Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Amorphis
Queen of Time
Demo

SpellBlast
Of Gold and Guns
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

01/06/18
THORIUM
Blasphemy Awakes

01/06/18
ALIEN WEAPONRY
Tū - Album Cover

01/06/18
WOLFSSCHREI
Rise Dead Ember

01/06/18
BLACK CRUCIFIXION
Lightless Violent Chaos

01/06/18
MORTIIS
Perfectly Defect - ristampa

01/06/18
GRUESOME (USA)
Twisted Prayers

01/06/18
MAGICAL HEART
Another Wonderland

01/06/18
NERVOSA
Downfall Of Mankind

01/06/18
LIPZ
Scaryman

08/06/18
MATERDEA
Pyaneta

CONCERTI

26/05/18
CIRCUS MAXIMUS + ANGEL MARTYR (ANNULLATO!)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

26/05/18
MILADY METAL FEST
ARCI TOM - MANTOVA

26/05/18
SAILING TO NOWHERE
BLACK OUT - ROMA

26/05/18
DON BROCO
SERRAGLIO LIVE - MILANO

26/05/18
MONSTERS OF REZ
ARROGANT PUB - REGGIO EMILIA

26/05/18
KYTERION + MADVICE
EVILUTION CLUB - ACERRA (NA)

26/05/18
METAL QUEEN FESTIVAL (day 2)
SALONE POLIVALENTE - STRAMBINO (TO)

26/05/18
HELL OBELISCO + OWN PAW THEE DIE + SUPERNAUGHTY
ART ROCK CAFE - IMOLA

26/05/18
METAPHORIC MIND + KIMERA + DREAL + SYMPHONIA
CIRCUS - SCANDICCI (FI)

26/05/18
TONS + DEADSMOKE
CASEIFICIO LA ROSA - POVIGLIO (RE)

DONNE ROCCIOSE - # 21 - Patricia Morrison
25/02/2015 (3627 letture)
The Gun Club, The Damned, The Sisters of Mercy. Basterebbe valutare la sua militanza in questi tre gruppi per rendere il curriculum vitae di Patricia Morrison, di un peso tale da renderla più che interessante agli occhi dei lettori interessati a questa rubrica. Tutto questo, però, non basta, perché scavando nella sua vita c’è anche dell’altro da osservare, ed è proprio quello che ci accingiamo a fare.

SUONANDO CON UN SACCHETTO IN TESTA
Nata a Los Angeles nel 1962, Patricia Morrison si trova davvero molto giovane già inserita in una scena punk molto florida. Il momento è quello più propizio, dato che a cavallo tra il 1977 ed il 1978 ogni giovane dotato di un forte spirito ribelle, di una insopprimibile voglia di esprimersi e di una inclinazione artistica più o meno pronunciata che abiti in una città che disponga di un normale circuito di locali può mettersi in mostra. Appena sedicenne, la ragazza suona il basso nelle Femme Fatale, ma è solo un modo per cominciare a farsi le ossa. Il passo successivo è formare The Bags insieme con Alice Armendariz, con le due che diventano in arte Alice Bag e Pat Bag. Il punk è irriverenza, dissacrazione e voglia di stupire, quasi sempre fine a sé stessa e solo per il gusto di farlo. La caratteristica peculiare dei cinque (nel frattempo si sono uniti alle due Craig Lee, Rob Ritter e Terry Graham) è l’esibirsi indossando dei sacchetti in testa. Il gruppo resta attivo fino all’81, quando i dissapori tra le due fondatrici diventano insanabili e si giunge allo split. Le cronache riferiscono di una forte tensione tra le due perché la Armendariz accusa la Morrison di essere “troppo punk” (!). La nostra non resta con le mani in mano e quasi subito la troviamo all’opera nei Legal Weapon e più in là con i più noti Gun-Club, punk band piuttosto anomala con elementi blues e folk nel suo impianto musicale con la quale esordisce con l’album The Las Vegas Story. Partecipa anche al progetto The Legendary Stardust Cowboy caratterizzato da particolari eccessi visuali. Nel 1984 è con i Fur Bible, con i quali arriva a suonare di supporto ad una vecchia conoscenza di Donne Rocciose: Siouxsie Sioux. Nel 1986 l’episodio che cambierà la sua carriera dandole vera visibilità internazionale. Improvvisamente le arriva la chiamata di Andrew Eldritch, alla ricerca di un bassista per i The Sisters of Mercy. I due si conoscono da qualche anno per essersi incrociati su alcuni palchi a partire dal 1983 e per Patricia Morrison sulla carta si tratta di un bel colpo; accetta. La ragazza tuttavia, non conosce i veri retroscena di questa scelta.

UNA BASSISTA DI CARTA
La bassista appare pertanto dal 1986 sui dischi dei The Sisters of Mercy, cioè da Gift (pur col moniker Sisterhood per beghe legali con i vecchi compagni di Eldritch) e prosegue su Floodland per poi terminare bruscamente all’inizio della decade successiva. Circa la sua militanza all’interno del gruppo, la Morrison stessa riporta particolari decisamente poco edificanti per Eldritch. A quanto pare, Patricia Morrison non entrò a far parte della band per meriti musicali, ma esclusivamente fisici e di “rappresentanza”, senza partecipare attivamente ad alcuna incisione o spettacolo. Che la Morrison disponesse di un fisico importante è fatto facilmente ravvisabile dalla semplice visione di qualunque foto la ritragga, ma ad Eldritch serviva una bella immagine gotica femminile nel gruppo, al fine di attirare grande curiosità dalla fascia di pubblico al quale la band si rivolgeva “istituzionalmente” nonché da parte dei mezzi di informazione. Che sapesse suonare o meno era un dettaglio, che fosse in grado di apportare un contributo compositivo un altro. A riprova di quanto sopra, per tutta la durata della sua permanenza, Patricia Morrison appare nei video del gruppo ed in generale in tutte le occasioni promozionali in cui non si doveva suonare, ma non tenne mai un’esibizione dal vivo. A posteriori, qualche anno dopo, lo stesso Eldritch confermerà la cosa in alcune interviste, rimarcando però l’incapacità della Morrison di suonare davanti ad un pubblico od in studio e quindi lo stato di necessità in cui certe decisioni vennero prese. Patricia riporta una versione diversa dei fatti, dove Andrew Eldritch appare come un semplice sfruttatore, per di più gelosissimo di Dave Vanian dei The Damned. Probabilmente la verità sta come sempre nel mezzo (o meglio a tre quarti verso la bassista), ma una cosa è certa: se Eldritch aveva in mente di dare una scossa all’immagine della band e di polarizzare l’attenzione su di essa, ciò riuscì perfettamente dato che probabilmente e quasi a prescindere dalla musica, il periodo Morrison è quello che maggiormente viene ricordato, proprio per l’immagine complessiva che il gruppo mediò al pubblico durante quella tutto sommato breve parentesi. Da qui in poi la carriera di Patricia Morrison diventa parecchio tribolata, con la popolarità che via via scema, fino al 1994, quando pubblica un album solista che ottiene un certo riscontro (Reflect on This), registrato grazie all’aiuto di alcuni amici e che riesce a rilanciarla. Nel 1996 entra proprio nei The Damned di Vanian a sostituire il loro bassista rimasto ferito da un fan e sposando in breve lo stesso Vanian. Con questa band trova infine una stabilità artistica interrotta dalla nascita di una figlia e dal conseguente ritiro dalla scene nel 2005.

GOTI(RONI)CAMENTE BELLA
Dotata di una bellezza aggressiva ed oscura perfettamente adatta all’immaginario dark-goth (per quanto spiacevole e scorretto sia stato il comportamento del mastermind dei The Sisters of Mercy, non si può dire che la sua mossa sia stata commercialmente scorretta, con Floodland maggior successo mondiale del gruppo), Patricia Morrison è riuscita ad imporsi in un mondo che ha sempre affrontato con un certo disincanto, affermando tra le altre cose, che la cultura goth è “A happy medium for pessimists”. Dotata di una certa aura mistica -afferma di aver conosciuto Vanian utilizzando una tavola ouija- in parte aderente al personaggio più che alla persona e stemperata da una forte dose di ironia allucinata (“E.S.P. sta per Extraordinarily Spicy Pickles”), punk “in caso di necessità” ed a suo dire scalatrice del Vesuvio con i tacchi a spillo, la Morrison ha attraversato l’era del primo punk e quella di un certo goth-dark molto apprezzato anche da ascoltatori normalmente dediti ad ascolti più pesanti e/o tipicamente metal. Sexy con ironia, un po’ svampita per scelta, bassista non eccelsa, ma abile al punto giusto, provocatrice in quanto tale, Patricia Morrison viene ricordata più per questioni estetiche che musicali e forse è un peccato.



Shadowplay72
Sabato 2 Dicembre 2017, 3.01.40
4
Per capire la sua importanza basta vedere con che band ha suonato.gun club,sisters of mercy,e the damned.che trio ragazzi!
Raven
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 11.29.36
3
Lucretia è dedicata proprio a lei. Viene fatta passare per una Lucrezia Borgia. Kia, grazie a te per aver letto
matthew hamnett
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 11.16.40
2
patricia nei sisters appare come membro effettivo sull'album floodland (c'è pure in copertina) presumibilmente finse di suonare il basso perchè dal secondo album in poi il progetto era solo in mano a eldricht (a differenza del primo leggendario disco in cui le composizioni erano di wayne hussey). dalle info che c'ho io su floodland ci sono i synth e eldricht E BASTA più chiaramente doctor avalanche che era la drum machine.patricia è presente in veste gnocchissima nei video di dominion , lucretia e this corrosion dove pare canti le parti femminili dei cori ma a mio parere non fece manco quello.ps voto a floodland 95.
kia
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 10.31.22
1
Non conoscevo la storia di questa artista, grazie Raven, un pezzettino di puzzle in piu' alla mia cultura musicale!
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Copertina
ARTICOLI
23/05/2018
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 42 - Joan Jett; The Girl With a Bad Reputation
07/02/2018
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 41 - Dolores O'Riordan, l'inquietudine di vivere
11/12/2017
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 40 - Debbie Harry
29/08/2017
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 39 - Diamanda Galas
22/05/2017
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 38 - Sabina Classen
28/02/2017
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 37 - Lisa Dominique
07/01/2017
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 36 - The Great Kat
29/10/2016
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 35 - Suzi Quatro
28/09/2016
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 34 - Chiara Malvestiti
12/08/2016
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 33 - Anneke van Giersbergen
09/06/2016
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 32 - Cadaveria
02/04/2016
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 31 - Poison Ivy
23/01/2016
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 30 - Kelly Johnson
22/12/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 29 - Elize Ryd
05/11/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 28 - Lzzy Hale
26/09/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 27 - Liv Kristine
28/08/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 26 - Marcela Bovio
25/07/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 25 - Tarja Turunen
23/06/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 24 - Otep Shamaya
25/04/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 23 - Sharon den Adel
22/03/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 22 - Jinx Dawson
25/02/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 21 - Patricia Morrison
20/01/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 20 - Kate De Lombaert
19/12/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 19 - Veronica Freeman
20/11/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 18 - Leather Leone
18/10/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 17 - Floor Jansen
02/09/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 16 - Simone Simons
02/08/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 15 - Cristina Scabbia
02/05/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 14 - Angela Gossow
09/04/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 13 - Nina Hagen
06/01/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 12 - Siouxsie Sioux
20/12/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 11 - Grace Slick
27/11/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 10 - Morgana
13/11/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 9 - Jan Kuehnemund
30/09/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 8 - Doro Pesch
12/09/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 7 - Ann Boleyn
05/08/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 6 - Lita Ford
14/05/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 5 - Betsy Bitch
21/04/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 4 - Lee Aaron
07/04/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 3 - Joan Baez
26/03/2012
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 0 - Wendy O. Williams
08/08/2010
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 2 - Janis Joplin
25/07/2010
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 1 - Patti Smith
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]