Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Helloween
United Alive in Madrid
Demo

Freakings
Rise of Violence
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

15/10/19
ARCANE TALES
Power of the Sky

17/10/19
SHRINE OF INSANABILIS
Vast Vortex Litanies

17/10/19
MAESKYYRN
Interlude

17/10/19
SHRINE OF INSANABILIS
Vast Vortex Litanies

17/10/19
BREAK ME DOWN
The Pond

18/10/19
SANTA CRUZ
Katharsis

18/10/19
HOLY SERPENT
Endless

18/10/19
UNAUSSPRECHLICHEN KULTEN
Teufelsbücher

18/10/19
KONKHRA
Alpha and the Omega

18/10/19
NEGATOR
Vnitas Pvritas Existentia

CONCERTI

14/10/19
VOLBEAT + BARONESS + DANKO JONES
FABRIQUE - MILANO

14/10/19
OMNIUM GATHERUM + IN MOURNING + HEIDRA
LEGEND CLUB - MILANO

15/10/19
BLACK FLAG - ANNULLATO
Estragon - Bologna

16/10/19
BLACK FLAG - ANNULLATO
Magazzini Generali - Milano

16/10/19
SLEEP
TPO - BOLOGNA

16/10/19
A PALE HORSE NAMED DEATH
LEGEND CLUB - MILANO

17/10/19
BLACK FLAG - ANNULLATO
Teatro della Concordia - Torino

17/10/19
THUNDERMOTHER
LEGEND CLUB - MILANO

18/10/19
BLACK FLAG - ANNULLATO
ORION - ROMA

18/10/19
PINO SCOTTO
STAMMITCH TAVERN - CHIETI

DANKO JONES - Vent'anni di rock ad alto voltaggio!!!
23/02/2016 (1874 letture)
L.Simon.X: Ciao Danko, benvenuto su Metallized.it. Questa è la prima intervista che abbiamo con te fino ad ora ed è un vero piacere per noi. Come stai oggi?
Danko Jones: BENE!

L.Simon.X: Live at Waken, il tuo primo album live, uscirà a breve. Perché pubblicare un album live in questo momento della tua carriera?
Danko Jones: Beh, è più di un DVD/ blue-ray. Quello era più il punto centrale. Il vinile è il risultato di come il DVD è stato montato, non il contrario. C'è anche una traccia di commenti separata, che scorre attraverso il live show ed è arricchita di fatti e aneddoti sulla storia della band. Inoltre, c’è un contenuto bonus dal live al Wacken del 2012, dove ho tenuto uno spoken word sulla rock band dei Kiss.

L.Simon.X: Wacken è diventata ormai un’istituzione. Ti piace questo tipo di formula per i festival metal o preferisci piccoli concerti con un pubblico dedicato?
Danko Jones: Mi piacciono entrambi. Wacken è un grande festival/istituzione. È bello vedere che c’è qualcosa di così grande come Wacken a rappresentare la comunità della musica heavy. Solitamente siamo marginalizzati ed ignorati; Wacken è troppo grande per essere ignorato.

L.Simon.X: Durante gli anni '70, I live album erano una sorta di pietra miliare nella vita di una band. Il più delle volte, era l'album più importante della carriera. Al giorno d'oggi, a causa delle moderne tecnologie, questa magia sembra essersi persa. Cosa rappresenta Live at Wacken per i Danko Jones?
Danko Jones: Nuovamente, il vinile/cd è più un accessorio per il DVD/blue-ray. È più importante per me che le persone vedano il DVD; darà loro più un’idea dello spettacolo dal vivo.

L.Simon.X: Mentre registrate o appena prima di salire sul palco, hai un qualche tipo di rituale da seguire?
Danko Jones: No, è piuttosto semplice. Faccio un po’ di stretching poi scaldo e distendo la voce, nulla di strano o particolare. Passare da dietro le quinte al palco è una transizione senza step.

L.Simon.X: Per l’etichetta italiana Rude Records, hai preso parte all’album Music For Boobies. Ci piacerebbe sapere qualcosa riguardo la tua partecipazione ed il tuo featuring con Cristina Scabbia dei Lacuna Coil. L’hai mai incontrata?
Danko Jones: Ho incontrato Cristina una volta nel 2006 ma questo è tutto. Son stati molto bravi. So che JC li ha incontrati qualche volta e sono stati tutti molto simpatici. Noi non abbiamo fatto molto oltre al dare il via libera per avere Cristina a cantare nel brano, se lei lo avesse voluto. Penso sia venuto alla grande! Lei è una grande cantante ed è stato per un’ottima causa. Inoltre, il loro manager è un nostro amico, quindi ci ha reso più vicini in quel senso.

L.Simon.X: State programmando delle date qui in Italia? Lo apprezzeremmo molto!
Danko Jones: Ci piacerebbe molto venire in Italia!!!

L.Simon.X: E' il ventesimo anniversario della band: dobbiamo aspettarci qualche tipo di sorpresa commemorativa?
Danko Jones: Fiduciosamente, potremo avere una pubblicazione commemorativa su vinile. In più sto lavorando ad un libro che raccoglie le mie scritture rock degli ultimi 10 anni.

L.Simon.X: Molti credono che quando i grandi nomi (come Maiden, Kiss, AC/DC, i Big 4 del thrash ecc…) si saranno ritirati, nessuno sarà in grado di prenderne il posto. Chi credi possa raccogliere il testimone?
Danko Jones: Le band che sono in giro ora. Il problema non è nelle band attuali, il problema è che la maggior parte delle persone non ascolta molta musica e le radio trasmettono solo poca roba di poche band. Quindi, la gente conosce solo questo. Il problema è facilmente risolvibile.

L.Simon.X: Quali sono secondo te le principali differenze (per fans, location ecc…), tra i live show nel nord America e quelli europei?
Danko Jones: Trovo che il pubblico europeo sia più informato riguardo alla musica rock e sia anche più interessato. In nord America, ripeto, la musica rock non è una priorità, perciò il pubblico non è così fanatico. Posso identificarmi e sentirmi più simile al pubblico europeo in questo.

L.Simon.X: Riguardo il tuo ultimo podcast con Michel "Away" dei Voivod, parli anche delle tue band canadesi preferite, credi di poter fare lo stesso qui e nominare i tuoi artisti e band italiane preferite?
Danko Jones: Dovresti ascoltare gli altri 116 episodi, vai a fondo coi podcast e potresti trovare la risposta!

L.Simon.X: Dopo 20 anni di carriera, sapresti dirci quale album o esibizione dal vivo abbia più significato per te?
Danko Jones: Ognuno/a di loro ha un significato speciale per diverse ragioni. Ovviamente, alcuni sono meglio di altri, o ancora, alcuni significano qualcosa più di altri ma complessivamente mi piacciono tutti. Amo tutt’ora We Sweat Blood, Below the belt e Fire Music, il migliore.

L.Simon.X: L’intervista è terminata, grazie per il tuo tempo, vorresti aggiungere qualcosa o salutare i tuoi fan italiani? Ci vediamo presto in Italia!
Danko Jones: Keep rocking!!!



LAMBRUSCORE
Sabato 27 Febbraio 2016, 7.25.23
5
Non l'ho mai cagato troppo ma ultimamente ho ascoltato vari pezzi, mi piace, non lo definirei hard rock o punk, come spesso viene etichettato, piuttosto rock energico, boo, mi è venuta così. Gli ci vorrebbe una bella chitarra solista per me ..
Galilee
Venerdì 26 Febbraio 2016, 23.39.19
4
Se non sbaglio ho below the belt. Beh non so come suonino gli altri, ma questo spacca di brutto.
mario
Venerdì 26 Febbraio 2016, 18.08.32
3
Quoto Metal Shock, grande rocker, contento anche per Cristina, gli auguro buone vendite per il suo livello album , buona partecipazione ai suoi live e più considerazione e riconoscimento per il futuro.Bravo Danno.
Metal Shock
Venerdì 26 Febbraio 2016, 17.27.57
2
Grandissimo artista, grande rocker. Ovviamente non è considerato tanto quanto meriterebbe!!!!
Voig
Mercoledì 24 Febbraio 2016, 11.39.28
1
Simpatico, mi han detto...
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Copertina
RECENSIONI
75
75
73
ARTICOLI
04/12/2018
Live Report
DANKO JONES + PRIMA DONNA
Orion Club, Ciampino (RM), 30/11/2018
27/11/2018
Intervista
DANKO JONES
Parla John Calabrese
23/02/2016
Intervista
DANKO JONES
Vent'anni di rock ad alto voltaggio!!!
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]