IN EVIDENZA
Album

Angra
Cycles of Pain
Autoprodotti

Lions at the Gate
The Excuses We Cannot Make
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

06/12/23
GENUS ORDINIS DEI
The Beginning

07/12/23
SKALF
Vallis Decia - Le voci dei dispersi

07/12/23
HEALTH
Rat Wars

08/12/23
CHAMELION
Legends & Lores

08/12/23
BLUE OYSTER CULT
50th Anniversary Live - First Night

08/12/23
KRYPTOXIK MORTALITY
Interdimensional Calamitous Extirpation

08/12/23
FIFTH NOTE
Here We Are

08/12/23
PORCUPINE TREE
Closure/Continuation.Live

08/12/23
CASSIDY PARIS
New Sensation

08/12/23
PHOBOCOSM
Foreordained

CONCERTI

02/12/23
MESSA
TRAFFIC LIVE CLUB, VIA PRENESTINA 738 - ROMA

02/12/23
SCREAMIN DEMONS
MIDNIGHT PUB LIVE MATERA - MATERA

02/12/23
FOLKSTONE
VIPER THEATER - FIRENZE

02/12/23
CHRIS HOLMES + SISKA + HARSH
BLAH BLAH - TORINO

02/12/23
BLACK WINTER FEST (day 2)
SLAUGHTER CLUB VIA A.TAGLIABUE 4 - PADERNO DUGNANO (MI)

02/12/23
OBSCURA QALMA
KRACH CLUB, VIA MADONNA 3A - MONASTIER DI TREVISO (TV)

02/12/23
TAILOR\'S WAVE
CIRCUS ROCK CLUB, VIA DELLA TRECCIA 35/3 - FIRENZE

02/12/23
STRANGER VISION + VEXILLUM + ARCADIA
CENTRALE 66, VIA NICOL DELL\'ABATE 66 - MODENA

02/12/23
DIONISIUM + MOONLIT
CIRCOLO GAGARIN, VIA LUIGI GALVANI 2BIS - BUSTO ARSIZIO (VA)

02/12/23
DELIRIO AND THE PHANTOMS
CROSSDARKGATE HORROR FESTIVAL - MARINA DI CARRARA (MS)

BRUTUS (BEL) - Una vita all'unisono
13/11/2022 (582 letture)
Arrivati al traguardo del terzo disco con Unison Life, la formazione post-hardcore Brutus si concessa ai nostri microfoni per un'intervista. Il chitarrista Peter e la cantante/batterista Stefanie hanno risposto, aprendosi in una lunga chiaccherata, alle nostre domande riguardo al disco, al ruolo della musica e di come si pu migliorare come esseri umani.

Pez: Ciao ragazzi, sono Pez e benvenuti su Metallized!. Visto che che la vostra prima intervista per la webzine, perch non cominciare con una piccola presentazione per i nostri lettori?

Stefanie: Ciao, noi siamo i Brutus, una rock band belga composta da tre persone: Peter suona il basso, Stijn la chitarra e io (Stefanie) mi occupo della batteria e di cantare.

Pez: Prima di discutere del vostro nuovo album, mi piacerebbe chiedervi una cosa: siete soddisfatti con i risultati ottenuti con Nest? Mi ricordo che la sua accoglienza nel 2019 era stata pi che buona.

Stefanie: Il riconoscimento che abbiamo ottenuto con Nest stato un'assoluta sorpresa. Come band il nostro sogno sempre stato di suonare quanti pi concerti possibili e di avere un sacco di persone che apprezzano il tuo disco, ma non pensi mai che possa accadere. Siamo molto onorati per le reazioni e per il fatto che le persone continuino a venire ai nostri spettacoli.

Pez: Sono passati tre anni fra Nest e Unison Life (senza contare il vostro Live in Ghent). c' stato anche il primo lockdown di mezzo, come avete lavorato al disco? Il Covid-19 vi ha danneggiato a livello organizzativo per le prove e/o registrazioni?

Stefanie: Per noi, il Covid ha aumentato la quantit di prove in studio e di registrazioni. Quando eravamo in procinto di iniziare a scrivere il terzo album, non potevamo sapere che ci sarebbe stata una pandemia globale. Ovviamente nel primo mese, quando nessuno poteva lasciare la propria casa non ci siamo potuti incontrare, ma dal momento in cui si potevano formare dei piccoli gruppi, abbiamo ricominciato da dove ci eravamo fermati.
Peter: Penso, riguardando indietro, che il Covid-19 ci abbia dato del tempo in pi per scrivere il disco. Certo, i tempi erano strani e incerti, una novit per tutti. Avevamo un sacco di piani per il 2020 ma abbiamo cercato di ricavare il meglio possibile dalla situazione. Questo meglio si tradotto nello scrivere il nuovo album Unison Life.

Pez: Cominciando a parlare del vostro nuovo album, vorrei iniziare dal titolo che mi ha colpito molto nella sua semplicit. Cos' questa Unison Life di cui cantate? Il disco lo si pu considerare un concept album?

Stefanie: Unison Life non un concept album. I concept album hanno l'idea prima delle registrazioni in studio, non dopo. lo stesso per l'arte, tu hai l'idea prima del concepimento dell'opera. Unison Life un verso della canzone Victoria. Il titolo del disco non c'era quando tutte le canzone erano state scritte. Unison Life un mondo sognante nella mia testa che sto inseguendo ma che non esiste. un posto dove non ci sono discussioni, nessun disagio e nessun problema. Parler per me stessa ma sono una persona a cui non piacciono le discussioni, i litigi ed essere in prima linea tutto il tempo. Essere costantemente sull'attenti, super onesta o dire immediatamente quello che penso mi richiede tanto sforzo. Le canzoni trattano di quello, della ricerca, dell'inseguimento, dell'affrontare la realt, del camminare in una tempesta.

Pez: Come si legge spesso in giro il terzo disco quello che decide il destino di una band. Avete sentito questo peso mentre stavate registrando Unison Life?

Stefanie: Abbiamo sicuramente sentito la pressione ma non dal mondo esterno. Era una pressione interna. Avendo avuto pi tempo del previsto, la pressione era molto pi evidente del solito e non abbiamo accampato scuse.
Peter: Non abbiamo mai pensato al terzo album come tu intendi il terzo album. Non so il motivo del perch molte persone ora ci chiedano questa domanda. Non vediamo la nostra band in quel modo. solo il nostro nuovo album e volevamo fare un disco migliore dei precedenti.

Pez: Credo che a livello compositivo questo disco sia il pi completo. Siete riusciti a combinare l'aggressivit con la melodia e, se posso osare, il risultato in alcuni momenti ricade nella definizione di epico. stato difficile? Come si svolto il processo di scrittura?

Stefanie: Grazie per il complimento. Cerchiamo sempre di mettere del dinamismo all'interno dei nostri dischi. un nostro particolare cruccio la combinazione di sentimenti o dinamiche aggressive in una canzone senza che il risultato ne esca fuori tremendamente confuso. Questo un aspetto presente anche nelle nostre personalit, quindi cercheremo sempre di mettere tutto quello che siamo e abbiamo nelle nostre canzoni.
Peter: il processo di scrittura stato sempre il solito songwriting dei Brutus: funziona solo se ci siamo noi tre in una stanza, dove cominciamo a lavorare su qualche melodia o una progressione di accordi. Si pu dire qualsiasi cosa, chiunque pu commentare o cambiare qualche strumento o accordo. tutto molto democratico e onesto. Abbiamo scritto trenta demo e poi registrato dodici canzoni in studio.

Pez: Io so che il post-hardcore (se vi riconoscete in questa etichetta) un genere un po' saturo ed difficile essere notati. Non siete spaventati d cadere nei clichs del genere e risultare scontati?

Stefanie: Quando creiamo le canzoni, le pensiamo solamente dentro allo studio. Siamo stati chiamati in molti modi, ma noi abbiamo sempre ritenuto un complimento il fatto che le persone ascoltino la nostra musica e ritengano che siamo post-hardcore. Io cerco di non pensare a quello che le persone possono dire attribuendoci determinati clich del genere. Noi vogliamo essere i Brutus e vogliamo suonare in nessun altro modo che in quello dei Brutus. Quindi no, non sono spaventata.

Pez: Voglio chiederti una domanda riguardo i testi. Sento una grande presenza di You o We al loro interno e quindi ti chiedo: c' qualcuno in particolare a cui ti stai riferendo? All'ascoltatore o a chi ti ha ispirato nello scrivere i testi?

Stefanie: Tu, noi, me o io, qualsiasi pronome io usi, reale. You una persona, We veramente noi e Me sempre riferito a me stessa. Ho scritto questo disco basandomi sulla vita vera quindi significa che tutto quello che senti nel disco successo veramente o basato su sentimenti reali.

Pez: Vorrei tornare per un momento indietro sul titolo Unison Life. Attualmente stiamo vivendo in un periodo storico in cui, invece di stare insieme si tende sempre di pi a costruire muri. Quale pensi possa essere il rimedio per far s che le persone ricomincino a vivere in modo comunitario? Pensi che la musica possa esserlo?

Stefanie: l'arte connetter sempre le persone su livelli a cui altre esperienze difficilmente riescono ad arrivare. La musica pu aiutare molte persone ma bisogna lavorare duramente su tantissimi altri aspetti. Le persone devono cominciare a fare ricerche su ci che sta succedendo intorno a loro e trovare il modo di imparare a sopportare di pi. Un po' di progresso stato fatto, e questa cosa fantastica! Ma quando ci si guarda intorno e si vede: cambiamento climatico, razzismo e persone che tendono a chiudersi alla societ capisci che c' ancora parecchia strada da fare. Bisogna provare a cominciare con le piccole cose per migliorare il nostro piccolo; magari trattando le persone come vorresti che loro trattassero te. Pensa ai ragazzini: il mondo che ci stiamo lasciando indietro un campo di battaglia. Dobbiamo cercare di essere cosciente di quello che mangi o di quello che dici a voce alta a quelle fasce sociali che sono le pi influenzabili. Qualsiasi cosa su internet al giorno d'oggi. Se lo si sta ignorando, si ciechi. Ma basta con il sermone ora.

Pez: Avete anche annunciato le date del tour europeo (purtroppo senza tappa in Italia). Voglio chiederti se componete le canzoni pensandole anche a come potrebbero suonare dal vivo?

Stefanie: Prima di tutto speriamo di suonare in Italia il prima possibile. Siamo una band dal vivo e scriviamo in una sala prove, di conseguenza suoneranno sempre live le canzoni. Vogliamo suonare al pi alto volume possibile le parti che ne hanno bisogno, quindi cercheremo sempre di ottenere quel suono.

Pez: Quale pensate sar il prossimo step per i Brutus?

Stefanie: Io spero che il prossimo step sia suonare il pi possibile dal vivo. Successivamente sar sempre quello di noi tre, che proviamo a migliorarci e che lavoriamo sodo a nuovi brani che siano i migliori possibili.

Peter: S, andare l fuori e suonare nuove e vecchie canzoni a nuove persone e a facce familiari. Suonare in Italia!

Pez: Grazie per il vostro tempo. Vi lascio queste ultime righe per salutare i lettori.

Stefanie: Grazie a te per aver fatto questa intervista con noi. Grazie ai lettori di Metallized. Speriamo di incontrarci un giorno :)

Peter: Grazie!

NdR:
La foto della copertina di Eva Vlonk



IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La Copertina dell'Intervista
RECENSIONI
ARTICOLI
13/11/2022
Intervista
BRUTUS (BEL)
Una vita all'unisono
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]