Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

09/07/20
NUCLEAR WINTER
StormScapes

10/07/20
MICHAEL GRANT & THE ASSASSINS
Always the Villain

10/07/20
DAWN OF A DARK AGE
La Tavola Osca

10/07/20
TOKYO MOTOR FIST
Lions

10/07/20
REBEL WIZARD
Magickal Mystical Indifference

10/07/20
BLOODY HEELS
Ignite the Sky

10/07/20
SHINING BLACK
Shining Black

10/07/20
VISION DIVINE
The 25th Hour (ristampa)

10/07/20
ENSIFERUM
Thalassic

10/07/20
ENUFF Z`NUFF
Brainwashed Generation

CONCERTI

06/07/20
DEEP PURPLE + GUESTS (SOSPESO)
BOLOGNA SONIC PARK - ARENA PARCO NORD - BOLOGNA

06/07/20
FAITH NO MORE (SOSPESO)
IPPODROMO SNAI SAN SIRO - MILANO

06/07/20
MARKY RAMONE + WAHNSINN + RUNN + THE VORTICOUS (SOSPESO)
DRUSO - RANICA (BG)

08/07/20
THE DEAD DAISIES (SOSPESO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

08/07/20
GUANO APES + LACUNA COIL (SOSPESO)
PARCO DELLA CERTOSA - COLLEGNO (TO)

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

BLACK STAR RIDERS - C'è posto per tutti nella musica!
15/05/2013 (2113 letture)
Con il loro disco di debutto, All Hell Breaks Loose, ormai prossimo all'uscita, i Black Star Riders hanno stuzzicato la curiosità di molti, ma soprattutto di coloro che già erano fans dei Thin Lizzy. Quanto il loro stile sarà originale e quali elementi invece ci riporteranno al passato? Per saperne di più ho scambiato qualche parola con il cantante Ricky Warwick, nel corso di un incontro piacevolmente disturbato dalle grasse risate di Scott Gorham, seduto dietro di me alle prese con altre interviste.

Unknown Danger: Innanzitutto, vorrei dirti che a noi di Metallized fa molto piacere averti come ospite.
Ricky Warwick: Oh, grazie!

Unknown Danger: Come stai?
Ricky: Bene, sono molto stanco ma molto felice.

Unknown Danger: Andiamo subito al punto...
Ricky: Certo.

Unknown Danger: Dopo anni di tour con il nome Thin Lizzy, state iniziando una nuova avventura come Black Star Riders. Potresti dirci come è nata l'esigenza di lavorare su materiale nuovo e come avete trovato questo nuovo nome?
Ricky: Abbiamo iniziato nuovamente a scrivere canzoni quando siamo arrivati ad un momento in cui tutti noi volevamo farlo. Andava alla grande ed eravamo tutti felici, quindi ne abbiamo parlato e abbiamo deciso di portare avanti il lavoro; avevamo veramente voglia di registrare le canzoni. A quel punto però Brian e Darren si sono resi conto di non poter continuare perché ci sarebbe stato molto più lavoro, molti più tour e tempo da dedicare alla promozione; saremmo dovuti rimanere lontani da casa per molto più a lungo. Io, Scott Gorham, Marco Mendoza e Damon Johnson sentivamo l'esigenza di andare avanti, volevamo solamente suonare. Il nome Black Star Riders deriva da un film western intitolato Tombstone, ci è piaciuto e... è andata così.

Unknown Danger: Non si può negare che la rinuncia al nome Thin Lizzy vi renda onore, ma pensi che questa decisione possa danneggiarvi in qualche modo?
Ricky: No, non credo. Piuttosto, provo un senso di sollievo. Penso che abbiamo fatto la cosa giusta cambiando il nome; le persone hanno sempre problemi quando si porta avanti qualcosa di questo genere, ma ora non c'è più nessun problema. Spero che tutti ne siano contenti.

Unknown Danger: E' da diversi anni ormai che siete insieme come gruppo. Andate d'accordo tra di voi?
Ricky: Moltissimo. Siamo sempre andati d'accordo. Siamo davvero buoni amici, molto vicini. L'alchimia tra noi è molto buona, tutti rispettano tutti.

Unknown Danger: Vi considerate una band a tutti gli effetti o piuttosto come un gruppo di amici che suonano insieme per divertimento?
Ricky: No, siamo prima di tutto una band.

Unknown Danger: Come ci si sente a cominciare di nuovo da zero?
Ricky: Beh, non è come iniziare da capo, tutti sanno chi siamo e non si può dire che sia una partenza da zero; è la continuazione di qualcosa.

Unknown Danger: Parliamo del nuovo album, All Hell Breaks Loose. Che cosa devono aspettarsi i fans dei Thin Lizzy e tutti gli altri ascoltatori?
Ricky: Non si può negare che sia il proseguimento del nostro lavoro, ma ci sono allo stesso tempo molte cose diverse. Le canzoni sono buone, penso che tutti ne saranno contenti, anche quelli che non ci hanno mai ascoltato prima d'ora. É un album rock 'n' roll, con molte chitarre e credo che ci sia qualcosa in grado di rendere felice tutti.

Unknown Danger: Ho letto che il titolo All Hell Breaks Loose è stato ispirato dalla scritta sul fianco di un aereo della Seconda Guerra Mondiale che hai notato mentre guardavi un documentario.
Ricky: Sì è corretto.

Unknown Danger: Ho anche letto che per te è “rappresentativo del tumulto che la nostra società sta vivendo”.
Ricky: Sai, penso proprio che lo sia. Non penso che qualcuno possa sentire di procedere verso la giusta direzione, molte azioni sono completamente ispirate dall'avidità, mentre molti sentimenti positivi sono totalmente scomparsi.

Unknown Danger: Quindi non ti riferivi solamente alla situazione economica attuale?
Ricky: No, è riferito a tutto.

Unknown Danger: Quando avete iniziato a comporre le nuove canzoni?
Ricky: Abbiamo iniziato un anno e mezzo fa. In un primo momento ci siamo trovati nella mia casa di Los Angeles, poi abbiamo continuato quando eravamo on the road; un sacco di cose sono state scritte sul tour bus, nei camerini... ovunque ne avessimo la possibilità! Abbiamo fatto tutto piuttosto velocemente.

Unknown Danger: Per quanto riguarda invece le registrazioni, quanto tempo avete passato in studio?
Ricky: Dodici giorni. Dodici canzoni, dodici giorni. Abbiamo fatto tutto in modo decisamente live, abbiamo suonato insieme e catturato lo spirito dal vivo nella sala di registrazione. Il nostro produttore, Kevin Shirley, ha lavorato molto velocemente. Conoscevamo le canzoni molto bene prima di iniziare a registrare tutte le parti, quindi potevamo suonare molto bene. Volevamo registrare in modo rapido, per poter catturare l'energia; quindi abbiamo finito molto presto.

Unknown Danger: Quindi per voi non è stato poi così differente dall'esperienza live a cui siete abituati?
Ricky: Esatto, abbiamo mantenuto lo stesso atteggiamento ed è grandioso.

Unknown Danger: Avete seguito delle coordinate stilistiche precise o prestabilite?
Ricky: No, facciamo questa cosa da molto tempo e abbiamo un nostro stile personale, se capisci cosa intendo (ride, ndr).

Unknown Danger: Dove trovi la tua ispirazione?
Ricky: Sono ispirato dalla vita. Sto vivendo un'esistenza fortunata e pazzesca; ho incontrato persone fantastiche, fatto esperienze, ho amici e famiglia...

Unknown Danger: C'è qualcuno nella band che ha lavorato principalmente ai testi oppure sulla musica, o si è trattato di un lavoro di squadra?
Ricky: I testi li ho scritti tutti io. Poi, io, Damon Johnson e Scott Gorham abbiamo scritto la musica.

Unknown Danger: Qualche giorno fa avete reso disponibile il primo singolo Bound For Glory, che richiama fortemente lo stile dei Thin Lizzy. Dobbiamo prenderlo come una vostra promessa di continuare in questa direzione?
Ricky: Sì, direi che questa sarà l'atmosfera dell'album. Abbiamo pensato che potesse essere rappresentativo di come sarà il disco.

Unknown Danger: Come ti senti ad essere il frontman di questa band?
Ricky: Mi sento molto felice, molto bene, molto onorato, molto fortunato per la possibilità svegliarmi ogni mattina e fare questo.

Unknown Danger: Sei al lavoro anche su altri progetti? Magari con i The Almighty?
Ricky: Non proprio. Quest'anno per i The Almighty ci sarà il venticinquesimo anniversario; penso che registreremo qualche bonus track e del nuovo materiale per un album, ma con i Black Star Riders non rimane tempo da dedicare a nient'altro.

Unknown Danger: Avete intenzione di proseguire ad esibirvi live come Thin Lizzy o si tratta di un capitolo chiuso per sempre?
Ricky: In questo momento tutto è focalizzato sui Black Star Riders. Le nostre energie non sono rivolte in quella direzione ma i Thin Lizzy potrebbero fare ancora qualche concerto, vedremo.

Unknown Danger: Hai passato molti anni in tour e hai visitato molti paesi nel mondo. Potresti raccontarci quali sono state le esperienze migliori e quelle peggiori come musicista?
Ricky: Onestamente, ce ne sono così tante in venticinque anni di carriera! Ogni giorno è grandioso, sotto tutti gli aspetti. Non credo sarebbe giusto scegliere un'esperienza sola. Sai cosa intendo, c'è qualcosa di bello in ogni posto che rende i ricordi piacevoli.

Unknown Danger: I Think Lizzy sono stati senza dubbio una delle band più importanti ed influenti degli anni Settanta e questa è una delle ragioni per cui le persone li amano così tanto. Ci sono molte band di quegli anni che continuano a suonare, lavorare o che annunciano reunion. Pensi che ci sia un posto nel mondo della musica per tutti loro? O forse sono semplicemente sintomo dell'impossibilità per un musicista di vivere lontano dal palco?
Ricky: C'è sempre un posto per tutti nella musica. Suoniamo perché vogliamo farlo, perché amiamo le belle canzoni e perché le persone vogliono vederci e, sì, è davvero come una droga, è un modo veramente bello di vivere la propria vita. Come lavoro, è pazzesco e bello; alzarsi la mattina e andare a fare qualcosa che ami, viaggiare, rendere le persone felici e rendere sé stessi felici. Non penso potrei mai smettere. Quello che sta succedendo è che il Rock 'n' Roll sta invecchiando, è iniziato negli anni Sessanta. Ma perché dovrebbe esserci un tempo prestabilito? Io sento che sto scrivendo le migliori cose di sempre, che sto cantando meglio di quanto ho fatto in passato; mi sento meglio sul palco, mi sento un musicista migliore. Sai, penso che a volte sia meglio invecchiare.

Unknown Danger: E cosa ne pensi delle nuove band?
Ricky: Grandi! C'è qualcosa di esaltante perché si tratta di un'altra next generation.

Unknown Danger: Quali sono gli obiettivi per i Black Star Riders?
Ricky: Vorremmo che tutti comprassero l'album, tutto il mondo (ride, ndr). Vogliamo suonare per il maggior numero di persone possibile, vogliamo che la gente si goda la musica e vogliamo continuare a fare tutto questo il più a lungo possibile e divertirci.

Unknown Danger: So che avete in programma di suonare a qualche festival quest'estate. Qual è il vostro rapporto con il pubblico durante questi eventi?
Ricky: Mi diverto molto ai festival, è veramente divertente suonarci. Danno la possibilità alle persone di vedere non una sola band e magari di dire “Non avevo mai visto questo gruppo, non avevo mai sentito i Black Star Riders, suonano piuttosto bene; comprerò il disco!”. Penso sia davvero una figata, soprattutto se il tempo è bello... anche se piove va bene.

Unknown Danger: Avete intenzione di procedere con un tour in seguito?
Ricky: Sì, stiamo prenotando concerti in continuazione. Inizieremo un tour europeo in ottobre.

Unknown Danger: Suonerete anche in Italia?
Ricky: Sì, abbiamo intenzione di suonare ovunque e sicuramente saremo qui.

Unknown Danger: Bene, questa era l'ultima domanda. Vorresti dire qualcos'altro ai vostri fans?
Ricky: Grazie per il vostro supporto. Continuate a supportare i Black Star Riders e, per favore, comprate il nostro nuovo disco, venite ai concerti; non ne rimarrete delusi! Vi ringrazio.



Si ringrazia Anna Fortini per le foto allegate all'intervista



Vittorio
Venerdì 24 Maggio 2013, 9.55.52
8
Le due canzoni in anteprima sono strepitose, se tutto l'album sarà su questi livelli, sarà favoloso!
Raven
Giovedì 16 Maggio 2013, 18.14.41
7
Attendere in linea, prego...
Sambalzalzal
Giovedì 16 Maggio 2013, 16.44.57
6
Com'è?!?!?
Raven
Giovedì 16 Maggio 2013, 16.40.53
5
Sto ascoltando l'album da un po'. Direi di concentrarsi su di loro
Sambalzalzal
Giovedì 16 Maggio 2013, 13.39.57
4
magari tornassero! impeccabili su album, dal vivo di una furia paurosa! Se non lo conosci cerca di rimediare anche Powertrippin, il precedente di Crank!!! Se vai più a ritroso vedrai che erano molto "stradaioli" ma anche la menavano di brutto! Successivamente a Crank sono andati incontro ad atmosfere più punkeggianti ed anche la non era male per nulla. Suoni sempre della madonna, Warwick un carisma da leone veramente! Insomma, magari ce ne fossero in giro di bands simili! Una cosa che non ho mai capito è perché in Italia non abbiano mai preso così piede! Assurdo!
Arrraya
Giovedì 16 Maggio 2013, 13.05.56
3
The Almighty che band, spaccavano di brutto. ho il cd di Crank...voglio musica cosi al giorno d' oggi...band nuove togliete fuori i coglioni
Sambalzalzal
Giovedì 16 Maggio 2013, 9.40.24
2
Grandissima persona e grandissimo musicista Ricky Warwick! Aspetto con ansia l'uscita del disco che credo sarà veramente bello! Spero di rivedere presto e ascoltare ancora prima un nuovo disco dei The Almighty! Cazzo quanto mi mancano!!!
Mickey
Giovedì 16 Maggio 2013, 9.34.02
1
Il titolo del loro disco mi ricorda una frase di Exit Music(For a Film) dei Radiohead..
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Black Star Riders
RECENSIONI
75
76
ARTICOLI
15/05/2013
Intervista
BLACK STAR RIDERS
C'è posto per tutti nella musica!
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]