Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

09/07/20
NUCLEAR WINTER
StormScapes

10/07/20
DAWN OF A DARK AGE
La Tavola Osca

10/07/20
MERIDIAN DAWN
The Fever Syndrome

10/07/20
REBEL WIZARD
Magickal Mystical Indifference

10/07/20
BLOODY HEELS
Ignite the Sky

10/07/20
KIKO LOUREIRO
Open Source

10/07/20
TOKYO MOTOR FIST
Lions

10/07/20
ENSIFERUM
Thalassic

10/07/20
SHINING BLACK
Shining Black

10/07/20
DAWN OF ASHES
The Antinomian

CONCERTI

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

29/07/20
DROPKICK MURPHYS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

07/08/20
KORPIKLAANI
MONTELAGO CELTIC FESTIVAL - SERRAVALLE (MC)

07/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

08/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

09/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

TRANNY - Confessioni di una punk anarchica venduta
25/03/2020 (1787 letture)
I don't want to see the world that way anymore
I don't want to feel that weak and insecure
As if you were my fucking pimp
As if I was your fucking whore.

Non voglio più vedere il mondo in quel modo
Non voglio sentirmi così debole e insicuro
Come se tu fossi il mio fottuto magnaccia
Come se io fossi la tua fottuta puttana.

(Against Me! – "Black Me Out", 2014)


Quando si arriva alla fine della lettura di TRANNY. Confessioni di una punk anarchica venduta si piange. E si piange parecchio, ve l’assicuro. L’autobiografia di Laura Jane Grace è uno dei libri più intensi che mi sia capitato di leggere in questi ultimi anni. E ciclicamente la rileggo, perché ogni volta le emozioni si ripetono implacabili. Ma vediamo di fare un po’ ordine: la narrazione ha inizio nel 1985 e si sviluppa partendo dai ricordi e soprattutto dai diari – in gran parte riportati nel libro - del giovane Tom Gabel, colui che, ispirato dai Crass, diventerà ben presto il frontman degli Against Me!, band che inizierà a farsi notare nel giro anarcho-punk floridiano e che in pochi anni riuscirà a guadagnare fama e palchi sempre più grandi, condividendo esperienze con alcuni dei nomi più noti del panorama rock contemporaneo. Ma Tom Gabel non ha una storia semplice da raccontare, la sua vita è stato un continuo travaglio, all’insegna di un peso gravoso che lo ha minato fisicamente e psicologicamente per moltissimi anni: la disforia di genere. Non a caso il libro ha inizio col primo ricordo del musicista, ovvero un videoclip di Madonna, e si conclude con un’immagine della stessa, su un giornale. Il libro affronta la storia di Gabel dal principio, parallelamente alla carriera degli Against Me!, arrivando fino ai giorni nostri, più precisamente intorno al 2014, due anni dopo il coming out dello stesso Gabel sulle pagine di Rolling Stone, dove annuncia il suo nuovo nome: Laura Jane Grace.
Riassumere le vicende del libro in un solo articolo è decisamente impossibile, ma voglio soffermarmi per un attimo sul titolo scelto nella traduzione italiana, in inglese originariamente TRANNY: Confessions of Punk Rock’s Most Infamous Anarchist Sellout, che diminuisce l’efferatezza di un termine come “sellout” sostituendolo con “venduto” e non sottolinea come non si parli di un punk qualsiasi, ma del più grande punk infame svenduto. La traduzione italiana decide però di mantenere l’intraducibile termine “tranny”, poiché il tono dispregiativo insito nel termine inglese non riesce ad essere restituito in modo ottimale con il semplice “travestito”. Ad ogni modo questa è l’unica osservazione che è possibile fare alla traduzione italiana, che è invero ottima e bilanciata, soprattutto quando la traduttrice Valeria Presti Danisi sceglie di cambiare il punto di vista della narrazione dal maschile al femminile, in corrispondenza della presa di coscienza di genere da parte di Laura Jane Grace.
Ma il titolo ci dà anche un’indicazione chiara sulla doppia direttiva che il libro vuole intraprendere per intessere la narrazione: da una parte la disforia di genere, che diventa sempre più pressante per Gabel, fino a diventare insostenibile, dall’altra la carriera degli Against Me!, divenuti celebri loro malgrado per aver in un qualche modo tradito la scena punk dalla quale sono partiti, per firmare con etichette sempre più grosse e cambiare anche stile, dal folk punk anarchico assolutamente DIY degli esordi fino a un più moderno punk rock dalle sfumature alternative odierno. Celebre il periodo trascorso sotto l’egida della Fat Wreck Chords di proprietà di Fat Mike dei NOFX, per arrivare poi alla firma con Sire Records e registrare negli studi di Butch Vig, così come i tour sempre più intensi al fianco di grandi nomi del mainstream come Green Day e Foo Fighters. La fama crescente della band ha dovuto sempre scontrarsi con i fan della prima ora e tutta la scena punk, che ha cercato ogni modo per intralciare i piani degli Against Me!.
L’autobiografia di Laura Jane Grace è segnata perciò da continui tormenti e frustrazioni, dalle relazioni sfasciate con partner e famigliari, all’alcol e alla droga, alla scoperta di se stessa nel timore di rivelarlo al mondo intero. Ma alla cupezza dei diari della musicista si contrappongono piccoli sprazzi di luce, attraverso le narrazioni di alcuni incontri fatali che han più volte salvato la vita della Grace, tra tutti quello con Bruce Springsteen (e la lettera riportata all’interno del libro vi spezzerà il cuore) e quello con Joan Jett. E poi l’amicizia difficile, ma sempre salda con James Bowman, chitarrista degli Against Me! che non si è mai separato dalla Grace e sul finale la nascita e il rapporto con la figlia Evelyn, avuta prima dell’inizio della transizione di genere dalla moglie Heather Hannoura, che è stata inizialmente al suo fianco per poi separarsi. Le ultime pagine di diario sono tutte dedicate alla bambina e a tutte quelle domande e a quei dubbi che a chiunque sorgerebbero spontanei.
TRANNY. Confessioni di una punk anarchica venduta è un libro che merita davvero di essere letto da tutti a mio parere. Riassumerlo in così poche righe non gli renderà mai giustizia, ma una volta letto di certo vi avrà lasciato qualcosa di grande; poco meno di trecento pagine di vita vissuta, viscerale, brutale, sbagliata talvolta, egoista anche, ma tremendamente reale ed emozionante. Sebbene gli Against Me! siano una band poco conosciuta dai più, la loro storia ricalca quella delle grandi band, con tutte le problematiche che possono nascere tra quattro persone – che nel tempo cambieranno più volte – che dal nulla diventano famosi. Già questo basta a rendere la lettura interessante, ma il punto di vista di Laura Jane Grace e il suo coinvolgimento emotivo fortissimo rendono questo libro uno dei prodotti editoriali più interessanti degli ultimi anni.

If I could have chosen, I would have been born a woman
My mother once told me she would have named me Laura
I would grow up to be strong and beautiful like her
One day, I’d find an honest man to make my husband.

Se avessi potuto scegliere, sarei nato donna
Mia madre una volta mi disse che mi avrebbe chiamato Laura
Sarei cresciuta per essere forte e bella come lei
Un giorno avrei trovato un uomo onesto da prendere come marito.

(Against Me! – "The Ocean", 2007)


::: ::: ::: RIFERIMENTI ::: ::: :::
AUTORE: Laura Jane Grace & Dan Ozzy
TITOLO: TRANNY. Confessioni di una punk anarchica venduta
EDITORE: Tsunami Edizioni
COPERTINA: Flessibile
PAGINE: 272
ISBN: 978-88-94859-23-2
PREZZO: € 22,00



Black Me Out
Venerdì 3 Aprile 2020, 19.09.20
6
@Sha Beh allora non posso fare altro che consigliarti la lettura con tutto il cuore. Fammi poi sapere!
Sha
Mercoledì 1 Aprile 2020, 0.12.44
5
Affatto: ho soltanto letto l'articolo!
Black Me Out
Sabato 28 Marzo 2020, 9.50.40
4
Ti ringrazio @Sha Hai letto il libro per caso?
Sha
Sabato 28 Marzo 2020, 2.27.41
3
Grande, bell'articolo!
Black Me Out
Venerdì 27 Marzo 2020, 13.45.26
2
Commento arguto ed utile Lambru.... Ti ringrazio.
LAMBRUSCORE
Venerdì 27 Marzo 2020, 13.09.43
1
Ne ha parlato molto bene anche Vladimir Luxuria.
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Copertina
Clicca per ingrandire
Tom Gabel
Clicca per ingrandire
Laura Jane Grace
Clicca per ingrandire
Against Me! (2020)
Clicca per ingrandire
Laura Jane Grace con la figlia Evelyn e l'ex moglie Heather Hannoura
ARTICOLI
25/03/2020
Articolo
TRANNY
Confessioni di una punk anarchica venduta
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]