Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Protest the Hero - Skies
Clicca per ingrandire
Volition
Clicca per ingrandire
Protest the Hero
Clicca per ingrandire
Luke Hoskin
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/11/17
HYPERION
Dangerous Days

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
WILDNESS
Wildness

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
DEGIAL
Predator Reign

CONCERTI

19/11/17
CRIPPLED BLACK PHOENIX + EARTH ELECTRIC + JONATHAN HULTEN
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

19/11/17
ROCK TOWERS FESTIVAL
ESTRAGON - BOLOGNA

19/11/17
BACKYARD BABIES + GUESTS
LAND OF FREEDOM - LEGNANO (MI)

19/11/17
SOULS OF DIOTIMA
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

22/11/17
MARILYN MANSON + GUEST
PALA ALPITOUR - TORINO

22/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

CRYPTIC WRITINGS - # 37 - Skies - Protest the Hero
10/07/2014 (2542 letture)
Fin dal magnifico esordio nel 2005 con Kezia, i Protest the Hero ci hanno deliziato non solo con della musica di eccellente qualità, ma anche con dei testi di complessità elevata. D'altronde, dietro una composizione così poliedrica che miscela egregiamente violenza ed emotività, virtuosismi e melodia, non potevano non esserci parole profonde e dalle molteplici interpretazioni.
Reduci da una maturazione stilistica sempre crescente, il gruppo canadese ha prodotto nel 2013 quello che senza ombra di dubbio è stato uno dei migliori dischi dell'anno: Volition. La traccia che andremo a prendere in esame oggi è quella che chiude tale album, ovvero l'intensa e perfetta Skies.
Definire una canzone “perfetta” è una dichiarazione pesante; tuttavia il brano non ha nessun tipo di difetto e presenta anzi una sezione ritmica varia e impeccabile, un intreccio di chitarre esaltante da strapparsi letteralmente i capelli, ed una performance di Rody Walker da incidere nella pietra. Se prima di Volition avevo qualche dubbio sul fatto che il cantante dei Protest the Hero fosse una delle migliori voci dei nuovi gruppi degli anni 2000, ora ne ho l'assoluta certezza. Il testo è stato interamente scritto da Rody Walker e la musica da Luke Hoskin e Cameron McLellan. Prima di iniziare a leggere le prossime righe, premetto di aver tradotto il testo in maniera abbastanza “libera” e non “letterale”.


Cough, gasp, and sputter,
spinning helplessly down toward the earth.
A loss of control, the sky swallows whole.
Spinning down, down.
Forever falling down, down, down.


Tossire, ansimare e sputare,
ruotando giù disperatamente verso la terra.
Una perdita di controllo, il cielo ingoia ogni cosa.
Ruotando giù, giù.
Cadendo per sempre giù, giù, giù.


La strofa che apre (e chiude) la canzone è morbidamente cantata su un arpeggio pulito e cristallino. Nell'intera canzone il tema principale è quello della caduta vista come la fine di ogni cosa e raccontata attraverso due punti di vista: la figura della nave e dell'aereo. Entrambe le figure sono metafore che possono ricondurre a diverse interpretazioni che tratteremo poco più avanti.

But is it entirely a flightless fall ?
No deceptive currents, no rise at all ?
Maybe it's too naive to not jump ship
when deviating so drastically from the initial script.


È completamente una caduta senza volo ?
Nessuna corrente ingannevole, nessuna minima risalita ?
Potrebbe essere troppo ingenuo non saltare giù dalla nave
quando ci si discosta così tanto dal copione originale.


Subito ci si chiede se la caduta è inarrestabile, o se c'è una speranza, come una corrente o una leggera risalita, che ci possa salvare dalla fine. Il viaggio dell'aereo (o della nave che viene citata in queste righe) può rappresentare, in chiave agnostica, la vita stessa.Il percorso naturale della nostra vita, che costituisce il copione originale da cui non ci si discosta, porta tutti alla stessa fine.

Tremble beneath the weight of inevitability,
and all the casualties therein.
Cower in the shadow of the ever-present sun,
witness eclipsing, eclipsing, eclipsed.


Tremare sotto il peso dell'inevitabilità,
e sotto tutte le vittime d'essa.
Rifugiarsi nell'ombre di un sole sempre presente,
testimone dell'oscuramento, oscuramento, oscurato.


Rimanendo nella corrente dell'agnosticismo, il tema dell'accettazione della morte viene introdotto nel refrain della canzone. Numerosi sono i parallelismi con Il Mito di Sisifo di Albert Camus soprattutto in questa breve strofa: quando ci rendiamo conto che la morte è l'unica certezza della vita e che andiamo inesorabilmente incontro ad essa, non riusciamo a fare altro che tremare sotto il peso di questa consapevolezza. La figura di un sole sempre presente richiama l'immagine di un potere superiore e, come ci spiega nel testo precedentemente citato il filosofo francese, la nostra breve vita è quasi insignificante di fronte all'immensità dell'universo privo di entità superiori.

Is it completely void? Or is the truth in shade?
Are all the facts before us a masquerade?
Suffering no deceit, no selfish lies,
we stand in our own crypt and we mobilize,
waking up to blazing heat
and the stench of rancid meat.
Don't have the patience or the time to repeat mistakes.
Like high, hot hauls, through highway tolls
with bigger brothers for hungry trolls.
Each horn sharpened by eye sockets torn,
standing on the graves of the worn.
Welcome to the place integrity is born.
Heart in the right place, just missing the mark.
Feigning exception is a shot in the dark.
With no remorse and no regret,
is anybody listening yet?


C'è solo il vuoto ? O è la verità ad essere in un'ombra ?
Sono tutti i fatti prima di noi una finzione ?
Soffrendo senza inganno, senza bugie egoiste,
rimaniamo nella nostra cripta e ci prepariamo,
a risvegliarci come fuoco ardente
e tanfo di carne rancida.
Non ho la pazienza o il tempo di ripetere gli errori.
Come il forte caldo che trascina, attraverso l'autostrada
con i fratelli maggiori per una spietata caccia.
Ogni corno affilato dalle orbite strappate,
rimane sulla tomba dello sfinito.
Benvenuto nel luogo dove la moralità è nata.
Con il cuore nel posto giusto, dove manca soltanto il segno.
Fingere un'eccezione è uno sparo nel buio.
Senza rimorso e senza rimpianto,
c'è ancora qualcuno che sta ascoltando ?


In questi versi vengono a galla tutti gli ultimi pensieri di chi è sull'aereo. I registri vocali alternati tra il graffiante e lo scream espongono le riflessioni di diversi passeggeri. L'aereo è la cripta alla quale sono destinati i passeggeri: uno di loro pensa che i corpi di coloro che sono a bordo diventeranno presto carne rancida, rendendosi conto in modo disilluso che non vi sono bugie da raccontarsi; un altro passeggero pensa alla caccia e alle immagini violente ad essa connesse;. un altro invece si chiede se sperare nella presenza qualcuno che stia ancora ascoltando (riferendosi palesemente a un Dio). Tuttavia, una qualche salvezza (un'eccezione all'inevitabile fine) è come uno sparo nel buio: un evento totalmente casuale e improbabile.

Bask in uncertainty.
Strange things can happen when faced with adversity.
Ask and you shall receive,
or swing frantic your arms. Fate is nothing but a nervous belief.
I don't believe the end is in pavement.
I don't believe there's anything beneath.
I don't believe there's death in the basement,
no I don't believe.
No I don't believe.


Crogiolarsi nell'incertezza.
Strane cose possono accadere, quando affrontate con avversità.
Chiedi e riceverai,
o agita freneticamente le tue braccia. Il destino non è altro che un'inquieta fede.
Io non credo che la fine sia nella strada.
Io non credo che ci sia il nulla qui sotto.
Io non credo che ci sia la morte nel sottosuolo.
no, io non credo.
No io non credo.


In questa strofa, dopo un altro ritornello, viene introdotto un altro tema: affrontare le avversità della vita. I riferimenti alle forze superiori, come le religioni e il destino, sono palesi e vi è un totale rifiuto nei loro confronti. Viene negata l'esistenza del paradiso e dell'inferno, mentre il destino viene descritto come un qualcosa alla quale ci si appella quando non sappiamo come giustificarci di fronte agli eventi. Affrontare il mondo senza appellarci a nient'altro oltre noi stessi è una consapevolezza incredibilmente matura e pesante.

Embrace the fall, there is no end.
No ambiguous hypothesis to comprehend.
No bruised and battered egos in descent's entire ethos.
No magnificent creation myth. No wind to pad the story with.
Only I will never quit, or watch my brothers quit,
but I'll lower down a lifeboat if you're abandoning the ship.
"True sailing's dead" should have been the first thing said
before the writing could be written, before the writing could be read.


Abbraccia la caduta, non c'è fine.
Nessuna ipotesi ambigua da comprendere.
Nessun ego ferito e maltrattato nell'intera caduta di un costume.
Nessuna magnifica Creazione. Nessun vento con il quale gonfiare la storia.
Soltanto non abbandonerò mai, o vedrò mai i miei fratelli abbandonare,
ma calerò giù la scialuppa di salvataggio se state abbandonando la nave.
“La vera morte del marinaio” dovrebbe essere stata la prima cosa detta
prima che le scritture potessero essere scritte, prima che le scritture potessero essere lette.


Abbracciare la caduta significa accettare la morte: non c'è nient'altro da capire o da teorizzare su cosa genera o cosa distrugge la vita. L'assenza di morali, o meglio dire costumi, intese come regole religiose, non può fare altro che evitare dolori e sofferenze e la Creazione viene paragonata soltanto ad un vento che non fa altro che ingigantire falsamente il significato e l'importanza della vita.
La figura della nave torna negli ultimi versi e si aggiunge la figura del marinaio, ovvero l'uomo che ha deciso di affrontare la morte senza remore, che si limita ad aiutare coloro che hanno paura, a scappare da essa grazie alla scialuppa di salvataggio che lui calerà per gli altri.

The wreckage was never found,
but the black box was recovered.
The message therein profound.
In our final moments our true names are all discovered.


I rottami non furono mai trovati,
ma la scatola nera fu recuperata.
Il messaggio profondamente al suo interno.
Negli ultimi momenti i nostri veri nomi sono tutti svelati.


Grazie alla scatola nera, torna l'immagine dell'aereo e viene ritrovato un messaggio importante. Negli ultimi momenti della nostra vita siamo noi stessi. Ogni nostro segreto viene scoperto e ogni nostra ombra dissolta.

So let it fall, fall. Even if it turns out to be futile,
at least we couldn't ask for a sky so clear or a day more beautiful.


Così lascia che cada, cada. Anche se si rivela essere futile,
almeno non potremmo chiedere un cielo più chiaro o un giorno più bello.


La voce di Rody Walker con prepotenza lancia probabilmente i due versi con più pathos dell'intero album. Queste sono le parole più importanti della canzone, e raccolgono al meglio il significato d'essa. Le riflessioni profonde sfiorano il filosofico e ci fanno rendere conto che nonostante la vita sia un'inarrestabile caduta, essa è piena di cose belle ed è importante apprezzarle, per quanto esse possano essere poco importanti e futili di fronte all'inevitabile.

They'll never find the wreckage, transcending all human languages.
Just a promise and a final message: the descent is all there truly ever is.
Just a promise and a final message: the descent is all there ever is.
Just a promise and a, just a promise and a final message: the fall is all there ever is.
Just a promise and a final message: the descent is all there ever is.
Just a promise and a, just a promise and a final message: the fall is all there ever is.


Non troveranno mai i rottami, trascendendo tutti i linguaggi umani.
Solo una promessa e un ultimo messaggio: la caduta è tutto quello che c'è veramente.
Solo una promessa e un ultimo messaggio: la caduta è tutto quello che c'è.


Il messaggio nella scatola nera non è altro che la dichiarazione che la caduta è l'unica cosa che esiste veramente ed è l'unica certezza di cui abbiamo realmente bisogno. Soltanto quando prenderemo atto del poco tempo che abbiamo a disposizione potremmo realmente vivere apprezzando il bello che c'è sulla Terra. Lo scopo della nostra vita infatti è, come per un passeggero su un aereo in caduta, trovare un modo per lasciare un ultimo messaggio come testimonianza della nostra esperienza a chi verrà dopo di noi.

Stumble beneath the radar, big holes in each great city
is all the evidence I need.
Knowledge often beckons and can lead astray.
Whisper release me, release me, release.
Dived into an endless sea.
No reason to falter, no plan supersedes.
Altering frequencies,
but we welcome the change. Fate is nothing but a nervous disease.


Ritrovare al di sotto del radar, grossi buchi in ogni grande città
è tutta l'evidenza di cui ho bisogno.
La conoscenza spesso attrae e può condurre fuori rotta.
Sussurra lasciami, lasciami, lascia.
Immerso in un mare senza fine.
Senza ragione di vacillare, senza piani di riserva.
Alterando le frequenze,
ma noi accettiamo il cambiamento. Il destino non è altro che un'inquieta fede.


La conoscenza viene trattata come un qualcosa che ci da l'illusione di sfuggire alla fine e nonostante i sviluppi tecnologici, la civilizzazione e il progresso, l'evidenza è la presenza costante di buchi incolmabili. Quando ci si immerge nel mare della consapevolezza non c'è bisogno di vacillare, di avere paura o di progettare piani di riserva. Apprezziamo la vita cercando di “alterarla” nella maniera che ci aggrada di più, ma si accetta senza timore ciò che porterà a cambiarla per sempre.

Cough, gasp, and sputter,
spinning helplessly down toward the earth.
A loss of control, the sky swallows whole.
Spinning down, down.
Forever falling down, down, down.


La stessa strofa che ha aperto la canzone, dopo sei abbondanti minuti intensissimi e profondi, la chiude egregiamente. Molte sono le domande che mi sono posto dopo aver sentito innumerevoli volte questa canzone e una su tutte spicca. La ripropongo a voi, curioso di sapere quale sia il vostro pensiero. Preferireste vivere una vita eterna, conoscendo ogni cosa e rischiando di non provare più emozioni per via dell'esperienza e della sicurezza che non ci sarà mai una fine, o preferireste continuare a vivere una vita mortale concentrando in questo breve lasso di tempo tutta la passione e la sorpresa per le continue scoperte ? Io credo ardentemente che i Protest the Hero abbiano dato la risposta a questa domanda ed io, dopo attente riflessioni, non posso che accodarmi a loro, mentre cerco ancora un messaggio da lasciare nella scatola nera del mio aereo, o meglio, della mia vita.



Enomis
Venerdì 15 Agosto 2014, 19.20.13
5
Al di là del gruppo, verso il quale devo approfondire la mia conoscenza, amo questa rubrica; purtroppo ancora nel 2014 la gente ottusa che non riesce a separare l'idea di Metal e quella di buzzurri vestiti di pelle e imbevuti di birra è tanta, e vedere queste riflessioni dietro questi testi è veramente importante perché tutta questa gente si ricreda.
Akira
Venerdì 11 Luglio 2014, 15.31.57
4
Amo questo gruppo, la loro musica e i loro testi. Un'analisi davvero interessante e ben fatta. Complimenti.
Michele "Axoras"
Giovedì 10 Luglio 2014, 17.41.45
3
@Jimi TG: Un plauso a te per il tuo commento altrettanto profondo, che spero gli altri utenti leggano, integrandolo alle mie parole ! @Malleus: Grazie per le bellissime parole, ci tenevo tantissimo a scrivere una puntata di Cryptic Writings, soprattutto su questa canzone meravigliosa !
Malleus
Giovedì 10 Luglio 2014, 17.13.14
2
Standing ovation, analisi splendida, per una canzone splendida, che chiude un album splendido.
Jimi The Ghost
Giovedì 10 Luglio 2014, 14.30.11
1
Interessante. In particolare il parallelismo con Camus e l'esistenzialismo inteso come rilevazione filosofica. Poi l'assurdo destino in cui Sisifo. Quel mitico personaggio condannato dal destino a sospingere in cima ad un monte un macigno, per poi perpetuamente ed ogni volta, ricadere giù, nella valle, obbligandolo a ripetere inutilmente il suo sforzo è molto più intenso di quanto si possa comprendere. Questioni che ci dovrebbere obbligare a riflettere su quei tanti valori, azioni, interessi, inutilità che nel quotidano riempieno la nostra esistenzae che contempliamo neii giorni. Parafrasando lo stesso Camus: "Contro l'insensatezza del mondo l'uomo può e deve avere il coraggio di reagire levando alta la sua voce, la sua "protesta", la sua prospettiva donatrice di senso.." io mi rivolto, dunque noi siamo ". Un plauso a Michele e al suo piacevole e profondo articolo. Jimi TG
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Rody Walker
Clicca per ingrandire
Albert Camus
Clicca per ingrandire
Il Sole sempre presente di Sisifo
ARTICOLI
28/10/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 68 - Night Of The Gods - Nokturnal Mortum
26/08/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 67 - Sunbather - Deafheaven
05/08/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 66 - Pussy - Rammstein
01/07/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 65 - Loss (In Memoriam) - Saturnus
30/04/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 64 - Thuja Magus Imperium - Wolves in the Throne Room
04/03/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 63 - The Kinslayer - Nightwish
13/02/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 62 - Rira (Scream to the sermon of the handicapped) - Inchiuvatu
09/01/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 61 - I Am the Black Wizards - Emperor
12/12/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 60 - One Rode To Asa Bay - Bathory
25/11/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 59 - Late Redemption - Angra
20/10/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 58 - Unhallowed - Dissection
03/10/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 57 - Book of the Fallen - Caladan Brood
22/09/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 56 - Time - Wintersun
05/09/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 55 - Heaven and Hell - Black Sabbath
13/08/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 54 - Mirdautas Vras - Summoning
16/06/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 53 - Death, Come Near Me - Draconian
09/05/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 52 - Heidra - Windir
16/04/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 51 - The Last in Line - DIO
29/02/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 50 - Everything Dies - Type O Negative
08/02/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 49 - Lazarus - David Bowie
29/01/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 48 - Hotel California - Eagles
09/01/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 47 - Painted Skies - Crimson Glory
16/11/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 46 - The Logical Song - Supertramp
05/10/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 45 - Child in Time - Deep Purple
05/09/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 44 - La Vittoria della Sconfitta - Negazione
19/07/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 43 - Animale Senza Respiro - Osanna
18/04/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 42 - Capitel V: Bergtatt - Ind I Fjeldkamrene - Ulver
17/02/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 41 - Veil of Maya - Cynic
11/10/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#40: My Lost Lenore - Tristania
27/09/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 39 – November Rain – Guns N' Roses
19/07/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#38 - Countess Bathory - Venom
10/07/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 37 - Skies - Protest the Hero
21/04/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 36 - Junior Dad - Lou Reed & Metallica
19/04/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 35 - Locust - Machine Head
20/02/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 34 - Lost Child - Social Distortion
16/02/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 33 - Du Som Hater Gud - Satyricon
17/11/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 32 - Walk on the Wild Side - Lou Reed
24/09/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 31 - River of Deceit - Mad Season
11/04/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 30 - Plague Of Butterflies - Swallow The Sun
05/03/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 29 – Ukkosenjumalan Poika – Moonsorrow
24/02/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 28 - Zos Kia Cultus - Behemoth
15/02/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 27 - Lovecraft's Death - Septicflesh
03/02/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 26 - The Show Must Go On - Queen
20/01/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 25 - Jeremy - Pearl Jam
26/12/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 24 - Faget - Korn
27/11/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 23 - The Passion Of Lovers - Bauhaus
12/11/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 22 - Wait and Bleed - Slipknot
30/09/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 21 - The End - The Doors
05/08/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 20 - Time - Pink Floyd
25/06/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 19 - Straighthate - Sepultura
14/06/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 18 - Heart Shaped Box - Nirvana
17/01/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 17 - The Learning - Nevermore
22/12/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 16 - Mr. Crowley - Ozzy Osbourne
18/12/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 15 - Stairway To Heaven - Led Zeppelin
07/11/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 14 - Norra El Norra - Orphaned Land
16/10/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 13 - Holy Wars... The Punishment Due - Megadeth
20/09/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 12 - Down In A Hole - Alice In Chains
14/09/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 11 - Disposable Heroes - Metallica
20/08/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 10 - Supper's Ready - Genesis
20/03/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 9 - Hail And Kill - Manowar
21/02/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 8 - Schism - Tool
19/01/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 7 - American Soldier - Queensryche
27/12/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 6 - Empty Words - Death
17/12/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 5 - Learning To Live - Dream Theater
28/11/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 4 - Mandatory Suicide - Slayer
07/11/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 3 - R.I.P. (Requiescant In Pace) - Banco Del Mutuo Soccorso
24/10/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 2 - Prometheus: The Fallen One - Virgin Steele
10/10/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 1 - Seventh Son Of A Seventh Son - Iron Maiden
09/11/2009
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 0 - The Rime of The Ancient Mariner - Iron Maiden
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]