Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Blind Guardian Twilight Orchestra
Legacy of the Dark Lands
Demo

Clepsydra
The Gap
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/01/20
NECROPSY
Xiatus (EP)

24/01/20
JORN
Heavy Rock Radio II: Executing The Classics

24/01/20
DIRTY SHIRLEY
Dirty Shirley

24/01/20
WOLFPAKK
Nature Strikes Back

24/01/20
PYOGENESIS
A Silent Soul Screams Loud

24/01/20
CUERO
Tiempo Despues - Reissue

24/01/20
AETHYRICK
Gnosis

24/01/20
BLASPHEMER
The Sixth Hour

24/01/20
LAST FRONTIER
Aether (Equivalent Exchange)

24/01/20
COLOSSO
Apocalypse

CONCERTI

18/01/20
BRVMAK
CIRCOLO CULTURALE HAPPY DAYS - NAPOLI

18/01/20
CANNABIS CORPSE + WITHERED
PIPPO STAGE - BOLZANO

18/01/20
CANDLEMASS
Slaughter Club - Paderno Dugnano (MI)

18/01/20
MELECHESH + W.E.B + SELVANS
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

18/01/20
SCALA MERCALLI + GUESTS
ARCI TOM - MANTOVA

18/01/20
NUCLEAR ABOMINATIONS FEST
POSTWAR CINEMA CLUB - PARMA

18/01/20
SLABBER + BLACK THUNDER
VALHALLA PUB - BORGO TICINO (NO)

23/01/20
TEMPERANCE
LEGEND CLUB - MILANO

24/01/20
SUNN O)))
ORION - CIAMPINO (ROMA)

24/01/20
TEMPERANCE
ASTRO CLUB - FONTANAFREDDA (PN)

NUNSLAUGHTER - Devil Metal Since 1987
12/08/2014 (1981 letture)
Lo scorso 15 luglio si è tenuta la prima delle due tappe dello European Deathcharge tour: ve ne abbiamo parlato più nel dettaglio in questo articolo, location è il Circolo Colony di Brescia, dove i death metallers di Pittsburgh si sono esibiti insieme agli svedesi Demonical.
A live appena iniziato abbiamo avuto modo di fare una breve chiacchierata nel backstage insieme a Jim Sadist, batterista dei Nunslaughter, con il caos in sottofondo, il sudore che ci grondava sulla fronte e la birra che era già entrata in circolo da un paio d'ore. A voi la lettura!


Selenia: So che Don (of the Dead, cantante, ndR) ha un'opinione molto negativa sulla scena metal attuale, per via dell'uso spropositato che alcune band fanno delle "scorciatoie tecnologiche". Tu cosa ne pensi in merito?
Jim Sadist: Sì, so come la pensa, ma non mi sento di essere molto d'accordo con lui, perché ci sono molte band che stimo, molte delle quali nella Hell's Headbangers o altre che ho incontrato durante i vari concerti underground di cui non avevo mai sentito parlare. Molte magari sono alla loro prima registrazione e sono completamente fuori dal grande mercato. Personalmente a me piace un album con una buona produzione, ma non voglio che la mia musica abbia quei suoni.

Selenia: E di gruppi che fanno parte dell'underground italiano cosa ascolti?
Jim Sadist: Beh, ad esempio conosco i Children of Technolgy.. sono veramente dei grandi!

Selenia: Già, piacciono molto anche a me, il chitarrista suona anche nei Barbarian, un gruppo di ispirazione Celtic Frost.. dovresti dare un ascolto anche a loro! La domanda che mi viene spontanea nel vedere la vostra discografia è in merito al numero spropositato di EP: come mai ci avete messo così tanti anni prima di produrre un full length?
Jim Sadist: Sai, c'è un approccio completamente diverso per i full length, ci vogliono innanzitutto più pezzi, più soldi come budget di partenza, una label disposta a finanziartelo... In genere facciamo un sacco di roba tra un LP ed un altro, ci sono anche adesso altre release in attesa di essere pubblicate, quindi siamo sempre molto impegnati. Non credo che comunque in futuro ci sarà da aspettare così tanto prima di vedere un nuovo album, ma trovo normale che la gente si chieda cosa facciamo nel frattempo, tra un full length ed un altro, se continuiamo a comporre o semplicemente ci prendiamo un periodo di pausa.

Selenia: In un'intervista ho letto che Guts of Christ fu registrato in un salotto.. è vero?
Jim Sadist: (ride) Sì!! Io purtroppo sono entrato nel gruppo solo con l'uscita di Face of Evil ma mi ricordo di questo episodio, credo fosse un'idea del chitarrista, Rick Metz, ma all'epoca ero un semplice fan della band.

Selenia: Mi incuriosisce sapere come fosse la scena metal a Pittsburgh nella fase più embrionale: quali sono i gruppi-cardine attorno ai quali si è sviluppato tutto il movimento?
Jim Sadist: C'era veramente un sacco di roba grandiosa, gruppi fantastici come Death Sentence, Doomwatch, Derkéta, Lethal Prayer, Necropolis, Dream Death. Io ero un ragazzo e molti dei concerti erano a Pittsburgh, mentre io vivevo in una città che distava da lì come Padova dista da qua, credo. Ci mettevo un paio di ore di auto. Con alcuni amici andavamo a supportare le band locali e poi ero un grandissimo collezionista, quindi quelle erano anche occasioni per incontrarsi con altri amici tape traders e conoscere nuovi gruppi da scambiarsi. E' stato un periodo davvero fantastico!

Selenia: Tra Hex e Angelic Dread ci sono stati ben 7 anni di distanza. So che la vostra intenzione iniziale non era di far uscire un full length ma di pubblicare un altro EP: cosa è cambiato?
Jim Sadist: Onestamente non saprei, i nostri piani sono cambiati nel corso del tempo, ma non saprei davvero dirti cosa sia accaduto esattamente che ci abbia fatto cambiare idea. Ad ogni modo, avevamo consegnato la nostra musica alla nostra etichetta già un anno fa, ma l'album è uscito solo ora, per via di vari problemi economici che ci sono stati all'interno della label e che possono in parte spiegare il ritardo ed il lungo periodo che è trascorso tra Hex ed Angelic Dread.

Selenia: Facciamo un po' un salto nel tempo: il vostro primo show in assoluto in Italia è stato nel 2009 a Padova, cosa ricordi di quel concerto?
Jim Sadist: Cavolo, è stato spettacolare, è stata la nostra prima volta in Italia, stasera sarà il nostro secondo concerto ma quello fu davvero folle, non immaginavo sarebbe stato così assurdo! Ci siamo divertiti tantissimo con ottimi amici ed ottime band, è stato entusiasmate, ovviamente mi aspettavo che sarebbe venuta gente... ma non così tanta!

Selenia: Posso immaginare la sensazione! Se ricordo bene avete anche registrato un EP live in quell'occasione..
Jim Sadist: Esattamente! Registreremo un EP live anche al concerto di questa sera, ma a Padova era un contesto completamente diverso da oggi perché non eravamo in un grande club, era un posto più piccolo, simile ad uno squat.. quindi ti lascio immaginare! Ho adorato quella situazione!

Selenia: Parliamo della collaborazione che c'è stata con Jeff Becerra (Possessed), in occasione della registrazione del brano Thou Art in the Kingdom of Hell, contenuto in Goat. Com'è andata?
Jim Sadist: Di quel pezzo noi avevamo scritto la musica, mentre Jeff ci ha scritto le lyrics. Ricordo che Don aveva inciso una serie di pezzi possibili da proporgli, ma lui quando ha ascoltato Thou Art in the Kingdom of Hell ha scelto di scrivere il testo per quel pezzo.. è stata una bella esperienza, lui è una persona davvero unica!

Selenia: So che di recente alcuni vostri fans hanno prodotto una release, CuntSlaughter, in cui è presente la registrazione del concerto che avete tenuto nel 2001 con gli Anal Cunt a Rochester. E' assolutamente da avere!! Cosa hai pensato quando hai saputo di questa iniziativa?
Jim Sadist: E' geniale, la supporto totalmente! Hanno stampato solo poche copie, credo un centinaio, ma è stato davvero troppo divertente saperlo. La qualità del suono poi è veramente pessima, quindi Seth sicuramente avrebbe apprezzato!

Selenia: Lo credo anche io! Gli Anal Cunt li adoro, avrei dovuto vederli quando dovevano venire a suonare a Roma ma purtroppo il concerto fu annullato e poi Seth Putnam è venuto a mancare. E' il mio più grosso rimpianto non essere riuscita a vederli almeno una volta!
Mi riservo un'ultima domanda prima di lasciarti finalmente in pace: avete davvero un sacco di loghi diversi.. ne ho stampato giusto qualcuno, viene spontaneo chiedere se ci sia una qualche motivazione dietro questa scelta!
Jim Sadist: Oddio (ride) hai assolutamente ragione!! Sai, è che la gente, i fans, vogliono fare qualcosa per noi e molti di loro disegnano versioni differenti del nostro logo e vogliono conoscere il nostro parere. Questo qui ad esempio lo ha disegnato Christophe Szpajdel mentre eravamo in tour, è un grande nostro amico. Questo invece è quello che stiamo usando in quest'ultimo tour ed è diventato quasi ufficiale perché lo stiamo usando spesso. Diciamo che non c'è una reale motivazione e che è semplicemente un altro modo per essere artistici!

Selenia: Grazie mille per questa chiacchierata, ci vediamo più tardi allora!
Jim Sadist: Grazie a te, è stato un piacere, ci si vede sotto il palco!



er colica
Mercoledì 13 Agosto 2014, 11.59.10
3
questi son dei zozzi comunque , poco tempo fa hanno fatto uscire pure uno split con gli antiseen e poi alcuni membri suonano in un gruppo hardcore punk stile minor threat che si chiama SATANIC THREAT e manco a dirlo e roba spettacolarmente riciclata ma buona, che zozzi! la copertina rimaneggia quella di out of step ed è spettacolare nella sua deficienza haha dategli un ascolto.
Selenia
Mercoledì 13 Agosto 2014, 10.50.47
2
Ahahah un mito, sì!! persona molto gentile e disponibile, è stato uno spasso, peccato che la situazione fosse un po' caotica mentre chiacchieravamo
Ad Astra
Martedì 12 Agosto 2014, 18.58.36
1
mi ricordo ancora quando li ascoltai per la prima volta...lo comprai appena uscito goat (11 anni fa) e da li mi inziarono subito a piacere...ammetto che negli ultimi anni ho perso un pò di contatto con loro, capita...ma adesso ho voglia di ascoltarmelo l'ultimo. sele scusa ma come faceva a sapere che distanza c'è tra padova e brescia, proporzionata a pittsburgh e casa sua?.... un grande!!!
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Nunslaughter
RECENSIONI
60
80
ARTICOLI
19/06/2019
Live Report
NUNSLAUGHTER
Arci Mu, Parma (PR), 13/06/2019
12/08/2014
Intervista
NUNSLAUGHTER
Devil Metal Since 1987
23/07/2014
Live Report
NUNSLAUGHTER + DEMONICAL + WARFECT
Circolo Colony, Brescia, 15/07/2014
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]