Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La cover di Rino Gissi
Clicca per ingrandire
Lemmy Kilmister
Clicca per ingrandire
Lemmy Kilmister
Clicca per ingrandire
Lemmy in azione
Clicca per ingrandire
Lemmy da ragazzo
Clicca per ingrandire
Motorhead oggi
Clicca per ingrandire
Il logo della band
Clicca per ingrandire
Snaggletooth
Clicca per ingrandire
Il saluto di Lemmy
Clicca per ingrandire
La line up classica
Clicca per ingrandire
L'artwork di 'Aftershock'
Clicca per ingrandire
Overkill
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

27/02/17
ELECTRIC AGE
Sleep of the Silent King

01/03/17
KATHAROS
Exuvian Heraldry

01/03/17
MADNESS OF SORROW
N.W.O. - The Beginning

01/03/17
CRYPTIC BROOD
Brain Eater

03/03/17
THRASH BOMBZ
Master of the Dead

03/03/17
NORTHERN BLUES
Splitmind

03/03/17
SKELETOON
Ticking Clock

03/03/17
WOLFHEART
Tyhjyys

03/03/17
ANCARA
Garden of Chains

03/03/17
SAURON
The Baltic Fog (vinile)

CONCERTI

26/02/17
DEAD CONGREGATION + THE GREAT OLD ONES + INTO DARKNESS (D) + GUEST
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

03/03/17
HOUR OF PENANCE
TRAFFIC CLUB - ROMA

03/03/17
SYMPHONIC METAL NIGHT
CIRCUS - SCANDICCI (FI)

04/03/17
DEATHLESS LEGACY + guest TBA
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

04/03/17
SCUORN + SELVANS + PARODOS
FONDI DI BAIA - BACOLI (NA)

04/03/17
AMASSADO + KEEP THE PROMISE + STONEDRIFT
EKIDNA - CARPI (MO)

04/03/17
ARCANA OPERA
HELLS ANGELS MC - VICENZA

04/03/17
RIUL DOAMNEI + APOCRYPHAL
SOTTOSOPRA PUB - TREGNANO (VR)

09/03/17
ASKING ALEXANDRIA + THE WORD ALIVE + SILENT SCREAMS
ALCATRAZ - MILANO

09/03/17
ROTTING CHRIST + guests
DEMODE CLUB - BARI

THE METALLIZED OBSERVER - # 11 - L'occhio della webzine
29/11/2013 (3098 letture)
IL VECCHIO LEONE NON SI ARRENDE: LEMMY HA ANCORA QUALCOSA DA DIRE
Una volta, moltissimi anni fa, Lemmy Kilmister dichiarò: "I Motorhead continueranno a esistere finché io resterò in vita! E' la mia band, l'ho inventata io e nessuno, dico nessuno, potrà fermare questa macchina senza uccidermi"! In sostanza, è il codice etico che ha sempre tenuto in piedi la sua formazione, portando lo stesso Lemmy a sputare sangue sul palco ancora oggi, alla soglia dei settant'anni. Un rocker tutto d'un pezzo, un uomo forte che inizia ad accusare gli acciacchi e a cui tutti noi dobbiamo almeno un pizzico di riconoscenza. A suo modo un filosofo dei giorni nostri, Lemmy, con le sue dichiarazioni a effetto e le rasoiate sarcastiche con le quali ha reso centinaia, migliaia di interviste molto più interessanti di quello che sarebbero state: zero compromessi, zero peli sulla lingua, we are Motorhead and we're gonna kick your ass. I nostri beniamini ci sembrano quasi immortali, nelle loro pose staturie e nelle loro espressioni da duri, ma il tempo passa anche per gli eroi e porta sempre il suo conto da pagare: dopo il tour interrotto in estate, come risaputo, nuovi problemi fisici hanno bloccato il vecchio Lupo di Mare, facendo preoccupare tutti i suoi aficionados. 'Non vi preoccupate, non è che ora mi metterò a predicare il veganesimo e l'uso delle bibite analcoliche' -spiegava il bassista alla fine di ottobre- 'Ma è giusto dire che personalmente sto riconfigurando alcuni aspetti della mia vita per essere certo di tornare in pista più in forma e forte di sempre. Mi secca tremendamente dire che non sono ancora pronto alla vita on the road, ma avreste provato anche voi molto disappunto nel non vedermi in piena forma. La vostra pazienza e comprensione sono apprezzate e sappiate che sto diventando più forte ogni giorno, quindi tenetevi pronti per la prossima primavera'! C'è da credergli: Lemmy è uno dei pochissimi veterani a non aver mai ostentato la sua fama, a non aver mai svenduto il proprio sound, ad andare sul palco ancora per amore del rock'n'roll, infischiandone bellamente del denaro. Parole sue, ancora riferite ad un'intervista di tanti anni fa: 'Troppi soldi sono come troppo fottuto sesso: dopo un pò stufano'. Atteggiamenti da rockstar non ne ha mai avuti e questo è qualcosa di eccezionale che gli varrà la stima incondizionata dei puristi da qui all'eternità: nessuno, meglio di lui, incarna l'essenza del rocker genuino, verace ed incorruttibile. 'Sto pagando i bei tempi passati, credo' -ha dichiarato Lemmy al New York Times-'E' un mix di tutto quello che ho fatto, e ho fatto parecchio. Ho già smesso di fumare. Bevo vino, tutto qui'. Con la solita strafottenza di sempre, quasi come se di anni ne avesse cinquanta e non sessantotto, il rocker britannico se ne infischia di tutto e tutti e tira dritto per la sua strada, con un mucchio di sogni ancora da realizzare: 'No, non ho ancora finito con la musica. Quando mi sentirò meglio voglio andare ancora in tour e se non potrò farlo in pieno vorrei fare un altro disco con gli Head Cat e, ovviamente, vorrei fare altri dischi con i Motorhead. Ma la prossima cosa in programma è il mio album solista che è quasi pronto. Ho ancora voglia di fare un pezzo con Skin -voce degli Skunk Anansie- prima che sia pronto. Ci sono due tracce con i Reverend Horton Heat, due con i The Damned, una con Dave Grohl ed una con Joan Jett. Pensiamo di intitolarlo False Teeth For The Deaf. È solo grandioso rock'n' roll, è il solo modo per descriverlo; alcune parti sono blues, altre no. Non è Motorhead, ma ovviamente ci sono delle parti in comune'. Come si fa a non amare uno così? Un monumento vivente che potrebbe vivere sugli allori e sulle medaglie conquistate -no, le sue amate reliquie belliche stavolta non c'entrano- ma che invece è ancora assetato di vita, voglioso di mettersi in gioco, determinato ad assaporare ogni istante che gli viene concesso creando qualcosa con le sue mani, il suo cuore. Alla faccia di chi cerca di tirargli i piedi, il Signor Kilmister sembra ancora avere una voglia pazza di suonare e comporre e lo stesso Aftershock pare quasi un sberleffo nei confronti del fato, visti titoli come Heartbreaker, Coupe De Grace o End Of Time (come già sottolineato in sede di recensione). Phil Campbell, chitarrista della band britannica, ha di recente fatto un punto della situazione a proposito del cantante e bassista di origini gallesi: 'Gli hanno impiantato un pacemaker a inizio anno, perché il battito del suo cuore era irregolare. Poi ha iniziato a soffrire per via del diabete. Adesso però sta bene e ha cambiato un numero sufficiente di aspetti della sua vita per combattere il diabete. Semplicemente non si sentiva ancora pronto per il tour. Abbiamo quindi rimandato le date per permettergli di tornare in forma. Nessuno di noi sta ringiovanendo, quindi le condizioni di Lemmy non ci hanno sorpreso più di tanto'. L'attesa e la fedeltà con cui i fans attendono che il vecchio leone riprenda a ruggire è quasi religiosa, spasmodica: nessuno, davvero nessuno riesce ad immaginarsi il vecchio Lemmy in pensione. La sua vita è sul palco, davanti al suo pubblico, con la fronte al cielo e il microfono calato verso il basso, ancora, ancora e ancora pronto a calare il suo Asso di Picche. PER APPROFONDIRE: Disco solista in arrivo per Lemmy, Riprogrammato il tour europeo, Lemmy sul tour posticipato.

VECCHI THRASHER A LAVORO: OVERKILL, TESTAMENT, SLAYER, KREATOR
Il 2014 si preannuncia un'annata particolarmente ricca e intensa per gli appassionati di thrash tradizionale, dato che molte band storiche sono al lavoro su del nuovo materiale. I più vicini al traguardo sembrano essere gli Overkill, da sempre molto prolifici, come dichiarato dal singer Bobby Ellsworth: 'Dovremmo consegnare il nuovo album all'etichetta entro Natale. Quello che mi ha aiutato per la scrittura dei nostri ultimi lavori è stata una ventata di energia, merito di Ron Lipnicki (batterista del gruppo ndR) e della seconda giovinezza che sta vivendo il thrash metal. Adesso abbiamo tutte le canzoni scritte, dobbiamo solo fare qualche aggiustamento. Penso inoltre che stare in tour mentre completiamo le canzoni ci faccia bene. Impiegherò due settimane dopo la fine del tour a registrare le mie parti. Per quanto riguarda i testi la cosa più difficile è il non ripetermi. Penso che questo sia assolutamente impossibile quando suoni in una thrash band. Per quanto concerne il versante musicale posso dire che questo nuovo album suona più heavy metal. Il precedente lavoro era un album più che thrash metal, aveva una sorta di due dimensioni. Questo qui invece ha più atmosfere al proprio interno, quindi diciamo una sorta di tri-dimensionalità. Uscirà ad ogni modo a marzo sempre per la Nuclear Blast'. Per il leggendario combo americano si tratterà del diciassettesimo studio-album dai tempi del debut (1985) ad oggi. Anche i californiani Testament stanno già preparando il successore di The Dark Roots of Earth, ma nelle parole del chitarrista e compositore Eric Peterson filtra qualche sorpresa che potrebbe atterrire i fans più oltranzisti: 'Ho iniziato a scrivere il materiale per il nuovo album dei Testament ed è influenzato da quello che ascoltavo da ragazzo, tipo diversi live come ‘Unleashed In The East‘ dei Judas Priest, ‘If You Want Blood You've Got It‘ degli AC/DC, e ‘Tokyo Tapes‘ degli Scorpions. E' rock ‘n' roll ma unito all'oscurità che ci contraddistingue. Ci sono un sacco di riff che mi piacerebbe prendere in prestito e adattarli ai Testament, come i Metallica fecero con ‘Am I Evil?‘ dei Diamond Head'. Che sia alle porte un ammorbidimento del suono per gli intransigenti killers di San Francisco? L'attesa è destinata a crescere, come del resto per capire le mosse degli Slayer. Mentre Kerry King ha destinato parole al veleno su Dave Lombardo ('Quando Dave era nella band l'ultima volta, pensavo che avremmo suonato assieme finché uno dei due non fosse caduto dal palco, morto. Le cose cambiano. Ha ricevuto qualche cattivo consiglio e ha seguito qualche cattivo consiglio. Ci diede un ultimatum dieci giorni prima di andare in tour in Australia e io mi dissi: ‘questo è troppo'. Ancora mi dispiace. Ancora mi dispiace per lui perché si è tirato la zappa sui piedi. Credeva di avere il coltello dalla parte del manico ma con me non funziona così… prima di tornare a casa, sapevo esattamente cosa fare per l'Australia'), la band sembra prepararsi ad un tour con una scaletta incentrata su soli classici. Tom Araya, intanto, ha dichiarato che non ci saranno mai più apparizioni della sua formazione al Big Four, a causa dei comportamenti discutibili di uno dei gruppi partecipanti: 'E' per via del carattere di una band in particolare. Abbiamo avuto un problema durante lo show di New York che ci ha fatto davvero infastidire, ma oramai è acqua passata. In tutta onestà, credo che però quello sia stato l'ultimo show dei Big Four e che non si ripeteranno altri concerti. Magari mi sbaglio, quei live in sostanza si sono svolti grazie ai Metallica. Se loro ci chiedessero di fare un altro paio di date sarebbe grandioso'. Probabilmente Araya allude ai Megadeth, i quali rischiarono di annullare le proprie esibizioni a causa dei problemi al collo di Dave Mustaine. Non uscirà invece nel 2014 il nuovo disco dei tedeschi kreator, il cui leader Mille Petrozza difende la sua necessità di recuperare l'ispirazione e non cede ai ritmi dell'Industria: 'Mi serve ispirazione. Conosco band che rispetto ma che pubblicano un album all'anno. A) non sono così produttivo e B) se pubblicassi un album all'anno, ci sarebbero due pezzi buoni a disco. No, così non va bene. Come persone e come musicisti, abbiamo bisogno di tempo per essere nuovamente ispirati'. PER APPROFONDIRE: Overkill, Ellsworth parla del nuovo album, Testament, nuove influenze all'orizzonte?, Kreator, niente album nel 2014, Slayer, Araya esclude la possibilità di altri show del Big Four.

VARIE ED EVENTUALI DALL'UNIVERSO HEAVY METAL: NEWS E CURIOSITA'
Uno sfortunato incidente, le cui cause sono ancora da appurare, ha distrutto gli Hammer Studio di proprietà dei Gamma Ray, colpiti da un incendio. Il leader Kai Hansen ha commentato l'accaduto senza farsi prendere dallo sconforto: 'Ciao a tutti. Grazie per il vostro interesse, noi stiamo bene e siamo già in Sud America. Lo studio probabilmente è andato e ne sapremo di più appena i pompieri avranno la situazione sotto controllo. Ironia della sorte: siamo sulla riva di un lago e il prossimo live dei Deep Purple è appena stato mixato qui. Ricordate 'Smoke On The Water'...?'. Per la ricostruzione degli studios è stata aperta una pagina Facebook dove è possibile effettuare donazioni volontarie. Continua, nel frattempo, la telenovela Sepultura, col solito botta e risposta tra il rosicone Max Cavalera e i membri attuali della band. Dopo che il cantante Derrick Green ha dichiarato che 'nessuno vuole una reunion con i Cavalera' (lui è l'ultimo che potrebbe dire il contrario, del resto), lo stesso Max è tornato per l'ennesima volta sull'argomento: 'Chiunque conosca come stanno le cose, sa che quella band è tenuta in ostaggio da Andreas Kisser, da gente che non era nemmeno nella band all'inizio. Non c'erano all'inizio. I Sepultura vennero fondati da me e mio fratello Igor e c'era gente completamente differente. Paulo e Derrick non sono membri originali. Per come la vedo io, hanno preso la band in ostaggio e ne stanno solo utilizzando il nome per farsi promozione, ma stanno affossando quel nome. Diventano sempre meno popolari e non sento nulla di buono circa i loro album. Non mi interessa quello che fanno, per quanto mi riguarda amo sempre i classici Sepultura. Abbiamo fatto dei dischi fantastici, ma nel passato'. A proposito di brasiliani: gli Angra hanno ufficializzato che sarà il nostro Fabio Lione a cantare anche sul prossimo studio-album, dopo aver svolto tale ruolo anche in sede live. Laura ad honorem in arte, infine, per l'iconico Tony Iommi, chitarrista dei Black Sabbath premiato dalla Coventry University per la sua innegabile influenza sulla musica dura. Iommi si è dichiarato onorato del riconoscimento: 'E' un grande onore per me ricevere la laurea alla fine di un anno per me così ricco di sfide e successi. Voglio ringraziare tutti alla Coventry University per avermi nominato e non vedo l'ora di incontrarli alla cerimonia'. La cerimonia si è poi tenuta il 19 novembre, una decina di giorni dopo l'annuncio di una nuova data italiana, il 18 giugno all'Unipol Arena di Bologna (tocchiamo ferro). L'ex drummer Bill Ward ha intanto espresso tutta la sua amarezza per l'esclusione dalla tanto attesa reunion: 'L'unica cosa che ho ascoltato di '13' è una quarantina di secondi del primo pezzo, poi ho spento. Non ho ascoltato nulla e ad essere onesto, non mi interessa nemmeno. Mi fa troppo male. Se vorrò rodermi il fegato, allora lo ascolterò. Auguro loro tutto il bene del mondo, sia chiaro, ma non riesco a sentire quel disco'. PER APPROFONDIRE: Gamma Ray, incendiati gli studi, indetta una raccolta fondi.



Matteo
Giovedì 5 Dicembre 2013, 15.23.00
7
no dai i Testament in versione rock'n'roll noooo,ho ancora in mente ritual.. brrr
jek
Sabato 30 Novembre 2013, 20.31.27
6
Non si può che onorare quelli che sono due giganti del Rock'n'roll, Lemmy e Iommi. Dispiace molto anche a me per Bill ma se non reggeva un tour come hanno detto che si poteva fare.
ZAGOR
Sabato 30 Novembre 2013, 14.23.02
5
lemmy e' l'essenza hard-metal ,non credo ci sia chi incarni meglio di lui la nostra musica!il la rockstar che un po' tutti avremmo voluto essere!
herr julius
Sabato 30 Novembre 2013, 12.11.22
4
complimenti per l'articolo, molto interessante. Un applauso sempre a sua maestà Lemmy, che dimostra come si può tranquillamente invecchiare, e bene, rimanendo fedeli a se stessi.
the Thrasher
Sabato 30 Novembre 2013, 12.03.55
3
@evilneverdies: grazie dei complimenti! @joe91: segnalazione interessante, non ne ero a conoscenza!
evilneverdies
Sabato 30 Novembre 2013, 11.16.31
2
complimenti a "the thrasher" per l'articolo! sono d'accordo con lui quando definisce lemmy filosofo vivente che incarna lo spirito rock!!!
Joe91
Sabato 30 Novembre 2013, 8.54.58
1
"False Teeth For The Deaf" era il titolo provvisorio del live del 99 dei Motorhead "Everything Louder...."
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Bobby Ellsworth
Clicca per ingrandire
Eric Peterson
Clicca per ingrandire
Testament
Clicca per ingrandire
Mille Petrozza
Clicca per ingrandire
Kreator
Clicca per ingrandire
Slayer
Clicca per ingrandire
Gamma Ray
Clicca per ingrandire
Gli studios dei Gamma Ray dopo l'incendio
Clicca per ingrandire
Fabio Lione con gli Angra
Clicca per ingrandire
Max Cavalera
Clicca per ingrandire
Bill Ward
ARTICOLI
30/12/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 22 - L'occhio della webzine
30/10/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 21 - L'occhio della webzine
01/09/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 20 - L'occhio della webzine
30/07/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
#19 - L'occhio della webzine
02/06/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 18 - L'occhio della webzine
28/04/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 17 - L'occhio della webzine
30/03/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 16 - L’occhio della webzine
27/02/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 15 - L'occhio della webzine
30/01/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 14 - L'occhio della webzine
02/01/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 13 - L'occhio della webzine, Speciale 2013
29/12/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 12 - L'occhio della webzine
29/11/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 11 - L'occhio della webzine
29/10/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 10 - L'occhio della webzine
28/09/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 9 - L'occhio della webzine
30/08/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 8 - L'occhio della webzine
29/07/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 7 - L'occhio della webzine
28/06/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 6 - L'occhio della webzine
30/05/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 5 - L'occhio della webzine
29/04/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 4 - L'occhio della webzine
30/03/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 3 - L'occhio della webzine
27/02/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 2 - L'occhio della webzine
29/01/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 1 - L'occhio della webzine
29/12/2012
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 0 - L'occhio della webzine
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]