Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Rikard Sjöblom`s Gungfly
Alone Together
Demo

Profanity (GER)
Fragments Of Solace
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/01/21
WARDRUNA
Kvitravn

22/01/21
CREYE
Creye II

22/01/21
LABYRINTH
Welcome to the Absurd Circus

22/01/21
W.E.T.
Retransmission

22/01/21
ASPHYX
Necroceros

22/01/21
JASON BIELER AND THE BARON VON BIELSKI ORCHESTRA
Songs for the Apocalypse

22/01/21
HOLY MOTHER
Face This Burn

22/01/21
PHANTOM ELITE
Titanium

22/01/21
CONVICTION
Conviction

22/01/21
ENDEZZMA
The Archer, Fjord and the Thunder

CONCERTI

20/01/21
SHADOW OF INTENT + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

06/02/21
MAGNUM + GUEST TBA (CANCELLATA)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

11/02/21
VENOM INC. + GUESTS
TRAFFIC CLUB - ROMA

12/02/21
VENOM INC. + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

13/02/21
VENOM INC. + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

17/02/21
IMONOLITH + TBA
BARRIO'S CAFE - MILANO

18/02/21
IMONOLITH + LOGICAL TERROR
MK LIVE - CARPI (MO)

19/02/21
THE DEAD DAISIES
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

20/02/21
ANCIENT + GUESTS
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

21/02/21
TURMION KATILOT
LEGEND CLUB - MILANO

METALLIZED CHARTS 2020 - Progressive Rock, Metal
11/01/2021 (674 letture)
Certamente il 2020 è stato un anno ricco di sorprese, principalmente negative, ma per nostra fortuna anche positive, soprattutto in ambito discografico. Il mercato progressive dell'anno appena trascorso è infatti un ampio florilegio di proposte musicali di varia natura, e spiccano fra le varie uscite diversi ritorni storici. Parliamo ad esempio dei Fates Warning, capitanati dal sempreverde Jim Matheos e del gruppo originario di un certo Roy Khan, i Conception, nonché degli alfieri di metà anni '90 Psychotic Waltz, dopo rispettivamente ben 23 e 24 anni di assenza dalle scene. Fortunatamente però non mancano nuove leve quali Caligula's Horse, mentre il collettivo dei The Ocean pubblica la seconda parte della mastodontica opera Phanerozoic. Si segnala inoltre l'ottimo ritorno degli Haken, sempre in gran forma e in continua evoluzione. Anche la musica strumentale ha avuto il suo spazio, grazie ad artisti come Kiko Loureiro e Plini. Che dire, la carne al fuoco è davvero tanta, e scegliere dieci dischi che si ergessero -seppure di poco- sopra agli altri non è stato facile. Non resta quindi che addentrarsi in questa classifica, che ricordiamo è concepita senza che gli album abbiano un vero ordine di importanza, essendo tutti più che validi.

A cura di Alessandro Pavoncello "Wonderboy" e Roberto "Vicarious" Di Gaudio


THE OCEAN - PHANEROZOIC II - MESOZOIC | CENOZOIC
Continua il racconto da parte dei tedeschi The Ocean delle ere geologiche che hanno permesso al nostro pianeta di accogliere il seme della vita, attraverso le varie trasformazioni che hanno segnato la storia della Terra. Il disco in questione è l’ennesima conferma di una carriera sfavillante, in cui ormai non c’è più da stupirsi per la violenza ma soprattutto per la maestria con cui la band riesce a narrare con la musica avvenimenti così lontani nel tempo. Per molti è stato l’album dell’anno, e non potevamo non considerarlo in questa speciale rassegna di fine 2020.

Bandcamp

Spotify

FATES WARNING - LONG DAY GOOD NIGHT
Annoverati tra i padri fondatori del progressive metal statunitense, i Fates Warning tornano a distanza di quattro anni dal precedente Theories Of Flight. A dimostrazione di un’alchimia che non si è mai persa negli anni, i nostri mettono a segno un altro colpo perfetto, guidati dal geniale songwriter Jim Matheos e dal vocalist Ray Alder, ancora in splendida forma. Come già detto in fase di recensione, riconfermarsi leader dopo numerosi anni di carriera non è assolutamente semplice né scontato.

Bandcamp

Spotify

KIKO LOUREIRO - OPEN SOURCE
Un anno molto produttivo per i guitar hero nel magico mondo della musica progressive metal strumentale. La tipologia scelta da Kiko Loureiro per questo disco ha fatto molto parlare di sé, soprattutto per le modalità con cui, come suggerisce il titolo, ognuno degli acquirenti ha accesso alle tracce per poterle liberamente modificare, come un software con licenza pubblica, un programma Open Source appunto. La qualità è indiscutibile e il chitarrista sembra tornato ai fasti di un tempo, quelli di No Gravity

Spotify

HAKEN - VIRUS
Gli Haken continuano a essere sulla cresta dell'onda. Dopo soli due anni dal precedente Vector, il gruppo torna con un album dal titolo emblematico in un anno funestato da una pandemia, ma che in realtà è solo un riferimento alla storia narrata al suo interno. Il sound degli inglesi si è modernizzato ulteriormente, ma non mancano le citazioni al glorioso passato. In sostanza, un album ben congegnato che difficilmente può deludere i fan del gruppo.

Spotify

CONCEPTION - STATE OF DECEPTION
Le speranze per i fan ormai si erano affievolite e sembravano non esserci possibilità per un nuovo full-length dei Conception. I nostri ci hanno stupito e dopo ben 23 anni dall’ultima volta hanno dato vita ad un ottimo disco che spazia dal prog all’heavy, passando per il thrash. Un motivo in più per ascoltarlo è che la lineup della band, nonostante tutti gli anni trascorsi, è rimasta quella originale.

Spotify

CALIGULA`S HORSE - RISE RADIANT
A soli nove anni dalla loro formazione, gli australiani Caligula's Horse sono già una realtà consolidata nel progressive metal, con uno stile personale e assolutamente particolareggiato. Dopo il rilascio di un disco che sembrava insuperabile per tecnica e qualità -parliamo del precedente In Contact- il quintetto ci delizia con un’uscita dagli standard elevatissimi, che non delude i fan della giovane, ma già affermata band.

Spotify

MEKONG DELTA - TALES OF A FUTURE PAST
In bilico tra progressive e thrash, i Mekong Delta fanno il loro ritorno dopo il precedente In A Mirror Darkly del 2014. La band tedesca ci regala un disco avulso dal tempo, con richiami al thrash anni ’80, ma senza scadere nel citazionismo, con una ventata di freschezza ed uno stile nuovo, che non ha il sapore di già sentito. La sensazione è quella di un gruppo che non ha mai raccolto quanto seminato e che la cerchia di fan fedelissimi avrebbe meritato di essere ben più nutrita.

Bandcamp

Spotify

PSYCHOTIC WALTZ - THE GOD-SHAPED VOID
Altro grandissimo ritorno, altro fenomenale disco. Nessuno si aspettava una nuova fatica discografica targata Psychotic Waltz dopo più di vent’anni di silenzio assoluto, ma questo 2020 ci ha voluto stupire sotto vari aspetti. Grazie all’ala protettrice dell’etichetta Inside Out, garanzia di eccellenza nel prog, il quinto album della band prende vita, senza cambi di stile e di musicalità, proseguendo per la propria strada, in un percorso più che trentennale di una band di cui, francamente, sentivamo la mancanza.

Bandcamp

Spotify

PLINI - IMPULSE VOICES
Tra copertine sognanti e atmosfere oniriche, Plini si è guadagnato un posto nell’Olimpo dei chitarristi virtuosi migliori del decennio appena concluso. Impulse Voices ha un compito arduo ma importante, quello di confermare quanto di buono portato a termine in Handmade Cities. L’impresa è riuscita nel migliore dei modi e il nuovo disco del chitarrista australiano è semplicemente incredibile, difficile da raccontare a parole. Ascoltatelo!

Bandcamp

Spotify

PROTEST THE HERO - PALIMPSEST
L’ultimo posto disponibile per questa top 10, che ricordiamo non è una classifica, è stato molto complesso da assegnare. Tra i tanti album validissimi, spicca come un diamante lucente questo Palimpsest dei canadesi Protest The Hero, nonostante alcune critiche ricevute per un suono che appare più commerciale alle orecchie dei fan fedelissimi alla band. In realtà, dopo svariati ascolti, ci si accorge che non è che un substrato apparente, la sostanza è notevolmente più profonda e complessa, tecnica e pulsante.

Bandcamp

Spotify

Impossibile dedicare un trafiletto a tutte le uscite meritevoli di attenzione del 2020, pertanto lasciamo il posto ad un'altra serie di titoli che secondo noi si collocano quasi alla pari rispetto ai dischi già citati. Buon ascolto!

AYREON - TRANSITUS

Spotify

GREEN CARNATION - LEAVES OF YESTERYEAR

Spotify

SONS OF APOLLO - MMXX

Spotify

INTRONAUT - FLUID EXISTENTIAL INVERSIONS

Spotify

KANSAS - THE ABSENCE OF PRESENCE

Spotify

TIM BOWNESS - LATE NIGHT LAMENTS

Spotify

PATTERN-SEEKING ANIMALS - PREHENSILE TALES

Spotify

MYRATH - LIVE IN CARTHAGE

Spotify



Rob Fleming
Lunedì 11 Gennaio 2021, 17.16.04
7
Quest'anno non ho comprato nulla nel settore o meglio, nulla dei dischi citati, nemmeno i miei amatissimi Kansas. Però posso dire che l'ultimo Airbag - ma sono prog? - è veramente emozionante. Non male gli Arabs in Aspic e gli Shaman Elephants. Tutte band norvegesi peraltro.
progster78
Lunedì 11 Gennaio 2021, 15.38.54
6
Fates Warning,Conception,Haken e Psychotic Waltz dischi ottimi soprattutto i FW. Ayreon buon disco come quello dei Kansas.Infine due parole sul live dei Myrath...bellissimo,ottima setlist,ottima esecuzione dei brani e Zorgati gran frontman. Su tutto spicca anche l'esibizione della danzatrice del ventre e della splendida location....ah dimenticavo Sons Of Apollo una bella realta'.
Duke
Lunedì 11 Gennaio 2021, 15.36.52
5
...ahhh....dimenticavo il live dei myrath...il DVD ... è ancora più interessante....vedere per credere...
Duke
Lunedì 11 Gennaio 2021, 15.23.00
4
...fates warning... conception...the Ocean...sons of Apollo...Kansas ..
DEEP BLUE
Lunedì 11 Gennaio 2021, 14.43.41
3
Panther dei Pain of Salvation? Ma non si parla di musica PROG qui? Intesa come progressiva? Comunque ecco i miei preferiti, Oceans of Slumber (prog no prog?) , Mekong Delta - Tales of a Future Past (azz), Kardashev - The Baring Of Shadows, PROTEST THE HERO - Palimpsest, Haken - Virus, ovviamente PAIN OF SALVATION Panther Katatonia - City Burials (qualcuno li definisce new sweden dark progressive ma poi boh!. Meno Ganzi ma validi 2020 02 28 Intronaut - Fluid Existential Inversions, the reticient - The Oubliette, Green Carnation_Leaves of Yesteryear. i FATES WARNING di LONG DAY GOOD NIGHT non mi hanno convinto.
Shock
Lunedì 11 Gennaio 2021, 14.27.01
2
Conception (buon disco ma non eccelso come speravo) e soprattutto Myrhat (anche se con un live). Per il prog è tutto.
McCallon
Lunedì 11 Gennaio 2021, 12.18.07
1
Devo recuperare ancora i Mekong Delta; di questa lista - non ho ascoltato tutto - ho apprezzato tantissimo Rise Radiant e Prehensile Tales. Menzione mia speciale per Panther dei Pain of Salvation.
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Copertina dell'articolo
ARTICOLI
11/01/2021
Articolo
METALLIZED CHARTS 2020
Progressive Rock, Metal
16/01/2021
Articolo
METALLIZED CHARTS 2020
Hard Rock, AOR, Sleaze
15/01/2021
Articolo
METALLIZED CHARTS 2020
Stoner, Sludge, Psychedelic
13/01/2021
Articolo
METALLIZED CHARTS 2020
Doom, Gothic
06/01/2021
Articolo
METALLIZED CHARTS 2020
Thrash Metal, Hardcore Punk
04/01/2021
Articolo
METALLIZED CHARTS 2020
Death Metal, Brutal
03/01/2021
Articolo
METALLIZED CHARTS 2020
Black Metal, Avantgarde
02/01/2021
Articolo
METALLIZED CHARTS 2020
Heavy, Power, Speed, Epic, Shred
31/12/2020
Articolo
METALLIZED CHARTS 2020
Alternative, Nu Metal, Crossover
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]