Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Hamferd
Támsins likam
Demo

Steven Wilson
Last Day of June
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/01/18
APOPHYS
Devoratis

22/01/18
ROTHEADS
Sewer Fiends

23/01/18
ENEMYNSIDE
Dead Nation Army

25/01/18
VORACIOUS SCOURGE
Our Demise

26/01/18
MACHINE HEAD
Catharsis

26/01/18
AN EVENING WITH KNIVES
Serrated

26/01/18
LABYRINTH
Return To Live

26/01/18
LIONE-CONTI
Lione-Conti

26/01/18
VICTORIUS
Dinosaur Warfare - Legend Of The Power Saurus

26/01/18
PORTAL
ION

CONCERTI

20/01/18
BANCO DEL MUTUO SOCCORSO + HAMNESIA + LA STANZA DI IRIS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

20/01/18
FATES WARNING + METHODICA
LEGEND CLUB - MILANO

20/01/18
VEXOVOID + EXPLORER + SHENANIGANS
CASEIFICIO LA ROSA - POVIGLIO (RE)

20/01/18
AMRAAM + A TASTE OF FEAR + TRACTORS
ALVARADO STREET - ROMA

20/01/18
SAIL AWAY + GUESTS
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

20/01/18
RAW POWER + TRUTH STARTS IN LIES
BE MOVIE - SANT'ILARIO D'ENZA (RE)

20/01/18
ALEA JACTA + METHEDRAS + CRUENTATOR
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

21/01/18
FATES WARNING + METHODICA
ORION - CIAMPINO (RM)

21/01/18
ASTRAL FIRE + STINS
BIRRERIA HB - PISTOIA

23/01/18
ACCEPT + NIGHT DEMON + IN.SI.DIA
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

NIGHTRAGE - Death melodico con furore
07/11/2009 (1903 letture)
I Nightrage sono una delle più interessanti realtà di melodic death, che di recente hanno pubblicato il loro nuovo album intitolato Wearying a Martyr’s Crown. Abbiamo così contattato il leader e fondatore Marios Iliopoulos per approfondire la loro conoscenza e farci raccontare qualcosa di questo nuovo lavoro.

Holydiver: Ciao Marios, benvenuto su Metallized.it e grazie per quest’intervista.
Marios: Hey Elio, grazie a te per l’opportunità di realizzare l’intervista con te.

Holydiver: Innanzitutto, ci presenti la band? La line up è quasi interamente nuova…
Marios: Dopo molti problemi che ho dovuto affrontare con i ragazzi dell’album precedente, avevo bisogno di un cambiamento e volevo trovare dei ragazzi che amassero suonare questo genere di musica. Antony Hamalainen è il nostro nuovo cantante ed è finlandese. Sono molto contento di lui e funziona davvero bene con lui nella band, è un buon amico, un cantante stupefacente e altrettanto per la composizione dei testi. Alle chitarre c’è Olof Mörck, un ottimo amico ed un fan dei Nightrage che era solito aiutarci ad intermittenza diverse volte, così è stato naturale inserirlo nella band ed è un grande chitarrista/compositore. Alla batteria Jo Nunez dal Belgio, un ragazzo straordinario che picchia la sua batteria così forte da far sì che le persone scuotano le proprie teste, un ragazzo simpaticissimo e un batterista killer, votato interamente alla band. Da ultimo ma non l’ultimo Anders Hammer al basso, un abile bassista che riesce ad amalgamare l’intero sound della band, è la mente del gruppo e ha sempre la cosa giusta da dire.

Holydiver: In realtà i Nightrage hanno spesso cambiato line-up: c’è una ragione in questo, è semplicemente successo o tu li consideri un progetto solista? Cosa puoi dirci a riguardo?
Marios: In effetti è una cosa stranissima ma naturalmente c’è una ragione dietro a ciò. Prima di tutto lasciami dire che sono molto esigente nei confronti di chi entra nella band e non mi piacciono le persone che agiscono come parassiti, che sono in grado solo di creare molta tensione. Questa band è la mia vita e voglio che questa sia una squadra sana, ho visto gente fare così tante cose dannose per la band, ma ho sempre dato loro una seconda chance, ero stanco di persone a cui dovevo pulire il culo e dare da mangiare come a dei bambini. Ho avuto anche la sfortuna di inserire nella band le persone sbagliate, che vedevano la musica come uno strumento per ottenere fama e fare guadagni extra, prendendo i vantaggi del nome della band come parassiti. I Nightrage non sono un progetto e non lo saranno mai, è una band ma per far sì che questa band vada avanti, ho dovuto prendere alcune decisioni drastiche e cambiare line up molte volte. Inoltre, certe volte alcuni voluto lasciare perché avevano altre band di cui occuparsi, e purtroppo i Nightrage erano per loro un progetto, per così dire. Ho provato con gran fatica a mantenere la band in vita, ma chiunque ha le sue difficoltà, il che significa provare a realizzare i tuoi sogni, lungo il percorso affronterai molti ostacoli, ma se credi in quello che fai niente potrà fermarti e far sì che accada.

Holydiver: Questa volta a quanto pare hai scelto musicisti magari non molto famosi, ma credo che nonostante ciò questa sia la vostra miglior line up di sempre ascoltando i risultati. Sei d’accordo?
Marios: Sì, penso che la nostra attuale line up sia la migliore e la sola ragione è che la gente che suona in questa band rispetta il nostro sound e non viene per cambiare nulla, solo per aggiungere ad esso e renderlo migliore. Sono molto contento che finalmente ho alcuni ragazzi felici nella band, che amano suonare questa musica e andiamo d’accordo insieme e abbiamo l’un l’altro un rispetto reciproco, non cambierei questo per niente al mondo neanche se mi chiedessero di lavorare con i musicisti più famosi, non si può davvero cambiare qualcosa come questo. Dio maledica chi lo fa.

Holydiver: Ho apprezzato molto il lavoro di chitarra sull’album e credo che ci sia un grande affiatamento tra i due chitarristi: dicevi prima che in effetti avevate già suonato insieme…
Marios: Sì come dicevo prima conosco Olof da molti anni fin da quando viviamo nella stessa città, ricordo che veniva da me e mi raccontava come era rimasto colpito da nostro secondo album. Abbiamo jammato molte volte con Olof e posso dirti che sta funzionando bene, ama il modo in cui suono la chitarra e vuole jammare tutto il tempo. Sono veramente dei bei momenti quando suoniamo insieme, non sono in grado di spiegarlo ma abbiamo sempre questa bella chimica mentre jammiamo e puoi davvero vedere che questo è un grande sforzo di squadra, non tanto 2 tipi che si impressionano l’un l’altro con le loro abilità. Lui ascolta semplicemente un riff e aggiunge una grande melodia o un assolo, capisce il suono dei Nightrage meglio di chiunque altro, e questo consente che tutto funzioni, diversamente non potremmo scrivere canzoni quando manca l’ispirazione.

Holydiver: Sono rimasto particolarmente impressionato dal cantante: come vi siete conosciuti? Qual è il suo background? Ha dato un contributo importante al vostro sound?
Marios: Beh, Antony ci ha trovati su myspace e mi ha detto che voleva che gli dessimo una chance, sembrava essere veramente appassionato e ho sentito che avrebbe potuto funzionare dopo aver ascoltato alcuni suoi demo. Questo ragazzo potrebbe di sicuro essere annunciato come il cuginetto di Tomas Lindberg, possiede un tono stupefacente ed il suo approccio complessivo è esattamente ciò che volevamo come band, dopo un’enorme delusione per le parti vocali sul precedente album. Ci ha aiutato molto con il nuovo album, scrivendo liriche e occupandosi di tutte le melodie vocali e gli arrangiamenti vocali. È come un fratello per me, grande cantante, devoto al 100%, cosa puoi volere di più da un cantante?

Holydiver: Avete registrato l’album nel leggendario Studio Fredman, dove hanno registrato i loro classici anche i principali acts di Goteborg: quanto vi sentite vicini a quel sound e a quello stile?
Marios: Abbiamo realizzato 3 albums con i Nightrage nello Studio Fredman, per noi è naturale registrare lì, conosciamo Fredrik molto bene e siamo fiduciosi che ci darà sempre un sound potente. Penso che i Nightrage abbiamo il loro proprio sound che è anche influenzato da differenti generi della musica metal. Il death metal svedese è sempre stato una grande ispirazione per noi e vogliamo evolvere quel sound e migliorarlo anche. Sentiamo di essere una di quelle poche bands che suona quel particolare death metal e non ci sono bands interessate a fare ancora quella musica, vogliamo restare al puro sound del melodic death metal così com’era molti anni fa, prima che tutto il metalcore e che gli elementi pop distruggessero quest’arte musicale.

Holydiver:Mi piace molto una canzone come Collision of Fate e penso che sia grandioso il finale con il flamenco: ti piace il flamenco o è stata solo un’idea che ti è venuta al momento di registrare quella canzone?
Marios: Beh, mi piace molto suonare la chitarra acustica e mi piace aggiungere quelle idee nella nostra musica così da conferire un pizzico di varietà rispetto a quanto di solito si ascolta negli album metal. Non avevamo mai pensato prima a quest’idea, abbiamo semplicemente premuto play ed iniziato a registrare, volevamo mantenere quel flusso libero attraverso questo pezzo così da mantenerlo il più fresco ed originale possibile.

Holydiver: Sting of Remorse è una canzone molto differente dalle altre: è stata scritta per i Nightrage sin dall’inizio?
Marios: Sì, l’abbiamo composta per i Nightrage e per questo album in particolare, ed era stata concepita per suonare in quel modo, volevamo creare una differente sorta di atmosfera, perché aggiungiamo lì tutti i cori e le tastiere, così da farla suonare quanto più musicale possibile. Questo tipo di canzone mostra anche il tipo di dinamismo che ad una band come i Nightrage piace esplorare, e mostra alcune altre facce del nostro modo di comporre e delle nostre idee musicali, suona un po’ diversa ma anche metal in qualche modo.

Holydiver: Quail sono attualmente i tuoi rapporti con Gus G? Perché ha lasciato la band? Suona comunque anche su Sting of Remorse, se non erro, non è così?
Marios: Gus è il mio migliore amico ed un mio autentico fratello di sangue, abbiamo iniziato a suonare in questa band insieme e in tutti questi anni siamo stati in contatto con frequenza quasi giornaliera. Sono così orgoglioso e felice per il fatto che lui è il nuovo chitarrista di Ozzy Osbourne e sento che lo merita totalmente, dato che è un chitarrista e musicista fenomenale. Ha lasciato la band alcuni anni fa perché preferiva concentrarsi sulla sua band, i Firewind, il suo cuore non era per suonare death metal e lo capisco perfettamente. Così abbiamo avuto uno special guest sul nuovo album, perché lo chiude suonando due stupefacenti assoli alla fine di “Sting of Remorse”.

Holydiver:I vostri progetti per il futuro?
Marios: Suonare quanti più tour e show possibili e realizzare un nuovo album dopo il tour.

Holydiver:Ok, Marios, grazie ancora. Lascio a te le conclusioni se vuoi aggiungere qualcos’altro.
Marios: Molte grazie per l’intervista e spero che verremo a suonare in Italia presto. Hail a tutti i nostri fratelli in Italia e per favore andate a comprare quest’album e supportate la musica vera e non i trend.



IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Nightrage
RECENSIONI
80
ARTICOLI
07/11/2009
Intervista
NIGHTRAGE
Death melodico con furore
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]