Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Copertina
Clicca per ingrandire
Beki Bondage
Clicca per ingrandire
Inger Lorre
Clicca per ingrandire
Laura Pescatori
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/10/19
PLATEAU SIGMA
Symbols - The Sleeping Harmony of the World Below

25/10/19
CLOAK
The Burning Dawn

25/10/19
VISION DIVINE
When All Heroes Are Dead

25/10/19
LEPROUS
Pitfalls

25/10/19
RINGS OF SATURN
Gidim

25/10/19
NOVERIA
Aequilibrium

25/10/19
MELTDOWN (NOR)
Deadringer

25/10/19
DAWN RAY`D
Behold Sedition Plainsong

25/10/19
EDELLOM
Sirens

25/10/19
STEVE HACKETT
Genesis Revisited Band & Orchestra: Live at the Royal Festival Hal

CONCERTI

25/10/19
MACHINE HEAD
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

25/10/19
INTER ARMA
LIGERA - MILANO

25/10/19
ARBORES AUTUMNALES FESTIVAL
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

25/10/19
FOLKSTONE
VIPER THEATRE - FIRENZE

25/10/19
HELLRETIC + BRVMAK
500CAFFE' - PIEDIMONTE S. GERMANO (FR)

26/10/19
DESTROYER 666 + ABIGAIL + DEAD CONGREGATION + GUESTS
MU CLUB - PARMA

26/10/19
MACHINE HEAD
HALL - PADOVA

26/10/19
INTER ARMA
FREAKOUT - BOLOGNA

26/10/19
SOUL SELLER + GUESTS
DEDOLOR MUSIC HEADQUARTER - ROVELLASCA (CO)

26/10/19
CRISALIDE + INNERLOAD + PERPETUAL FATE
KRACH CLUB - MONASTIER (TV)

RIOT NOT QUIET - 365 Giorni di Rock al Femminile
21/08/2018 (925 letture)
Il Mare Magnum del rock al femminile -ma in questo caso sarebbe forse più corretto parlare genericamente di musica al femminile- è sicuramente popolato da un numero enorme di rappresentanti. Queste, però, scontano spesso le conseguenze di un problema più generale riguardante la condizione della donna nella nostra società, che le confina a volte all'interno di steccati che non rendono loro completamente giustizia. Di parte di questo oceano di artiste appartenenti al presente ed al passato, si è occupata Laura Pescatori nel suo Riot not Quiet, 365 Giorni di Rock al Femminile. Un libro che l'autrice ha concepito e scritto con uno spirito DIY tipicamente Punk che viene fuori sia dalla veste editoriale prescelta, che dal modo di scrivere e dall'idea che sta alla base di uno scritto che è da intendere più come un almanacco da consultare giorno per giorno anche solo per pochi secondi, che come opera classicamente da leggere quantomeno a capitoli.

L'ONDA D'URTO DEL DIY
Una cosa è certa: Riot not Quiet è un libro che ha molto in comune con questa testata. Laura Pescatori -speaker per Radio Onda D'Urto; giornalista free-lance, scrittrice e tanto altro- non solo ha deciso di trattare un tema che l'ha portata a citare nel suo libro un numero importante di artiste che avete già incontrato sulle nostre pagine leggendo la rubrica Donne Rocciose, in alcune recensioni o "di striscio" trattando vari altri argomenti, ma ha scelto un'impostazione di base che riporta ad un passato anche questo più volte trattato sulle nostre pagine. Ad esempio Qui e Qui. Partiamo dunque dall'idea che regge il tutto: scrivere e stampare il libro con atteggiamento e mentalità DIY. A partire dalla veste grafica, che prevede l'uso di un font che fa sembrare il tutto scritto non al computer, ma con una vecchia Olivetti, per proseguire con la trattazione dell'argomento, basata non su schede esaustive che contemplino lo sviluppo di una biografia generale ed un approfondimento degli aspetti complessivi che riguardano le donne trattate, ma delle "pillole giornaliere" di poche righe da ingoiare giorno per giorno e fino a completare un intero anno, come il titolo suggerisce. Anzi, per usare le parole della stessa Pescatori:

Ho pensato a questo almanacco come a una
“bibbia tascabile” del rock al femminile
che si contraddistinguesse dalle classiche
letture da fare tutte di un fiato ma che,
anzi, potesse accompagnare giornalmente con
piccole pilloline il lettore alla scoperta,
o riscoperta, di determinate artiste o band.
Naturalmente da leggere tenendo in sottofondo
il brano che vi consiglio in calce a ciascuna
data.


ROCCE CONDIVISE
Ed ecco che a materializzarsi davanti agli occhi del lettore non sono i classici capitoli, ma una serie di mini-schede, una per ogni giorno dell'anno, composte da una piccola foto b/n della musicista trattata di volta in volta e da poche righe di testo scritto che prendono spunto da un avvenimento accaduto proprio in quella data, riguardante il soggetto scelto. A completare il tutto il suggerimento di un brano da ascoltare. Questo porta ad una lettura snella, veloce, apparentemente poco impegnativa in prima battuta, ma molto interessante se fruita seguendo il suggerimento dell'autrice di gustarsi ogni singola artista accompagnando alla lettura il brano suggerito. Nonostante la Pescatori nasca in ambito prettamente HC/Metal, Riot not Quiet risulta molto utile e persino divertente per scoprire o riscoprire artiste che vanno dal pop al blues, dall'elettronica al punk, dal Folk al cantautorato e molto altro. Magari riportando alla mente pezzi del proprio passato. Oltre a nome "rocciosi" quali Cadaveria -autrice della postfazione dell'opera- Anneke Van Giersbergen; Alissa White-Gluz; Joan Baez; Suzi Quatro; Cristina Scabbia; Lita Ford; Lee Aaron; Nina Hagen; Dolores O'Riordan; Grace Slick; Siouxsie Sioux; Joan Jett; Janis Joplin; Lzzy Hale; Blondie; Tarja Turunen e Sharon Den Adel, oppure nomi qui incontrati in occasione di apposite recensioni o di citazioni come quelli di Kate Bush; Alteria (sua la prefazione) Mia Zapata e vari altri, ne troviamo moltissimi non di nostra consueta pertinenza, ma da conoscere per ampliare o consolidare le proprie conoscenze.

UNA PILLOLA AL GIORNO LEVA L'IGNORANZA DI TORNO
Oltre ai nomi già citati e rapportando il tutto ad alcuni dei giorni di questo anno-rock, quindi, per fare alcuni esempi saltando a caso da una data all'altra il 13 Gennaio 2001 è il giorno della morte di Inger Lorre dei The Nymphs; il 19 Aprile 1961 quello della nascita di Anna Gerasimova degli Umka and Bronevik; il 7 Maggio 2009 quello in cui Marie Fredriksson dei Roxette torna su un palco di Amsterdam con il collega Per Gessle; il 16 Giugno 2001 quello in cui Joan Armatrading riceve l’onorificenza come Membro dell’Ordine dell’Impero Britannico; il 29 Luglio del 1974 quello della morte di Cass Elliot dei The Mamas & The Papas; l'11 Agosto del 1962 quello in cui Nico partorisce il figlio al quale dedicherà Air’s Song; il 25 Settembre del 2000 quello in cui esce il promo del primo lavoro da solista di Beki Bondage, ex Vice Squad; il 12 Novembre del 1968 quello della nascita di Hanna Kathleen delle Bikini Kills; il 15 Novembre del 1960 quello del debutto di Etta James; il 18 Dicembre il giorno in cui Lene Lovich reinterpreta un pezzo di Richie Cordell e così via. E per ognuna di questa ricorrenze più o meno pretestuose, come detto, una canzone consigliata ad accompagnare la lettura della "pillola". Tanti, poi, i nomi che hanno accompagnato per un tratto più o meno lungo l'infanzia o la giovinezza di molti di noi, come Kim Carnes o Sade.

365 DONNE/365 FEMMINE ALL'ANNO
Disponibile nelle librerie da Settembre, Riot not Quiet non è certo un'opera con mire enciclopediche -non sarebbe per nulla Punk e/o DIY, del resto- ma intesa nel giusto modo, funziona. Un giorno; un'artista; una canzone; un modo per ritornare su cose lasciate per strada, su altre che abbiamo trattato distrattamente e per scoprire musica che non conoscevamo o non avevamo mai approfondito nel giusto modo. Partendo inizialmente da un suggerimento dell'autrice e per scandire un anno nel segno della musica, per poi magari entrare autonomamente nei dettagli della vita e delle opere di alcune di queste 365 donne. O come dice Cadaveria nella sua postfazione, in questi "365 giorni per 365 Donne con la D maiuscola. 365 FEMMINE (per chi come me apprezza e sottolinea la differenza di significato tra i vocaboli)".

::: ::: ::: RIFERIMENTI ::: ::: :::
AUTORE: Laura Pescatori
TITOLO: Riot Not Quiet - 365 Giorni Di Rock Al Femminile
EDITORE: Chinaski Edizioni
COLLANA: Voices
CODICE ISBN: 978-88-99759-50-6
N° PAGINE: 144
PREZZO: Euro 15,00



IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Lene Lovich
Clicca per ingrandire
Lim Carnes
Clicca per ingrandire
Mia Zapata
ARTICOLI
21/08/2018
Articolo
RIOT NOT QUIET
365 Giorni di Rock al Femminile
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]