Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Paradise Lost
Obsidian
Demo

Black Pestilence
Hail the Flesh
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

05/06/20
THE GHOST INSIDE
The Ghost Inside

05/06/20
HANGING GARDEN
Against the Dying of the Light

05/06/20
BLIGHT
Temple Of Wounds

05/06/20
CURRENTS
The Way it Ends

05/06/20
16
Dream Squasher

05/06/20
FROST*
Others

05/06/20
GRUESOME/EXHUMED
Twisted Horror (split)

05/06/20
HAKEN
Virus

05/06/20
NANOWAR OF STEEL
Sodali Do It Better

05/06/20
-(16)-
Dream Squasher

CONCERTI

09/06/20
PERIPHERY (ANNULLATO)
ORION - CIAMPINO (ROMA)

10/06/20
IN.FEST
CIRCOLO MAGNOLIA - MILANO

12/06/20
SYSTEM OF A DOWN + KORN + GUESTS TBA (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

12/06/20
GUNS N` ROSES + GUESTS TBA (ANNULLATO)
FIRENZE ROCKS - VISARNO ARENA (FIRENZE)

13/06/20
AEROSMITH + GUESTS (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

16/06/20
STEEL PANTHER + THE WILD (SOSPESO)
ALCATRAZ - MILANO

16/06/20
DEATHLESS LEGACY
CRAZY BULL - GENOVA

17/06/20
SOCIAL DISTORTION + GUEST TBA
CARROPONTE - SESTO SAN GIOVANNI (MI)

18/06/20
GLORYHAMMER
ALPEN FLAIR - BOLZANO

21/06/20
INFECTED RAIN + ANKOR + TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

ASPHYXION + SHOTGUN + ACIDITY - Border Club, Torino (TO) , 28/11/2015
02/12/2015 (1154 letture)
L'inverno sta arrivando con la sua temperatura più ''fresca'' ma al Border Club di Torino i concerti non si fermano mai. Questa volta la serata è dedicata al thrash metal più genuino e viscerale infatti si alterneranno sul palco gli Shotgun provenienti dal Liechtenstein e ancora in attesa di pubblicare un disco, alla voce troviamo Bruno di origini italiane mentre alla batteria c'è Sergio proveniente da Barcellona e a completare la line up tre ragazzi fantastici; quindi i nostrani Acidity, forti del loro debutto sulla lunga distanza presentando il nuovo chitarrista Matteo ''Dax'' D'Agostino per poi chiudere gli Asphyxion da Barcellona con all'attivo un EP; la loro proposta è molto old school, alla Kreator degli inizi tanto per capirci, ma con una buona dose di tecnica e anche loro un'altissima dose di ''buen rollo''.

Arrivo come al solito al Border Club in anticipo per salutare i ragazzi dello staff e condividere una buona pinta di rossa; non c'è ancora molta gente ma la speranza è che comunque il locale si possa riempire. Faccio quattro chiacchiere con alcuni componenti degli Asphyxion e con i ragazzi degli Shotgun tutti simpaticissimi e gasati per il loro debutto sul suolo italico; Mattia degli Acidity a sua volta mi dice che faranno un set più corto ed incentrato sui vecchi brani perché il nuovo chitarrista ha avuto a disposizione solo due settimane per prepararsi. Scendo nella sala concerti e mi ritrovo con le band che fanno i cazzoni al microfono e se la ridono di gusto. Sono davvero felici di essere qui e la loro allegria è decisamente contagiosa.

SHOTGUN
Verso le 22:30 è il momento d'incominciare, non ci sono moltissimi presenti ma questo non preoccupa i ragazzi degli Shotgun che sin da subito sparano le loro cartucce con un inizio da cardiopalmo.Hang Them e Possessed sono devastanti; veloci e compatti, partono a raffica con le chitarre che sviscerano un ottimo suono mentre la sezione ritmica formata da Macky Lampert al basso e da Sergio ''El Desangrador'' alla batteria risultano precisi e contundenti; Bruno ''Il Cinghiale'' alla voce è assolutamente travolgente e prende la scena come pochi, rabbia e violenza fuoriescono dalla sua ugola mentre il tappeto sonoro dei compagni di ventura non lascia spazio, sin da subito il loro thrash metal dalle tinte teutoniche raggiunge gli astanti che si cimentano in un headbanging sfrenato. A dimostrazione di quanto sono potenti i ragazzi del Liechenstein, l'enorme ''Mad Metal'' Matt alla chitarra dispensa ritmiche e assoli al fulmicotone insieme al fido compagno di reparto Patrick ''Masticator''; il concerto continua ad altissimi livelli, gli Shotgun sono davvero bravi e Bruno è un gran intrattenitore presentando le canzoni e facendo trasparire anche un po' di emozione per il fatto di suonare per la prima volta nella sua terra d’origine. Infatti con il suo perfetto italiano riesce a comunicare con i metalhead accorsi per la serata; Whiskey Ritual si presenta con tutta la sua ''ignoranza'', nella presentazione spiega che spesso del buon whiskey ha permesso di superare momenti particolari per ognuno, il brano è tirato con ritmiche serrate e la coesione tra i musicisti è ottima. Purtroppo i tempi sono un po' ristretti, ma con Thrash Metal Und Dosabier l'asticella della serata si alza notevolmente, il brano è cantato in lingua teutonica e dopo averlo presentato dispensa lattine di birra da mezzo litro agli astanti (me compreso); è un inno al thrash metal e alla nostra bevanda preferita, il pubblico apprezza ma il tempo a disposizione sta terminando e con la conclusiva Shotgun Blasting i nostri danno l'ultima mazzata thrash, un brano anch'esso tirato con ritmiche e passaggi diretti e senza fronzoli; un'ottima conclusione per una band che si merita di diritto un contratto per poter pubblicare finalmente il loro primo full length. Grandi Shotgun!

SETLIST SHOTGUN
1. Hang Them
2. Possessed
3. I Want More
4. Lies
5. Whiskey Ritual
6. Fall Of The Curtain
7. Thrash Metal Und Dosabier
8. Shotgun Blastin


Accaldato ma felice torno su al bar per dissetarmi e salutare altri amici appena arrivati, il concerto degli Shotgun è stato fantastico ma la serata è solo all'inizio; mi faccio riempire la pinta e torno nella sala sottostante per godermi il live act degli Acidity.

ACIDITY
I ragazzi di Torino tornano al Border Club con il nuovo innesto alle sei corde, il loro set sarà un po' ridotto per via del poco tempo avuto a disposizione da parte di Matteo ‘'Dax'' per provare il materiale della band; l'apertura del concerto è per Into The Lies...They Were Denise tratto dall'ultimo disco, pubblicato quest'anno dalla Nightbreaker Production; il riff granitico introduce il brano vero e proprio il quale sin da subito rende l'idea delle capacità balistiche dei piemontesi, Mattia Itala esprime rabbia con la sua voce al vetriolo mentre purtroppo i suoni in questo caso non sono perfetti e quindi non rendono merito alla band. Questa sera però i ragazzi non sono in perfetta forma, Simone ''Cibra'' Cibrario commette qualche errore di troppo ed è il primo a rendersene conto visto che impreca più volte; penso che la scarsa sinergia di questa sera sia dovuta dal fatto che la band non ha avuto la possibilità di provare i pezzi con i tempi dovuti; Con Rabbia tratto dal secondo EP vede un simpatico siparietto dove gli Acidity si cambiano gli strumenti ed il momento diventa esilarante, infatti i ragazzi sotto al palco partecipano attivamente al brano molto divertiti. Un altro estratto dal full length di debutto è Murder, puro thrash old school, il brano è bello tirato e i cori accentuano le influenze dei torinesi; il nuovo arrivato se la cava abbastanza bene e ci sarà tutto il tempo per raggiungere una maggiore coesione. Purtroppo il loro live set è stato ridotto ed onestamente li ho trovati un po' sottotono rispetto ad altre performance; parlando con i membri della band mi confermano le sensazioni provate ma siamo certi che il tempo è dalla loro parte.

SETLIST ACIDITY
1. Into The Lies....They Were Denise
2. Shark
3. Con Rabbia
4. Murder
5. Studio Sport
6. Break Your Bones


Dopo il concerto degli Acidity torno al bancone del bar, altra birra e poi fuori per fumare una sigaretta attendendo il cambio di palco che vedrà la calata degli Asphyxion; torno sotto ed ecco che gli spagnoli sono quasi pronti per dare la sfuriata finale ad una serata che fin qui si è dimostrata valida e divertente.

ASPHYXION
I quattro catalani salgono sul palco e Mayhemic Creation infuoca immediatamente la platea, grazie a quel thrash vecchio stampo e il sapore alla Kreator degli inizi che infervora e diverte; le capacità tecniche sono indubbie e i nostri si danno da fare. Ritmiche serrate e velocità, Viktor e Marc che sostengono con potenza la sezione ritmica, mentre il simpaticissimo Oskar si diverte con i suoi riff al fulmicotone coadiuvato dall'altro Marc alla voce e alla chitarra; gli spagnoli fanno divertire e si divertono mentre sotto al palco i ragazzi degli Shotgun e Ale ''Casta'' dagli Acidity non smettono con il loro headbanging forsennato; le seguenti Infected Death e Victims Of Genocide brutalizzano gli astanti con la loro velocità e la voce al vetriolo di Marc ''Butcher'' annichilisce l’ambiente. Il thrash degli Asphyxion è brutale, molto old school con una marcata componente teutonica e una rabbia davvero immensa, molto bravi e compatti; i cori sono sempre al posto giusto e le capacità balistiche dei quattro sono ottime, 212 e Terrorbringer continuano la sfrenata corsa verso i meandri della musica estrema suonata con dedizione e passione; la buona comunicazione con i presenti è una fattore in più per la riuscita del concerto. Come più volte ho ripetuto questa sera i tempi sono un po' ristretti e quindi anche gli Asphyxion sono costretti a ridurre il proprio set, chiudono con Blasphemer dei Sodom tratta dall'EP di debutto In The Sign Of Evil, violenta e fedele all'originale dimostrando da dove arrivano le principali influenze dei quattro ragazzi.

SETLIST ASPHYXION
1. Mayhemic Infection
2. Infected Death
3. Victims Of Genocide
4. 212
5. Terrorbringer
6. TxMxSx
7. Blasphemer (Sodom cover)


Un'altra serata all'insegna della buona musica al Border Club, ottime band e ottima compagnia; i ragazzi degli Asphyxion e degli Shotgun si sono rivelati simpaticissimi e davvero felici di poter condividere la loro musica con i thrasher italiani mentre i nostrani Acidity hanno dalla loro la forza di aver voluto comunque suonare nonostante i recenti problemi di line up. I ''vincitori'' della serata sono stati senza dubbio gli Shotgun, autori di un live incisivo e ricco di aspettative ben ricevute da parte del pubblico, gli Asphyxion hanno saputo regalare momenti thrash incredibilmente old school ma con una passione molto coinvolgente. Infine, il Border Club si conferma all'altezza delle serate con competenza e serietà, per chi non lo conosce rinnovo l'invito di farci un salto. Per stasera è tutto, alla prossima!



Riccardo
Giovedì 3 Dicembre 2015, 22.17.36
3
Strana Officina al 26.12. Ci saro' anch'io.
D A X
Giovedì 3 Dicembre 2015, 14.06.31
2
Grazie mille Luca ci si becca il 26 dicembre!
Riccardo
Giovedì 3 Dicembre 2015, 8.30.59
1
Io non ne sapevo nulla. Che peccato...
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La Locandina
ARTICOLI
02/12/2015
Live Report
ASPHYXION + SHOTGUN + ACIDITY
Border Club, Torino (TO) , 28/11/2015
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]