Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Flyer
Clicca per ingrandire
Whitesnake
Clicca per ingrandire
Whitesnake
Clicca per ingrandire
Whitesnake
Clicca per ingrandire
Whitesnake
Clicca per ingrandire
Whitesnake
Clicca per ingrandire
Whitesnake
Clicca per ingrandire
Whitesnake
Clicca per ingrandire
Whitesnake
Clicca per ingrandire
Whitesnake
Clicca per ingrandire
Whitesnake
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/07/19
OH HIROSHIMA
Oscillation

26/07/19
SINHERESY
Out of Connection

26/07/19
AS I MAY
My Own Creations

26/07/19
LORDI
Recordead Live - Sextourcism In Z7

26/07/19
SOUNDGARDEN
Live from the Artists Den

26/07/19
THY ART IS MURDER
Human Target

26/07/19
HATRIOT
From Days Unto Darkness

26/07/19
IAN GILLAN
Contractual Obligation

26/07/19
LACRIMAS PROFUNDERE
Bleeding The Stars

26/07/19
BLACK RAINBOWS
Stellar Prophecy (reissue)

CONCERTI

23/07/19
PERIGEO
PIAZZA SS. ANNUNZIATA - FIRENZE

25/07/19
COVEN + DEMON HEAD
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

25/07/19
THERAPY?
CURTAROCK FESTIVAL - CURTAROLO (PD)

26/07/19
COVEN + DEMON HEAD + GUESTS
TEATRO LO SPAZIO - ROMA

26/07/19
SOILWORK
ROCK CLUB - PINARELLA DI CERVIA

26/07/19
WEEDEATER
FREAKOUT - BOLOGNA

27/07/19
MARDUK + GUEST
ROCK AND BOL - BOLOTANA (NU)

27/07/19
OBSCURA DOOM FEST
MU CLUB - PARMA

27/07/19
SOILWORK
LEGEND CLUB - MILANO

27/07/19
WEEDEATER
CRYSTAL MOUNTAIN FEST - MOSO IN PASSIRIA (BZ)

DEF LEPPARD + WHITESNAKE - Mediolanum Forum, Assago (MI), 19/06/2019
23/06/2019 (905 letture)
Stasera va in scena a Milano quello che può sicuramente essere definito il concerto hard rock dell'anno: dopo la bellezza di tredici anni e freschi dell'entrata nella Rock and Roll Hall of Fame tornano su suolo italico i Def Leppard, maestri del genere e autori di alcune delle relative maggiori hit, accompagnati per l'occasione nientemeno che dai Whitesnake; ora, è pensabile per un amante del rock di classe perdersi una data del genere? No di certo, e infatti il sottoscritto ha conservato il biglietto sotto chiave fin dal primo giorno della prevendita per essere sicuro di potersi godere lo spettacolo dal parterre a distanza il più ravvicinata possibile. Già durante la fila all'entrata sembra che certi personaggi arrivino direttamente dal 1987 ma la sensazione non è straniante più di tanto, la musica non invecchia, anzi è immortale, per cui godiamoci il momento sperando che le attese dell'evento siano ripagate da questa accoppiata da urlo...

WHITESNAKE
Sulle note di My Generation ci prepariamo all'ingresso on stage dei Whitesnake: alle 20:00 precise si spengono le luci e tra le urla di eccitazione dei presenti vediamo muoversi la band nella penombra, finché appare un David Coverdale in grandissima forma che fin da subito si conferma capace di attirare su di sé l'attenzione della folla grazie all'esperienza e all'innato carisma. Sul megaschermo appare l'artwork di Flesh & Blood, l'ultimo lavoro della band, ma l'apertura è affidata al classicone Bad Boys e Coverdale -vero animale da palcoscenico- percorre la passerella per cercare il contatto con i fan, cosa nella quale è maestro. C'è anche un po' di Italia nel gruppo grazie a Michele Luppi, il quale è visibilmente felice di suonare davanti al pubblico di casa: il cantante dei Secret Sphere oltre che a suonare le tastiere si occupa anche -insieme ai suoi compagni- dei cori e nonostante sia abbastanza emozionato la sua prestazione è al solito impeccabile. Il navigato leader ammicca alla platea femminile su pezzi piuttosto espliciti come Slide It In e Slow an' Easy (quell'asta del microfono serve per cantare, Dave...) e nonostante non sia più un giovincello l'effetto è comunque assicurato, quindi i chitarristi Joel Hoekstra e Reb Beach dimostrano il loro affiatamento ingaggiando un duello a colpi di assoli mentre il singer si prende una breve pausa dietro le quinte. Si dice che il rock mantiene giovani e l'affascinante David non vuole certo sottrarsi a questa regola, così come l'altro "vecchietto terribile", il sorprendente Tommy Aldridge: il fenomenale batterista si prodiga in un drum-solo di gran classe alla fine del quale butta via le bacchette, per terminarlo con le sole mani su piatti e pelli; davvero spettacolare vederlo all'opera, e ripensando al suo curriculum vengono i brividi a ritrovarselo di fronte. I nuovi brani in sede live funzionano egregiamente, ma ovviamente il finale di set è affidato alle hit del passato, da Is This Love a Here I Go Again il Forum diventa un coro unico e se la voce di David ha un calo piuttosto evidente la cosa non sembra importare troppo a chi nel parterre si ritrova a cantare e scapocciare incitato dal vecchio leone. Coverdale presenta la band invitando Luppi a sfilare sulla passerella e il suggello al concerto dei Whitesnake non poteva che essere apposto da Still of the Night, sempre coinvolgente col suo finale in crescendo: la band ha suonato davanti a una platea degna del proprio blasone mettendoci il cuore, e sulle note registrate di Wish You Well abbandona lo stage tra gli applausi di tutto il palazzetto.

SETLIST WHITESNAKE
1. Bad Boys
2. Slide It In
3. Love Ain't No Stranger
4. Hey You (You Make Me Rock)
5. Slow an' Easy
6. Guitar Duel
7. Shut Up & Kiss Me
8. Drum Solo
9. Is This Love
10. Give Me All Your Love
11. Here I Go Again
---Encore---
12. Still of the Night


DEF LEPPARD
Saremo tutti dei nostalgici, saremo attaccati al ricordo di un'epoca che non c'è più ma chi se ne frega: stasera ci sono i Def Leppard a Milano e il nostro posto è qui. Quando calano le luci del Forum l'eccitazione esplode in un boato mentre il logo della band inglese campeggia sui maxischermi: quasi in sordina atterra ad Assago Rocket con la sua carica di riff e groove, Collen è lì davanti a me col suo fisico bestiale mentre Rick Savage con il suo guanto di strass corre di qua e di là per tutto lo stage. Ammetto di aver avuto qualche timore sulla prestazione di Joe Elliot, ma per fortuna il biondo cantante si è mantenuto su livelli assolutamente elevati per tutta la durata dello show, la cui scaletta avevo accuratamente evitato di leggere in giro per il web perché non volevo spoilerarmi la serata: appena parte l'attacco di Animal mi ritrovo a saltare come un canguro epilettico! La scenografia aiuta non poco la spettacolarità dello show, non ringrazierò mai abbastanza la tecnologia e in particolare l'utilizzo dei led: lo sfondo prende vita e sembra di trovarsi in una strada di Las Vegas tappezzata di insegne e luci colorate negli anni '80. Si tira un attimo il fiato con When Love and Hate Collide ma poi Joe ci chiede "Do Ya wanna get rocked?" e si salta sulle note dell'inno Let's Get Rocked; quindi è il momento di un altro pezzo da novanta, quella Armageddon It dal chorus irresistibile. Eseguita poi una cover di David Essex ecco che Elliot imbraccia una chitarra e viene raggiunto sulla pedana dai suoi compagni per l'esecuzione in acustico di Two Steps Behind, seguita da Man Enough, ma il meglio arriva adesso: Love Bites è tutto quello che una ballad rock dovrebbe essere, semplicemente un brano da pelle d'oca sotto ogni punto di vista. Non da meno Bringin' on the Heartbreak (uno dei miei pezzi preferiti dei Def Leppard) che lascia senza parole per la sua bellezza, altro momento memorabile di questa magnifica serata. È il momento per Rick Savage di prodigarsi in un assolo che sfocia poi in Switch 625, pezzo d'annata sul quale le due asce Collen e Campbell possono sfoggiare le loro enormi capacità, trovandosi così a suonare uno di fronte all'altro tra gli applausi della platea; altro momento memorabile -quasi commovente- il solo di Rick Allen, che dimostra tutta la propria bravura nonostante la nota menomazione: le telecamere lo inquadrano mentre a piedi nudi suona il suo kit speciale e anche qui la risposta del pubblico è fantastica. Quindi arriva il riff iniziale di Hysteria e la reazione della platea tiene fede al titolo in questione; del resto se ti stanno suonando una delle canzoni simbolo di un'epoca come puoi avere una reazione diversa? Esecuzione a dir poco stupenda e assolo a due mani da sturbo, mentre sul videowall passano immagini vintage degli anni d'oro degli inglesi che omaggiano anche lo scomparso Steve Clark; capolavoro assoluto, non c'è che dire, a cui segue l'energia festaiola di un altro classico, Pour Some Sugar on Me, sulla quale è impossibile stare fermi. I Nostri salutano e si ritirano dietro le quinte, ma presto tornano sul palco acclamati dall'intero Forum per deliziarci con due chicche finali: l'hard rock degli esordi ritorna con la stupenda Rock of Ages con Joe & soci che ci chiedono "What do You want?" ricevendo l'ovvia risposta del palazzetto "I want rock n' roll!" mentre la chiusura è affidata alle note dell'immortale Photograph, in un tripudio di gioia, note e colori. Giunge così davvero la fine di quella che è stata una serata assolutamente perfetta, e speriamo che la promessa fatta da Elliot di rivederci presto si tramuti in realtà: non vorrei aspettare un'altra decade per rivedere dal vivo questi mostri sacri del rock all'opera. Thanks and see You soon Def Leppard!

SETLIST DEF LEPPARD
1. Rocket
2. Animal
3. Let It Go
4. When Love and Hate Collide
5. Let's Get Rocked
6. Armageddon It
7. Rock On [David Essex cover]
8. Two Steps Behind
9. Man Enough
10. Love Bites
11. Bringin' on the Heartbreak
12. Bass Solo/Switch 625
13. Drum Solo
14. Hysteria
15. Pour Some Sugar on Me
---Encore---
16. Rock of Ages
17. Photograph




Marco Loro Piana
Lunedì 1 Luglio 2019, 17.05.45
11
Whitesnake - premetto, uno dei miei gruppi preferiti di sempre - imbarazzanti: suono alla Pantera completamente fuori luogo, voce inesistente. Def Leppard: semplicemente perfetti!
tino
Giovedì 27 Giugno 2019, 15.02.02
10
tommy aldridge è una specie di mauro corona, tutto muscoli e nervi, sembrava già vecchio negli anni 80 e adesso sembra rimasto tale e quale
guitarmadness80
Giovedì 27 Giugno 2019, 14.30.49
9
Grandissima serata, io ero lì per i Def Leppard ma ho seguito più che volentieri i Whitesnake (anche se preferisco la primissima formazione con Moody, Marsden, Paice, ecc...). Tommy Aldridge da paura...ha picchiato tutto lo show con una forza e potenza incredibile ! Mostruoso ! Per quanto riguarda i Def Leppard sono stati fantastici, finalmente con loro l'acustica è migliorata e abbiamo assistito a una grandissima esibizione...i video durante Hysteria da lacrime...peccato solo abbiano suonato per soli 90 minuti, sono letteralmente volati e almeno un paio di pezzi in più ci stavano. Detto questo speriamo appunto di poterli rivedere in Italia al più presto e non dover attendere ancora 13 anni !
alifac
Martedì 25 Giugno 2019, 21.20.42
8
io c'ero e sono contento di poterlo dire... più che un - bellissimo - concerto un vero viaggio nel tempo nella mia giovinezza... Al buon David bisogna perdonare il calo di voce (....68 anni!) ma ha dietro una grande band che tappa i "buchi"... i Leopardi davvero grandi.... Rick Allen è davvero "commovente" ... un esempio! un paio di canzoni in più per entrambe le band non mi sarebbero dispiaciute!
D.T.
Martedì 25 Giugno 2019, 9.14.08
7
Per quanto riguarda i Def leppard è davvero difficile trovare le parole per esprimere le emozioni che ho provato. Sono tra i miei gruppi preferiti da quando ero ragazzino, "Adrenalize" è uno dei primi dischi in assoluto che ho comprato e vederli in questo stato di forma eccezionale mi riempie di gioia! INARRIVABILI!!! Alcune considerazioni sugli Whitesnake. I classici suonati in quella tonalità non si possono davvero sentire! Parecchi rockers "navigati" vicino a me hanno mostrato sincero disappunto nel sentire soprattutto "Still Of The Night" così snaturata! Per quanto riguarda la prestazione vocale di Coverdale, posso dire che Luppi ha cantato molto bene, comunque Reb Beach chitarrista immenso!
Aceshigh
Lunedì 24 Giugno 2019, 19.56.33
6
Gran bella serata! Su Coverdale onestamente non saprei esprimermi: io ero sugli spalti, circa alla metà, e almeno da lì l’acustica durante lo show degli Snakes non è stata ok; il volume della voce era molto basso, non so dire se perché Dave non ne avesse (che può anche essere probabile per carità) o se al mixer si poteva far meglio. Magari chi era nel parterre ha potuto sentire meglio. Scaletta ok (anche se vista la breve durata del loro show, anziché 3 pezzi da Slide It In ne avrei preferiti un paio più vecchi). Grande prestazione della band, su tutti un grandissimo Tommy Aldridge: 69 anni e non sentirli; quando ha lanciato le bacchette e ha continuato il solo a mani nude sono tornato bambino, a quando ascoltai la prima volta il solo su Tribute. Nulla da dire sui Def Leppard. Grande show, scaletta da sogno con 6 pezzi da Hysteria e altri pezzi mitici (Rock On e Man Enough le avrei barattate con un altro pezzo da Pyromania, ma... non si può avere tutto dalla vita), tutta la band in palla. Evviva!
Matocc
Lunedì 24 Giugno 2019, 19.09.37
5
@ Sara se leggi tutto c'è scritto anche del calo di voce... ma lui sembra un ragazzino
Sara
Lunedì 24 Giugno 2019, 19.05.51
4
Coverdale in gran forma, leggo. Ma se è COMPLETAMENTE senza voce...mah!
tino
Lunedì 24 Giugno 2019, 18.51.39
3
Peccato non esserci stato, i def Leppard sono tra i miei gruppi preferiti e mi sono visto venerdì sera su vh1 la loro premiazione della hall of fame dove oltre a un bel discorso si sono prodigati in tre pezzi dal vivo magistrali...rock of ages photograph e penso pour some sugar...grandissimi anche se lontani anni luce dai metallari dei primi anni 80...adesso ricchi signori alla moda e passati dal chirurgo plastico...
Silvia
Lunedì 24 Giugno 2019, 18.19.38
2
Bello il report, sembra di vivere il concerto! Def Leppard sempre grandi mi pare di capire
angus71
Lunedì 24 Giugno 2019, 13.43.06
1
in giro per il web ho letto recensioni contrastanti sui whitesnake, io mi allineo con quanto scritto da matocc. se sono più heavy rispetto ad una volta per "celare" i cali di voce di bigdave, fa niente. propinano sempre grande musica
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
Clicca per ingrandire
Def Leppard
ARTICOLI
23/06/2019
Live Report
DEF LEPPARD + WHITESNAKE
Mediolanum Forum, Assago (MI), 19/06/2019
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]