Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

13/07/20
AGONY FACE
IV Time Totems

14/07/20
INISANS/SEPULCHRAL FROST
Death Fire Darkness

15/07/20
EISENKULT
...gedenken wir der Finsternis

15/07/20
THE FUNERAL ORCHESTRA
Negative Evocation Rites

16/07/20
NOCTEM AETERNUS
Landscape of Discord

17/07/20
PRIMAL FEAR
Metal Commando

17/07/20
RUMAHOY
Time II: Party

17/07/20
U.D.O.
We Are One

17/07/20
GUARDIAN OF LIGHTNING
Cosmos Tree

17/07/20
LONELY ROBOT
Feelings Are Good

CONCERTI

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

17/07/20
GIACOMO VOLI + EMPATHICA
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

29/07/20
DROPKICK MURPHYS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

07/08/20
KORPIKLAANI
MONTELAGO CELTIC FESTIVAL - SERRAVALLE (MC)

07/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

08/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

KURT COBAIN DOSSIER - Indagine su un Suicidio Sospetto
06/02/2020 (1375 letture)
Sulla morte di Kurt Cobain, così come sulla sua vita, si sono sprecati fiumi di inchiostro sia reale che virtuale. Molte sono state le cose dette o addirittura inventate in merito e molto spesso per fini esclusivamente commerciali. Kurt Cobain Dossier - Indagine su un Suicidio Sospetto affronta la questione in maniera contemporaneamente disincantata e seria, ma sicuramente con un grande lavoro di preparazione alle spalle.

LE PORZIONI DEL PUZZLE
Trascorsi venticinque anni dalla morte di colui il quale, a prescindere da quanto egli si riconoscesse come tale e come profeta di quella scena, viene considerato l’incarnazione del grunge per il grande pubblico, Epìsch Porzioni ci fornisce un volume che ne descrive la parabola umana e artistica, la morte, ma sopra tutto un compendio di cosa non torni nella ricostruzione dell’epilogo della sua esistenza. Scritto con il consueto stile gonzo di Porzioni, connotato da uno humor a suo modo molto raffinato e capace di colpire "di taglio" più che frontalmente, Kurt Cobain Dossier - Indagine su un Suicidio Sospetto non è però un volume scritto con sufficienza e solo per dare al mercato ciò che questo si aspetta; tutt’altro. Frutto di un lungo lavoro di analisi, il libro ricompone infatti un puzzle le cui tessere non sembrano combaciare così perfettamente come la storiografia ufficiale ha sempre fatto credere alla maggioranza. Niente speculazioni gratuite, però, ma fatti specifici che suggeriscono come non tutto quadri perfettamente. Partendo dall’infanzia di Cobain - non esattamente doratissima – arrivando al successo ed al rapporto con Courtney Love e tutto ciò che ne è conseguito, per giungere a indicare una serie di evidence of the crime che hanno portato alla riapertura del caso, Porzioni riesce a essere avvincente senza mai risultare poco credibile o paludato, restando peraltro perfettamente fedele a sé stesso.

IL TRENO D-EL DUCE
Tra i documenti ufficiali citati nell’opera troviamo gli atti processuali della causa fra Isaiah Silva (l’ex marito della figlia di Cobain) e Courtney Love; le intercettazioni telefoniche che dimostrano il tentativo di uccidere Silva e far passare poi la vicenda per un nuovo suicidio e alcune rivelazioni inedite da parte della Love. Il tutto condito dalla contestazione degli esami tossicologici e della calligrafia del biglietto d’addio di Kurt da parte dell’investigatore Tom Grant. L’uomo sarà autore nel 2015 del documentario Soaked in Bleach, un’opera così pregna di elementi non combacianti con le indagini frettolosamente chiuse a loro tempo, da instillare forti dubbi anche tra gli addetti ai lavori. Senza contare la vicenda di El Duce, cantante dei Mentors, il quale dopo aver dichiarato di sapere chi avesse ucciso l’artista, venne curiosamente travolto da un treno pochi giorni dopo averlo detto. A tenere insieme tutto sono gli anni di indagini dell’autore del libro, trascorsi ad analizzare indizi, testimonianze, fatti tralasciati e sopra tutto la figura di Courtney Love. Anche la cantante, peraltro, si è spesso dichiarata poco convinta dall’esito delle indagini. Un libro da leggere d’un fiato, calandosi nello stile e nel linguaggio dell’autore e traendo da soli le proprie conclusioni dopo l’acquisizione degli elementi forniti. Molti dei quali danno effettivamente da pensare.

::: ::: ::: RIFERIMENTI ::: ::: :::
AUTORE: Episch Porzioni
TITOLO: Kurt Cobain Dossier - Indagine su un Suicidio Sospetto
EDITORE: Chinaski
COLLANA: Voices
COPERTINA: Flessibile
FORMATO: 15X21
PAGINE: 300
ISBN: 978-88-99759-64-3
PREZZO: € 18,00



Area
Venerdì 28 Febbraio 2020, 18.26.56
19
Quando te lo dicono gli ex Beatles che hai scritto delle ottime canzoni beh... é vero. Lui magari non era un eccellente chitarrista, aveva un approccio punk alla materia, però aveva un gusto melodico unico, quello che hanno i avuto i grandi del rock e della musica.
SkullBeneathTheSkin
Lunedì 24 Febbraio 2020, 15.53.08
18
Se non interessa il libro o l'articolo, posso capire ed in parte condividere, basta tirare dritto. Per me non c'è un suicidio nel mondo del rock più omicidio di questo... per tanti fattori che fanno da contorno alla vicenda. Opinione che vale due lire, certo, ma non lede nessuno... credo che però questo presunto "rispetto" che viene a mancare se se ne parla sia una sega mentale. Anche a me non da troppa soddisfazione sviscerare nuovamente la cosa, veramente, però al suicidio non ho mai creduto nemmeno per un attimo e mai ci crederò... Kurt è stato vittima della sua stessa sensibilità, questa è l'unica verità.
er colica (più vecchio e acciaccato)
Lunedì 24 Febbraio 2020, 0.21.39
17
libro che secondo me serve a poco se non a soddisfare la fame di gossip e dicerie che girano attorno a tutta questa storia. Onestamente frega sul serio a qualcuno degli affari interni alla vita di cobain e la moglie? A me no e spero pure a molti altri, per chi è interessato a ste robe stile chi e giornaletti da gossip compri pure questo tipo di libri. Capisco che c'è un certo fascino dietro a certe storie legate al rock al metal eccetera ma se si va a finire solo sul puro gossip a me non piace, ormai di combain dei nirvana della moglie e del "grunge" è stato detto di tutto e forse pure troppo, la musica è molto altro per fortuna...non è solo i nirvana cobain e compagnia bella….che si scrivessero molti più libri riguardanti anche altre scene musicali degne di attenzione e che purtroppo sono ancora oggi molto sconosciute. Dei nirvana e delle storielle del tipo si è ammazzato o non si è ammazzato io ne ho le palle piene. Per il resto credo che che cobain avesse dei buoni gusti musicali e che se avesse suonato la roba che a lui gustava veramente avrebbe suonato cose molto diverse rispetto a quello che poi ha fatto, probabilmente avrebbe suonato roba sludge stoner punk tipo melvins ma non so con quale qualità ma probabilmente quello era lo stile che più apprezzava. Con ciò rispetto in ogni caso alla storia ma per fortuna c'è tanta altra storia da apprendere.
LAMBRUSCORE
Domenica 23 Febbraio 2020, 21.48.25
16
@Patrik, tutto quello che ricordo dei Melvins, per me è inascoltabile. Magari proverò a sentire qualche pezzo, dopo anni..
Replica Van Pelt
Domenica 23 Febbraio 2020, 19.02.41
15
@ Lambruscore "Uno dei peggiori chitarristi di tutti i tempi",dove'è il problema,non credo nessuno l'abbia mai osannato per la sua "tecnica chitarristica",credo non fregasse a nessuno della sua tecnica chitarristica,a parte te,ma non è questo il punto,nemmeno se l'hanno ammazzato o no,ma va bene lo stesso.
patrik
Sabato 22 Febbraio 2020, 19.43.42
14
@LAMBRUSCORE , si era pessimo come tecnica , ma le canzoni che scriveva erano ottime , talmente buone , personali e suonate con un energia che catturava l'attenzione anche di musicisti capaci ma sterili a livello conpositivo che vien da dire che kurt è un genio e ha rivoluzionato la musica rock , ovvero è riuscito a far diventare un prodotto per giovani una forma di arte che puo durare nel tempo........a te ovviamente i melvins non piacciono vero ?????? a suo tempo non li capiii ma erano loro ad aver infleunzato kurt nel modo di suonare, a me sta musica mi ha lasciato un gran ricordo perche ho visto i nirvana a 16 anni e mi ha segnato e istigato ad evolvermi in quel che sono adesso........eppure ho incominciato a sentir musica classica da bambino , quindi direi che qualcosa mi ha lasciato......
LAMBRUSCORE
Mercoledì 12 Febbraio 2020, 20.06.42
13
Uno dei peggiori chitarristi di tutti i tempi, certo che mi è sempre dispiaciuto per la fine di un ragazzo di 27 anni, non si sa ancora se l'hanno ammazzato o no, è ancora un giallo.
Silvia
Venerdì 7 Febbraio 2020, 13.14.54
12
@Area sì certo a noi non interessa niente ma penso che x la figlia sarebbe ben diverso sapere la verità soprattutto alla luce della veridicità del messaggio che lui lasciò. Comunque non sono affari nostri giustamente. /// Su Dave mi confermi quel che ricordavo e x questo lo ammiro veramente tanto, è stato molto discreto (ma anche Chris penso) e soprattutto non ha speculato mai sulla fine di Kurt, cosa che molti altri avvoltoi avrebbero fatto
Area
Venerdì 7 Febbraio 2020, 12.33.33
11
@Silvia, si per anni non ne aveva più parlato, lo disse in occasione dell'anniversario e della ristmapa di In Utero alcuni anni fa e a questo proposito disse anche che fino a quel momento non era più riuscito ad ascoltare i dischi dei Nirvana. La cosa più dura é stata quella di riuscire ad affermarsi poi con i Foo Fighters senza correre il rischio di essere etichettate come "la continuazione dei Nirvana". Per quanto riguarda le indagini non so nulla... sinceramente non mi interessa. Io so solo che LUI putroppo é morto, quindi riposi in pace.
Replica Van Pelt
Giovedì 6 Febbraio 2020, 19.01.10
10
Riposa in pace e basta,il resto non conta più,e da lassà ti sembrerà solo un teatrino di opportunisti.
Silvia
Giovedì 6 Febbraio 2020, 17.55.43
9
@Area 😅. No non sapevo questa cosa anche perché in realtà ora che ci penso non ho mai sentito Dave fare dichiarazioni su Kurt, mi ricordo che x anni si chiuse nel silenzio in merito./// Una cosa mi chiedevo sul caso Cobain, ma le indagini sono state riaperte anche in maniera formale?
Area
Giovedì 6 Febbraio 2020, 13.19.35
8
@Silvia, il mio commento qui sotto era rivolto a te, ma sbadatamente ho scordato di citarti XD jaja
Area
Giovedì 6 Febbraio 2020, 13.18.48
7
Su di lui anche altrove su sto sito ho detto diverse cose, personalmente lo stimo e lo rispetto a prescindere dagli eccessi ecc... Non era una personale poi così facilmente inquadrabile comunque. Infatti a me una cosa che mi aveva colpito fu la storia che raccontò Dave Grohl a proposito di Marigold quando venne sorpreso da lui (Kurt) a suonarla o a canticchiarla e gli piacque. Non so se la conosci sta storia, ma Dave qualche anno fa confessò che durante il periodo di In Utero aveva il timore che Kurt pensasse che lui faceva schifo. Poi disse anche che lui il più delle volte era gentile e altre volte era capace di starsene zitto per ore e ore.
No Fun
Giovedì 6 Febbraio 2020, 10.58.38
6
Se avessi letto questa presentazione da un'altra parte non l'avrei presa sul serio. Invece sembra un libro interessante, anche se boh la faccenda di quel Silva sembrano le solite beghe da divorzio e conseguente spartizione dei beni mentre El Duce era schizzatissimo non mi sembra proprio un testimone lucido. Se mi avessero detto che Kurt era stato ucciso dal tipo che passa lo scopettone nel video di Smells Like Teen Spirit (l'ho sempre trovato sospetto quel tipo...) l'avrei presa allo stesso modo, ma chi sono io per giudicare?
Silvia
Giovedì 6 Febbraio 2020, 10.54.41
5
Eh sì, era un ragazzo tormentato nonostante fosse in una posizione che tanti avrebbero voluto infatti. Comunque x me la notizia fu scioccante... volevo poi rettificare il mio #2 perchè “è vero che” magari è un’affermazione troppo forte naturalmente, soprattutto alla luce di tutti i dubbi che sono venuti fuori a posteriori
Pacino
Giovedì 6 Febbraio 2020, 9.38.30
4
Povero ragazzo comunque sia andata. Aveva tutta la vita davanti. Una vita invidiabile dai più, ma che (nel caso di suicidio) non gli avrebbe fatto rimanere la voglia di godersela.
Masterburner
Giovedì 6 Febbraio 2020, 9.26.00
3
Ricordo che qualche anno fa pubblicai un post su Metallized su questo argomento e fui sommerso di insulti perchè KC era ancora molto odiato dai metallari.
Silvia
Giovedì 6 Febbraio 2020, 9.25.17
2
I sospetti si rincorrono da allora però è anche e tristemente vero che ci fu un tentativo di suicidio da parte di Kurt (mi pare proprio in Italia) prima dell’addio definitivo quindi ho sempre pensato che questo fugasse ogni dubbio e naturalmente non conosco i documenti di cui si parla nel libro. Certo le circostanze legate alla fine di El Duce sono veramente stranissime
Rob Fleming
Giovedì 6 Febbraio 2020, 8.25.04
1
Insomma, in America, dopo JFK, KC! Aspettiamo che Oliver Stone trovi l'ispirazione.
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Copertina
ARTICOLI
06/02/2020
Articolo
KURT COBAIN DOSSIER
Indagine su un Suicidio Sospetto
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]