Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Epica
Omega
Demo

Profanity (GER)
Fragments Of Solace
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

05/03/21
MORK
Katredalen

05/03/21
KEN HENSLEY
My Book of Answers

05/03/21
NIGHTFALL
At Night We Prey

05/03/21
WITHERFALL
Curse of Autumn

05/03/21
TAAKE / HELHEIM
Henholdsvis

05/03/21
DREAMSHADE
A Pale Blue Dot

05/03/21
EXANIMIS
Marionnettiste

05/03/21
REAPER (SWE)
The Atonality of Flesh

05/03/21
LINISTIT
Evil Arises

05/03/21
BRAND OF SACRIFICE
Lifeblood

CONCERTI

13/03/21
MICHALE GRAVES + NIM VIND
LEGEND CLUB - MILANO

14/03/21
MARK LANEGAN BAND
TEATRO MANZONI - BOLOGNA

18/03/21
MAYHEM + MORTIIS + GUESTS TBA (POSTICIPATO!)
DEMODE CLUB - MODUGNO (BA)

19/03/21
MAYHEM + MORTIIS + GUESTS TBA (POSTICIPATO!)
ORION - CIAMPINO (ROMA)

20/03/21
MAYHEM + MORTIIS + GUESTS TBA (POSTICIPATO!)
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

23/03/21
THE SISTERS OF MERCY
ORION - ROMA

23/03/21
SWANS + NORMAN WESTBERG
ALCATRAZ - MILANO

24/03/21
THE SISTERS OF MERCY
ALCATRAZ - MILANO

25/03/21
TYGERS OF PAN TANG + GUEST TBA
TRAFFIC CLUB - ROMA

25/03/21
RECKLESS LOVE + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

QUANDO IL ROCK DIVENNE MUSICA COLTA: STORIA DEL PROG - Seconda Edizione
29/01/2021 (662 letture)
A VOLTE RITORNANO; MIGLIORATI
Edito più di cinque anni fa, Quando il Rock Divenne Musica Colta – Storia del Prog di Fabio Rossi è diventato rapidamente uno dei libri più di successo dedicati in prima battuta a quella frangia di pubblico che allo sconfinato universo del progressive si avvicinava per la prima volta. Risultando però ugualmente interessante anche per coloro i quali erano già degli appassionati dello stile, ma avevano voglia di rileggere certe cose in forma snella e in un certo senso poco progressiva. Ossia priva di fronzoli e arzigogolati ragionamenti spesso destinati ad avvitarsi su loro stessi, per puntare invece dritto al sodo e dare a tutti una guida di primo accesso utilissima per entrare subito in questo mondo in maniera adeguata. Rivolgendosi semmai ai "tomi mattone" in un secondo tempo, disponendo già di una cultura base nel campo. Proprio questa era stata l’arma vincente del libro che, infatti, era stato valutato dall’ambiente e dagli utenti in maniera estremamente favorevole. In relazione a quanto sopra, nella nostra recensione del 2015 Michele Ridolfi scriveva:

"Fin dalla prefazione di Athos Enrile e dal primo capitolo, viene spiegato che il testo non è un lavoro dal taglio accademico. È infatti l'esperienza e la sfumatura del tutto personale di Fabio, a condurre il filo principale di tutto il saggio. Quando il Rock divenne musica colta infatti nasce dalla passione e dal forte calore di voler raccontare attraverso i propri occhi e i propri ricordi. Non a caso il libro gode di una serie di aneddoti e reminiscenze veramente piacevoli e preziose, che ci permettono di immergerci maggiormente nel racconto. Grazie a questa impostazione il testo risulta fruibile e, nonostante il genere trattato, tende a coinvolgere anche chi è alle prime armi con esso o semplicemente chi, pur non essendo strettamente appassionato di prog, è curioso di rileggere qualcosa su questo scenario degli anni settanta".

BALLIAMO UN FOXTROT PRIMA DI CENA?
La recentissima ristampa a cura dell’Officina di Hank lo migliora ulteriormente in quanto, pur mantenendo ovviamente inalterata la sua base, Rossi lo modifica nettamente per struttura e "annessi e connessi", per così dire. Diversa intanto la copertina, che stavolta sfoggia quella di Foxtrot dei Genesis, la cui immagine viene usata col permesso di Paul Whitehead, l’autore. Nuova la prefazione, adesso affidata a Nicola Leonzio, saggista autore di King Crimson. Il pensiero del cuore e nuove sitografia, discografia consigliata e bibliografia, ma questo non è che il contorno. Ciò che più importa sono gli aggiornamenti al testo. Questo si giova dell’inserimento delle notizie riguardanti i cinque anni intercorsi tra la prima edizione e quella in analisi (si parla sopra tutto artisti di artisti deceduti, purtroppo), di un nuovo capitolo firmato dal giornalista e speaker radiofonico Max Prog Polis sul neo progressive italiano – un argomento che sta molto a cuore all’autore del volume - di un altro che si occupa di interpretare il testo di Supper’s Ready dei Genesis che trae spunto da un articolo a suo tempo pubblicato dallo stesso Rossi proprio qui su Metallized, ma sopra tutto su aggiornamenti riguardanti tutti i capitoli. In particolare da rilevare l’approfondimento notevole operato sulla scena Canterbury. Queste modifiche portano il totale delle pagine in più a oltre trenta, passando da 128 a 160. Qualcosa più di un semplice lifting, dunque, che ha infatti indotto molti di quelli che lo avevano già preso a suo tempo a considerare anche questa nuova versione del prodotto letterario. A prescindere dalle aggiunte e dai miglioramenti, comunque, ciò che più importa è che il libro si mantiene ancora agile, diretto e sopra tutto utile nel senso prima indicato.
A dispetto del tempo trascorso dalla sua prima apparizione sul mercato.

::: ::: ::: RIFERIMENTI ::: ::: :::
AUTORE: Fabio Rossi
TITOLO: Quando il Rock divenne musica colta: Storia del Prog
EDITORE: Officina di Hank
COLLANA: Voices
PAGINE: 160
PREZZO: 14€



L'ImBONItore
Venerdì 29 Gennaio 2021, 11.10.09
1
Integhessante e ottima descrizione di un epoca indimenticabile. Caghi saluti
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Copertina
ARTICOLI
29/01/2021
Articolo
QUANDO IL ROCK DIVENNE MUSICA COLTA: STORIA DEL PROG
Seconda Edizione
27/12/2015
Articolo
QUANDO IL ROCK DIVENNE MUSICA COLTA: STORIA DEL PROG
Dalla nascita allo scenario moderno
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]