Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Uriah Heep
Living the Dream
Demo

Panni Sporchi
III
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

25/09/18
TO END IT ALL
Scourge of Woman

25/09/18
SINATRAS
God Human Satan

26/09/18
OSSUARY ANEX
Holy Blasphemition

27/09/18
STELLAR DESCENT
The Future is Dark

28/09/18
WOLFHEART
Constellation of the Black Light

28/09/18
RIVERSIDE
Wasteland

28/09/18
BONEHUNTER
Children of the Atom

28/09/18
ANAAL NATHRAKH
A New Kind Of Horror

28/09/18
EVILON
Leviathan

28/09/18
RUNNING WILD
Pieces Of Eight - The Singles, Live and Rare 1984 – 1994"

CONCERTI

28/09/18
HOUR OF PENANCE
ENJOY CLUB - VICENZA

28/09/18
GRAVEYARD + BOMBUS
ZONA BRONSON - BOLOGNA

28/09/18
THE SECRET + GUESTS
KRAKATOA FEST - TPO - BOLOGNA

28/09/18
EDU FALASCHI
DEFRAG - ROMA

28/09/18
SVLFVR + GUESTS
EXENZIA - PRATO

29/09/18
GRAVEYARD + BOMBUS
BLOOM - MEZZAGO (MI)

29/09/18
EDU FALASCHI + ACID TREE + GUESTS
ARCI TOM - MANTOVA

29/09/18
TORCHIA
KRACH CLUB - MONASTIER (TV)

29/09/18
NWOIBM FEST
GARAGESOUND - BARI

29/09/18
GO! FEST
CSOA SPARTACO - ROMA

SINISTRO - Semente era il seme, Sangue Cássia il suo germogliare
18/02/2018 (567 letture)
Li abbiamo tenuti costantemente sott'occhio, dopo la pubblicazione di Semente ed ora che con il bellissimo Sangue Cássia hanno confermato le ottime impressioni suscitate dal suo predecessore, spazzando via il sentore che si potesse trattare di un bagliore momentaneo, abbiamo colto la palla al balzo per carpire qualche sfaccettatura in più di questa band così misteriosa ed inusuale chiamata Sinistro. Dopo alcuni rinvii, siamo riusciti ad intercettare una gentilissima Patrícia Andrade, che abbiamo sottratto agli impegni per una sia pur breve finestra temporale…

5-HT: Ciao Patrícia, benvenuta su Metallized, è veramente un piacere avere l'opportunità di intervistarti! Partiamo ovviamente con il vostro ultimo album, Sangue Cássia. Siete soddisfatti del risultato finale e del feedback che state ricevendo sia dai media che dai vostri fan?
Patrícia Andrade: Grazie a voi! Si, siamo felici del risultato finale così come del feedback che abbiamo riscontrato dal pubblico e dalla critica, ve ne siamo grati.

5-HT: Questo ultimo disco suona in maniera leggermente diversa rispetto al precedente Semente, dunque, se dovessi confrontarli li reputeresti comunque stilisticamente vicini in quanto vi sono presenti dei punti in comune sviluppati con un approccio differente, o preferiresti considerare Semente e Sangue Cássia come due elementi distanti quale risultato di un cambiamento attraverso il quale i Sinistro hanno voluto spingersi oltre e nel quale la band ha lavorato lungo questi due anni di silenzio?
Patrícia Andrade: Sangue Cássia rappresenta il germoglio, mentre Semente ritraeva il seme sul quale far sviluppare il nostro songwriting, il contesto che volevamo esplorare con una maggiore consapevolezza. Per noi ha senso continuare attraverso questa via anche se ovviamente non c'era nulla di programmato in tutto questo.

5-HT: Come viene alla luce una canzone dei Sinistro? Seguite un metodo che si ripete costantemente di pezzo in pezzo o lasciate che sia l'istinto a fluire lasciando che i brani si definiscano in assoluta naturalezza?
Patrícia Andrade: Non seguiamo nessun metodo in particolare. Tutti i sentimenti che ci attraversano vengono riversati nelle canzoni. Andiamo in studio e sperimentiamo senza un ordine preciso e, se ci accorgiamo che tutto ciò ha un senso, continuiamo a scavare fino all'essenza cercando di infondergli maggiore atmosfera. È semplicemente questo il metodo, l'intuito.

5-HT: Come bonus track della versione in vinile di Sangue Cássia, avete incluso la cover di Nothing Sacred e devo ammettere che l'avete rivisitata brillantemente attraverso una chiave personale e coinvolgente. Dunque da dove è scaturita l'idea di registrare questo vostro tributo ai Paradise Lost?
Patrícia Andrade: Grazie! Come puoi immaginare per noi fu una notizia fantastica quando ci comunicarono che saremmo stati il gruppo spalla del tour dei Paradise Lost. La cover ha rappresentato una sorta di sfida: abbiamo pensato che tra le miriadi di canzoni che amiamo, Nothing Sacred fosse perfetta per noi al fine di essere re-interpretata secondo lo stile dei Sinistro senza “danneggiarla” troppo rispetto alla versione originale dei Paradise Lost...

5-HT: A proposito, come è stato andare in tour con una band come i Paradise Lost? In un certo senso il fatto che avete suonato parecchio dal vivo in tutto Europa vi ha aiutato nel creare maggiore coesione tra voi e nel rendere più fluente la scrittura di Sangue Cássia?
Patrícia Andrade: È stata un'esperienza enorme. Siamo stati in tour anche nel 2016 ma non per un periodo così lungo come nel tour con i Paradise Lost. Potresti paragonare l'esser parte di un gruppo ad un matrimonio, ma con cinque persone. Puoi imparare e crescere non solo dal punto di vista artistico ma anche umano, per cui ciò ha rappresentato un evento importante e speciale e Sangue Cássia è stato registrato proprio durante questo lasso temporale.

5-HT: Ho notato che, a parte la tua precisione, quando ti esibisci dal vivo riesci anche a tenere il palco con una certa disinvoltura abbandonandoti alla musica non solo attraverso il canto, ma anche addentrandoti in una sorta di trance che trasforma la tua performance in una figura perfettamente connessa ad ogni canzone. È qualcosa che fuoriesce impulsivamente o lo consideri comunque come un modo migliore per catturare l'attenzione rispetto ad una più classica serie di pose sul palco come ormai fanno in troppi?
Patrícia Andrade: Può sembrare come cliché, ma per me significa principalmente percepire, essere connessi con tutto ciò che è presente nel palco, essere connessi con le parole che stai cantando e con il tuo corpo quale puro strumento di espressione. Non è razionale, i movimenti non sono studiati come una coreografia che ti studi preventivamente, ma iniziano a materializzarsi proprio nelle prove antecedenti al primo show dei Sinistro. La consapevolezza del mio corpo e di come uso i movimenti per esprimersi provengono dal teatro, essi rappresentano il mio background e li ritengo importantissimi per il mio ruolo di cantante. Mi hanno trasmesso la capacità di improvvisare a di ascoltare me stessa attraverso la mia anima.

5-HT: Parlando di te, in quale fase della tua vita ti sei resa conto di voler diventare una cantante e quindi la figura cardine di una band? Quali tipi di studi ed esercizi hai effettuato per arrivare al tuo attuale livello? Ti senti soddisfatta di ciò che riesci a tirare fuori sia a livello creativo che dalla tua voce da quando sei entrata nei Sinistro?
Patrícia Andrade: Da quando avevo vent'anni ho militato in diversi progetti ma all'epoca per me cantare simboleggiava più un mezzo aggiuntivo per scoprire un'altra forma di arte ed attraverso il quale potessi esprimermi. Il teatro è stato sempre il mio obiettivo principale, mentre adesso mi concentro soprattutto sui Sinistro. Riguardo gli esercizi vocali, posso dirti che è il risultato di ciò che mi è stato insegnato nella scuola di recitazione ed è certamente connesso con la recitazione; quanto ai Sinistro, Mariangela Demurtas (cantante dei Tristania NdR) mi ha aiutato a cercare nuovi e differenti esercizi, è un'insegnante capace e soprattutto molto sensibile! Far parte dei Sinistro mi ha dato l'opportunità di cantare ed interpretare contemporaneamente e questo rappresenta ciò che veramente amo molto più di lavorare assiduamente per cercare la perfezione della tecnica vocale; adoro le imperfezioni e mi piace scavare dentro questi anfratti...

5-HT: I Sinistro sono una delle band che confermano ancora una volta come possa essere unica e peculiare la scena metal portoghese visto che attraverso la vostra musica rivelate parte della vostra cultura, linguaggio ed eredità; questo è particolarmente sentito essendo voi stessi portoghesi? Credo anche che nella vostra proposta non vi siano solo racchiusi i sentimenti della saudade ed il retaggio del fado di cui spesso si parla, dunque c'è qualcos'altro dietro?
Patrícia Andrade: È ciò che noi vediamo nella nostra vita quotidiana, il muoversi della gente per le strade, le storie, le nostre influenze personali e artistiche. È una combinazione di tanti fattori...

5-HT: Vento Sul si concentra in modo particolare sul vento, un componente che di certo rappresenta una costante in territori come quello del Portogallo, o per esempio quello della Sardegna da cui provengo: pensi che questo elemento possa anche avere un suo ruolo nell'influenzare l'umore ed il carattere di un popolo?
Patrícia Andrade: Forse... Il vento rappresenta la metafora che descrive uno stato mentale, il vento può portarti le risposte alle tue domande. Hai solamente bisogno di aspettare e ascoltare finché non si concretizzi quel momento. Direi anche che plasma l'umore delle persone, portoghesi o meno, ma nel nostro approccio esso è un vento malinconico che riflette esattamente ciò che noi proviamo.

5-HT: Nei vostri video, foto promozionali, artwork, abbigliamento ed esibizioni si scorge una preponderanza di tonalità scure come il grigio o il nero o semplicemente delle nette linee chiaroscure che vengono indubbiamente preferite rispetto a tutto ciò che possa apparire troppo complicato o sgargiante: c'è una ragione precisa dietro a tali scelte?
Patrícia Andrade: Ci piace mantenere tutto semplice. In questo caso ci sono i video, i concerti, tutto ha luogo contemporaneamente. Ogni elemento è importante per noi e per ognuno che “splende” nel suo momento specifico, tutti hanno la possibilità di acquisire il giusto spazio e la giusta dimensione.

5-HT: Il consenso nei vostri riguardi si è accresciuto molto in fretta se si considera che il 2011 ha rappresentato l'anno della fondazione della vostra band. È stato complicato per i Sinistro traslare dalla scena underground ed erigere la vostra carriera al di fuori dei confini del Portogallo? Inoltre ti sentiresti di suggerire a tutti coloro che sono rimasti colpiti dal vostro stile qualche nome appartenente alla scena del vostro paese?
Patrícia Andrade: Si, tutte le circostanze si sono succedute celermente sotto ogni punto di vista. I Sinistro furono concepiti inizialmente come una band da studio, quindi tutto ciò che è accaduto è risultato per noi una sorpresa ed un qualcosa di completamente inaspettato. Siamo letteralmente saltati dallo studio alle tournée e tutto questo si è dipanato nell'arco di un breve lasso di tempo.
Riguardo ai gruppi portoghesi, vorrei suggerirvi alcune formazioni promettenti, metal ma non solo: Process of Guilt, Bizarra Locomotiva, Quartet of Woah, Miss Lava, Riding Pânico, 10,000 Russos, Los Negros and Dead Combo. C’è davvero dell'ottima musica proveniente dal Portogallo!

5-HT: Ultimo ma non meno importante una classica domanda: state pianificando qualcosa a breve termine? Tornerete presto in Italia per qualche concerto?
Patrícia Andrade: I piani per ora si concentrano sul fare dei tour di supporto per il nostro ultimo album Sangue Cássia. Speriamo vivamente di ritornare presto dalle vostre parti perché nelle precedenti occasioni in cui abbiamo suonato in Italia abbiamo ricevuto un'accoglienza veramente calorosa!

5-HT: La nostra intervista sta volgendo al termine, grazie del tempo che ci hai dedicato. Vorresti aggiungere qualche parola per i nostri lettori e i vostri fan italiani?
Patrícia Andrade: Ancora una volta grazie a voi! Auguro il meglio a voi di Metallized e a tutti i lettori. Speriamo di poterci incontrare presto e condividere con voi il viaggio racchiuso in Sangue Cássia...



IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Sinistro - L'intervista
Clicca per ingrandire
La band
Clicca per ingrandire
L'artwork di Sangue Cássia
Clicca per ingrandire
Sinistro
Clicca per ingrandire
La formazione lusitana
RECENSIONI
80
ARTICOLI
18/02/2018
Intervista
SINISTRO
Semente era il seme, Sangue Cássia il suo germogliare
01/11/2017
Live Report
PARADISE LOST + PALLBEARER + SINISTRO
Phenomenon, Fontaneto D'Agogna (NO), 28/10/2017
12/09/2016
Live Report
SINISTRO FEST
Lago I Salici, Cerreto Guidi (FI), 09/09/2016
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]