Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Phil Campbell
Old Lions Still Roar
Demo

Pinewalker
Migration
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

18/11/19
MARRAS
Where Light Comes to Die

21/11/19
SIGNUM REGIS
The Seal Of A New World

21/11/19
DUST
Breaking The Silence

22/11/19
SODOM
Out of the Frontline Trench

22/11/19
MAGIC KINGDOM
MetAlmighty

22/11/19
THE WHO
Who

22/11/19
LINDEMANN
F & M

22/11/19
CRYSTAL VIPER
Tales of Fire and Ice

22/11/19
BLOOD INCANTATION
Hidden HIstory of the Human Race

22/11/19
LORD MANTIS
Universal Death Church

CONCERTI

17/11/19
PROFANATICA + DEMONOMANCY
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

18/11/19
LEPROUS + THE OCEAN + PORT NOIR
CAMPUS INDUSTRY MUSIC - PARMA

19/11/19
SACRED REICH
LEGEND CLUB - MILANO

19/11/19
GODSPEED YOU! BLACK EMPEROR + METTE RASMUSSEN
HALL - PADOVA

20/11/19
AMON AMARTH + ARCH ENEMY + HYPOCRISY
ALCATRAZ - MILANO

21/11/19
SKID ROW + HOLLOWSTAR
PHENOMENON - FONTANETO D/AGOGNA (NO)

22/11/19
EARTH + GUEST
BLOOM - MEZZAGO (MB)

22/11/19
SKID ROW + HOLLOWSTAR
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

22/11/19
HEIDEVOLK + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

22/11/19
STRANA OFFICINA + COLONNELLI
THE CAGE THEATRE - LIVORNO

THE SUBSTITUTE - # 8 - Intruso per sempre?
23/02/2019 (1932 letture)
Sostituire qualcuno che ha fatto molto, ma molto bene non è mai facile in nessun ambito. Che si tratti di rimpiazzare sul luogo di lavoro un collega promosso proprio in virtù dei suoi risultati, di prendere il posto di un campione che passa ad un’altra squadra o come nel nostro caso, di occupare lo scranno lasciato vacante da un musicista "dimissionato" dopo aver comunque fornito un contributo di alto livello, le cose non sono mai semplici per chi subentra. Certe volte, infatti, la pressione da reggere è davvero troppa. Specialmente se questa si somma a fattori esterni.

IL PESO DEL TIMBRO
Quando Tarja Turunen fu allontanata o lasciò i Nightwish (l’argomento non è in realtà direttamente oggetto di questo articolo), molti furono spiazzati dall’evolversi della faccenda. Ben di più, però, lo furono dalla scelta del suo rimpiazzo. Anette Olzon non era infatti una delle cantanti più in vista del giro -ma questo poteva anche essere un bene per il gruppo, reduce da una situazione in cui il "peso politico" della singer aveva creato più problemi che altro- e sopra tutto possedeva un timbro vocale e delle doti interpretative completamente diversi. Per i più inferiori, ed in maniera abbastanza netta. Eppure, Anette non era certo una professionista improvvisata, presa per caso dalla strada e scaraventata su palchi troppo più grossi di lei per resistere a lungo; almeno sulla carta.

TECNICA E COVER
Figlia di musicisti e musicista a sua volta fin da bambina come suonatrice di oboe, comincia a cantare molto presto e già durante la scuola dell’obbligo (il sistema svedese è strutturato in maniera diversa dal nostro e, neanche a dirlo, è di qualità estremamente superiore) comincia a farsi le ossa all’interno di cover band, a partecipare a vari concorsi ed a studiare canto presso il Conservatorio di Copenaghen. A dispetto dello scarso credito tecnico di cui gode presso certe fasce di pubblico, Anette matura esperienza ottenendo un ingaggio nel Rock musical Gränsland, partecipa a varie iniziative come corista e canta persino ai matrimoni prima di entrare nella Balettakademien di Göteborg, una delle principali scuole di danza attive nei territori Nord-Europei e vera fabbrica di professionisti di alto livello. Dopo aver militato nei Take Cover, ma più che altro negli Alyson Avenue coi quali mette insieme un paio di album nella prima parte degli anni 10, collabora con Michael Bormann (Jaded Heart) finché, nel 2007, viene scelta tra centinaia di candidate per il nuovo corso dei Nightwish post-Tarja. I due album incisi col gruppo - Dark Passion Play e Imaginaerum, oltre ad un po’ di materiale di contorno- col secondo che l’ha vista coinvolta anche nel relativo film che ne è stato tratto, sono però i soli in cui la Olzon fornisce la propria opera, dato che ad Ottobre 2012 viene licenziata e sostituita prima temporaneamente e poi stabilmente da Floor Jansen, dopo esserlo stata anche una tantum da Elize Ryd ed Alissa White-Gluz a causa di un malore accusato in tour.

NEMO PROFETA NEI NIGHTWISH
In seguito Anette, oltre a segnalarsi per alcune altre collaborazioni e per essere apparsa in TV come concorrente nella trasmissione finlandese Tähdet, Tähdet, un talent per selezionare la miglior voce del Paese, ha fatto uscire un album solista di orientamento Pop-Rock intitolato Shine e più recentemente ha dato vita con Jani Liimatainen (ex-Sonata Arctica) ad una band chiamata The Dark Element, con all’attivo un lavoro omonimo. Tuttavia, nell’ottica di questa serie di scritti è di altro che vogliamo parlare, ossia del suo allontanamento dai Nightwish e del successo inferiore alle attese da lei ottenuto in veste di cantante di quel gruppo. A prescindere dai motivi che hanno ufficialmente determinato la separazione, ossia il fatto che fosse incinta di Nemo, suo secondo figlio concepito con Johan Husgafvel dei Pain -ne ha poi avuto un terzo- e che il parto sia avvenuto appena prima dell’uscita di Imaginaerum, cosa non gradita ad Holopainen come dice lei, o che si sia trattato di problemi caratteriali come sostenuto dal gruppo, (ci furono parecchie polemiche all’epoca, che vi riportammo ad esempio Qui e Qui), non è nemmeno questo il punto che ci interessa.

PERDENTE IN PARTENZA
Il fatto è che la scelta di Holopainen era destinata a perdere in partenza. La mossa di puntare una cantante dotata, ma dalle possibilità naturali inferiori rispetto a quelle di Tarja, produsse infatti uno spostamento delle sonorità e delle interpretazioni vocali delle canzoni su territori meno solenni nei molti passaggi in cui occorreva esserlo. Ma anche in quelli più leggeri, in cui una impostazione più prettamente lirica consente comunque di gestire più fluidamente la voce e legare meglio i vari passaggi. E lo stacco fu notevole, come risulta più evidente durante le esibizioni dal vivo se si confrontano le prestazioni tra la Olzon e Tarja. Ed anche spostando il focus del confronto verso la Jansen ci si accorge, ad esempio in The Poet and the Pendulum, come il timbro più sottile di Anette tolga pathos alla canzone e come l’estensione inferiore ne evidenzi anche alcuni problemi di respirazione che, ancora una volta, rendono il tutto meno fluido e di impatto. Ed anche il modo di stare sul palco, piuttosto garbato da parte di Anette, più altero da parte di Tarjia e molto più fisico e "presente" da parte di Floor, ha avuto forse il suo peso nel comunicare ai fan un senso di abbassamento complessivo delle pretese del gruppo, percepito in quel periodo un po’ come quelle squadre in cui il nuovo centravanti acquistato si dimostri bravo, partecipi magari di più alla manovra, ma alla fine del torneo abbia segnato dieci goal in meno rispetto al predecessore. Colpa di Anette Olzon? Non credo proprio.

CHI PAGA, SE NON IL SOSTITUTO?
Che Holopainen abbia tentato inizialmente di adattare un po’ lo stile del gruppo alla nuova arrivata è indubbio, ma il fatto è che l’essenza dei Nightwish è sempre stata identificata in brani come Ghost Love Score ed altri del genere. Composizioni in cui il peso di arrangiamenti volti ad esaltare l’impostazione operistica delle cantanti ed a rendere i passaggi maggiormente "amichevoli" molto più forti mediante interpretazioni impostate per sottolineare le singole parole e la chiarezza del canto, non poteva che creare nei fan un senso di diminutio delle possibilità espressive della band. Anche in quelli meno interessati agli aspetti tecnici e più propensi a farsi trascinare emotivamente dalla musica. E la stessa sostituta deve averlo ravvisato. Anette Olzon avrà presumibilmente dovuto fare i conti con la sensazione di doversi scontrare troppo spesso con frasi come: "E’ brava, per carità. Però…", che alla fine hanno altrettanto presumibilmente prodotto una tensione tale che a prescindere da quanto la gravidanza ed il parto, il suo carattere, il suo malore e quanto Holopainen e gli altri possano o non possano essere stati scorretti nei suoi confronti, non poteva che portare allo split. Ed ancora una volta la domanda è sempre la stessa: di chi è la colpa di quanto accaduto? Di un’artista che non è stata capace di cogliere in pieno l’occasione d’oro che le è capitata, o di una band (o di un mastermind, se preferite) che non ha scelto la soluzione migliore e che alla fine l’ha fatta pagare alla subentrante? E’ una domanda che ci porteremo presumibilmente appresso finché la serie The Substitute avrà vita.



duke
Lunedì 4 Marzo 2019, 21.00.01
46
....sono d'accordo con obscure...once e' un album spettacolare......una pietra miliare del genere symphonic....formazione perfetta......dopo ho li ho seguiti....ma come once..............
ObscureSolstice
Lunedì 4 Marzo 2019, 20.56.03
45
ONCE è una bomba! è il disco perfetto symphonic per antonomasia straordinariamente ben fatto e prodotto per come doveva essere. Non credo che nessun album possa avvicinarsi mai a Once. Ognuno ha il suo carisma...ma quello in un certo senso spicca, come impatto. Un dark passion play...figuriamoci, anche se quello è un album che c'è del buono, canzoni di quello sono state composte da Tuomas quando c'era ancora Tarja Turunen e poi sono state pubblicate in quell'album successivamente, almeno così vado a ricordi. Sicuramente, se fosse stato un album con la Turunen sarebbe stato molto meglio e Hietala non cantava "così tanto" quando c'era lei, c'è da precisare...dopo è stato richiesto per colmare le mancanze di anette olzon e degli attuali nightwish. C'è da dire che dopo Once, non c'è più niente, almeno per me...è l'album dell'arrivo e della fine in un certo senso, un disco ben fatto prodotto strabene e di impatto sonoro maggiormente sinfonico con canzoni mozzafiato ma anche l'album dell'ascesa a un etichetta più rinomata per maggiore spessore e visibilità, il primo con la nuclear blast records...quindi il passo della svolta e del termine. Sapendo che Tarja sapeva già che se ne sarebbe dovuta andare è tutto un dire del carismatico e maldigesto songwriter Tuomas nei modi di fare (di cui si sono visti anche con anette olzon). Peccato, erano una band formidabile, è stata la storia del symphonic metal
Marcello
Lunedì 4 Marzo 2019, 18.43.04
44
@Area, sui "problemi d' amore non corrisposto" , neanch'io sono sicuro al 100%, in quanto sono solo voci che hanno iniziato a circolare dopo il kicenziamento, ma non farei fatica a crederci per il solo motivo che guardando i video si nota sempre un "grande interesse" di Tuomas nei confronti di Tarja ; Sempre "appiccicato", sguardi languidi, un atteggiamento che sembra voglia proteggerla da tutto e da tutti...ma ripeto che sono congetture. Per quanto riguarda invece l' "atteggiamento da diva" , l' intolleranza al fatto che viaggiasse con Marcelo invece che con la band ecc, è tutto documentato nella lettera aperta di licenziamento che gli hanno consegnato dopo quello stupendo concerto del "End of an era" (un modo tra l' altro molto infame e codardo di licenziare un collega, ma cosa già avvenuta con Sami), e questo rafforza ancor di più le mie perplessità a riguardo della vicenda.
Silvia
Lunedì 4 Marzo 2019, 16.19.47
43
Ciao @Area, la mancanza di Tarja è sicuramente stata un grosso problema all'inizio, sostituire una tale personalità era qualcosa di veramente difficile però alla fine il gruppo ha retto benissimo e continua ad essere uno dei più importanti nel suo genere. Neanch'io entro in merito ai loro problemi personali, però non mi sono piaciuti i modi del licenziamento di Tarja, qualunque fosse il motivo.
Area
Lunedì 4 Marzo 2019, 15.56.39
42
@Marcello, Guarda il buon @Painkiller al commento #38 ha praticamente risposto al posto mio, il peso politico di Tarja era dovuto al fatto che pur non componendo a livello lirico e musicale era comunque l'interprete principale di tutto il repertorio, roba fatta su misura per lei e la sua voce. La mancanza di Tarja é stata un bel problema sia a livello di immagine, sia per via del fatto che appunto la sua voce era caratteristica del loro repertorio. Io non so quali erano gli effettivi rapporti personali tra loro, mi ricordo (doveva essere il 2004, proprio quando usciva Once) che i Nightwish da sempre non erano altro che un gruppo di amici che si sono trovati a fare musica assieme. Quindi io ste cose di probabili amori non corrisposti e atteggiamenti da divi non le so bene, non le sa nessuno di noi penso... forse é meglio così.
Marcello
Domenica 3 Marzo 2019, 21.30.04
41
@Obscure, perfetto! Dopo "Once" solo dischi "iperpompati" e iperprodotti, belli quanto volete , ma niente MAGIA! Quella che Tarja riusciva a dare e riesce a dare anche adesso da solista, pur facendo cose totalmente diverse. Poi mi chiedo se da "Angel fall first" a "Once" non ci fosse stata la signora Cabuli i Nightwish avrebbero mai raggiunto quella attenzioni benevole di critica e pubblico? Mi ricordo troppo bene quel periodo dove l' inserimento di una VERA soprano nel metal era davvero aria fresca. E' stato il "peso politico" di Tuomas a mandare tutto il progetto a puttane. Altroché.
ObscureSolstice
Domenica 3 Marzo 2019, 21.14.44
40
"Bye bye beautiful"....Tuomas l'ha così considerata che gli ha pure dedicato una canzone a Tarja dopo la sua uscita...Mentre Tarja l'ha considerato meno di zero e si è rifatta una carriera solista con musicisti migliori (rispetto gli attuali nightwish) che si sono tutti apprestati per la stima del soprano lirico Turunen, anche avendo altre band in concomitanza. Gli è rimasto il segno dopo aver perso la parte più importante della band, c'è da dire che questo Tuomas l'ha considerato...capendolo molto bene solo dopo i primi soldoni spesi e fuochi d'artificio efettuati (mai avuti prima) con la nuclear blast e non con la finlandese spinefarm records, e credo che ancora non si capacita della perdita. Ci è rimasto troppo male per dirgli un ultimo..."ciao ciao bella" quando ha preso anette olzon con limiti annessi che si sono rivelati gli attuali nightwish, perdendo..la magia
Marcello
Domenica 3 Marzo 2019, 20.19.14
39
@Painkiller , scusa , ma il "peso politico" nei Nightwish ce lo ha sempre avuto Tuomas, che è padre e padrone del progetto a tutti gli effeti. Difatti Tarja è stata licenziata (anche in modo molto squallido) proprio da lui. E se poi i "problemi" nascono dal fatto che lei preferisse viaggiare con il suo fidanzato-marito, piuttosto che con la band e la crew (una banda di alcolizzati cronici tra l' altro), sono "problemi" di un Tuomas troppo permaloso.
Painkiller
Domenica 3 Marzo 2019, 19.05.41
38
Chiamatela come volete ma la faccenda del “peso politico” mi trova concorde. Alla fine l’una credeva di poter fare la diva ad oltranza e di essere intoccabile poiché aveva, appunto, raggiunto un certo peso nei confronti della fan base, l’altro ha preferito ricordare a tutti chi comanda nel gruppo. Certo, anche la questione dell’amore non corrisposto è saltata fuori da più parti nel corso degli anni, ma il comportamento di Tarja nel corso del tour sembra non sia stato proprio quello di una che tiene alla coesione del gruppo. In fondo Floor si è perfino trasferita in Finlandia e ha studiato il finlandese per potersi sentire parte integrante...non mi pare una cosa da tutti.
Marcello
Domenica 3 Marzo 2019, 18.34.40
37
Mi sembra chiaro come il sole che la riisata è procurata dallo scritto e non dallo scrittore, e comunque non hai risposto... permalosetti eh?!
Marcello
Domenica 3 Marzo 2019, 18.29.48
36
Mamma mia! Scusa!
Raven
Domenica 3 Marzo 2019, 17.53.06
35
Magari se rileggessi il tuo 31 potresti riflettere un po' sul concetto di educazione prima di lamentarti. Ridere in caps lock in faccia a chi scrive, ad esempio, non qualifica molto in tal senso.
Marcello
Domenica 3 Marzo 2019, 17.01.10
34
OK scusa. Ma la tua risposta è alquanto maleducata. Sembra che pensi di dover rispondere a un demente analfabeta. Non sarò una cima, ma so benissimo cos' è una metafora, e sinceramente quando leggo: "...ma questo poteva anche essere un bene per il gruppo, reduce da una situazione in cui il "peso politico" della singer aveva creato più problemi che altro...", non capisco dove sia la "metafora", ma sembra più una sentenza sulle dinamiche interne alla band anche alquanto aleatoria. Quali sarebbero i problemi causati da Tarja? I "pruriti di egocentrismo di Tuomas? Cerca di ricordare come è stato licenziato anche Sami Vänskä ...
Marcello
Domenica 3 Marzo 2019, 17.01.03
33
OK scusa. Ma la tua risposta è alquanto maleducata. Sembra che pensi di dover rispondere a un demente analfabeta. Non sarò una cima, ma so benissimo cos' è una metafora, e sinceramente quando leggo: "...ma questo poteva anche essere un bene per il gruppo, reduce da una situazione in cui il "peso politico" della singer aveva creato più problemi che altro...", non capisco dove sia la "metafora", ma sembra più una sentenza sulle dinamiche interne alla band anche alquanto aleatoria. Quali sarebbero i problemi causati da Tarja? I "pruriti di egocentrismo di Tuomas? Cerca di ricordare come è stato licenziato anche Sami Vänskä ...
Raven
Domenica 3 Marzo 2019, 11.55.14
32
metafora /me·tà·fo·ra/ sostantivo femminile - Sostituzione di un termine proprio con uno figurato, in seguito a una trasposizione simbolica di immagini
Marcello
Domenica 3 Marzo 2019, 0.27.52
31
Mi sto arrovellando il cervello per cercare di capire cosa voglia dire il redattore di questo articolo quando dice : "Anette Olzon non era infatti una delle cantanti più in vista del giro -ma questo poteva anche essere un bene per il gruppo, reduce da una situazione in cui il "peso politico" della singer aveva creato più problemi che altro". Quindi secondo quanto scritto , Tarja aveva un "peso politico" che creava problemi? Da dove arrivano queste fonti? Si sa benissimo che a Tuomas stava sul cazzo il marito di Tarja (Marcelo Cabuli) ed è stato in quel momento che a Tuomas sono girati i coglioni! Tarja preferiva viaggiare con il marito invece che con la band e lui questo non lo soppotava( io penso per invidia di un amore non corrisposto... ma sono solo mie congetture). Ma in ogni caso quanto scritto dal redattore è totalmente fuori dal mondo! Peso politico? AHAHAHAHA!
Area
Giovedì 28 Febbraio 2019, 13.25.13
30
@Marcello, condivido quanto hai detto. Il fatto é che Tarja seppur non fosse compositrice dei testi e delle musiche (io mi ricordo che fosse così) é stata utilizzata come donna immagine del gruppo. Sulle riviste spesso in copertina era facile che comparisse solo lei oppure lei e Tuomas. Ricordo addirittura un cofanetto di 4 o 6 CD che messi insieme uno sopra l'altro formavano una fotografia del suo volto... quindi... Poi appunto il discorso é che gli album più belli dei Nightwish sono i primi 5 (fino a Once Ep esclusi) e su quelli ci cantava appunto lei.
Marcello
Mercoledì 27 Febbraio 2019, 20.00.22
29
Per quanto mi riguarda come Tarja non c' è nessuno che la possa sostituire nei Nightwish. Ha fatto gli album più belli e la sua voce dava le giuste emozioni. Non capisco come si possa ritenere Floor migliore di Tarja. Brava finchè volete , ma resta algida e senza spessore, laddove Tarja riesce a dare colore e profondità .
Area
Lunedì 25 Febbraio 2019, 15.00.01
28
@sicktadone... fare il Sold Out non basta, io con "Pop Star" intendo dire che dalle tue parti sei un personaggio pubblico che finisce al centro dei gossip, che fa il giudice nei reality, che va alle trasmissioni che guardano anche le nonnine e che eventualmente fa dei film, quello che viene regolarmente invitato ai programmi tipo David Letterman Show (in Italia una roba simile c'é ovvero EPCC)... Ecco i Nightwish in Finalndia questo status ce l'hanno, fai conto che nel loro paese loro sono famosi quasi come la Pausini. Negli altri paesi fanno o facevano i sold out, però dubito che in questa zona d'Europa o negli Stati Uniti vengano regolarmente invitati al Jay Leno Show o in qualsiasi altro show a fare gli opinionisti....
sicktadone
Lunedì 25 Febbraio 2019, 14.23.15
27
Bè Area, non proprio. Ovunque vanno fanno sold out, non sono delle pop star solo in quei paesi che hai menzionato). Mi ricordo che qui in Italia a ogni passaggio hanno registrato il tutto esaurito in palcoscenici mica piccoli.
Area
Lunedì 25 Febbraio 2019, 13.14.28
26
@tino, ti dirò il mio problema con i Nighwish nasce prima del licenziamento di Tarja... purtroppo in quegli anni un po il successo degli Evanescence e un po anche il loro seppur più a livello "Underground" (I Nightwish sono delle Popstar in Findlandia, un po in Giappone, ma nel resto del mondo sono una roba da appassionati) ha generato una schiera di imitatori/cloni, a volte anche validi, che purtroppo mi ha fatto stufare abbastanza presto. Il tempo di vederli due volte (2004 a Milano e 2005 all'Evolution fest) e per me la storia era già finita. Comunque prima di trovare Annette andai in vacanza in Francia e in un edicola vidi una rivista dove c'era su una foto di Tuomas con due donne... e i titoloni che dicevano "I Nigtwish avranno due cantanti?"... Altri tempi...
Area
Lunedì 25 Febbraio 2019, 13.05.23
25
Sono stato un fan dei Nightwish più o meno da Settembre del 2003 fino a quando lei (Tarja) é stata licenziata, mi pare che fosse a fine 2005 no? Beh sta di fatto che li conobbi per caso acquistando Oceanborn, mi rapiì la copertina e l'accoppiata voce Mezzo soprano più Metal era interessante... poco dopo con calma recuperai il resto... Quindi per tutte queste ragioni per me i Nightwish erano quelli con Tarja, il resto non mi ha interessato.
tino
Domenica 24 Febbraio 2019, 18.34.37
24
io ero fan dei nightwish ai tempi di once e sul lago di garda fecero uno spettacolo mostruoso, erano già spaziali quando ancora stavano esplodendo, non è da tutti. Poi li ho persi di vista perchè non amo particolarmente la roba sinfonica, ma se devo scegliere una frontwoman per questo gruppo scelgo floor, veramente mostruosa, mi piace molto anche con i re vamp anche se tende a straopazzare molto le corde vocali con il rischio di farsi male e giocarsi la carriere. Non so se adesso ha imparato a dosarsi.
Silvia
Domenica 24 Febbraio 2019, 16.22.18
23
Sì Rob anche Wembley è bellissimo, nell'altro post ho confuso i due spettacoli, è soprattutto Wembley che guardo io 😅. A me poi piace molto anche come tiene il palco. Ci sono anche i concerti di Natale in coppia con Marco che vale la pena guardare 🙂
Rob Fleming
Domenica 24 Febbraio 2019, 15.00.01
22
Vi ringrazio. Sono attaccato al pc da oltre un'ora a guardare i concerti di Wacken, Tampere e Wembley come suggerito da @JC. Mi ha annichilito. E' qualcosa che va oltre. In realtà avevo qualcosa cantato di lei in vecchi cd degli Ayreon, ma non avevo realizzato che portento fosse. @HeroOfSand_14: su Ever Dream mi ha mozzato il fiato e su Storytime mi ha steso. Grazie @Metal Shock e @Silvia: ascolterò i Northward e i ReVamp. @Analizzatore: prendo per buono anche il tuo consiglio, ma visto che coi tacchi arriva sicuramente ai 190 cm prendo uno sgabello. Va bene uguale?
Analizzatore
Domenica 24 Febbraio 2019, 14.43.30
21
@Rob: Io inizierei da dietro...
Silvia
Domenica 24 Febbraio 2019, 14.40.52
20
Sì anche con loro dimostra di saper cantare davvero di tutto
Metal Shock
Domenica 24 Febbraio 2019, 14.36.41
19
@Rob: per me basta guardare l'ultimo live dvd dei Nightwish per innamorarsi di Floor (parlo della voce). Poi visto che ti piace l'hard rock che ogni tanto ascolto anche io 😂, prova col disco omonimo dei Northward uscito qualche mese fa.
Silvia
Domenica 24 Febbraio 2019, 14.06.14
18
Quoto Hero, quel live è da pelle d'oca e grazie a show come quelli posso finalmente ascoltare anche i vecchi pezzi (ripeto, questione di gusti). Nei Revamp poi è veramente incredibile
HeroOfSand_14
Domenica 24 Febbraio 2019, 14.01.32
17
@Rob: aiutone (più che aiutino, considerata la grandezza di questo disco): ascolta il live a Wacken del 2013, quando Floor cantò dopo essere arrivata solo pochi mesi prima. In questo live lei non è ancora impostata perfettamente su come cantare certi brani soprattutto dell'era Tarja (infatti su Ever Dream, per esempio, prende tutto di petto e la canta in modo aggressivo) ma proprio questo rende lo show come particolare e perfetto per capire cosa può e non può fare la Jansen. Io ci sono molto affezionato a quel disco anche perchè preferisco Floor quando canta in quel modo certe canzoni, rispetto a come le canta ora, molto più ragionate e controllare, ma sono gusti visto che pure ora è da applausi. Se invece vuoi sentire la sua versatilità dovresti ascoltare il secondo disco dei Revamp dove canta in modi assurdi (ma non fu ben recensito come album per via di canzoni non memorabili ma che a me piacciono) o qualche album degli After Forever, la sua prima band importante. Magari Invisible Circles che non è niente male
JC
Domenica 24 Febbraio 2019, 13.24.22
16
Rob io non sono un fan dei Nightwish (in famiglia li ascolta mia moglie) ma ti consiglio di sentirti un live con Floor, vedrai che é una cantante carismatica e poliedrica. Notevolissima.
Rob Fleming
Domenica 24 Febbraio 2019, 13.04.06
15
Sapete che non ho mai sentito cantare Floor? La dipingono come la più completa, ma non saprei nemmeno da dove iniziare: "aiutino?".
Silvia
Domenica 24 Febbraio 2019, 12.52.18
14
X me come detto la voce di Anette è la più emozionante delle 3, devo anche dire che su disco rende molto di più che dal vivo, cmq penso anch'io che nel complesso la formazione attuale sia quella che interpreta perfettamente i 3 periodi dei Nightwish e in più credo che la voce di Floor ci stia a pennello con quella di Marco (x me bellissima, vi consiglio di ascoltare i Tarot 😉.
JC
Domenica 24 Febbraio 2019, 12.31.35
13
Credo che la formazione migliore sia la attuale; preferisco comunque la Olzon a Tarja. E anche gli ultimi Nightwish ai primi.
Analizzatore
Domenica 24 Febbraio 2019, 12.03.39
12
Preferisco Anette Olzon. E non per questioni tecniche o di carisma, ma perché Tarja ha il potere di rendere qualsiasi melodia una lagna.
ObscureSolstice
Sabato 23 Febbraio 2019, 20.58.48
11
anette olzon non è stata un sostituto, è stata semplicemente un errore
Kurujai
Sabato 23 Febbraio 2019, 13.26.11
10
Mi sento solo di dire che Tuomas è un gran musicista ma non un signore ( con la olzon poi lasciamo perdere ) . I nightwish hanno comunque avuto solo cantanti di livello peccato che la olzon non mi sembrava proprio a suo agio con il sinphonic metal ( forse più un gothic rock)
Painkiller
Sabato 23 Febbraio 2019, 13.15.29
9
Hero al commento 2 ha scritto esattamente ciò che penso anche io. I Nightwish con Tarja semplicemente non li sopportavo proprio a causa della sua voce. Ho cominciato ad apprezzarli con Anette, e poi è arrivata Floor a chiudere il cerchio, per me la migliore.
Galilee
Sabato 23 Febbraio 2019, 12.21.37
8
Come ha scritto Rob, anche molto differente. Quasi fazioso paragonarle.
Galilee
Sabato 23 Febbraio 2019, 12.20.03
7
Tarja insostituibile. Personalità da vendere e grande presenza scenica. Una donna super power. Annette brava però...piu anonima in tutto.
Beta
Sabato 23 Febbraio 2019, 12.19.05
6
Bell'articolo. A me è sempre piaciuta di più Tarja, forse anche per il fatto che i NW li ho conosciuti con lei (la prima canzone loro che ho sentito è stata End of all Hope e ne sono rimasta folgorata) e il loro modo di commistionare il metal con la musica sinfonica (e non solo) e di usare sul metal un soprano lirico mi ha affascinata fin da subito. Quando ho ascoltato i brani di DPP non sono rimasta per niente soddisfatta perché ho avuto l'impressione che la band avesse perso la propria particolarità sonora di cui ho appena parlato; secondo me hanno sbagliato prorio il tiro, perché, nel tentativo (lodevole) di cambiare col passato e fare qualcosa di diverso, hanno messo al microfono una cantante con doti canore decisamente diverse rispetto a quelle di Tarja col doppio risultato di suonare agli ascoltatori come una band che avesse perso tono (come ha sottolineato Raven) e di far fare delle pessime figure ad Anette quando messa a cantare live brani tipo Ghost love score (che purtroppo lei non riesce a cantare bene, si sgola e basta). In tutto ciò, lei è molto brava e la prova vocale ed interpretativa di Imaginaerum è superba (Tarja secondo me quell'album non l'avrebbe cantato altrettanto bene, perché ha caratteristiche vocali diverse) e devo ammettere che, quando ho visto la band nel 2012, ha cantato molto bene anche pezzi vecchi tipo Dead to the World e Come Cover Me (cosa che mi ha sorpresa parecchio), ma prendere una cantante di questo tipo dopo una cantante come Tarja (non più o meno brava, semplicemente con un'impostazione diversa) l'ha messa indubbiamente in una posizione di svantaggio.
Metal Shock
Sabato 23 Febbraio 2019, 12.14.07
5
Ma chi se ne frega di Anette e Tarjia, Floor tutta la vita!!!! Se poi devo scegliere tra le due ovviamente Anette, Tarjia proprio non mi piace.
Silvia
Sabato 23 Febbraio 2019, 12.00.03
4
***sua voce
Silvia
Sabato 23 Febbraio 2019, 11.59.35
3
X me Anette non ha nessuna colpa, il gruppo con lei ha intrapreso un'altra direzione con pezzi magnifici cuciti sulla sia voce emozionante e straordinariamente versatile. Ovviamente non si trova a suo agio nel tono lirico, lo stile è proprio diverso rispetto a Tarja. Preferisco Anette nettamente, finché c'era Tarja non sono mai riuscita a sentire i Nightwish, il suo timbro e l'impostazione vocale non fanno x me (gusto). X me Anette nei pezzi propri è insuperabile, Floor è impeccabile nelle esecuzioni dei brani ma a mio parere non ha il calore e non mette i brividi come Anette. Non discuto la caratura di Tarja come cantante e frontwoman, oltre al fatto di sapersi valorizzare a livello di immagine come pochi sanno fare ma il mio gusto come voce è tutto x la Olzon. Una pecca grande che le riconosco è il fatto muoversi sul palco in maniera un po' strana, questo aspetto non mi è piaciuto (ho visto i Nightwish dal vivo con lei, Anette intendo).
HeroOfSand_14
Sabato 23 Febbraio 2019, 11.36.00
2
Anche a me, a livello proprio di gusti, Anette è sempre piaciuta molto più di Tarja (il suo cantato lirico non l'ho mai apprezzato), tant'è che ho conosciuto la band proprio nel periodo Olzon. In Dark Passion Play secondo me non fa cose stupefacenti ma se la cava, anche i brani non erano al livello di molti altri della loro discografia e questa non è una colpa di Anette ovviamente. In Imaginaerum invece c'è stato un ribaltamento di suono e di composizioni più ricercate, che sono finite in un disco stupendo, cantato poi alla grandissima da questa ragazza che ha dato prova di saperci davvero fare con canzoni alla sua portata. Adesso abbiamo Floor che, per me, è il top del top e può fare sia quello che faceva Anette (molto meglio però) sia quello che faceva Tarja, in modo un pò diverso che a me piace parecchio. La Olzon non la vedo esente da colpe per quanto riguarda il citato carattere "particolare", ma certo è che Tuomas non deve essere un capo facile da avere
Rob Fleming
Sabato 23 Febbraio 2019, 10.58.25
1
Per quanto mi riguarda Dark Passion Play è l'album che preferisco del gruppo e Anette mi piace proprio perché non è così impostata come chi l'ha preceduta. Sono d'accordo con la frase "cantante dotata, ma dalle possibilità naturali inferiori rispetto a quelle di Tarja", ma ciò non toglie che in Dark Passion Play e Imaginaerum offra delle interpretazioni strepitose come in Slow, Love, Slow in cui la sua voce è ricchissima di sfumature che Tarja non ha. Insomma, Anette ha un calore che Tarja non ha.
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Copertina
Clicca per ingrandire
Anette e Tarjia (Fonte - Youtube)
Clicca per ingrandire
La Olzon con Holopainen (Fonte - Youtube)
Clicca per ingrandire
Timeline (Fonte - Pinterest)
Clicca per ingrandire
Dark Passion Play
Clicca per ingrandire
Imaginaerum
ARTICOLI
23/02/2019
Articolo
THE SUBSTITUTE
# 8 - Intruso per sempre?
02/12/2018
Articolo
THE SUBSTITUTE
# 7 - Intruso per sempre?
19/06/2018
Articolo
THE SUBSTITUTE
# 6 - Salto Triplo (nel vuoto)
08/04/2018
Articolo
THE SUBSTITUTE
# 5 - La Cavalera Verde
01/02/2018
Articolo
THE SUBSTITUTE
# 4 - (Non) Sostituire il mito
29/12/2017
Articolo
THE SUBSTITUTE
# 3 - Ripper Owens Vs. Rob Halford - Rock Star Wars: La Sconfitta dei Cloni
16/10/2017
Articolo
THE SUBSTITUTE
# 2 - Blaze vs. Bruce - l'insostenibile pesantezza dell'essere (il sostituto)
21/08/2017
Articolo
THE SUBSTITUTE
# 1 - Mark Tornillo
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]