Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Copertina
Clicca per ingrandire
Con la sua Les Paul
Clicca per ingrandire
Assolo
Clicca per ingrandire
Rocking
Clicca per ingrandire
Girlschool - early days
Clicca per ingrandire
Girlschool - bianco e nero
Clicca per ingrandire
Giappone '82
Clicca per ingrandire
On stage
Clicca per ingrandire
Metal
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

25/05/17
SCREAM 3 DAYS
Kolera 666

26/05/17
DREAM EVIL
SIX

26/05/17
FIGURE OF SIX
Welcome to the Freak Show

26/05/17
BRUTALITY
Sea of Ignorance

26/05/17
SUNKEN
Departure

26/05/17
BLACK PHANTOM
Better Beware

31/05/17
ACHERONTAS
Amarta (Formulas of Reptilian Unification II)

02/06/17
FOGALORD
Masters of War

02/06/17
PRIMAL FEAR
Angels Of Mercy - Live In Germany

02/06/17
TANKARD
One Foot in the Grave

CONCERTI

26/05/17
SAN METALLO FEST (day 1)
MACERIE - BARACCHE RIBELLI - MOLFETTA (BA)

26/05/17
PERPETUAL FIRE + APEIRON LEGACY
THE OLD JESSE - SARONNO (VA)

26/05/17
KALEDON + SETANERA + TIMESTORM
JAILBREAK LIVE CLUB - ROMA

27/05/17
HEAVENFALL + NETHER NOVA
DECIBEL CLUB - MAGENTA (MI)

27/05/17
SAN METALLO FEST (day 2)
MACERIE - BARACCHE RIBELLI - MOLFETTA (BA)

27/05/17
NECRODEATH + guests
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

31/05/17
SORDAL
COHEN - VERONA

01/06/17
TOXICROSE + JUNKIE DILDOZ
CIRCOLO SUPERNOVA - SUORO SUL TRASIMENO (PG)

01/06/17
KYNESIS + WOWS
PROGETTO MAYHEM - TORINO

02/06/17
TOXICROSE + JUNKIE DILDOZ
BLUE ROSE SALOON - BRESSO (MI)

DONNE ROCCIOSE - # 30 - Kelly Johnson
23/01/2016 (1325 letture)
Chitarrista e membro fondatore delle Girlschool, Kelly Johnson era una di quelle ragazze che rocciose lo erano per davvero. Quello che lei rappresentava era un mondo lontano anni luce dalla raffinatezza e dal glamour di molte delle donne qui trattate in passato, tanto da essere spesso associata, insieme alla sua band, alla figura del compianto Lemmy. Anche lei passata troppo presto in quella lista di “passed away” che proprio in questi giorni sembra aver deciso di allungarsi a dismisura, Kelly merita sicuramente di essere la protagonista della puntata numero 30, come “Donna Rocciosa” D.O.C.

EDMONTON COUNTY ROCK SCHOOL
Venuta al mondo il 20 giugno del 1958, comincia a suonare il piano già all’età di cinque anni. Continua tra i tasti bianchi e neri fino ai dodici, quando poi passa alla tastiera della chitarra. Frequenta la Edmonton County School, un istituto decisamente “IN” il cui motto è Non Nobis Solum, che ha avuto tra i suoi allievi anche alcuni atleti ed attori. Tra questi Kriss Akabusi, Debbie Kurup, Kev Orkian e Ray Winstone. Lì si distingue per la sua indole decisamente rock e scopre anche il basso, che suona in piccole band scolastiche. Attorno all’età di diciannove/vent’anni, però, entra in contatto le sue future accolite nelle Girlschool e la chitarra torna a prendere il sopravvento. L’incontro nel 1978 con Kim McAuliffe ed Enid Williams, le quali hanno appena chiuso un progetto musicale chiamato Painted Lady, cambia la sua vita; qui nascono le Girlschool. Il gruppo, nonostante vari ed immancabili commenti inizialmente perplessi, se non di aperto dileggio a causa del fatto che si trattava di un gruppo tutto al femminile in un mondo decisamente maschile, diventa subito molto seguito. Ciò sia a causa di un look decisamente in tema con la musica, che della concomitante esplosione della N.W.O.B.H.M. che accende i riflettori su un mondo destinato a vivere un’epoca di assoluto splendore di lì a poco. Soprattutto, però, perché le ragazze suonano davvero bene.

LE NOTTI IN CUI È IN FORMA...
Kelly Johnson, ad ogni modo, non è certo una rappresentante del gentil sesso utile solo ad attirare lo sguardo sul suo fisico alto e snello. La ragazza, infatti, oltre a suonare la chitarra ed a tenere molto bene il palco, scrive canzoni e canta, diventando immediatamente fondamentale nella definizione dello stile delle Girlschool. A questo proposito, va aggiunto che ella dimostra subito di avere una sensibilità superiore a quella delle colleghe per determinati temi volti al sociale. Più tardi diventerà infatti attiva nel settore ambientalista/animalista e lavorerà con persone svantaggiate. I tempi, come detto, sono favorevoli e per la band arriva rapidamente un contratto per un primo album intitolato Demolition che, oltre a buona visibilità per l’intero gruppo, le frutta anche i complimenti di Jeff Beck. In realtà, più che un complimento si trattava di stupore machista (o almeno: per tale passò), in quanto il chitarrista disse che non poteva “credere che fosse una ragazza a suonare”, ma la cosa genera alla fine solo una piccola polemica con l’intervento anche di Lemmy, il quale si sbilancia in un “Le notti in cui è in forma è brava quanto Jeff Beck”. La dichiarazione, per inciso, viene rilasciata all’interno di un’intervista in cui egli chiariva di non aver mai aiutato le Girlschool in cambio di favori particolari, ma solo perché ottime rockers. Nello stesso contesto, comunque, ammette anche un piccolo flirt proprio con Kelly Johnson. Sterili diatribe a parte, il disco d’esordio su Bronze Records raggiunge la posizione numero 28 delle charts U.K., procurando date con Uriah Heep e Black Sabbath ed un passaggio alla BBC. Non male, per quattro ragazze all’esordio.

A DIRTY MASSACRE
La band è già sotto l’ala protettiva dei Motorhead e dopo alcuni mesi esce infatti un EP di tre pezzi che ottiene grandissimo successo, intitolato St. Valentine's Day Massacre a firma dei due gruppi insieme. O quasi, dato che Taylor, alle prese con i postumi di uno dei suoi innumerevoli incidenti, è fuori gioco. Kelly suona da solista in due brani e canta sul primo. Per la cronaca, si trattava di una cover dei Johnny Kidd & The Pirates e di Bomber. È comunque già tempo del secondo album ed Hit and Run arriva sul mercato non solo a bissare, ma a superare nettamente il successo del primo, raggiungendo addirittura la posizione numero 5 in classifica. Non manca un passaggio a Top of the Pops. Kelly Johnson conferma il suo ruolo preminente in fase di scrittura, apparendo nei credits di nove pezzi su undici -uno di quelli in scaletta, però, era una cover degli ZZ Top, quindi sono dieci quelli da considerare- al pari di Kim McAuliffe. Il suo ruolo, però, è molto più “pesante” sia come lavoro solista che come cantante. Tuttavia, come moltissime altre volte abbiamo già visto e sentito, il successo porta ad una svolta americana. Questa, in una buona parte dei casi, produce un ammorbidimento dei suoni e del look per compiacere un pubblico troppo vasto e superficiale come quello a stelle e strisce (ribadisco anche in questa occasione che si tratta ovviamente di una generalizzazione), da snaturare completamente la band. Play Dirty è un dignitoso album rock’n'roll prodotto da Noddy Holder e Jim Lea degli Slade, ma lontanissimo dall’heavy rock che, fino a quel momento, era stato il trademark delle Girlschool.

DEF RENEGADES
L'operazione soft-Girlschool non va di fatto in porto, dato che l’album viene ignorato dal mercato americano e, naturalmente, odiato da quello europeo. Alcuni attriti conseguenti a questa situazione, con Denise Dufort soddisfattissima della svolta, tanto da definire più tardi Play Dirty come il miglior lavoro della band, portano Kelly a prendere la decisione di lasciare il gruppo. Nonostante questo, si sposta a Los Angeles, andando a vivere con Vicki Blue delle Runaways, che le fa anche da manager, la quale aveva lavorato su Play Dirty. Lì, comincia a lavorare su materiale proprio, peraltro piuttosto americano nell’impostazione, senza però destare l’attenzione di alcuna etichetta discografica. Alla fine, entra nelle World’s Cutest Killers, subito ribattezzate The Renegades, dove trova Kathy Valentine delle Go-Go’s (prima band tutta al femminile ad arrivare al numero 1 negli U.S.A.), ma anche ex Painted Lady. Un altro dei soliti “rockincroci”. Dopo due anni trascorsi nel circuito dei club senza ottenere riscontri significativi, però, la Johnson prende una decisione drastica. Vengono infatti fuori due fattori fondamentali: un disamoramento per il mondo delle sette note e la voglia di impegnarsi nel sociale, sempre rimasta sullo sfondo in molti dei suoi testi. Appende la chitarra al chiodo e si dedica allo studio della lingua dei segni per lavorare con le persone non udenti.

LA BESTIA PIÙ BASTARDA
Il rock, però, è davvero una brutta bestia. Puoi cercare di scacciarla, di chiuderla fuori dalla porta di casa, di ignorare il suo richiamo facendo e pensando ad altro, ma lei continuerà a bussare e, prima o poi, ti costringerà ad aprire. Nel 1993 la nostalgia prende il sopravvento e, rientrata in Inghilterra, si riprende il suo posto nella line-up delle Girlschool. Col gruppo gira fino al 1999, pur senza produrre dischi. A quel punto, però, le si presenta davanti una seconda bestia, ben più bastarda e pericolosa del rock: il cancro. Le apparizioni con le Girlschool si fanno più rade e poco dopo hanno termine del tutto. Kelly, oltre a lavorare su materiale biografico del gruppo, si rende utile anche come consigliera per Jackie Chambers, la sua sostituta. La morte per le conseguenze del cancro al midollo spinale sopraggiunge il 15 luglio del 2007, quando Kelly Johnson ha da poco compiuto 49 anni e senza che nessuno di non appartenente alla stretta cerchia delle sue compagne, delle amiche più care ed ai suoi familiari, ne abbia mai saputo nulla.

ROCKSTYLE
Figura antica di rocker, tanto da non usare alcun effetto per le sue chitarre fino alla parentesi americana, Kelly Johnson è stata una musicista romantica ed importante per l’intera scena N.W.O.B.H.M. e per l’affermazione della donna in questo mondo. Decisamente più aggressiva nello stile delle sue compagne, Kelly ha vissuto una vita troppo corta e, inoltre, è uscita troppo presto dal grande giro. Il suo stile, però, unitamente al suo atteggiamento verso la musica e la vita, lontano anni luce da riviste patinate, vestiti di tendenza, tecnicismi particolari ed in generale, poco sofisticato, riporta a tempi in cui essere rockers significava vestirsi e vivere in un certo modo. Giorni durante i quali per suonare bastava attaccare la chitarra all’ampli e spaccare, senza curarsi di come e di quanto si fosse di moda o meno. Di donne come queste il metal avrebbe più bisogno oggi rispetto ad allora.

Non è uno shock e non mi sorprende che ci siano così tanti di voi qui oggi per Kelly. Perché Kelly ha toccato tutti i nostri cuori con il suo amore, la sua amicizia, la sua incredibile personalità e il modo in cui ha ispirato tanti di noi a iniziare o continuare a suonare. Era una vera rock star, la sua scioltezza sul palco e durante le registrazioni, la sua prolificità nello scrivere canzoni ed il suo grande trasporto in ogni performance, saranno sempre ricordati.

Tracey Lamb - elogio funebre per Kelly Johnson



Fabio Rasta
Lunedì 1 Maggio 2017, 15.53.27
8
Ricordo quando ero pivello, sulle GIRLSCHOOL giravano voci che erano a metà fra il mito e la leggenda. Una Band Metal femminile che generò un rispetto tributato solo ai + grandi. Le cantanti/musiciste Rock odierne dovrebbero ricordare quanto fattto da Kelly e soce.
Spiderbaby
Mercoledì 11 Gennaio 2017, 0.30.30
7
Kelly! Una delle prime "guitar heroines" del rock, che meriterebbe davvero più riconoscimento (Lita, Joan... non vogliatemene, ma lei era un'altra storia). Morta troppo presto e in modo troppo brutto. R.I.P.
stonefox
Domenica 7 Febbraio 2016, 2.32.32
6
Appunto "lontano anni luce da riviste patinate, vestiti di tendenza"... però come chitarrista spaccava!!!
999
Lunedì 25 Gennaio 2016, 23.29.27
5
Grande!
jek
Domenica 24 Gennaio 2016, 20.39.46
4
Grande personaggio e grande perdita. Bravo Raven a scrivere questo pezzo in sua memoria.
Raven
Domenica 24 Gennaio 2016, 18.02.13
3
@Painkiller: Grazie.
mario
Domenica 24 Gennaio 2016, 13.08.05
2
Devo essere sincero le Girlschool non mi hanno mai preso completamente, ne con Kelly ne dopo, detto questo mi dispiace veramente per la sua storia, e comunque Lemmy era generoso, cercava sempre di dare una nano ai gruppi giovanili emergenti.E snche Kelly ers generosa e dal cuore grsnde, nrl voler aiutare i meno fortunati.Quanto vorrei che la parola cancro non esistesse piu'.
Painkiller
Sabato 23 Gennaio 2016, 23.13.19
1
Non conoscevo la sua storia, triste, e legata doppio filo a Lemmy ed hai motorhead. Questa rubrica è bella perché insieme a musiciste in voga oggi e spesso discusse per l'immagine, si possono trovare altre come kelly Johnson: donne di sostanza, pioniere che hanno scavato il solco e senza le quali le frontwoman di oggi forse non esisterebbero. Grazie Raven.
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Kim e Kelly
Clicca per ingrandire
Girlhead
Clicca per ingrandire
Motorschool
Clicca per ingrandire
Trittico
Clicca per ingrandire
Relax
Clicca per ingrandire
Donna copertina
Clicca per ingrandire
Ritratto fotografico
Clicca per ingrandire
R.I.P.
ARTICOLI
22/05/2017
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 38 - Sabina Classen
28/02/2017
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 37 - Lisa Dominique
07/01/2017
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 36 - The Great Kat
29/10/2016
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 35 - Suzi Quatro
28/09/2016
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 34 - Chiara Malvestiti
12/08/2016
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 33 - Anneke van Giersbergen
09/06/2016
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 32 - Cadaveria
02/04/2016
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 31 - Poison Ivy
23/01/2016
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 30 - Kelly Johnson
22/12/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 29 - Elize Ryd
05/11/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 28 - Lzzy Hale
26/09/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 27 - Liv Kristine
28/08/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 26 - Marcela Bovio
25/07/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 25 - Tarja Turunen
23/06/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 24 - Otep Shamaya
25/04/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 23 - Sharon den Adel
22/03/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 22 - Jinx Dawson
25/02/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 21 - Patricia Morrison
20/01/2015
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 20 - Kate De Lombaert
19/12/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 19 - Veronica Freeman
20/11/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 18 - Leather Leone
18/10/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 17 - Floor Jansen
02/09/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 16 - Simone Simons
02/08/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 15 - Cristina Scabbia
02/05/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 14 - Angela Gossow
09/04/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 13 - Nina Hagen
06/01/2014
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 12 - Siouxsie Sioux
20/12/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 11 - Grace Slick
27/11/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 10 - Morgana
13/11/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 9 - Jan Kuehnemund
30/09/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 8 - Doro Pesch
12/09/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 7 - Ann Boleyn
05/08/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 6 - Lita Ford
14/05/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 5 - Betsy Bitch
21/04/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 4 - Lee Aaron
07/04/2013
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 3 - Joan Baez
26/03/2012
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 0 - Wendy O. Williams
08/08/2010
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 2 - Janis Joplin
25/07/2010
Articolo
DONNE ROCCIOSE
# 1 - Patti Smith
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]