Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La locandina della serata
Clicca per ingrandire
Seventh Genocide
Clicca per ingrandire
Seventh Genocide
Clicca per ingrandire
Seventh Genocide
Clicca per ingrandire
Unalei
Clicca per ingrandire
Unalei
Clicca per ingrandire
Unalei
Clicca per ingrandire
Unalei
Clicca per ingrandire
Lunarsea
Clicca per ingrandire
Lunarsea
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/11/17
HYPERION
Dangerous Days

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
TAAKE
Kong Vinter

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

CONCERTI

19/11/17
CRIPPLED BLACK PHOENIX + EARTH ELECTRIC + JONATHAN HULTEN
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

19/11/17
ROCK TOWERS FESTIVAL
ESTRAGON - BOLOGNA

19/11/17
BACKYARD BABIES + GUESTS
LAND OF FREEDOM - LEGNANO (MI)

19/11/17
SOULS OF DIOTIMA
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

22/11/17
MARILYN MANSON + GUEST
PALA ALPITOUR - TORINO

22/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

NOVEMBRE + LUNARSEA + UNALEI + SEVENTH GENOCIDE - Traffic Live Club, Roma, 08/09/2016
12/09/2016 (918 letture)
I Novembre tornano a Roma dopo lo strepitoso sold out estivo che aveva dato l’avvio ad un tour italiano che ha visto la band capitolina mietere successi l’uno dopo l’altro durante la stagione appena trascorsa.
La data settembrina è un tributo alla città d’elezione della band che le ha sempre reso imponenti onori, ma è anche parte di un tour europeo che ha toccato altre due località italiane e proseguirà in varie nazioni come Grecia, Europa dell’Est, Germania, a sancire il loro ritorno in grande stile, non solo discografico.

SEVENTH GENOCIDE
La serata romana è aperta come d’uopo da una band della scena locale, i Seventh Genocide, dediti ad un post black metal di notevole fattura e di grande impatto emotivo. Per l’occasione ci presentano i brani inediti del terzo album che stanno finendo d’incidere proprio in questo periodo. Il loro post black metal è canonico ma non derivativo, con la tipica alternanza tra lunghi passaggi rarefatti e momenti di accelerata ferocia. Dal vivo risultano particolarmente espressivi, in questo loro essere completamente immersi con sincerità ed intensità nel mood della loro musica. Essa ha un potente effetto anche sui presenti purtroppo non ancora numerosi, suscitando almeno nella sottoscritta il desiderio di ascoltare la loro imminente release.
Sicuramente un gruppo che merita attenzione, da tenere d’occhio nelle sue future evoluzioni.

UNALEI
Prima esibizione live in assoluto per Unalei, il progetto solista del polistrumentista romano Federico Sanna, che per la sua performance dal vivo si avvale della collaborazione di alcuni notevoli musicisti, primo fra tutti David Folchitto, noto virtuoso della batteria.
Forte di un album autoprodotto dal titolo A Sua Immagine e di una recentissima seconda release, Taedium Vitae, stavolta curata da una label, la Club Inferno Ent., spin off della My Kingdom Music, Sanna attinge dal suo repertorio in quasi egual misura, prediligendo ovviamente il suo ultimo lavoro ma non disdegnando il primo, permettendoci così di conoscere la sua intera parabola creativa, invero ancora agli inizi ma indubitabilmente destinata a giungere al suo apice.
Uno splendido live che esalta le qualità di una musica che difficilmente può essere racchiusa in una definizione, ma che potremmo sicuramente ricondurre ad un generico ambito post metal: la malinconia, la decadenza ne sono i tratti emozionali distintivi, mentre la ricchezza di suggestioni progressive che non disdegna, laddove necessario, puntuali inserti black permette l’espressione articolata e piena delle innumerevoli nuance emotive. La musica di Unalei fa pensare ad un fiore, tenero e di struggente bellezza, colto dalle delicate mani di una fanciulla e destinato a consumare la propria perfezione con grazia commovente.
La voce di Federico si unisce al sostrato strumentale di grande pregio enfatizzando con i suoi cambi di stile, dal cantato pulito ad un efficace growl, la varietà e la ricchezza (mai confusive, sottolineiamolo) dei brani.
Davvero una splendida novità che, nata nell’underground romano, non dubitiamo possa nutrire ben più alte mire.

LUNARSEA
Il melodic death metal arricchito di elementi sinfonici e progressive dei Lunarsea è ormai una certezza, sia per la qualità della proposta musicale che per l’incisività della resa scenica. Lo diciamo con cognizione di causa, avendo già avuto modo di recensirne le performance live. La band anch’essa capitolina dà vita ad una perfomance di qualità, curata tecnicamente, ispirata e che si avvale di una presenza sul palco salda ed al contempo enfatica nella giusta misura, beneficiando in particolare del carisma del valido singer.

NOVEMBRE
È sempre un immenso piacere tornare ad ascoltare dal vivo i Novembre. Ho assistito alla loro prima data capitolina all’inizio di questa estate come pure a quella finale del tour a Catania, non potevo certo mancare a questo appuntamento settembrino, a prescindere dal report.
E se il mio orecchio di appassionata di metal come il mio occhio di fotografa non sono più quelli stupiti, estatici della prima volta in cui ho assistito ad un loro concerto e la mia penna non potrà giocoforza descrivere la purezza di quelle primigenie impressioni, non per questo la risonanza interiore è meno potente. Anzi, essa si affina e si fa più profonda proprio nel seguire ancora una volta la setlist nell’autenticità del momento presente.
Noto fin da subito una piena maturazione della band dal punto di vista della resa e della presenza sceniche: la seppur vaga incertezza, del tutto normale dopo tanti anni di assenza dai palchi nazionali ed internazionali, che avevamo osservato all’inizio della loro prima esibizione è completamente scomparsa ed al suo posto vi è una sicurezza mai piena di sé, che non dà nulla per scontato né si degrada in mera esibizione, bensì si mostra sempre vibratile ed attenta a cogliere le risonanze del pubblico. È indubbio che i nostri reggano il palco con uno stile del tutto peculiare, essenziale, scarno eppure ricco di pathos, che rende i loro concerti esperienze sempre immersive. Nella line-up troviamo anche un new entry: mi riferisco alla chitarra di Dario Vero, che va onorevolmente a sostituire quella di Massimiliano Pagliuso, co-fondatore della band, temporaneamente assente per motivi di salute. L’intera band dà vita ad una performance di pregio, curata e rodata, che vede i vecchi successi alternarsi ai brani tratti dall’ultimo, splendido Ursa in un continuum emotivo che ha del miracoloso.
Carmelo Orlando si dà generosamente al pubblico entusiasta: lo dimostra appieno il fatto che scopriremo solo al termine del concerto che lo avrà fatto sostenendo la fatica di una condizione di salute tutt’altro che ottimale. Una disfonia che lo costringerà a rinunciare alle ultime tre song in scaletta, scusandosi con il suo appassionato auditorio.
Uno spettacolo che non ha comunque risentito di questi problemi purtroppo imponderabili e che lascia anzi la platea entusiasta e desiderosa dell’ennesima prova del valore di una delle band di maggior pregio e di più potente ispirazione della scena metal italica. Tra le poche, a mio avviso, a potersi fare degne ambasciatrici del metal tricolore di qualità nel mondo.


Tutte le foto a cura di Floriana Ausili "RosaVelata" (Metal Pics FB)



IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Lunarsea
Clicca per ingrandire
Novembre
Clicca per ingrandire
Novembre
Clicca per ingrandire
Novembre
Clicca per ingrandire
Novembre
Clicca per ingrandire
Novembre
Clicca per ingrandire
Novembre
Clicca per ingrandire
Novembre
Clicca per ingrandire
Novembre
ARTICOLI
12/09/2016
Live Report
NOVEMBRE + LUNARSEA + UNALEI + SEVENTH GENOCIDE
Traffic Live Club, Roma, 08/09/2016
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]