Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Iamthemorning
The Bell
Demo

Break Me Down
The Pond
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/10/19
PLATEAU SIGMA
Symbols - The Sleeping Harmony of the World Below

25/10/19
ANTHONY PHILLIPS
Strings of Light

25/10/19
TURBOKILL
Vice World

25/10/19
SKINLAB
Venomous

25/10/19
STEVE HACKETT
Genesis Revisited Band & Orchestra: Live at the Royal Festival Hal

25/10/19
DICTATED
Phobos

25/10/19
LEPROUS
Pitfalls

25/10/19
MAYHEM
Daemon

25/10/19
ENEMYNSIDE
Chaos Machine

25/10/19
METALITE
Biomechanicals

CONCERTI

22/10/19
CELLAR DARLING + FOREVER STILL + OCEANS
LEGEND CLUB - MILANO

23/10/19
FOLKSTONE
ORION - ROMA

23/10/19
PINO SCOTTO
MOB CLUB - PALERMO

25/10/19
MACHINE HEAD
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

25/10/19
INTER ARMA
LIGERA - MILANO

25/10/19
ARBORES AUTUMNALES FESTIVAL
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

25/10/19
FOLKSTONE
VIPER THEATRE - FIRENZE

25/10/19
HELLRETIC + BRVMAK
500CAFFE' - PIEDIMONTE S. GERMANO (FR)

26/10/19
DESTROYER 666 + ABIGAIL + DEAD CONGREGATION + GUESTS
MU CLUB - PARMA

26/10/19
MACHINE HEAD
HALL - PADOVA

BEYOND THE BLACK - Giovani, ma con le idee chiare
26/01/2017 (821 letture)
Forti della release internazionale del loro secondo disco Lost in Forever i Beyond the Black si trovano ora in tour insieme agli Epica e ai Powerwolf, cercando di espandere il loro nome al di fuori anche della natia Germania.
Poco dopo il loro concerto tenutosi a Trezzo sull'Adda abbiamo avuto la possibilità di chiacchierare per una decina di minuti con la cantante (classe 1995) Jennifer Haben, che ha cordialmente risposto alle nostre domande nonostante il freddo pungente all'interno del loro piccolo van.


Room 101: Allora Jennifer, questo è stato in assoluto il vostro primo concerto qui in Italia, prime impressioni? Ti sei divertita?
Jennifer Haben: È stato incredibile, così tante persone che volevano fare festa (ride, NdR), ed è stato davvero fantastico per noi, anche nel backstage erano tutti con il sorriso!

Room 101: Mi fa piacere sentirlo, in generale invece come sta andando il tour? Sei soddisfatta anche delle date precedenti?
Jennifer: Sono state tutte buone! Sono stati dei bei concerti con un buon pubblico, ma devo dire che quello di stasera è stato il migliore sinora!

Room 101: I Beyond the Black sono una band giovane ed in crescita, siete però già andati in tour con leggende come gli Scorpions e suonato in festival importanti come il Wacken Open Air, ovviamente credo che per voi ogni singolo concerto sia un'esperienza importante, ma in generale, cosa state imparando stando in tour con gruppi più importanti come Scorpions, Epica o Powerwolf?
Jennifer: Che cosa stiamo imparando? (Si ferma a pensare, NdR)
Dunque, intanto è sempre bello vedere come si comportano con le band di supporto come noi, sai, non puoi mai sapere prima se siano persone che si comportano da rockstar.
Gli Scorpions potresti immaginarteli come delle rockstar, ma in realtà sono persone veramente molto amichevoli, per esempio Klaus Maine con me ha parlato tantissimo ed è davvero una cosa bellissima. Quindi sì, in generale credo ci sia molto da imparare da loro.

Room 101: Visto che state provando a guadagnare nuovi fan in Europa e -possibilmente- in tutto il mondo, come descriveresti i Beyond the Black a qualcuno che ancora non vi conosce?
Jennifer: Credo che i Beyond the Black facciano al caso vostro se volete sentire delle chitarre dure, con una voce rock e canzoni molto diverse tra di loro, tra cui è più facile trovare qualcosa che vi soddisfi. Se vi piace uno stile più simile a quello degli Epica troverete canzoni di quel genere, se vi piace un genere più alla Powerwolf ce ne saranno ancora altre diverse.

Room 101: Lo scorso anno avete avuto un grosso cambiamento in line-up (hanno abbandonato la band tutti i membri tranne lei, NdR), è stata dura ricominciare da zero con delle nuove persone?
Jennifer: Sì decisamente sì. Non è stato sicuramente il momento più bello della mia vita, comunque i nuovi ragazzi hanno dei caratteri molto diversi, bisogna prima riuscire a conoscersi, anche sul palco durante le performance.
Credo comunque che gli ultimi show siano andati davvero molto bene e che ci sia la giusta chimica quindi nel complesso i Beyond the Black oggi sono molto più potenti di prima.

Room 101: A proposito del futuro, vi concentrerete più che altro sul promuovere il disco (Lost in Forever, recentemente ristampato in edizione internazionale, NdR) o inizierete a scrivere materiale inedito con i nuovi membri?
Jennifer: Credo entrambe le cose! Stiamo scrivendo e al momento abbiamo circa venti idee pronte che non sono poche. Però ovviamente ritengo ci sia ancora bisogno di andare in tour sia in Europa che fuori, quindi non ci poniamo nella condizione di dire “dobbiamo rilasciare per forza qualcosa entro il 2017”, anzi credo che realisticamente il nuovo album potrebbe uscire all'inizio del 2018.

Room 101: Come lavori quando scrivi nuove canzoni? Parti già con un'idea chiara per i testi oppure scrivi prima la musica e poi dopo trovi qualche testo che possa connettersi all'atmosfera della musica?
Jennifer: Di solito scrivo prima la musica, qualche volta magari parto da una melodia che ho sognato la notte.

Room 101: Ah perché riesci a ricordartele?
Jennifer: Sì! (ride, NdR), qualche volta sì, non proprio tutte le volte e la cosa è un po' triste, ma comunque una volta che poi ho la musica pronta cerco di capire che tipo mi emozioni mi dà e da lì scrivo poi il testo di conseguenza.

Room 101: Nonostante la tua giovane età hai comunque già una buona esperienza, cosa consiglieresti a qualcuno di più giovane di te che volesse intraprendere una carriera nella musica?
Jennifer: Beh, questa è una domanda difficile. Personalmente ho sempre fatto quello che volevo fare, ho cominciato con mia mamma che suonava la chitarra mentre io cantavo, ho fatto parte del coro della chiesa quando avevo cinque anni. Non so, quando vuoi fare una cosa la devi fare, io mi sono sempre detta che la mia strada era questa e che avrei voluto fare solo questo nella vita. Quando non sto cantando penso al fatto che vorrei cantare, quindi mi sembrava ovvio di dover provare a seguire questa strada.

Room 101: Così mi hai anche già risposto alla prossima domanda, in cui volevo chiederti come avevi cominciato a cantare, quindi ora a questo punto ti chiederei: quali sono le singole cantanti che ti hanno maggiormente influenzata?
Jennifer: Quand'ero piccola -più o meno all'età di nove anni- avevo una band, con questa facevamo veramente di tutto, dagli AC/DC a Whitney Houston o Amy Winehouse, e credo che tutti questi artisti mi abbiano influenzata. Poi ovviamente mi piacciono le cantanti con una voce potente come Floor (Jansen, NdR) ad esempio!

Room 101: Stai ancora prendendo lezioni di canto? E se sì, cos'è che ti piacerebbe migliorare o approfondire nel tuo modo di cantare?
Jennifer: Non ho mai preso una lezione di canto in vita mia (ride, NdR)

Room 101: Sul serio?
Jennifer: Sì (ride, NdR), davvero, sono soltanto stata per un po' in quel coro, che sicuramente ha aiutato, però in generale dico sempre che devi sentire quello che canti, quella è la cosa importante e la cosa che ti fa più crescere.

Room 101: Beh, sono davvero colpito! Allora, questa era l'ultima domanda, se vuoi dire qualcosa ai fan italiani o a chi leggerà quest'intervista, ora puoi farlo!
Jennifer: Cari ragazzi, dopo lo show di oggi siamo piuttosto sicuri di voler tornare in Italia perché siete stati davvero grandi, quindi spero proprio di rivedervi presto e passare una bella serata con voi! Un saluto!

Foto di Jennifer di Frank Schwichtenberg e P. Schwichtenberg



Riccardo
Domenica 29 Gennaio 2017, 13.55.18
3
Il prossimo passo sarà procurarsi i due dischi...
Painkiller
Domenica 29 Gennaio 2017, 1.48.38
2
Devo dire che mi hanno colpito, i loro pezzi hanno spesso richiami ad altri gruppi, within temptation as esempio, eppure hanno già una sufficiente originalità pur essendo una band agli inizii, ed hanno quei ritornelli che non ti togli dalla testa. Se penso che lei ha solo 21 anni, tanta roba, tanto talento. Vista la reazione del pubblico credo che abbiano piacevolmente sorpreso un po' tutti. Il prossimo album potrebbe essere la prova del nove, nella quale prendere definitivamente stacco dalle influenze e definire in modo più caratterizzante la loro proposta, ma senza fretta, meglio non sbagliare il colpo.
Painkiller
Domenica 29 Gennaio 2017, 1.48.23
1
Devo dire che mi hanno colpito, i loro pezzi hanno spesso richiami ad altri gruppi, within temptation as esempio, eppure hanno già una sufficiente originalità pur essendo una band agli inizii, ed hanno quei ritornelli che non ti togli dalla testa. Se penso che lei ha solo 21 anni, tanta roba, tanto talento. Vista la reazione del pubblico credo che abbiano piacevolmente sorpreso un po' tutti. Il prossimo album potrebbe essere la prova del nove, nella quale prendere definitivamente stacco dalle influenze e definire in modo più caratterizzante la loro proposta, ma senza fretta, meglio non sbagliare il colpo.
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Beyond the Black - L'intervista
RECENSIONI
74
ARTICOLI
26/01/2017
Intervista
BEYOND THE BLACK
Giovani, ma con le idee chiare
22/01/2017
Live Report
EPICA + POWERWOLF + BEYOND THE BLACK
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI) - 18/01/2017
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]