Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Primal Fear
Apocalypse
Demo

Talbot
Magnetism
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

17/08/18
CEMETERY URN
Barbaric Retribution

17/08/18
DORO
Forever Warriors, Forever United

17/08/18
EXOCRINE
Molten Giant

17/08/18
FEUERSCHWANZ
Methämmer

17/08/18
CARNATION
Chapel of Abhorrence

24/08/18
HOPELEZZ
Stories Of A War Long Forgotten

24/08/18
DIABOLOS DUST
The Reaper Returns

24/08/18
PAUL FERGUSON
Remote Viewing

24/08/18
DARK MILLENNIUM
Where Oceans Collide

24/08/18
THE AMITY AFFLICTION
Misery

CONCERTI

16/08/18
FRANTIC FEST (DAY 1)
TIKITAKA VILLAGE - FRANCAVILLA (CH)

17/08/18
FRANTIC FEST (DAY 2)
TIKITAKA VILLAGE - FRANCAVILLA (CH)

17/08/18
NEREIS + GUESTS
CASTALDI FESTIVAL - SEDICO (BL)

17/08/18
NECRODEATH + GUESTS
ZONA INDUSTRIALE - PULSANO (TA)

17/08/18
RADUNOROCK FESTIVAL (day 1)
BAITA PENNA NERA - VALLE DI CEMBRA (TN)

17/08/18
HARD ROCKOLO FESTIVAL
PARCO ROCCOLO - PIEVE DI CADORE (BL)

18/08/18
FRANTIC FEST (DAY 3)
TIKITAKA VILLAGE - FRANCAVILLA (CH)

18/08/18
DESTRAGE + GUESTS
SUMMER CROCK FESTIVAL - BORGHETTO DI SAN MARTINO DI LUPARI (PD)

18/08/18
HIRAX + GUESTS
MU CLUB - PARMA

18/08/18
RADUNOROCK FESTIVAL (day 2)
BAITA PENNA NERA - VALLE DI CEMBRA (TN)

TRICK OR TREAT + SOUL SELLER + HELL`S GUARDIAN - Mephisto Rock Cafe, Lu Monferrato (AL) - 06/01/2017
13/01/2017 (931 letture)
Oggi il sottoscritto “gioca in casa” finalmente: niente trasferte chilometriche per vedere dal vivo qualche grande nome del metal, mi basta percorrere poca strada per raggiungere il locale dove stasera suoneranno i Trick Or Treat. Il Mephisto Rock Cafe è un locale piuttosto particolare che fa innamorare ogni volta i musicisti che vi suonano: situato tra le colline del Monferrato, è ricavato da una ex cantina scavata nel tufo e della quale rimane ancora l’infernòt, un piccolo spazio dove veniva conservato il vino imbottigliato. Data la rigida temperatura esterna mi vedrò costretto a rivolgermi al buon vecchio zio Jack per riscaldarmi, ma devo sbrigarmi perché in sala si sta già suonando...

HELL’S GUARDIAN
Quartetto proveniente dalla provincia di Brescia, gli Hell’s Guardian -come detto- hanno appena cominciato il loro set; fautori di un death metal con venature melodiche i ragazzi picchiano duro, dimostrando abilità tecniche davvero elevate. Del resto i lombardi vantano un’attività live di prestigio, culminata in un tour in terra sovietica a supporto nientemeno che degli Amorphis (soddisfazione non da poco aprire i concerti dei propri idoli per questi giovani musicisti). La formazione vede alla batteria l’ospite Riccardo Floridia in sostituzione di Dylan Formis, mentre alle chitarre troviamo il fratello di quest’ultimo, Freddie, e Cesare Damiolini, il quale è impegnato pure al microfono, mentre al basso ecco l’ultimo arrivato in line up, Claudio “Cor” Cortinovis. Vengono proposti sia i brani dell’album Follow Your Fate (2014) sia quelli dell’ultimo EP Ex Adversis Resurgo e gli Hell’s Guardian non deludono le aspettative proponendo uno show diretto e col giusto tiro; buonissima esibizione la loro, si parte col piede giusto.

SETLIST HELL’S GUARDIAN
1. Lost Soul
2. Forgiven in the Night
3. Cradle’s Lake
4. Ex Adversis Resurgo
5. Away from My Fears
6. Fire of Persecution


SOUL SELLER
Avvicendamento sul palco del Mephisto, è ora il turno dei Soul Seller; la band dei fratelli Zublena è composta di ben sei elementi, annoverando in formazione anche una tastiera (affidata a Simone Morandotti) onde poter rendere al meglio le composizioni che gli stessi ragazzi definiscono come melodic hard rock. Personalmente tra quelli di stasera questo è il genere che mi prende meno, ma è innegabile che i musicisti siano veramente bravi e affiatati: la chitarra di Cris Audisio è impeccabile e molto presente, così come preciso si rivela il drumming di Italo Graziana, mentre dal canto suo Eric Concas si prodiga dietro al microfono con grande presenza scenica, sottolinenando con i movimenti del corpo le diverse atmosfere dei brani. Così tra una Get Away from the Light e una Memories il set dei torinesi (che hanno da poco dato alle stampe l’album Matter of Faith) scorre velocemente verso la fine raccogliendo il giusto gradimento del pubblico. E ora spazio agli headliner...

SETLIST SOUL SELLER
1. Neverending
2. Matter of Faith
3. Get Away from the Light
4. Get Stronger
5. Memories
6. Tide is Down
7. Given to Live
8. Wings of Freedom


TRICK OR TREAT
Ed ecco il momento clou della serata, salgono ora sullo stage i paladini del power tricolore Trick Or Treat: il gruppo è reduce da una fortunatissima tournée in Giappone con gli alessandrini Secret Sphere (di cui è presente qualche elemento in sala) e le aspettative per la loro performance non possono che essere alte. I modenesi appaiono in gran forma e partono subito alla grande con Inlè (The Black Rabbit of Death), dimostrando fin da subito un livello esecutivo superlativo. Alessandro Conti al solito fa battute e scherza sia con i compagni che con la platea, ma quando canta dimostra tutto il suo enorme potenziale raggiungendo vette altissime con i propri incredibili vocalizzi. I chitarristi Guido Benedetti e Luca Venturelli sembrano divertirsi come pazzi ad interagire tra un riff e un assolo, mentre ogni tanto anche il leggermente più defilato bassista Leone Villani Conti partecipa a queste gag. Il simpaticissimo cantante non conosce la sequenza esatta delle canzoni per cui ogni tanto chiede lumi sulla scaletta al drummer Luca Setti che infine decide di mandargliela addirittura via Whatsapp. La setlist è perfettamente bilanciata tra i diversi lavori degli emiliani, dai due capitoli di Rabbits’ Hill passando per l’esordio Evil Needs Candy Too fino a Tin Soldiers, e nonostante la particolare conformazione del locale la resa sonora è buonissima, con giochi di luce che mantengono sempre alta l’attenzione del pubblico durante l’esecuzione di brani già di loro coinvolgenti quali Take Your Chance e l’epica Premonition. C’è spazio anche per un paio di cover, la celebre Girls Just Want to Have Fun e Let It Go, appartenente alla colonna sonora del film Frozen, ma è con la divertentissima Like Donald Duck che il cazzeggio generale raggiunge l’apice coinvolgendo i presenti e un gruppetto di aficionados che ha seguito il gruppo in questa trasferta piemontese con tanto di striscioni al seguito. Clima gioioso e spensierato come da copione quindi, ed è un vero piacere assistere a un concerto di grandi professionisti col sorriso stampato sulle labbra. La chiusura è affidata alle note di United e i Trick Or Treat si congedano con un’altra prestazione di assoluto livello: alla prossima ragazzi!

SETLIST TRICK OR TREAT
1. Inlè (The Black Rabbit of Death)
2. Cloudrider
3. Premonition
4. Loser Song
5. Evil Needs Candy Too
6. Girls Just Want to Have Fun (Cyndi Lauper cover)
7. Take Your Chance
8. Let It Go (Idina Menzel cover)
9. Rabbits’ Hill
10. Like Donald Duck
11. The Great Escape
12. United


Ho passato una bellissima serata all’insegna della musica e del divertimento con tre gruppi di grandissimo livello a due passi da casa, e tutto ciò alla modica cifra di € 10 con prima consumazione inclusa: cosa si può volere di più?



Ricky
Giovedì 19 Gennaio 2017, 15.54.21
4
X quanto abbiamo bevuto credo che non siano andati in perdita... XD
Matocc
Venerdì 13 Gennaio 2017, 22.20.12
3
i conti in tasca a gestori e organizzatori non li faccio ma di sicuro non sto a guardare il capello, anzi avendo speso una miseria ho comprato ancora più volentieri i due Rabbits' ... sarebbe la prima volta che ci si lamenta di un prezzo basso per un concerto e non sarò certo io a farlo ah ah!
Ciccio
Venerdì 13 Gennaio 2017, 18.00.31
2
Eeehh!?
tino
Venerdì 13 Gennaio 2017, 12.27.05
1
Cioè dieci euro di questi tempi per una serata con consumazione? Evidentemente i gruppi non prenderanno una lira perché non mi sembra sia un locale da grossi numeri, ma avranno comunque delle spese logistiche che avranno sostenuto e da coprire. Magari i gestori avranno guadagnato qualcosa con i drink, non lo so come funzionano queste cose, un mistero. Cioè con dieci euro secondo me vanno tutti in rimessa a meno che non ci siano incentivi statali che vanno a coprire, boh.
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Locandina dell'evento
ARTICOLI
13/01/2017
Live Report
TRICK OR TREAT + SOUL SELLER + HELL`S GUARDIAN
Mephisto Rock Cafe, Lu Monferrato (AL) - 06/01/2017
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]