Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Volbeat
Rewind, Replay, Rebound
Demo

Atlas Entity
Beneath the Cosmic Silence
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/08/19
SORCERY
Necessary Excess of Violence

20/08/19
NOX ARCANA
The Haunted Symphony

23/08/19
CROBOT
Motherbrain

23/08/19
ISOLE
Dystopia

23/08/19
CEREMONY
In The Spirit Of The World

23/08/19
LAGERSTEIN
25/7

23/08/19
NEMESEA
White Flag

23/08/19
DEADTHRONE
Premonitions

23/08/19
ASTRALIUM
Land of Eternal Dreams

23/08/19
METH.
Mother of Red Light

CONCERTI

20/08/19
FRANK TURNER & THE SLEEPING SOULS
FESTA RADIO ONDA D'URTO - BRESCIA

21/08/19
FOR THE FALLEN DREAMS + GUESTS
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

22/08/19
RHAPSODY OF FIRE + GUESTS
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

23/08/19
NECRODEATH + GUESTS
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

23/08/19
POVOROCK (day 1)
AREA FESTEGGIAMENTI - POVOLETTO (UD)

24/08/19
REZOPHONIC + GUESTS
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

24/08/19
BREAKING SOUND METAL FEST
SALENTO FUN PARK - MESAGNE (BR)

24/08/19
POVOROCK (day 2)
AREA FESTEGGIAMENTI - POVOLETTO (UD)

24/08/19
METAL REDENTOR FEST
SPAZIO LUPARDINE - PENTIMELE (RC)

25/08/19
BEHEADED + HELION
CIRCOLO SVOLTA - MILANO

METALLIZED CHARTS 2018 - Redazione A ''Hard Rock''
12/02/2019 (2113 letture)
Se l'heavy metal classico ha visto alcune (supposte) vecchie glorie tornare prepotentemente in auge, anche alcuni pesi massimi dell'hard rock e del rock più morbido non le hanno mandate a dire.

A cura di Andrea Barricelli “Barry”

URIAH HEEPLiving the Dream
Poche band possono vantare una carriera più longeva degli Uriah Heep: attivi dal lontano 1969, hanno attraversato cinque decenni di storia della musica, producendo raramente album sottotono. Il loro ultimo lavoro, Living the Dream, è senza ombra di dubbio una delle opere di punta del 2018 appena trascorso e consente loro di presentarsi in forma smagliante al proprio cinquantesimo anniversario.

Spotify

SLASH FEAT. MYLES KENNEDY AND THE CONSPIRATORS – Living the Dream
Curiosamente, un altro ottimo lavoro hard rock del 2018 porta il medesimo titolo del disco degli Uriah Heep poc'anzi citato. Dopo un paio di lavori interlocutori, il buon Slash, ormai assistito stabilmente da Myles Kennedy e da un grintoso gruppo di “Cospiratori”, ci ha infatti regalato un album più che valido e finalmente degno del suo nome.

Spotify

THE DEAD DAISIES - Burn It Down
I The Dead Daisies, ormai, non sono più solo il supergruppo del momento: sono anzi una band rodata, composta da grandi professionisti, buoni amici e straordinari musicisti, che fanno ciò che sanno fare meglio: suonare un hard rock intenso, sanguigno e passionale. C'è un dannato bisogno di artisti come loro e non possiamo far altro che augurargli il meglio.

Spotify

GHOSTPrequelle
Qualcuno forse storcerà il naso nel vedere questa discussissimo gruppo fra i migliori artisti del 2018, ma Prequelle è un disco che lascia davvero pochi dubbi: se da un lato ha segnato il definitivo spostamento della band guidata da Tobias Forge verso sonorità più hard che heavy, dall'altro li ha tuttavia definitivamente lanciati nel panorama dei grandi. E, in tutta onestà, siamo felici di questo.

Spotify

MAGNUMLost on the Road to Eternity
40 anni dopo Kingdom of Madness, primo capitolo di una storia apparentemente infinita, i Magnum non sembrano essere paghi e, nel 2018, ci hanno regalato un'altra perla da aggiungere ad una grandiosa discografia. La classe non è acqua, ma una meravigliosa bottiglia di champagne. Una...magnum, naturalmente.

Spotify

PHIL CAMPBELL AND THE BASTARD SONSThe Age of Absurdity
Phil Campbell è un chitarrista estremamente sottovalutato, che ha prestato per decenni le sue straordinarie capacità al servizio dei Motorhead; dopo la morte di Lemmy, il musicista ha deciso di godersi la famiglia, ma in modo decisamente particolare: ha infatti fondato un gruppo in compagnia dei propri figli e con essi ha pubblicato un lavoro di esordio ricco di sfaccettature e di energia.

Spotify

THE NIGHT FLIGHT ORCHESTRA – Sometimes The World Ain't Enough
Al pari dei The Dead Daisies, anche i The Night Flight Orchestra ormai non sono più una sorpresa: il meraviglioso side-project di Bjorn Strid, singer dei Soilwork, ha infatti stupito tutti per la prolificità e, soprattutto, per l'incredibile livello qualitativo dei propri lavori. L'ultimo, per nostra fortuna, non ha fatto eccezione.

Spotify

CLUTCHBook of Bad Decisions
Ventisette anni di onoratissima carriera, dodici lavori in studio contrassegnati da rarissimi bassi (nessuno?) e tantissimi alti, una line-up costante, stellare, affiatata come poche altre se ne vedono al giorno d’oggi; serve altro per amare i Clutch? Forse sì ed è il loro ultimo album, lo strepitoso Book of Bad Decisions. Mistero sul perché questo gruppo non sia annoverato ancora fra i migliori del genere.

Spotify

FMAtomic Generation
La strepitosa voce di Steven Overland rende questo album dei FM semplicemente imperdibile: gli inglesi hanno composto un undicesimo album in studio che si pone fra i migliori della loro carriera e, senza ombra di dubbio, fra le migliori uscite del 2018 in ambito hard rock/AOR. Per una band che è sulla scena da oltre trent'anni, come si dice in questi casi, scusate se è poco.

Spotify

W.E.T.Earthrage
Ennesimo supergruppo targato Frontiers Music, ha tuttavia stupito tutti sin dal 2008 per l'elevato livello dei propri lavori: pochi, tuttavia, immaginavano che potessero sfornare un lavoro di questa portata: Earthrage è, con ogni probabilità, uno dei migliori album hard rock non solo del 2018, ma degli ultimi dieci anni. Ascoltarlo è un obbligo, per gli amanti del genere e non solo.

Spotify

AMMUNITIONAmmunition
Ammunition, secondo disco dell'omonima band, è un album che va consigliato a tutti gli amanti del genere: evidenzia feeling, affreschi melodici di rilievo, gusto e somma perizia, senza scialacquare l’esperienza che raduna tutti sotto la freschezza del progetto. Vedremo cosa proporrà il futuro alla band, ma ad oggi godiamoci una formazione genuina, battagliera, che sa suonare tremendamente bene un genere che, nonostante tutto, continua a risultare appassionante e senza crepe.

Spotify

MENZIONI SPECIALI
Non dimentichiamoci, naturalmente, di alcuni nomi che avrebbero meritato sicuramente una menzione nella lista appena compilata: omaggiamo infatti doverosamente anche Walking Papers, The Temperance Movement, Perfect Plan, Lipz, Ten, Perfect View, The Cruel Intentions, Animal Drive, Shiraz Lane. Complimenti vivissimi anche a loro!



lux chaos
Sabato 23 Febbraio 2019, 10.58.35
88
Sono un side project di JS Soto e Neal Schon...non proprio due sconosciuti...
Metal Shock
Giovedì 21 Febbraio 2019, 19.15.26
87
@RobFleming: grazie della dritta Rob comprerò entrambi i dischi di Gianni Della Cioppa (oooopssss!). Ps: io i Soul SirkUS li conoscevo, devo da qualche parte avere anche il cd!!!!!.
Rob Fleming
Giovedì 21 Febbraio 2019, 16.44.18
86
Non sapendo se si possono fare nomi e cognomi in merito a pubblicazioni cartacee resterò sul vago. Sarò più preciso se mi verrà consentito. Una nota penna (collaboratore delle "nostre" riviste su cui tanti di noi hanno edificato i nostri ascolti/gusti) dopo aver pubblicato un libro sui 100 dischi dell'hard rock degli anni d'oro 68-1980 è tornato sul luogo del delitto con la seconda parte 1980-2015 (12 anni contro 35 la dice lunga). Gruppi mai sentiti prima (chi cacchio sono i Soul SirkUS?!? Poi leggi i nomi e capisci) e conferme Spiritual Beggars, Rival Sons, Firebird...So come e a causa di chi spenderò i miei soldi.
D.T.
Lunedì 18 Febbraio 2019, 9.28.41
85
Si continua bellamente a ignorare l'ultimo degli Hardcore Superstar! Complimenti.
Metal Shock
Sabato 16 Febbraio 2019, 12.11.40
84
@Obscure: se ti interessa il nuovo disco dei Ghost dovrebbe uscire il prossimo anno. Poi che non ti piacciono mica è un problema, dire che non piace è una cosa denigrare un'altra. Ah non sono così edulcorato per fare il recensore e finirei per litigare con altri utenti 😂
ObscureSolstice
Sabato 16 Febbraio 2019, 11.14.10
83
@Metalshock: ma tu sai quando esce il prossimo disco dei ghost? tu che sei un loro fun sostenitore fidato. Possibile che sono tutti positivi questi dischi dei ghost... Io non ne ho comprato neanche uno e ne vado fiero, ahah. Mi hanno sempre lasciato poco e li ho ascoltati per bene, visti anche in concerto agli inizi per caso e alcune volte dopo. Tu li hai visti agli inizi? Sto aspettando ancora che mi convincano. Una cosa buona è che Forge si è inventato un face painting riconoscibile. Sul fatto che tu potresti fare il recensore, non scherzavo
No Fun
Sabato 16 Febbraio 2019, 9.11.12
82
In effetti il paragone con i Blue Oyster ci sta alla grande. Mi ero perso il post di @Rik. Ringrazio per le spiegazioni @Rob e @Gal e gli altri e anche ovviamente @Metal che ultimamente mi sembra molto più pacato del solIto nei commenti, pensavo di fargli girare i maroni (apposta) dicendo che aveva una visione "inclusiva" del metal invece niente
Metal Shock
Sabato 16 Febbraio 2019, 9.04.48
81
Ops mi è scappato l'invio. Volevo dire che la definizione del metal l'ho già data e non giustifico i Ghost perché li ascolto e li voglio infilare nel metal. Quello che penso di loro lo ha ben spiegato anche Rob. Mi piacciono e basta😁
Metal Shock
Sabato 16 Febbraio 2019, 9.02.02
80
@NoFun: ma non ho detto che li hai denigrati, leggi bene ho scritto se ti sei fermato ai singoli "come hanno fatto tanti denigratori" non che tu lo sia😉. Il mio pensiero sulla definizione del metal l'ho già
Rob Fleming
Sabato 16 Febbraio 2019, 8.29.14
79
Mi intrometto. Quello che posso dire sui Ghost è che sono la miglior evoluzione ed attualizzazione dei Blue Oyster Cult. Sul punto sono d'accordissimo con @Rik bay e mi pare che anche @Metal Shock la veda così. Poi che genere facciano francamente non saprei dire: in alcuni momenti sono chiaramente metal, in altri rock, in altri addirittura beat e con Miasma ci cimentano in qualcosa di simile al prog. Per me musicalmente sono straordinari, sui testi ho tutte le mie riserve, ma propendo per la provocazione e "boutade".
No Fun
Sabato 16 Febbraio 2019, 8.16.15
78
@Metal, dove e quando ho denigrato i Ghost? Perché ho detto che secondo me non sono metal ma sono un buon gruppo hard rock? (Post 26) Ho scritto che volevo discutere su di loro perché leggo cose assolutamente contraddittorie: tu al post #27 dici che sono i denigratori a parlare di Metal mentre chi li apprezza li considera hard rock da sempre. E poi leggo che invece tu per considerarli Metal arrivi a definire l'hard rock una galassia dell'universo del Metal mentre io che dico che loro sono un buon gruppo hard rock (come i Kiss, sono lì al confine, a parte qualche canzone, più per il look che altro) sarei il denigratore. Boh... quando parlo di look non è per dire che "sono solo look" ma come per i Kiss appunto si tratta di grandi gruppi hard rock che si avvicinano e condizionano il metal più per il look. Poi certo i Kiss hanno fatto anche pezzi metal (God of Thunder) e così i Ghost (ma i pezzi che citi sono stile Alice Cooper, appunto hard rock...). Quindi penso e continuo a pensare che ci sia chi può apprezzarli semplicemente considerandoli hard rock e chi invece, come mi sembra tu faccia, si senta quasi costretto, per giustificare il fatto di apprezzarli, a infilarli impropriamente nel Metal.
Metal Shock
Sabato 16 Febbraio 2019, 5.32.05
77
@NoFun: ma visto che la volevi buttare in caciara per i Ghost ma li hai mai sentiti i loro dischi? O come tanti denigratori ti sei fermato a due singoli e al look? Mai sentito From the pinnacle to the pit o Mummy dust? Non sono heavy metal? O le più recenti Rats e Faith chiaramente ispirate al metal dei primi anni ottanta (tipo Alice Cooper). Mai sentito Square hammer? Come fai a non definirla metal? I Ghost sono un gruppo trasversale che può piacere a più persone e dal vivo sono coinvolgenti come pochi. Poi in anni in cui si dice "dove le rockstar di un tempo" abbiamo Tobias Forge, aka il Papa, che è un personaggio incredibile, carismatico, capace di scrivere canzoni diversissime (prova ad ascoltare Miasma, pezzo in pratica prog rock), e capace di costruirsi un personaggio riconoscibile e di grande presa. E anc8ra c'è chi li massacra andando a dire che sono solo look e sono raccomandati senza neanche averli ascoltati ma per favore......
No Fun
Sabato 16 Febbraio 2019, 0.27.01
76
*Hooker, ovviamente
No Fun
Sabato 16 Febbraio 2019, 0.25.46
75
Tra l'altro vedere negli Stooges e negli MC5 solo la componente rock n roll e punk e negare quella blues che li avvicina alle altre band hard rock è inesatto. Iggy era un batterista blues prima di fare il cantante, faceva il turnista per diversi bluesmen di Chicago, e quello di cui parla @Rob Fleming, l'improvvisazione lunga, il ripetere ossessivamente gli stessi riff o improvvisare, lo troviamo eccome negli Stooges, il rivolgersi al pubblico parlando in modo da predicatore come facevano gli MC5, tutto questo col punk o col rock n roll c'entra ben poco, viene tutto dal blues (pensa alla cover di Motor City's Burning di John Lee Hoover fatta dagli MC5...)
Silvia
Venerdì 15 Febbraio 2019, 23.36.34
74
Comunque io penso che al di la’ dell’evoluzione storica la differenza fra heavy metal e hard rock si riconosce proprio a orecchio. @Rob i chitarristi che citi hanno proprio radici diverse, non solo l’improvvisazione imo. @Gals # 68 si’ c’era l’invasione, tranne due o tre nomi 😅 (No Fun piu’ spieghi piu’ la penso come te 😅
Rob Fleming
Venerdì 15 Febbraio 2019, 22.47.42
73
Io mi sono avvicinato alla musica dura grazie ad un libro: "Hard rock story" di Silvio Ricci. In copertina Jeff Beck di Wired (e non quello fumante di Truth o B.B.A.), cioè quanto di più lontano dalle tematiche del libro. 60 schede: 30 artisti europei e 30 americani. E da lì ho scoperto alcuni gruppi che non mi hanno più abbandonato (i miei amati Uriah Heep, Free, Golden Earring, Grand Funk, Rory Gallagher e Robin Trower). In quel libro, Stooges, MC5, Blue Cheer convivevano tutti sotto il vessillo dell'hard rock al fianco di Judas Priest, Kiss, Rush, Ten Years After, Mountain, Van Halen, Motorhead, UFO, ELP e Vanilla Fudge (evito di citare i calibri grossi, sarebbe superfluo). Come vedete stili diversi tutti riuniti sotto il vessillo dell'HR. Ma l'autore li accumunava tra loro con questo presupposto: l'hard rock, che parta dal blues o dalla classica, è improvvisazione. Un brano non era mai uguale a quello su disco; e dal vivo era in perenne mutazione e veniva dilatato a dismisura. Oggi sarebbe impensabile aspettarsi in concerto 27 min di Dazed and Confused e francamente ringrazio. Ma ancora questo modo di concepire l'Hard Rock rispetto all'heavy metal mi è rimasta. Ecco cosa differenzia alle mie orecchie Ritchie Blackmore e Uli Jon Roth da tutti i velocisti degli anni '80 compresi anche i migliori e gli innovatori (Yngwie, Satriani e Vai) che pure apprezzo. Ecco perché trovo l'hard rock il genere più completo. Perché in realtà è un non genere al cui interno convivono quei gruppi che @Galilee chiama punk, @Metal Shock, heavy metal.
Galilee
Venerdì 15 Febbraio 2019, 21.26.54
72
Beh, questo di cui parli adesso non è più ha visione personale. Stai confondendo le cose. Mescoli un modo di vedere le cose soggettivo con la storicità. Mc5, sTooges e NYD sono punk rock. Lo sono sempre stati. In qualsiasi libro li troverai come promotori di tutto il movimento assieme ad altri. Di base c'è il rock n roll, I Ghost stilisticamente si rifanno per lo più a Black Sabbath ma soprattutto ai BOC. Il rock n roll nel loro sound non esiste proprio e nemmeno il punk. Sono l'antitesi direi. I riff, tutti sono di matrice metal o hard rock. Orecchiabili e tendenti al pop quanto vuoi ma di rock n roll nemmeno l'ombra. Prendi into the pit. Un singolo del vecchio disco. È metal al 100‰.
No Fun
Venerdì 15 Febbraio 2019, 21.02.12
71
Ok quindi secondo voi i Ghost sono hard rock e non lo sono gli MC5 o i Dolls... Mah... non condivido neanche un po'
Galilee
Venerdì 15 Febbraio 2019, 20.54.29
70
Mc5, stooges e New York dolls sono punk rock, o glam rock. Thunder è i suoi heartbreakers sono punk come i Ramones. Con l'hard tutto ciò non c'entra nulla. Questo è proprio rock. Ecco quello è tutto un altro universo. Poi per carità nel calderone puoi buttarci di tutto. In fondo sul palco c'è sempre una batteria che spacca una chitarra distorta, un basso che spesso si addormenta sul Sol e uno che urla al microfono.
No Fun
Venerdì 15 Febbraio 2019, 20.45.12
69
Ma anche io ti capisco @Metal, anche se non condivido. Mi piace la tua visione inclusiva ecumenica volemose bbene del metal! Però appunto prima dici che gli Steppenwolf non sono metal poi che fanno parte del tuo universo Heavy Metal che comprende l'hard rock. Per te è così per me no e non c'è problema, uno la vede come vuole. I Ghost per te fanno parte dell'universo Metal, per me sono un asteroide che è capitato in questo universo per un equivoco spazio temporale. Poi hai gli astronauti tipo Lemmy che stanno nell'universo Metal e in quello Rock n Roll. E il punk ovviamente non è nell'universo Metal ma il Crust? L'Hardcore? Stanno ai margini di questo universo. @Gal quelle band come AC/DC o Kiss sono appunto quelle che nell'universo Hard Rock sono situate più vicino alla galassia Metal, se vuoi entrare nella galassia Metal devi passare da loro, stessa cosa le band stoner, sono lì sul confine. Invece tipo Stooges o MC5 o Johnny Thunders sono sempre nell'universo Hard Rock ma al confine con un'altra galassia, quella punk.
Galilee
Venerdì 15 Febbraio 2019, 20.36.36
68
Poppe e metal però si. Molto anni 80.
Silvia
Venerdì 15 Febbraio 2019, 20.35.03
67
rik personalmente pop metal negli anni 80 non l'ho mai sentito 🤔
Rik bay area thrash
Venerdì 15 Febbraio 2019, 20.17.58
66
Non voglio fomentare inutili flame, ma collegandomi un po' a @Rob Fleming, che con cognizione di causa indica il riff di you really got me come probabilmente il riff propriamente detto. Ricordo di questa diatriba hard rock Vs heavy metal attribuire chi/cosa alle band dei seventies. Aggiungo un nome, che può essere esplicativo di tale discorso, e cioè i b.o.c. All epoca del tour con i black sabbath, i blue oyster cult erano definiti heavy metal, definizione coniata dal loro produttore e tale definizione riportata anche poi successivamente nelle storie sulle riviste heavy italiane per definire i b.o.c. Nel mio piccolo l heavy metal è uno sviluppo/estremizzazione dell hard rock. Piccolo esempio di cosa veniva definito pop metal : deriva dai kiss di unmasked o dagli angel più immediati di sinful. Tra questi i Def Leppard di Pyromania o I van Halen di 1984. Questa ultima parte non me la sono inventata, ma è parte di un articolo redatto da un giornalista/fan di un magazine italiano dei mid eighties.
Metal Shock
Venerdì 15 Febbraio 2019, 20.14.03
65
Qualcuno mi capisce😁 grazie Galilee!
Galilee
Venerdì 15 Febbraio 2019, 20.12.00
64
Se riuscite ad uscire un attimo dalla vostra visione, giustissima per carità, legata al contesto storico, riuscirete anche a capire quella di Metal shock. Qualcuno ha parlato di percorso. Ecco questo è un ottimo punto di vista. Ora ascolto di tutto, ma all'inizio sono partito anch'io da qualcosa. Da Metallaro non sono partito subito da band come gli Ulcerate, per dire, ma sono partito da band hard rock come gli AC/DC, Alice Cooper, Styx etc.. Quindi nel mio universo heavy metal, che comprende tutto il mio percorso c'è anche l'hard rock. Poi vabbè, rimane un modo di pensare personale, ma non mi sembra campato per aria. Anche perché slegato dal contesto storico. È un pò come dire, cosa ascolta il metallaro? Hard rock, programmi, Classic metal, Death, crossover etc etc..
Metal Shock
Venerdì 15 Febbraio 2019, 20.02.07
63
Appunto lo hai detto tu: gruppi dello stesso genere tipo il doom possono avere influenze più metal altre più blues, ma sempre doom, non esiste il doom metal od il doom rock. Per me sono tutte galassie che fanno parte dell'universo heavy metal. Prendi gruppi di industrial metal tipo Ministry o NIN li metteresti in un universo blues? Io no ma in quello heavy metal si. Oppure i gruppi rap metal od alternative per me tutte galassie dello stesso universo. Oh, ma poi uno la vede come vuole😉
Blessed
Venerdì 15 Febbraio 2019, 19.25.59
62
Mah... essendo l'hard rock progenitore del metal, la vedo dura considerare il metal come l'Universo e l'hard rock come una galassia di quell'universo... è storicamente un controsenso, anche se poi si sono evoluti come generi a se stanti. Ad esempio il doom dove lo metteresti? Come derivato del metal o come derivato dell'hard rock? A maggior ragione lo stoner che in pratica arriva direttamente dai Blue Cheer... Certo i Candlemass sono un gruppo metal, ma già i Saint Vitus non lo sono e probabilmente neanche i Pentagram... Direi piuttosto che Hard Rock e Metal sono due galassie minori della galassia Rock, che a sua volta nasce dal blues.
Metal Shock
Venerdì 15 Febbraio 2019, 18.38.12
61
@NoFun: vediamo se lo capisci. Heavy metal = Universo Hard rock = Galassia (che si trova nell'universo) Steppenwolf = stella della galassia hard rock Te capi???? Ah... Ghost = stella della galassia hard rock.....tiè
Silvia
Venerdì 15 Febbraio 2019, 18.06.15
60
Hahaha sempre divertente No Fun 😁. Sono d'accordo col tuo discorso 🤘🏻
No Fun
Venerdì 15 Febbraio 2019, 18.02.20
59
@Shock, "definireste gli Steppenwolf heavy metal?" lo chiediamo a te. Sei tu che dici che l'hard rock è un sottogenere del metal, quindi per te gli Steppenwolf sono metal. Per me no. I Black Sabbath sì essendo (imho) i primi, sono sia blues rock che hard rock che (doom) metal. E questo dall'album omonimo. Comunque chissenefrega. La mia domanda aveva il desiderio inconfessato di scatenare una bella rissa sui Ghost non disquisizioni sulla nomenclatura che manco Linneo... \m/ \m/
Metal Shock
Venerdì 15 Febbraio 2019, 17.44.56
58
Quanto casino per una mia frase su come intendo la musica, ahahahah!!!! Cerco di spiegarmi: se andiamo a vedere da un punto di vista cronologico in teoria dovrebbe essere come dice Rob prima l'hard rock che l'heavy metal, ma già all'epoca certo gruppi erano etichettati come heavy metal, come ho detto Iron Butterfly o Black Sabbath o Priest, ma oggi chi li definirebbe tali (parlando dei primi anni dei diversi gruppi)?? Ricordate "Heavy metal thunder" è in Born to be wild, definireste gli Steppenwolf heavy metal?? Io no. Siccome mi suona strano oggi dire che il metal è un sottogenere dell'hard rock dico il contrario: d'altronde era, è, hair METAL non hair rock; quindi metto in cima al mio universo la parola HEAVY METAL e poi come sottogeneri gli altri: Hair metal per me è un sotto sotto genere dell'hard rock, come il glam (ma se ascolto Shout at the devi mi sembra più metal che hard rock). Non so se mi sono spiegato ma io la vedo così, d'altronde come dice Galilee in un sito metal trovi tutto, in uno hard rock no😉...chiaro no??
Silvia
Venerdì 15 Febbraio 2019, 17.29.34
57
@Gals perché come genere (pur avendo messo le radici x il metal) l'hard rock non è morto ma è sempre stato apprezzato e ha continuato nel tempo. Chissà quanti di noi si sono avvicinati prima all'hard rock che al metal, anche perché lo trasmettevano di più ed è più accessibile come sonorità
No Fun
Venerdì 15 Febbraio 2019, 17.00.54
56
@Gal ma appunto, in una rivista rock posso trovare recensioni di dischi blues o jazz mentre il contrario no, proprio perché posso conoscere Willie Dixon senza conoscere gli Zeppelin ma non posso dire di conoscere gli Zeppelin se non conosco Willie Dixon... e questo non vuol certo dire che Willie Dixon faccia Hard Rock... (lo so ho la forza di volontà di una medusa... mi faccio trasportare dalla discussione)
tino
Venerdì 15 Febbraio 2019, 16.57.32
55
Perché è più naturale che si guardi alla roba più melodica che il contrario
Galilee
Venerdì 15 Febbraio 2019, 16.40.01
54
Secondo me dipende sempre da che punto di vista si guardano le cose. Che l'heavy nasca dall' hard rock è certo. E concordo con tutti. Prendete però una rivista metal o una webzine a caso. Sicuramente include anche l'hard rock, quindi trovare recensioni dei Ghost o dei Tesla è normale. Se invece entrate in un portale rock hard rock, tipo Slam ad esempio, difficilmente troverete recensioni dei suffocation o dei Tankard.
Silvia
Venerdì 15 Febbraio 2019, 16.25.17
53
La vedo come @Rob al 48, che è un po' quel che si diceva precedentemente
No Fun
Venerdì 15 Febbraio 2019, 16.20.31
52
@Area ma anche per me lo sono, dicevo che diventano pop se si segue il ragionamento di Tino, con cui non sono d'accordo. Cmq ok basta mi tiro fuori...
tino
Venerdì 15 Febbraio 2019, 16.17.36
51
nel mio gruppo di amici non musicale (mai suonato in vita mia)
tino
Venerdì 15 Febbraio 2019, 16.17.09
50
esatto area, a fine anni 80 nel mio gruppo quella roba lì la chiamavamo rock americano
tino
Venerdì 15 Febbraio 2019, 16.15.31
49
senza volermi infilare in un ginepraio...Penso che metal shock intenda quando ci sono influenze rock and roll e blues in salsa heavy metal, non la melodia in se. Pop è un termine generico che si può applicare agli ultimi ghost in senso positivo (non dispregiativo come d’abitudine) perché ad una base metal aggiungono elementi pop anni 80 molto marcati, l’hard rock sopracitato in questo caso non c’è traccia. Pop metal si può applicare anche a diverse proposte musicali trasversali, penso ad esempio ai singoli degli ultimi delain o dei myrath, anche in questo caso base metal, richiami alla melodia tipica da radio ma nessuna influenza rock and roll o blues.
Rob Fleming
Venerdì 15 Febbraio 2019, 16.14.53
48
Per come la vedo io l'hard rock viene prima dell'heavy metal, non foss'altro per ragioni anagrafiche, e quindi non me lo vedo come sottogenere. C'è che individua il Big Bang nel riff di You've really got me o in Truth, Led Zeppelin I, In Rock (per me il primo album di hard rock propriamente detto), Hendrix o Cream. E l'heavy metal quando nasce? Chi con Black Sabbath, chi con Blue Cheer, Iron Butterfly o i Judas Priest (io ad esempio, con le sciabolate di Sad wings o altri successivi). Se si vuole dare all'HM la sfumatura intesa da @Metal Shock e @Galilee - io non vedo così - allora al massimo dovremmo parlare di fratelli. Ma uno non ingloba l'altro.
Area
Venerdì 15 Febbraio 2019, 16.11.42
47
@tino, la lista di gruppi citata da me prima e da te poi io li definiscono hard rock di stampo americano (gli Europe sono Svedesi ma suonavano all'Americana). @No Fun, Au contraire i Ghost penso proprio che siano Hard Rock, nonostante non mi dicano nulla.
No Fun
Venerdì 15 Febbraio 2019, 16.00.22
46
@tino ok, ma allora se per voi l'hard rock è solo quello di Mötley Twisted etc ok, ma i Ghost allora non sono nemmeno hard rock, manco col cannocchiale, e allora ha ragione chi li definisce pop. Senza nulla togliere alla loro bravura.
tino
Venerdì 15 Febbraio 2019, 15.33.32
45
Sono abbastanza d’accordo con metal shock, è vero che l’hard rock è il padre dell’heavy metal, ma quello tipicamente anni 70 che conosciamo, i vari zeppelin, purple, kiss, però dopo l’esplosione dell’heavy metal c’è tutta quella zona grigia di gruppi che non sono hard rock vecchio stile ma ne riprendono l’accessibilità e certe soluzioni tipiche con un suono più moderno e aggressivo, quello che a me piace definire rock americano o hard ‘n’ heavy ma che si può per licenza poetica riassumere in hard rock 2.0 (sottogenere più easy dell’heavy metal). Parlo di quei gruppi per capirci alla quiet riot, twisted sister, hardline, insomma dentro ci finisce tutta quella roba che viene poi sezionata in sleazy, street, pomp, hair.
Area
Venerdì 15 Febbraio 2019, 15.21.58
44
@Galilee, si ho capito ma questa cosa avviene per errore. Se pensiamo agli anni 80... Cinderella, Bon Jovi, Europe, Guns N Roses, Motley Crue, Poison, Faster Pussycat, Kiss e Aerosmith ( entrambi periodo 80)... quello non era certo Metal, ma Hard Rock. Però veniva talvolta definito Pop Metal o Hair Metal, ma era Hard Rock. Talovolta il confine tra l'AOR, l'Arena Rock e il cosiddetto Hair/Glam Metal era davvero labile. Per me accorpare l'Hard Rock e il Metal insieme é inesatto tanto quanto dire che "Italia e Spagna" sono uguali... sono spesso molto simili, imparentate tra loro, ma non uguali.
No Fun
Venerdì 15 Febbraio 2019, 15.17.43
43
@Gal sta cosa non mi convince, che nell'heavy metal oggi venga incluso l'hard rock, anche se è vero che si può dire che il figlio metal sia cresciuto e il babbo hard rock è andato ad abitare a casa sua, forse, boh, ma allora posso dire che il pop o il blues sono un sottogenere dell'hard rock...
Galilee
Venerdì 15 Febbraio 2019, 15.03.56
42
Ciò che scrive metal shock è in parte vero. Dipende dal metro di misura che si usa. Nell'heavy metal oggigiorno viene incluso anche l'hard rock. Nell'hard rock non viene incluso l'heavy metal. Non so se si è capito...
Silvia
Venerdì 15 Febbraio 2019, 15.00.01
41
Esatto Area, infatti ho scritto **non** è 😉
Area
Venerdì 15 Febbraio 2019, 14.53.16
40
@Silvia, l'Hard Rock l'unica cosa che ha in comune con il Metal é il fatto di suo esserne essenzialmente il padre (o la madre). Chi l'ha detta sta roba che l'hard rock é una ramificazione? Al massimo é una ramificazione del Rock N Roll..
Silvia
Venerdì 15 Febbraio 2019, 14.30.42
39
Ma l’hard rock non e’ una ramificazione, come detto sotto l’heavy nasce dall’hard rock
Metal Shock
Venerdì 15 Febbraio 2019, 14.01.17
38
@NoFun: nessuna teoria stravagante, semplicemente io dico sempre che ascolto heavy metal e l'hard rock lo considero una sua ramificazione. Per te gli Iron Butterfly sono heavy metal?? Non penso ma viene considerata la prima band del genere o se la gioca. Nel corso del tempo il significato di heavy metal è cambiato quindi per non stare a complicare le cose io faccio il ragionamento di cui sopra. Magari sono solo io a pensarla così Ahahah. @Obscure: di certo farei meglio il recensore di te, almeno io non schifo i gruppi per partito preso.
Silvia
Venerdì 15 Febbraio 2019, 13.47.04
37
Forse Metal Shock intende dire che nell’ambito della musica dura l’hard rock è una sfaccettatura oggi. Cioe’ non un discorso storico ma una delle tante diramazioni
No Fun
Venerdì 15 Febbraio 2019, 13.41.03
36
Certo Silvia, infatti non penso che il metal sia un sottogenere dell'hard rock ma più una sua evoluzione. Però penso che sicuramente l'hard rock non possa essere un sottogenere del metal come invece dice Shock al 29. Volevo solo dire che, al limite, è il contrario. Cmq magari Shock si è sbagliato, oppure ha una teoria interessante sulla nascita del metal (tipo, chessò, che il metal nasce con Howlin Wolf ) e allora in quel caso sarei curioso di conoscerla
Silvia
Venerdì 15 Febbraio 2019, 13.09.33
35
Esatto No Fun, più che sottogenere evoluzione forse
No Fun
Venerdì 15 Febbraio 2019, 13.06.17
34
@Gal, certo, e quindi al limite è il metal ad essere un sottogenere dell'hard rock...
Galilee
Venerdì 15 Febbraio 2019, 13.04.01
33
Il metal è nato come come hard rock blues, con spruzzate di garage, poi si è evoluto.
No Fun
Venerdì 15 Febbraio 2019, 12.56.09
32
@Metal Shock #29, hard rock un sottogenere del metal??? O_O mah, mi sembra una cosa un zinzino forzata...
Galilee
Venerdì 15 Febbraio 2019, 12.48.48
31
Ma se negli anni 80 il pop rock è gli inni metal hard rock scalavano le classifiche. Ora no di certo.
ObscureSolstice
Venerdì 15 Febbraio 2019, 12.41.09
30
"Poi dopo i Wasp pop metal, Halestorm alternative ed oggi ROTN hardcore non mi stupisco di niente" > ci sarebbe Metal Shock recensore, non sarebbe male come ipotesi. I ghost...veramente, come si fa. Dov'è la classifica pop metal? (cit.) Chi l'avrebbe mai pensato negli anni '80 che si sarebbe parlato di pop nel metal.
Metal Shock
Giovedì 14 Febbraio 2019, 13.45.30
29
@NoFun: guarda che tecnicamente la frase "sono una boccata d'aria fresca per il metal" non la considero sbagliate perché l'heavy metal è un genere e l'hard rock un suo sottogenere. Poi dopo i Wasp pop metal, Halestorm alternative ed oggi ROTN hardcore non mi stupisco di niente 🤣
No Fun
Giovedì 14 Febbraio 2019, 12.30.53
28
@Metal Shock, non è esatto, basta leggersi qualche commento sotto le rece o le notizie, c'era chi diceva che erano aria fresca e nuova per il metal anche per il fatto di andare in tour con Maiden e Metallica, anche il fatto di definirli heavy rock come per dare "un colpo al cerchio ed uno alla botte piena ed uno alla moglie ubriaca perooò... (cit.)" cioè quello che faceva storcere il naso era accostarli al metal mentre di metal hanno avuto più che altro l'immagine e pochissimo altro... non sto entrando nella polemica, magari è vero che accostare al metal un gruppo più leggerino ( ) è cosa buona e giusta, ma era questo che faceva storcere il naso, non il fatto di considerarli un buon gruppo rock.
Metal Shock
Giovedì 14 Febbraio 2019, 12.15.09
27
@NoFun: ma in verità i Ghost sono sempre stati definiti hard rock da chi gli piacciono, sono solo i detrattori che se ne vengono sempre fuori con la storia del "non sono metal"...e per forza🤣
No Fun
Giovedì 14 Febbraio 2019, 11.50.01
26
Clutch alla grande! P.s. secondo me nessuno storce il naso a vedere i Ghost qui nell'hard rock, quello che faceva storcere il naso era definirli metal...
Rob Fleming
Giovedì 14 Febbraio 2019, 11.43.35
25
Vado ad ascoltarmeli come si deve. Riguardo a rock/hard rock la vediamo quasi sempre nello stesso modo. Mi fido
Metal Shock
Giovedì 14 Febbraio 2019, 9.13.16
24
Effettivamente Spike sembra il figlio di una relazione tra Mick e Freddie ma per me è un grande! Ed anche il gruppo sembra il figlio tra Queen e Stones: canzoni semplici dirette, con elementi pop, ma ti prendono alla grande e dal vivo ci sanno proprio fare.
Rob Fleming
Giovedì 14 Febbraio 2019, 7.43.14
23
Conosco un paio di brani in qua e in là. Quelli dei video. Non mi dispiacciono, ne ho letto bene, ma devo superare il primo impatto: quello di vedere la fotocopia di Freddie Mercury di inizio carriera che si muove come Mick Jagger.
Metal Shock
Giovedì 14 Febbraio 2019, 5.13.51
22
@Rob Fleming: curiosità, conosci i The Struts?? Se no prova ad ascoltare Young and dangerous e poi fammi sapere cosa ne pensi (sono in tour coi Greta).
Il Marchese di Montelibero
Mercoledì 13 Febbraio 2019, 19.58.36
21
bonne nuit à vous tous !
Rob Fleming
Mercoledì 13 Febbraio 2019, 17.18.57
20
Visto che li state citando un po' tutti, mi sto documentando sugli Halestorm. Lzzy la conoscevo per comparsate varie, ma i suoi album non li avevo mai ascoltati. Ma anche sul sito non è che abbiano riscosso chissà quali consensi: il primo ha 2 commenti; il secondo 0. Ad ogni modo, mi stanno ricordando i Royal Thunder che invece conosco bene e mi piacciono moltissimo. Grazie per la dritta
AkiraFudo
Mercoledì 13 Febbraio 2019, 9.36.58
19
Per quel che mi riguarda Clutch e Ghost su tutti, ma avrei menzionato anche Vicious degli Halestorm, che segna un deciso miglioramento rispetto ai dischi precedenti, anche se credo possano migliorare ulteriormente sul piano della personalità... devo ancora ascoltare l'ultimo Uriah Heep ma ho pochi dubbi sulla legittimità del loro riconoscimento...
Barry
Martedì 12 Febbraio 2019, 23.46.32
18
C'è chi considera gli Halestorm addirittura post-grunge, che non abbiano nulla di alternative mi pare opinabile. Diciamo che mescolano molto bene varie influenze, ma abbiamo ritenuto più opportuno inserirli in uno spazio differente da questo. Alla fine conta che siano in classifica, giusto?
Sandro70
Martedì 12 Febbraio 2019, 21.24.01
17
Earthrage degli W.E.T. è un capolavoro, con un Jeff Scott Soto spettacolare ( come al solito ). Notevole anche l'album dei MAGNUM e Second Coming dei Nordic Union .
Metal Shock
Martedì 12 Febbraio 2019, 21.10.43
16
Gli Halestorm di alternative non hanno niente, ma oramai non mi stupisco più.
tino
Martedì 12 Febbraio 2019, 21.07.36
15
infatti alternative secondo me è una definizione abbastanza fuori bersaglio, almeno per quello che intendo io per alternativo
Galilee
Martedì 12 Febbraio 2019, 20.35.10
14
Non ho sentito l'ultimo ma il disco che ho a casa suona Hard rock. Sicuramente moderno a tratti, ma in altri è molto old School. Insomma Hard rock. Poi magari in quest'ultimo hanno un sound più vicino a Pixies e Sonic Youth. Purtroppo non mi è ancora arrivato.
tino
Martedì 12 Febbraio 2019, 20.19.24
13
gli halestorm nell'alternative? scelta coraggiosa
Metal Shock
Martedì 12 Febbraio 2019, 18.02.22
12
Bravo Frabriz che hai ricordato l'ultimo dei Turbonegro che mi ero dimenticato. Sui Halestorm un po' lo sospettavo ma come altri li considero hard rock non alternative. Ma leggendo certi commenti oramai si danno etichette di sound ai gruppi alla c...o (senza offesa eh!)
Barry
Martedì 12 Febbraio 2019, 17.58.31
11
@FABRYZ: Chiaro
Silvia
Martedì 12 Febbraio 2019, 17.49.28
10
Io ascolto molto poco questo genere ma ho trovato notevole l'ultimo dei Clutch e da menzionare l'album dei Junkyard Drive. Sui Greta concordo con Rob
FABRYZ
Martedì 12 Febbraio 2019, 17.40.17
9
Allora anche gli Alice in chains immagino
Barry
Martedì 12 Febbraio 2019, 17.19.18
8
Avete ragione sugli Halestorm, che infatti troverete nelle charts dedicate all'alternative
progster78
Martedì 12 Febbraio 2019, 17.07.45
7
Mi e' piaciuto molto Living The Dream degli Uriah Heep,ma devo dire che i The Night Flight Orchestra mi hanno sorpreso in senso positivo(non li conoscevo).
FABRYZ
Martedì 12 Febbraio 2019, 17.02.39
6
Sono d'accordo con chi ha detto che vicious degli Halestorm sia un grande album..poi mettere anche Night flight orchestra,Ghost e pure il nuovo Turbonegro, bistrattato da molti (anche xche' non c'e' piu' Hank alla voce) ma assolutamente valido e coinvolgente...poi non so se si puo' mettere qui ma l'ultimo Alice in chains l ho consumato..mi sarei aspettato di + dalla doppietta di Myles Kennedy (lavoro solista + Slash),non ho trovato eccezionale come si dice in giro l ultimo dei Clutch e sufficiente quello di Hank von hell,idolo assoluto ma al momento i Turbonegro hanno fatto molto meglio
Metal Shock
Martedì 12 Febbraio 2019, 16.30.59
5
@Rob: io i Greta non li ho nemmeno nominati per non fomentare disordini 🤣. A questo punto meglio che neanche la facciano la recensione.
Rob Fleming
Martedì 12 Febbraio 2019, 16.10.27
4
Se parliamo in termini di puro hard rock gli Uriah Heep, a mio avviso, sono stati i numeri 1. Mostruosi su disco come dal vivo. Visti due settimane fa e sono ancora in grado di annichilire l'ascoltare. Poi gli Animal Drive, i The Raz (un album fantastico che abbiamo commentato in due; i soliti due). I Ghost si sono confermati; i Greta Van Fleet sono molto meno ridicoli di quanto li si voglia passare (e attendiamo la recensione per scannarci). Menzione speciale per la Marcus King Band di Carolina confessions, tra hard rock e Southern: la mia personalissima scoperta dell'anno (con gli Suede che mai e poi mai in vita mia avrei pensato non solo di apprezzare, ma addirittura di comprare. Mah...l'età)
Galilee
Martedì 12 Febbraio 2019, 15.03.20
3
Tra questi scelgo Cruel intention e Ghost. Non capisco nemmeno io la non considerazione degli Halestorm. Una delle band più valide degli ultimi anni, peccato sia completamente boicottata da tutti i siti italiani. Ed è strano perché alla gente piace. Sul lavoro di Slash e Myles evito qualsiasi commento, tanto sarebbe inutile, come il disco d'altronde.
tino
Martedì 12 Febbraio 2019, 14.45.09
2
Penso che vicious, l’ultimo halestorm che non penso sia citato, sia un lavoro strepitoso che conferma il gruppo come secondo me la cosa più interessante in ambito hard rock degli ultimi anni, modernissimi ma senza perdere d’occhio la tradizione. Per me sono i numeri uno del genere di quest’anno seguiti a ruota dallo straordinario ultimo lavoro dei night flight orchestra che sono riusciti a rendere nuovamente attuali le sonorità anni 80 di kiss, toto e survivor, una boccata di aria fresca con un grandissimo strid e pezzi veramente splendidi. Poi mi è piaciuto parecchio il nuovo ghost, stranamente un gruppo che non mi prendeva agli inizi ma con gli ultimi lavori ha saputo convincermi e conquistarmi con quelle sonorità pop anni 80 unite ad atmosfere che ricordano i queensryche più americaneggianti.
Metal Shock
Martedì 12 Febbraio 2019, 13.02.54
1
Tolti FM e Magnum che non mi hanno mai preso sono più o meno d'accordo, ma: Phil Cambpell proprio non lo metterei come anche Slash che ha fatto un'altro disco discreto ma di maniera (e la recensione??) Ma ci sono mancanze pesanti: i Treat, Tunguska album strepitoso, Hardcore Superstars gran ritorno, The Struts, Young and dangerous album molto bello, i Monster Truck, True rockers uno dei dischi dell'anno, idem per Halestorm e Junkyard Drive, ed in ordine sparso, The Lazys, Snakebite, Perfect plan, Nashville Pussy, Electric Boys, Radiant e Thomas Silver.
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Copertina
ARTICOLI
19/02/2019
Articolo
METALLIZED CHARTS 2018
Redazione A "Alternative"
14/02/2019
Articolo
METALLIZED CHARTS 2018
Redazione A "Thrash, Hardcore"
12/02/2019
Articolo
METALLIZED CHARTS 2018
Redazione A ''Hard Rock''
10/02/2019
Articolo
METALLIZED CHARTS 2018
Redazione A "Heavy, Power"
02/02/2019
Articolo
METALLIZED CHARTS 2018
Redazione B ''Death Metal, Grind, Brutal''
31/01/2019
Articolo
METALLIZED CHARTS 2018
Redazione B ''Progressive Rock, Progressive Metal, Metalcore''
25/01/2019
Articolo
METALLIZED CHARTS 2018
Redazione C "Black, Pagan, Folk e Goth"
23/01/2019
Articolo
METALLIZED CHARTS 2018
Redazione C “Death/Doom Metal”
21/01/2019
Articolo
METALLIZED CHARTS 2018
Redazione C “Sludge & Post Metal”
19/01/2019
Articolo
METALLIZED CHARTS 2018
Redazione C “Doom, Stoner e Sludge”
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]