Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Slipknot
We Are Not Your Kind
Demo

Atlas Entity
Beneath the Cosmic Silence
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/08/19
NOX ARCANA
The Haunted Symphony

20/08/19
SORCERY
Necessary Excess of Violence

23/08/19
FREEDOM CALL
M.E.T.A.L.

23/08/19
METH.
Mother of Red Light

23/08/19
DEADTHRONE
Premonitions

23/08/19
ILLDISPOSED
Reveal Your Soul for the Dead

23/08/19
ASTRALIUM
Land of Eternal Dreams

23/08/19
LAGERSTEIN
25/7

23/08/19
SACRED REICH
Awakening

23/08/19
DEVIN TOWNSEND
Eras part IV

CONCERTI

20/08/19
FRANK TURNER & THE SLEEPING SOULS
FESTA RADIO ONDA D'URTO - BRESCIA

21/08/19
FOR THE FALLEN DREAMS + GUESTS
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

22/08/19
RHAPSODY OF FIRE + GUESTS
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

23/08/19
NECRODEATH + GUESTS
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

23/08/19
POVOROCK (day 1)
AREA FESTEGGIAMENTI - POVOLETTO (UD)

24/08/19
REZOPHONIC + GUESTS
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

24/08/19
BREAKING SOUND METAL FEST
SALENTO FUN PARK - MESAGNE (BR)

24/08/19
POVOROCK (day 2)
AREA FESTEGGIAMENTI - POVOLETTO (UD)

24/08/19
METAL REDENTOR FEST
SPAZIO LUPARDINE - PENTIMELE (RC)

25/08/19
BEHEADED + HELION
CIRCOLO SVOLTA - MILANO

NICK MASON - Pala De Andrè, Ravenna, 14/07/2019
17/07/2019 (681 letture)
Nick Mason's Saucerful of Secrets è il nome del progetto che il batterista e membro fondatore dei Pink Floyd sta portando in giro per il mondo dal 2018, eseguendo brani della formazione inglese che vanno dal 1968 al 1972. Nella scaletta non ci sarà spazio per pezzi tratti dai vari The Wall o The Dark Side Of The Moon, ma ci si concentrerà sul periodo più psichedelico del gruppo di Londra, quindi con canzoni dal primo album The Piper At The Gates Of Dawn a Obscured By Clouds.

Partiamo in largo anticipo da Modena, per arrivare al Pala De Andrè quando ancora i cancelli si devono aprire. Alle 19 possiamo entrare nell'area esterna della venue e, dopo aver mangiato qualcosa al bar e fatto un giro al banchetto del merchandise, attendiamo le 20:30 per la vera apertura del palazzetto.
Ci sediamo e se prima uno scetticismo ci era venuto vedendo la poca gente arrivare, ci ricrediamo quando in poco più di un'ora di attesa tutti i posti saranno occupati, facendo registrare un quasi sold out.

NICK MASON'S SAUCERFUL OF SECRETS
Sono le 21:30 e dopo una breve intro “spaziale”, la band sale sul palco e inizia subito in quarta eseguendo i brani Interstellar Overdrive e Astronomy Domine, estratti dal disco di debutto The Piper At The Gates Of Dawn. La band è carica e Guy Pratt, storico collaboratore della band, suona il basso e canta i pezzi senza troppi problemi. Sul finale Nick Mason si alza dal suo drumkit e con poche parole ringrazia il pubblico, per poi proseguire con un altro pezzo estratto dal disco del 1967, ovvero una versione tiratissima di Lucifer Sam.
La folla è in delirio grazie alle luci, che con vari colori richiamano quell'atmosfera psichedelica in stile anni '60/'70, sicuramente una scenografia semplice, ma impattante.

Si continua questa volta con Fearless, pezzo estratto da Meddle, album del 1971. Questa volta a cantare è Gary Kemp (chitarrista degli Spandau Ballet), che con il suo stile canoro molto dolce ci accompagna alla conclusione del brano con lo storico coro dei tifosi del Liverpool You'll Never Walk Alone.
Si prosegue con le due strumentali che aprono il disco del 1972 Obscured by Clouds: la title track e When You're In e ottimi si dimostrano anche gli altri due componenti della band, ovvero il chitarrista Lee Harris (colui che ha avuto l'idea di questo tour) e il tastierista Dom Beken.
La band continua a suonare e questa volta è il turno di un brano scritto da Rick Wright, Remember A Day, tratta dal secondo album A Saucerful of Secrets. Si ritorna al primo singolo con Arnold Layne e successivamente Nick Mason riprende la parola per presentare la band che lo accompagna per questo tour e per ringraziare il mai troppo compianto Syd Barrett, dedicandogli il brano mai completato Vegetable Man, contenuto nel box set pubblicato nel 2016 The Early Years 1965-1972.
Si arriva probabilmente al momento più emozionante del concerto ovvero la doppietta If, cantata da Gary Kemp, tagliata a metà per eseguire la suite Atom Heart Mother (purtroppo non suonata del tutto), per poi concludere con una reprise di If.
Al microfono torna Guy Pratt, per eseguire The Nile Song, tratto da More, album del 1969 che la band ha scritto per la colonna sonora dell'omonimo film. Si rimane sempre su More, con la band che suona per il pubblico di Ravenna anche Green Is The Colour per proseguire con Let There Be More Light, traccia d'apertura di A Saucerful Of Secrets.

Nick Mason in maniera ironica ci spiega di essere molto soddisfatto di questo tour, perché potrà finalmente suonare il gong (prima era Roger Waters che lo faceva) ed infatti tocca alla potente Set The Controls For The Heart Of The Sun, che la band cerca di risuonare come il gruppo di Londra la eseguì nel Live at Pompeii del 1974.
Ancora un tributo per Syd Barrett ed è il momento di una versione riarrangiata e cantata in coro da Kemp e Pratt di See Emily Play.
Ci si avvicina alla conclusione del concerto quando la band esegue il brano Bike, traccia di chiusura del disco di debutto, seguito dalla opening track di Meddle, ovvero il famosissimo giro di basso di One Of These Days (nota ai più per essere stata la sigla del programma di Rai 2 Dribbling).
Finita questa doppietta, la band ringrazia il pubblico e se ne va per poi tornare per l'encore.
Nick Mason conclude la setlist con quella che possiamo definire come la titletrack del progetto che sta portando in tour, ovvero la psichedelica A Saurceful of Secrets (con anche qualche richiamo alla mitica Echoes), per poi concederci le ultime note con la tirata Point Me At The Sky.

La standing ovation è obbligatoria per Nick Mason, che in poco più di un'ora e quaranta ha offerto un best of della prima “era” dei Pink Floyd. In attesa della tanto agognata reunion della formazione originale, vi consiglio caldamente di andare a vedere questo progetto perché merita veramente tanto.

NICK MASON'S SAUCERFUL OF SECRETS SETLIST
1. Interstellar Overdrive
2. Astronomy Domine
3. Lucifer Sam
4. Fearless
5. Obscured by Clouds
6. When You're In
7. Remember a Day
8. Arnold Layne
9. Vegetable Man
10. If
11. Atom Heart Mother
12. If (Reprise)
13. The Nile Song
14. Green Is The Colour
15. Let There Be More Light
16. Set The Controls For The Heart Of The Sun
17. See Emily Play
18. Bike
19. One Of These Days

---Encore---
20 . A Saucerful Of Secrets
21. Point Me At The Sky



angus71
Venerdì 26 Luglio 2019, 11.20.49
11
assolutamente si.
tino
Giovedì 25 Luglio 2019, 22.51.00
10
Sagge parole. Concordo
Testamatta ride
Giovedì 25 Luglio 2019, 20.16.00
9
Spesso, quasi sempre, si giudicano i musicisti con pregiudizio sulla base del genere proposto. Ma quando si suona a certi livelli, a prescindere dal genere (anche quelli quanto più lontano possibile dai nostri gusti), siamo sempre di fronte ad artisti di caratura elevatissima.
fasanez
Giovedì 25 Luglio 2019, 18.49.27
8
Ci sono dei pezzi live suoi, non solo degli spandau, da far venire i brividi da quanto sono belli. )
angus71
Giovedì 25 Luglio 2019, 16.13.03
7
sicuramente. non pensavo però che c'azzeccasse col buon Nick. un po' come se tony adley cantasse negli slayer
fasanez
Mercoledì 24 Luglio 2019, 21.14.11
6
Gary Kemp è un musicista coi controcosiddetti....
angus71
Mercoledì 24 Luglio 2019, 17.07.14
5
pazzesco, che scaletta! non sapevo che gary kemp suonasse con mason. curioso..
Rob Fleming
Mercoledì 24 Luglio 2019, 12.06.41
4
Scaletta mostruosa che propone pezzi stupendi che raramente sono menzionati tra i capolavori dei Pink Floyd. Peccato solo che manchi uno dei miei brani favoriti in assoluto: Julia Dream
Kuix79
Domenica 21 Luglio 2019, 21.59.50
3
Presente, concerto strepitoso e Nick Mason in gran forma!
LORIN
Sabato 20 Luglio 2019, 17.27.08
2
Visto qualche mese fa al Teatro Arcimboldi di Milano e dico solamente che è veramente pazzesco "vedere" e sentire un concerto del genere nel 2019: S T R A O R D I N A R I O !
Testamatta ride
Sabato 20 Luglio 2019, 14.04.52
1
Che scaletta pazzesca. Una piccola correzione per Pez: Arnold Layne non era inclusa nel primo album ma fu il loro primo singolo, seguito da See Emily play, pubblicato prima di The Piper at the Gates of Dawn.
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
locandina
ARTICOLI
17/07/2019
Live Report
NICK MASON
Pala De Andrè, Ravenna, 14/07/2019
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]