Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Locandina dell'evento
Clicca per ingrandire
Appice
Clicca per ingrandire
Appice
Clicca per ingrandire
Appice
Clicca per ingrandire
Appice
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/08/18
HOPELEZZ
Stories Of A War Long Forgotten

24/08/18
ANCESTORS
Suspended In Reflection

24/08/18
PAUL FERGUSON
Remote Viewing

24/08/18
DIABOLOS DUST
The Reaper Returns

24/08/18
FOSCOR
Les Irreals Versions

24/08/18
THE AMITY AFFLICTION
Misery

24/08/18
DIABOLOS DUST
The Reaper Returns

24/08/18
SEPTEKH
Pilgrim

24/08/18
DARK MILLENNIUM
Where Oceans Collide

27/08/18
EMINENCE
Minds Apart

CONCERTI

20/08/18
THE BLACK DAHLIA MURDER + INGESTED + ELECTROCUTION
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

20/08/18
COUNTERPARTS + GUESTS
ARGO 16 - VENEZIA

21/08/18
ORIGIN + GUEST
CIRCOLO SVOLTA - MILANO

22/08/18
DYING FETUS + TOXIC HOLOCAUST + GOATWHORE
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

22/08/18
ORIGIN + GUEST
FREAKOUT CLUB - BOLOGNA

23/08/18
PICTURE + SØNDAG
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

24/08/18
BLAZE BAYLEY + WHITE SKULL + I AM LETHE
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

24/08/18
SEXPERIENCE + STONEDRIFT
I MERCENARI BIRRERIA - VIADANA (MN)

25/08/18
ANGEL WITCH + METHEDRAS + ANGUISH FORCE
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

25/08/18
METAL REDENTOR FEST
SPAZIO LUPARDINE - REGGIO CALABRIA

VINNY APPICE - Il Peocio, Trofarello (TO) - 12/05/2018
19/05/2018 (653 letture)
Cosa c’è di meglio di un sabato sera di primavera per godersi il concerto di un personaggio di spicco della scena metal in una venue che più intima non si potrebbe? L’appuntamento con Vinny Appice avrebbe già dovuto aver luogo a dicembre dell’anno passato ma un infortunio del batterista ha fatto sì che la data venisse posticipata a maggio, con il notevole vantaggio per il sottoscritto del mancato rischio di nevicate o nebbie varie, e quindi mi dirigo alla volta della cintura torinese armato di ben tre CD (Holy Diver, The Devil You Know e Dehumanizer) per l’immancabile autografo di rito. Scese le scale che portano al palco noto un’importante affluenza di pubblico, resa ancora più evidente dalle ridotte dimensioni dell’ambiente e aspetto che gli artisti entrino in scena.

VINNY APPICE
Salgono quindi sulle assi del Peocio il cantante Piero Leporale e il chitarrista Lorenzo Carancini seguiti da un corpulento bassista i cui tratti non sembrano italiani, e infatti scopro con piacere che si tratta nientemeno di Barend Courbois, già al servizio dei Blind Guardian (e scusate se è poco); infine, accolto da un’ovazione, ecco fare il suo ingresso la star della serata, Mr.Vinny Appice. Uno sguardo d’intesa con i compagni, quattro colpi sul charleston e la festa può cominciare: Turn Up the Night non fa che confermare le indubbie qualità di Leporale, a buon diritto la “versione nazionale” del compianto Ronnie James Dio sia per affinità fisiche che per l’ottima ugola che a più riprese si avvicina -senza ovviamente raggiungerla- a quella dell’elfo statunitense. La partecipazione della platea è palpabile fin dal primo coro della serata, Vinny prende la parola chiedendoci se ci piacciono i DIO, i Black Sabbath e gli Heaven & Hell e alla risposta affermativa ricevuta aggiunge un Me too! che gli vale un ulteriore applauso prima di continuare con lo show; i ragazzi sul palco se la cavano in maniera più che egregia, sfornando una prestazione degna delle band originali finché ad un certo punto a Carancini non salta una corda della chitarra: Lorenzo non batte ciglio e si adopera a sostituirla, mentre gli altri vanno avanti come nulla fosse e, anzi, Courbois prende in mano la situazione esibendosi in un riff al basso che ricalca le note che avrebbe dovuto suonare la sei corde... davvero eccezionale! Non mancano nemmeno delle piccole chicche, vedi la stupenda Country Girl o The Sign of the Southern Cross che, come Vinny ci ricorda, non vengono eseguite molto spesso e il pubblico apprezza decisamente il piccolo regalo. Naturalmente -nonostante la particolare attenzione verso molti brani dell’ottimo Mob Rules- è con cavalli di battaglia come Holy Diver, Stand Up and Shout e Rainbow in the Dark che l’asticella del gradimento raggiunge i massimi livelli, con l’interazione degli astanti i quali non si fanno pregare a ritornelli e cori; a proposito di Rainbow in the Dark, è divertente come Leporale si sostituisca alla tastiera con la propria voce, mentre prima di questa Vinny Appice si prodiga in un articolato assolo di circa quattro minuti in cui dà prova delle proprie capacità deliziando la platea a colpi di crash, cassa e rullante assortiti. War Pigs è l’unica rappresentante dell’era-Ozzy, ma è incontrovertibilmente con Heaven and Hell che si raggiunge l’apoteosi per quanto riguarda il repertorio dei Sabs, e anche qui le voci dei presenti si fanno sentire con tutto l’entusiasmo possibile. Vinny ci chiede se vogliamo ancora un paio di canzoni ed ecco arrivare Neon Knights e il tributo all’amico di sempre Ronnie intitolato Monsters and Heroes, estratto dall’ultimo progetto dei fratelli Appice.

Arriviamo così alla fine di questa bella serata a tinte hard’n’heavy e, dopo aver salutato i musicisti, rincaso compiaciuto per aver visto in azione un gruppo di grandi professionisti che hanno onorato un piccolo Grande uomo.

SETLIST VINNY APPICE
1. (intro) Heaven and Hell
2. Turn Up the Night
3. Holy Diver
4. The Mob Rules
5. Country Girl
6. Stand Up and Shout
7. Slipping Away
8. War Pigs
9. The Sign of the Southern Cross
10. We Rock
11. Drum Solo
12. Rainbow in the Dark
13. Heaven and Hell
---Encore---
14. Neon Knights
15. Monsters and Heroes



francis77
Domenica 20 Maggio 2018, 11.07.14
2
Purtroppo la bravura spesso non e' proporzionata alla fama e al successo, pero' io spezzo una lancia a fovore di Vinny uomo, professionista sempre ad alti livelli, mi e capitato di vedere i dead dasies suonare davanti a 40 persone con una fotta imoressionante, gente abituata a suonare nelle arene sold out! ecco questo vuol dire avere gli attributi, molti sarebbero saliti sul palco con poca voglia x svolgere il compitino. Onore a Vinny e ai musicisti veri come lui
tino
Sabato 19 Maggio 2018, 16.45.29
1
uno dei miei batteristi preferiti di sempre, mi fa male vederlo nei piccoli club a suonare cover, uno spreco, come se mikkey dee invece che andare con gli scorpions si barcamenasse a fare cover dei motrhead nelle balere.
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Appice
Clicca per ingrandire
Appice
Clicca per ingrandire
Appice
Clicca per ingrandire
Appice
Clicca per ingrandire
Appice
ARTICOLI
19/05/2018
Live Report
VINNY APPICE
Il Peocio, Trofarello (TO) - 12/05/2018
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]