Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Primal Fear
Apocalypse
Demo

Talbot
Magnetism
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/08/18
HOPELEZZ
Stories Of A War Long Forgotten

24/08/18
ANCESTORS
Suspended In Reflection

24/08/18
PAUL FERGUSON
Remote Viewing

24/08/18
DIABOLOS DUST
The Reaper Returns

24/08/18
FOSCOR
Les Irreals Versions

24/08/18
THE AMITY AFFLICTION
Misery

24/08/18
DIABOLOS DUST
The Reaper Returns

24/08/18
SEPTEKH
Pilgrim

24/08/18
DARK MILLENNIUM
Where Oceans Collide

27/08/18
EMINENCE
Minds Apart

CONCERTI

20/08/18
THE BLACK DAHLIA MURDER + INGESTED + ELECTROCUTION
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

20/08/18
COUNTERPARTS + GUESTS
ARGO 16 - VENEZIA

21/08/18
ORIGIN + GUEST
CIRCOLO SVOLTA - MILANO

22/08/18
DYING FETUS + TOXIC HOLOCAUST + GOATWHORE
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

22/08/18
ORIGIN + GUEST
FREAKOUT CLUB - BOLOGNA

23/08/18
PICTURE + SØNDAG
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

24/08/18
BLAZE BAYLEY + WHITE SKULL + I AM LETHE
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

24/08/18
SEXPERIENCE + STONEDRIFT
I MERCENARI BIRRERIA - VIADANA (MN)

25/08/18
ANGEL WITCH + METHEDRAS + ANGUISH FORCE
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

25/08/18
METAL REDENTOR FEST
SPAZIO LUPARDINE - REGGIO CALABRIA

HAUT&COURT - L’Energia del Crust e la Follia del Mathcore
13/02/2013 (1127 letture)
La Vie, l’EP di debutto dei francesi Haut&Court è stato pensato, registrato e rilasciato in un lampo e come un lampo ha colpito la scena grind e quella mathcore in egual misura… e non solo nel loro paese. Dotati di una carica e di un’energia impressionanti, gli Haut&Court stanno ottenendo ottimi risultati un po’ ovunque e non potevo certo farmi sfuggire l’occasione di scoprire qualcosa in più su questi tre (anzi, ormai quattro): prendete fiato ed immergetevi nel loro mondo grazie alle risposte di Arnaud, il cantante della band.

MrFreddy: Per prima cosa, benvenuti su Metallized.it! Sono stato impressionato dal vostro EP La Vie ed è un piacere per me adesso avere la possibilità di approfondire il vostro lavoro attraverso le vostre stesse parole.
Arnaud: Grazie molte, Federico, siamo contenti che ti sia piaciuto!

MrFreddy: La band è piuttosto giovane… come è nata? Avete altre rilevanti esperienze musicali alle spalle?
Arnaud: Ravind, il batterista, mi contattò per un’altra band due anni fa; la sinergia era buona ma il progetto non stava andando da nessuna parte, non sapevamo cosa volevamo davvero fare allora. Beh, si chiamava My Dead Yellow Pony, quindi dovevo provare, ahah.
Dato che siamo ottimi amici ed era ovvio che avremmo fatto qualcosa assieme, pochi mesi fa abbiamo riprovato, ma con Bernard, e ci stava perfettamente!
Da Gennaio abbiamo un bassista, Merko, che suona anche nei The Pledge Of Cain, un progetto doom/sludge nel quale suonava anche Ravind. Bernard è anche in un gruppo hip hop chiamato UNT.

MrFreddy: La definizione di "mathcrust" è quasi un ossimoro, eppure il mix funziona sorprendentemente bene. Come vi è venuto in mente di proporre un simile sound?
Arnaud: Volevamo l’energia del crust e la follia del mathcore, questo è ciò che cerchiamo anche dal vivo, vogliamo davvero questo mix intenso e potente!

MrFreddy: Da quali band vi sentite maggiormente influenzati?
Arnaud: Troppe, in così tanti generi… cambiano ogni settimana!

MrFreddy: Se doveste descrivere il vostro EP in breve, cosa direste?
Arnaud: La nostra genesi, il peggio deve ancora venire!

MrFreddy: Come si svolge, per voi, il processo di composizione di nuovo materiale?
Arnaud: In genere Bernard se ne esce con un riff, noi ci improvvisiamo su e poi ognuno fa i suoi commenti su come modificarlo e strutturarlo. Si tratta di un processo molto veloce.

MrFreddy: Quando credete che siano importanti i testi in un gruppo come gli Haut&Court? Volete trasmettere un messaggio particolare?
Arnaud: Sono davvero importanti per me, a volte una canzone è rovinata quando il testo è vuoto e inutile. C’è sempre una grande idea dietro ogni canzone e la musica è il miglior mezzo per trasmetterla.

MrFreddy: Qual è stato il riscontro di La Viea livello locale ed internazionale? In comparazione alle vostre aspettative, cosa ne pensate?
Arnaud: Siamo ancora con i piedi per terra. Abbiamo ricevuto più di quaranta recensioni… nessuna delle quali negativa. E’ da pazzi. Ci hanno passati alla radio in ogni continente, questo ci rende davvero orgogliosi, siamo così contenti che la nostra musica stia toccando tante culture!

MrFreddy: Economicamente parlando, quanto è difficile riuscire a produrre un buon disco, oggi, specialmente per un gruppo emergente come il vostro?
Arnaud: C’è sempre un buon tecnico del suono vicino a te, abbiamo avuto la possibilità di essere in uno studio non troppo costoso. Ci abbiamo messo i nostri soldi e lo faremo sempre, ma alla fine una band è un buco nero dove getti i tuoi soldi senza speranza di vederli tornare, ahah.

MrFreddy: Esiste la possibilità concreta che stipuliate un contratto con qualche label?
Arnaud: Abbiamo ricevuto proposte interessanti e vogliamo compiere un passo avanti per quanto riguarda la produzione, il merchandising e le registrazioni. Saremo aiutati da qualche etichetta e siamo felici di conoscere queste persone grandiose!

MrFreddy: Che opinione avete della scena musicale estrema del vostro paese?
Arnaud: La nostra scena è fantastica! Sono lieto di sentire band come Verdun, Celeste, Plebeian Grandstand e molte altre. La nostra scena si sta muovendo, possiamo esserne fieri!

MrFreddy: Per finire, che progetti avete per il futuro?
Arnaud: Lavorare su un sound ancora più pesante, fare più concerti che mai e registrare un album, preferibilmente durante quest’anno!
Grazie mille per aver speso il tuo tempo per saperne un po’ di più su di noi!



IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Intervista agli Haut&Court
RECENSIONI
ARTICOLI
13/02/2013
Intervista
HAUT&COURT
L’Energia del Crust e la Follia del Mathcore
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]