IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Particolare della locandina
Clicca per ingrandire
La locandina estesa
Clicca per ingrandire
Elio e le Storie Tese
Clicca per ingrandire
Elio e le Storie Tese
Clicca per ingrandire
Elio e le Storie Tese
Clicca per ingrandire
Elio e le Storie Tese
Clicca per ingrandire
Elio e le Storie Tese
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

01/10/22
ACID WITCH
Rot Among Us

03/10/22
EVEN FLOW
Mediterraneo

06/10/22
TERAMAZE
Flight of the Wounded

07/10/22
SANTIANO
Die Sehnsucht ist mein Steuermann - Das Beste aus 10 Jahren

07/10/22
COUNTERPARTS
Eulogy For Those Still Here

07/10/22
BOREALIS
Illusions

07/10/22
TONS
Hashension

07/10/22
THE CULT
Under the Midnight Sun

07/10/22
ALICATE
Butterfly

07/10/22
THE LOVECRAFT SEXTET
Miserere

CONCERTI

01/10/22
VENOM INC. + KARMIAN + JUMPSCARE + THE MOTHMAN CURSE
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

01/10/22
GODSPEED YOU! BLACK EMPEROR
ESTRAGON - BOLOGNA

02/10/22
PALLBEARER + ELDER + IRIST
BLOOM - MEZZAGO (MI)

03/10/22
GODSPEED YOU! BLACK EMPEROR
ATLANTICO - ROMA

04/10/22
AMON AMARTH + MACHINE HEAD + THE HALO EFFECT
LORENZINI DISTRICT - MILANO

08/10/22
INTEGRITY+FULCI+HOBOS+EYES OF THE DREAMER
LOCOMOTIV CLUB - BOLOGNA

10/10/22
SAXON + DIAMOND HEAD
ALCATRAZ - MILANO

11/10/22
GAAHLS WYRD + SAOR + GAEREA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

12/10/22
ARCH ENEMY + BEHEMOTH + CARCASS + UNTO OTHERS
ALCATRAZ - MILANO

12/10/22
FLESHGOD APOCALYPSE + EX DEO + DARK MIRROR OV TRAGEDY (ANNULLATO)
LARGO VENUE - ROMA

ELIO E LE STORIE TESE - Arena Fiera, Bergamo (BG), 16/07/2022
24/07/2022 (596 letture)
Quello che è andato in scena sabato 16 luglio è senz’altro da annoverare quale evento eccezionale, sotto diversi aspetti. Innanzitutto il gruppo si è formalmente congedato dall’attività concertistica nel 2018, in secondo luogo la serata, auspicata dal Trio Medusa fin dal 2020 ed i cui ricavati andranno in beneficienza, era stata concepita come “festa di fine sfiga”, ma le sorprese non son finite, come vedremo più avanti.

ELIO E LE STORIE TESE
Evento attesissimo, andato sold out in meno di 48 ore, ha visto il ritorno sui palchi di uno dei gruppi italiani più amati e seguiti degli ultimi trent’anni. Secondo i primi rumors, si contano circa 12000 presenze, uno stuolo di fans festanti della prima e ultim’ora riuniti nell’Arena della fiera di Bergamo che quest’anno vanta un ricco calendario per quel che riguarda gli spettacoli musicali. Nell’area erano presenti vari stand, da quelli solidali a quelli del merchandising fino ad arrivare alla prima criticità, i bar. Code chilometriche, salvo il rischio di perdersi parte dello spettacolo, hanno infatti impedito ai più di potersi concedere un minimo ristoro. Nel 2022, e viste le temperature, son situazioni non più accettabili: in vista di simili serate occorre organizzarsi a ragion veduta, nello specifico sarebbe bastata una semplice distribuzione ambulante di bevande tra gli spalti. Peccato, in quanto, perlomeno, i prezzi dei prodotti risultavano una volta tanto adeguati (5 euro per la birra, 1,50 per la bottiglietta dell’acqua). Seconda criticità, la dislocazione dei posti a sedere. Vista la conformazione del palco, sarebbe stato opportuno disporre le sedie “a ventaglio” in quanto, paradossalmente, dalle prime file laterali, pur maggiormente dispendiose non si scorgeva quasi nulla.
Ed ecco finalmente, poco dopo le 21, salire sul palco mr. Stefano Belisari, in arte Elio che, in canottiera, pantaloncino corto e calza lunga annuncia quello che inizialmente pareva uno scherzo, ma tale non era: un incidente occorso in moto al chitarrista Cesareo che aveva quasi compromesso sia la sua presenza che il concerto stesso. Lo stoico chitarrista, cui rivolgiamo i nostri più calorosi auguri di pronta guarigione, si è comunque presentato sul palco, in carrozzina, riportando in mente Axl Rose durante il tour con gli AC/DC. Il concerto si apre con uno dei primi e maggiormente conosciuti pezzi del repertorio dei folli Elii: John Holmes, ottimo “starter” che lascia facilmente presagire quella che sarà, a tutti gli effetti, una scaletta dei loro grandi classici. A temine del brano Elio ringrazia ancora una volta Cesareo quale “grande esempio di resilienza, anche se non ho mai capito cosa voglia dire”… lo spirito goliardico e la verve di quest’artista non pare minimamente intaccata. Anche il secondo pezzo proviene dal fortunato album di debutto Elio Samaga Hukapan Kariyana Turu, si procede pertanto con Cassonetto differenziato per il frutto del peccato al cui termine, con un Elio munito di vocoder che interagisce scherzosamente col pubblico, partono una serie di battute ironiche rivolte al movimento trap (vd. “Erode sarebbe un bel nome per un trapper!”). Si passa ad una delle più belle canzoni mai incise dal gruppo e, diciamola tutta, maggiormente aderente alla realtà, Servi della gleba, durante la quale il frontman improvvisa alcune strofe. Con la successiva Il vitello dai piedi di balsa appare finalmente sul palco quel genio rispondente al nome di Luca Mangoni, irrinunciabile e beneamato collaboratore degli EelST che si aggira con estro e brio lungo tutto lo stage. Durante la pausa viene introdotto Vittorio Cosma (nei panni di Carmelo) quale sostituto di Rocco Tanica e lo stesso ricambia a modo suo, cosicché in pieno stile scanzonato e irriverente, sotto lo sguardo sghignazzante di Elio, sulle note di Can't Take My Eyes Off You riesce a far intonare all’unisono “a me mi piace il cazzo” ad una divertita platea!
Si va avanti con lo show, ecco quindi T.V.U.M.D.B. che vede Belisari al flauto traverso, suo strumento principale, e il solito Mangoni, nelle vesti di un peperone! A questo punto viene presentata la bravissima corista Paola Folli e si passa ad altri brani memorabili quali Gargaroz, El Pube, Discomusic e Born to be Abramo. Dopo quest’ultimo pezzo, irrompe sul palco il Trio Medusa a ricordare che tutto il ricavato della serata sarà devoluto alla Onlus Cesvi in aiuto ai profughi provenienti dall’Ucraina. Viene poi dato spazio a Nico Acampora, promotore del progetto Pizzaut atto ad includere soggetti autistici nel mondo del lavoro. Nello specifico, Acampora ha aperto una pizzeria in provincia di Milano con al soldo un team di ragazzi autistici, due di loro presenti sul palco, insieme al figlio Dante di Belisari ed esibitisi rispettivamente al violino ed alla batteria, intera iniziativa meritevole di stima ed attenzione, bravi!
Dopo la pausa, si riprende con la musica e si riparte con Essere donna oggi che vede l’eclettico Elio imbracciare una chitarra elettrica Ibanez. Nello spettacolo sono presenti i consueti ingredienti che hanno reso questa band iconica finanche adorata oltremodo dai fans: tante risate e tanta bella musica e, come tutti ci auguriamo, chissà che non ci ripensino…! E’ proprio il caso di dire che mai come in questo momento c’era bisogno di un concerto di Elio e le Storie Tese, un autentico toccasana per le orecchie e per lo spirito. Siamo quasi alla fine quando, all’inarrestabile grido di “forza Panino” (in memoria del mitico Feiez scomparso nel ‘98) più volte scandito nel corso della serata, si passa ai bis, sicchè i nostri entrano sul palco e, col viso coperto da una calzamaglia intonano Unanimi dopodiché, allo scoprire dei volti, big surprise! Fa la sua apparizione in scena Rocco Tanica il quale, visibilmente emozionato, si unisce per gli ultimi pezzi, a partire da Cara ti amo, in duetto con Belisari, fino alla conclusiva Tapparella.

Gli Elio e le Storie Tese, vale la pena ricordarlo, sono musicisti di altissimo livello (in particolare il batterista Christian Meyer) capaci di eseguire, con disarmante perizia, qualsiasi genere musicale, intendendo con ciò dalla musica classica al metal più terremotante ed anche in quest’occasione hanno dato ennesima riprova delle loro capacità artistiche, in senso lato, regalando una serata emozionante a termine della quale speriamo facciano tesoro della parole conclusive di Gabriele Corsi del Trio: “Dimissioni Respinte!”. A buon intenditore…

SETLIST ELIO E LE STORIE TESE
1. John Holmes (una vita per il cinema)
2. Cassonetto differenziato per il frutto del peccato
3. Servi della gleba
4. Il vitello dai piedi di balsa
5. T.V.U.M.D.B.
6. Gargaroz
7. El Pube
8. Discomusic
9. Born to be Abramo
10. Essere donna oggi
11. Lo stato A, lo stato B
12. La terra dei cachi
13. La canzone mononota
14. Uomini col borsello
15. Parco Sempione
16. Supergiovane

--- ENCORE ---

17. Unanimi
18. Cara ti amo
19. Il circo discutibile
20. Luigi il pugilista
21. Shpalman

--- 2° ENCORE ---

22. Tapparella
23. Alfieri (strumentale)



JC
Martedì 2 Agosto 2022, 20.37.33
9
Visti due volte dal vivo, sono uno dei migliori gruppi italiani di sempre. Quando facevo rock demenziale erano la mia fonte di ispirazione numero uno. Grandissimi
Stoner King
Lunedì 1 Agosto 2022, 21.45.04
8
Argo@ non ti piace la musica italiana di oggi?
Argo
Lunedì 1 Agosto 2022, 19.04.24
7
Ma sparisse tutto il pattume di "musica italiana" e tornassero di sana pianta questi tizi...
Galilee
Lunedì 1 Agosto 2022, 17.25.42
6
Ho quasi tutta la loro discografia, ma per una sfiga o per l'altra dal vivo non li ho mai visti.
angus71
Lunedì 1 Agosto 2022, 16.47.19
5
mi pare di aver capito,ascoltando radio deejay la mattina, che loro non hanno preso nessun soldo. crew ed addetti, si. e mi sembra il minimo.. poi so che avevano fatto una raccolta fondi parallela.
fasanez
Lunedì 1 Agosto 2022, 15.28.19
4
Musicisti spettacolari, Mayer uno dei migliori italiani ma anche Cesareo non è da meno. Visti una quindicina d'anni fa, sono veramente uno spettacolo. DIsarmanti per come riescono a cambiare generi musicali in un solo pezzo. Non so se è il posto giusto, ma vorrei capire precisamente con la solita frase "l'intero ricavato sarà devoluto..." Cioè, oltre ai compensi dei musicisti, la crew, gli addetti, ecc. ecc. lavorano gratis? Oppure dal ricavato si tolgono le spese e si devolve in beneficenza il "guadagno". Non voglio fare il professorino, ma in economia e nella sostanza c'e' una notevole differenza tra ricavo e guadagno. Quando si dice o si legge "l'intero ricavato sarà devoluto... " è veramente l'intero ricavato? Scusate la domanda sicuramente OT.
d.r.i.
Lunedì 1 Agosto 2022, 11.04.38
3
Band che vedrei e rivedrei con piacere, che poi sia stato fatto per beneficenza è un must che va loro riconosciuto. Ahimè ero in via e non sono potuto andare, spero lo rifaranno!
Paolo Pax
Lunedì 1 Agosto 2022, 2.00.51
2
Li ho visti una decina di volte negli anni d'oro. Ascoltati e riascoltati, risate e divertimento, ma oggi non ci andrei più a vederli. Dieci volte sono un numero fin troppo elevato per una band
Tony
Lunedì 1 Agosto 2022, 0.30.32
1
STRAORDINARI non si hanno cazzo di parole per descrivere uno dei migliori gruppi italiani di tutti i tempi
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Elio e le Storie Tese
Clicca per ingrandire
Elio e le Storie Tese
Clicca per ingrandire
Elio e le Storie Tese
Clicca per ingrandire
Elio e le Storie Tese
Clicca per ingrandire
Elio e le Storie Tese
Clicca per ingrandire
Elio e le Storie Tese
Clicca per ingrandire
Elio e le Storie Tese
RECENSIONI
95
82
ARTICOLI
24/07/2022
Live Report
ELIO E LE STORIE TESE
Arena Fiera, Bergamo (BG), 16/07/2022
10/05/2018
Live Report
ELIO E LE STORIE TESE
Pala Alpitour, Torino, 03/05/2018
17/04/2013
Live Report
ELIO E LE STORIE TESE
Cinema Teatro Alessandrino, Alessandria, 11/04/2013
11/03/2012
Live Report
ELIO E LE STORIE TESE
Teatro Colosseo, Torino (TO), 04/03/2012
07/09/2010
Live Report
ELIO E LE STORIE TESE
Storie di bellimbusti
03/02/2010
Live Report
ELIO E LE STORIE TESE
A night at the opera?
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]