Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

13/07/20
AGONY FACE
IV Time Totems

14/07/20
INISANS/SEPULCHRAL FROST
Death Fire Darkness

15/07/20
EISENKULT
...gedenken wir der Finsternis

15/07/20
THE FUNERAL ORCHESTRA
Negative Evocation Rites

16/07/20
NOCTEM AETERNUS
Landscape of Discord

17/07/20
RUMAHOY
Time II: Party

17/07/20
U.D.O.
We Are One

17/07/20
GUARDIAN OF LIGHTNING
Cosmos Tree

17/07/20
WORSHIP
Tunnels

17/07/20
SERENE DARK
Enantiodromia

CONCERTI

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

17/07/20
GIACOMO VOLI + EMPATHICA
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

29/07/20
DROPKICK MURPHYS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

07/08/20
KORPIKLAANI
MONTELAGO CELTIC FESTIVAL - SERRAVALLE (MC)

07/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

08/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

CRYPTIC WRITINGS - #80 ‒ A Simple Mistake ‒ Anathema
16/02/2020 (1484 letture)
Despair is for people who know, beyond any doubt, what the future is going to bring. Nobody is in that position. So despair is not only a kind of sin, theologically, but also a simple mistake, because nobody actually knows. In that sense there is always hope.” ‒ Patrick Curry, Defending Middle-Earth: Tolkien: Myth and Modernity

Gli Anathema non hanno mai avuto paura di sperimentare e cambiare sound. Un po' come hanno fatto i norvegesi Ulver, i fratelli Cavanagh hanno superato quelle barriere che il music business vuole che si rispettino, perdendo sì qualche fan ma guadagnandone di nuovi.
Come la storia insegna, il gruppo di Liverpool è stato uno dei fondatori della corrente death/doom metal insieme ai My Dying Bride e ai Paradise Lost, ma dopo i primi dischi (Serenades e The Silent Enigma) i nostri entrano nel mondo del gothic (fondamentale Alternative 4), passando successivamente ad un alternative rock con album come A Fine Day To Exit e Judgement, per poi infine approdare al prog rock con ottimi lavori come Distant Satellites e l'ultimo The Optimist.
Dopo questa breve ma doverosa introduzione si arriva a discutere di We're Here Because We're Here, album del 2010 che può essere considerato come il primo (certo, acerbo e non ancora “pronto”) passo verso il progressive rock. Il brano che andiamo ad analizzare è la settima traccia del nono album ufficiale della band, ovvero A Simple Mistake.

La canzone, scritta da Daniel Cavanagh e cantata dal fratello Vincent, tratta il tema del coraggio di osare e di non avere paura di sbagliare, ma soprattutto di non essere legati al passato, argomento molto caro al gruppo inglese.

Think for yourself,
you know what you need in this life.
See for yourself to feel,
your soul come alive tonight.
Here in moments we share,
trembling between the worlds we stare
Out at starlight enshrined,
veiled like diamonds in time.


Rifletti su te stesso
sai di cosa hai bisogno in questa vita
Guarda in te stesso e senti
la tua anima tornare in vita stanotte
Qui nei momenti che condividiamo,
tremiamo in mezzo ai mondi che fissiamo
la luce delle stelle incastonata
velata come diamanti nel tempo


La voce di Vincent inizia a cullare l'ascoltatore chiedendogli di focalizzarsi su sé stesso e di non smettere di pensare al proprio volere: se farà ciò, sentirà la sua anima riprendere la forza di osare e di ricominciare a vivere. Vincent racconta tutto questo perché anche lui sa cosa significa rimanere soli con i propri fantasmi e i propri dubbi e, pertanto, esorta a non arrendersi.

Time can be the answer,
take a chance or lose it all.
It’s a simple mistake to make,
to create love and to fall.
So rise and be your master,
because you don’t need to be a slave.
Of memory ensnared,
in a web, in a cage.


Il tempo può essere la risposta,
cogliere l’occasione o perdere tutto
È un semplice errore da fare,
creare amore e cadere
Quindi alzati e sii il tuo padrone
perché non hai bisogno di essere uno schiavo
dei ricordi, intrappolato
in una rete, in una gabbia


Il pezzo continua con il ritornello, dove il testo di Danny ci fa intuire che solo il tempo è la cura alle nostre paure e ai nostri dubbi. Non bisogna avere timore di cogliere le occasioni: gli errori che queste possono celare ci faranno male e ci scaraventeranno al suolo, ma possono anche condurre a qualcosa di magnifico per la nostra vita. Vincent, nella seconda parte del refrain, esorta l'ascoltatore a non essere vittima di ricordi passati che ci bloccano e che non ci permettono di proseguire. Quante volte non abbiamo preso una scelta perché, ripensando ad eventi passati, ci siamo bloccati dalla paura? Il cantante non vuole che rimaniamo bloccati in questa gabbia di ricordi che non ci permette di approfittare delle opportunità che in certe situazioni non capiamo di avere.

I have found my way to fly,
free from constraints of time.
I have soared through the sky,
seen life far below in mind.
Breathed in truth, love, serene,
sailed on oceans of belief.
Searched and found life inside,
we’re not just a moment in time.
Time can be the answer,
take a chance or lose it all.
It’s a simple mistake to make,
to create love and to fall.
So rise and be your master,
because you don’t need to be a slave.
Of memory ensnared,
in a web, in a cage
In a web, in a cage
In a web, in a cage
In a web, in a cage
It’s never too late…


Io ho trovato un modo per volare
libero dalle costrizioni del tempo
Mi sono levato nel cielo
e guardato la vita in basso nella mia mente
Respirato nella verità, amore, serenità,
navigato in oceani di fede
ho cercato e trovato la vita dentro di me
non siamo solo un momento nel tempo
Il tempo può essere la risposta,
cogliere l’occasione o perdere tutto
È un semplice errore da fare,
creare amore e cadere
Quindi alzati e sii il tuo padrone
perché non hai bisogno di essere uno schiavo
dei ricordi, intrappolato
in una rete, in una gabbia
in una rete, in una gabbia
in una rete, in una gabbia
in una rete, in una gabbia
Non è mai troppo tardi.


Il testo prosegue con la narrazione di Vincent che racconta di come sia riuscito a slegarsi dai ricordi del passato. Attraverso la musica e l'ispirazione a lei intrinseca, il chitarrista è passato dall'essere triste (forse un riferimento al passato death/doom della band) ad essere sicuro di sé, abbandonando ciò per cui era diventato noto nella scena musicale. Narrando di temi come l'amore e la verità si può diventare immortali nella storia della musica e dell'arte in generale, perché il pubblico ti ricorderà per quello che hai scritto nella storia. Il brano, dopo una lunga coda strumentale, finisce con il verso It's never too late, urlato da Vincent proprio per ribadire il tema centrale del pezzo: non è mai troppo tardi per mettersi in gioco. Bisogna non avere paura di sbagliare e bisogna fare tesoro di ogni semplice errore che si compie, perché quello sbaglio ci ha resi più maturi e più pronti per affrontare le prossime interruzioni di percorso.



kurujai
Venerdì 21 Febbraio 2020, 21.16.30
1
questa canzone è un gioiello , una delle loro più belle
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Copertina
ARTICOLI
15/06/2020
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#83 - Apokatastasis Pantôn - Deathspell Omega
02/04/2020
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#82 – Tillsammans Är Vi Allt – Shining
14/03/2020
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#81 - Yes Sir, I Will - Crass (Seconda Parte)
11/03/2020
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#81 - Yes Sir, I Will - Crass (Prima Parte)
16/02/2020
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#80 ‒ A Simple Mistake ‒ Anathema
07/12/2019
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#79 – Global Warming – Gojira
12/09/2019
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 78 – Crazy Train – Ozzy Osbourne
26/08/2019
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 77 - The Great Escape - Seventh Wonder
17/08/2019
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 76 - 1916 - Motorhead
08/03/2019
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#75 – Nemoralia – Ulver
25/12/2018
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 74 - Red - Ten
16/10/2018
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 73 - Ghosts Along the Mississippi – DOWN
04/10/2018
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 72 - The Night Before - Riverside
17/08/2018
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 71 - Guyana (Cult of the Damned) - Manowar
29/04/2018
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 70 – Like a Stone – Audioslave
20/12/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 69 – Mesopelagic: Into the Uncanny – The Ocean
28/10/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 68 - Night Of The Gods - Nokturnal Mortum
26/08/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 67 - Sunbather - Deafheaven
05/08/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 66 - Pussy - Rammstein
01/07/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 65 - Loss (In Memoriam) - Saturnus
30/04/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 64 - Thuja Magus Imperium - Wolves in the Throne Room
04/03/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 63 - The Kinslayer - Nightwish
13/02/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 62 - Rira (Scream to the sermon of the handicapped) - Inchiuvatu
09/01/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 61 - I Am the Black Wizards - Emperor
12/12/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 60 - One Rode To Asa Bay - Bathory
25/11/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 59 - Late Redemption - Angra
20/10/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 58 - Unhallowed - Dissection
03/10/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 57 - Book of the Fallen - Caladan Brood
22/09/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 56 - Time - Wintersun
05/09/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 55 - Heaven and Hell - Black Sabbath
13/08/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 54 - Mirdautas Vras - Summoning
16/06/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 53 - Death, Come Near Me - Draconian
09/05/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 52 - Heidra - Windir
16/04/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 51 - The Last in Line - DIO
29/02/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 50 - Everything Dies - Type O Negative
08/02/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 49 - Lazarus - David Bowie
29/01/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 48 - Hotel California - Eagles
09/01/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 47 - Painted Skies - Crimson Glory
16/11/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 46 - The Logical Song - Supertramp
05/10/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 45 - Child in Time - Deep Purple
05/09/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 44 - La Vittoria della Sconfitta - Negazione
19/07/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 43 - Animale Senza Respiro - Osanna
18/04/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 42 - Capitel V: Bergtatt - Ind I Fjeldkamrene - Ulver
17/02/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 41 - Veil of Maya - Cynic
11/10/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#40: My Lost Lenore - Tristania
27/09/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 39 – November Rain – Guns N' Roses
19/07/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#38 - Countess Bathory - Venom
10/07/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 37 - Skies - Protest the Hero
21/04/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 36 - Junior Dad - Lou Reed & Metallica
19/04/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 35 - Locust - Machine Head
20/02/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 34 - Lost Child - Social Distortion
16/02/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 33 - Du Som Hater Gud - Satyricon
17/11/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 32 - Walk on the Wild Side - Lou Reed
24/09/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 31 - River of Deceit - Mad Season
11/04/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 30 - Plague Of Butterflies - Swallow The Sun
05/03/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 29 – Ukkosenjumalan Poika – Moonsorrow
24/02/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 28 - Zos Kia Cultus - Behemoth
15/02/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 27 - Lovecraft's Death - Septicflesh
03/02/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 26 - The Show Must Go On - Queen
20/01/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 25 - Jeremy - Pearl Jam
26/12/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 24 - Faget - Korn
27/11/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 23 - The Passion Of Lovers - Bauhaus
12/11/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 22 - Wait and Bleed - Slipknot
30/09/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 21 - The End - The Doors
05/08/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 20 - Time - Pink Floyd
25/06/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 19 - Straighthate - Sepultura
14/06/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 18 - Heart Shaped Box - Nirvana
17/01/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 17 - The Learning - Nevermore
22/12/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 16 - Mr. Crowley - Ozzy Osbourne
18/12/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 15 - Stairway To Heaven - Led Zeppelin
07/11/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 14 - Norra El Norra - Orphaned Land
16/10/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 13 - Holy Wars... The Punishment Due - Megadeth
20/09/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 12 - Down In A Hole - Alice In Chains
14/09/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 11 - Disposable Heroes - Metallica
20/08/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 10 - Supper's Ready - Genesis
20/03/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 9 - Hail And Kill - Manowar
21/02/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 8 - Schism - Tool
19/01/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 7 - American Soldier - Queensryche
27/12/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 6 - Empty Words - Death
17/12/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 5 - Learning To Live - Dream Theater
28/11/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 4 - Mandatory Suicide - Slayer
07/11/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 3 - R.I.P. (Requiescant In Pace) - Banco Del Mutuo Soccorso
24/10/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 2 - Prometheus: The Fallen One - Virgin Steele
10/10/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 1 - Seventh Son Of A Seventh Son - Iron Maiden
09/11/2009
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 0 - The Rime of The Ancient Mariner - Iron Maiden
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]