Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Zos Kia Cultus - Behemoth
Clicca per ingrandire
Cover di Zos Kia Cultus (Here and Beyond)
Clicca per ingrandire
Spare in avanzata età
Clicca per ingrandire
Austin Osman Spare in età giovanile
Clicca per ingrandire
Dipinto di Spare
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/11/17
HYPERION
Dangerous Days

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
WILDNESS
Wildness

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
DEGIAL
Predator Reign

CONCERTI

19/11/17
CRIPPLED BLACK PHOENIX + EARTH ELECTRIC + JONATHAN HULTEN
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

19/11/17
ROCK TOWERS FESTIVAL
ESTRAGON - BOLOGNA

19/11/17
BACKYARD BABIES + GUESTS
LAND OF FREEDOM - LEGNANO (MI)

19/11/17
SOULS OF DIOTIMA
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

22/11/17
MARILYN MANSON + GUEST
PALA ALPITOUR - TORINO

22/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

CRYPTIC WRITINGS - # 28 - Zos Kia Cultus - Behemoth
24/02/2013 (3675 letture)
PRIMA DI…
Musicalmente omnipresenti, scenicamente impareggiabili, sperimentano un’evoluzione progressivamente volta alla sperimentazione… Ma che dicono questi qui però?
Ed ecco che prendendo ad esame uno dei testi più significativi dei Behemoth per carpire quelle che sono sfumature solitamente ignorate dalla stragrande maggioranza delle persone.
I testi dei quattro polacchi non sono di semplice comprensione, non sono assolutamente scontanti e possono risultare incomprensibili a chi non ha una base culturale degna di supportare le tematiche trattate. La cosa che fa più ridere è vedere ai concerti la gente che muove la bocca mentre recita un ipotetico rosario, non sapendo di cosa si stia parlando.
Per dare una spiegazione del tutto ho scelto di raccontarvi la title-track dell’album di rottura, quell’album che avrebbe portato ad un ulteriore passo in avanti, verso l’opera magna chiamata Demigod.

ZOS KIA CULTUS
Vorrei partire con la dicitura a lato del testo all’interno del Booklet originale, dove con parole sue Nergal offre una sintetica visione del tutto: "Zok Kia Cultus sono termini coniati da Austin Osman Spare (1886-1956) al fine di denotare i fenomeni ed i noumeni dell’esistenza. Il culto di per sé fu creato da Spare e Kenneth Grant all’incirca nel 192 al fine di esplorare l’universo magico attraverso i significati delle arti visive".

Concentrandoci sull’aspetto lirico-musicale, il piatto propone molti spunti.
Innanzitutto l’apertura è donataci da una rullata di tamburi in tipico stile militare, la chitarra arriva a supporto qualche secondo dopo, un’entrata in guerra e l’urlo di battaglia puntano dritto verso quello che è il riff principale dell’intera canzone. La voce qui è ancora grezza, non come nei successivi episodi discografici dove sovra-incisioni rischiarono di plastificare il tutto. Uno dei motivi da sottolineare infatti è la volontà di mantenere la veridicità del cantato per poter riproporre in sede live l’intera esecuzione senza cori o distorsioni di qualsiasi genere.

Praise to thee - Sabbath Goat
Rising from the smoke
Entheogenic god
Dwelt in betweeness
In quadriga sexualis
Thou art mystery unveiled

On the sun we fed
Worshiped spirit in matter descended
Through the mists ov the highest mountains led
Out ov darkness ov ignorance
Into the light ov reality

Touch and say:
"This is the flesh and blood ov mine"
Look: Atmospheric "I":
Blessed be who have seen


Lode a te capra sabbatica
Alzandoti dal fumo
Dio eterogeneo
Abiti al centro del tutto
Nella quadriga della sessualità
Tu sei il mistero svelato

Noi ci nutriamo del sole
Adorato spirito disceso in forma materica
Attraverso le nebbie delle montagne più alte ci hai portato
Fuori dall’oscurità di questa ignoranza
Dentro la luce della realtà

Tocca e dimmi
"Queste sono la mia carne e il mio sangue"
Guarda: L’ Io atmosferico
Benedetti saranno coloro che hanno visto


Come il Baphomet rappresentato in copertina (si può notare come il tutto sia stato creato fotografando a torso nudo Nergal in due pose; sovrapponendo il tutto, infatti, i tatuaggi sulle spalle non mentono; abile gioco ma discutibile se visto in sede prettamente grafica), il simbolo satanico per eccellenza emerge dal "fumo" che in questo caso rappresenta l’inferno, le braci sempiterne. Arriva con una quadriga al cospetto di tutti noi e dona luce ai misteri del mondo. La quadriga può anche essere riferita alla prostituta di Babilonia (Ishtar) il cui carro è trainato da un mostro a sette teste, tanti quanti i monti su cui lei risiede.
Viene chiamato Dio eterogeneo, dunque di differente qualità se paragonato alla media umana. Compare alle menti illuminate donando loro luce, si distacca dall’ignoranza e dall’oscurità che la gente comune non può percepire. Cresce all’interno delle menti illuminate e prende coscienza di se stesso, parlando a se stesso: "Questa è la mia carne, questo il mio sangue".
I fedeli al verbo satanico, coloro che avranno intenzioni di conoscere l’ignoto, saranno glorificati e benedetti dal caprone in persona

Fools in the slime
Their world shrills with fear
Kali Yuga: shells ov qliphoth manifest
Decline!

Beyond the dead words
Going across the gnostic waste
Drifting in infinite experience
From Nowhere to Nowhere
In the dreams ov eld heard we atavistic chant:
Zos Kia Cultus: Nagual-Hoor-Lam
Certainty, not faith
Instinct, desire, and will!
Naught in all, all in naught


Stupidi nel fango
Il loro mondo strilla di paura
Kali Yuga: Le conchiglie del Qliphoth manifestano
Declino!

Oltre le parole morte
Attraversando le spazzature gnostiche
Andando alla deriva verso un’esperienza infinita
Dal nulla verso il nulla
Nei sogni raccontanti dall’anziano, noi cantiamo atavici:
Zos Kia Cultus: Nagual-Hoor-Lam
Certezza, nessun destino
Istinto, desiderio e volontà
Il nulla nel tutto, Il tutto nel nulla


Anche se nel primo verso la parola Slime si riferisce più precisamente a poltiglia liquida, liquame, qui il termine fango è più appropriato, poiché fa riferimento alla creazione dell’uomo e della donna all’interno della bibbia. Ancor di più, questa metafora è identificata con le urla strazianti dei credenti che, pieni di paura, cercano salvezza in un mondo di pura fantasia.
Ora arriva una delle parti più difficili quanto a comprensione. All’interno delle due strofe risiedono due termini molto importanti, uno dei quali è per l’appunto Zos-Kia, prestiamo attenzione (me compreso).

Il Kali Yuga secondo la tradizione induista è la quarta parte di quattro della suddivisione della evoluzione umana (Yuga: Era).
Satya Yuga o Krita Yuga: l'età dell'oro;
Treta Yuga: l'età dell'argento;
Dvapara Yuga: l'età del bronzo;
Kali Yuga: l'attuale età del ferro.

L’epoca oscura così riaffiora, le conchiglie stanno per manifestarsi.
Leggendo conchiglie si può fraintendere poiché anche Qliphoth significa conchiglia nel linguaggio metaforico cabalistico. C’è il rischio di una frase disambigua, se tradotta in un linguaggio differente la lettura appare completamente differente. Infatti il Qliphoth all’interno della cabala (Qabalah) è l’albero dei morti che va in contrapposizione con l’albero della vita chiamato Sephiroth; ognuno di questi è formato da sfere dette anche conchiglie. L’uno differisce dall’altro tramite una sola sfera: Sephiroth ha in più la sfera di Daath. Tredici per l’albero della vita e dodici per il suo opposto.
Si può dunque evincere che la manifestazione all’interno di un’epoca oscura dell’albero della morte porterà sfaceli e disavventure ai credenti, grazie alla nascita del caprone supremo, in poche parole il declino.
Arriva finalmente la parola su cui s’incentra tutto, Zos-Kia, che viene subito dopo la personificazione del sogno dell’anziano. Chi è costui?
Austin Osman Spare scrisse nel 1924 il testo dove Zos un dio-diavolo malediceva l’umanità. Egli comparì secondo tradizione attraverso la scrittura automatica da parte di Spare stesso. Questo semi-dio si presentava al mondo con tale anatema:
"Immondi avvoltoi! Sui vostri stessi escrementi siete dunque scivolati? Parassiti! Voi che avete reso il mondo abbietto, immaginate di rivestire qualche importanza nei confronti del cielo?"

Zos, la parte oscura proveniente dagli inferi, ha come nemesi Kia che è il principio fondamentale della vita, quello che può essere definito come "Io atmosferico". Questa parte dell’Io è sempre e comunque subordinata a Zos, infatti si manifesta se e soltanto se il primo compare. All’interno dell’uomo dunque nascono due forze che si contrappongono tra loro e sono artificialmente divise a causa della ragione stessa dell’essere umano. La barriera si può oltrepassare solamente tramite una variante sessuale che porta il tutto a compimento con la famosa massima: fai ciò che vuoi, sarà questo la totalità della legge. Amore è legge, amore sotto volontà.
Il paragrafo suggerisce che la contrapposizione all’interno di ogni singolo uomo, il fuoco e l’aria sono in costante movimento, solo con l’avvicinarsi di forze oscure si attivano pienamente e l’incertezza regna sovrana nell’anima.

Touch and say:
"This is the flesh and blood ov mine"
Look: Atmospheric "I":
Blessed be who have seen

By the Fire and Force
I command thee, spirits ov the deep
Thoughts - theriomorphic shades
Creep and obey me!
Demons - perfected dissolution
"In non - atomic fact ov universality"
This is my sweet solitude


Tocca e dimmi
"Queste sono la mia carne e il mio sangue"
Guarda: L’ Io atmosferico
Benedetti saranno coloro che hanno visto

Dalla forza e dal fuoco
Vi comando spiriti delle profondità
Pensieri – Ombre Teriomorfe
Strisciate e rispettatemi
Demoni: dissoluzione perfezionata
"Nell’antiatomico fattore dell’universalità"
Questa è la mia dolce solitudine


Nell’ultima parte il ritornello viene riproposto senza nessuna modifica e nel paragrafo finale i demoni e le figure Teriomorfe (Dal greco Therion, bestia e morphe, forma) con l’aspetto da semidei si abbassano alla volontà del Baphomet e la morte sopraggiunge, in solitudine con questa sensazione di dolcezza che è totalmente antitetica con gli argomenti espressi sin’ora.

CONCLUDIAMO
Concludo aggiungendo poche parole al testo qui espresso. Dovrei soffermarmi sulla vita di A.O. Spare che probabilmente scrisse l’inno a Zos-Kia come ribellione inconsapevole verso i detrattori che vedevano nei suoi dipinti pochezza e vuoto completo. Potrei raccontarvi del significato del Mercurio che come simbolo cabalistico prende indirettamente in esame il bene e il male qui esposti. Ma sono contento che siate arrivati sino qui e queste ultime parole, che servano a voi da spunto per riflettere se volete su temi differenti, lontani dalle solite routine del metal classico, con un occhio alla vita terrena e al’altro all’essenza spirituale.
E la musica? Ascoltare non reca danno, mai quando si parla in note!

Non ho mai visto uomo che non sia già Dio
Austin Ospam Speare, Il libro del Piacere



Kre Fenrir
Venerdì 22 Agosto 2014, 14.23.46
6
Hm, non vorrei dirlo, ma...molte cose sono imprecise, incomplete o inesatte. xD Per molte cose, comunque, complimenti, non era tutto facile da cogliere! PS: sto scrivendo un'analisi dei testi dei Behemoth con l'aiuto di Krzysztof Azarewicz.
Delirious Nomad
Martedì 26 Febbraio 2013, 22.48.31
5
Uao, una disamina interessantissima! Gran lavoro davvero! Se posso esprimermi su un futuro soggetto di questa serie... Astronomy, onore a colui che la comprenderà!
ad astra
Lunedì 25 Febbraio 2013, 14.03.21
4
@ sneitnam. hai perfettamente ragione. l'essere ambivalente che risiede dentro ognuno di noi ha la consapevolezza di gestire le nostre volontá a livello inconscio probabilmente noi dipendiamo da egli. questo poi non è un dato di fatto ma una sensazione che nasce spontanea entro l'animo. la dualitâ è intrinseca in ognuno di noi. grazie per le belle parole sono contento sia piaicuto
Sorath
Lunedì 25 Febbraio 2013, 13.15.28
3
Un articolo semplicemente F A V O L O S O! Complimenti veramente, una descrizione dettagliata per ogni singolo aspetto del testo.
BILLOROCK fci.
Lunedì 25 Febbraio 2013, 12.00.04
2
Sono sempre interessanti le chicche di questi articoli, molte cose in merito alla cultura induista non le conscevo !!
SNEITNAM
Domenica 24 Febbraio 2013, 15.13.33
1
Molto interessante ciò che hai scritto Andrea. In tanti bramiamo dal voler capire come si muove il tutto, cosa si cela dietro il manto dell'Occulto. Per quale ragione la nostra esistenza si muove in un determinato modo, qual'è il sentiero da intraprendere per noi stessi una volta che ci rendiamo conto che siamo proiettati verso una nostra personale evoluzione. Ognuno arriva alle proprie conclusioni se ha interesse e se è capace di capire che la vita non è solo bianco o nero. Il capire l'importanza del tuo Io e come devi saperti muovere con il tuo cammino esistenziale. Quel cammino esistenziale che si nutre solo ed esclusivamente dell'evoluzione spirituale e che senza di essa morirebbe
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Autoritratto
Clicca per ingrandire
Rispettate il Baphomet
Clicca per ingrandire
Sephiroth e Qliphoth
Clicca per ingrandire
Behemoth ai tempi di Zos Kai Cultus
ARTICOLI
28/10/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 68 - Night Of The Gods - Nokturnal Mortum
26/08/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 67 - Sunbather - Deafheaven
05/08/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 66 - Pussy - Rammstein
01/07/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 65 - Loss (In Memoriam) - Saturnus
30/04/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 64 - Thuja Magus Imperium - Wolves in the Throne Room
04/03/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 63 - The Kinslayer - Nightwish
13/02/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 62 - Rira (Scream to the sermon of the handicapped) - Inchiuvatu
09/01/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 61 - I Am the Black Wizards - Emperor
12/12/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 60 - One Rode To Asa Bay - Bathory
25/11/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 59 - Late Redemption - Angra
20/10/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 58 - Unhallowed - Dissection
03/10/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 57 - Book of the Fallen - Caladan Brood
22/09/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 56 - Time - Wintersun
05/09/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 55 - Heaven and Hell - Black Sabbath
13/08/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 54 - Mirdautas Vras - Summoning
16/06/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 53 - Death, Come Near Me - Draconian
09/05/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 52 - Heidra - Windir
16/04/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 51 - The Last in Line - DIO
29/02/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 50 - Everything Dies - Type O Negative
08/02/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 49 - Lazarus - David Bowie
29/01/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 48 - Hotel California - Eagles
09/01/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 47 - Painted Skies - Crimson Glory
16/11/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 46 - The Logical Song - Supertramp
05/10/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 45 - Child in Time - Deep Purple
05/09/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 44 - La Vittoria della Sconfitta - Negazione
19/07/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 43 - Animale Senza Respiro - Osanna
18/04/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 42 - Capitel V: Bergtatt - Ind I Fjeldkamrene - Ulver
17/02/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 41 - Veil of Maya - Cynic
11/10/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#40: My Lost Lenore - Tristania
27/09/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 39 – November Rain – Guns N' Roses
19/07/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#38 - Countess Bathory - Venom
10/07/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 37 - Skies - Protest the Hero
21/04/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 36 - Junior Dad - Lou Reed & Metallica
19/04/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 35 - Locust - Machine Head
20/02/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 34 - Lost Child - Social Distortion
16/02/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 33 - Du Som Hater Gud - Satyricon
17/11/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 32 - Walk on the Wild Side - Lou Reed
24/09/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 31 - River of Deceit - Mad Season
11/04/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 30 - Plague Of Butterflies - Swallow The Sun
05/03/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 29 – Ukkosenjumalan Poika – Moonsorrow
24/02/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 28 - Zos Kia Cultus - Behemoth
15/02/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 27 - Lovecraft's Death - Septicflesh
03/02/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 26 - The Show Must Go On - Queen
20/01/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 25 - Jeremy - Pearl Jam
26/12/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 24 - Faget - Korn
27/11/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 23 - The Passion Of Lovers - Bauhaus
12/11/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 22 - Wait and Bleed - Slipknot
30/09/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 21 - The End - The Doors
05/08/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 20 - Time - Pink Floyd
25/06/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 19 - Straighthate - Sepultura
14/06/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 18 - Heart Shaped Box - Nirvana
17/01/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 17 - The Learning - Nevermore
22/12/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 16 - Mr. Crowley - Ozzy Osbourne
18/12/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 15 - Stairway To Heaven - Led Zeppelin
07/11/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 14 - Norra El Norra - Orphaned Land
16/10/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 13 - Holy Wars... The Punishment Due - Megadeth
20/09/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 12 - Down In A Hole - Alice In Chains
14/09/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 11 - Disposable Heroes - Metallica
20/08/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 10 - Supper's Ready - Genesis
20/03/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 9 - Hail And Kill - Manowar
21/02/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 8 - Schism - Tool
19/01/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 7 - American Soldier - Queensryche
27/12/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 6 - Empty Words - Death
17/12/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 5 - Learning To Live - Dream Theater
28/11/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 4 - Mandatory Suicide - Slayer
07/11/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 3 - R.I.P. (Requiescant In Pace) - Banco Del Mutuo Soccorso
24/10/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 2 - Prometheus: The Fallen One - Virgin Steele
10/10/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 1 - Seventh Son Of A Seventh Son - Iron Maiden
09/11/2009
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 0 - The Rime of The Ancient Mariner - Iron Maiden
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]