente, i Manowar salvo i primi 3 e ne amo uno, i Blind Guardian mi fanno venire il diabete e gli Hammerfall non li ho mai considerati una band, ma solo io preferisco gente tipo Vicious Rumors e Jag Panzer? Datemi power roccioso e non zumpapperò zumppapà... e che diamine. I Manowar almneo nel primo periodo era belli "citrigni".
Sambalzalzal
Giovedì 29 Novembre 2012, 17.14.34
63
fabio II@ anche io credo che per una certa generazione gli Hammerfall abbiano contato parecchio. Forse anche più dei ben migliori Blind Guardian. Anzi ricordo bene il periodo in cui uscì quel tanto acclamato Glory To The Brave che "sbloccò" il mercato delle vendite in campo di epic e power. Furono quelli gli anni in cui gli eterni snobbati (almeno agli occhi del grande pubblico) Gamma Ray diedero alla luce quel capolavoro di Somewhere Out In Space e vennero aiutati da li in poi non poco a livello di vendite dal tour che fecero proprio assieme agli Hammerfall. Peccato che poi come tu dici si siano totalmente appiattiti a livello di creatività e non siano riusciti a creare quel "fenomeno" che appunto sono stati e sono ancora i Manowar. In poche parole: la spinta la casa discografica se hai delle capacità te la da ma se poi non ci metti del tuo svanisci nel giro di poco...
fabio II
Giovedì 29 Novembre 2012, 16.34.36
62
Beh con Samba e Nerchiopiteco sono nella stragrande maggioranza dei casi sempre d'accordo; ma sarebbe anche interessante capire, per quelli che sono nati dopo, quali sono le bands epiche che hanno contato come i Manowar ai nostri tempi. Ad esempio gli Hammerfall, solo per citare un nome, per me hanno fatto un ottimo debutto poi sono trascurabili; non ho tutti gli albums, ma quelli che conosco sono un serializzazione che sinceramente non trova riscontro nei Manowar sino a 'Kings of Metal' ( per tanti qua su Metallized anche oltre..). Nomi importantanti quindi? Cioè chi i Blind Guardian, per esempio? Dal Valhalla, saluti a Thor
Sambalzalzal
Giovedì 29 Novembre 2012, 12.06.34
61
Nerchiopiteco@"i greci mica scolpivano statue di storpi rachitici" AHAHAHAHAHAHAHAH dietro questa frase sarcastica c'è probabilmente il motivo reale di tanto disprezzo nei confronti dei Manowar! Io l'avevo buttata sul discorso filosofico manowariano dicendo che alcune prese di posizione danno decisamente fastidio ancora a molti ma appunto se consideriamo la tua frase in sè possiamo fermarci a ragionare che l'espressione sfoggiata dai Manowar che è quella da "numeri uno" o cmq da vincenti disturba... la gente preferisce immedesimarsi in quelli che i calci sui denti li prendono invece di darli. E' come se la saga di Conan vedesse un Conan umiliato, codardo, sopraffatto anche da una banda di orchi gobbi e paralitici... a qualcuno sarebbe piaciuto quel personaggio se veramente fosse stato così? L'immagine dei Manowar è fiction, il messaggio allegorizzato dai loro testi invece è di quanto più positivo e arioso ci possa essere. Lo stesso, appunto, che secoli va veniva portato avanti dai classici e non mi sembra che oggi qualcuno parli di Omero come di un povero mongoloide o di un ridicolo con problemi di dissociazione dalla realtà. Sai cosa mi rende triste? Che siano proprio persone che ascoltano metal a ridersela di un gruppo metal che nel bene e nel male ha sempre seguito la propria strada fregandosene delle mode e del quieto vivere. Non eravamo noi quelli che un tempo erano fieri di andare "contro"? Di non piegarsi? Per assurdo i Manowar portano avanti quel discorso la e per questo vengono bastonati! Cazzo, si è parlato di Heart Of Steel... quel testo è veramente così ridicolo?
Nerchiopiteco
Giovedì 29 Novembre 2012, 11.51.13
60
L'essere pacchiani è solo in aspetto dei Manowar: riprendono senza dubbio le storie di R. Howard ma quelle stesse storie si rifanno a mitologie classiche ed antiche; i greci mica scolpivano statue di storpi rachitici. Le loro canzoni poi sono variegate: c'è il momento feroce e brutale di Blood of my Enemies e Kill with Power, quello più introspettivo di Heart of Steel, quello più spirituale di Gates of Valhalla, quello più cazzone di Pleasure Slave e quello autocelebrativo di Kings of Metal e ciò che li rende grandi è che non c'è bisogno di leggere titoli e testi per capire di cosa stanno parlando, ma basta semplicemente ascoltare la musica (notare le differenze tra i pezzi che ho citato)per questo se è vero che un testo Manowar style è facile da scrivere, è altrettanto vero che comporre una canzone alla Manowar è dannatamente difficile: la title track di Gods of War è l'esempio più lampante, tanto banale quanto evocativa, a prescindere da titolo e testo (io non la userei come colonna sonora di un film di Meg Ryan). Loro sono così, utilizzano ogni elemento a loro disposizione come strumento di evocazione, a partire ovviamente dall'impatto visivo, infatti per loro la palestra fa parte della preparazione al concerto ma poi viene la musica e non c'è niente di più evocativo di quella. Insomma sono molto meno banali di quanto si pensi, però capisco che dopo tante sparate ammettere che DeMaio sia un fottuto genio è dura
vitadathrasher
Giovedì 29 Novembre 2012, 10.46.19
59
Samba@E' la pura verità, non scherzo, nonostante le critiche, i loro dischi girano sempre sul mio piatto. Come avrai capito senza prenderli sul serio, ma come momento comico ludico. E infatti la ludicità sta nel rendere pompose e teatrali le vicende narrate. E di certo l'estensione dell' ugola prestata a tali intro è micidiale a scatenarmi la risata e a quando lo vedo con il corpetto di pelliccia che gli stringe le lonze.
Sambalzalzal
Giovedì 29 Novembre 2012, 9.51.35
58
vitadathrasher@ io non so se scherzi quando parli della "ludicità" dell'intro di Defender ma forse ti riferisci al fatto che con quelle invocazioni al "father", con quelle sole la voce di Adams ridicolizza il 90% dei cantanti in giro da oltre 20 anni a questa parte Come fa notare Painkiller@ i Manowar furono la giusta trasposizione in musica del concetto pomposo dei grandi colossal americani su pellicola... Ben Hur, Conan e quantaltro. I Manowar sono spettacolo puro, lo sono sempre stati nella loro pacchianità e rozzezza barbarica. A parte Blood On Ice dei Bathory e Hammerheart credo pochi altri albums possano avvicinarsi a quel capolavoro di genuinità e ruvidità che è Into Glory Ride (parlando dell'abbigliamento poi non so se vi sia mai capitato di dare un'occhiata a come si vestiva Quorthon qualche anno fa in sede di session fotografica...), album registrato quasi interamente in presa diretta. Testo e atmosfera della sola Hatred mettono in ginocchio la maggior parte delle bands "cattive in circolazione". Il discorso poi della band "più rumorosa del mondo" è dovuto ad un errata traduzione, come al solito, della espressione LOUDEST BAND ON EARTH (finirono sul guinness dei primati con due occasioni, una delle quali se non erro fu proprio al vecchio Palatrussardi di Milano) dove LOUD significa trasposto in italiano come FORTE DI VOLUME. THOR@ ti ringrazio e mi fa enormemente piacere come fa notare Raven@ che tanti ragazzi come noi seguono da anni ed apprezzano i Manowar non lasciandosi influenzare dalla tendenza nichilista nei confronti del metal che purtroppo serpeggia anche nell'ambiente metal stesso. Io chiedo onestamente a tutti i detrattori se magari tanto odio verso DeMaio e co. sia dovuto al fatto di qualche madre, sorella o ragazza fatta felice dai 4 italoamericani durante il corso degli anni, altrimenti non si spiega. Una band può essere apprezzata o no per la musica che propone ma che problema c'è? Uno la ignora, non la segue. Stesso discorso per l'abbigliamento onstage... nessuno vi obbliga a vestirvi come loro o ad andarli a vedere. Anche a me x esempio bands come Obituary piacciono parecchio ma se mi fermo all'immagine che devo dire? Che si vestono fregando i vestiti a qualche barbone morto in metropolitana? Siamo seri, suvvia!
Painkiller
Giovedì 29 Novembre 2012, 8.43.36
57
@Raven: siamo tutti chiacchiere e distintivo! . A me sono sempre piaciuti nella loro teatrale e pacchiana forma, spesso anche in quella musicale recente (ad esempio warriors of the world piace parecchio) ma il punto è proprio questo: se certe "americanate", dai film/telefilm anni '80 al wrestling mi piacciono e fanno sorridere non poco, lo stesso è per l'immagine dei Manowar, che quindi non metto in discussione. La musica invece non sempre mi ha convinto, alla lunga la mia idea è che dietro a tanta potenza sonora, anche su disco, ci sia davvero poco qualitativamente parlando. Il solo Logan alla chitarra, non di certo un fenomeno di fantasia, non è sufficiente, anche dal vivo, ed oltre alla questione strettamente qualitativa anche dal vivo si sente la mancanza di una seconda chitarra, nonostante la saturazione del basso di Di Maio. Sento la mancanza di una seconda chitarra con gli Europe, figuriamoci con quella che dovrebbe essere la "band più rumorosa del mondo". L'unico vero fuoriclasse per me resta Eric Adams.
vitadathrasher
Giovedì 29 Novembre 2012, 8.39.08
56
Io non gli amo, però gli ascolto per farmi due risate insieme ai miei amici, quindi potrei dire che in fin dei conti anche io sono un loro fan. L'intro di Defender con ugolate annesse "Father! Father!" sono il top per una serata ludica e in compagnia.
Raven
Giovedì 29 Novembre 2012, 8.23.22
55
Siamo ad oltre 50 commenti e credo stia venendo fuori un dato fondamentale ed in parte inaspettato. I Manowar sono molto più amati di quello che si crede, cosa che contraddice quanto normalmente si crede in base ai discorsi che si fanno comunemente su di loro. C'è di che riflettere sia sulla band che sull'atteggiamento del pubblico italiano.
Delirious Nomad
Mercoledì 28 Novembre 2012, 23.51.53
54
Ecco appunto secondo me demaio dice sì cose senza peli sulla lingua, ma non ci crede minimamente. Detto ci, nessuno può negare l'importanza e la qualità (dei primi dischi) dei manowar.
THOR OF VALHALLA
Mercoledì 28 Novembre 2012, 19.25.49
53
X fabio II : hahaha visto che mi hai chiamato allora dvo per forza rispondere!!! Questo articolo lo avevo letto ieri ma non ho replicato perche penso ci sia poco da dire ormai la battaglia fra noi fan dei Manowar e i denigratori va avanti fino da quando seguo i Manowar e continuerà cosi per sempre anche se una volta chi li criticava erano molti di meno,ho preferito nettamente gli articoli scritti da Subhuman e The Thrasher,dai commenti qua sotto almeno si può capire che anche se i Manowar si possono trovare eccessevi nell'atteggiamento nessuno può negare la loro immensa importanza dal punto di vista musicale,DeMaio l'ho sempre considerato un personaggio grandioso ha sempre detto quello che pensava senza peli sulla lingua,nelle interviste non si è mai lasciato andare a facili ruffianerie o a risposte scontate come fanno in molti ma del resto è capitato a tutti i piu grandi personaggi nella storia anche fuori il mondo musicale venire costantemente discussi e criticati,sicuramente negli anni 80 era piu facile identificarsi in lui... poi non ho altro da dire che non ho detto in altre news o recensioni,dico solo che il commento n.50 di Sambalzalzal sarebbe da incorniciare mi trovo assolutamente d'accordo con lui e altre grandi osservazioni le hanno fatte ad esempio il vichingo, Radamanthis, Nerchiopiteco, Le Marquis de Fremont, Andy '71 oltre a te. HAIL AND KILL!!!!!!
lux chaos
Mercoledì 28 Novembre 2012, 17.38.31
52
@fabio II: ciao fabio!! esatto, la tua definizione calza a pennello, perfetta!! @samba: ti quoto
fabio II
Mercoledì 28 Novembre 2012, 17.38.04
51
Si Samba, ma infatti il metal nasce come un non look; basti pensare agli Iron Maiden all'epoca di 'Soundhouse Tapes', oppure al thrash, sino al death. Quando riavvolge il nastro arricchendosi di nuovi suoni, trovi sempre gente genuina con una t-shirt e jeans, la musica non richiede altro. Ah non metto la cravatta, era un modo di dire per non escludere nessuno come è giusto che sia. Odio le divise, cravatta compresa. Il motto potrebbe essere anche cambiato con: 'The other bands play, heavy metal kills!'
Sambalzalzal
Mercoledì 28 Novembre 2012, 17.11.12
50
Cristiano@ ti quoto su tutto ed anzi il DEATH TO FALSE METAL "ragionato" o il MORTE AI NEMICI DEL METAL penso che abbia più valenza ora di questi periodi che negli '80 quando c'era gente che per davvero aveva eletto il metal a propria filosofia di vita! ne avevo accennato parlando riguardo alla polemica dell'industria mangiasoldi che sta dietro all'organizzazione dei vari festivals ed eventi vari in tutta la penisola... davvero ci troviamo a che fare con posers e gente pronta ad inculare chiunque usando ogni mezzo e lusinga a disposizione. Non c'è da farcisi risate sopra, anzi. Come mai quelle persone non le prende di mira nessuno? perchè non hanno un volto nè un nome (forse qualcuno si...) quelle persone sono semplicemente la personificazione di tutto ciò che la musica non dovrebbe essere. per assurdo è come il guerriero senza volto dei Manowar che rappresenta il metallaro che potrebbe essere chiunque. Poi il discorso che se uno non veste di pelle non è metallaro anche quello come dice Fabio II@ è una cosa presa dal testo di Kings Of Metal ed usata per ridicolizzarli nel modo più bambinesco che esista da anni... ovvio ora io PENSO nessuno si presenti ad un concerto vestito col pigiama o col golfino di lana fatto a maglia dalla nonna ma loro con quel testo intendevano che l'audience alla quale facevano riferimento non era quella dei concerti pop dove la gente andava per fare a gara a chi aveva il vestito più costoso ma era quella dei bikers cui DeMaio e co. sono sempre stati legati sin dagli inizi. Se qualcuno ha un poco di conoscenza dell'ambiente Hell's Angels quando si parla di Manowar allora mi darà ragione... Poi c'è un altro aspetto che vorrei sottolineare e per non prendermela con le persone faccio finta di prendermela con il vaticano e l'idea di morale perbenista che da sempre ha rafforzato nel nostro soleggiato paese. Come mai "la filosofia" dell'essere ribelli, metallari o rockers fa ridere o storcere il naso a più di una persona... non sarà perchè forse c'è chi ancora la teme? Dietro alle prese per il culo sulle frasi ad effetto di DeMaio non ci potrebbe essere una sorta di complesso di inferiorità da parte di persone che nella vita non sono mai riuscite ad andare contro e fuori dai canoni? D'altronde il rock non è nato proprio per questo? Di viaggi me ne sono fatti parecchi in Europa, ho conosciuto tanta gente che veramente VIVE per il rock... io di insulti ai Manowar così come ne ho sentiti ai festivals in Italia non ne ho mai sentiti da nessun' altra parte e non è un vanto, anzi, è da vergognarcisi e basta perchè non siamo nel campo del metal nè i migliori e nè i più esperti. Mi sembra che la situazione attuale parli abbastanza bene da sè. se non altro cerchiamo perlomeno di rispettare la band per le sue imprese musicali se proprio non si vuole tentare di capire cosa ci sia dietro al messaggio che da anni portano avanti.
the True
Mercoledì 28 Novembre 2012, 13.44.48
49
A tutti i denigratori, spero che Scott Columbus venga a perseguitarvi nei vostri sogni indossando il gonnellone peloso e con in mano un'ascia insanguinata vi canti " Blood of my enemies " muhahahahahahahaha
fabio II
Mercoledì 28 Novembre 2012, 12.29.04
48
Ciao lux! vedo ora il tuo commento, beh ho già detto a Thor ( dove cavolo è?!) che per me 'Under The Rose' potrebbe essere una canzone dei Manowar, soprattutto nel coro. A proposito di 'Under The Rose', logge segrete e Citizen Kane: proprio in 'Quarto Potere' c'è l'enigma di Rosabella; chissà se c'è qualche attinenza
fabio II
Mercoledì 28 Novembre 2012, 12.23.17
47
Ma infatti secondo me Raven questa è un'altra stupidata messa fuori ad arte per screditare ciò che è stato, se uno è fan dei Manowar ok, forse, sarà fatto così ( ma credo pochi anche in quel caso ). Tutti i concerti in cui sono stato negli '80 non ho mai visto questa predominanza, come se fossero dei capopopolo. Mai visto nessuno ad un concerto dei Manowar vestito con pelli di muflone, così come a concerti glam gente truccata alla Motley; tranne Ronnie Sex Angel e i suoi accoliti pards nel giro degli Halloween... ma erano li per promuoversi. Già Bowie all'inizio dei '70 cantava 'I'll be a rock n roll bitch for you' in Moonage Daydream; cioè non confondiamo il grande carrozzone del rock con chi lo segue, perchè la differenza in moltissimi casi c'è. In questo avallo totalmente la tesi accusatoria di waste; perchè uno con la cravatta non può seguire il metal? per quale motivo?
lux chaos
Mercoledì 28 Novembre 2012, 12.12.36
46
@fabio II: i Kiss dell'epic. Perfetto
lux chaos
Mercoledì 28 Novembre 2012, 12.11.53
45
@raven: e meno male che li consideravate spettacolo!!! Perchè lo sono...l'ho detto mille volte e ripetuto ancora nel post numero 1: tutti gli atteggiamenti dei Manowar sono intrattenimento, prima di tutto. E grazie al cielo. Quindi veramente si puo dire che la musica non piace, che non frega niente della band, ecc ecc ma continuare a ripetere all'infinito le critiche solo per la loro "filosofia" e crederci sul serio, ragazzi, è veramente da storditi...
Raven
Mercoledì 28 Novembre 2012, 11.51.15
44
In effetti ricordo che, (anche se si parla di una cerchia ristrettissima di persone, poco rappresentative della realtà globale), tra noi pochissimi metallari della mia città i MAnowar erano considerati come spettacolo fin dall'inizio. Non ricordo nessuno realmente preso dalla loro "filosofia", che ci credesse veramente. Ovviamente parlo della mia esperienza personale, ma vedo che anche Fabio II ne ha avuta una simile.
fabio II
Mercoledì 28 Novembre 2012, 11.31.48
43
Raven uguale a Joe Pesci in 'Mio cugino Vincenzo'! scherzi a parte, non so te Raven; ma personalmente non mi sono mai identificato nei Manowar come se fossero 'regole' da seguire e così i miei coetanei. Lo dico perchè non vorrei ci fosse un'immagine distorta di quello che era il metallaro negli '80. Trovo giusto chi dice che sono poser tanto quanto i Kiss. Anzi per me sono i 'Kiss' dell'epic, prima di tutto perchè suonano anthemico; secondo perchè proprio i cori rivestono una parte molto importante e il punto forte, il vero fuoriclasse dei Newyorkesi, per me rimane Eric Adams, una voce potentissima degna erede di Dio e Halford. Terzo perchè sono supereroi da fumetto Marvel tanto quanto loro. Sino a 'Kings Of Metal' percorso netto, in campo classic avevano davvero pochi rivali; prova nè è che per loro narrò un certo Orson Welles. Ed anche questo fatto potrebbe far parte della tesi difensiva. Mutatis mutandis, dall'epic power anthem dei Manowar, nasceranno bands molto importanti come i Blind Guardian, solo che per loro, ancora oggi, non si è scomodato nenmmeno l'aiutante di Derrick, altro che Citizen Kane. Questo è il senso delle MIE proporzioni.
Swan Lee
Martedì 27 Novembre 2012, 22.06.50
42
ps. Aggiungo che i primi lavori mi piacevano assai.
Swan Lee
Martedì 27 Novembre 2012, 22.04.55
41
I Manowar...per me ridicoli. "Il vero metal", "Guerrieri del metallo", "Il falso metal", "fratelli nella fede"...MA PENSATE A SUONARE, invece di vivere in un cazzo di film di Fantasy...Adolescenziali. Con tutto il rispetto verso chi li apprezza, eh.
Cristiano
Martedì 27 Novembre 2012, 21.44.41
40
Assolti assolutamente! Quoto Sambalzalzal! Ci si ferma all'immagine dei Manowar, ma non si pensa che hanno scritto canzoni bellissime, e dico bellissime! L'atteggiamento posso capire che a qualcuno possa dare fastidio... anche se... Ce ne sono tante di band come i Manowar, però tutti se la prendono solo con i Manowar, i KISS non mi sembrano molto diversi a conti fatti, e anzi, se vogliamo parlare di livello artistico di certe canzoni bè, fatelo un po' voi il confronto. Poi la faccenda dei nemici del metal non è così finta, oppure vogliamo far finta che negli anni '80 non ci sono stati processi, roghi di CD ecc. ecc. per eliminare il Metal? E non è vero che ancora oggi il Metal e i Metallari vengono visti male dalla società? Joey sarà un po' troppo scontroso a volte, ma le cose che scrive non sono tanto false e stupide, e di certo non è stato lui il solo a scriverle. Poi non è vero neanche che i loro album sono tutti uguali. L'ultimo CD sì, bè non è molto difendibile
jek
Martedì 27 Novembre 2012, 20.27.57
39
Io li assolvo, i primi Manowar mi hanno fatto troppo godere mutandoni o no, e poi la difesa di "Ghedini" Raven (o il Ghedinello di crozziana memoria) non si può non sottoscrivere dai, un po' di ironia non guasta mai
Sambalzalzal
Martedì 27 Novembre 2012, 19.29.43
38
D'accordo con Vichingo@ e Radamanthis@ si parla di metal ed assieme alla musica c'è anche la componente spettacolo che non va sottovalutata, quella componente "teatrale" che adesso da fastidio a tanti. parte di quella componente sono anche le dichiarazioni ad effetto. Se non si capisce sta cosa allora significa che si è veramente degli psicolabili, delle persone che non hanno metro di giudizio, delle persone tipo quelle che si sono suicidate a causa di un testo o che per anni hanno dato a noi metallari tutti dei drogati perchè avevamo i capelli lunghi o portavamo la maglietta dei Deicide! Questo è diretto a chi da anni si appiglia alle frasi di DeMaio o alla copertina di Into Glory Ride. Poi per quanto riguarda la critica alla musica, vabè... quando anche voi avrete composto canzoni del calibro di Battle Hymn, Hail And Kill, Guyana e tanto per farla "breve" Achilles allora potremmo anche riparlarne e per chiari motivi lo dico in modo spietatamente sarcastico. Se le nuove produzioni non vi piacciono continuatevi ad ascoltare le vecchie, se neanche quelle vi piacciono allora boh me sa che gli '80 non ve li siete goduti per niente!
rob
Martedì 27 Novembre 2012, 18.39.01
37
hanno scritto album meorabili (20 anni fa però..) ma hanno un atteggiamento troppo del cazzo, diciamocelo
Raven
Martedì 27 Novembre 2012, 17.11.01
36
E' una difesa pragmatica. Volgere i difetti a proprio favore, il richiamo al Giudice all'apprezzamento delle fig..liole non poteva fallire
HeroOfSand_14
Martedì 27 Novembre 2012, 16.58.37
35
Questo è uno di quei dibattiti che non morirà mai: e da fan loro, posso dire che la difesa di Raven è una delle "meno-difese" che si potevano leggere su questo discorso, ma è giusto cosi. Non si può difendere una band dagli atteggiamenti avuti, dalla bramosia di avere soldi su soldi (i colleghi, tra l'altro, definiti da loro come "country", Metallica sono molto simili in questo ambito). Resta comunque la parte emotiva delle loro canzoni, che, come dice l'accusa, rimangono "VERE" solo quelle vecchie, e poco altro. Il metodo Ghedini comunque è geniale!
Bobby
Martedì 27 Novembre 2012, 16.46.23
34
Che i Manowar siano, agli occhi di molti metallers più "datati" (come il sottoscritto), ormai la parodia di se stessi, questo è chiaro, ma è anche sotto gli occhi di tutti che continuano vendere e continuano a fare concerti a cui accorrono in migliaia...dunque forse hanno ragione loro...al di là di questo però mi sento di dire una cosa a chi li prende per il culo come fossero fenomeni da baraccone o un gruppo demenziale: prendete Hail to england, into glor ride, sign of the hammer e triumph of steel, ascoltateli bene e ditemi se somigliano a qualcosa di già ascoltato o se non sia semmai il contrario, ma soprattutto leggete i testi e ditemi se sono stupidi...certo, ultimamente usano 4 parole e le mischiano a piacimento, ma non è sempre stato così. Insomma, criticare è giusto, ma prima bisognerebbe studiare
Undercover
Martedì 27 Novembre 2012, 16.25.20
33
Frega nulla della band quindi facciano un po' quel che vogliano dato che mi piace per intero un solo disco e il loro atteggiamento me li ha fatti sembrare ridicoli, però non mi accanisco, hanno tanta buona compagnia in tal senso.
CauldronBorn
Martedì 27 Novembre 2012, 16.08.39
32
Ahahh carino l'articolo!! Comunque finchè vengono usate per la "scena" e per la teatralità ci stanno certi atteggiamenti da "profeti del metallo", quindi, surpise!! Mi sento anch'io di assolvere i Manowar. Sull'aspetto artistico affaristico lasciamo stare, ma loro non si discostano molto da tutte le bands che hanno avuto un certo successo col metal. Anzi dirò di più, che anche umanamente un DeMaio non è poi tanto peggio di un Mustaine o di un Ulrich. In ogni caso, vorresti suicidarti ad ogni loro uscita cretina e odiosa a mezzo stampa o durante i concerti. L'unico problema vero secondo me è rimanere sempre dei fans coi piedi per terra, vivere le cose col giusto distacco evitando il becero fanatismo. Cosa di cui, di questi tempi, non ne hanno certo l'esclusiva i defenders manowariani.
waste of air
Martedì 27 Novembre 2012, 16.05.33
31
Ok ok! Di quello non ne ero a conoscenza! Mi sarebbe solo dispiaciuto essere stato travisato in questo senso. Come non detto!
Nerchiopiteco
Martedì 27 Novembre 2012, 15.57.32
30
waste hai fatto bene a chiedere comunque no, non alludevo a quello: si capiva che la tua era solo una presa in prestito. Le accuse di nazismo però ci sono state, per una frase stupidissima, se non sbaglio: "back to the glory of Germany"
waste of air
Martedì 27 Novembre 2012, 15.41.07
29
@nerchiopiteco: alludi alla mia parte di articolo? Ho usato la frase di un nazista per inquadrare la situazione, non certo per altri scopi, ci mancherebbe! Se non alludevi a questo, come non detto!
anvil
Martedì 27 Novembre 2012, 15.38.03
28
senza parole !, per me se la potevano risparmiare .
Nerchiopiteco
Martedì 27 Novembre 2012, 15.18.51
27
Delirious Nomad c'è chi si è sentito in diritto di definirli nazisti, quindi poco male
vecchio peccatore
Martedì 27 Novembre 2012, 15.06.45
26
Io li trovo francamente innocui. Sono una band che ha fatto dei buoni dischi, ed un capolavoro, ed ora fa roba un po' tutta uguale ma per me non indecente. Le pose, l'abbigliamento ed i proclami alla fine fanno parte dei personaggi, è tutto molto teatro. E comunque, non cambia nulla con certi gruppi Black Metal o con gli altri di Epic, come è già stato detto. Loro sono stati solo quelli con più successo, ma questa non è certo colpa loro, come non sono troppo colpa loro nemmeno i mille dvd, visto che qualcuno li compra. Di cosa vogliamo accusarli, di mettere in commercio prodotti che riescono a vendere bene? Riguardo al danno che farebbero all'innovazione, io non mi lamento se una band anni '80 continua ad avere un sound dei tempi, non credo ci si dovrebbe appellare a loro per avere un rinnovamento. Anche perché, chi vorrà fare Metal retrò lo farà con o senza di loro, chi vorrà sperimentare lo farà con o senza di loro. Riguardo al fatto che siano diventati per molti stereotipo del metallaro medio, io non me la prenderei: tanto, gli stereotipi sono sempre e comunque sbagliati e dettati dall'ignoranza
Delirious Nomad
Martedì 27 Novembre 2012, 14.56.36
25
Bé nerchio, i Manowar fra tutti sono senza dubbio i più "sboroni" come si suol dire. Finché si autoproclamano re del metal vabbé, rido e "fa parte dello spettacolo". Ma se cominciano a farsi arbitri di cosa é "true" e cosa "poser" allora mi sento in diritto di mandarli solennemente a cagare. Forse però da questo punto di vista gli allievi (i fan) hanno superato i maestri (la band).
the True
Martedì 27 Novembre 2012, 14.45.26
24
Concordo pienamente con l' utente il Vichingo, prima viene la musica!!
Daniele
Martedì 27 Novembre 2012, 14.35.46
23
NON RIMARREMMO
Nerchiopiteco
Martedì 27 Novembre 2012, 14.35.21
22
Anche volendo rimanere in ambito Epic, i Manowar non sono più teatrali nè dei Virgin Steele nè dei Manilla Road: per info si vedano le foto interne di Crystal Logic (Scott Park co quella specie di mantello nero non si può guardare ) e di Noble Savage (con un DeFeis corredato di spade e arco con frecce). Sono tutti elementi epic necessari a distinguersi dagli altri generi e che ci sono sempre stati, e sempre ci saranno. I Manowar in più hanno le motociclette, qualche mignottone e le sperate in italiano (sempre meglio dei falsissimi "ciao Italy, i love you") mi sembra un po' poco per condannarli.
Daniele
Martedì 27 Novembre 2012, 14.35.15
21
se nel metal si smettesse di parlare di vero e falso metal,di chi merita o di chi si è venduto,rimarremo sempre i soliti ignoranti maledetti.ti piacciono i manowar?bene,fai quello che cazzo ti pare. non ti piacciono? ci sono moltissimi altri gruppi.
Flag Of Hate
Martedì 27 Novembre 2012, 14.25.29
20
@Delirius Nomad: LoL, touchè
il vichingo
Martedì 27 Novembre 2012, 14.23.34
19
Per quanto mi riguarda sono assolutamente d'accordo con il Marchese. Ho sempre dato pochissima importanza al lato umano di un artista, altrimenti dovrei smettere all'istante di ascoltare molte band Black metal. Come ho scritto altre volte, le esternazioni di DeMaio (il mito del "Trve Metal", i Metal gods e chi più ne ha, più ne metta) bisogna prenderle per quello che sono, ovvero parte dello spettacolo. Per me conta e conterà sempre soltanto la musica: mettete Fighting the World a tutto volume e vi renderete conto di chi sono veramente i Manowar, una delle migliori band Metal a mio modesto avviso. Per il resto, come scritto da The True e Radamanthis, tra Shit in Park, frangia-boyz band e compagnia e i Manowar preferisco i secondi, senza ombra di dubbio.
Delirious Nomad
Martedì 27 Novembre 2012, 14.12.47
18
Haha Flag, preferisci i Vanilla Road (cit.) o i Manilla Fudge?
the True
Martedì 27 Novembre 2012, 13.47.52
17
bah tutte palle o quasi, per emrgere dal mucchio devi inventarti qualcosa, uscire dalle linee!! Sennò saiche pizza di band?? Eh poi con questo discorso allora i Kiss che dovremmo dire?? che fanno ottima musica e le loro linguaccie sono dannatamente rock, per il resto ci sono le Metalboy bands!!
Flag Of Hate
Martedì 27 Novembre 2012, 13.16.31
16
Quoto la tesi accusatoria di Waste. I Manowar sono dei gran chiaccheroni, DeMaio in primis, si sono autonominati re dei metal ma non sono certo migliori dei Cirith Ungol, o dei Warlord, Vanilla Road o dei magnifici Virgin Steele, i VERI paladini del metallo epico. I manowar al massimo sono i più teatrali, pacchiani, plasticosi e caciarotti.
benji
Martedì 27 Novembre 2012, 13.08.38
15
un paio di cuffie e un loro qualsiasi cd a tutto volume..... poche band riescono a darmi la carica come loro. Il resto conta poco o nulla sono solo tanti bla.... bla...bla...
Andy '71
Martedì 27 Novembre 2012, 12.50.26
14
Saranno anche stati pacchiani nel loock,ma chi non lo era in quegli anni????vero loro continuano,ma tanti altri proseguono e nessuno gli rompe il cazzo,tipo i Judas che adoro con Rob,a 60 anni suonati in pelle con le borchie.......I testi,chissene,non bisogna sempre parlare,o far finta di essere colti...Tutta la vita Manowar!Non dimentichiamoci della sostanza e la cosa che più interessa,la musica!Questi signori fino a "Triumph of Steel"hanno fatto dei dischi pazzeschi,e almeno 2/3 capolavori del genere,quindi...........Other bands play....Manowar Kill!
Le Marquis de Fremont
Martedì 27 Novembre 2012, 12.19.25
13
Monsieurs, sono arrivato un petit peu "tardi" alla musica metal (ho cominciato all'inizio degli anni 2000) e quindi mi è sfuggito quando gruppi come i Manowar o Iron Maiden o il black Norvegese esordivano e rappresentavano la "novità". Ma poi (me lo posso permettere...) ho ascoltato montagne di CD e mi sono fatto una (piccolissima) cultura. Ho sempre trovato la musica dei Manowar "emozionante", epica e con un ottimo songwriting. Le loro ballads, sono le migliori in assoluto. Tonnellate di gruppi symphonic/gothic/female fronted, non riescono nei loro lentoni a raggiungere neanche un decimo della forza evocativa dei Manowar. Sono poser? Hanno i mutandoni di pelo? Ci danno dentro con il music business con DVD o merchandising per fare soldi? Sono tamarri? Non me ne può importare di meno. Non sono "true". Non mi interessa cosa fa, mangia, beve, ama o odia chi c'è dietro. A me interessa l'emozione che porta la musica. Ascoltavo, appunto, il loro ultimo The Lord of Steel, cavalcando tra le colline colorate dai primi segni dell'autunno alcune settimane fa. Una libidine. In quel momento, forse DeMaio stava bevendo birra o scopando qualche centerfold girl o progettando un prossimo DVD. Riuscite, anche lontanamente, a capire che a me non importava assolutamente nulla? Merci et au revoir.
Radamanthis
Martedì 27 Novembre 2012, 12.17.01
12
Se parliamo di musica non c'è altro da dire se non che sono dei grandi; gli atteggiamenti che hanno possono dar fastidio, ok, ma chi non li ha? Quante black metal bands si fanno fotografare con croci rovesciate, sangue, atteggiamenti vampireschi, teschi ecc? E quelli che descrive the true col cappellino e i tatoo? Mi tengo volentieri DeMaio & c., assolutamente!
benji
Martedì 27 Novembre 2012, 12.00.33
11
innocenti e grandi... grandi... grandi... Manowar forever
therox68
Martedì 27 Novembre 2012, 11.51.04
10
Condannati senza appello.
Olof
Martedì 27 Novembre 2012, 11.25.29
9
ManOwaR ManOwaR living on the road..... Nonostante ormai siano macchiette, maschere che indossano per risultare immediatamente riconoscibili, al pari di Pulcinella, l'immenso Clint nei film di Sergio o Keith Richards, nonostante questo, teniamoceli stretti... Per ciò che hanno fatto, per la loro longevità, perchè sono divertenti e perchè fanno ancora il bene di questo genere. In più, con Raven dalla loro parte, non potevano proprio perdere il processo!
Blak List
Martedì 27 Novembre 2012, 10.21.13
8
Io prendo nota the True la gara per "poser of the year" è ancora aperta !!
the True
Martedì 27 Novembre 2012, 10.14.10
7
Poser?? Ma per me l'avete fatta fuori dal vasino, è una band che ha scritto pagine e pagine del metal, grazie anche alle loro tematiche e alla loro immagine. Poi oh, se preferite metallari con il "cavallo basso", il berrettino all'indietro e qualche tatuaggio, beh tenetevi le vostre Metal boybands.
anvil
Martedì 27 Novembre 2012, 9.23.10
6
ahahahah Raven sei un mito !
Raven
Martedì 27 Novembre 2012, 9.20.13
5
Beppe Riva sarà probabilmente citato nel testamento di De Maio.
anvil
Martedì 27 Novembre 2012, 9.11.01
4
buahahahah , si va bè ma la tesi difensiva sarebbe quella del buon Raven ?? voglio Beppe Riva come testimone
vitadathrasher
Martedì 27 Novembre 2012, 8.09.14
3
Mentre noi gli condanniamo e gli assolviamo, loro se la ridono con tutte le loro cazzate del vero metal ecc. che neppure loro ci credono e continuano a gonfiarsi le tasche con i vostri soldini. Se loro rappresentano il vero metal allora vergognamoci tutti di essere metallari. Poi quando offendono i parrucconi glam, dovrebbero realizzare che stanno sull'altra faccia della medaglia, con la differenza che i parrucconi brandivano le donne, loro due spade spuntate da B movie. Penosi.
Delirious Nomad
Martedì 27 Novembre 2012, 7.12.05
2
"J'accuse et je condamne". Io rispetto la loro attività passata -solo quella musicale, non le cazzate dette- e attualmente ce li vedrei benissimo sulla forca. O perlomeno in pensione.
lux chaos
Martedì 27 Novembre 2012, 0.29.06
1
Ahahahaha, numeri uno come sempre....io metto da parte ogni tipo di giudizio "etico" su proclami, poser, mutandoni, dvd, seicento live, true metal, ecc ecc...come ho già detto in altra sede, si tratta di non prendere troppo sul serio una cosa che ha uno ed un solo scopo: intrattenere. Poi se ci sono fans babbei che comprano seicentottanta live su seicentottanta non è certo colpa dei Manowar...chi di noi non farebbe lo stesso in nome? Se il fan medio compra e ne gode pure, non devo farlo in nome del dio coerenza? A ciascuno uno sguardo onesto su di se...io mi limito a non comprare, senza giudicare. Detto questo, dicevamo, io mi limito quindi a giudicare una ed una sola cosa: la musica: i Manowar sono un pilastro mondiale di un certo tipo di metal ed un gruppo capace di scrivere canzoni semplici ma letteralmente esaltanti. Tanti capolavori (per me fino a kings of metal), altrettanti grandi dischi, ed una sola cagata colossale: l'ultimo cd, che non ho acquistato, senza fare tante lagne o polemiche. Io li assolvo, mi faccio una risata vedendo le loro sparate e i loro proclami, e se faranno in futuro altri cd validi li prenderò, altrimenti no. Io li assolvo, sono i cari, vecchi, rassicuranti Manowar.
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Manowar: oltre ai mutandoni c'è di più?
ARTICOLI
27/05/2019
Articolo
IL PROCESSO
# 10 - Le Revival Band
27/03/2014
Articolo
IL PROCESSO
# 9 - Motley Crue
07/09/2013
Articolo
IL PROCESSO
# 8 - SLAYER - The Show Must Go On?
12/07/2013
Articolo
IL PROCESSO
# 7 - Vichinghi d'Italia
19/05/2013
Articolo
IL PROCESSO
# 6 - I Nostalgici
10/05/2013
Articolo
IL PROCESSO
#5 - Dream Theater
26/11/2012
Articolo
IL PROCESSO
# 4 - Manowar
11/11/2012
Articolo
IL PROCESSO
# 3 - Lo Shred
23/08/2012
Articolo
IL PROCESSO
# 2 - Reunion
15/05/2012
Articolo
IL PROCESSO
# 1 - Metallica
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]