Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Long Distance Calling
How Do We Want to Live?
Demo

Mordred
Volition
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/09/20
OSSUARY ANEX
Obscurantism Apogee

23/09/20
MYSTHICON
Silva-Oculis-Corvi

25/09/20
WHITE DOG
White Dog

25/09/20
LONEWOLF
Division Hades

25/09/20
VOUS AUTRES
Sel de Pierre

25/09/20
KATAKLYSM
Unconquered

25/09/20
MORTA SKULD
Suffer for Nothing

25/09/20
BLOODRED
The Raven/s Shadow

25/09/20
SAPIENCY
For Those Who Never Rest

25/09/20
ANNA VON HAUSSWOLFF
All Thoughts Fly

CONCERTI

23/09/20
STEVEN WILSON (ANNULLATO)
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

26/09/20
STAY STEEL FEST
SKULLS CLUB - SERRAVALLE (SAN MARINO)

27/09/20
VISIONS OF ATLANTIS + YE BANISHED PRIVATEERS + AD INFINITUM
LEGEND CLUB - MILANO

29/09/20
WITHIN TEMPTATION + EVANESCENCE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

03/10/20
PAGAN FEST
LAGHI MARGONARA - GONZAGA (MN)

03/10/20
SKELETOON
LEGEND CLUB - MILANO

08/10/20
HOUR OF PENANCE + GUEST TBA
TRAFFIC CLUB - ROMA

08/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
TEATRO CELEBRAZIONI - BOLOGNA

09/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

09/10/20
ESOTERIC + NAGA + (ECHO) (ANNULLATO)
TRAFFIC CLUB - ROMA

CHIMAIRA - Parla la band
20/12/2005 (2914 letture)
I Chimaira sono finiti. Questo è quello che la critica ha detto dopo l’uscita del vostro album omonimo,il successore di quello che è considerato il vostro capolavoro, “The Impossiblity of Reason”. Bene, sembra che stavolta la critica si sia davvero sbagliata, perché il vostro tour è più forte e potente che mai. Raccontami cosa succede nella band e come va la vita on the road.

Beh, prima di tutto è stato un po’ uno shock non ricevere responsi positivi qui, perché penso che da ogni altra parte ne abbiamo ricevuti tanti, ad esempio in America. Ma comunque, la vita in tour in questo momento è fare un sacco di shows e divertirsi, e non stare più nella pelle per scrivere il nuovo album! Il nostro prossimo disco sarà leggermente diverso da “Chimaira”, proprio come “Chimaira” lo è da “The Impossibility of Reason”. Non volevamo scrivere due volte lo stesso disco,e forse è quello che la critica vuole sentire,vuole sentire un “TIOR” migliorato, invece di un album diverso. “And Justice for All…” non suona per niente come “Master of Puppets”, ed è lo stesso per “Ride the Lightning” e “Kill ‘em All”, non sono mai uguali fra loro,e poi la gente dice che i Metallica sono cambiati con il Black Album… Beh, certi elemeti mancano,ma ogni disco era così differente e come possono dire “Oh, sono cambiati!”? Cambiavano con ogni album e per i critici che vogliono sentire “The Impossibility of Reason parte 2”…Beh, si innervosiranno, perché non è ciò che stiamo cercando di fare. Stiamo cercando di fare un disco diverso, ovviamente con canzoni più pesanti, non solo pop-metal orecchiabile, come forse la gente si aspettava. Volevamo creare un disco più dark, più brutale ed è quello che abbiamo fatto e penso che abbiamo fatto un buon lavoro. A noi il disco piace, ma per il prossimo…Abbiamo un sacco di idee diverse.

“TIOR” era metalcore al 100% ( e non c’è da sorprendersi che abbia dato vita alla New Wave of American Heavy Metal),mentre “Chimaira” è chiaramente influenzato dal death metal (sia americano che europeo). Questi cambiamenti sono stati un’evoluzione naturale o vi siete voluti “sbarazzare” di quel sound che vi ha classificato come “metalcore”?


No, non l’abbiamo fatto intenzionalmente, ma abbiamo scelto intenzionalmente di prendere una strada più dark, più brutale, con canzoni più lunghe… Non stavamo cercando di allontanarci da un genere in particolare, ma siamo contenti del fatto che il nuovo album non ha lo stesso sound di altre band. Non so se l’abbiamo fatto di proposito o se ci siamo arrivati naturalmente, ma ci sono assolutamente cose dalle quali ci siamo tenuti a distanza… Perciò sì, credo che l’abbiamo fatto apposta, non fare quello che altri gruppi stanno facendo. Non vogliamo essere solo un altro di quei gruppi, perché ciò che ottieni è di essere ammassato in una grande categoria. Non che il metalcore faccia schifo, mi piace il metalcore, ma… Le mode vanno e vengono, questa è un po’ la nostra filosofia, perciò finché non veniamo ammucchiati nel gruppo, insomma… Siamo ancora un gruppo metal, e naturalmente veniamo etichettati, ma se ti intendi di metal non puoi classificare un gruppo e dire che sono come i Chimaira… ma io sono uno della band, quindi!

Com’è essere in tour con un grande gruppo quali i Dark Tranquillity?


È fantastico, abbiamo fatto un sacco di buoni concerti con moltissime persone, ed è bello perché loro attirano gente diversa da quella che attiriamo noi. Loro portano i loro fan e noi portiamo i nostri, che è l’intento principale di questo tour. È un modo per guadagnare nuovi fan, non vuoi mai suonare con gruppi che hanno lo stesso sound, perché attirano sempre lo stesso gruppo di persone. Quindi è fantastico perché loro hanno il loro sound e noi abbiamo il nostro… e gli Hatesphere sono grandi… Perciò è bello ,è divertente, tutti vanno d’accordo, tutti sono simpatici e concentrati sul tour, il che è fantastico, perché a volte non succede… Quindi ci si diverte.

E qual è stato il vostro miglior tour in assoluto?


Direi il mio primo tour con i Chimaira, il Roadrage con Machine Head e Trivium. Quello è stato divertente! Grandi show,e un gran divertimento… Forse il mio primo tour con il gruppo perché ero davvero su di giri, ma per quanto riguarda le band è stato un tour che ha riscosso un grande successo e tutti erano molto tranquilli...

Hai citato i Trivium. Il cantante ha solo diciannove anni,perciò cosa ne pensi di queste nuove band che sono sempre più giovani e si inseriscono nella scena metalcore?


Beh,in tutta onestà non credo che i Trivium si possano inserire nella scena metalcore, perché in realtà credo che abbiano dei pezzi davvero buoni… Senza contare quanti anni hanno, penso solo che stiano andando bene ,e il ragazzo ha veramente una grande voce. Un sacco di gruppi provano a cantare e stronzate del genere e fanno schifo. Almeno lui è bravo! Non so quanto siano famosi qui, ma in America lo sono abbastanza e credo che sia una di quelle giovani band che durerà, a differenza di altre (non voglio fare nomi), che suonano i loro strumenti e corrono su e giù per il palco… e fanno schifo! Comunque i Trivium sono tutti bravi musicisti e per quanto ne so sono davvero molto concentrati su ciò che fanno. Per tornare al discorso iniziale, band molto giovani, non credo sia un grosso problema, il fatto che seguano le mode non mi disturba. Non vorrei far parte di un trend e sono contento di non farne parte; per quei gruppi che lo sono… divertitevi finché dura.

Per il singolo “Nothing Remains” è stato girato un video,di chi è stata l’idea?


Credo che l’idea sia stata di Mark [Hunter,cantante,ndt]. La cosa buffa a proposito del video è che un ragazzino è riuscito a infiltrarsi nel computer del regista e ha postato il video su un forum, ancora prima che lo vedessimo! E un po’ di persone hanno mandato delle e-mail a Mark e Chris [Spicuzza,sampler,ndt] ed erano tipo “ragazzi, il vostro video è fantastico!”,e noi “di cosa state parlando, non l’abbiamo nemmeno visto!”. Così era su un forum… Naturalmente l’abbiamo recuperato, perché dovevamo assicurarci che fosse a posto…E poi Mtv ha aggiunto il sangue e i coltelli e supide stronzate del genere… Ma è un buon video ed è stato divertente.

La città da cui venite, Cleveland (Ohio), non è certo conosciuta per essere una città particolarmente rock… Secondo te provenire da una città piccola e magari desolata possa influire sulla musica che fate? Pensa solo agli Slipknot…


Credo di sì, perché tanta buona musica viene dalla Svezia e loro sono praticamente al buio tutto il tempo! Sì, penso che influisca… Cleveland non è male, non è come la Svezia, ma non saprei… Io sono cresciuto in Texas, perciò non è la domanda più adatta a me… Ma Cleveland non mi piace, quindi credo sia per questo che sono tutti incazzati! [ride,ndt]

I vostri fans vi sono molto “devoti” perché con le vostre canzoni esprimete ciò che loro provano ogni giorno, rabbia, tristezza, frustrazioni… Quanto sono importanti i fan per voi?


Oh, sono importantissimi. Loro sono la ragione per cui possiamo venire e suonare in posti come questo. Credo che ogni gruppo la pensi allo stesso modo riguardo i suoi fan, sono la ragione per cui possiamo fare questo. Amiamo i nostri fan e questo è quello che differenzia i nostri da quelli di una emo-screamocore band… Sono solo un mucchio di ragazzine che saranno lì per sei o otto mese, finché un nuovo gruppo non spunta fuori… I nostri fan sono diversi, i nostri fan ci saranno ancora fra tre anni, quando torneremo… Sono più come i fan degli Slayer (non che con questo ci stiamo paragonando agli Slayer!) ma sono molto devoti e noi li consideriamo molto di più di un certo tipo di fan… Cercano sempre di venire ai nostri concerti quando possono e ci sostengono.

So che rispondere a tutte queste domande dev’ essere noioso,perciò dì quello che vuoi ai vostri fan italiani.


Ok, beh…Venite ai nostri concerti,e divertitevi… e comprate i nostri cd! Divertitevi e non ascoltate quel metal da femminuccie!



Seifer
Martedì 3 Gennaio 2006, 18.23.20
1
Olà Ele! Bella intervista complimentz! Beata te che ti fai tutte ste interviste... Hai capito chi sono? No eh? Un indizio: Eithel Fuin.
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Chimaira
RECENSIONI
60
84
85
ARTICOLI
20/12/2005
Intervista
CHIMAIRA
Parla la band
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]