Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La cover di Rino Gissi
Clicca per ingrandire
AC/DC
Clicca per ingrandire
AC/DC
Clicca per ingrandire
AC/DC
Clicca per ingrandire
Malcolm Young
Clicca per ingrandire
Malcolm Young
Clicca per ingrandire
Geoff Tate
Clicca per ingrandire
Dave Mustaine con i suoi giovani fans
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

25/05/17
SCREAM 3 DAYS
Kolera 666

26/05/17
DREAM EVIL
SIX

26/05/17
FIGURE OF SIX
Welcome to the Freak Show

26/05/17
BRUTALITY
Sea of Ignorance

26/05/17
SUNKEN
Departure

26/05/17
BLACK PHANTOM
Better Beware

31/05/17
ACHERONTAS
Amarta (Formulas of Reptilian Unification II)

02/06/17
FOGALORD
Masters of War

02/06/17
PRIMAL FEAR
Angels Of Mercy - Live In Germany

02/06/17
TANKARD
One Foot in the Grave

CONCERTI

26/05/17
SAN METALLO FEST (day 1)
MACERIE - BARACCHE RIBELLI - MOLFETTA (BA)

26/05/17
PERPETUAL FIRE + APEIRON LEGACY
THE OLD JESSE - SARONNO (VA)

26/05/17
KALEDON + SETANERA + TIMESTORM
JAILBREAK LIVE CLUB - ROMA

27/05/17
HEAVENFALL + NETHER NOVA
DECIBEL CLUB - MAGENTA (MI)

27/05/17
SAN METALLO FEST (day 2)
MACERIE - BARACCHE RIBELLI - MOLFETTA (BA)

27/05/17
NECRODEATH + guests
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

31/05/17
SORDAL
COHEN - VERONA

01/06/17
TOXICROSE + JUNKIE DILDOZ
CIRCOLO SUPERNOVA - SUORO SUL TRASIMENO (PG)

01/06/17
KYNESIS + WOWS
PROGETTO MAYHEM - TORINO

02/06/17
TOXICROSE + JUNKIE DILDOZ
BLUE ROSE SALOON - BRESSO (MI)

THE METALLIZED OBSERVER - # 17 - L'occhio della webzine
28/04/2014 (2023 letture)
MALCOLM YOUNG LASCIA TEMPORANEAMENTE GLI AC/DC PER GUAI FISICI
Malcolm Young fuori temporaneamente dagli AC/DC per problemi di salute, a ridosso dall'entrata in studio per la registrazione di quello che dovrebbe essere il fatidico album d'addio delle leggende anglo-australiane: la notizia bomba ci ha tenuto incollati ai computer per metà mese di aprile, un po' gonfiata dagli immancabili spettegolezzi e un po' sostenuta da motivazioni reali e verosimili. Alla fine la situazione è molto vicina a quella che si era profilata alle prime battute, anche se con toni molto meno gravi: il chitarrista non godrebbe di una forma fisica invidiabile e dunque necessita di uno stop a tempo indeterminato. Ripercorriamo le tappe della vicenda per comprendere meglio tutto quello che è successo: il tam-tam mediatico è iniziato giusto a metà mese, con le prime indiscrezioni e le voci di corridoio a proposito di uno scioglimento della band, imputabile alle precarie condizioni di salute in cui si sarebbe trovato Malcolm. Il figlio di Dave Evans, primissimo cantante della band, dichiara su Twitter che il chitarrista sta molto male e non c'è un futuro per gli AC/DC; il blog The Orstrahyun aggiunge che il musicista sarebbe stato colpito da ictus tre settimane prima, accorgendosi in seguito di non essere più in grado di proseguire l'attività con il suo gruppo. Inizialmente la band, il management e l'etichetta -la Columbia Records- rimangono in silenzio, mentre il cantante dei Choirboys, Mark Gable, amico di Young da lungo tempo, non fa che alimentare i rumors: ’ tutto vero, Malcolm è ammalato. Da quel che ho capito, ed in parte è stato confermato dal figlio Ross Young, sembrerebbe che Malcolm non sia più in grado di esibirsi. Non è solo il fatto che non sta bene, la cosa è abbastanza seria. Oltre a non potersi esibire, probabilmente non sarà in grado di registrare un disco. Ci sono state indiscrezioni su un tacito accordo secondo cui, se uno dei membri non fosse stato più in grado di suonare, gli Ac/Dc si sarebbero sciolti. Comunque, Stevie, il figlio di Alex Young, ha già sostituito Malcolm alcuni anni fa per un tour, e nessuno si è accorto della differenza. Il primo a rompere il silenzio è Brian Johnson, in un'intervista al Telegraph: 'Ci troveremo a maggio a Vancouver. Prenderemo le chitarre, suoneremo un po’ e vedremo se qualcuno ha qualche bel pezzo o qualche bella idea. Se così sarà, registreremo. Non voglio parlare del futuro. Non escludo nulla. Uno di noi ha una malattia debilitante ma non voglio parlarne. E’ un tipo molto orgoglioso e riservato, un ragazzo fantastico. Siamo amici da 35 anni. Il tour dei 40 anni sarebbe un ottimo modo per salutarci. Vorremmo tanto farlo ma al momento è ancora tutto in sospeso'. A far definitivamente luce sulla faccenda arriva infine il comunicato ufficiale della band: 'Dopo 40 anni di vita dedicati agli AC/DC, il chitarrista e membro fondatore Malcolm Young si prende una pausa dalla band per motivi di salute. Malcolm ringrazia le legioni di irriducibili fan del gruppo in tutto il mondo per il loro amore senza fine e sostegno. Alla luce di questa notizia, gli AC/DC chiedono che la privacy di Malcolm e della sua famiglia sia rispettata durante questo periodo. La band continuerà a fare musica.'. Dunque, ricapitolando, pausa per Malcolm Young e inizio dei lavori per il nuovo disco confermata a inizio maggio: resta da capire chi si occuperà di scrivere e/o incidere le parti di Malcolm, così come quanto lunga sarà effettivamente la pausa. Qualcuno mormora che si tratta di uno stop vero e proprio, e in tal senso non si capisce perché le grandi band facciano tanta fatica ad ammettere i problemi di salute dei propri membri, quasi fosse qualcosa di cui vergognarsi. L'anagrafe parla chiaro: i nostri beniamini hanno tutti un'età considerevole ed è più che comprensibile che prima o poi debbano pagare dazio al tempo. Ci auguriamo tutti che Malcolm Young possa tornare al più presto sul palco con i suoi inseparabili compagni, ma al tempo stesso gradiremmo ricevere notizie veritiere e tempestive su quello che accade, prima che rumors e gossip innalzino una stucchevole barriera di sciacallaggio attorno alle vicende di persone che tutti stimiamo e ammiriamo. PER APPROFONDIRE: Ac/Dc, pausa per Malcolm Young.

VARIE ED EVENTUALI DALL'UNIVERSO HEAVY METAL: NEWS E CURIOSITA'
Sembra essere stato trovato un accordo tra Geoff Tate ed i Queensryche per la lunga e tediosa querelle relativa al nome della band; il chitarrista della band 'madre', Michael Wilton, aveva anticipato tutto dichiarando quanto segue: 'Avete un aggiornamento su quando è prevista una risoluzione relativa alle due band omonime? È in arrivo. Quello che posso dire è che entrambe le parti hanno raggiunto un accordo amichevole ed è ora solo una questione di tempo. Ci sarà un comunicato stampa ufficiale, ma per ora, dovrete aspettare'. In seguito, il fatidico comunicato ha annunciato che il nome della storica prog-metal band americana potrà essere utilizzato soltanto da lui e dagli altri membri fondatori Eddie Jackson e Scott Rockenfield, unitamente ai nuovi Todd La Torre e Parker Lundgren. A Tate, invece, rimane la possibilità di suonare dal vivo e per intero i due concept-album Operation: MIndcrime. Intanto il batterista dei Saxon, Nigel Glockler, ha parlato della stesura di un nuovo lavoro per la band inglese: 'Siamo appena partiti con la stagione dei festival e abbiamo da poco annunciato il nostro tour europeo per l’autunno. Siamo anche scrivendo, tutti stanno mettendo le loro idee per il prossimo album. Abbiamo dato il via a questo perché la cosa con i Motorhead è stata cancellata, quindi abbiamo pensato che piuttosto di sprecare tempo, sarebbe stato meglio cogliere l’occasione e iniziare a scrivere'. Continua invece a lamentarsi per mezzo stampa Bill Ward, drummer storico dei Black Sabbath escluso dalla reunion: 'Mi manca moltissimo suonare con Geezer, terribilmente. Mi manca da morire. Mi manca suonare con Tony. Ci penso ogni singolo giorno. E ovviamente mi manca Ozzy. Con Ozzy ho perso un amico, per quanto mi riguarda. Gli volevo un bene dell’anima e tuttora gliene voglio ma ora devo rivedere un po’ questo mio volergli bene e la fiducia che ho in lui. Ha detto delle cose poco carine sui media. Come tutti noi, quando qualcuno ci fa male, la nostra considerazione e il bene che vogliamo a quella persona non è più quella di prima. E’ una grande perdita per me'. Forse Osbourne ha utilizzato parole poco delicate con Ward, ma il vecchio Bill dovrebbe forse farsene una ragione: se fisicamente non è più in grado di mantenere certi standard -e questo è quanto i restanti membri dei Black Sabbath affermano sin dalla reunion del 1998, se non addirittura dagli anni precedenti- non può certo pretendere di essere ancora della partita. Se Ward si sente escluso dalla band della sua vita, John Schaffer non ha certo problemi simili: il mastermind degli Iced Earth, infatti, oltre ai Demons & Wizards (band in cui compone assieme al cantante dei Blind Guardian, Hansi Kursh), il chitarrista sembra intenzionato ad avviare un nuovo progetto, questa volta insieme a Michael Poulsen dei Volbeat: 'Abbiamo pianificato la cosa: dal nome, al logo, alla direzione musicale. Ora non posso rivelare il nome ma abbiamo un concept, alcuni riff e alcune idee. Ad ogni modo potrebbero volerci un paio d’anni prima delle registrazioni'. Il musicista ha spiegato che lui e Poulsen si divideranno le parti vocali; la curiosità è tanta, vista la grande differenza stilistica tra il power-thrash devastante degli Iced Earth ed il granitico metal/rockabilly dei Volbeat, ma i due hanno già collaborato su Highwayman -cover di Jimmy Webb comparsa come bonus sull'ultimo lavoro degli Iced Earth- e la sinergia sembra buona. Buona è anche la forma fisica dell'intramontabile Lemmy, a quanto pare: dopo le tribolazioni dei mesi scorsi, infatti, il Signor Kilmister sembra essere in ripresa. Ecco quanto dichiarato dal bassista e cantante dei Motorhead al programma radiofonico FUll Metal Jackie: 'Sono stato ammalato per circa un anno ma ora ne sto uscendo. Sto migliorando. Sto meglio di come stavo prima, che era terribile'. Da sottolineare, infine, la notizia forse più succosa: la firma degli Slayer con la Nuclear Blast e la presentazione di un nuovo brano, Implode, il quale dovrebbe finire sul nuovo album dei killer californiani. PER APPROFONDIRE: Queensryche, l'anticipazione di Wilton, Queensryche, raggiunto l'accordo sul nome, I progressi di Lemmy, Jon Schaffer pensa a una collaborazione con Michael Poulsen. Slayer, nuovo brano e accordo con la Nuclear Blast

LE STORIE BELLE DEL METAL: WALKER E DAVE, MODESTIA E GENEROSITA'
Che Jeff Walker, bassista e membro fondatore dei Carcass, non sia uno che le manda a dire è cosa nota; nel corso del mese, però, il leader dei deathster britannici ha voluto così ribadire, in un certo senso, la sua grande modestia: 'Quando ho scelto di suonare uno strumento ero solamente un cantante. Ho cercato di imparare a suonare la chitarra quando ero un ragazzino. Ma sapete, ogni bassista è solo un chitarrista fallito, esattamente come ogni critico musicale è un musicista fallito. Quando me ne andai da una delle mie prime band, ne trovai subito un’altra e mi chiesero “Ti interessa suonare il basso?”. Io accettai immediatamente, perché era più facile rispetto all’apprendimento della chitarra. Ora che sono un vecchio, rispetto gente come Entwistle, ma non mi ritengo nemmeno un musicista in senso stretto. Non mi classifico nemmeno come tale: non mi prendo sul serio, ho semplicemente imparato a fare bene qualcosa sulle 4 corde e al microfono, ma senza eccellere in nessuno dei due campi'. Walker è arrivato a definirsi un bassista poco esperto, anche se naturalmente nessuno di noi lo considera tale. Un altro grande esponente della musica metal che, nonostante gli eccessi e le sregolatezze degli anni giovanili, si è distinto per i suoi valori di uomo è Dave Mustaine, un individuo dalla psiche contorta, prima bizzoso ed egocentrico e poi convertito a persona gentile e altruista. Una metamorfosi che è passata attraverso il passaggio al cristianesimo e che oggi si arricchisce di un piccolo piacevole episodio, raccontato su Facebook da un altro grande asso delle sei corde, Jeff Waters degli Annihilator. Waters ha raccontato a Mustaine di un suo fan morto tragicamente in un incidente stradale, proprio mentre si stava recando ad acquistare i biglietti per un concerto dei Megadeth al quale avrebbe voluto portare i tre figlioletti; Mustaine si è dunque offerto per passare del tempo nel backstage con i bambini, facendo anche delle foto con loro e portando Waters ad affermare: 'Dave è un bravo ragazzo. Ha regalato loro un sorriso, nonostante la perdita del padre. Ha regalato loro un momento che non scorderanno mai'. il 'diario' Facebook di Jeff Waters, Jeff Walker: sono un chitarrista mancato.



Room 101
Martedì 6 Maggio 2014, 16.49.32
7
Semmai ogni chitarrista è un bassista fallito!!! XD
AL
Martedì 6 Maggio 2014, 16.01.03
6
"ogni bassista è SOLO un chitarrista fallito..." mi sembra un pò forte, caro Walker...
spiderman
Martedì 29 Aprile 2014, 21.17.21
5
Bella sintesi aggiornativa di @ The Trasher,encomiabile e' cio' che ha fatto Mustaine,cio' gli fa veramente onore,finalmente notizie belle nel metal.Troppo bella la foto di Musteine a mani giunte.@Samba,Ahahahah dai non essere cosi' pessimista sunquel progetto,in fondo sono 2 stli che si sposano alla perfezione.non credi? =D
The Thrasher
Martedì 29 Aprile 2014, 12.44.52
4
@gianmarco: naturalmente, come dimostra anche la foto! lapsus di battitura che abbiamo corretto, grazie della segnalazione!
Sambalzalzal
Martedì 29 Aprile 2014, 9.43.11
3
Bello scorcio di questi ultimi periodi The Thrasher@ e finalmente leggo dopo anni una cosa positiva su Mustaine anche se di certo non è un unicum (non l'amaro ungherese), il mondo metal per fortuna è pieno di musicisti che da sempre si impegnano nel sociale affinché le cose possano andare un pochino meglio, specialmente con i bambini. Vorrei soffermarmi soprattutto sul nuovo progetto Iced Earth/Volbeat e mi chiedo che cavolaccio ne verrà fuori... il fatto che sarà un concept non mi fa stare tanto tranquillo
un lettore
Martedì 29 Aprile 2014, 9.30.30
2
Grazie per gli aggiornamenti.
gianmarco
Martedì 29 Aprile 2014, 9.23.26
1
il batterista Rino , il bassista è Nibbs Carter
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Nigel Glockler
Clicca per ingrandire
Lemmy
Clicca per ingrandire
Jon Schaffer
Clicca per ingrandire
Michael Poulsen
Clicca per ingrandire
Slayer
Clicca per ingrandire
Jeff Walker
Clicca per ingrandire
Jeff Waters
Clicca per ingrandire
Dave Mustaine
ARTICOLI
30/12/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 22 - L'occhio della webzine
30/10/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 21 - L'occhio della webzine
01/09/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 20 - L'occhio della webzine
30/07/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
#19 - L'occhio della webzine
02/06/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 18 - L'occhio della webzine
28/04/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 17 - L'occhio della webzine
30/03/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 16 - L’occhio della webzine
27/02/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 15 - L'occhio della webzine
30/01/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 14 - L'occhio della webzine
02/01/2014
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 13 - L'occhio della webzine, Speciale 2013
29/12/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 12 - L'occhio della webzine
29/11/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 11 - L'occhio della webzine
29/10/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 10 - L'occhio della webzine
28/09/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 9 - L'occhio della webzine
30/08/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 8 - L'occhio della webzine
29/07/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 7 - L'occhio della webzine
28/06/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 6 - L'occhio della webzine
30/05/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 5 - L'occhio della webzine
29/04/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 4 - L'occhio della webzine
30/03/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 3 - L'occhio della webzine
27/02/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 2 - L'occhio della webzine
29/01/2013
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 1 - L'occhio della webzine
29/12/2012
Articolo
THE METALLIZED OBSERVER
# 0 - L'occhio della webzine
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]