Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Beast in Black
From Hell with Love
Demo

The Core
Flesh and Bones
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/03/19
ASYMMETRY OF EGO
Forsake Beyond the Dusk

29/03/19
ELLENDE
Lebensnehmer

29/03/19
PESTEROUS MIND
Haaluci.Nation

29/03/19
FOREVER STILL
Breathe In Colours

29/03/19
JOURNEY
Live In Japan 2017: Escape + Frontiers

29/03/19
ARRIVAL OF AUTUMN
Harbinger

29/03/19
YNGWIE MALMSTEEN
Blue Lightning

29/03/19
ABDUCTION (UK)
All Pain as Penance

29/03/19
MOSH-PIT JUSTICE
Fighting the Poison

29/03/19
I PREVAIL
Trauma

CONCERTI

25/03/19
GEORGE KOLLIAS
BELLOTS PUB - CAPPELLA CANTONE (CR)

26/03/19
SEPTICFLESH + KRISIUN + DIABOLICAL + XAON
UFO - BOLZANO

28/03/19
ARCTURUS + SHORES OF NULL + PARODOS
LARGO VENUE - ROMA

28/03/19
SEPTICFLESH + KRISIUN + DIABOLICAL + XAON
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

28/03/19
LAMBSTONE
TRAFFIC CLUB - ROMA

29/03/19
ARCTURUS + SHORES OF NULL + PARODOS
REVOLVER - SAN DONA DI PIAVE (VE)

29/03/19
ELDRITCH + DGM + SAILING TO NOWHERE
CYCLE CLUB - FIRENZE

29/03/19
STRANA OFFICINA
SANTOMATO - PISTOIA

29/03/19
LACHESIS
BAR 111 - PALAZZAGO (BG)

29/03/19
LAMBSTONE
VINTAGE LIVE CLUB - FABRICA DI ROMA

CRYSTAL LAKE - Intervista a Ryo Kinoshita
18/08/2018 (628 letture)
Incontriamo e scambiamo quattro chiacchiere con Ryo Kinoshita, frontman dei giapponesi Crystal Lake, nel backstage della loro unica data italiana. Di seguito l’intervista. Ryo nonostante la stanchezza dopo una performance dall’energia e dinamismo straordinari, è cordiale e disponibile come si confà alla cultura della sua terra.

Valeria Di Chiaro: Ciao Ryo! Come sta andando il tour europeo?
Ryo Kinoshita: Ciao Valeria, sta andando benissimo , ci stiamo divertendo tantissimo e la gente ai concerti è fantastica... tutti sono estremamente partecipi, cantano tutti i pezzi, non ci posso credere!

Valeria Di Chiaro: Questa è la prima volta per voi in Italia vero? Com’è andata, che ne pensi della serata?
Ryo Kinoshita: E’ stata una serata FOLLE!(ride) La serata di stasera è stata qualcosa fuori dal comune, gente straordinaria e completamente fuori di testa.. non avrei mai potuto immaginare che in Italia potesse essere così e sono rimasto davvero sorpreso! È stato davvero entusiasmante!

Valeria Di Chiaro: Parliamo un po’ del vostro stile musicale e della vostra capacità di mescolare generi differenti: è un mix di metal core, progressive, djent, nu metal, ci sono delle parti rap, insomma è un crossover parecchio sperimentale! Come arrivate a questa mescolanza, a questa direzione stilistica?
Ryo Kinoshita: Noi facciamo ciò che sentiamo e vogliamo fare, mescolando i generi che amiamo … metal, ovviamente metal core, poi hip hop, un po’ di musica elettronica, classica, jazz… tutta la musica. Noi partiamo dal presupposto di voler fare ciò che nessun’altro riesce o è riuscito a fare prima… oltre a voler fare la musica che ci piace. Questo è il nostro obiettivo.

Valeria Di Chiaro: E quali sono le band e i cantanti che più ti hanno ispirato come frontman?
Ryo Kinoshita: una bella domanda ! ti risponderò band metal anni 90 ! come Pantera, Soulfly, Sepoltura, Machine Head, così come molte band black e death metal…metal estremo e classico per lo più, old school! Ma quello che mi ha ispirato di più è David Vincent dei Morbid Angel!

Valeria Di Chiaro: Parliamo della vostra canzone Apollo e del significato sia musicale che lirico di quel pezzo…
Ryo Kinoshita: Allora, la canzone rappresenta il nostro desiderio di volare sempre sempre più in alto, raggiungendo man mano i prossimi step, i prossimi livelli e obiettivi. Sopra il cielo c’è lo spazio, che è dove ci sentiamo di essere adesso... Per poi raggiungere altri pianeti! (ride)

Valeria Di Chiaro: E che mi dici del video? Come mai quei colori forti in stile evidenziatore?
Ryo Kinoshita: Onestamente è stata una decisione dell’art director, ma a noi è piaciuto un sacco perché ci pareva rappresentare la poliedricità e la sostanza del pezzo!

Valeria Di Chiaro: Parliamo invece del nuovo singolo, The Circle , in uscita l’8 agosto… cosa c’è di diverso da apollo? È forse un ‘anticipazione di un nuovo album?
Ryo Kinoshita: Allora, la differenza da Apollo è l’essenza… e la presenza di una sorta di melodic scream, un ritornello che sembra clean ma è semplicemente…un cantato sporco (ride). E sì, stiamo lavorando al nuovo album, siamo nel processo di registrazione.

Valeria Di Chiaro: Parliamo del vostro album True North e del significato e messaggio di questo lavoro: ci sono titoli come Alpha e Omega, c’è questo tema ricorrente della fenice che rinasce dalle sue ceneri nonché temi che paiono apocalittici su forze contro la razza umana...

Ryo Kinoshita: Il tema principale di True North è “This is the way we are, this is the way we die” (citazione dalla title track Ndr), significa … ancora una volta una bella domanda eh! (ride) In pratica la band è attiva dal 2002, e un certo punto pareva che fossimo in procinto di cambiare stile, ma poi ci siamo convinti che la nostra direzione e il nostro modo di fare musica era giusto così; True North significa “Dritto a nord”, simbolicamente rappresenta la nostra direzione stilisticamente e musicalmente parlando, sempre la stessa da tanti anni senza cambiare per seguire la corrente. Continuiamo a fare ciò in cui crediamo perché ci crediamo, rimaniamo fedeli a ciò perché lo riteniamo giusto!

Valeria Di Chiaro: E che mi dici dell’artwork?
Ryo Kinoshita: Sì, allora sulla copertina ci sono due gru, che sono il simbolo del Giappone, cosi come abbiamo ripreso i colori dei sakura , i fiori di ciliegio, per rappresentare l’essenza della nostra terra.

Valeria Di Chiaro: Dolcissimo! Andiamo avanti, hai avuto un fantastico featuring nel pezzo Back To Zero dei Breakdown Of Sanity… com’è avvenuto?
Ryo Kinoshita: E’ una storia curiosa! Il cantante Carlo mi ha scritto su facebook, chiedendomi se volevo cantare una parte con loro nel nuovo album. Io ero un loro grande fan quindi ti puoi immaginare quanto fossi sorpreso ed entusiasta della proposta! Ed è successo! (ride)

Valeria Di Chiaro: Per concludere, che mi dici della scena metal e modern metal, soprattutto underground, in Giappone e a Tokyo?
Ryo Kinoshita: Allora ci sono un sacco di band noise e grind, death metal, che a me piacciono molto. Ci sono anche molte band metal core, onestamente preferisco le band underground. Church of Misery, Mono, Ato per fare alcuni nomi! Stiamo lavorando tutti per cercare di far crescere la scena metal core e modern metal.



Sentenza
Giovedì 23 Agosto 2018, 17.55.47
5
Ryo l'ho trovato in un featuring con i Breakdown of Sanity (purtroppo scioltisi) e... insomma, i crystal lake sono proprio un esempio di metalcore ben fatto ma che non ricicla vecchie formule, cerca di trovare nuove vie e nuovi modi di esprimersi senza perdere mordente
Silvio Berlusconi
Giovedì 23 Agosto 2018, 15.28.15
4
sto cercando di convincere il buon Mariano a creare il metalcore neomelodico napoletano
Vitadathrasher
Giovedì 23 Agosto 2018, 15.16.43
3
Ma non ti piaceva Apicella e la musica napuletana, ma che cazzo ascolti!
Silvio Berlusconi
Giovedì 23 Agosto 2018, 7.45.46
2
neanche io sono un patito di metalcore ma i Crystal Lake mi piacciono assai,sono molto divertenti e pestano duro!
No Fun
Domenica 19 Agosto 2018, 15.46.30
1
Premetto che il metal core non è esattamente il mio genere, però questi mi hanno incuriosito anche perché citano i Church of Misery che mi piacciono parecchio. Quindi un ascolto glielo concedo, anche perché il live report del concerto è simpatico. Una domanda a Valeria: nel report dici che Cristal Lake è un nome gentile, ma ogni appassionato di horror sa che Cristal Lake è il laghetto dove Jason di venerdì 13 fa fuori le sue vittime. C'è un legame col film? Inoltre, è questo il bello, il concerto del report è stato proprio un venerdì 13! Aiuto!
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Copertina
Clicca per ingrandire
Valeria e Ryo
ARTICOLI
18/08/2018
Intervista
CRYSTAL LAKE
Intervista a Ryo Kinoshita
18/07/2018
Live Report
CRYSTAL LAKE + DEEP AS OCEAN + ERALISE
13/07/2018 Circolo Svolta – Rozzano (MI)
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]