Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Obituary
Obituary
Demo

Toxik
Breaking Class
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/08/17
BATTLE RAIDER
Battle Raider

24/08/17
PAGAN ALTAR
The Room of Shadows

25/08/17
PORTRAIT
Burn the World

25/08/17
MORBID EVILS
Deceases

25/08/17
CRIMFALL
Amain

25/08/17
THE NEW ROSES
One More for the Road

25/08/17
UNSEEN FAITH
Lost World

25/08/17
DAGOBA
Black Nova

25/08/17
KAL-EL
Astrodoomeda

25/08/17
QUEENS OF THE STONE AGE
Villains

CONCERTI

24/08/17
NERVOSA + GUESTS
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

24/08/17
FESTA BIKERS (day 1)
ZONA INDUSTRIALE - COLOGNO AL SERIO (BG)

25/08/17
FESTA BIKERS (day 2)
ZONA INDUSTRIALE - COLOGNO AL SERIO (BG)

26/08/17
BREAKING SOUND METAL FEST
MESAGNE (BR)

26/08/17
HARD ROCKOLO FESTIVAL
PARCO ROCCOLO - PIEVE DI CADORE (BL)

26/08/17
FESTA BIKERS (day 3)
ZONA INDUSTRIALE - COLOGNO AL SERIO (BG)

27/08/17
BEERAPOCALYPSE NIGHT
IL CHIRINGUITO - PRATO

01/09/17
METAL INPALA (day 1)
PALAFERROLI - SAN BONIFACIO (VR)

01/09/17
COLLEMETAL
CENTRO CIVICO "LA PORTA DEL PARCO" - COLLEBEATO (BS)

02/09/17
HAMMER OF THE GODS FESTIVAL
ELYON CLUB - ROZZANO (MI)

SYMPHONITY - Parla Libor
04/12/2008 (2785 letture)
In un periodo di stanca per il settore Power, i Symphonity hanno da poco rilasciato un gradevole album contenente alcuni spunti interessanti, ecco cosa hanno da dirci.


Ciao, prima di tutto vorresti introdurre la band ai nostri lettori?

Certo, la nostra band si chiama Symphonity ed abbiamo appena pubblicato un album intitolato Voice from the Silence via Limb Music in Europa e negli Stati Uniti e via Marquee/Avalon in Giappone. Il nostro primo album, Goddess of Revenge, era stato rilasciato col moniker Nemesis dalla italiana Underground Symphony ed in Giappone dalla Hot Rockin’. Attualmente la line-up è composta da Olaf Hayer alla voce, Libor Krivak alla chitarra, Ivo Hofmann alle tastiere e Tomas Celechovsky al basso, stiamo cercando un nuovo batterista.

Una curiosità personale circa l’intro: “La morale dell’immorale” è una locuzione italiana, è forse connessa con Morricone e la colonna sonora de “La Piovra”?
Hai assolutamente ragione, è tratto dal tema originale de “La Piovra”, con Michele Placido protagonista, scritto da Morricone, che io amo molto. Corrado Cattani era molto popolare presso la televisione Cecoslovacca a cavallo tra gli anni 80 e gli anni 90 , e ricordo bene la “Cattanimania” nel periodo della mia infanzia. Il tema di Morricome è bellissimo e noi abbiamo cambiato solo un po’ l’arrangiamento ed il tempo. Chitarre e fiati sono stati registrati presso un grosso studio qui nella Repubblica ceca, e penso che il tutto abbia l’effetto di una grande orchestra, credo.

Ok, andiamo all’album, nella mia recensione ho scritto. “Un buon album all’interno di un genere stanco”, sei d’accordo? Il Power è veramente in una fase involutiva?
Uhmmm…..pensi che gli altri generi siano messi meglio? Io non credo. Un sacco di Death e Black metal bands suonano tutte uguali per me ;-) , ma capisco il senso delle tue parole. Come fan del Power vorrei dire che circa il 90% dei gruppi non sono buoni. Il problema è che ce ne sono troppi che saturano il mercato. Qualche volta mi pare che ci siano più musicisti che ascoltatori. Credo che non ci sia bisogno di creare un nuovo stile, ma che serva solo scrivere buone melodie, perché ci sono ancora molti fans che amano quelle forti. C’è la stessa situazione nella musica pop, ogni cosa sembra già sentita, ma non c’è ragione di fermare la pop music, se no dovremmo fermarla tutta la musica ed ascoltare rumori a caso  .

Mi piacciono molto i vostri arrangiamenti, chi ci lavora di solito? Tu o tutto il gruppo?
Di solito preparo un demo al pc ed invito gli altri membri a lavoraci su. Qualche volta ho solo un riff o una melodia e lo facciamo insieme, ma è raro.

Un’altra qualità di VFS è il mixaggio made in Paeth, immagino ne siate contenti.
Veramente molto, anche l’etichetta è contentissima del lavoro di Sacha. La nostra musica ha bisogno di avere palle, ma anche di un suono chiaro con ogni strumento ben distinguibile, e tutto ciò è presente. Ha fatto un bel fottutissimo lavoro.

Come è entrato nel gruppo Olaf Hayer?
Olaf è a tutti gli effetti un membro del gruppo. VFS è stato preparato all’atto della sua entrata nella band, infatti ha scritto due testi e risulta come co-compositore di un pezzo. Nel nostro prossimo album avrà più spazio avendo lavorato di più con noi.

Molti vi accostano a Stratovarius, Rhapsody, etc, Vi crea fastidio?
Uhmm, vorrei dire che è un complimento, ma ogni band deve trovare la sua strada. Voglio dire, proviamo a fare a modo nostro, ma quanto fatto dai nostri idoli è rintracciabile nella nostra musica, ma non credo affatto che siamo una semplice loro copia.

Nelle note leggo circa il drummer: M. Skaroupka aka Marthus, ma allora chi è il batterista attuale?
Ne stiamo cercando uno come ti ho detto, perché Martin è ormai il drummer dei Cradle of Filth e non riuscirebbe a integrare le due cose, segue il suo sogno e noi gli auguriamo il meglio, siamo ancora amici. Non abbiamo ancora un nuovo batterista ed io penso che deva essere qualcosa di più di un semplice successore, potrete leggere sul nostro sito le eventuali novità.

Un consiglio per i fans: la miglior canzone di VFS.
Difficile da dire. Ho composto la maggior parte della musica e non sono proprio indipendente nel giudizio, mi piacciono tutte, ha ha ha.

La cover è forse….inusuale nel mondo del metal. Vi piace davvero?
Si, so che è molto controversa, alcuni la amano , altri la odiano, penso che sia una buona cosa quando la gente discute. Ad ogni modo è un lavoro del pittore americano Derek Gores (Kamelot, Dionysus, Edguy) , e noi preferiamo questa piuttosto che le solite covers stile “warrior”.

Specialmente per Ivo - ma anche per gli altri - sento molte influenze barocche, e questo è normale, ( del resto siamo una delle poche realtà con una sezione dedicata alla classica, quindi…), ma anche Jazz, è una impressione errata?
Non abbiamo paura di inserire elementi esterni nel metal, così è vero che puoi ravvisare elementi Jazz in VFS, così come il nostro eclettismo è riscontrabile nell’inserimento di elementi arabeggianti nel mezzo di “Gates of Fantasy”. D’altro canto rispettiamo la tradizione classica europea.

Cosa ne pensi delle nuove possibilità di promozione come myspace o le webzines come la nostra? Credi che abbiano un ruolo decisivo?
In questo periodo myspace è molto popolare e molti fans ci contattano così, è di molto aiuto per promuovere il gruppo. Preferisco il sito, ma myspace è utile per il contatto diretto con i fans, ci sono molte webzines, ma poche di qualità elevata. Una buona cosa è che danno spazio anche a gruppi sconosciuti.

Ed il P2P? Opportunità o solo perdita di denaro?
In qualche caso i networks P2P sono utili per farti sentire da molta gente, ma è vero che così si comprano meno Cd. Comunque il caso della RIAA contro comunità di utenti o siti come Pirate Bay sono disgustosi, sono sorpreso che non abbiano preso di mira Rapidshare, perché la gran parte del materiale protetto da copyright passa di lì. Che posso dire? Se vi piace la musica di un gruppo e decidete di scaricarla almeno supportate la band nei concerti dal vivo.

E’ tutto, un ciao da metallized e dai metallers italiani.
Grazie per l’intervista, un saluto a tutti gli italiani , Stay Heavy.



IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La band
RECENSIONI
ARTICOLI
04/12/2008
Intervista
SYMPHONITY
Parla Libor
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]