Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Enforcer
Live By Fire II
Demo

The Hirsch Effekt
Gregær
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

13/04/21
ABIGORUM
Vergessene Stille

14/04/21
GRAVEYARD OF SOULS
Infinity Equal Zero

16/04/21
ICON OF SIN (BRA)
Icon of Sin

16/04/21
TEMPLE BALLS
Pyromide

16/04/21
CANNIBAL CORPSE
Violence Unimagined

16/04/21
THE OFFSPRING
Let the Bad Times Roll

16/04/21
DISORDER ASSEMBLY
Combustion Fossil

16/04/21
MONARCH
Future Shock

16/04/21
ENDSEEKER
Mount Carcass

16/04/21
SPECTRAL WOUND
A Diabolic Thirst

CONCERTI

16/04/21
LOUDNESS + GREY ATTACK + THOLA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

17/04/21
AXEL RUDI PELL
DRUSO - RANICA (BG)

05/05/21
SONS OF APOLLO (ANNULLATO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

07/05/21
TANKARD + GAME OVER + REVERBER
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

08/05/21
TANKARD + GAME OVER + REVERBER
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

09/05/21
TANKARD + GAME OVER + REVERBER
TRAFFIC CLUB - ROMA

10/05/21
CORROSION OF CONFORMITY + SPIRIT ADRIFT
LEGEND CLUB - MILANO

11/05/21
DEATHSTARS
LARGO VENUE - ROMA

12/05/21
DEATHSTARS
LEGEND CLUB - MILANO

14/05/21
DISCHARGE + GUESTS TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

CRYPTIC WRITINGS - #88 - Ghost - Cirice
16/03/2021 (485 letture)
PARTE 1. PAPAGANDA.

Il modo migliore e più efficace per diffondere un messaggio è renderlo accessibile: sembra essere proprio questo il pensiero che si cela alla base della musica dei Ghost. Tra i fenomeni di maggior rilievo della scena rock e metal dell’ultimo decennio, la band svedese ha goduto di un’esplosione di popolarità globale. Merito sicuramente delle qualità degli ignoti musicisti che la compongono e l’hanno composta (i Nameless Ghouls), in grado di scrivere brani accattivanti ed estremamente catchy, e merito anche -se non soprattutto- del carisma dirompente del leader Tobias Forge.
È quest’ultimo, forse, la chiave che ha aperto i palcoscenici e gli studi televisivi di tutto il mondo ad una band di chiara matrice satanista -sia pure solo per scherzo-: storica è la performance dei nostri al “Late Show With Stephen Colbert”, così come memorabili sono le loro apparizioni in programmi europei e statunitensi. Forge, infatti, non ha solo arruolato musicisti per fondare un gruppo ma ha trasformato questo progetto in un vero e proprio romanzo vivente. Col volto celato da una maschera, il mastermind ha saputo creare una lore appassionante attorno al personaggio -ai personaggi- che interpreta. La figura di Papa Emeritus è ipnotica e la storia della successione nel ruolo di capo del Culto è stata in grado di raccogliere milioni di fan in giro per il globo terracqueo, grazie anche ad un approccio multimediale alla narrazione: non solo, infatti, i concerti sono il luogo in cui un Papa lascia il posto al successivo (ad oggi siamo arrivati a Papa Emeritus IV, in attesa del primo LP da lui guidato) ma anche il canale Youtube della band riveste un ruolo fondamentale nella costruzione dell’universo narrativo dei Ghost. Grazie a questa natura così accessibile della musica proposta, i Papi Emeriti, coadiuvati dai fidi Nameless Ghouls, conducono la propria opera di propaganda luciferina o, per mutuare il titolo di una mini web series sulla figura di Papa Emeritus II, di “papaganda”, che usa le armi delle melodie accattivanti e delle lyrics immediate per plagiare le menti del pubblico e convertirlo al Culto.
Tra le canzoni che meglio incarnano questo spirito c’è quella che è valsa la vittoria del Grammy Award per la miglior interpretazione metal nel 2016: Cirice, contenuta in Meliora e protagonista di questa nuova puntata di Cryptic Writings.

PARTE 2. SENTI IL ROMBO?

“Cirice” è il vocabolo che in antico Inglese indicava la Chiesa e dal quale deriva l’odierno “church” e deriva dal termine proto-Germanico occidentale *kirikā, a sua volta derivato dal Greco Bizantino κυριακόν δόμα (kyriakòn doma, la casa del Signore). Ciò ci consente di definire il contesto tematico dell’omonimo brano dei Ghost: quello che sembra essere una power ballad romantica e sdolcinata è invece un vero e proprio discorso “papagandistico”. L’Io poetico, infatti, è lo stesso Papa Emeritus III che si rivolge ad un tremolante ascoltatore e cerca di accoglierlo tra le proprie braccia.
L’intro è affidato ad un arpeggio sinistro di chitarra, che si muove sinuoso tra il canale destro e quello sinistro, circondando in modo minaccioso l’ascoltatore. Un crescendo lento che esplode in un ensemble dal sapore doom di tutti i componenti della band, che traducono nel linguaggio dei Black Sabbath l’arpeggio iniziale. Il riff attorno al quale si svilupperà l’intero pezzo ha sangue nero e malvagio che scorre in vene hard rock.

I feel your presence amongst us
you cannot hide in the darkness
Can you hear the rumble?
Can you hear the rumble that’s calling?


Percepisco la tua presenza tra di noi,
non puoi nasconderti nell’oscurità.
Senti il rombo?
Senti il rombo che ti chiama?


Siamo dei miseri mortali, spaventati dall’esistenza, incerti e cerchiamo rifugio sottraendoci alla vista. Viviamo nascosti ma in cuor nostro speriamo in qualcuno che ci tenda la mano: la nostra presenza è percepibile, ci nascondiamo ma non fino in fondo. Papa Emeritus III ci accoglie, prova ad aprirci gli occhi: sentiamo il rombo? Sentiamo la chiamata? I due ultimi versi che chiudono la strofa e che torneranno più volte nel corso della canzone sembrano quasi essere una rielaborazione del salmo responsoriale che ha luogo dopo la Prima Lettura durante la liturgia eucaristica: Cirice vuole essere una sorta di negativo della conversione sulla strada per Damasco di S. Paolo e dell’intero sistema ritualistico cattolico. Abbiamo così una sensazione confortevole di familiarità. Muoviamo un passo verso la figura maestosa del Papa.

I know your soul is not tainted
even though you’ve been told so.
Can you hear the rumble?
Can you the rumble that’s calling?


So che la tua anima non è macchiata
anche se ti è stato detto così.
Senti il rombo?
Senti il rombo che ti chiama?


Il capo del Culto pronuncia parole affettuose nei nostri confronti. Provenienti da una tradizione di auto-colpevolizzazione che affonda le proprie radici nel mito del Peccato Originale, abbiamo l’animo piegato sotto il peso di questo fardello.

I can feel the thunder that’s breaking in your heart
I can see through the scars inside you
I can feel the thunder that’s breaking in your heart
I can see through the scars inside you


Posso sentire il tuono che ti squarcia il cuore
Posso vedere attraverso le tue cicatrici interne
Posso sentire il fulmine che ti squarcia il cuore
Posso vedere attraverso le tue cicatrici interne


Il ritornello è commovente, intenso. Il riff si trasforma, i suoi spigoli si smussano a favore di una melodia più delicata. Possiamo sentire lo sguardo compassionevole di Papa Emeritus III fondersi con il nostro e penetrare nel nostro animo. Muoviamo un altro passo verso di lui, un passo verso la conversione al Culto.

PARTE 2. PERDUTO.

Se tutta la prima metà del testo è stato un processo di avvicinamento tra l’Io poetico e l’Io lettore, ovvero tra cantante ed ascoltatore, tra Papa Emeritus III e misero umano, una sorta di flirt spirituale, la seconda parte è invece l’affondo decisivo, il momento in cui il nostro interlocutore forza la nostra conversione.

A candle casting a faint glow,
you and I see eye to eye.
Can you hear the thunder?
How can you hear the thunder that’s breaking?


Una candela che emana una luce flebile,
tu ed io ci guardiamo dritti negli occhi.
Senti il fulmine?
Come puoi sentire il fulmine che fa irruzione?


Di nuovo, sono la vista e l’udito a dominare la scena. La conversione al Culto è un fatto prima di tutto sensuale, spirituale solo in seconda battuta. La nostra fragilità è sottolineata dal primo di questi quattro versi: siamo una candela dalla fiamma debole, motivo per il quale la nostra presenza, a inizio canzone, era solo percepita e non effettivamente vista (Papa Emeritus III ha detto “I feel your presence amongst us”, non qualcosa come “I can see you’re amongst us”). Ora, però, lo sguardo del nostro interlocutore incontra finalmente il nostro, ormai siamo entrati in una comunione visiva.
Anche l’udito, come anticipato, ha un ruolo fondamentale e se, in precedenza, ci veniva chiesto se sentissimo il rombo, un suono distante ed indefinito, ora questo rumore lontano è chiaro, è il fulmine del ritornello, l’abbaglio di San Paolo. E la domanda si trasforma, perché si trasforma la nostra percezione sensoriale: “come puoi sentire il fulmine”? Non ci chiede più se sentiamo ma come sia possibile che sentiamo: perché ora noi sentiamo.

Now there is nothing between us,
from now our merge is eternal.
Can’t you see that you’re lost?
Can’t you see that you’re lost without me?


Ora non c’è più nulla a dividerci,
da questo momento la nostra unione è eterna.
Non vedi che sei perduto?
Non vedi che sei perduto senza di me?


È fatta: la nostra conversione è ultimata. Siamo parte della Chiesa dei Ghost, siamo tutt’uno con il Culto, con Papa Emeritus III. Il solido riff di chitarra si spegne, tutto tace. Solo la sua voce delicata ci pone davanti al nostro bisogno spirituale, all’urgenza della sua guida. Senza di lui siamo persi. Il ritornello si ripete, come a consolidare l’unione tra noi e Papa. Un breve bridge ci introduce dunque alla sezione degli assoli: la chitarra si lascia trasportare dall’emozione, con le sue note calde dal retrogusto blues, mentre la tastiera dona all’ascoltatore qualche secondo di destrezza tecnica. La voce di Papa Emeritus III riconquista la scena ribadendo l’ultima domanda postaci e, quindi, proiettando nuovamente su di noi la sua importanza: senza di lui siamo persi. Ci avviciniamo così alla conclusione del brano, la cui ultima sezione è un ripetere insistito del ritornello, celebrazione della nostra definitiva adesione al Culto. Oramai non possiamo che abbracciarne il leader: ora possiamo rispondere alla chiamata di Square Hammer; ora siamo pronti a schierarci proprio qui, proprio ora, davanti al Diavolo.



HeroOfSand_14
Giovedì 18 Marzo 2021, 10.42.51
2
Bella l'idea di fare un Cryptic Writing sui Ghost, che sono uno dei miei gruppi del cuore, pur non credendo che abbiano scritto dei testi che rimarranno nella storia. Sono dei bei testi adatti ad essere cantati dal vivo (il concerto a Mantova di dicembre 2019, ahimè l'ultimo finora al quale ho assistito, è stato qualcosa di mistico, magico) ma che, se analizzati, alcuni fanno sorridere (soprattutto penso a quelli dei primi dischi) perchè sembrano un pò bambineschi, mentre verso gli ultimi album Tobias è maturato e si è visto. A livello di sound soprattutto, perchè Meliora e Prequelle sono devastanti, senza tralasciare l'ep Seven Inches che è un gioiello splendido, ma anche a livello di testi e, pur essendo abbastanza basilare, anche questo di Cirice ha un senso e trasmette quello che la canzone vorrebbe trasmettere. Chiaramente non stiamo parlando di poesia o di cose indimenticabili, ma per il tipo di canzoni e tematiche affrontate, stanno bene anche queste liriche. Poi, ripeto, la parte live è fondamentale: e cantare dal vivo urlando cose come Hail Satan Archangelo, I can feel the thunder that’s breaking in your heart o You go down just like Holy Mary Mary on a, Mary on a cross, giusto per dirne tre, è qualcosa di unico nel suo genere. Che siano testi profondi o meno. Lunga vita a Forge, per me uno dei geni musicali contemporanei per quello che ha saputo fare con un gruppo che era destinato, considerando cosa suonavano, a rimanere di nicchia.
Korgull
Giovedì 18 Marzo 2021, 6.42.14
1
Bella stà analisi, compimenti!
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Cryptic Writings #88
ARTICOLI
16/03/2021
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#88 - Ghost - Cirice
05/03/2021
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#87 - God Protocol Axiom - Dødheimsgard
23/11/2020
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#86 ‒ The Mercy Seat ‒ Nick Cave And The Bad Seeds
03/08/2020
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#85 - The Throne of Tragedy - Arcturus
02/08/2020
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#84 - Cult of Personality - Living Colour
15/06/2020
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#83 - Apokatastasis Pantôn - Deathspell Omega
02/04/2020
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#82 – Tillsammans Är Vi Allt – Shining
14/03/2020
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#81 - Yes Sir, I Will - Crass (Seconda Parte)
11/03/2020
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#81 - Yes Sir, I Will - Crass (Prima Parte)
16/02/2020
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#80 ‒ A Simple Mistake ‒ Anathema
07/12/2019
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#79 – Global Warming – Gojira
12/09/2019
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 78 – Crazy Train – Ozzy Osbourne
26/08/2019
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 77 - The Great Escape - Seventh Wonder
17/08/2019
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 76 - 1916 - Motorhead
08/03/2019
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#75 – Nemoralia – Ulver
25/12/2018
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 74 - Red - Ten
16/10/2018
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 73 - Ghosts Along the Mississippi – DOWN
04/10/2018
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 72 - The Night Before - Riverside
17/08/2018
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 71 - Guyana (Cult of the Damned) - Manowar
29/04/2018
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 70 – Like a Stone – Audioslave
20/12/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 69 – Mesopelagic: Into the Uncanny – The Ocean
28/10/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 68 - Night Of The Gods - Nokturnal Mortum
26/08/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 67 - Sunbather - Deafheaven
05/08/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 66 - Pussy - Rammstein
01/07/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 65 - Loss (In Memoriam) - Saturnus
30/04/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 64 - Thuja Magus Imperium - Wolves in the Throne Room
04/03/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 63 - The Kinslayer - Nightwish
13/02/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 62 - Rira (Scream to the sermon of the handicapped) - Inchiuvatu
09/01/2017
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 61 - I Am the Black Wizards - Emperor
12/12/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 60 - One Rode To Asa Bay - Bathory
25/11/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 59 - Late Redemption - Angra
20/10/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 58 - Unhallowed - Dissection
03/10/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 57 - Book of the Fallen - Caladan Brood
22/09/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 56 - Time - Wintersun
05/09/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 55 - Heaven and Hell - Black Sabbath
13/08/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 54 - Mirdautas Vras - Summoning
16/06/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 53 - Death, Come Near Me - Draconian
09/05/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 52 - Heidra - Windir
16/04/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 51 - The Last in Line - DIO
29/02/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 50 - Everything Dies - Type O Negative
08/02/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 49 - Lazarus - David Bowie
29/01/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 48 - Hotel California - Eagles
09/01/2016
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 47 - Painted Skies - Crimson Glory
16/11/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 46 - The Logical Song - Supertramp
05/10/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 45 - Child in Time - Deep Purple
05/09/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 44 - La Vittoria della Sconfitta - Negazione
19/07/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 43 - Animale Senza Respiro - Osanna
18/04/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 42 - Capitel V: Bergtatt - Ind I Fjeldkamrene - Ulver
17/02/2015
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 41 - Veil of Maya - Cynic
11/10/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#40: My Lost Lenore - Tristania
27/09/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 39 – November Rain – Guns N' Roses
19/07/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
#38 - Countess Bathory - Venom
10/07/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 37 - Skies - Protest the Hero
21/04/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 36 - Junior Dad - Lou Reed & Metallica
19/04/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 35 - Locust - Machine Head
20/02/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 34 - Lost Child - Social Distortion
16/02/2014
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 33 - Du Som Hater Gud - Satyricon
17/11/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 32 - Walk on the Wild Side - Lou Reed
24/09/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 31 - River of Deceit - Mad Season
11/04/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 30 - Plague Of Butterflies - Swallow The Sun
05/03/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 29 – Ukkosenjumalan Poika – Moonsorrow
24/02/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 28 - Zos Kia Cultus - Behemoth
15/02/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 27 - Lovecraft's Death - Septicflesh
03/02/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 26 - The Show Must Go On - Queen
20/01/2013
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 25 - Jeremy - Pearl Jam
26/12/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 24 - Faget - Korn
27/11/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 23 - The Passion Of Lovers - Bauhaus
12/11/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 22 - Wait and Bleed - Slipknot
30/09/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 21 - The End - The Doors
05/08/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 20 - Time - Pink Floyd
25/06/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 19 - Straighthate - Sepultura
14/06/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 18 - Heart Shaped Box - Nirvana
17/01/2012
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 17 - The Learning - Nevermore
22/12/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 16 - Mr. Crowley - Ozzy Osbourne
18/12/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 15 - Stairway To Heaven - Led Zeppelin
07/11/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 14 - Norra El Norra - Orphaned Land
16/10/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 13 - Holy Wars... The Punishment Due - Megadeth
20/09/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 12 - Down In A Hole - Alice In Chains
14/09/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 11 - Disposable Heroes - Metallica
20/08/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 10 - Supper's Ready - Genesis
20/03/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 9 - Hail And Kill - Manowar
21/02/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 8 - Schism - Tool
19/01/2011
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 7 - American Soldier - Queensryche
27/12/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 6 - Empty Words - Death
17/12/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 5 - Learning To Live - Dream Theater
28/11/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 4 - Mandatory Suicide - Slayer
07/11/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 3 - R.I.P. (Requiescant In Pace) - Banco Del Mutuo Soccorso
24/10/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 2 - Prometheus: The Fallen One - Virgin Steele
10/10/2010
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 1 - Seventh Son Of A Seventh Son - Iron Maiden
09/11/2009
Articolo
CRYPTIC WRITINGS
# 0 - The Rime of The Ancient Mariner - Iron Maiden
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]