Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Finntroll Live (tratto da http://www.vivomanagement.it/)
Clicca per ingrandire
No More Fear
Clicca per ingrandire
No More Fear
Clicca per ingrandire
No More Fear
Clicca per ingrandire
No More Fear
Clicca per ingrandire
No More Fear
Clicca per ingrandire
Folkstone
Clicca per ingrandire
Folkstone
Clicca per ingrandire
Folkstone
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/11/17
HYPERION
Dangerous Days

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
TAAKE
Kong Vinter

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

24/11/17
HOUSTON
III

CONCERTI

18/11/17
EXTREME NOISE TERROR + GUESTS
CSO RICOMINCIO DAL FARO - ROMA

18/11/17
HELLOWEEN
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

18/11/17
BE THE WOLF + GUESTS
OFFICINE SONORE - VERCELLI

18/11/17
MORTUARY DRAPE + SULFUR + PRISON OF MIRRORS
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

18/11/17
CELESTIA + IMAGO MORTIS + BLAZE OF SORROW
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

18/11/17
HAVENLOST + DISEASE ILLUSION
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

18/11/17
ANIMAE SILENTES + VORTIKA
MOLIN DE PORTEGNACH - FAVER (TN)

18/11/17
DOMINANCE + CRISALIDE
BE MOVIE - SANT'ILARIO D'ENZA (RE)

18/11/17
UNMASK + KILLING A CLOUD
TEATRO LO SPAZIO - ROMA

19/11/17
CRIPPLED BLACK PHOENIX + EARTH ELECTRIC + JONATHAN HULTEN
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

TMF ON THE ROAD: FINNTROLL + FOLKSTONE - Morte, Folklore e Metallo!
06/10/2009 (3974 letture)
Sono le cinque e mezza di lunedì 21 settembre quando imbocco la Milano-Venezia, diretto ad assistere alla data bergamasca del cosiddetto Total Metal Fest On The Road, che vede i Finntroll ed i No More Fear calcare lo stesso palco dei Folkstone, in una serata che si preannuncia di gran successo in termini numerici, dato che già dal mio arrivo al Soundtrack, verso le sette, c'era parecchia gente che aspettava di poter varcare i cancelli del locale; locale che, va detto, ha dimostrato di saper accogliere più che dignitosamente un evento come questo, dal momento che gli spazi del Sountrack permettono di vedere bene cosa sta succedendo sul palco da più o meno qualunque posizione, che il parcheggio è sufficientemente grande per accogliere le macchine di tutti i presenti e considerato anche l'approccio assolutamente professionale dimostrato dagli addetti alla security.

Sostanzialmente una partenza molto, molto buona anche se qualche problema, relativamente ai suoni, c'è stato: so che i musicisti erano pronti per il soundcheck fin dal pomeriggio inoltrato ma, a causa di difficoltà inaspettate con l'impianto, non è stato loro possibile provare i suoni, tanto che i Folkstone all'inizio del loro spettacolo si sono scusati col pubblico accennando esplicitamente proprio a questa situazione. Tuttavia credo sia giusto riconoscere la bontà del lavoro svolto dai fonici, che hanno lavorato sicuramente in una condizione insolita, perchè sono riusciti a farci gustare bene i concerti dei No More Fear e dei Folkstone, mentre i Finntroll sono stati forse i più colpiti dalla cosa; tutto ciò considerando comunque che, almeno dalla mia posizione, la qualità complessiva dei suoni era più che accettabile -diciamo anche che ho assistito a spettacoli ben peggiori sotto questo profilo.
Fatta la dovuta trafila introduttiva, mi accingo dunque a parlarvi delle tre performance di cui sono stato testimone.

NO MORE FEAR
Confesso di non conoscere la musica degli abruzzesi No More Fear, autori di una specie di death metal melodico ben suonato e discretamente costruito; al di là delle definizioni, che lasciano il tempo che trovano e che rischiano di sminuire il valore della band, al di là delle valutazioni sulla bontà della musica, che rimando ad eventuali recensioni, posso affermare che il concerto dei cinque è stato complessivamente buono: la scaletta presentata era abbastanza variegata al suo interno e la risposta del pubblico mi è parsa vivace. Nonostante la proposta dei Nostri fosse molto diversa da quello che il pubblico, forse, si aspettava data la musica delle altre band partecipanti, i No More Fear hanno dimostrato di essere all'altezza della situazione, calcando il palco con professionalità e dimostrando di saperci fare con i propri strumenti; non mi sento di muovere nessuna critica ai ragazzi, anzi suggerisco a tutti voi che state leggendo quest'articolo di andare a vedere i No More Fear appena possibile, anche se non siete amanti delle sonorità tirate come questa: un bello spettacolo è pur sempre un bello spettacolo!

FOLKSTONE
Chi ci segue sa che noi di Metallized siamo spesso presenti agli spettacoli dei Folkstone: un po' perchè crediamo molto nelle capacità dei bergamaschi, un po' perchè ormai siamo (e sono) delle facce amiche, un po' perchè i loro concerti sono sempre una figata, eccoci qui a parlare ancora una volta di loro; loro, che di volta in volta suonano di fronte ad un numero di persone sempre più alto, loro che sono così folkloristici a vedersi eppure così metal nell'attitudine, loro che quando salgono sul palco vengono accolti da un'onda di applausi e che, durante il concerto, provocano accesi focolai di pogo: loro che sono come il buon vino, che invecchiando migliora, anche in quest'occasione suonano con precisione i brani della propria setlist e comunque fanno festa, scherzando col pubblico senza mai sbagliare un colpo. Mi trovo costretto tuttavia a contestare la setlist, molto simile a quella che avevo già visto negli ultimi spettacoli live: tuttavia c'è da considerare che è normale che all'interno dello stesso tour i brani rimangano pressapoco gli stessi, quindi a parte questa considerazione -che non intende assolutamente sminuire l'operato della band- mi trovo anche costretto a complimentarmi con i Folkstone, perfettamente a loro agio nel precedere i Finntroll impostando uno spettacolo tecnicamente indiscutibile. Chiudo il report con una particolare menzione di merito alla coppia formata da Roby e Teo, fantastici a vedersi ed a sentirsi, ed all'ottimo lavoro di Lucas, l'axeman della band, che non fa mai sentire l'assenza di una seconda chitarra onstage. Bravi Folkstone: sempre più in alto!

FINNTROLL
Quando i Finntroll salgono sul palco la gente si accalca, grida e fischia: si percepisce che questo momento è atteso da molti e che i Finntroll hanno una base di fan veramente ben radicata nel nostro Paese, anzi a giudicare dall'energia sprigionata dalla zona palco, mi sa tanto che i finlandesi sono ben consci di questo dato! La scaletta eseguita, che potrete leggere alla fine di questo articolo, pescherà a piene mani dal repertorio della band: molte sono le canzoni che vengono cantate dai presenti, molti sono i poghi che scoppiano qua e la ma, su tutto, c'è una cosa che mi ha fatto letteralmente spalancare gli occhi... vedere una coppia di bambini, che a occhio non avevano neanche dieci anni, ballare e dimenarsi al ritmo ed alla musica dei Finntroll. Chi l'avrebbe mai detto che, durante un concerto fondamentalmente metal, si sarebbe mai potuto assistere ad una scena del genere? Al di là di questo aneddoto, comunque, come accennavo all'inizio di quest'articolo i Finntroll sono probabilmente stati i più colpiti dai problemi legati all'impianto audio: tuttavia, a differenza forse di altre persone, posso dire che il risultato finale non era poi così malaccio... certo, le tastiere erano un po' un'incognita, la batteria era troppo alta rispetto ai restanti strumenti e le chitarre erano sicuramente troppo sature, ma nel complesso, lo ribadisco, posso affermare di aver visto e sentito molto di peggio. Inoltre la band ha sfornato una performance inattaccabile dal punto di vista tecnico e scenico: l'interazione che il cantante Mathias "Vreth" Lillmåns ha stabilito col pubblico era palpabile -nonostante lui fosse convinto di suonare a Milano, e non a Bergamo- ed anche l'imprevisto di una corda spezzata (se non erro sotto Bloddnat) non ha minimamente scosso i musicisti, che hanno continuato a suonare imperterriti dando il tempo a Samuli "Skrymer" Ponsimaa di correre a cambirare chitarra.
Per farla breve, dunque, l'esibizione dei Finntroll è stata più che buona ed ha contribuito ampiamente a far promuovere questa bella serata. Avendone l'opportunità vi suggerisco di assistere agli spettacoli live di questi tre gruppi: ne varrà sicuramente la pena.

SETLIST FINNTROLL
01 Det Iskalla Trollblodet
02 Nedgång
03 Slaget vid blodsälv'
04 Kitteldags
05 Rivfader
06 Nattfödd
07 Aldhissla
08 Blodnatt
09 Trollhammaren
10 Svartberg
11 Eliytres
12 Korpens saga
13 Försvinn Du Som Lyser

--- Encore ---

14 Fiskarens Fiende
15 Jaktens tid
16 Midnattens Widunder


Foto a cura di Giovanni De Vecchi



Raven
Sabato 17 Ottobre 2009, 18.56.19
11
Scommetto che il fotografo ha puntato proprio quelle con la scusa dei NMF
Iskalla
Sabato 17 Ottobre 2009, 18.49.45
10
ci sono anchio nelle foto anche se mi si vedo solo di proffilo e le tette
Khaine
Sabato 10 Ottobre 2009, 10.29.17
9
Ho visto, bravo
Mattia
Sabato 10 Ottobre 2009, 9.36.14
8
sisi...gia vista vi ho aggiunto e adesso commenterò!! bella come foto!
Khaine
Sabato 10 Ottobre 2009, 9.32.57
7
Oh yeah! Mattia hai notato sul nostro myspace? Vai nella sezione foto, ce n'è una che potrebbe interessarti 8-)
Mattia
Venerdì 9 Ottobre 2009, 20.41.16
6
Concerto stupendo..cazzo poi in prima filla con il sudore di routa che mi cadeva addosso!! sisi veramente stupendo come concerto!!
Nattfödd
Mercoledì 7 Ottobre 2009, 19.14.36
5
vedo che è la stessa set-lista che hanno fatto svogliatamente anche a bologna
Khaine
Martedì 6 Ottobre 2009, 20.46.21
4
Mitico Celtico! Circa i Finntroll io ho valutato moltissimo il fatto che hanno suonato con dei suoni più sporchi e mal bilanciati di quelli dei Folkstone (che, a parte gli scherzi, erano veramente molto molto buoni... onore al merito del loro fonico!!!).
Celtico
Martedì 6 Ottobre 2009, 20.14.57
3
ciao a tutti.... I No More Fear non li conoscevo e non mi aspettavo nulla da loro ma alla fine mi sono piaciuti (una botta di violenza fa sempre bene...) Dei Folkstone ormai non dico più nulla, comunque concordo con Khaine che dopo due anni, tutti, compresi i Folkstone stessi, non vedono l'ora di aggiornare la set list con le nuove songs dell'album nuovo aaarrrggghhhhh Sono rimasto un pò deluso dai Finntroll, ma come giustamente detto, forse sono rimasti penalizzati troppo dal suono...giudizio rinviato!
Giasse
Martedì 6 Ottobre 2009, 19.08.11
2
Bella serata. I Finntroll però mi hanno deluso, soprattutto dal punto di vista vocale. Poco tiro e troppo harmonizer... e anche un protagonismo un po' troppo esagerato per il contesto: non li avevo mai visti e me li aspettavo più "nordici"!
....
Martedì 6 Ottobre 2009, 17.48.02
1
AH AH AH c'ero (anche a Bologna) ma qui è stata una figata !!! Folkston una sorpresona
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Finntroll
Clicca per ingrandire
Finntroll
Clicca per ingrandire
Folkstone
Clicca per ingrandire
Folkstone
Clicca per ingrandire
Folkstone
Clicca per ingrandire
Finntroll
Clicca per ingrandire
Finntroll
Clicca per ingrandire
Finntroll
Clicca per ingrandire
Finntroll
ARTICOLI
06/10/2009
Live Report
TMF ON THE ROAD: FINNTROLL + FOLKSTONE
Morte, Folklore e Metallo!
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]