Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Exodus
Persona Non Grata
Demo

Wolfmother
Rock Out
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

03/12/21
CORRODED SPIRAL
Ancient Nocturnal Summoning [EP]

03/12/21
FALSE MEMORIES
Echoes of a Reflection

03/12/21
WOLFTOOTH
Blood & Iron

03/12/21
AQUILUS
Griseus (Reissue)

03/12/21
AINULINDALE
Dagor-nuin-Giliath (EP)

03/12/21
YE BANISHED PRIVATEERS
A Pirate Stole My Christmas

03/12/21
GENOCIDE PACT
Genocide Pact

03/12/21
GATE
Nord

03/12/21
FAILURE
Wild Type Droid

03/12/21
ARCTIC PLATEAU
Songs of Shame

CONCERTI

02/12/21
NANOWAR OF STEEL
ALTERNATIVE MUSIC CLUB - MONTENERO DI BISACCIA (CB)

03/12/21
NIGHTWISH + AMORPHIS + TURMION KATILOT (RINVIATO)
LORENZINI DISTRICT - MILANO

03/12/21
NANOWAR OF STEEL
GARAGE SOUND MUSIC CLUB - BARI

03/12/21
BATUSHKA + BELPHEGOR + GUESTS
REVOLVER CLUB - SAN DONÀ DI PIAVE (VE)

03/12/21
PINO SCOTTO + THE GLAMOUR
SHERATAN LIVE CLUB - CARPI (MO)

04/12/21
THY ART IS MURDER + MALEVOLENCE + KING 810 + ALPHA WOLF + ORBIT CULTURE
LARGO VENUE - ROMA

04/12/21
NANOWAR OF STEEL
MOOD SOCIAL CLUB - RENDE (CS)

05/12/21
ARCHGOAT + WHOREDOM RIFE + THEOTOXIN (POSTICIPATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

05/12/21
BEAST IN BLACK + MISTER MISERY + NESTRUCTION (CANCELLATO)
ALCATRAZ - MILANO

05/12/21
THY ART IS MURDER + MALEVOLENCE + KING 810 + ALPHA WOLF + ORBIT CULTURE
CIRCOLO MAGNOLIA - MILANO

IMMAGINARIO SEXY - Guida ragionata ai tascabili erotici, Vol. 1 - La recensione
08/07/2014 (6751 letture)
Un libro di fumetti sexy su MetallizeD? Un modo facile per attirare letture senza attinenza con la musica? No, perché la presenza di Immaginario Sexy- Guida ragionata ai tascabili erotici, Vol. 1 sulle nostre pagine non è casuale. All'opera ha infatti collaborato un certo Steve Sylvester, mente dei Death SS ed inoltre, tra i fumetti trattati non poteva certo mancare Jacula, anche questo incontrato in occasione della trattazione della band omonima.

SEXY PATINATO
Cominciamo subito col dire che il libro qui analizzato è solo il primo di una serie di volumi che l'autore dedicherà al fenomeno dei fumetti sexy a partire dalla fine degli anni 60 e fino alla chiusura di una certa epoca che pertanto, data la sua enorme vastità, non può essere esaurito in un singolo volume. Quello inaugurale si occupa quindi di un preciso periodo, ossia quello compreso tra il 1966 ed il 1972 a cura delle edizioni Sessantasei ed Erregi di Renzo Barbieri e Giorgio Cavedon. L'opera, firmata da Luca Mencaroni, si avvale della collaborazione di Steve Sylvester, Diego “Squitty” Torrini e Luciano Salmoiraghi, impegnati rispettivamente al contributo alle schede e percorso storico delle testate, allo studio ed attribuzioni autori ed alla ricerca immagini. Oltre a quelli principali, si registra poi la presenza di un vero stuolo di altri collaboratori a vario titolo aventi causa. La prima impressione quando si prende contatto col volume è quella relativa alla grande qualità con la quale il libro è stato stampato. La copertina è rigida e cartonata, le 240 pagine sono in carta lucida patinata, peraltro necessaria per far rendere al meglio le innumerevoli illustrazioni a colori che contiene, la rilegatura è a filo refe, ossia "con le segnature cucite al centro con un filo di cotone, lino, canapa o sintetico e successivamente incollate" (da Wikipedia), in modo da durare nel tempo rispetto a quelle più comuni di tipo fresato. Dopo aver trattato l'aspetto prettamente editoriale, passiamo adesso all'analisi della struttura con cui Immaginario Sexy, citato in fondo al pezzo tra i dati tecnici ed editoriali. La parte più interessante per i lettori però, è quella sociologica. Lungi dall'affrontare l'argomento con spirito o retrogusto pruginoso, l'autore inserisce invece i fumetti trattati all'interno di un quadro culturale nazionale che partendo da Diabolik, fondamentale anche in contesti che oggi fatichiamo a riconoscere, portava ad un'Italia desiderosa di liberarsi -almeno di nascosto e con la complicità di quegli edicolanti che un tempo erano anche un po' psicologi e complici- di quella cappa di finto perbenismo religioso da balena bianca che ammantava e soffocava una società che invece prima andava verso il 68 e poi lo superava per immettersi nei primi anni 70, già da noi ampiamente analizzati in termini musicali. Nelle poche pagine introduttive ci si imbatte anche in una serie di nomi che i cultori dei fumetti certamente conoscono. Magnus & Bunker, poi divenuti fenomeno di culto con Alan Ford, ovviamente quelli di Renzo Barbieri e Giorgio Cavedon, sdoganatori del fumetto erotico in Italia ed altri, ma anche di disegnatori poi divenuti famosi come Milo Manara, Frollo, Milazzo e soggettisti del calibro di Giuseppe Pederiali, narratore e romanziere di grande livello, dimostrando come dietro pubblicazioni apparentemente rivolte solo ad un certo target, si nascondessero spesso professionalità di insospettabile spessore, almeno all'interno di un certo filone e prima che in molti fiutassero l'affare. Al di là delle citazioni però, rimane una guida all'interno di un fenomeno che forse ha avuto solo in Italia una diffusione su così larga scala, per motivi già accennati. L'Italia del periodo 66/72 viveva su un piano doppio, quello ufficiale fatto di DC, di parrocchia, di valori immutabili ancorati a tradizione pre-belliche ed uno non ufficiale fatto di voglia di sganciarsi dalla palude del finto perbenismo, del capofamiglia tutto casa, chiesa e famiglia, della messa la domenica, ma che specialmente in campo sessuale cercava quella libertà negata dalle due entità morali più potenti che potessero esistere e che nel nostro paese erano entrambe fisicamente presenti e collaboranti: Stato e Vaticano. Chiunque abbia più di quarant'anni ricorderà per esperienza diretta quella stagione e, se ne ha voglia, potrà legarla ad altri fenomeni sociali del tempo anche questi già accennati in questo pezzo ed ampiamenti analizzati in altri sotto l'aspetto socio-musicale. Anche questo può contribuire a formare il quadro generale del "come eravamo" e contribuire a capire come e quando siamo diventati altro.

::: ::: ::: RIFERIMENTI ::: ::: :::
Titolo: Immaginario Sexy - Guida ragionata ai tascabili erotici, Vol. 1
Prezzo:Euro 40 (Euro 35 in promozione)
Autore: Luca Mencaroni (collaboratori principali: Steve Sylvester, Diego Torrini, Luciano Salmoiraghi
Editore: Mencaroni Editore
Data uscita: Maggio 2014
Pagine: 240
Formato: cm. 24 x 23
ISBN: 8890792574
ISBN-13: 9788890792571



R
Giovedì 10 Luglio 2014, 11.33.20
10
- Smettetela di leggere le riviste del demonio che diventate ciechi! ...... (~ Don Ulderico Pancari al catechismo - 1973)
pincheloco
Giovedì 10 Luglio 2014, 0.40.29
9
Che ricordispecialmente durante la naia
raven
Mercoledì 9 Luglio 2014, 14.57.00
8
Richard, Lando uscirà a lo nel 73, quindi sarà nel prossimo volume
Richard
Mercoledì 9 Luglio 2014, 11.52.05
7
- Smettetela di leggere le riviste del demonio che diventate ciechi! ...... (~ Don Ulderico Pancari al catechismo - 1973)................................................ Come facciamo a riconoscere le riviste del demonio? (~ Catecumeno tra il confuso e il vagamente incuriosito).................................... - In quello scatolone ci sono tutte e in ordine alfabetico, domani vi interrogo. Non le mischiate! (~ Don Ulderico Pancari detto il perfezionista )
Richard
Mercoledì 9 Luglio 2014, 11.50.00
6
Il fumetto erotico è oggi collezionato da pochi inguaribili nostalgici, un vezzo da intellettuale della "manovella" e oggetto di culto per il fondamentalista del "5 contro 1". Eppure un tempo andava per la maggiore e con tirature di tutto rispetto. Negli anni '60 e '70 se non ci fossero stati loro, probabilmente, avrebbero chiuso tutti gli altri giornali. I quotidiani avevano delle dimensioni ragguardevoli, quasi il doppio di quelli attuali, erano molto scomodi per la lettura ma, opportunamente piegati, offrivano discreto rifugio per i "giornaletti zozzi". Uno dei primi del genere fu "Sorchella", nome astutamente anonimo che nascondeva contenuti piccanti ed allo stesso tempo poetici (come evidenziato dai titoli di apertura del fumetto). L'offerta era talmente vasta che, se volevi acculturarti a dovere, dovevi ricorrere al baratto e quindi si faceva "a cambio". Quasi sempre sull'usato alcune pagine erano impossibili da sfogliare e risultavano incollate tra loro, la causa che tutti si auguravano...[citazione necessaria] ....era l'imperfetta taratura della macchina che le rilegava.
Richard
Mercoledì 9 Luglio 2014, 11.48.56
5
da Wiki ... "Nel 1972 la ErreGi e i suoi personaggi passano completamente in mano a Cavedon. Pubblica Lando, celebre fumetto degli anni settanta, il cui protagonista prendeva il nome dall'attore Lando Buzzanca e aveva le fattezze fisiche e il volto di Adriano Celentano...."
Carmine
Mercoledì 9 Luglio 2014, 10.29.04
4
Adoravo Jacula, Oltretomba e Terror, che tempi!
Elluis
Mercoledì 9 Luglio 2014, 9.57.12
3
I veri miti del genere editi da Edifumetto, da Lando a Il Camionista, da Sukia a Il Tromba, arrivano mi sa più tardi verso gli anni '80. Io non li ho mai comprati, ma nell'anno in cui ero militare ne ho letti una tonnellata.
Raven
Mercoledì 9 Luglio 2014, 9.27.46
2
"Quello inaugurale si occupa quindi di un preciso periodo, ossia quello compreso tra il 1966 ed il 1972 a cura delle edizioni Sessantasei ed Erregi di Renzo Barbieri e Giorgio Cavedon. "
Richard
Mercoledì 9 Luglio 2014, 7.47.18
1
cazzo , non vedo LANDO !!!!! sacrilegio....
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La copertina del libro
ARTICOLI
08/07/2014
Articolo
IMMAGINARIO SEXY
Guida ragionata ai tascabili erotici, Vol. 1 - La recensione
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]