Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Copertina
Clicca per ingrandire
BVK
Clicca per ingrandire
CBT
Clicca per ingrandire
Cliteater
Clicca per ingrandire
Creamface - Mikko Aspa
Clicca per ingrandire
Duodildo Vibrator - Riunione dello staff
Clicca per ingrandire
Gut ‎– The Cumback
Clicca per ingrandire
Infected Pussy
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/02/18
CHRIS BAY
Chasing The Sun

23/02/18
DUKES OF THE ORIENT
Dukes Of The Orient

23/02/18
CULTUS PROFANO
Sacramentum Obscurus

23/02/18
APOSTLE OF SOLITUDE
From Gold To Ash

23/02/18
SHIRAZ LANE
Carnival Days

23/02/18
KILLING GANDHI
Aspirations of Failure

23/02/18
OBLIVION (FRA)
Resilience

23/02/18
TENGGER CAVALRY
Cian Bi

23/02/18
USURPRESS
Interregnum

23/02/18
REVERTIGO
ReVertigo

CONCERTI

22/02/18
ANGEL WITCH + ANGEL MARTYR + SØNDAG
TRAFFIC CLUB - ROMA

22/02/18
TURBOCHARGED + VIOLENTOR
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

23/02/18
ANGEL WITCH + ANGEL MARTYR + FORGED IN BLOOD + URAL
ALCHEMICA CLUB - BOLOGNA

23/02/18
NILE + TERRORIZER + GUESTS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

23/02/18
HIEROPHANT
NOVAK - SCORZE' (VE)

23/02/18
TURBOCHARGED + VIOLENTOR + THE RADSTER
CELLAR THEORY - NAPOLI

23/02/18
HOPELESS + QUMA + SILENCE PREVAILS
POP EX-LAVANDERIE RAMONE - TORINO

23/02/18
BURIAN + ULFHEDNAR + AMRAAM + CRUELTY FORCE
FUCKSIA - ROMA

23/02/18
SAILING TO NOWHERE
ARCI LA FRECCIA - APRILIA

24/02/18
ANGEL WITCH + ANGEL MARTYR + FORGED IN BLOOD
DAGDA CLUB - RETORBIDO (PV)

THE OTHERXXX - # 1 - L'altro (e ben nascosto) lato del romanticismo metallico
16/01/2018 (1007 letture)
Che si tratti di Heavy classico, di Thrash, di Doom, di Black, di Death o di qualsivoglia altro genere, il metal è sempre stato per sua natura destinato ad essere ascoltato con incredibile passione, ma da una piccola minoranza rispetto al pubblico generalista. A partire più o meno dagli anni 90, abbiamo assistito al fiorire di una miriade di sotto-generi che hanno fatto nascere una serie di apposite definizioni che, talvolta, rendono addirittura difficoltoso seguire gli sviluppi della situazione. Sempre ammesso che le etichette abbiano un senso. Seguendo il canovaccio della serie The Others, ma indicando meno band per volta e solo tre "canzoni consigliate" invece della discografia ufficiale, con l'obiettivo dichiarato di dare solo delle coordinate molto generali in maniera ironica e scanzonata eccovi, in un rigoroso ordine alfabetico per non far torto a nessuno, un brevissimo elenco di quindici gruppi. Ciò in modo da essere introdotti per sommi capi nel lato più scostumato del metal. E senza nemmeno doversi collegare a Youporn o Youoldfuckingpervertchestaifacendodavantiaquelpc?.

PATOLOGICAMENTE METAL
Parlando del Pornogrind (o Pornogore, nella sua declinazione con tematiche gore, appunto), possiamo sommariamente definirlo come un sottogenere del Grindcore -evitiamo di fare la genealogia completa dello stile per non allargare troppo il discorso- basato su testi riguardanti temi pornografici spesso uniti a tutto ciò che è in qualche modo purulento, malato, marcio (letteralmente) e deviato, su una base musicale più lenta e, in un certo senso, più rock. Con alcune differenze anche nell'uso della voce, molto frequentemente alterata dall'uso del pitch-shift. Tuttavia, ad essere centrale in questo tipo di proposta sono più i testi, le copertine e gli artwork in generale. Le tematiche estreme si uniscono infatti ad immagini altrettanto estreme, anche e soprattutto splatter/horror riguardanti patologie ributtanti, perversioni malate, squartamenti vari ed altre amenità simili e peggiori. Tutte cose che sono almeno in parte già "patrimonio" dei generi che hanno partorito il Pornogrind. Così dando un senso di continuità agli ascolti per chi viene già dall'estremo in musica ed è già arrivato o vuole arrivare ad ascoltare qualcosa di appartenente ad uno stile che si può a tutti gli effetti definire una sub sub-cultura. Eccovi quindi quindici suggerimenti ad hoc estrapolati senza un vero criterio dalla scena internazionale, se non quello di introdurre con leggerezza al settore. E mi raccomando: se non siete pratici, ascoltate e guardate a piccole dosi ed occhio a non farvi beccare da mamma. O dallo psichiatra.

BUKKAKE VIOLENCE KOMMANDO
Partiamo per il nostro viaggio con un doveroso omaggio alla madrepatria. Un Paese con le nostre tradizioni di morigeratezza e castità dei costumi, del resto, non poteva che produrre un discreto numero di realtà interessanti, tra queste i Bukkake Violence Kommando. Per quanto riguarda la filosofia della proposta, non ho avuto modo di leggere i testi, ma suppongo si tratti di qualcosa che abbia attinenza con temi guerreschi riguardanti i samurai giapponesi; almeno per ciò che capisco dalla scelta del moniker. Per loro, quasi solo uscite in split.

CANZONI CONSIGLIATE
Dirty Debutantes Auditions; Silvia Is A Good Slave; Dildo From Hell

CLITEATER
Dall'Olanda arrivano invece i Cliteater. Nati a Limburg nel 2002 come trio dotato di drum-machine, si sono poi stabilizzati in formazione completa. Nel gruppo è transitata anche la chitarrista Susan Gerl (Desensitized, God Dethroned). La loro produzione vede un "focus peculiare", bene evidenziato da titoli quali Clit'Em All; Eat Clit or Die; Scream Bloody Clit e The Great Southern Clitkill tra gli altri. Tutte scelte che, al pari di quelle evidenziate per i titoli delle canzoni segnalate in basso, testimoniano della loro rara sensibilità e di uno spiccato romanticismo tipico del Ducato del Limburgo (credo).

CANZONI CONSIGLIATE
Bruce-dick-in-son; Didgeridildo; Your Mouth, My Seed

COCK AND BALL TORTURE
"Teteski Ti Cermania", terra che ha partorito varie realtà importanti in questo raffinato settore i Cock and Ball Torture, basati su un nucleo di ex Carnal Tomb, propongono fin dal 1997 le loro canzoni a tema. Oltre ad una miriade di EP/Split dal profondo significato culturale, tra i quali possiamo ricordare Cocktales; Big Tits, Big Dicks e Where Girls Learn to Piss on Command, abbiamo tre album all'attivo. L'ultimo dei quali, Egoleech, mostra alcune variazioni sul tema.

CANZONI CONSIGLIATE
Anal Sex Terror; Kamikaze Incest; Supreme Genital Goddess

CREAMFACE
Poteva la Finlandia restare insensibile alle gioie dell'amore puro regalate dal Pornogrind? Ovviamente no. A farsi latore di un messaggio di fratellanza universale in tal senso e di riconciliazione tra i sessi sono i Creamface, one-man band di Mikko Aspa. Basando la propria proposta in maniera praticamente monotematica in relazione al nome della band (l'incitamento new-age ad usare prodotti di cosmesi naturale comprati esclusivamente dal produttore), Mikko Aspa ha poi allargato la sfera dei suoi interessi anche a tutto ciò che ruota attorno al tema principale, così mostrando un sincero atteggiamento da ricercatore.

CANZONI CONSIGLIATE
Deep Throat Practise; Feedback Of Oral Favors; Street Masturbator

DUODILDO VIBRATOR
Nemmeno la Grande Madre Russia poteva rimanere insensibile al fascino sottile della pervesione ed al richiamo della fi... data amica musica. E tanto per fare un esempio, possiamo citare il trio dei Duodildo Vibrator. Il loro EP ed i due album che costituiscono la loro discografia si basano su sesso perverso e deviazioni varie. Ma sospetto che ormai questa non sia una sorpresa per voi, no?

CANZONI CONSIGLIATE
Lesbian Cannibal Picnic; Bubbles on the Surface of Cumswap; Clit Minister

GUT
Provenienti ancora dalla terra dei crauti, quella dei Gut è considerata tra le band più importanti in assoluto. Nati anche loro negli anni 90 ed attivi in varie riprese fino ai nostri giorni, i padri (degenerati) del Pornogrind nella considerazione di molti si segnalano per il peculiare uso della voce e per la commistione più marcata nella musica tra rock, elettronica, hardcore e persino hip-hop. Difficile farsi strada nella giungla della loro discografia costituita perlopiù da 7", tra i quali spiccano Hyper-Intestinal Vulva Desecration; Fistful of Sperm e Assyfied/Pussyfied. E per le persone assennate ciò potrebbe essere un bene.

CANZONI CONSIGLIATE
Anal Sushi; Pussy Grinder; Sperminator

INFECTED PUSSY
I francesi, si sa, sono noti per essere popolo attento a tutto ciò che è raffinato e presentato nei modi più squisiti. Non sorprende, pertanto, che sia proprio dalla terra di Catherine Deneuve e Michèle Morgan venga un gruppo come gli Infected Pussy. Per loro una lunga schiera di uscite da soli o, molto più spesso, in condominio con altri colleghi. Imperdibile per le sue dotte dissertazioni sul tema dal taglio prettamente scientifico, il loro capolavoro Gynecrolorgy.

CANZONI CONSIGLIATE
Destroy Carrefour As Pearl Harbour; Starsky And Hutch On The Periph (Horrible Accident: Sabotage); Spermicide Ice Cream, Spermicide Scream

JIG-AI
Spostandoci nell'allegra Praga, troviamo una delle band più significative per quanto riguarda la scelta estetica. i Jig-Ai -il corrispondente femminile dell'harakiri- suonano più vicini al death metal, con maggiore uso di blast-beat, chitarre ribassate, growl e pig-squeals. Ciò che li rende un po' diversi, però, è il loro riferirsi al mondo dei fumetti giapponesi. In particolare, ad un sottogenere degli Hentai (siete autorizzati a sgranare gli occhi. Faremo finta di credere che non sappiate cosa siano), ossia l'ero-guru. In questa simpatica variante, le ragazze finiscono smembrate o mutilate da deviati sessuali. (Non) tanto ammmoooore....

CANZONI CONSIGLIATE
Japanese Gut Cake; Sadomasochistic Practices Manual; Anaal Forsage

PARACOCCIDIOIDOMICOSISPROCTITISSARCOMUCOSIS
Dotati di uno dei moniker più facili ed immediati da memorizzare e da un gusto nobiliare per tutto ciò che risulta infetto, malato, patologico e deviato, i messicani fanno davvero lustro alla loro terra. Peraltro patria di moltissime band Pornogrind. Attivi dal 1999 per merito (?) di musicisti di spessore quali Cutane And Sensation Genital (voce, chitarra, basso) e Ginecologic Cryptococcidioidomicosis (voce, batteria), la band della quale non riesco nemmeno a copia-incollare il nome senza slogarmi l'indice, si segnala per titoli dall'alto valore scientifico come quelli di seguito segnalati.

CANZONI CONSIGLIATE
Succionando Y Excitando Carcinomas Femininas (Falta de Higiene Genital); Orgia De Ninfomanas Con Mi Semen; Viscose And Menstruating Putrid Vaginas)

PORKY VAGINA
Al pari di quelle del Messico e del Nord Europa, anche le genti dell'Est mostrano un certo interesse per certe tematiche legate all'amore supremo e slegato dalla becera fisicità; come i polacchi Porky Vagina. La band, attiva dal 2009, è costituita dal trio Pig Fucker; Bukkake John; Pussy Pomper (purtroppo Gangbang Warrior e Lord Anal hanno dovuto abbandonare la band) e può vantare parecchie uscite; tutte rigorosamente indipendenti.

CANZONI CONSIGLIATE
Anal, Flaki i Prosiaki; Piggy Rangers; Fekal Disko Party

RECTAL SMEGMA
Ritorniamo nei Paesi Bassi, dove troviamo i Rectal Smegma, una band che Christian De Sica non esiterebbe a definire "delicatissssima". Gli ex Carnal Rancidity, dopo un avvio classico -si fa per dire- e improntato all'umorismo, ha virato ultimamente verso un death-punk un po' più strutturato. La loro biografia parla di un membro della band (nel senso di "elemento") che ha dovuto abbandonare il gruppo a causa degli arti amputati e di un homeless indiano investito con la macchina e reso, ipso facto, nuovo chitarrista prima e bassista poi. Un po' ciò che accade a tutte le band prima di trovare una formazione stabile. Si consiglia ad ascoltarli la prima volta tranquillamente seduti al tavolino di un lounge-bar del centro, dopo aver ordinato al cameriere un Milfshake al cioccolato.

CANZONI CONSIGLIATE
Sacred Semen Altar; Shit Squirting Sandy; Chocolate Milfshake

ROMPEPROP
Ma restiamo con gioia in Olanda (Eindhoven) per incontrare un gruppo che, dal 1999 ad oggi, ha messo insieme un paio di album ed il solito, infinito corredo di Split ed EP. Ultimamente, in particolare con l'album Gargle Cummics, si nota in loro una maggiore maturità. Per quanto questo possa avere un significato in questo campo ed intendendo con ciò il lasciare in sottofondo i temi porno per dare maggiore spazio all'umorismo demenziale. Come dire: la parte più culturale del Pornogrind, che renderebbe gli Steppenwolf fieri dell'eredità che hanno lasciato.

CANZONI CONSIGLIATE
Vaginal Luftwaffe; Dislocated Purple Stoma; Porn to be Wild

TU CARNE
Ovviamente, nemmeno la Spagna poteva restare a guardare senza far nulla. Uno dei gruppi più rappresentativi è quello dei Tu Carne il quale, "since 1996", delizia da Alicante le orecchie degli ascoltatori iberici e non. Inutile dire che, anche in questo caso, è difficile star dietro alle tante uscite singole od in condominio. Da ricordare almeno Mondo Carne e Desmembrados.

CANZONI CONSIGLIATE
El Masturbador; Ama De Casa Viciosa Y Lasciva Ofrece Sexo Estremo; Discalculia

ULTIMO MONDO CANNIBALE
Tornando all'interno dei confini della nostra penisola, la quale offre un discreto numero di cultori del genere, impossibile non citare gli Ultimo Mondo Cannibale, il cui moniker è chiaro omaggio sia a Ruggero Deodato che agli Impetigo. Provenienti dalla zona di Roma, si muovono tra horror movies, splatter e porno proprio con gli Impetigo ad ispirarli. Imperdibili PornoKult del 2009 e Drink My Milk del 2011, invito a curare la propria salute al fine di scongiurare i pericoli legati all'osteoporosi.

CANZONI CONSIGLIATE
Pornocrazia; Mommy Tranny; Cumshot Criminals

VULVATHRONE
Appena fuori dai nostri confini agiscono infine i cugini sloveni dei Vulvathrone. Su una base brutal death/grindcore, i quattro di Murska Sobota innestano delle liriche riguardanti -argomento che torna- in massima parte la cosmesi naturale per il viso. Nel loro ultimo Passion of Perversity hanno comunque allargato la sfera dei loro interessi di parecchio. Di una cinquantina di centimetri verso il basso, per la precisione, ma senza perdere mai di vista il nucleo dei loro studi scientifici sulle proprietà delle sostanze per la cura della pelle.

CANZONI CONSIGLIATE
The Cult of Vulva; She Will Never Do Porn Again; The Allure of Domination

PORNIRONICAMENTE VOSTRI...
Bene; con i Vulvathrone si conclude questo primo, rapidissimo excursus all'interno di un settore sicuramente molto peculiare, ma che conta una base di ascoltatori/appassionati molto più significativa di quanto comunemente si pensi. Dopo aver affrontato tutto con atteggiamento goliardico, tornando seri per un attimo una cosa deve essere sicuramente messa in luce: al netto di qualche esaltato che sicuramente esisterà come esiste in ogni categoria senza che ciò la possa definire nella sua interezza, è importante sottolineare alcuni punti importanti. Il Pornogrind è da intendere come sublimazione ancora più estrema rispetto al metal classico dell'istinto alla violenza, della sessualità nella sua forma priva di intelletto e, come tale, risulta una mega valvola di sfogo che rende comportamenti realmente pericolosi meno probabili qui che, per citare le prime due categorie che mi vengono in mente, tra gli Ingegneri o fra gli impiegati del Catasto. Da non sottovalutare affatto -anzi- la componente di pura ironia tesa al puro divertimento, che rende tutto una "cosa poco seria".
Esattamente come questo articolo :-)



Raven
Giovedì 15 Febbraio 2018, 14.34.21
19
Direi di si
Steelminded
Mercoledì 17 Gennaio 2018, 23.31.51
18
Raven, i Kuru di Urlami nel Culo sono porno-grind?
Enomis
Mercoledì 17 Gennaio 2018, 21.57.10
17
"Bruce Dick-In-Son"... fenomeni.
Raven
Mercoledì 17 Gennaio 2018, 19.19.19
16
Il tema è il pornogrind.
L'adoratore del cespuglietto muliebre
Mercoledì 17 Gennaio 2018, 18.21.46
15
Se il tema è la comicità/ ironia/ cose sporcaccione nel rock non può mancare un articolo su Gianfranco Marziano, cantante, musicista e poeta haiku, versatissimo nella sublime arte della bestemmia gratuita, uno che gli Squallor a confronto sono degli Umberto Eco con la puzza sotto al naso. E comunque vale molto più di quel che sembra.
Raven
Mercoledì 17 Gennaio 2018, 14.04.13
14
Si, l'idea è di tirarne fuori una piccola serie, da determinare nella durata in base all'interesse del pubblico e sempre all'insegna del "facciamoci due risate". Oltre 500 letture in così poco tempo indicano che c'è :
rik bay area thrash
Mercoledì 17 Gennaio 2018, 13.55.34
13
.... non so se interpreto giusto, ma da come mi pare di capire, questo è 'solo' l' inizio ! Cioè ci sarà (saranno) un (dei) sequel !!?? Comunque bisogna dire che l'immaginazione e la fantasia non hanno confini ... ... qui in questa regione dicono: ogni tanto bisogna buttarla in vacca. Traduco: dai facciamoci due risate !!
Galilee
Mercoledì 17 Gennaio 2018, 11.00.29
12
Ahahahah..i Cock & ball tortured sono demenzialissimi. Hanno dei tempi in stile valzer...
Ulvez
Mercoledì 17 Gennaio 2018, 9.30.32
11
tempo fa, un batterista di mia conoscenza mi fece ascoltare i Cock & Ball Torture, e non mi dispiacquero. poi però non ho più approfondito.
Deicidio
Martedì 16 Gennaio 2018, 20.24.09
10
Rectal Magma e' un buon nome per una band!
gianmarco
Martedì 16 Gennaio 2018, 18.59.18
9
a quando una playlist su spotify ?
Elluis
Martedì 16 Gennaio 2018, 18.19.08
8
Più che altro, dato l’argomento, il titolo più appropriato sarebbe “The Greatest Clits”...
L'adoratore del cespuglietto muliebre
Martedì 16 Gennaio 2018, 15.15.12
7
Le migliori canzoni dovrebbero essere raccolte in un album dal titolo "Greatest Tits". Presenti anche i Carnivorous Vagina.
Raven
Martedì 16 Gennaio 2018, 14.26.51
6
Il buon cronista registra l'esistente e lo rende noto a chi non lo conosce, non è detto che lo apprezzi nel privato (e nemmeno il contrario )
Le Marquis de Fremont
Martedì 16 Gennaio 2018, 14.05.54
5
Suvvia, Monsieur Raven, dove è finita la sua squisita classe? A sguazzare in queste cose? Pourquoi? Articolo divertentissimo comunque e sottolineo i miei due pezzi preferiti: Destroy Carrefour As Pearl Harbour e Vaginal Luftwaffe. Au revoir.
Alex Cavani
Martedì 16 Gennaio 2018, 11.13.52
4
Articolo interessante e - aspetto non da poco - divertentissimo da leggere, con l'ultimo trafiletto finale capace anche di far riflettere. Il genere l'ho bazzicato da ragazzino, ma non mi ha mai acchiappato più di tanto, le cose che ho ascoltato però hanno il pregio di dare un punto di vista diverso sull'inserimento dell'elettronica in un genere così estremo. Alla fine c'è sempre da imparare, in tutto.
Elluis
Martedì 16 Gennaio 2018, 11.12.57
3
Interessante articolo, ma non credo che dedicherò neanche un istante ad ascoltare qualcuna di queste band. Primo perché sono abbastanza sicuro che la stragrande maggioranza di queste band facciano cagare musicalmente parlando, e poi perché un genere così “feticista” non è proprio nelle mie corde.
alifac
Martedì 16 Gennaio 2018, 9.19.19
2
Dopo aver letto tra i titoli "Bruce-dick-in-son" non sono più riuscito ad andare avanti... davvero ci vuole lo psichiatra!!!
AnalBag
Martedì 16 Gennaio 2018, 6.47.45
1
il genere musicale più bello del mondo
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Jig-Ai
Clicca per ingrandire
Paracoccidioidomico-sisproctitissarcomucosis
Clicca per ingrandire
Porky Vagina
Clicca per ingrandire
Rectal Smegma - Gnork
Clicca per ingrandire
Rompeprop
Clicca per ingrandire
Tu Carne
Clicca per ingrandire
UMC - Pornokult
Clicca per ingrandire
Vulvathrone- Passion of Perversity
ARTICOLI
16/01/2018
Articolo
THE OTHERXXX
# 1 - L'altro (e ben nascosto) lato del romanticismo metallico
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]