Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Helloween
United Alive in Madrid
Demo

Freakings
Rise of Violence
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

17/10/19
MAESKYYRN
Interlude

17/10/19
SHRINE OF INSANABILIS
Vast Vortex Litanies

17/10/19
SHRINE OF INSANABILIS
Vast Vortex Litanies

17/10/19
BREAK ME DOWN
The Pond

18/10/19
RAY ALDER
What the Water Wants

18/10/19
MICHAEL MONROE
One Man Gang

18/10/19
THE CURE
40 LIVE – CURÆTION-25 + ANNIVERSARY

18/10/19
1349
The Infernal Pathway

18/10/19
SANTA CRUZ
Katharsis

18/10/19
SECRET CHAPTER
Chapter One

CONCERTI

17/10/19
BLACK FLAG - ANNULLATO
Teatro della Concordia - Torino

17/10/19
THUNDERMOTHER
LEGEND CLUB - MILANO

18/10/19
BLACK FLAG - ANNULLATO
ORION - ROMA

18/10/19
PINO SCOTTO
STAMMITCH TAVERN - CHIETI

18/10/19
TIDES FROM NEBULA + GUESTS
HT FACTORY - SEREGNO (MB)

18/10/19
STAGE OF REALITY + NEW DISORDER + WHITE THUNDER
TRAFFIC LIVE - ROMA

18/10/19
SHORES OF NULL + SEDNA
BIKE BAR CINETICO - CERVIA (RA)

19/10/19
BLACK FLAG - ANNULLATO
RIVOLTA - VENEZIA

19/10/19
NODE
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

19/10/19
SKELETOON + GUESTS
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

SECRET SPHERE + DGM + TRICK OR TREAT + SKELETOON - The Triumvirate Tour - Officine Sonore, Vercelli - 08/04/2017
13/04/2017 (901 letture)
Serata assolutamente imperdibile alle Officine Sonore, è infatti in programma l’unica data italiana del Triumvirate Tour che ha portato in giro per mezza Europa un trio metal della scena nazionale di tutto rispetto: nientemeno che Secret Sphere, Trick Or Treat e DGM. Una vera fortuna per il sottoscritto ritrovarsi tale evento a un tiro di schioppo da casa e per di più di sabato, per cui la data sul calendario era già segnata da un pezzo e quando finalmente il giorno tanto atteso arriva mi fiondo alla volta di Vercelli. Da fine marzo il trio è accompagnato in apertura da un gruppo ospite, i liguri SkeleToon, dei quali però purtroppo -a causa di un imprevisto dell’ultimo minuto- mi perdo l’esibizione, entrando nel locale (fortunatamente pienissimo) a una manciata di secondi dall’esibizione dei Trick Or Treat...

TRICK OR TREAT
La band sale sul palco e si intuisce subito che ci sarà da divertirsi: a dispetto di quanto dichiarato dal singer Alle Conti i ragazzi non sembrano affatto provati dalle fatiche di questo tour durato quasi un mese e sprigionano energia fin dalle primissime note. Al solito il singer scherza divertendo e divertendosi, prende in giro nomi più o meno noti del panorama pop (citando una liason tra Tiziano Ferro e Mengoni o perculando in pieno stile Trick Or Treat il rap di tale Bello FiGo) esibendosi comunque ai suoi -altissimi- livelli; per il Nostro duetta con Tomi Fuller, il cantante degli SkeleToon, così come si avvale dell’aiuto di Michele Luppi per l’ottima Take Your Chance. La band lo segue da par suo, stiamo parlando di musicisti di livello superiore, e in particolare il batterista Luca Setti sembra veramente voler dare il meglio di sé, dimostrando uno stato di forma incredibile, nonostante l’ingresso di alcuni “disturbatori” (i membri delle altre band) che obbligano i ragazzi a ingurgitare birra e altri alcolici durante lo show -e la cosa si ripeterà durante tutta la serata. Tra un balletto e una coreografia si giunge al divertentissimo momento della cover di Cyndi Lauper, per poi passare a Rabbits’ Hill e infine concludere con United, che vede l’apporto al microfono del terzo ospite Mark Basile. Niente da dire, quando suonano i modenesi il divertimento è assicurato e anche oggi ne abbiamo avuto la prova: grandiosi!

SETLIST TRICK OR TREAT
1. Inlè (The Black Rabbit of Death)
2. Cloudrider
3. Premonition
4. Loser Song
5. Evil Needs Candy Too
6. Girls Just Want to Have Fun [Cyndi Lauper cover]
7. Take Your Chance
8. Rabbits’ Hill
9. The Great Escape
10. United


DGM
Altro grosso calibro della scena nazionale, ecco fare il loro ingresso in scena i DGM. Data la proposta prog-oriented l’impatto dei musicisti è abbastanza diverso rispetto a chi li ha preceduti, ma quello che non cambia è il livello qualitativo sia dei brani che dell’esecuzione degli stessi, con un Simone Mularoni sugli scudi con la sua chitarra. Mark Basile da subito si muove da frontman navigato qual è, coinvolgendo il pubblico che non si fa certo pregare per intonare il chorus di Animal e pogare poi sul pezzo successivo, mentre Trust vede l’ingresso al pelo di un Luppi erratico. Come già nelle date finali del tour, stasera sullo sgabello della batteria siede Marco “Lancs” Lanciotti -drummer degli Hell in the Club- che sostituisce temporaneamente e in maniera egregia Fabio Costantino dimostrandosi completamente a proprio agio con la setlist della band romana; la conclusiva Hereafter vede la partecipazione di Alle Conti e Andrea Casali per un gran finale col botto.

SETLIST DGM
1. The Secret pt.1
2. The Secret pt.2
3. Animal
4. Reason
5. Repay
6. Fallen
7. Ghost of Insanity
8. Trust
9. Hereafter


SECRET SPHERE
Si arriva dunque al momento dell’esibizione dei Secret Sphere, ensemble alessandrino ai vertici della scena power italiana e apprezzatissimo anche all’estero; la creatura del chitarrista Aldo Lonobile ha trovato nel singer Michele Luppi un frontman capace di catalizzare l’attenzione del pubblico grazie alla sua simpatia e innata capacità d’intrattenimento, oltre che uno dei vocalist migliori in circolazione (e non solo a livello nazionale). Nonostante l’abbandono della band, l’ex Marco Pastorino è presente tra il pubblico e viene invitato per una breve apparizione sul palco, apprezzatissima da tutti i presenti che non smette di applaudire man mano che la scaletta avanza: del resto con pezzi quali Healing, Union e Lie to Me si va sul sicuro, e c’è spazio addirittura per un breve fuori programma: dopo la fantastica Legend il tastierista Gabriele Ciaccia, esortato da un Luppi che non perde occasione per scherzare con la platea, accenna l’incipit di Wait for Sleep dei Dream Theater nonostante un tasso alcolico in forte aumento, complici le scorribande cui si è già accennato in precedenza. Lonobile addirittura prende la parola -cosa che non fa mai “se non da ubriaco” [cit.]- ed esprime tutta la propria soddisfazione per il successo del tour e di questa serata in particolare, ricevendo i meritati applausi degli intervenuti; Basile fa le veci della Olzon per una Lie to Me davvero riuscita mentre è Alle Conti l’ospite alla voce per Mr. Sin, uno dei classici della band. L’ultimo brano in scaletta è all’insegna del fomento totale, e così sulle note di The Fall si conclude la serata e lo stesso Triumvirate Tour, con piena soddisfazione di pubblico e musicisti, i quali invadono il placo per i saluti finali tra il tripudio generale.

SETLIST SECRET SPHERE
intro
1. X
2. Healing
3. Union
4. Wish and Steadiness
5. Lie to Me
6. Legend
7. The Scars that You Can’t See
8. Mr.Sin
9. Lady of Silence
10. The Fall


Ciò a cui abbiamo assistito stasera non accade tutti i giorni: sulle assi delle Officine Sonore ho visto delle band unite da grandissima amicizia, a cui il cameratismo derivato da un tour così lungo ha sicuramente giovato tanto al morale quanto al rendimento dei singoli, cementando l’affiatamento tra i musicisti che sicuramente si saranno divertiti quanto -e più- noi del pubblico. Vedere i gruppi che seguivano con entusiasmo l’esibizione dei propri colleghi non può che fare piacere, dimostrando che la collaborazione può dare solo risultati positivi, al contrario di invidia e gelosia; questo è lo spirito giusto che vorremmo sempre vedere ad un concerto! Una grandissima serata che spero possa essere ripetuta.



IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Locandina dell'evento
ARTICOLI
13/04/2017
Live Report
SECRET SPHERE + DGM + TRICK OR TREAT + SKELETOON
The Triumvirate Tour - Officine Sonore, Vercelli - 08/04/2017
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]