Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Legends of Rock 27, Gentle Giant
Clicca per ingrandire
In a Glass House
Clicca per ingrandire
The Missing Piece
Clicca per ingrandire
The Power and the Glory
Clicca per ingrandire
Interview
Clicca per ingrandire
Civilian
Clicca per ingrandire
Free Hand
Clicca per ingrandire
Gentle Giant
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

17/11/17
NIGHT OF SUICIDE
Broken

17/11/17
DESPITE EXILE
Relics

17/11/17
ETERNAL FLIGHT
Retrofuture

17/11/17
UNMASK
One Day Closer

17/11/17
THE ADICTS
And It Was So!

17/11/17
ELECTRIC WIZARD
Wizard Bloody Wizard

17/11/17
HUMANASH
Reborn from the Ashes

17/11/17
IMPERIOUS
ales Of Woe - The Journey Of Odysseus - Part II: From Hades To Ithaca

17/11/17
IMPERIOUS
Tales Of Woe - The Journey Of Odysseus - Part I: From Ilion To Hades

17/11/17
OBLIVION
The Path Towards

CONCERTI

17/11/17
KOBRA AND THE LOTUS + SECRET RULE + RAVENSCRY
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

17/11/17
ELECTRIC BALLROOM + GUESTS
OFFICINE SONORE - VERCELLI

17/11/17
PANDEMIA + TALES OF DELIRIA + GUESTS
MAT LABORATORIO URBANO - TERLIZZI (BA)

17/11/17
BAFFODORO + UMBRA NOCTIS + TULPA
CIRCOLO ARCI DALLO' - CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

18/11/17
EXTREME NOISE TERROR + GUESTS
CSO RICOMINCIO DAL FARO - ROMA

18/11/17
HELLOWEEN
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

18/11/17
BE THE WOLF + GUESTS
OFFICINE SONORE - VERCELLI

18/11/17
MORTUARY DRAPE + SULFUR + PRISON OF MIRRORS
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

18/11/17
CELESTIA + IMAGO MORTIS + BLAZE OF SORROW
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

18/11/17
HAVENLOST + DISEASE ILLUSION
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

LEGENDS OF ROCK - # 27 - Gentle Giant, seconda parte
12/08/2013 (2535 letture)
(continua da qui)

Alla fine di agosto del 1972 i Gentle Giant partirono per la prima volta in tournée in America inizialmente insieme ai Black Sabbath e poi con Eagles, Yes e ancora i Jethro Tull. Tornati in Europa tennero ancora concerti in madrepatria e fecero un tour di ben quindici date in Italia. Spettò ai nostrani Area di Demetrio Stratos aprire i loro show. Che tempi! Agli inizi del 1973 inaspettatamente Phil Shulman lascia la band per dedicarsi alla famiglia, una decisione che mise in seria difficoltà i suoi compagni. Ricorda Gary Green:

Per un momento la sua dipartita creò qualche dubbio sul nostro futuro tanto da non essere sicuri di andare ancora avanti. Dovevamo riarrangiare la gran parte dei brani e adattarci alla perdita di un’elegante voce, ma alla fine riuscimmo a risolvere questi problemi. Decidemmo di ripartire subito in quintetto e comprammo un minimoog per sostituire le parti del sax e della tromba. Kerry era ormai scomparso dalla vista, circondato dalle tastiere! Derek invece assunse il ruolo di frontman e ciascuno di noi, spontaneamente, diede qualcosa in più, per fugare definitivamente ogni dubbio.

La nuova incarnazione dei Gentle Giant affrontò un secondo tour americano con gruppi quali Focus, Humble Pie, Ten Years After, Uriah Heep, King Crimson e altri ancora. Nel settembre 1973 esce In A Glass House, un ambizioso concept sulla fragilità dell’uomo che la Columbia decise inopinatamente di non pubblicare negli Stati Uniti giudicandolo poco commerciale. Splendida The Runaway -aperta dal rumore di un vetro in frantumi, con la sei corde di Green protagonista e suggestivi intermezzi con flauti, cori e vibrafono- e particolarmente incantevole la ninna nanna progressiva An Inmates Lullaby con voci e percussioni sugli scudi. La band è in splendida forma e si imbarca nell’ennesimo tour europeo con altre quindici date in Italia. Nel 1974 comprovano di possedere ancora grande ispirazione con il pregevole concept The Power and the Glory basato sulle aberrazioni del sistema politico. All’epoca venne erroneamente associato al famigerato scandalo Watergate in cui fu coinvolto il presidente Nixon (il materiale era stato, infatti, scritto prima che scoppiasse lo scandalo). Il disco ha una veste più asciutta con pezzi meno elaborati e con uno scarso uso dei fiati e archi. Si apre, così, un nuovo corso per i Gentle Giant che non demordono visto l’eccelso livello di composizioni quali l’opener Proclamation con l’organo e la voce di Derek a prevalere e la sfarzosa So Sincere dove ad emergere tra i tanti strumenti è forse il drumming di Weathers. La perla del platter è racchiusa nei circa tre minuti di Cogs In Cogs, un complicato intreccio ritmico che pone in risalto l’incredibile perizia tecnica dei musicisti. Nella versione rimasterizzata compare il discreto singolo The Power and the Glory dal taglio esageratamente orecchiabile. Ecco cosa accadde secondo il racconto di Ray Shulman:

La nostra casa discografica ci impose di essere più commerciali e di produrre qualche singolo. Fummo praticamente obbligati ad entrare in studio e scrivemmo tre canzoni atroci. La canzone che a noi parve essere la meno peggiore delle tre venne registrata e il tape consegnato alla casa discografica. La pubblicarono come singolo, noi sbraitammo e urlammo maledicendoli, e quelli per contro lo tolsero dal mercato.

Quello fu il primo ed ultimo esperimento commerciale dei Gentle Giant. Il 1975 fu l’anno in cui il rock progressivo iniziò un lento ed inevitabile declino; la crisi, tuttavia, non sfiorò minimamente il gigante gentile! Nel mese di luglio pubblicarono, per l’etichetta Chrysalis, Free Hand che presenta sette brani mirabilmente strutturati e più accessibili rispetto al passato, ma sempre qualitativamente eccellenti. Da segnalare l’energica Time To Kill e l’avvolgente Mobile. Le vendite andarono bene (in Inghilterra raggiunse la ventiseiesima posizione in classifica) ed il successo in sede live è garantito ormai ovunque (l’Italia viene evitata a causa dei continui incidenti scatenati durante i concerti per questioni prettamente politiche). La band è una macchina oliata alla perfezione; le mode, tuttavia, passano e, complice un fisiologico calo di capacità creativa, inizia anche per loro il declino. Interview, uscito nel 1976, presenta qualche spunto valido, ma delude le aspettative. Derek Shulman affermerà amaramente:

Penso che ‘Interview’ abbia rappresentato l’inizio dello sgretolamento, penso che le forze creative cominciassero a diminuire un po’ alla volta.

Effettivamente si tratta di un lavoro poco riuscito e nel complesso glaciale; in fin dei conti, però, è il primo disco da giudicare discreto dopo sette gioielli! Riguardo la scelta del titolo e la tematica trattata, ecco per voi le parole di Gary Green:

’Interview’ non è esattamente un album a tema, ma ci piaceva l’idea di far ascoltare un’intervista, tra i brani registrati, con le solite, stomachevoli domande pubblicitarie e le nostre risposte incomprensibili, in una parodia delle centinaia di interviste inutili che sopportavamo. Invitammo quindi Phil Sutcliffe, un giornalista della rivista musicale ‘Sounds’, a prendere parte alla finzione in veste di intervistatore.

Nel 1977 escono lo splendido doppio album Playing the Fool - The Official Live, registrato in Francia, Germania e Belgio, e nel successivo mese di settembre il nuovo full length in studio The Missing Piece. Si tratta certamente di un album confortante rispetto al predecessore che ebbe, però, la sfortuna di uscire nel momento in cui l’esplosione minimalista del punk fece vacillare inevitabilmente non soltanto il progressive, ma stravolse addirittura l'intero movimento rock. Eppure pezzi come As Old as You're Young e For Nobody affascinano ancora, sebbene la struttura delle composizioni sia sempre più lineare, in perfetta sintonia ormai con i gusti dell’epoca: la scrittura contrappuntistica, fiore all’occhiello dei Gentle Giant, è ormai un lontano ricordo. La cover raffigura un puzzle privo di un unico tassello: il significato è metaforico perché il pezzo che manca è quello che sarebbe servito per arrivare alla popolarità, un obiettivo raggiunto, ad esempio, dai Genesis. Giant For A Day!, pubblicato l’11 settembre 1978, prosegue nel processo di semplificazione e lo comprova l’esiguità della strumentazione utilizzata (Gary Green - chitarra/voce, Kerry Minnear - tastiere/voce, Derek Shulman - voce, Ray Shulman - basso/voce e John Weathers – batteria/voce). Il disco viene ignorato dal pubblico che, visto il cambio direzionale intrapreso dal gruppo, contesta pure la scelta della cover con raffigurata l’immagine del gigante. Occorreva necessariamente una pausa di riflessione per ritrovare nuove energie, ma fu tutto inutile. La band torna insieme nel 1979 e negli studi californiani di Sound City in Van Nuys incide Civilian, un album destinato al mercato americano dal taglio marcatamente rock e distante anni luci dallo stile che li ha resi immortali. Dopo un ultimo tour in America i Gentle Giant mestamente si sciolgono. The Last Steps del 1996 contiene la registrazione dell’ultimo concerto della band tenutosi il 16 giugno 1980. Derek motiva così l’amara inevitabile decisione:

Erano due o tre anni che ciò che facevamo non era più al centro di tutto. Quando questo accade, devi fermarti..

A loro va riconosciuta l’onestà di non aver mai preso in considerazione l’ipotesi di una reunion. Altri gruppi per meri fini commerciali e non di certo artistici non ci hanno pensato su due volte. Siamo giunti alla fine della storia e, rivolgendomi alle nuove generazioni, dico loro: "mi auguro che possiate avvicinarvi alla musica sopraffina dei Gentle Giant, d’altronde questo è lo scopo di tutti i Legends Of Rock!"

DISCOGRAFIA GENTLE GIANT

Album in studio
1970 - Gentle Giant
1971 - Acquiring the Taste
1972 - Three Friends
1972 - Octopus
1973 - In a Glass House
1974 - The Power and the Glory
1975 - Free Hand
1976 - Interview
1977 - The Missing Piece
1978 - Giant for a Day!
1980 - Civilian


Album live
1977 - Playing the Fool - The Official Live
1994 - In Concert
1996 - Out of the Woods: The BBC Sessions (ristampato nel 2000 con il titolo Totally Out of the Woods, contiene tracce aggiuntive)
1996 - The Last Steps
1998 - Out of the Fire: The BBC Concerts from 1973 & 1978
1998 - King Biscuit Flower Hour Presents
2000 - Live Rome 1974
2000 - In'terview in Concert
2001 - In a Palesport House
2002 - Artistically Cryme
2002 - Endless Life
2002 - The Missing Face
2003 - Prologue
2004 - Playing the Cleveland
2005 - Live in New York 1975
2005 - Live in Santa Monica 1975
2009 - Live in Stockholm '75



Unia
Martedì 13 Agosto 2013, 15.04.48
6
Grande band i Gentle Giant! L'omonimo e "Octopus" per me rimangono gli album più suggestivi della loro carriera - nonché gli altri lo siano meno, anzi, ma li preferisco! Buona bio HM!
ayreon
Martedì 13 Agosto 2013, 8.18.57
5
a me piacevano anche nella seconda fase, meno prog e meno arzigogoli vocali ma pur sempre una grande rock band,ci sono dei bei live del 78 a testimoniarlo
LUCI DI FERRO
Lunedì 12 Agosto 2013, 23.48.23
4
"Hm is the law" articolo bellissimo si legge che è un piacere, in frammentato con le dichiarazioni dei protagonisti, COMPLIMENTI
FromTheBeginning
Lunedì 12 Agosto 2013, 20.33.33
3
Bene,finalmente la seconda puntata! Saró l'unica,ma vorrei spezzare una lancia a favore di Civilian,che certo non ha niente a che vedere con la gloriosa produzione progressive dei GG,ma personalmente,a discapito di ogni fondamentalistica polemica, lo considero un album gradevole e malgrado la loro discutibile nuova veste vi ci ritrovo la medesima confortante credibilità di ottimi musicisti. Riporto una frase dal brano Heroes no More,bonus track tratta da Civilian appunto "Now they're just a dream of the time known ever left to fall." "Ora essi sono solamente un sogno del tempo conosciuto e mai lasciato cadere." Magici Gentle Giant! Mille grazie Fabio per averci raccontato così bene la loro favola
Leo
Lunedì 12 Agosto 2013, 19.01.02
2
Immensi
ayreon
Lunedì 12 Agosto 2013, 8.31.31
1
gran bella bio,complimenti .Ricordo che il 7 settembre a Veruno Borgomanero ) alcuni membri dei GG sotto il nome di Three friends saranno in concerto, gratis. Sempre massimo rispetto al gigante
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Gentle Giant
Clicca per ingrandire
Gentle Giant
Clicca per ingrandire
Gentle Giant
Clicca per ingrandire
On Stage
Clicca per ingrandire
Giant for a Day!
Clicca per ingrandire
La band nel 1975
Clicca per ingrandire
Live In Rome 1974
Clicca per ingrandire
Kerry Minnear nel 1975
ARTICOLI
04/09/2017
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 41 - David Bowie, Parte terza
12/06/2017
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 40 - David Bowie, parte seconda
07/03/2017
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 39 - David Bowie, parte prima
12/07/2016
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 38 - Atomic Rooster
14/06/2016
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 37 - High Tide
19/02/2015
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 36 - Scorpions, parte seconda
10/02/2015
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 35 - Scorpions, parte prima
11/11/2014
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 34 - Black Widow
16/08/2014
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 33 - Dick Wagner
28/04/2014
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 32 - Lou Reed, prima parte
20/10/2013
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 31 - Il Rovescio della Medaglia
02/10/2013
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 30 - Queen, terza parte
27/09/2013
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 29 - Queen, seconda parte
23/09/2013
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 28 - Queen, prima parte
12/08/2013
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 27 - Gentle Giant, seconda parte
24/07/2013
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 26 - Gentle Giant, prima parte
21/06/2013
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 25 - Van Der Graaf Generator, seconda parte
06/06/2013
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 24 - Van Der Graaf Generator, prima parte
13/03/2013
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 23 - Thin Lizzy
30/07/2012
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 22 - Rory Gallagher
28/06/2012
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 21 - Tommy Bolin
19/09/2011
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 20 - Pink Floyd, seconda parte
17/09/2011
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 19 - Pink Floyd, prima parte
23/08/2011
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 18 - Ramones, seconda parte
01/08/2011
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 17 - Ramones, prima parte
12/06/2011
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 16 - Yes, seconda parte
23/05/2011
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 15 - Yes, prima parte
05/04/2011
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 14 - Genesis, seconda parte
28/03/2011
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 13 - Genesis, prima parte
14/02/2011
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 12 - Deep Purple, seconda parte
04/02/2011
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 11 - Deep Purple, prima parte
21/01/2011
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 10 - Syd Barrett
15/11/2010
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 9 - Jethro Tull, seconda parte
02/11/2010
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 8 - Jethro Tull, prima parte
15/10/2010
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 7 - Frank Zappa, seconda parte
06/10/2010
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 6 - Frank Zappa, prima parte
28/05/2010
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 5 - Black Sabbath, seconda parte
22/05/2010
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 4 - Black Sabbath, prima parte
18/04/2010
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 3 - Led Zeppelin, seconda parte
26/03/2010
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 2 - Led Zeppelin, prima parte
16/02/2010
Articolo
LEGENDS OF ROCK
# 1 - Jimi Hendrix
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]