Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Wheel
Moving Backwards
Demo

E.G.O
Everything Goes On
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

19/07/19
SCOTT STAPP
The Space Between the Shadows

19/07/19
CANCER
Ballcutter

19/07/19
LINGUA IGNOTA
Caligula

19/07/19
WORMED
Metaportal

19/07/19
CROWN THE EMPIRE
Sudden Sky

19/07/19
CULT OF EXTINCTION
Ritual in the Absolute Absence of Light

19/07/19
FALLS OF RAUROS
Patterns In Mythology - Album Cover

19/07/19
SABATON
The Great War

21/07/19
SHARKS IN YOUR MOUTH
Sacrilegious

26/07/19
HATRIOT
From Days Unto Darkness

CONCERTI

17/07/19
NICK MASON
ARENA SANTA GIULIANA - UMBRIA JAZZ

17/07/19
YAWNING MAN
THE CONCEPT - LECCO

18/07/19
KING CRIMSON
ARENA SANTA GIULIANA - PERUGIA

18/07/19
NICK MASON
PIAZZA DELLA LOGGIA - BRESCIA

18/07/19
ROCK INN SOMMA (day 1)
SOMMA LOMBARDO (VA)

18/07/19
YAWNING MAN + HERBA MATE
SIDRO CLUB - SAVIGNANO SUL RUBICONE (FC)

19/07/19
PORTO LIVE METAL FEST
PORTO ANTICO - GENOVA

19/07/19
ROCK INN SOMMA (day 2)
SOMMA LOMBARDO (VA)

19/07/19
HELLUCINATION + GUESTS
HILL METAL FEST - MOTTOLA (TA)

19/07/19
YAWNING MAN + ELEPHARMERS + COSMIC SKYLARK
SET TO SUN FESTIVAL c/o TORRE DI BARI' - BARI SARDO (NU)

ENFORCER - A tu per tu con Olof Wikstrand
05/04/2015 (1326 letture)
Fenrir: Pronto? Mi senti?
Olof: Ciao! Cristiano giusto? Qui Olof degli Enforcer!

Fenrir: Esatto, grazie di aver chiamato! Ho qua un po’ di domande per te, se sei pronto!
Olof: Sono pronto, vai!

Fenrir: Ok! Prima di tutto, come stai? Che impressioni hai riguardo al vostro nuovo album, From Beyond?
Olof: Sono molto contento, secondo me è un album molto bello, sicuramente il migliore che abbiamo realizzato finora. Almeno questo è quello che penso io.

Fenrir: Ottimo! E come sono andate la registrazione e la scrittura? Si tratta di un processo studiato o è una cosa che vi viene naturale ormai?
Olof: Fino ad ora è stato diverso per ogni album, quindi è difficile da dire. Di solito scrivevamo i pezzi direttamente in studio, per poi passare a registrarli, mentre questa volta siamo andati più con calma, abbiamo scritto i pezzi assieme sia a casa che in sala prove per poi passare infine a registrare in studio.

Fenrir: Anche la copertina dell’album è piuttosto particolare, come mai questa scelta?
Olof: Beh, sinceramente la trovo abbastanza semplice, solo che stavolta è blu (ride, ndr).

Fenrir: Ha un tocco dark in più a mio parere, la trovo molto bella.
Olof: Ti ringrazio, in effetti è abbastanza gotica, anche se non si discosta molto dalle precedenti. Trovo che rispecchi molto bene il contenuto dell’album.

Fenrir: In effetti ho avuto l’opportunità di ascoltare l’album per intero e molte canzoni, pur mantenendo il classico stile heavy, le ho trovate più malinconiche rispetto ai vostri pezzi precedenti. Tu che ne pensi?
Olof: Molte persone l’hanno detto e ne sono felice, perché questa è la strada che io e i ragazzi volevamo intraprendere; trovo che sia una progressione naturale a cui ogni band è sottoposta, stiamo cercando di definire per bene il nostro stile e con questo ultimo album penso che ci siamo riusciti piuttosto bene!

Fenrir: Voi vi rifate molto alla N.W.O.B.H.M., sia in quanto a stile che a produzione. Cosa ne pensi di questo accostamento?
Olof: Beh, credo che il sound di From Beyond, specialmente riguardo alla produzione, sia piuttosto migliore rispetto a quello di molti album di trent’anni fa, ma è inevitabile, col passare degli anni la tecnologia in questo campo è progredita. Per il resto fa sempre piacere essere accostati a grandi gruppi usciti da quel periodo, tuttavia credo che pian piano siamo riusciti a costruirci un nostro sound personale, più fresco diciamo.

Fenrir: Capisco. Ora ho una domanda più generica: quali sono i gruppi che maggiormente vi hanno ispirato e che continuano tutt’ora ad influenzarvi?
Olof: Tutti i tipi di gruppi che potresti immaginare! I classici gruppi heavy degli anni Ottanta, molti gruppi thrash e speed di quei tempi... Agli inizi era importante essere influenzati da gruppi più grandi, ma credo che ora abbiamo raggiunto un nostro sound, come ho detto prima.

Fenrir: Agli inizi eri “solo” il cantante del gruppo, ora imbracci anche la chitarra. Come ti senti dietro le sei corde? Sei a tuo agio cantando e suonando allo stesso tempo?
Olof: Sì, sono perfettamente a mio agio, sono più un chitarrista di quanto sia un cantante a dire la verità; è stato solo un breve periodo di quattro anni in cui non è stato necessario che suonassi, ma ora che sono ritornato a suonare la chitarra mi sento alla grande.

Fenrir: Fantastico allora. E cambiando argomento, c’è un “songwriter” principale nel gruppo oppure scrivete i pezzi tutti assieme?
Olof: Al momento non c’è, nel senso che scriviamo i pezzi tutti insieme e ognuno apporta del suo. In questa maniera sentiamo gli album più nostri, proprio perché ognuno ci mette dentro del suo.

Fenrir: Gli Enforcer sono in circolazione da undici anni ormai, puoi raccontarci come tutto è iniziato?
Olof: Beh, la band è stata la realizzazione di una mia idea, che già suonavo questo tipo di musica. Sono stato in vari gruppi thrash e death in precedenza, ma ho sempre avuto in testa di creare una band che suonasse un heavy metal più classico e diretto. È stato qualcosa che è avvenuto naturalmente, doveva succedere insomma.

Fenrir: Guardandoti indietro cambieresti qualcosa nella tua carriera?
Olof: Beh, credo che si impari da tutto ciò che fai e anche dagli errori, quindi direi che non cambierei nulla.

Fenrir: Ok, niente rimpianti quindi.
Olof: Assolutamente! Abbiamo sempre cercato di seguire la nostra strada, senza badare a cosa facessero le altre band o a eventuali persone che volevano gettare merda su di noi, e questo ci ha portato ad essere ciò che siamo oggi.

Fenrir: La Svezia ha un incredibile numero di gruppi che suonano ogni tipo di heavy metal possibile. Ci sono gruppi provenienti dal vostro Paese che ti hanno ispirato o che ascolti volentieri ogni tanto?
Olof: Sì, certo, in questo periodo sto ascoltando parecchio gli Antichrist.

Fenrir: Farete un tour in supporto all’album?
Olof: Certamente, non lo abbiamo ancora programmato, ma sicuramente a breve ci organizzeremo per bene.

Fenrir: Credi ci siano speranze di vedervi qua in Italia?
Olof: Sì, certo! Mi fa sempre piacere venire in Italia, nonostante sia piuttosto problematico fare tappa laggiù. Ma sicuramente verremo, il pubblico è sempre fantastico e noi ci divertiamo un sacco.

Fenrir: Perfetto, abbiamo finito! Grazie mille per il tuo tempo Olof!
Olof: Grazie a te, ciao!



Cristiano Elros
Martedì 7 Aprile 2015, 13.49.02
1
Spero riescano davvero a venire in Italia, ma tanto se ce la fanno saranno una o due date sparate chissà dove purtroppo. Comunque, anche io ho trovato l'album più malinconico e oscuro rispetto al precedente, anche se in qualcosa l'ho trovato più diretto. In ogni caso, gran bel lavoro, divertente e fresco, che non riesco a smettere di ascoltare! La copertina poi è spettacolare!
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Copertina
RECENSIONI
81
72
75
70
ARTICOLI
05/04/2015
Intervista
ENFORCER
A tu per tu con Olof Wikstrand
03/03/2013
Intervista
ENFORCER
Abbiamo creato qualcosa di totale!!
17/02/2013
Live Report
GRAND MAGUS + ANGEL WITCH + ENFORCER + CARONTE
Legend Club, Milano, 13/02/2013
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]